Palm ora è PalmOS 5

In ritardo rispetto ai piani iniziali Palm rilascia la nuova versione del suo OS, che sarà in grado di sfidare i PocketPC sul loro terreno: multimedia e comunicazione. Cessa il supporto agli hack ma le promesse sono tante


Roma – Palmsource , la sussidiaria di Palm che si occupa dello sviluppo del popolare sistema operativo per PDA, ha finalmente annunciato la conclusione del lavoro di sviluppo di PalmOS 5 ed il suo rilascio a produttori e sviluppatori.

PalmOS 5 sembra doversi sobbarcare due grosse responsabilità: quella di traghettare tutto il mondo Palm verso una nuova piattaforma hardware, la ARM (Advanced RISC Machines), e quella di frenare il poderoso sprint dei PDA PocketPC.

PalmOS 5 include molti miglioramenti dal lato architetturale e introduce il supporto, nelle applicazioni, all’uso del multitasking e del multithreading, funzionalità che potranno trarre vantaggio dai processori sempre più veloci e dalla piattaforma ARM, la stessa utilizzata dai PocketPC.

Il nuovo sistema operativo embedded sarà il primo ad integrare, sulla piattaforma Palm, funzioni multimediali come la riproduzione di musica e di video su display a colori da 320 x 320 pixel (una risoluzione più che doppia rispetto a quella di molti Palm attuali). Il nuovo OS supporta inoltre le tecnologie di rete wireless, fra cui Bluetooth e Wi-Fi, e supporta standard di sicurezza come SSL.

Palm sostiene che questa nuova piattaforma software incrementa le prestazioni senza influire sull’autonomia delle batterie, un fattore divenuto sempre più cruciale con l’innalzarsi delle frequenze di clock e dei chip integrati nei PDA.

Tutti i vecchi programmi potranno girare in un ambiente emulato ad una velocità che, secondo alcuni sviluppatori, talvolta potrebbe essere anche maggiore di quella attuale.

Purtroppo, nonostante Palm si sia sforzata, nel nuovo OS, di mantenere la compatibilità con il passato, PalmOS 5 non supporterà più gli “hack”, quelle piccole utility scritte da terze parti che estendevano le capacità dell’attuale OS.

I primi modelli di Palm ad integrare il nuovo sistema operativo sono attesi per questa estate e, almeno inizialmente, dovrebbero tutti adottare l’architettura ARM-based OMAP di Texas Instruments . PalmOS 5 supporta in ogni caso anche le altre due principali architetture ARM sul mercato: la XScale di Intel e la DragonBall MX di Motorola.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Perche' AMD e Intel?
    Cioe' sono solo due i produttori!?!?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche' AMD e Intel?
      Perche', per ora sono gli unici due produttori con CPU performanti. Purtroppo Via con il sua CPU e' molto indietro in termini di prestazioni.
  • Anonimo scrive:
    Non capisco...
    Scusate, non ho capito bene una cosa: tutti dicono che l'athlon è molto più performante del P4 e un pelo più economico, ed è vero, ci credo anch'io.Ma se voglio le Rambus a 800 Mhz, devo per forza prendere un P4 per via del bus di sistema a 400Mhz; voi dite che un P4 con Rambus è equivalente all'athlon con le ddr?(es: P4 2Ghz con Rimm e Athlon XP 2000+ con ddr)A me sembra molto strano, però non si sa mai...pieggi.
  • Anonimo scrive:
    Pentium 2 a 2,2 Ghz
    non mi risulta esistere questo processore, ho forse letto male l'articolo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Pentium 2 a 2,2 Ghz
      si tratta del vecchio slot 1 overclockato a 2.2GHz e annegato in una vascha di cognac per evitare di danneggiarlo.NB: attenzione che se usate lo STOCK84 non vi regge 2.2GHz ma al massimo 233MHz.a dimenticavo: il cognac non e' per la CPU ma per il felice propietario.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pentium 2 a 2,2 Ghz
      - Scritto da: io
      non mi risulta esistere questo processore,
      ho forse letto male l'articolo? no, hai letto bene ma potevi anche cliccare sulla frase.. e trovavi http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=40324:))))))))))
    • Anonimo scrive:
      Re: Pentium 2 a 2,2 Ghz
      e su, dai, ben 3 (4!) post per una svista ... a chi non capita di sbagliare? Mai visto un errorino sui quotidiani? Mica telefonate al giornalista! E poi il link è corretto.Un po' di rispetto per chi scrive.un salutoFilippo
      • Anonimo scrive:
        Re: Pentium 2 a 2,2 Ghz
        No io per chi scrive su questo sito non ho alcun rispetto, perchè loro sono i promi a non averlo verso i lettori.Siete troppo di parte, andate in politica!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Pentium 2 a 2,2 Ghz
          i "promi" !?!?!?!?!?!mmmmmmmhhhhhhhhUUUUUUUUUUUUUAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!l'asino che dice al bue cornuto- Scritto da: morph
          No io per chi scrive su questo sito non ho
          alcun rispetto, perchè loro sono i promi a
          non averlo verso i lettori.
          Siete troppo di parte, andate in politica!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Pentium 2 a 2,2 Ghz
      Naturalmente è P4! Corretto, grazie ;-)- Scritto da: io
      non mi risulta esistere questo processore,
      ho forse letto male l'articolo?
Chiudi i commenti