Panasonic frigge Blu-ray e DVD

Il colosso nipponico sta per lanciare un masterizzatore capace di leggere e scrivere sia i dischi in formato Blu-ray che i DVD tradizionali. Sony dovrebbe seguirla a ruota


Tokyo (Giappone) – Alla fine di luglio Panasonic lancerà sul mercato quello che, secondo l’azienda, sarà il primo masterizzatore Blu-ray capace di leggere e scrivere sia i dischi a laser blu che i tradizionali DVD a laser rosso.

Il DMR-E700BD, questo il nome della nuova unità, potrà registrare dischi Blu-ray a singolo e doppio layer: questi ultimi hanno una capacità di 50 GB, equivalente a circa 9 ore di TV digitale satellitare. Per confronto, i DVD tradizionali a doppio layer possono contenere circa 8,5 GB di dati.

Il masterizzatore di Panasonic scriverà anche i formati DVD-RAM e DVD-R/RW mentre, per quanto è dato sapere, non dovrebbe supportare i dischi DVD+R/RW.

Il prodotto, destinato ad un uso professionale e aziendale, avrà il non modico prezzo di quasi 2.800 dollari: i dischi Blu-ray DL prodotti da Panasonic costeranno invece circa 70 dollari.

Sony , che ha introdotto il primo – e per ora unico – masterizzatore Blu-ray lo scorso anno, ha pianificato il rilascio di un modello dual-layer entro la fine del 2004. Il gigante giapponese ha anche annunciato, lo scorso maggio, una tecnologia che le consentirà di produrre masterizzatori capaci di scrivere e leggere DVD a laser blu e a laser rosso. Per il momento non è noto se il drive di Panasonic utilizzi la tecnologia di Sony.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E' una buona idea ...
    ...integrare tecnologie di sicurezza nei cellulari.L'importante è che non mettano tecnologie del tipo TCPA/Palladium.
  • Anonimo scrive:
    perche li chiamano chippetti?
    gli arm stanno sui cellulari + potenti e con i symbian os gestino anceh 64 mega di memoriadi sto passo faranno concorrenza ad intel
  • Anonimo scrive:
    No Execute di chi?
    Dall'articolo:---------------------------------------------------------------------------
    (un po' come fa la tecnologia No Execute di Microsoft) ^^^^^^^^^^^^^^^---------------------------------------------------------------------------????????Spero che sia una svista! :s
    • la redazione scrive:
      Re: No Execute di chi?
      Nel mondo delle CPU x86 questa tecnologia è stata proposta da Microsoft, che ne ha steso le specifiche base: i produttori, come AMD e Intel, l'hanno poi implementata in alcuni loro processori chiamandola con nomi diversi. In ogni caso No Execute è proprio il nome della tecnologia integrata nel prossimo Service Pack 2 per Windows XP per supportare la nuova generazione di CPU "sicure". Nel nostro archivio trovi maggiori info.Ciao ;)- Scritto da: Anonimo
      Dall'articolo:
      ---------------------------------------------

      (un po' come fa la tecnologia No
      Execute di Microsoft)
      &nb
      ---------------------------------------------

      ????????
      Spero che sia una svista! :s
Chiudi i commenti