Parhelia vuole schiacciare GeForce e Radeon

Matrox ha svelato un nuovo chippone grafico con cui, almeno sulla carta, sembra poter aspirare al vertice del mercato 3D. Se le premesse sono queste ATI e Nvidia devono far posto ad un terzo incomodo. La fine del duopolio?

Montreal (Canada) – Entro la fine dell’anno il mercato dei processori grafici 3D sembra destinato a vivacizzarsi parecchio, e questo grazie all’arrivo sul segmento consumer di concorrenti che, stando a quanto annunciato, potrebbero seriamente minacciare il semi-duopolio che ATI e Nvidia hanno creato nel settore.

Dopo il recente annuncio di Creative/3DLabs, è ora il momento di Matrox, una società che fino ad oggi si era tenuta alla larga dalla sfida “tutticontrotutti” nel mercato degli hardcore gamer ma che oggi, grazie al suo nuovo chippone Parhelia-512, sembra decisamente pronta a sfidare le ultime incarnazioni di GeForce e Radeon.

Di Parhelia-512 salta subito all’occhio l’elevato numero di transistor, ben 80 milioni (contro i 63 milioni del GeForce 4), e la nuova architettura a 512 bit. Il chip è costruito con una tecnologia a 0.15 micron ed integra un’interfaccia con la memoria DDR di 256 bit, in grado di fornire un’ampiezza di banda di oltre 20 GB/s.

Dotata del supporto all’AGP 8x, Parhelia-512 supporta un frame buffer contiguo di dimensioni fino a 256 MB ed integra due RAMDAC, un encoder TV e supporto per due transmitter DVI. Il chip viene dichiarato compatibile con le OpenGL 1.3 e le DirectX 8.0, tuttavia Matrox sostiene che esso integrerà anche il supporto ai vertex shader array delle DirectX 9.

Matrox afferma che con questa GPU intende rivolgersi sia agli utenti professionali che agli appassionati di tecnologia e di videogiochi, perseguendo tre obiettivi principali: “portare ai massimi livelli di qualità ogni aspetto della visualizzazione (Highest-Fidelity Graphics), sostenere prestazioni sempre elevate anche nel corso di rendering complessi ed offrire un numero significativo di innovazioni sostanziali”.

“Per High Fidelity intendiamo una riproduzione superba, confondibile con l’originale,” ha dichiarato il Presidente di Matrox, Lorne Trottier. “Dietro il progetto di Matrox Parhelia-512 c’è l’intento di perseguire nuovi livelli di qualità grafica – the Highest Fidelity Graphics – attraverso la rappresentazione altamente realistica di colori, scene 3D, testi ed immagini, il tutto scaturente da un’unica fonte di qualità, prestazioni e funzionalità senza pari.” Fra le funzionalità grafiche del nuovo chippone di Matrox vi è il quad texturing a quattro pixel per ciclo di clock, il sottosistema di rendering a quattro stadi di texture programmabili e cinque stadi di shader programmabili per ciascuna delle quattro pixel pipeline, il sottosistema di texture filtering in grado di allocare dinamicamente fino a 64 texture sample per ciclo di clock, l’accelerazione hardware per l’antialiasing su testi e simboli e il full screen antialiasing 16X applicato sui pixel dei bordi dei triangoli.

La GPU supporta poi la tecnologia DualHead, per la visualizzazione dello schermo su due dispositivi contemporaneamente, e la tecnologia TripleHead Desktop, che consente di ampliare in senso orizzontale il desktop di Windows attraverso l’affiancamento di tre monitor.

Dalle caratteristiche tecniche di Parhelia-512 è possibile dire che al momento attuale quella di Matrox sembra essere l’architettura grafica più avanzata in circolazione. Ma va sottolineato che allo stato questa sua leadership tecnologica è soltanto virtuale visto che i primi prodotti di test verranno rilasciati soltanto a giugno e il prodotto definitivo sarà commercializzato non prima della fine di luglio. C’è poi da considerare il fatto che Matrox, a differenza delle sue avversarie, produrrà in proprio tutte le schede grafiche basate sul suo nuovo chip e, di conseguenza, non sembra interessata a concorrere con ATI e Nvidia per il mercato di massa: come sua tradizione, Matrox pare più propensa a rivolgersi ad una nicchia di mercato disposta a tirar fuori dal portafogli cifre che, secondo indiscrezioni, potrebbero aggirarsi fra i 400 e i 500 dollari.

Non rimane che attendere fiduciosi i primi benchmark e capire se questo prodotto ha – come sembrerebbe – potenziale sufficiente per combattere ad armi pari anche con i nuovi chip annunciati da ATI, Nvidia e 3DLabs, tutti attesi entro la fine dell’anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Errori nella Homepage
    Da più di una settimana in homepage CLLICA QUI nella sezione Forum, ma nessuno controlla gli errori ogni tanto, errare è umano ma almeno controllate una volta al giorno gli errori...per il giornale no comment :p
    • Anonimo scrive:
      Re: Errori nella Homepage
      Ma tu vai anche a guradarla quella pagina?? Questa si che è 1 cosa da lol rotfl e chi + ne ha + ne metta!
  • Anonimo scrive:
    Virus
    Che palle co sti virus caxxio!!!
  • Anonimo scrive:
    FATEMI UN FAVORE
    E' SEMPRE LA STESSA STORIA... SI DA' LA TEORIA E NON LA PRATICA... SE PER CASO QUALCUNO DI VOI CONOSCE QUALCHE SISTEMA SU COME COMPRARLO ORDINARLO 'NSOMMA SE SAPETE COME AVERLO POTRESTE DIRMELO???e-mail per info:inkjetci2_la_vendetta@yahoo.it
  • Anonimo scrive:
    Partito dell'Hacker Journal italiano
    Comprato HJ e letto attentamente.Veste grafica molto brutta.Ortografia scarsa.Contenuti superficiali (vedi articolo sulle LAN)Pero` fanno pubblicita` a punto-informatico, strano...Cosa sia l'hacking pare che la redazione del giornalino non ne abbia la sia pur vaga idea, e questo secondo me e` grave perche` induce il lettore (che immagino molto giovane visto il taglio che la rivista si e` data) a convincersi vieppiu` che l'importante per essere un dritto sia scrivere con le cappa.Arvezze.
    • Anonimo scrive:
      Re: Partito dell'Hacker Journal italiano
      il problema è che molti giovani (dai 13 ai 16 anni diciamo, ma ci sono eccezioni di 17 e 18), penseranno che hacking significa:- usare netbus o bo2k- scrivere con le k- dire sempre ms sux e linux rulez (anche senza mai avere usato linux)- dire che si ha un cugio figlio dello zio del nonno dell'amante che ha bucato la nasa- cercare l'exploit su internet e usarlo, anche senza capire come funziona, l'importante è bucarese questa è informazione... l'italita (e non solo) sta diventando sempre di più un paese in cui la disinformazione la fa da padrona
      • Anonimo scrive:
        Re: Partito dell'Hacker Journal italiano
        - Scritto da: ...
        se questa è informazione... l'italita (e non
        solo) sta diventando sempre di più un paese
        in cui la disinformazione la fa da padronaDategli retta lui e' un esperto della disinformazione. Pensate che e' riuscito a dire che "Il 90% dei formati di file microsoft e' pienamente documentato".
    • Anonimo scrive:
      Re: Partito dell'Hacker Journal italiano
      ciao scusami per il disturbo, ho una cosa da chiederti molto importante come posso scoprire user e pass di una caselle di posta? purtroppo e molto difficile spiegarti il motivo perche e molto doloroso ma non so a chi rivolgermi e pensavo a voi il mio indirizzo e ines_84@virgilio.it perfavore un aiuto.
  • Anonimo scrive:
    The Hacker Crackdown
    Io invito tutti gli imbecilli presenti in questo forum (che sin'ora non hanno fatto che offendere, dare dei delinquenti, di minacciare arresti ecc. ecc.) ad andarsi a leggere "The Hacker Crackdown" di Bruce Sterling. Il libro è questo: http://www.csmtbo.mi.cnr.it/decoder/shake/catalogo/cybpnk/4hacker.htm, molti di voi credo abbiano le idee estremamente consfuse, questo splendido libro penso possa aiutarvi a capire cosa significhi ETICA, cosa significhi ESSERE HACKER ma soprattutto la differenza che passa tra esserlo o essere un delinquente che sfrutta la tecnologia a suo beneficio economico.Se siete in grado, potete leggerlo integralmente in inglese qui:http://www.lysator.liu.se/etexts/hacker/CiaoKC
    • Anonimo scrive:
      Re: Riassunto :))

      Io invito tutti gli imbecilli presenti in
      questo forum (che sin'ora non hanno fatto
      che offendere, dare dei delinquenti, di
      minacciare arresti ecc. ecc.) ad andarsi a
      leggere "The Hacker Crackdown" di Bruce
      Sterling. Il libro è questo:
      http://www.csmtbo.mi.cnr.it/decoder/shake/catVisto che sei tanto intelligente, ce la fai a capire la differenza tra hacker e lamer?Forse no, visto che non capisci nemmeno la differenza tra imbecilli e persone intelligenti.
      Se siete in grado, potete leggerlo
      integralmente in inglese qui:
      http://www.lysator.liu.se/etexts/hacker/Non sono in grado! oddio, non sono un acher! buaaaaaaaaaaaaaaa!
  • Anonimo scrive:
    Riassunto :))
    Riporto parte di un mo post su un forum di cui non faccio nome per non pubblicizzare :)ogni tanto aggiungo delle note tra parentesi-----------Non volevo fare polemiche anche perchè ero fiduciosissimo di questa rivista.. purtroppo la delusione è troppa, non ho comprato il giornale ma lessi prima ke il sito venisse oscurato le critiche sul forum. A parte l'articolo copiato su kevin ke neanke si sono degnati di leggere prima di pubblicare evidentemente.. (mi riferivo ai riferimenti di kevin ancora in prigione è stato trovato l'articolo copiato e risale al 95)A parte le evidente contraddizioni nel parlare di open source, evidentemente non sanno cosa sia con esattezza.. (dichiarazione di rivista opensource e poi pubblicazione anche parziale di testo e immagini vietata, non che dovrebbe essere libera ma almeno non dichiarate l'appannaggio opensource)A parte le critiche a mio avviso giustissime sulla scelta del logo conoscendo l'ignoranza italiana ke associa il termine hacker a pirata.. ma daaaaaaaai (alla Mughini), forse questa è la critica meno pesante perchè come ha detto qualcuno potrebbe essere ironico, anche se se dopo le altre critiche sfido chiunque a credere nell'ironia A parte l'evidente impostazione degli argomenti scelti idirizzati non ad un newbies appassionato ma a chi ha sentito parlare di modi facili di fare danni e "bucare siti" (siamo anni luce dal mondo degli hacker)A parte il fatto che una rivista di hacking DEVE essere fatta da hackers (almeno qualcosa di simile) altrimenti non è una rivista di hacking per definizione, io mi rifiuto di credere che un hacker reputi sicuro mettere il suo sito su win2000 e farlo in ASP, io lo posso mettere su IIS perchè non so fare niente, e ora non mi venite a dire che queste cose non contano.. Già qui avevo deciso di non comprare questo non dico LamerJournal ma squallido tentativo di imitazione di una rivista di hacking.. poi mi dico: vabè sarà il primo numero l'hanno fatto per attirare gente. Passano 30 secondi e mi ritrovo a vedere ke il forum non solo è "bucato" (per modo di dire), ma ke vogliono appararsi dicendo ke l'avevano fatto apposta per permettere a tutti di modificare il forum? ma sono ridicoli facevano + bella figura ad ammettere che sono dei ragazzini alle prime armi, il mio "per modo di dire" si riferisce al modo in cui era vulnerabile il forum, il database (e quindi tutte le pass compresa quella di admin del forum) era semplicemente scaricabile da tutti (ho pianto per le risate). -----------------Sul forum qualcuno aveva detto ke il sito fosse down pkè qualcuno ha dossato e minacciato l'admin del server di continuare se non avesse oscurato il sito.. probabilmente non è vero visto che il sito è di nuovo up, ma con delle piccole modifiche:nonostante la dichiarazione di rendere il sito liberissimo e senza censura non c'è + traccia delle vekkie critiche, e soprattutto ora il forum è una sottosezione del forum di Bismark e Gnomix, che modo elegante di risolvere i problemi per degli hacker :))FraCtaL D| KzIn3
  • Anonimo scrive:
    MI SONO ROTTO...
    Sinceramente credo che tutte le parole dette su HJ siano solo una perdita di tempo. HJ è una rivista con scritto sopra HACKER e all'interno ci sono articoli vecchi... "News", che visto la rivista pare essere mensile, saranno dei "Remember" e non news... Francamente penso che creare una rivista sia stato qualcosa di troppo roboante, non credete? In fondo quello è tutto materiale che trovate in rete, e trovo inutile utilizzare un canale media come la stampa per propagandare un qualcosa che solo poche persone possono capire realmente.La rete si è riempita di certi individui che credono di saper utilizzare certi programmi e quindi di atteggiarsi come degli hackers. Molti nemmeno sanno che il "sempre stato inutile" Click non serve più a niente, così come altri programmi che troviamo negli script per mirc. Hacker.. che strana parola...Molti se la cuciono addosso in modo improprio, lo sappiamo benissimo. Io ho comprato la rivista per curiosità, volevo vedere che cosa ci avevano messo dentro... Ho letto, riletto, rigirato la rivista, mi manca solo di leggerla riflessa allo specchio, ero alla ricerca di una cosa... niente da fare, non l'ho trovata. Sapete a cosa alludo? All'etica Hacker. Non c'è nessun riferimento all'etica, niente di niente. E' la cosa più importante. Prima ancora di imparare il TCP/IP è bene che molti si studino l'etica e capiscano che cosa significa questa parola. Purtroppo la mentalità di chi si avvicina al computer con nella testa il solo pensiero "devodiventareunhacker! devodiventareunhacker!" è quella di un ragazzino che vuole farsi bello con i suoi amici di scuola. Oggi non ha più senso la parola Hacker, per lo meno, intesa come lo intende la maggior parte della gente. Questi ragazzini, vogliono tutto e subito. Vogliono hackerare una shell senza nemmeno sapere le basi fondamentali dell'informatica... Insomma, voglio dire che tutto questo non ha senso, non ha più senso. L'hacking inteso come "intrusione per forza" è il più grosso monumento allo sterco regalato alla vera comunità hacker. Ne ha infangato le fondamenta, tutto per colpa di un esercito di emulatori esaltati. Tutti esaltati. Tutti criticano e tirano palle di sterco in faccia a chi "osa" fare un errore a parlare di informatica. Vedo che siamo tutti degli DEI e vedo anche che nessuno ha un po' di umiltà. Vedo che in Italia (e non solo) siamo sempre i soliti, critichiamo, vogliamo, siamo i migliori. Bhè, a me non sembra proprio... Riflettete gente, non mi sembra che viviamo nel nuovo ordine mondiale, e non mi sembra che siano chiari concetti che invece dovrebbero essere solidi e indistruttibili.
    • Anonimo scrive:
      Re: MI SONO ROTTO...
      - Scritto da: [JARRET]
      Sinceramente credo che tutte le parole dette
      su HJ siano solo una perdita di tempo. HJ è
      una rivista con scritto sopra HACKER e
      all'interno ci sono articoli vecchi...
      "News", che visto la rivista pare essere
      mensile, saranno dei "Remember" e non
      news... Francamente penso che creare una
      rivista sia stato qualcosa di troppo
      roboante, non credete? In fondo quello è
      tutto materiale che trovate in rete, e trovo
      inutile utilizzare un canale media come la
      stampa per propagandare un qualcosa che solo
      poche persone possono capire realmente.
      La rete si è riempita di certi individui che
      credono di saper utilizzare certi programmi
      e quindi di atteggiarsi come degli hackers.
      Molti nemmeno sanno che il "sempre stato
      inutile" Click non serve più a niente, così
      come altri programmi che troviamo negli
      script per mirc. Hacker.. che strana
      parola...Molti se la cuciono addosso in modo
      improprio, lo sappiamo benissimo. Io ho
      comprato la rivista per curiosità, volevo
      vedere che cosa ci avevano messo dentro...
      Ho letto, riletto, rigirato la rivista, mi
      manca solo di leggerla riflessa allo
      specchio, ero alla ricerca di una cosa...
      niente da fare, non l'ho trovata. Sapete a
      cosa alludo? All'etica Hacker. Non c'è
      nessun riferimento all'etica, niente di
      niente. E' la cosa più importante. Prima
      ancora di imparare il TCP/IP è bene che
      molti si studino l'etica e capiscano che
      cosa significa questa parola. Purtroppo la
      mentalità di chi si avvicina al computer con
      nella testa il solo pensiero
      "devodiventareunhacker!
      devodiventareunhacker!" è quella di un
      ragazzino che vuole farsi bello con i suoi
      amici di scuola. Oggi non ha più senso la
      parola Hacker, per lo meno, intesa come lo
      intende la maggior parte della gente. Questi
      ragazzini, vogliono tutto e subito. Vogliono
      hackerare una shell senza nemmeno sapere le
      basi fondamentali dell'informatica...
      Insomma, voglio dire che tutto questo non ha
      senso, non ha più senso. L'hacking inteso
      come "intrusione per forza" è il più grosso
      monumento allo sterco regalato alla vera
      comunità hacker. Ne ha infangato le
      fondamenta, tutto per colpa di un esercito
      di emulatori esaltati. Tutti esaltati. Tutti
      criticano e tirano palle di sterco in faccia
      a chi "osa" fare un errore a parlare di
      informatica. Vedo che siamo tutti degli DEI
      e vedo anche che nessuno ha un po' di
      umiltà. Vedo che in Italia (e non solo)
      siamo sempre i soliti, critichiamo,
      vogliamo, siamo i migliori. Bhè, a me non
      sembra proprio... Riflettete gente, non mi
      sembra che viviamo nel nuovo ordine
      mondiale, e non mi sembra che siano chiari
      concetti che invece dovrebbero essere solidi
      e indistruttibili.concordo pienamente ma l'idea di fare una rivista cartacea per essendo per pochi non è male ma come hai detto tu è tutta roba che si trova anche in rete
    • Anonimo scrive:
      Re: MI SONO ROTTO...
      sinceramente l'ho comprata solo per curiosita' , ma credo che come rivista mensile di sole 32 pagine , beh.........per poi avere notizie "news" e la mancanza dei link degli argomenti citati , non penso che la ricomprero'.In edicola c'e' di meglio a quel prezzo
    • Anonimo scrive:
      E IO PURE MI SONO ROTTO
      Forse non dovrei avere voce in capitolo ma in fondo questo è un forum, no?Io all' inizio volevo diventare un "hacker" perchè credevo che erano ancora vere quelle cose che scrivevano nei documenti sull'etica. Ha differenza di molti ho cominciato a impare su documenti di etica piuttosto che su qualche testo che ti promette di sfondare qualche tuo amico con il net-bus, quindi non vi poteete immaginare come pensavo fosse la comunità Underground Italiana.Appena pensai che sapevo distinguere "IP" da "PROXY" entrai in una chat che si diceva di "Hacker", non vi dico la scena...Tutti che si gloriavano dei loro attacchi col Net-Bus (che come avete capito odio a morte)altri che invece si sfottevano a vicenda, nei documenti che leggevo si diceva che gli Hacker (notate che questi non hanno le virgolette) pensavano soltanto a risolvere dei misteri, anche a costo di rovinarsi la testa...Dopo un' altro paio di esperianze così decisi di mandare tutto a puttane, perchè dovevo credere in qualcosa che oramai non sussisteva più?Oramai il panorama Italiano è arido è morto!In questo forum una ventina di tizi si sono dichiarati ""hacker"", ma quanti di questi lo sono veramente?Ho visto geni che scrivevano guide dicendo che forse un loro amico gli ha detto che probabilmente può anche darsi che i numeri generati dai Credit Card Generator potrebbero non essere tutti attivi!Ma scherziamo?Dov'è il culto per la preparazione ???Non si può sapere usare un proxy e avere un trojan e dire ai compagnetti "Io sono il futuro grande hacker italano"!Volete fare una prova?Andate in una chat frequentata da "hacker" e dite:- Sono un principiante, come posso fare per imparare?oppure:- Come si usa il Telnet con Un*x?Vedete che vi rispondono!Tanto vale fare come me e studiare per diventare programmatori che lì tutti si lanciano per aiutarti!!!Provate a cambiare il mio testo, dove ho scritto "Hacker" mettete Lamer, vedete che diventerà tutto più chiaro.L'Hacker è quel genio delle reti, non quello che ti buca col Trojan!!!Per quanto riguarda la rivista è sicuramente troppo commerciale, ma visto il panorama italiano è perfetta!Però io sicuramente non la leggerò mai, non perchè non voglia ma perchè in Sicilia non gira di certo e non posso dire a qualcuno più fortunato "senti, mi mandi la rivista degli Hacker?", ma questo è un altro discorso.Ragazzi che ancora credete nel sogno Hacker, svegliatevi!
  • Anonimo scrive:
    Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....
    ..proprio così,nessuno in italia aveva sbattuto così violentemente nero su bianco un fenomeno che tutti vorrebbero sopprimere ma che in fondo tutti hanno dentro se,nascosto da qualche parte,QUESTA COSA SI CHIAMA CURIOSITA',SFIDA,NON VIOLENZAPoi sopprimere cosa,sopprimere l'impossibile,sopprimere un istinto che può essere accentuato solo in alcuni individui con una mente più aperta del normale,ma soprattutto vuolete sopprimere una certezza che dice chiaro e tondo che non siamo al sicuro che,i nostri dati non sono al sicuro ,la nostra vita privata non è al sicuro... e allora è grazie a quelle " persone chenon si fanno mai i c...i suoi"(come si dice nei post precedenti),che i nostri sistemi di sicurezza si evolvono si fortificano,per contrastare questo fenomeno.Forse posso essere d'accordo che nell'editoriale degli errori di pubblicazione su certi argomenti ci sono,e come!! Ma non vuol dire che una cosa debba nascere perfetta fin dall'origine,l'errore è ammesso e sbagliando si inpara, come è ammesso pensare liberamente ed informare liberamente.Concludo dicendo a chi non è d'accordo con l'editoriale,di non comprare la rivista così non rientrerete in quella categoria che come dite voi NON SI FA MAI I C...I SUOI!!! (PIRATI DELLA LIBERA INFORMAZIONE)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....

      che dice chiaro e tondo che non siamo al
      sicuro che,i nostri dati non sono al sicuro
      ,la nostra vita privata non è al sicuro... ei nostri dati non sono al sicuro?Tipo quelli della banca o dell'assicurazione?di' a quei lameroni di installare il loro netbus su un S390! LOL!
      (PIRATI DELLA LIBERA INFORMAZIONE) si, certo perchè i lameroni quando scoprono le informazioni le diffondono su internet, non le tengono per se', e soprattutto non si vantano di questo... ahahahahahe poi...pirati della libera informazione?e' un po' come dire "ladri del libero commercio"...ma chi vi credete di essere, robin hood?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....
        Bè...se ti limiti a parlare di dati bancari e assicurativi,forse non hai afferrato che non esistono solo ed esclusivamente quei tipi di dati,...comunque non stavo parlando di lamer ma di Hacker,penso che tu sappia che vi sia una differenza anche se pur piccola,ma abissale,di queste due definizioni.E non sto parlando di installare netbus a iosa solo per far semplicemente vedere che controllo in remoto e che sono bravo a rubare informazioni.Spero che non mi habbia frainteso,o forse mi sono spiegato male.In quanto ai ladri del libero commercio,penso che mamma Microsof sia un esempio...noo!?!
        • Anonimo scrive:
          Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....

          di lamer ma di Hacker,penso che tu sappia
          che vi sia una differenza anche se pur
          piccola,ma abissale,di queste due
          definizioni.ecco, conosco quella definizione.chi fa una rivista con un teschio in copertina, con le istruzioni per configurare una lan, e dice "vi facciamo un sito, bucatelo quanto volete", non è un hacker. nemmeno cracker. è un lamer e basta.
          Spero che non mi habbia frainteso,o forse mi
          sono spiegato male.": Il coraggio che non avete voi lo hanno loro....."il coraggio di fare cosa? una rivista per bambini che vogliono essere "acher"?
          In quanto ai ladri del libero
          commercio,penso che mamma Microsof sia un
          esempio...noo!?!non mettiamo in mezzo chi non c'entra
          • Anonimo scrive:
            Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....
            non hai capito, criticando microsoft dimostra di essere un vero hacker lui, dagli ragione (ai matti si da sempre ragione)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
            - Scritto da: ...
            non hai capito, criticando microsoft
            dimostra di essere un vero hacker lui, dagli
            ragione (ai matti si da sempre ragione)Giusto. Allora corro subito a darti ragione sul nostro thread (http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=190572&fid=1)considerate le cose che scrivi non puoi che essere matto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....

            non hai capito, criticando microsoft
            dimostra di essere un vero hacker lui, dagli
            ragione (ai matti si da sempre ragione)è vero, hai ragione :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....

            chi fa una rivista con un teschio in copertina,
            con le istruzioni per configurare una lan, e
            dice "vi facciamo un sito, bucatelo quanto
            volete", non è un hacker. nemmeno cracker. è un
            lamer e basta.------------------------------------Posso essere d'accordo per il mancato interesse nel trattare un argomento fondamentale come l'etica dell'hacker,rimpiazzandolo con una configurazione di lan,ma non tutto il male viene per nuocere...-------------------------------------
            il coraggio di fare cosa? una rivista per
            bambini che vogliono essere "acher"? ----------------------------------------Bambini lo siamo un pochino tutti dentro ...no?Restando fermo sulla mia idea spero che proseguano nel loro intento!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
      - Scritto da: Ice_gate
      ..proprio così,nessuno in italia aveva
      sbattuto così violentemente nero su bianco
      un fenomeno che tutti vorrebbero sopprimere
      ma che in fondo tutti hanno dentro
      se,nascosto da qualche parte,QUESTA COSA SI
      CHIAMA CURIOSITA',SFIDA,NON VIOLENZAahahahahaha, infatti ci vuole un bel coraggioa scrivere cose sbagliate e a spacciarleper buone. Se il "fenomeno" stesse in questitermini tutti dormirebbero sonni tranquilli.
      Poi sopprimere cosa,sopprimere
      l'impossibile,sopprimere un istinto che può
      essere accentuato solo in alcuni individui
      con una mente più aperta del normale,ma
      soprattutto vuolete sopprimere una certezza
      che dice chiaro e tondo che non siamo al
      sicuro che,i nostri dati non sono al sicuro
      ,la nostra vita privata non è al sicuro...E magari quelli che leggono hacker journal ci piazzano il netbus e ci entrano nel computer!!BRRRRRRR che paura!!
      allora è grazie a quelle " persone che
      non si fanno mai i c...i suoi"(come si dice
      nei post precedenti),che i nostri sistemi di
      sicurezza si evolvono si fortificano,per
      contrastare questo fenomeno.Se si trattasse di fronteggiare gli script kiddienon ci sarebbero grossi problemi.
      Forse posso essere d'accordo che
      nell'editoriale degli errori di
      pubblicazione su certi argomenti ci sono,e
      come!! Ma non vuol dire che una cosa debba
      nascere perfetta fin dall'origine,l'errore è
      ammesso e sbagliando si inpara, come è
      ammesso pensare liberamente ed informare
      liberamente.Si, ma si suppone che uno che pubblichi un giornaredebba insegnare, non iNparare.
      Concludo dicendo a chi non è d'accordo con
      l'editoriale,di non comprare la rivista così
      non rientrerete in quella categoria che come
      dite voi NON SI FA MAI I C...I SUOI!!!
      (PIRATI DELLA LIBERA INFORMAZIONE) Bah, secondo me andrebbe chiuso. Diffondono lafilosofia "hacker" molto meglio giornalicome linux&c, tanto per dirne uno.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
        Tu non sbagli mai?Non credo.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
          - Scritto da: _Ice_Gate
          Tu non sbagli mai?
          Non credo..... Si, ma non ho la presunzone di vendere i miei errori.Quella rivista travisa la filosofia hacker, fa disinformazione, e' fatta da incompetenti. Non vedo quali altre argomentazioni portare per aspicare la sua chiusura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
      Caro hacher prova di imparare meglio l'italiano prima dei protocolli di rete, sarai sicuramente piu' credibileAh... non sto parlando di errori di battitura o altri piccoli errori di questo genere. Parlo del fatto che non sei in grado di mettere in piedi una frase come dio comanda. Parlo del fatto che da come scrivi si capisce chiaramente che non sei in grado di comunicare in forma scritta a causa di enormi lacune nella conoscenza della lingua.Porca miseria, conosco dei senegalesi che sono qui da qualche mese e parlano italiano megli di te (che probabilmente sei nato qui).Non ti dico neanche di tornare a scuola, la cosa migliore che puoi fare e' cominciare a leggere unpo' di piu' (quello che vuoi).
      • Anonimo scrive:
        Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
        Caro difensore della rete...io non sono ne un hacker,ne un genio,ne tantomeno un professore di italiano, ma soprattutto non sono un ritardato quanto te che spreca il suo tempo a rispondermi (anche male),scrivendo di essere superiore.Bha!Poi di quali protocolli di rete stai parlando,dove li hai visti.....Torna a letto e finisciti con un pò di roba che ti portano i tuoi amici senegalesi.Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
          Cerca con google "RFC":ti si aprirà un mondo intero :)Per il resto non mi esprimoCiao :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro...
          AHHAHAHAH la battuta di risposta e fantastica ma do ragione alla comunità dicendo che il lavoro che stavate producendo era una SOLA!Spezzo una lancia in vostro favore...Ottima mossa commerciale, una rivista abbastanza "lamera" da poter essere venduta a molti giovani ragazzi. E su questo vi do ragione, una rivista troppo professionale (specialmente se hacker) diverrebbe un mattone inleggibile per il 90% degli utenti di questo forum. Dunque credo che siano stati abili gli autori nel congeniare una raccolta lamer dell'informatica in grado di attrarre molti piccoli futuri lamer. :)Rimane il fatto che siete lamer per ignoranza e non per necessità.Saluti c0re
    • Anonimo scrive:
      GUARDA CHE QUELLI HANNO SOLO RUBATO 2 EURI...
      mica hanno fatto gli eroi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il coraggio che non avete voi lo hanno loro.....
      - Scritto da: Ice_gate
      ..proprio così,nessuno in italia aveva
      sbattuto così violentemente nero su bianco
      un fenomeno che tutti vorrebbero sopprimere
      ma che in fondo tutti hanno dentro
      se,nascosto da qualche parte,QUESTA COSA SI
      CHIAMA CURIOSITA',SFIDA,NON VIOLENZA
      Poi sopprimere cosa,sopprimere
      l'impossibile,sopprimere un istinto che può
      essere accentuato solo in alcuni individui
      con una mente più aperta del normale,ma
      soprattutto vuolete sopprimere una certezza
      che dice chiaro e tondo che non siamo al
      sicuro che,i nostri dati non sono al sicuro
      ,la nostra vita privata non è al sicuro... e
      allora è grazie a quelle " persone che
      non si fanno mai i c...i suoi"(come si dice
      nei post precedenti),che i nostri sistemi di
      sicurezza si evolvono si fortificano,per
      contrastare questo fenomeno.
      Forse posso essere d'accordo che
      nell'editoriale degli errori di
      pubblicazione su certi argomenti ci sono,e
      come!! Ma non vuol dire che una cosa debba
      nascere perfetta fin dall'origine,l'errore è
      ammesso e sbagliando si inpara, come è
      ammesso pensare liberamente ed informare
      liberamente.
      Concludo dicendo a chi non è d'accordo con
      l'editoriale,di non comprare la rivista così
      non rientrerete in quella categoria che come
      dite voi NON SI FA MAI I C...I SUOI!!!
      (PIRATI DELLA LIBERA INFORMAZIONE) Ciccio, "inpara" meglio e togliti le dita dal naso.Io HJ l'ho comprato, l'ho letto e mi fa ridere, da quanta superficialita` dimostra sotto quel titolo.Se a te piace, buon appetito.
  • Anonimo scrive:
    Re: informaticainformazionesapientologi
    - Scritto da: gangan
    Ma tant'è. Abbiamo deciso di farla lo
    stesso, questa cosa: perchè in fondo io
    credo sia da considerarsi positiva ogni
    forma di divulgazione delle idee; L'articolo su come vedere le pay-tv a scrocco con tanto di link ai siti che forniscono hardware apposito mi pare una scelta di cattivo gusto, che non ha niente a che fare con la "divulgazione delle idee". Qui si parla di indicare alla gente come violare una legge. Compliementi! Come inizio non è dei migliori. Se gli articoli non vengono scritti, qualcuno sicuramente sceglierà quali debbano essere publicati o meno.
  • Anonimo scrive:
    Facile Criticare....
    Bhe mi sono spulciato un po' di tutto il forum e mi sembra veramente di averne lette di tutte i colori. Per carità ognuno rimane sempre e comunque libero di pensare e dire la sua, a maggior ragione in un forum e poi si sa, le critiche sono sempre costruttive; l'attacco verso queste persone che hanno avuto, insieme all'editore, il coraggio di titar su una rivista che in alcun modo non aveva precedenti bhe...mi sembra comunque una cosa esagerata, o comunque precipitosa. Prima di tirar giù qualsiasi critica io aspetterei di leggere un altro numero no?
  • Anonimo scrive:
    Vi sbattiamo tutti in galera...
    ...non capiamo il perchè dovete sempre intromettervi in sistemi non vostri, a noi non frega dei vostri problemi sociali, percui se tanto vi diverte rompere le palle alle imprese altrui, vorrà dire che vi rinfrescherete le idee appena vi sbattiamo al fresco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi sbattiamo tutti in galera...
      Chi?Non sò se il post è stato veramente scritto da un membro della GdF; cmq vorrei informarlo che quelli che sbattono dentro, quando ci riescono, non sono altro che script-kidd, più o meno evoluti.Sono meno di 200 persone al mondo a conoscere intimamente il kernel dei sistemi operativi, e nessuno di questi hack. è stato mai possibile mandarlo in galera. Anche perchè gli esperti che dovrebbero dargli la caccia sono molto meno preparati di questi.I veri hack., e non solo quei meno di 200, mascherano il proprio IP come proima cosa; solo gente espertissima al loro livello può "gareggiare" con questi; e non sono certo i consulenti ordinari che la GdF ha a disposizione, come gli altri corpi di polizia, a permettervi a loro e voi di acciuffare questi hack. di alto e medio livello.Basta già un ingegnere inform. ed un finformatico preparato perchè non riusciate ad acciuffarlo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi sbattiamo tutti in galera...
        non posso che associarmi a BSD_like...e vorrei tanto che i famosi 200 hacker del mondo si fermassero.. si fermerebbe anche il mondo.Cia[X]
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi sbattiamo tutti in galera...
          Francemente non credo siano della gdf ma semplicemente troll che tentano di darsi un tono... IMO ovviamente :)
          • Anonimo scrive:
            MANI IN ALTO: SIETE CIRCONDATI!
            Guardate fuori dalle vostre finestre se non ci credete...
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi sbattiamo tutti in galera...
          - Scritto da: [JARRET]
          non posso che associarmi a BSD_like...
          e vorrei tanto che i famosi 200 hacker del
          mondo si fermassero.. si fermerebbe anche il
          mondo.
          Cia[X]Figliolo, fai attenzione che ti frusto!
    • Anonimo scrive:
      Vi sbattiamo tutti in galera 2 ...
      Non è possibile, anche se siete 200 o meno, noi Guadia di Finanza aspetteremo il momento giusto per irrompere nel vostro sudicio appartamento e mettervi proni per sempre!Lo stato ITALIANO è il piu' preparato per questo tipo di cose, e noi, noi della Guardia di Finanza ne siamo orgogliosi!Presto la rete sarà piu' sicura della cassaforte della Banca d' Italia con noi sempre vigili ai vosti inutili IP girati da duecento proxy e nat diversi!E' inutile, a noi non serve conoscere un OS, a noi non serve disporre dei database dei provider, noi siamo la GdF, tremate, piccoli haker!
  • Anonimo scrive:
    Ma che tristezza...
    Premesso che non ho l'onore di essere un hacker, posso dire di me di capirci se non altro quanto basta per sapermi orientare nel panorama della sicurezza informatica.Detto questo, trovo triste la pubblicazione di una rivista come questa. Si, l'ho comprata (ero curioso), e ho trovato tutto molto commerciale e, ripeto, triste, quando a metà di una pubblicazione denominata "hacker journal" è pubblicato un articolone su "come configurare una lan", su come si "calcola una subnet".Povera Italia
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma che tristezza...
      sono pienamente d'accordo. ho soltanto guardato l'indice sul loro sito e ho capito subito che si trattava di una operazione commerciale per guadagnare qualche ? grazie ai 13 che giocano col pc.ciao
  • Anonimo scrive:
    Ma anziche' fare gli hackers...
    ..perche' non vi suicidate?Sarebbe meglio per l'umanita' intera; vi levate dalle palle e le aziende crescono sane senza di voi.Piu' che hackers, siete solo dei ragazzini che scaricano softwares illegali. In galera tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anziche' fare gli hackers...
      ROTFL
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anziche' fare gli hackers...
      Ecco vedete... ammesso che questo rappresenti davvero la POLIZIA DI STATO, rappresenta anche chi non ha capito nulla... Prima di tutto, nessuno qui ha detto di essere hackers. Seconda cosa, hai già sbagliato in partenza ad usare quel termine. Terzo, ammesso che ci siano degli hacker qui in mezzo, dei veri hackers, ti assicuro che fanno solo del bene alle software house o cmq alle "aziende" ( credo che ti riferisca alle aziende che cmq si occupano di informatica ). Ma come credi che gran parte dei bug vengano segnalati e poi risolti? Purtroppo il tuo messaggio mi ha fa capire quanta ignoranza ci sia in giro... parlando invece di quelli a cui ti riferisci, in quel caso li puoi chiamare come vuoi: bastardi, lamer, rompi balle...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anziche' fare gli hackers...
      ...o lamers crackers grissini e scripting kids... perchè questi ragazzetti under 30, geni in erba (o, più spesso, semplicemente "fatti" d'erba) non dimostrano le loro "capacità" risolvendo problemi concreti, che richiedono davvero doti rilevanti... che so, violando il pozzo di Oak Island, o dimostrando le congetture di Poincarè o Riemann (Goldbach, a quanto pare, è già a buon punto), o trovando algoritmi migliori per le ottimizzazioni vincolate non differenziabili, magari applicando M. Hutter ? Non sarà che le cose davvero difficili non vanno di moda, per ovvia mancanza di stoffa ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma anziche' fare gli hackers...
        ...già. Qui ho parlato di ricerca in fisica e mi hanno sparato addosso. Meglio illudersi di essere geni cercando falle nei software più disparati. Per quello ho aperto il thread chiedendomi se "hacker" fosse un titolo a cui aspirare. Ogni generazione ha i suoi miti. Questi si sono scelti i loro e buon pro gli faccia
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma anziche' fare gli hackers...
          Hai aperto un thread per esporre il tuo brillante curriculum. Personalmente ti ho fatto notare quello, nient'altro, e non mi sono certo preso gioco dei tuoi progetti (non sia mai!).
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anziche' fare gli hackers...
      Fortunatamente non tutti gli Agenti della Polizia di Stato sono così ignoranti.Posso essere d'accordo con lui che c'è molta gente che fa del male alla rete, ma si trovano in tutte le categorie, anche i così detti "buoni".Non fate di "tutta un'erba un fascio", ci sono anche poliziotti intelligenti ed onesti che capiscono la differenza tra hacker, lammer e compagnia bella.Ciao a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma anziche' fare gli hackers...
    • Anonimo scrive:
      X IL COMMISSARIO REX
      Un classico....un profano che ha il pc da meno di un anno e lo usa solo per i suoi bravi documenti word o per svagarsi con internet explorer, complimenti per aver dimostrato di sapere usare un form e di saper uscire di virgilio (scommetto che è la tua homepage)...cammini con i tuoi pregiudizi messi in giro dai media:in internet ci sono delle persone che si fanno chiamare hacker e che ti distruggono il mondo con il loro volere, da loro viene solo il maleMa per favore!
  • Anonimo scrive:
    hacker journal: uno sguardo obiettivo
    dopo aver ACQUISTATO il giornale e averlo letto minuziosamente, non posso fare altro che rammaricarmi dell'ignoranza e dell'arroganza degli italiani.e' una offesa a chi lavora non solo nel campo della sicurezza (quella vera pero') ma anche a chi per lavoro e coscientemente cerca di trasmettere le sue conoscenze tecniche agli altri.quello che voi, (scusatemi: ciucci, presuntuosi e non rappresentativi di nessuno, nessuno underground italiano) avete scritto su questo giornale e' oltre a un ammasso di stupidaggini tecniche (l'articolo sulle lan e' di una ignoranza ESEMPLARE) e' un ridicolo copia-incolla di lamerate windozziane.ah, approposito: il libro spaghetti hackers non l'hanno scritto neuro e rubik, ma neuro e a. monti, ma forse voi non sapete nemmeno di cosa state parlando nella recensione...bleah!
    • Anonimo scrive:
      Re: hacker journal: uno sguardo obiettivo
      - Scritto da: zarzy

      quello che voi, (scusatemi: ciucci,
      presuntuosi e non rappresentativi di
      nessuno, nessuno underground italiano) avete
      scritto su questo giornale e' oltre a un
      ammasso di stupidaggini tecniche (l'articolo
      sulle lan e' di una ignoranza ESEMPLARE) e'
      un ridicolo copia-incolla di lamerate
      windozziane.Anche l'articolo sulle pay-tv è a dir poco scandaloso, scritto sicuramente da un ignorante in materia.Che dire? Disinformazione all'ennesima potenza. Tutto quello che gli "hacker" o semplicemente appassionati di informatica hanno sconsigliato di fare da sempre.bye!jarl
  • Anonimo scrive:
    [Ironico] mamma mia quanti hacker
    sono rimasto impressionato a leggere questo forum: non pensavo ci fossero in giro cosi tanti hacker e grandi esperti di sicurazza.Forse è grazie a siti come www.sicurezzanet.comche contribuisce alla formazione di queste persone.Mi sembra giusto che Scruch, l'administrator di questo sito si sia visto chiamato in causa dal titolo di questa rivista e abbia deciso di attaccare il sito del giornale.Un attacco che richiedeva una grande conoscenza tecnica e abilità informatica.Grande Scruch e grandi tutti gli hacker frequentatori(gente che ha dato la vita per la causa hacker) di questo forum :-)
  • Anonimo scrive:
    State cominciando ad essere patetici
    Ragazzi, sto continuando a leggere i vostri commenti e critiche nei confronti dei protagonisti di "Hacker Journal"... ho visto ripetuta all' infinito la battuta secondo la quale il giornale si dovrebbe chiamare "Lamer Journal", ho sentito chiamare Lamer anche Kevin Mitnick... quando, in realtà, i veri lamer sono quelli che hanno hackato il sito. Tutti prendono in giro "hacker Journal" e il sito che, purtroppo, oltre al bug dello Snitz, si trovava anche su un server buggatissimo... insomma io sono d' accordo che gli articoli non sono il massimo, mi aspettavo qualche cosa di più tecnico, scritto meglio, con riferimenti e links ai siti descritti nel giornale, ma sono obiettivo e penso che il lavoro degli altri vada, prima di tutto, rispettato. Ciò non vuol dire che non si debbano muovere delle critiche, ma attaccare il loro sito è stato come picchiare un bambino... chi l'ha fatto ha solo dimostrato di non essere degno di conoscere, se lo fa per "scopi distruttivi". Non è stato affatto giusto e, badate bene, io sono stato molto deluso dal giornale, ma ho mandato un' email ai redattori per far si che le mie, insieme ad altre critiche, fossero un incentivo a migliorare il loro lavoro. Poi ho anche visto che si rideva del logo con il teschio del giornale... bhè questa non è un 'idea loro, ma del giornale francese che ho avuto la fortuna di leggere ( e devo dire che è fatto molto meglio, ma sono anche più collaudati )... Insomma posso capire tutte le critiche, ma non credo proprio che siano dei lamer... e poi sapreste dirmi quali sono gli articoli lamer in questo giornale? Quello sui virus? Io credo che questo articolo sia allo stesso livello di un articolo apparso qualche tempo fà su Linux&Co. o Linux Magazine ( non ricordo ) il cui titolo era una cosa come "Come si buca una shell"... per far un altro esempio, tempo fà ho comprato un libro ( se non sbaglio dell' Apogeo ) in cui uno degli esempi era "Come costruire un trojan"... l' hanno chiamato Client/Server per non scandalizzare, ma il codice parlava abbastanza chiaro... Anche quelli sono lamer? Non credete che i lamer siano quelli che, invece di capire come funziona un virus o un trojan, preferiscono passare direttamente all' esecuzione con conseguente rottura di palle agli utenti? Alla fine l' uso improprio del termine "lamer" fà confondere la gente, perchè usato come molti di voi hanno fatto, porta le persone a credere che i veri pochi hacker al mondo siano dei lamer... e tutti sappiamo che non sempre è vero.
    • Anonimo scrive:
      Re: State cominciando ad essere patetici
      - Scritto da: P5yc[0]
      articolo apparso qualche tempo fà su
      Linux&Co. o Linux Magazine ( non ricordo )Su linux&c non e' mai apparso un articolo del genere (mi sono rivisto la mia collezione).Se proprio vuoi un esempio di come va trattatol'argomento "sicurezza" penso proprio che linux&csia un esempio da seguire, lontano anni luceda quella ciofeca che e' hacker journal.
      • Anonimo scrive:
        Re: State cominciando ad essere patetici
        Ti ho lasciato due opzioni apposta... se non è Linux&Co. allora è Linux Magazine se poi anche questa è una lamerata, non so che dirti... cmq sia ti rimane da controllare il Libro dell' Apogeo su Visual Basic 6... se vuoi ti mando il titolo...
      • Anonimo scrive:
        Re: State cominciando ad essere patetici
        Volevo solo aggiungere che non ho assolutamente detto che Hacker Journal sia un esempio da seguire su come vada trattato l'argomento "sicurezza"... se poi vogliamo parlare di argomenti inerenti l' informatica e, in particolare, di sicurezza, allora credo che in rete si trovi anche più di quello che puoi trovare nelle riviste...
      • Anonimo scrive:
        Re: State cominciando ad essere patetici
        III ed ultima aggiunta... Giusto per non sembrare un bugiardo, ho appena trovato l'articolo di LINUX MAGAZINE nel Numero 17 di Marzo 2002. Il titolo è: "Un primo attacco ad un server"... I sottotitoli sono in successione: 1)Come si buca un sistema informatico? Scegliere la vittima...2)1° passo: l'host è attivo? Che tipo di server è?3)2° passo: abbiamo le informazioni che ci occorrono... come entro nel sistema?4)ConclusioniDevo finire di aggiungere, per concludere il paragone con l' articolo di hacker journal sui virus, che ci danno un esempio di exploit: wu261.cCi dice da dove prelevarlo, a che serve e come compilarlo ( giusto per dare un aiuto a chi volesse usare l'exploit senza nemmo sapere come compilare un *.c !!!)... Ecco con questo non voglio dire di essere contro questo tipo di articoli, anzi io sono per la divulgazione delle informazioni, ma secondo la concezione di molti, allora anche questo deve essere una lamerata... o no? Invece, dato che si tratta di Linux Magazine e non si chiama Hacker Magazine, allora la cosa cambia... bhò! Sono queste le cose che mi meravigliano... e nello stesso tempo sono sicuro che se Hacker Journal vi proponesse di fare un articolo, vorrei vedere chi si rifiuta... ma questa è solo una mia supposizione.!
        • Anonimo scrive:
          Re: State cominciando ad essere patetici
          e io ridico: LAMER JOURNAL se lo merita inpieno!!!!!!!!si si facile dire di qua e di la! 1) la redazione di LAMER JOURNAL non ha fatto nulla solo impagina gli articoli!2) gli articoli arrivano da autori ignoti (non pagati) che a loro volta copiano l'articolo da altre parti : AD ESEMPIO quello di Mitnick COPIATO! 3) C'e' troppa poca professionalità e lo si vede nei loro communicati e sito.Bahhhh LAMER JOURNAL!
          • Anonimo scrive:
            Re: State cominciando ad essere patetici
            Invece secondo me è troppo facile dire Lamer Journal... e poi non capisco cosa voglia dire il fatto che gli autori siano anonimi. Per quanto rigurda il fatto che l' articolo di Kevin Mitnick sia stato copiato... potresti postare il link, oppure indicarmi il giornale dove hai visto lo stesso articolo? Solo per controllare che sia stato copiato. Io credo che la storia di Kevin Mitnick si possa riassumere come vuoi... ma rimane il fatto che la storia quella è e quella rimane. Se poi mi dici che hanno messo articoli già letti e riletti, come quello di Echelon, bhè questa è una critica che ho fatto anche io, ma "essere lamer" non c'entra.
  • Anonimo scrive:
    prima mi era apparsa....
    Mi era apparsa una pagina con scritto che adesso sono su un server unix , sembrava quasi una minaccia ^__^ Ciaoooooooo
  • Anonimo scrive:
    il sito si vede di nuovo
    tutto html upssss niente forum ....il popup hanno levato la scritta swish :pCiao
  • Anonimo scrive:
    fa veramente schifo!
    Ma veramente schifo: sembra novella 3000, è adatto solo ai bimbetti che vogliono fare i fighi...
    • Anonimo scrive:
      Re: fa veramente schifo!
      Concordo, tutto fuorchè serietà e la sana voglia di apprendere che ha un vero hacker.Consiglio un cambio di testata: lamer journal
    • Anonimo scrive:
      Re: fa veramente schifo!
      Il target sono i bambinetti stupidi, è questo il problema di questa rivista
      • Anonimo scrive:
        Re: fa veramente schifo!
        - Scritto da: bismark
        Il target sono i bambinetti stupidi, è
        questo il problema di questa rivistaScusa, ma non sei tu il bismark che lavora li'? :-P
  • Anonimo scrive:
    Cambiare lavoro no?
    letto il giornale , cascano veramente le palle , ma questo e' la mia personale opinione, poi le vostre capacita' informatiche le avete dimostrate...... davvero chiaramente , braccia rubate all'agricoltura
  • Anonimo scrive:
    LEGGETE QUESTA!! E' STUPENDA!
    E' inutile cercare di giustificare quei poveri incopetenti che editano questa rivista. Eccone una prova: in un riquadro e' riportato il codice di un virus.Il "virus" per Mac è in realtà un programma in RealBasic che cancella tuttii file contenuti in certe directory.La cosa più bella oltretutto, è che in nomi delle directory "vittime" sonohardcoded all'interno del codice, e sono IN TEDESCO.Altro che virus.... Questo idiotissimo programma ha qualche effetto se esolo se :- L'utente lo esegue volontariamente- L'utente è tedesco (i nomi delle cartelle sono tutti in tedesco)- L'utente non ha rinominato l'hard disk (il programma suppone che l'hdd,usato come root nei path di Mac OS abbia il nome di default "Macintosh HD"Delirante, oltretutto, l'affermazione che la rivista fa riguardo a questto"efficientissimo virus" (come viene benignamente definito):Conoscere il codice di questo script potrà aiutarci a levarci d'impaccio nelcaso che ne fossimo colpiti...Mi piacerebbe davvero sapere COME :)Saluti, e mi raccomando, fate fallire questo schifo di rivista!
    • Anonimo scrive:
      Re: LEGGETE QUESTA!! E' STUPENDA!
      muahahahahhah!!!! Non per gli errori che il virus ha, ma per la frase " ora potrete difendervi dal virus conoscendone il codice" muahahhhahhaha!!!Ma dico, ma pensate che tutta la gente in Italia sia tanto stupida come voi pensate????
  • Anonimo scrive:
    Prax ha evidenziato chi ha preso più "mazzate"
    Non volevo dirlo, ma la mazzata più forte l'ha presa proprio il server che ospitava il sito, che per altro non di poca importanza, ne nuovo sul mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prax ha evidenziato chi ha preso più
      - Scritto da: Serak^
      Non volevo dirlo, ma la mazzata più forte
      l'ha presa proprio il server che ospitava il
      sito, che per altro non di poca importanza,
      ne nuovo sul mercato.Si, in effetti il Maintainer non ha fatto una granbella figura, questo indipendentemente dal fatto che cmq aveva "bug" lo script Asp che nulla ha a che vedere con il Maintainer.Ricordo infatti che non è stato l'unico attacco quello fatto al forum, ma il sito ha subito attacchi al web server e attacchi DOS.
    • Anonimo scrive:
      Re: Prax ha evidenziato chi ha preso più
      Già, anche se un po' condivido i motivi di chi ha provocato i DoS, penso che il povero server che ospitava questi poveri imbecilli non centrasse niente con tutta stà storia, anche se adesso spero abbia preso la decisione di mandarli a fare in **** e di levarsi dalle palle.
  • Anonimo scrive:
    Hacker Journal
    Secondo me il tasto di questo giornale è molto complesso e delicato. Come prima uscita sicuramente doveva andare con i piedi di piombo, e probabilmente anche dopo. Se scrivesse chiaramente come bucare un server, modificare una pagina di un sito, scopiazzarsi le pass o dati importanti di un sito ....... magari anche militare, ci ritroveremmo la rete impoverita di gente, e le patrie galere sovraffollate :) per non dire la chiusura immediata del giornale ... emmm il direttore ai lavori forzati :DDD però penso che in altre uscite ci saranno sorprese, e comunque qualcuno imparerà qualcosa (spero che non mi buca poi il mio sito :) non ne parliamo poi di chi si mette a smurfare, nuccare e chi ne ha piu ne metta.Ciao fratelli.Ah io non sono un Hacker ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Hacker Journal
      Nemmeno io ma non serve esserlo per distinguere un lamer da un hacker.Non vedo perchè un hacker mi deve fare il sistema operativo su cui gira il mio sito per poi bucarmelo. E' un'assurdità. La base è sbagliata, un hacker costruisce un cracker distrugge. Questo giornale è per aspiranti cracker casomai.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hacker Journal
        Giusto... però debvo aggiungere una cosa....Ore 1.06 18/05"Il Sito HJ.it si sta spostando su piattaforma UnixSaremo on-line tra breve."hahahahah gli hacker che compilano kernel senza monitor hostati su un server Win? Ma lo sanno che devono aggiornare le IIS? che quelle standard sono buggate?
  • Anonimo scrive:
    Non capite un ... !! W il giornale!!!!
    Il giornale in se è ottimo.Preferite un giornale che inizia ad introdurre un poco di cultura underground anche tra la gente in Italia o volete una uscita x l' "elite" con 1000 copie vendute e bancarotta dopo il primo numero???Secondo me la scelta è buona, e come numero di partenza, questo HJ è ottimo e di sicuro attirerà verso la conoscenza tanta gente che altrimenti mai sarebbe venuta in contatto con questa realtà.Se giudichi troppo semplici gli articoli e spari m...a a destra e a manca, sputando sul primo ed unico (spero non ultimo) progetto del genere qui da noi, allora togliti l'appellativo di hacker......non hai capito un C...O!
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
      E un giornale che faccia semplicemente cultura (informatica, ovviamente) lasciando perdere i risvolti underground no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
        ce ne sono gia troppi... l' HJ e' fantastico e deve continuare contro ogni traversi!!!\seven\
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
          ...ma cazzo! Se volete diventare "hacker" (mi risparmio i commenti...) ne avete di strada da fare...ma taanta!!!! Percui: prendete in mano almeno un bimattone per il c++, per il protocollo TCP/IP,e sulle tipologie per le varie reti e cominciate a leggere, a studiare, a farvi un culo che non finisce piu', che almeno vi sveglierà un po' fuori e avrete un PO' di cultura in piu', non con un mucchietto di cazzate inutili, come quelle pubblicate su HJ.Come ho già letto tra gli altri commenti, questa bufala servirà solo a dare da mangiare agli autori/editori in più, lasciando nella stupidità quei poveri ragazzini che credono ad un mondo vuoto come quello che vendete in quella rivista..
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
            D'accordissimo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
            credi che l'hackin riguardi solo TCP/IP,C++, e quello che t'hanno messo in testa all'univerisità?bravo, ma con che coraggio le scrivi certe cose?- Scritto da: un ingegnere..
            ...ma cazzo! Se volete diventare "hacker"
            (mi risparmio i commenti...) ne avete di
            strada da fare...ma taanta!!!! Percui:
            prendete in mano almeno un bimattone per il
            c++, per il protocollo TCP/IP,e sulle
            tipologie per le varie reti e cominciate a
            leggere, a studiare, a farvi un culo che non
            finisce piu', che almeno vi sveglierà un po'
            fuori e avrete un PO' di cultura in piu',
            non con un mucchietto di cazzate inutili,
            come quelle pubblicate su HJ.
            Come ho già letto tra gli altri commenti,
            questa bufala servirà solo a dare da
            mangiare agli autori/editori in più,
            lasciando nella stupidità quei poveri
            ragazzini che credono ad un mondo vuoto come
            quello che vendete in quella rivista..
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
            ehehe...se preferisci partire dall'aria meglio per te, ma non so quanto andrai avanti, o meglio, se andrai a sommarti al solito mucchio di lamer che pendono da DoS trovati da altri.Cmq non so quanto tu sei dentro a questa faccenda, ma se il TCP/IP con i suoi derivati non è niente per te, mi sa che qui quello che non ha capito una mazza sei tu :)))
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
            Caro Ingegnere, il problema più grande è che stai facendo lo stesso errore di molti altri: il giornale è al suo primo numero e, se hai letto bene, vuole essere un magazine per TUTTI. Il fatto che non abbino ancora spiegato il TCP/IP o che non siano partiti con l' affrontare temi quali "Le classi in c++", non significa che non lo faranno in seguito. Io ammetto che il giornale non sia, per adesso, molto tecnico, ma non credi che forse sia stata una scelta loro ( almeno per il primo numero )? Il problema è che se vuoi fare un corso di c++, come minimo dovresti aggiugere degli allegati al giornale. E poi, provate a mettervi nei panni loro: in qualche modo volevano tastare il terreno facendo, forse, qualche errore...Datemi retta, i lamer non sono loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
            Do del lamer solo a chi vuol restare nella prorpia ignoranza.D'altra parte hai ragione anche tu, ma gli argomenti introdotti nel primo numero fanno subito pensare ai tipici exploit che anche il bambinetto viziato di turno usa senza sapere cosa fa, pattumiera quindi.Certo, potrebbe anche migliorare, ma se cambiasse almeno il titolo, sarebbe già motlo!Se invece dei codici virus non funzionanti mettessero 'introduzioni ai protocolli della rete' sarebbe già un passo in avanti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
            E' quello che dico anch'io sempre tenendo conto dei lettori. Sarà poi il ragazzo/ino di turno che approfondirà il tema a seconda del suo interesse.Credo che nessuno qui si aspetti una trattazione dettagliata (impossibile) ma un instradamento.Nel primo numero avrebbero potuto almeno spiegare (in generale, in soldoni, vagamente tutto quello che vuoi) che cos'è un hacker. Ma a quanto pare loro sono i primi a non averne idea, così quelli che hanno bucato il sito.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capite un ... !! W il giornale!!!!
      Chissà se faranno il prossimo numero cosa metteranno....Un'altra critica è quella di lasciare perdere la grafica e di scrivere anche sul piu' remoto angolino della rivista, visto che come è adesso è molto dispersiva... (anche se anche una fortuna visto cosa c'era scritto :P)
  • Anonimo scrive:
    hanno fatto fuori il sito?
    Il sito da un paio di giorni non è più raggiungibile... l'hanno fatto fuori?
    • Anonimo scrive:
      Re: hanno fatto fuori il sito?
      l'hanno hackerato hihihi
      • Anonimo scrive:
        Re: hanno fatto fuori il sito?
        Naaaa Lo stanno dossando :D hgghhghg
        • Anonimo scrive:
          Re: hanno fatto fuori il sito?
          No, stanno cambiando Maintainer..Dopo questo tempo tecnico dovranno anche rifare tutti gli script, probabilemnte in php se è vero che useranno apache....Fra qualche giorno secondo me dovrebbe essere online.. molto più sicuro di prima..Ciao a Tutti.
  • Anonimo scrive:
    HJ - e' solo il primo numero
    Ho letto diverse opinioni a proposito di 'Hacker Journal', alcune condivisibili altre meno, riguardanti la pubblicita', i contenuti, il sito, ...Sicuramente non e' stato un inizio brillante, ma e' difficile giudicare una rivista leggendone un solo numero. In particolar modo se si tratta del primo!Credo sia giusto aspettare le prossime uscite per vedere come evolve la situazione. E' comunque certo che senza un consistente salto qualitativo prima e quantitativo poi, difficilmente una pubblicazione di questo genere avra' chance di successo.Alcune osservazioni: - buona parte dei lettori ha accesso a Internet, quindi le news le legge direttamente dai siti che trattano di sicurezza; - avrebbe senso tradurre, parafrasare o riassumere documenti facilmente reperibili sul Web? - il cosiddetto 'folklore' e' divertente, ma credo che i lettori siano interessati a imparare 'come si fa a ...'Oggi ho acquistato il primo numero. Acquistero' il secondo e anche il terzo. Per il quarto ... beh, per il quarto tutto dipendera' dalla redazione.In bocca al lupo, HJ!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: HJ - e' solo il primo numero

      - il cosiddetto 'folklore' e' divertente,
      ma credo che i lettori siano interessati a
      imparare 'come si fa a ...'Si compera Kernighan & Ritchie e si smanetta.
      • Anonimo scrive:
        Re: HJ - e' solo il primo numero
        ...eh, magari bastasse. Ci vuole un background molto più approfondito, mi pare
        • Anonimo scrive:
          Re: HJ - e' solo il primo numero
          E' un inizio cmq. Come esistono altri 100 modi per iniziare. Non certo parlando di sfruttare bug o bucare a destra e a menca
      • Anonimo scrive:
        Re: HJ - e' solo il primo numero
        Perche', pensi che non si possa imparare da una rivista? Che ne dici allora delle pubblicazioni della ACM e della IEEE?In HJ ho visto poca sostanza ... e purtroppo mi sembra che questo forum segua la traccia della rivista di cui tratta.Mai sentito parlare di critiche costruttive?Divertitivi.Addio.
        • Anonimo scrive:
          Re: HJ - e' solo il primo numero
          - Scritto da: Bankei
          Perche', pensi che non si possa imparare da
          una rivista? Che ne dici allora delle
          pubblicazioni della ACM e della IEEE?

          In HJ ho visto poca sostanza ... e purtroppo
          mi sembra che questo forum segua la traccia
          della rivista di cui tratta.

          Mai sentito parlare di critiche costruttive?

          Divertitivi.

          Addio.mmmSe dall'alto della tua saccenza avessi letto qualche altro post anzichè bollare stupidamente il primo a tiro per fare l'uscita ad effetto sapresti che di critiche costruttive ne ho fatte e non poche.Addio (speriamo)
          • Anonimo scrive:
            Re: HJ - e' solo il primo numero
            Cari ragazzi miei, molti di voi fanno l'errore che fanno tutti al giorno d'oggi, considerate l'hacking (inteso come il diventare hacker) una cosa fine a se stessa... state dicendo un mucchio di cazzate secondo me... chi diventa hacker lo fa solo in virtù delle conoscenze che ha acquisito, spinto da un interesse formidabile per l'informatica; credete davvero che i vari antirez, Icamtuf e co. abbiano iniziato a studiare pensando "voglio essere un hacker!!" ??? E' solo che alla fine hanno raggiunto un livello di preparazione tale da realizzare un determinato tipo di scoperte e da elaborare un determinato tipo di congetture (relate alla (in)sicurezza informatica) che ha portato "gli altri" a definirli hacker.... non pensate a diventare hacker, tanto non lo sarete mai se partite da questo presupposto... studiate le cose che vi appassionano davvero, trovate un buon lavoro e pensate a svolgerlo al meglio... se son rose fioriranno =))))))\dolby\ps: ciao gsam è da tempo che non ci si vede ;)
  • Anonimo scrive:
    # Perché HJ non è più in linea?
    Semplicemente perché qualche scellerato si è divertito a scassarci il sito. Probabilmente si sente forte e bravo come quello che picchia i bambini e poi ride grassamente sentendosi il più forte del cortile. Non abbiamo fatto un sito di sicurezza informatica, né avevamo la pretesa di insegnare nulla a nessuno. Abbiamo fatto un banale e semplice sito in html e senza nessuna protezione per spiegare cosa fosse il giornale e per raccogliere le e-mail degli abbonati.Spero che qualcuno non consideri una prova di abilità mettere degli script in un data base o bucare un sito privo della più semplice protezione. Abbiamo, con coraggio, lanciato un iniziativa editoriale che parlasse bene degli hacker e di un mondo che pochi conoscono.Degli sciocchi prepotenti si sono sentiti bravi a smontare il sito più semplice e meno protetto che esistesse. Gli stessi che ci mandano delle e-mail anonime, probabilmente hanno paura di dire chi sono, certamente non sono orgogliosi di quello che sono. Noi possiamo ringraziarli perché ci hanno fatto pubblicità ma ci dispiace scoprire che c'è ancora chi si sente bravo a fare del teppismo e a far danno dove e facile e non c'è rischio.www.hacher journal.it sarà presto di nuovo in linea su un server apache e pensato a prova di imbecille.Grazie ai teppisti per la pubblicità. Spero nessuno li consideri degli hacker, sono solo dei rubagalline di cracker.
    • Anonimo scrive:
      Re: # Perché HJ non è più in linea?
      - Scritto da: theguilty
      Semplicemente perché qualche scellerato si è
      divertito a scassarci il sito. Probabilmente
      si sente forte e bravo come quello che
      picchia i bambini e poi ride grassamente
      sentendosi il più forte del cortile.
      Non abbiamo fatto un sito di sicurezza
      informatica, né avevamo la pretesa di
      insegnare nulla a nessuno. Abbiamo fatto un
      banale e semplice sito in html e senza
      nessuna protezione per spiegare cosa fosse
      il giornale e per raccogliere le e-mail
      degli abbonati.
      Spero che qualcuno non consideri una prova
      di abilità mettere degli script in un data
      base o bucare un sito privo della più
      semplice protezione.
      Abbiamo, con coraggio, lanciato un
      iniziativa editoriale che parlasse bene
      degli hacker e di un mondo che pochi
      conoscono.
      Degli sciocchi prepotenti si sono sentiti
      bravi a smontare il sito più semplice e meno
      protetto che esistesse. Gli stessi che ci
      mandano delle e-mail anonime, probabilmente
      hanno paura di dire chi sono, certamente non
      sono orgogliosi di quello che sono.
      Noi possiamo ringraziarli perché ci hanno
      fatto pubblicità ma ci dispiace scoprire che
      c'è ancora chi si sente bravo a fare del
      teppismo e a far danno dove e facile e non
      c'è rischio.
      www.hacher journal.it sarà presto di nuovo
      in linea su un server apache e pensato a
      prova di imbecille.
      Grazie ai teppisti per la pubblicità.
      Spero nessuno li consideri degli hacker,
      sono solo dei rubagalline di cracker.

      Ma vedi, ma quando uscite con questi communicati vi potete confrontare prima con qualcuno di esperto? senza sparare enormi cavolate?1) il vostro sito in html? MA SE ERA IN ASP! TUTTO. DAL FORUM ALLE COMPOSIZIONE DI PAGINE AI LINK.2) Ringraziate i cracker in modo sarcastico ora? ma se era quello che avete tanto mirato farvi bucare il sito per poi fare il muso lungo intanto aver fatto 100 mila visite in un giorno?3) Se non c'erano questi hack o crack ti assicuro che le riviste vendute oggi erano la metàPERFAVORE MENO BUFFONI!
      • Anonimo scrive:
        Re: # Perché HJ non è più in linea?
        Ah non ho ancora finito, non è vero che era il sito piu semplice e bla bla , perchè se fosse stato così .. un SITO SEMPLICE , NESSUNO LO BUCA.il vostro sito era il più bucato, il più crackerabile, che mai sia esistito ecco cosa era.E io se fossi invoi non andrei tanto vantarmene in giro, state pubblicando HACKER JOURNAL, non BARBIE E BAYWACHT .PS: MENO BUFFONI PLZ!
        • Anonimo scrive:
          Re: # Perché HJ non è più in linea?
          In effetti ragazzi... se fate un sito dichiaratamente bucabile per crescere gli pseudohacker che volevate "formare" ora nn potete lamentarvi... ve la siete anche cercata :)Non condivido ne lo avrei mai fatto (ne sarei stato capace... bucare siti non è tra i miei hobbies e con tutto il materiale che c'è in giro da studiare la curiosità mi puzza un po' ormai... :D) ma ve la siete cercata. Magari vi ha fatto andare down un vostro lettore .... Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: # Perché HJ non è più in linea?
            Nicholas io mi sarei comportato come loro, non so te, ma se io per primo avessi visto che il forum era buggato di brutto avrei anchio postato. Nicholas tu?ps: chi perde la curiosità perde molto del suo animo !N.B per HJ: Vi chiedo molto se per il prossimo communicato vi confrontate insieme? vi ricordo che l'altra sera ne avete fatti 3! uno contradittorio all'altro. Ora siamo al 4.Una rivista deve essere seria! ricordatevelo!
          • Anonimo scrive:
            Re: # Perché HJ non è più in linea?

            ps: chi perde la curiosità perde molto del
            suo animo !bucare il sito degli ultimi arrivati è essere curiosi? naaaaaaaaa
      • Anonimo scrive:
        Re: # Perché HJ non è più in linea?
        ma cmq io penso ke nessuno cmq debba abia diritto a bucare il sito altrui cmq sono daccordo sulla questione di divisione di cracker/hacker ke confonde l'opinione pubblica su ki pratica hack (to hack = fare in casa)e ki va a bucare i sitise poi il sito era fatto in asp...e allora?!
        • Anonimo scrive:
          Re: # Perché HJ non è più in linea?
          - Scritto da: AsTur|aS^
          ma cmq io penso ke nessuno cmq debba abia
          diritto a bucare il sito altrui cmq sono
          daccordo sulla questione di divisione di
          cracker/hacker ke confonde l'opinione
          pubblica su ki pratica hack (to hack = fare
          in casa)e ki va a bucare i siti
          se poi il sito era fatto in asp...e allora?!si beh, ma perchè allora loro ci fanno credere che era in HTML? perchè loro fanno finta di essere affranti ? perchè loro fanno apposta a farsi bucare? Boh
        • Anonimo scrive:
          Re: # Perché HJ non è più in linea?
          Ma ti rendi conto di che cazzo hai scritto? Come minchia si fa a scrivere così male in italiano?? Nemmeno se tu fossi un polacco che non sa nemmeno l'esistenza di questa fottuta lingua! E che cazzo!
        • Anonimo scrive:
          Re: # Perché HJ non è più in linea?
          To hack = fare in casa?Ecco perchè dico di tradurre lo Jargon File... qualcuno mi da una mano ? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: # Perché HJ non è più in linea?
      Condivido solo una cosa di quello che hai detto: chi vi ha forato è un coglione.Per il resto no comment, se voi parlate bene degli hacker (con la k amico mio ^^) parlare male significa probabilmente sparargli con il fucile a palettoni :)Ciao ciao Nicholas (si sa mai =p)
    • Anonimo scrive:
      Re: # Perché HJ non è più in linea?
      Parla lui di imbecilli?quando non sa ne riportare URL corretto del suo sito:
      www.hacker journal.it lo spazio cosa è ? ..e non sa manco di cosa è stato fatto il suo sito HTML? SE SE SEvabbeh no koment, per questa gente proprio non bisogna sprecare fiato
  • Anonimo scrive:
    Ideali ed editoria
    Non me ne vogliamo le persone che lavorano nel campo dell'editoria, ma come ogni ideale quando lo stesso viene trasportato in un giornale automaticamente viene soggiogato dalle leggi economiche della pubblicità e dei soldi.Comprendo quello che ha mosso le persone a creare un giornale come questo, e mi dispiace chi lo critica e chi lo elogia.Facciamoci un'esame di coscienza e cerchiamo di capire che forse era la prima volta che qualcuno cercava di uscire dallo stereotipo dell'informazion "pura": e non importa se il sito è bucabile, se gli articolo sono conosciuti o meno.Diamogli una mano a migliorare ed a migliorarci.Il loro bene diverrà il bene di tutti noi.
  • Anonimo scrive:
    Sito Chiuso per Cambio Maintainer
    Il Sito di hacker Journal è chiuso perchè stà cambiando Maintainer, non so se lo stà facendoperchè il Maintainer non è stato all'altezza appure perchè non ne ha più voluto sapere di ospitare un sito così ad alto rischio...Il Sito il 15/05/2002 è stato attaccato in diversimodi ed è stato raggiungibile a singhiozzo..Capisco che per molti sembra assurdo che un giornale che vuole parlare di hacker poi abbia un sito vulnerabile, questo non giustifica gli attacchi...Saluti a tutti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito Chiuso per Cambio Maintainer
      Non volevo dirlo, ma la mazzata più forte l'ha presa proprio il server che ospitava il sito, che per altro non di poca importanza, ne nuovo sul mercato.
  • Anonimo scrive:
    Cracker Journal forse era piu' indicato
    E vai ... uno ci mette una vita a spiegare che hacker non significa "un pirla che fà danni in giro per il mondo in modalità lamer", finchè non ti arriva una mazzata sulla collottola ad opera di chi fà un hacker journal con in copertina la bandiera pirata, un po' come sventolare le tette della marcuzzi su un calendario, una mossa che dà risalto ... a contenuti apparentemente vicini allo 0 (mi meraviglierei di trovare qualche traduzione di qualche articolo di phrack).Un giudizio migliore verrà dopo la prima lettura, ma devo dire che le premesse sono abbastanza da "plonk", comunque speriamo in una buona evoluzione :-))Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Cracker Journal forse era piu' indicato
      - Scritto da: Luca Buoncristiani
      E vai ... uno ci mette una vita a spiegare
      che hacker non significa "un pirla che fà...Piu' che "Cracker Journal" direi "CRACKED JOURNAL" eh eh eh.bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Cracker Journal forse era piu' indicato
        Sarebbe un sogno ... ma, approposito, visto che non era on-line ... lo hanno hackerato veramente ? :-))
  • Anonimo scrive:
    Giornale per i novelli ed è giusto!
    Chi di voi appena acceso il pc sapeva tutto ciò che conosce oggi? Praticamente nessuno. A mio parere il giornale è dedicato ad una fascia nuova, cioè ai novelli della rete. impareranno anche loro.Io ho iniziato con un olivetti 8086 a 4 mhz che aveva dei floppy giganti ed il Dos 3.0. Con gli anni anche se avevo cambiato pc, quello lo conservai e non solo gli riscì ad installare il Dos 6.22.... andava una bomba :)ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornale per i novelli ed è giusto!
      Che culo che hai avuto ad avere quel Cray di macchina ... io ho iniziato con uno zx80 con 1k di ram :-))
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornale per i novelli ed è giusto!
      Sarei d'accordo se nn fosse per come si sono pubblicizzati e per come hanno scritto gli articoli entrando qualke volta troppo nello specifico
      • Anonimo scrive:
        Re: Giornale per i novelli ed è giusto!
        Oddio, prima ci si lamenta che non c'è dentro nulla e adesso dite che è troppo tecnico? Sono assolutamente d'accordo sul fatto che la pubblicità fatta sia stata esagerata e fuori luogo, ma decidiamoci, sono solo una serie di lamerate o sono troppo tecnici??
    • Anonimo scrive:
      Re: Giornale per i novelli ed è giusto!
      - Scritto da: Serak^
      Chi di voi appena acceso il pc sapeva tutto
      ciò che conosce oggi? Praticamente nessuno.
      A mio parere il giornale è dedicato ad una
      fascia nuova, cioè ai novelli della rete.
      impareranno anche loro.
      Io ho iniziato con un olivetti 8086 a 4 mhz
      che aveva dei floppy giganti ed il Dos 3.0.
      Con gli anni anche se avevo cambiato pc,
      quello lo conservai e non solo gli riscì ad
      installare il Dos 6.22.... andava una bomba
      :)
      Beato te. Ancora mi ricordo le notti passate a programmare gli sprites sul TI 99/4A (dico 4, ben 4 Kb di RAM).In confronto l'Apple IIe, che mi sono tenuto per ricordo, era un aereo...Ehh...bei tempi quelli, dove la vera conquista era accendere un display a sette segmenti mediante un programma assembler che pilotava il 6522 (detto "VIA").Scusate l'intromissione ma mi andava di togliere un po' di polvere dai miei ricordi.Saluti a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Stanno hackerando solo le vostre tasche!
    Però i due euro sono ben spesi... per le risate che mi sono fatto. Se vuoi capire qualcosa di hacking o di computer in genere, al limite (ma molto al limite...) molto meglio leggere PCWorld o PC Professionale o Linux Journal.... comunque in rete trovi tutto. Ma questa è roba da bambini di scuola elementare... o sporca operazione editoriale? Me li vedo, i dodicenni che si credono hacker senza sapere nemmeno cos'è l'IP o una porta... E nemmeno fa cultura, di nessun tipo. Ma stiamo scherzando??? Ovviamente sì! E' un giornale comico!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Stanno hackerando solo le vostre tasche!
      - Scritto da: Odisseo
      Però i due euro sono ben spesi... per le
      risate che mi sono fatto. Se vuoi capire
      qualcosa di hacking o di computer in genere,
      al limite (ma molto al limite...) molto
      meglio leggere PCWorld o PC Professionale o
      Linux Journal.... comunque in rete trovi
      tutto. Ma questa è roba da bambini di scuola
      elementare... o sporca operazione
      editoriale? Me li vedo, i dodicenni che si
      credono hacker senza sapere nemmeno cos'è
      l'IP o una porta... E nemmeno fa cultura, di
      nessun tipo. Ma stiamo scherzando???
      Ovviamente sì! E' un giornale comico!!!!Completamente d'accordo
    • Anonimo scrive:
      Re: Stanno hackerando solo le vostre tasche!
      - Scritto da: Odisseo
      Però i due euro sono ben spesi... per le
      risate che mi sono fatto. Se vuoi capire
      qualcosa di hacking o di computer in genere,
      al limite (ma molto al limite...) molto
      meglio leggere PCWorld o PC Professionale o
      Linux Journal.... comunque in rete trovi
      tutto. Ma questa è roba da bambini di scuola
      elementare... o sporca operazione
      editoriale? Me li vedo, i dodicenni che si
      credono hacker senza sapere nemmeno cos'è
      l'IP o una porta... E nemmeno fa cultura, di
      nessun tipo. Ma stiamo scherzando???
      Ovviamente sì! E' un giornale comico!!!!Forse qui, di comico ci sei te e basta!
  • Anonimo scrive:
    Sono morti...
    Alla pagina ufficiale appare:"No web site is configured at this address."Complimentoni!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono morti...li avete uccisi voi
      Sob
      • Anonimo scrive:
        UCCISI NOI??
        Aspiravi davvero ad imparare qualcosa da loro ???
        • Anonimo scrive:
          Re: UCCISI NOI??
          - Scritto da: Docce&Gabinetti
          Aspiravi davvero ad imparare qualcosa da
          loro ???non mi avete dato il tempo di capirlo :-/
          • Anonimo scrive:
            Re: UCCISI NOI??
            - Scritto da: piccola


            - Scritto da: Docce&Gabinetti

            Aspiravi davvero ad imparare qualcosa da

            loro ???
            non mi avete dato il tempo di capirlo :-/Il Sito non è più online xchè sta cambiando provvider... scelta secondo me obbligata, vistoche quello dove erano usava Windoz 2k e IIS con ASP !! Da quanto ho potuto capire passano ad Apache sotto RedHat con PHP, sicuramente più stabile, performante e molto, molto + sicuro...Che poi il primo Sito fosse "bucabile" per farsipubblicità o no, 2° me hanno sbagliato Sia loro che quelli che hanno attaccato..Se la rivista non vi piace, non vi interessa, non compratela; dimostrare di saper usare 4 script perbucare un sito "spaventapasseri" non mi sembra una cosa di cui vantarsi...Mi chiedo una cosa, perchè Punto informatico non ha dato nessuna notizia di quanto è accaduto al sito ?due ipotesi :1- non voleva fare ulteriore pubblicità, perchè ha capito di essere stata usata come "trampolino"2- Non voleva svalorizzare il lavoro di una zine che non è ancora svezzata...Cosa ne pensate ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono morti...
      era tutto un bluff.. POFF!
  • Anonimo scrive:
    Comprate 2600
    Il loro sito ha qualche problemino...cmq per chi vuole una ottima rivista posso consigliare 2600 , ormai sono 4 anni che sono abbonato e devo dire che e' bellissima.Ciao a Tutti
  • Anonimo scrive:
    spaventati?
    A me fanno paura....Mi spiego meglio...questi siti,ed ora anche queste riviste,mi spaventano.Mi sembra già di vederli.. : orde di ragazzini infoiati a effettuare interminabili scansioni....Tutti con la loro copia del giornale,e con il sito (quando è online....ovvio.. :-)aperto.Ed è pure innegabile che con le giuste istruzioni...con figure e suggerimenti..,qualche danno lo si riesca a fare...A che pro,mi domando,si mettono in pista simili iniziative?Non ci pensano certi editori che oggi è facile,sulla scia degli ultimi avvenimenti, prendersi una denuncia?Mi sembra proprio un lucrare sulle spalle di genitori inconsapevoli,e utenti,meno che consapevoli.Ribadisco....Io non li comprendo....E mi fanno paura!
    • Anonimo scrive:
      Re: spaventati?
      Ahah! Paura? Ma l'hai letta la rivista? io da cima a fondo, e i due euro sono ben spesi... per le risate che mi sono fatto. Se vuoi capire qualcosa di hacking o di computer in genere, al limite molto meglio leggere Chip o PCWorld o PC Professionale.... comunque in rete trovi tutto. Ma questa è roba da bambini di scuola elementare... o sporca operazione editoriale? Me li vedo, i dodicenni che si credono hacker senza sapere nemmeno cos'è l'IP o una porta... E nemmeno fa cultura, di nessun tipo. Ma stiamo scherzando??? Ovviamente sì! E' un giornale comico!
  • Anonimo scrive:
    Baggianata?
    Non avendo comprato la rivista, non sono ingrado di giudicarbe i contenuti; il sito effettivaente presenta una scarsa flessibilita' e alta vulnerabilita'. Gli articoli puzzano un po' di laim soprattutto unicode & company.E' inutile starsene li' a riflettere il perche' di questo giornale in italia. Ha avuto successo all'estero. E' tutto un giro di euro... eppoi come ben sappiamo i lamri che vogliono diventare "HACKER" , sono tanticci in Italy.Sinceramente per qualche Euro in piu', preferiscoun sano Linux & C.Cio' non toglie che sara' tutto da vedere, anche se ci sno poche speranze che lo compri :P
    • Anonimo scrive:
      Re: Baggianata?--io il giornalo l'ho comprato
      Per rendersi conto dell'entita' della str....bisogna comprarlo !!!!!due euro che potreste dare in beneficenza ....Buffoni!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Baggianata?
      Credo che prima di giudicare la rivista bisognerebbe aspettare i prossimi numeri e vedere di cosa si tratta... Il paragone con Linux&Co attualmente non lo si può ancora fare fino a che la rivista non comincia a "prendere forma"... è vero che la maggior parte degli articoli sono inompleti e pocp interessanti, ma credo sia un modo per iniziare... un po' di gavetta la fanno tutti.
  • Anonimo scrive:
    Che stupidi! *Fingono* intrusioni sul loro sito!
    Che stupidi! *Fingono* intrusioni sul loro sito!Ma li avete visti che pagliacci? Fanno finta di aver subito intrusioni per poi direche loro sono ammmici degliaccher e che vorrebbero collaborazione!!!ahahahahahah cacchio, questa e' proprio unalamerata pubblicitaria da buffoni!!Sara' la rivista di riferimento di tuti isimil-geek di 16 anni brufolosi script kiddie ;-)
  • Anonimo scrive:
    Proposta
    Non lo ho letto, ma mi e' bastato vedere i manifesti pubblicitari e mi sono fatto un'idea abbastanza precisa: usare il termine "hacker"e poi metterci sotto il teschione del piratala dice lunga.Propongo di fondare una rivista, chiamarla "Cracker Journal".Tanto per far capire le intenzioni, l'editoriale sara' un chiaro esempio di filosofia open source:"Gentili lettori, il sapere va condiviso e diffuso. Pertanto, ecco subito svelato come si fa il cracker: acqua, sale, farina tipo 00, uno zic di lievito e mettere in forno a 130 gradi per un quarto d'ora". Segue comparazione prodotti saiwa/mulino bianco/san carlo, etc.Secondo me vendiamo solo il n. 1, ma ne vendiamo un par di milioni di copie.Chi aderisce, metta il dito qui sotto.ciao!('sta canna non era male)
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta
      passala anche a noi chissà che non ci venga la genialata editoriale.W il motto: centu concasa centus berrittasatradotto: cento teste cento berrittetradotto: a ogniuno la sua e niente filtri
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta
      l'abito non fa il monaco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Proposta
      - Scritto da: u.d.o.
      Propongo di fondare una rivista, chiamarla
      "Cracker Journal".
      "Gentili lettori, il sapere va condiviso e
      diffuso. Pertanto, ecco subito svelato come
      si fa il cracker: acqua, sale, farina tipo
      00, uno zic di lievito e mettere in forno a
      130 gradi per un quarto d'ora". Segue
      comparazione prodotti saiwa/mulino
      bianco/san carlo, etc. CLAP CLAP
      Chi aderisce, metta il dito qui sotto.se aderisce, non è cotto bene :p
  • Anonimo scrive:
    UN FORUM DI GENII, NON C'E' CHE DIRE
    Non vi fa riflettere il fatto che in questo paese le due attività più abbordabili e che promettono l'illusione di intelligenza (ovvero scrivere e smanettare computer) siano anche tra le più praticate (almeno a parole?)Non è che mi importi tanto prendere posizione pro o contro il sito in questione. Quello che mi colpisce è il fatto che un gran numero di postatori abbiano espresso non opinioni ma infinita saccenteria. Noto soltanto che in altri forum tecnici ma meno popolari si usano toni ben diversi. E' vero che in democrazia una testa vale per un voto, ma a volte si sente la mancanza di un filtro per le teste vuote.
    • Anonimo scrive:
      Re: UN FORUM DI GENII, NON C'E' CHE DIRE
      Sono Completamente d'accordo con te !!
    • Anonimo scrive:
      Re: UN FORUM DI GENII, NON C'E' CHE DIRE
      Non avrei saputo dire di meglio!
    • Anonimo scrive:
      Re: UN FORUM DI GENII, NON C'E' CHE DIRE
      Risposta sacente a post sacenti ma hai colpito nel segno! In un mio post ho detto piu' omeno le stesse cose.
    • Elblasco scrive:
      Re: UN FORUM DI GENII, NON C'E' CHE DIRE
      Quoto in pieno con te.- Scritto da:
      Non vi fa riflettere il fatto che in questo paese
      le due attività più abbordabili e che promettono
      l'illusione di intelligenza (ovvero scrivere e
      smanettare computer) siano anche tra le più
      praticate (almeno a
      parole?)

      Non è che mi importi tanto prendere posizione pro
      o contro il sito in questione. Quello che mi
      colpisce è il fatto che un gran numero di
      postatori abbiano espresso non opinioni ma
      infinita saccenteria. Noto soltanto che in altri
      forum tecnici ma meno popolari si usano toni ben
      diversi. E' vero che in democrazia una testa vale
      per un voto, ma a volte si sente la mancanza di
      un filtro per le teste
      vuote.

  • Anonimo scrive:
    BASTA FORUM E TUTTI A LAVURAR
    Son le 18.00 ~ e l'ora si attarda.TUTTI AL LAVURAR, produrre che poi il capo lo vede che non avete combianto un C**o
    • Anonimo scrive:
      Re: BASTA FORUM E TUTTI A LAVURAR
      dato che sono il capo dell'azienda mi permetto di rimanere ancora un po amauauaua a sbaffo vostro.HACKER JOURNAL SUk SUkecco che dovevo dire, ora scappo dal mio ufficio per andarlo a comprare e vedere se tutto vero, credo proprio di si, dal sito di capisce molto
  • Anonimo scrive:
    POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
    Salve, sono un insegnante di informatica nel liceo scientifico di ASTI, e mi chiedo soltanto una cosa leggendo la vostra rivista.Come vi permettete a giudicare negativamente le moltissime compagnie informatiche (mi riferisco alle vostre NEWS) partendo da Microsoft arrivando ai buchi di RAINEWS, se in primis il vostro portale, e vostri computer sono a serio rischio di intrusione, anzi a quanto ho letto altri sono già entrati nel vostro forum e pagine ASP vero?, come diavolo vi permettete perciò a criticare il lavoro dei altri quando communicate ai vostri lettori frasi di sto tipo:"abbiamo lasciato il forum buggato diproposito"Spiegatemi con quale coraggio e amor proprio potete pubblicare una rivista che non rispecchia l'etica di nessuno di voi miei cari redatori.IN FRANCIA BLA BLA BLA:si in francia ne ho sentite tante di cazzate, che c'e' una scuola per DIVENTARE HACKER!, che c'e' la vostra rivista! e ora noi vogliamo rovinarci la nostra poca cultura informatica come loro? leggendo articoli e schifezze scritte da una redazione che non sa minimamente cosa voglia dire hacking, e lo ammette lei stessa!Io leggo in prima pagina proprio pagina appena aperto: La traduzione della parola Hacker, beh lasciatemi dire che chiunque e buono scrivere come sarebbe la vita su marte, ma se non ci ha mai vissuto come fa a dirlo?
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      Gli insegnanti .. a insegnare altrimenti lo studente somatizza.
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      Scusi cos'e' che insegna?La storia di Arpanet? Come si usano i motori di ricerca? La differenza tra un dominio .it e un dominio .gov?Oppure e' un insegnante con le palle che insegna Linux e programmazione in C?Su cosa si basa il suo programma scolastico?
      • Anonimo scrive:
        Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
        - Scritto da: caustico
        Scusi cos'e' che insegna?

        La storia di Arpanet? Come si usano i motori
        di ricerca? La differenza tra un dominio .it
        e un dominio .gov?

        Oppure e' un insegnante con le palle che
        insegna Linux e programmazione in C?3

        Su cosa si basa il suo programma scolastico?credo si basi su quello ministeriale purtroppo
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      Caro professore, io sono uno studente del IV anno di Ingegneria Informatica e mi sono diplomato come perito informatico... nella mia breve esperienza non ho ancora trovato un professore di informatica che sapesse spiegarla... finito questo preamboletto vorrei aggiungere, come lettore di Hacker Journal, che è probabile che certi articoli non siano ancora il massimo e che altri non sono molto interessanti... aggiungo anche che molte cose sono dette e ridette su internet... ma è anche vero che la rivista è appena nata, che si deve dare fiducia alla redazione e non mi sembra che siano stati offensivi verso qualcuno... hanno solo detto la verità.
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      ahahahahahahahahahCito: "lasciatemi dire che chiunque e buono scrivere "La frase corretta, caro "professore", è:lasciatemi dire che chiunque è (accentato) buono A scrivereLei non è molto "buono" a scrivere... ripassi italiano o la rimando a settembre
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      poi mi inkazzo e vi boccio tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      Signori, se erano seri non facevano una rivista del genere che mi ricorda zapp degli anni 90.Vabbe, se finisco la carta igenica so come supplirla.Patetici
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      Minchia pure tu come cazzo scrivi! Per fortuna non insegni italiano, altrimenti i tuoi alunni sarebbero dovuti ricorrere ai segni muti per farsi capire.
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      Va bene, sei un insegnante di informatica, ma chi ha insegnato a te l'italiano?
    • Anonimo scrive:
      Re: POST PER LA REDAZIONE -HACKER JOURNAL-
      Magari il prof. in questione è il classico coglione che svolge il solito programma ministeriale, ma una cosa buona l'ha detta: quel giornale è ridicolo. Ora pensatela come volete....
  • Anonimo scrive:
    Domanda
    Vi rendete conto della mole incredibile di pubblicità (negativa ma sempre pubblicità è) che state facendo a HJ ?Mah, pensare di tanto in tanto non fa male...
    • Anonimo scrive:
      Re: Domanda
      esatto ogni sito italiano oggi ha pubblicato almeno una news sulla rivista, un successo immenso per questo piccolo nuovo approdato nell'informaticaIL TITOLO: HACKER JOURNAL (il giornale dei hacker) attira come le api al miele. La moda di adesso stampata! Non me la perdo.Peccato che quando lo apri trovi robaccia, cracking, news vecchissime .. bohe la gente poi ci crede
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda
        Lavoro su internet da tempo e in effetti nulla di nuovo ho letto in quella rivista. Però ragionate un secondo: pensate a tutte quelle persone ke oggi o domani si avvicineranno alla rete per la prima volta. Quelle persone ke nn sanno nemmeno ke nn esiste solo M$. Quelle persone ke nn sanno cos'è windowsupdate. Quelle persone ke a mala pena riesce a spedire un email.Sono tutte persone ke devono imparare ancora molto. Penso semplicemente ke il target di questa rivista nn sia il sistemista ke deve proteggere il webserver della società.
        • Anonimo scrive:
          Re: Domanda
          - Scritto da: Bricke
          Lavoro su internet da tempo e in effetti
          nulla di nuovo ho letto in quella rivista.
          Però ragionate un secondo: pensate a tutte
          quelle persone ke oggi o domani si
          avvicineranno alla rete per la prima volta.
          Quelle persone ke nn sanno nemmeno ke nn
          esiste solo M$. Quelle persone ke nn sanno
          cos'è windowsupdate. Quelle persone ke a
          mala pena riesce a spedire un email.

          Sono tutte persone ke devono imparare ancora
          molto. Penso semplicemente ke il target di
          questa rivista nn sia il sistemista ke deve
          proteggere il webserver della società.Bricke, ma sei pazzo? come fai a dire certe cose? ah si? io penso invece che è proprio questo il pericolo, proprio per quella gente mi sto arrabbiando io.Uno che conosce l'informatica ignora di default quella rivista!uno invece che non conosce nulla, prende tutto per vero!! Pensa che l'haking sia masterizzare i DVD, pensa che l'hacking sia Crackare il sito con lo smurf, ma dai ma dai!!!! perfavore quello è lamering una cosa che sta divorando la rete, una cosa che nessuno dovrebbe seguire,,, e ci ereggiamo su una bella rivista? pronta per da leggere alla portata di tutti?
        • Anonimo scrive:
          Re: Domanda
          - Scritto da: Bricke
          Lavoro su internet da tempo e in effetti
          nulla di nuovo ho letto in quella rivista.
          Però ragionate un secondo: pensate a tutte
          quelle persone ke oggi o domani si
          avvicineranno alla rete per la prima volta.
          Quelle persone ke nn sanno nemmeno ke nn
          esiste solo M$. Quelle persone ke nn sanno
          cos'è windowsupdate. Quelle persone ke a
          mala pena riesce a spedire un email.

          Sono tutte persone ke devono imparare ancora
          molto. Penso semplicemente ke il target di
          questa rivista nn sia il sistemista ke deve
          proteggere il webserver della società.Lavori SU internet come? sdraiato in orizzontale?Stai trasmettendo in morse kke ti devi abbreviare le parole?Le iniziative ridicole vanno stigmatizzate, la liberta` di stampa e` sacra (ma il sito, se lo sono bloccati da soli?).Chi, oggi o domani, fara` uso di internet sara` interessato al servizio che gli viene offerto e di internet potra` essere consapevole o meno. Chi professionalmente e` coinvolto nella erogazione dei servizi internet viene retribuito in funzione della efficacia e della efficienza. Purtroppo il giornalino in questione non ha nemmeno un po' di spirito koan.
      • Anonimo scrive:
        Re: Domanda
        Faranno notizia sopratutto per essere la prima rivista e il primo sito ad aver chiuso i battenti in meno di 24 ore
        • Anonimo scrive:
          Re: Domanda
          Non credo proprio.Chi l'ha comperato perchè hacker fa figo, chi l'ha comperato perchè il teschio fa evil, chi l'ha comperato per i contenuti+Chi voleva leggere che cazzate hanno scritto, chi l'ha comprato per metterlo in rete, chi l'ha comprato perchè solo oggi ha visto almeno 5 notizie su quella rivista (tra cui anche quella sul crack).Venderà scandalosamente più di Linux&C e noi gli abbiamo dato piu di una spinta.
  • Anonimo scrive:
    Sito già kiuso!!
    Ecco cosa appare andando sul forum del sito di HJ: Con Tanti ringraziamenti aR0ZZ - jj - vale - omone - naga - kiodo - sux - cRoNoS - Gargiulo - EICHER D'ELITE e tanti altri abbiamo dovuto sospendere le pagine del sito.La nostra rivista vuol solamente dare una voce al mondo dell'underground.. Invece di entrare nel sito tramite script ecc.., ci sarebbe piaciuto che ci aiutaste a costruirne uno fatto da tutti voi, dai più esperti, ma anche da quelli che solo x curiosità vogliono saperne di più..Sono solo un webmaster, non un esperto di Sicurezza informatica..Tutti commettiamo errori, è da quelli che dobbiamo imparare..Ogni aiuto è non solo ben accetto, ma indispensabile,xkè siete voi la comunity della rete..Arrivederci a presto.. Hypn0s@libero.itKe dite?
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito già kiuso!!
      - Scritto da: Bricke
      Ke dite?ke sei 1 Kstronzo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sito già kiuso!!
        Beh grazie. Peccato ke io oltre ad aver comprato la rivista stavo anke utilizzando il forum in modo normale. Questo è essere stronzo o pensi ke io sia uno di quelli ke ha creato il caos???
      • Anonimo scrive:
        ALIEN SEI SOLO UN SBRUFFONE/ COME TI PERMETTI?
        senti smettila di dire cavolate in questa sede proprio non ne ho più voglia di sentire di te.FIRMA DI ALIEN:Bello, alto, slanciato, amante della buona cucina non troppo sofisticata.Sei vabbeh e poi dici anche di essere un pensatore.Oltre al fatto di essere alto, bello, silvester stallone, mi cheido come fa un pensatore, difendere la rivista (ah ops, sei uno dei collaboratori socio ?) ora capisco. VENITE PAGATI PER VEDERE CACCA ALLA GENTE! WOW!
        • Anonimo scrive:
          Re: ALIEN SEI SOLO UN SBRUFFONE/ COME TI PERMETTI
          Io nn comprendo: con tutte le riviste del cavolo ke ci sono in edicola: "La mia calzamaglia", "La dieta del peperone", "Raccolta di bambole di porcellana" vi stata accanendo contro HJ. Posso essere d'accordo con il fatto ke la rivista affronti i temi in modo semplice e nn approfondito. Ma cosa c'è di male?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sito già kiuso!!
        Tanto per dire....questo e' il profilo di Alien:Nome e cognome:Alien HarlockData di nascita:25/01/2002Sesso:UomoCittà:Milano (external area)Email:n.d.Professione:Libero ProfessionistaHobby:Computers, Lettura libri, Sport variDescrizione:Bello, alto, slanciato, amante della buona cucina non troppo sofisticata.Profondo pensatore, Intellettuale indipendente con tendenze a sx, Teologo, Difensore dell' OPEN SOURCE (che non è l' OPUS DEI), estimatore di Linus Torvald e similari, totale avversione per il DRAGASACCOCCE DI REDMOND (alias Bill Gates) e delle sue guardie PRETORIANE.e poi difende Lamers Journal.....ma vai a vender carote in turchia va....
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito già kiuso!!
      Hanno capito come funziona la censura!Beh, tanto ormai è periodo ...W il libero sapere ma non le critiche
      • Anonimo scrive:
        Re: Sito già kiuso!!
        EPPURE HO LETTO QUESTO NEL SITO ... OPPURE L'HANNO GIA' LEVATO?E' il 'muro' di HJ. Se volete fare sentire la vostra voce tappezzate la nostra bacheca virtuale di commenti e indicazioni: fate sentire la vostra voce. "Pubblicheremo tutto senza filtro alcuno, come le 'Nazionali' anni '70".
        • Anonimo scrive:
          Re: Sito già kiuso!!
          Infatti come rispondevo a Dolcino il motivo della kiusura nn è la censura. Credo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sito già kiuso!!
            In effetti è vero c'è qualcosa di peggiore e pericoloso della censura e che fa anche più danni: la paura e l'insicurezza delle proprie azioni
      • Anonimo scrive:
        Re: Sito già kiuso!!
        Scusa nn ti seguo. Cosa intendi? Ki censura? Dici ke hanno kiuso x censurare? Io avevo capito ke avessero kiuso x i troppi attakki.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito già kiuso!!

      Ke dite?Si fanno pubblicita'.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sito già kiuso!!
      Ma cosa usi, la tastiera del telefonino?:)Un "Hacker Journal" senza un sito internet e` fragorosamente ridicolo. Quanto scritto dal cosiddetto webmaster fa pena (forsa fa pena anche esso).
  • Anonimo scrive:
    Re: IPV6 E' UNA MERDA!!!!
    Goi ruuuuuuuuuuuuuuulezzzzzzz!!!!!
  • Anonimo scrive:
    LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER.....
    ITALIOTI che si sono scatenati senza motivo nella Rete attaccando questo nuovo sito.LAMER & SCRIPT-KIDDIE Italioti che poi si vantano tra i rincitrulliti come loro nelle loro Chat-IRC.Non vantatevi troppo LAMERONI, qualcuno prima o poi vi farà 1 culo così:(..............................................)Non siete una kasta, siete solo fessi.
    • Anonimo scrive:
      Re: LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER.....
      che vuoi dire? , insomma io penso che quel sito non è da chiamarsi sito solo un ammasso di schifo... vabbeh trovo insensato il tuo post =)
      • Anonimo scrive:
        Re: LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER.....
        - Scritto da: Ferdinando
        che vuoi dire? , insomma io penso che quel
        sito non è da chiamarsi sito solo un ammasso
        di schifo.

        .. vabbeh trovo insensato il tuo post =)Come al solito, fra l'altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER.....
        - Scritto da: Ferdinando
        che vuoi dire? , insomma io penso che quel
        sito non è da chiamarsi sito solo un ammasso
        di schifo.

        .. vabbeh trovo insensato il tuo post =)non contesto che tu o altri troviate un "ammasso di schifo" quel sito; opinione personale e vostra.Altri lo potrebbero trovare invece interessante e trovarci buoni spunti.Non condivido assolutamente gli SCRIPT-KIDDIES e i LAMER che l'hanno attaccato o che lo attaccano in Rete per defaciarlo o altro per poi venire a vantarsi qui o da altre parti dicendo un sacco di fregnacce.Quel sito non è nato con lo scopo di essere inattaccabile come Fort Knox, ma solo proponendosi di divulgare informazione.Ci può essere chi lo apprezza e chi no, ma attaccarlo per defaciarlo è da LAMER.
        • Anonimo scrive:
          Re: LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER...
          - Scritto da: Alien
          Altri lo potrebbero trovare invece
          interessante e trovarci buoni spunti.Suvvia, apri col browser www.securityfocus.com,www.s0ftpj.org, www.phrack.como www.sikurezza.org e troverai si' qualcosa di interessante.E gratis, per giunta.
    • Anonimo scrive:
      Re: LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER.....
      qui di fesso c'e solo chi ha eretto un sito così bello e chi ha voluto pubblicare una rivista così bella!incomensurabile fesso, ah e che ti lamenti ? la rivista è una lamerata assurda è naturale che la leggono i lamer o?perche rosiki? non dirmi che sei entusiasta della rivista più lamer d'italia?Affranta e delusaCiao a tutta la redazione del Lamer Journal
      • Anonimo scrive:
        Re: LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER.....
        - Scritto da: Madama DorèMadama Dorè, ma vai a farti un giro al circo, là ti troveri scimpanzè come te.
        • Anonimo scrive:
          Re: LAMER E SCRIPT-KIDDIE ecco gli PSEUDOHACKER.....
          - Scritto da: Alien


          - Scritto da: Madama Dorè

          Madama Dorè, ma vai a farti un giro al
          circo, là ti troveri scimpanzè come te.Ma ricordati di non portargli le noccioline che gli fanno male.
  • Anonimo scrive:
    scusate ma siamo solo dei redattori????
    questo è ciò che appare questo pomeriggio nella pagina dei commenti 'hack opinion':Con Tanti ringraziamenti a R0ZZ - jj - vale - omone - naga - kiodo - sux - cRoNoS - Gargiulo - EICHER D'ELITE e tanti altri abbiamo dovuto sospendere le pagine del sito.La nostra rivista vuol solamente dare una voce al mondo dell'underground.. Invece di entrare nel sito tramite script ecc.., ci sarebbe piaciuto che ci aiutaste a costruirne uno fatto da tutti voi, dai più esperti, ma anche da quelli che solo x curiosità vogliono saperne di più..Noi siamo redattori di un giornale, non esperti in abito di sicurezza, intervistiamo e vi diamo l'opinione di chi tutti i giorni ha a ke fare con la "rete"..Tutti commettono errori, è da quelli che dobbiamo imparare..Ogni aiuto è non solo ben accetto, ma indispensabile, xkè siete voi la comunity della rete..DOMANDA: ma il lavoro era loro o cercavano solo collaboratori aggratis ?Se si vuole solo 'dare voce' lo si dice prima e non ci si erge a paladinidi per chissa quale ideale o motivo.Vabbè tanto ormai basta avere un pc e tutti sanno fare tutto
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate ma siamo solo dei redattori????
      ho scritto molto su questo forum e non volevo farlo, boh dai sono all'ultimo REPLY .AHAH SOLO REDATORI? AH BENE !!! Io compro una rivista scritta da redatori che cercano soltanto di far soldi sfruttando chi ci casca e scrive quattro cazzate per vedersi pubblicare su una rivista? Se io mi metto a scrivere un testo sul IPV2001-ODDISSEA NELLO SPAZIO, allora dato che lo leggeranno solo i redatori che non sanno nulla di sicurezza, che affermano di essere ignoranti sia sul web che in informatica, allora di sicuro lo vedrò PUBBLICATO IN PRIMA PAGINA! "IPV2001 IL NUOVO PROTOCCOLO SU CUI SI BASA INTERNET EVVIVA!" e moltissimi italiani lo leggono credendoci, ma dai come diavolo state.E non venite a dire, lo facevamo per VOI!!!, per voi un CAVOLO! voi lo fate solo per i SOLDI , SOLDI E SOLDI! PER SFRUTTARE LE MODE DEL MOMENTO MIRATE SOLO AI SOLDI!!!ps cmq lo sapete come la penso:http://www.punto-informatico.com/pol.asp?mid=188091&fid=40154
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate ma siamo solo dei redattori????
      Comunque siete sicurament dei bravi 'REDATTORI' dato che in men che non si dica avete censurato tutto ciò che era contenuto nella pagina dei commenti (fanno male le critiche vero?).Siete anche poco furbi.Fossi in voi li inserirei nuovamente, magari lasciando il vostro commento come inizio, altrimenti vi data la zappa sui piedi da soli.Comunque sono sicuro che se non aveste fatto gli offesi molte persone che vi hanno criticato vi avrebbero sicuramente aiutato.Cercate di porre rimedio ... se siete in tempo ;o)
      • Anonimo scrive:
        Re: scusate ma siamo solo dei redattori????
        Bhe trovo tutto questo disgustoso.L'hacking per voi e solo un progetto per far soldi:1) Se fate un sito di hacking e non un sito di sicurezza non significa che la questione sicurezza non debba essere toccata. VERGOGNA!2) Se siete "ingnoranti" (ovvero coloro che ignorano) non mettevi a gestire siti nformativi di quel calibro. VERGOGNA!3) AHAHHAHAHHAHAHAHHAHAHHAHAHAHHAHAHHAHA4) Il prossimo sito della : org: Sprea Editori s.r.l.descr: Via Torino, 51descr: 20063 Cernusco s/N (MI)lo dossano a vita :)
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate ma siamo solo dei redattori????
      Comprendo l'iniziativa.Senza critiche non si diventa famosi!Solidale con il giornale.Non condivido il comportamento dei fratelli, ma sono sicuro che i fratelli Hacher e dico Hacker e non hacker, quelli con la H grande, non hanno partecipato a ciò che è successo.A mio parere per sostenere il giornale bisognava cercare appunto un Hacker con la H grande e non con la h piccola. Ma quelli non si trovano molto facilmente in giro. Essi non si notano e non si vedono.... ma ci sono. Bisogna solo trovarli.Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: IPV6 E' UNA MERDA!!!!
    Tentativo di trollaggio non riuscito.Provaci ancora Sam.
  • Anonimo scrive:
    Signori et Signore tutte le Pagine ASP sono down
    Stavo visitandolo qualche secondo fa e tutte le pagine .asp erano irraggiungibili (errore 500)Nel giro di un minuto è stata diffusa una nota in cui si "ringraziavano" un po' di script rei di aver buttato giu il sito...
    • Anonimo scrive:
      Re: Signori et Signore tutte le Pagine ASP sono down
      Dal Forum bucato reso noto da sicurezzanet.com, ai script asp che risalgano a ASP 1.0 BETA. Ragazzi DAVVERO NO KOMENT DAVVERO KOMENT!io spero solo che una nostra unione farà vendere il meno copie possibili di questa rivista, quanto me la comprerò soltanto per scannerizzare tutte le pagine di ogni numero e metterle raggiungibili da chiunque, in modo tale che possiate leggerle con cura senza dover spendere 2 EURO per 4 foglietti pinzati insieme!Mi impegnerò a difondere il link con lo scann del primo numero in modo silenzioso (dato che rischio molto se lo faccio qui :ppp)
      • Anonimo scrive:
        Re: Signori et Signore tutte le Pagine ASP sono down
        la cosa che mi fa incazzare me e mio fratello è che questi signori ora cercando con l'ultima LORO ARMA, di commuovere la gente e dare la colpa a chi gli ha buttato giu il sito, di aver rovinato i loro progetti nel realizzare il sito insiemeA) realizzare un sito insieme significa mettere a serio rischio la privacy di tutta la community? facendolo apposta! ?b) realizzare un sito insieme significa creare pagine MALFATTE, orrigibili da vedere e uppare materiale LAMER in attesa che qualcuno dica qualcosa?e quando viene detta? fare gli offesi CI AVETE ROVINATO I PROGETTI? Redazione ogni vostro communicato fa sempre più pena, l'unica cosa sensata è stata nel sospendere il servizio del sito , che stava vedendo una lenta e armoniosa MORTE!Come diceva mio fratello nel msg di prima, Siete stati bucati al posto di uscire con cavolate "L'ABBIAMO FATTO APPOSTA" e poi con minacce verso i siti che vi hanno CRACKATO "Sarete hackati anche voi presto", perchè non iniziate a fixxare voi?SPERO CHE CON OGGI AVETE IMPARATO UNA LEZIONE! ah e poi togliete quella rivista dalle edicole a) abbassa ulteriormente la cultura italiana riguardante linformaticab) fa pena io dopo a leggere due articoli avevo le pupille che mi bruaciavano (nemmeno 5 giorni al monitor succede questo)c) Togliete spazio a riviste che si meritano molto molto molto molto molto molto molto molto piu di voi.in poche parole andate a quel paese!
        • Anonimo scrive:
          Gimnasium
          Avete letto: stiamo per mettere su un server per farvi fare i cracker quanto volete...Ho paura che abbiano anticipato i tempi...
  • Anonimo scrive:
    Re: IPV6 E' UNA MERDA!!!!
    ma che post idiota!se non sai usare ipv6 mica è colpa nostra, e poi ipv6 non centra niente con linux! dato che funziona egregiamente sia su Win2k che su WinXP!ahahahaahah
    • Anonimo scrive:
      Re: IPV6 E' UNA MERDA!!!!
      dio cane, ipv6 è come linux, e cioè una MERDA1 PErchè è un casion da configurare e poi alla fine non ti promette nulla perchè sicuramente poi ti manca qualcosa che non puoi fare.E' per quello che li ho messi insieme..E poi cmq se su XP funzionasse "egregiamente" come dici tu l'IPV&, ora non sarei qui così incazzato!DIO CAN
  • Anonimo scrive:
    è tutta un'operazione commerciale!
    possibile che vi state rodendo il fegato su questa rivista e non vi siete accorti che è solo un'operazione commerciale per far intascare qualche soldo agli autori? in italia ci sono un sacco di ragazzini di 15 anni a cui è stato regalato il computer perchè sono stati promossi a scuola, allora per far vedere che sono degli esperti vogliono diventare degli hacker e quindi pensano che imparando ad usare netbus diventano bravi, questa rivista verrà venduta in un numero IMMENSO di copie, perchè purtroppo qui in italia è pieno di persone che si volgiono atteggiare ad hacker perchè adesso è la moda corrente, e l'autore di questa rivista ha capito che in questo modo avrebbe avuto una fonte di incasso sicura per almeno 2-3 anni, e non si è fatto scappare l'occasione, tutto quici sono riviste VERAMENTE ottime sulla programmazione che sono fallite perchè parlavano di cose serie che non attirano i ragazzini di 15 anni ma solo quelli di 18 o 20 a cui piace veramente l'informatica, una di queste era game programming, parlava della programmazione dei videogiochi con articoli anche interessanti e fatti bene, ma siccome la programmazione dei videogiochi non va di moda e non viene esaltata all'inverosimile dai mass media non ha avuto successo, purtroppo nel mondo di oggi ha successo solo ciò che viene esaltato dalla televisione, basta vedere tutti quei cretini che vanno appresso a britney spears o alla pop star del momento che dura tre mesi, o che cambiano modo di vestirsi 50 volte al mese stando attenti a quale sia l'ultima moda, quelli sono i veri schiavi della società, non di certo uno che usa windows
    • Anonimo scrive:
      Re: è tutta un'operazione commerciale!
      Noooo Game Programming l'avevo comprata una volta, bah guarda ho comprato sta rivista e fa cagare! solo cracking e robe dark
      • Anonimo scrive:
        Re: è tutta un'operazione commerciale!
        io game programming l'avevo comprata 2 volte e mi piaceva abbastanza, ma mi rifiuto di compare sto hacking journal!
  • Anonimo scrive:
    zone transfer, netbios e mocciosi
    Sono rimasto sorpreso dalla possibilità di fare zone transfer e poi enumerare gli utenti e le condivisioni su macchine col netbios spalancato.Ciò che però mi ha più sorpreso è stata la marea di mocciosi che si azzuffano postando credendosi dei padrieterni.Credo sarebbe stato più elegante avvisare l'admin invece che sputtanarlo; sarebbe stato un gesto da vero Hacker aiutarlo a fixare.Peccato SicurezzaNet; avete perso un'occasione per dimostrarvi maturi e non sbarbati morsi dalla tarantola.
  • Anonimo scrive:
    RIFLETTIAMO SU HACKERJOURNAL FORUM! SERIAMENTE!
    Parte tutto da SicurezzaNET.com un communicato con tutte le password del loro forum, allora hackerjournal si difende con una prima risposta:(se io fossi stato in loro sarei sceso ancora più pensantemente)
    Salve a tutti..
    Grazie per avermi fatto notare il bug del sito,
    al più presto sarà fixato..
    Sapete non è semplice in 2 settimane creare un
    sito dal nulla senza ke scappi qualcosa..
    noi non saremo delle cime in sicurezza
    informatica, ma delle persone ke vogliono dare
    una voce fuori campo e imparziale, sul mondo
    underground della rete..
    Personalmente credo ke il'editore della rivista
    sia molto coraggioso, quando ha iniziato il
    progetto sapeva che ci sarebbero stati molte
    voci contro il giornale, ma non x questo ha
    rinunciato ad affrontare un'argomento che in
    italia nessuna rivista propone.E fin qui ho detto cavolina poveretti, vabbeh però è una cosa comprensibile gli inizi son duri per tutti!Ma subito dopo breve eccone un altra:
    Il Forum Bucato... è stato fatto apposta...
    Volevo informare tutti quelli che dicono che il
    forum è bucato.. Non abbiamo usato nessuna
    password di sicurezza, se guardate anche nelle
    note legali, vedrete ke tutto quello che c'è nel
    sito non ha nessuna protezione.. vogliamo ke voi
    possiate cambiaQui mi sono cadute le palle però, davvero a bocca aperta, una affermazione del genere mi ha solo portato a credere in una buffonata di rivista! Mettere a repentaglio la privacy della gente in questo modo! Io mi ero registrato con la mia PASSWORD ieri sera perfortuna lo cambiata prima che molti potessero vederla.La rivista lo comprata, e cosa c'e' su : Cracking di schede satellitari, una storia di mitnick che trovi su tutti i siti, Due news proprio vaghe! Il mio amico che era con me " Mazza due euro per questi due foglietti pinzati insieme?" IL teschio come logo? MAUAAUUA GO GO POWER RANGER! Ragazzi se questa è una rivista, davvero si campa male, mai la comprerò di nuovo. ATTRIBUISCO IL TITOLO DI : LAMER JOURNAL!Spero tanto l'admin di questa rivista legga bene! questo: "Sei patetico."
    • Anonimo scrive:
      Re: RIFLETTIAMO SU HACKERJOURNAL FORUM! SERIAMENTE!
      QUi ho trovato una grande che ha fatto un post esattamente come la penso io:** Altro che hacker journal** Un minimo di serietà, vi prego: l'uso delle k ("kiedete", "kome", "ke") lasciatelo ai 15-enni. E' semplicemente ridicolo** Windows 2000, ASP. Ma per piacere! E' come se venissi ad insegnarvi a fare il sommelier con la fiaschetta di Tavernello in tasca. Lasciate lo spazio ai professionisti, è evidente che siete degli improvvisati** Vi hanno bucato: almeno salvate la faccia, pubblicate l'exploit e correggete il bug. Non vi venite a raccontare che lo avete fatto apposta, è più onorevole ammettere che altri, come hacker, vi mangiano la pappa in testa.** Il livello tecnico è semplicemente ridicolo: non c'è nulla di originale, sembra il sito di un lamer qualsiasi. Non c'è da sperare che la rivista sarà tanto migliore del sito. Probabilmente ce la farete davvero a raggiungere una tiratura di 100.000 copie: sembra di essere finiti sul sito di "Il mio computer" o di "Donna moderna, speciale computer"; avrete una bella schiera di lettori, tutti gli improvvisati script kiddie e lamer che infestano le chat e hanno imparato ad usare NetBus e BackOrifice. Per carità, se volete fare divulgazione spicciola, avete trovato la via del successo: ma per piacere, non andate in giro a raccontare che siete hacker, tantomeno che potete permettervi di insegnarlo ad altri.** I soliti errori: in italiano le parole straniere non si coniugano. Non si scrive "tools" così come non si dice "films"; non scrivete "utilities", ma "utility", così come non scrivereste "pop corns" ma semplicemente "pop corn"** Che significa che il progetto è completamente opensource? Mi fate scaricare i listati ASP con cui gestite il sito? Posso pubblicare sul mio sito i vostri articoli? Che licenze utilizzate? Che significa "I contenuti redazionali e le elaborazioni grafiche rappresentate nel sito sono protette dalla legge sul copyright (fregatevene!!!). Fatene quello che vi pare, copiatelo, elaboratelo.." Dov'è una licenza? Che fate, da bravi quindicenni scherzate anche sulle note legali? Ma un minimo di serietà, almeno su quello.... ** La battuta su Pamela Anderson è stupida: tutto il tono della rivista è stupido e sembra scritto da un lamer appena sbarcato da una chat via web, non da un esperto di informatica, di sicurezza, di programmazione: non da un professionista. Comunque, Anderson si scrive con una s sola.** Il vostro logo, con il teschio e la scritta hacker sotto, è la riprova che della filosofia hacker non avete capito proprio nulla. Vi definirei piuttosto aspiranti cracker script-lamer. Una palestra per imparare a bucare i siti... Un'area da cui scaricare un paio dei più ridicoli exploit sul mercato. Immagino che si vi chiedessi di scrivere un buffer overflow non sapreste nemmeno da dove partire,vero? Siete in grado di organizzare un hijacking senza scaricare il tool (per Windows, ovviamente) già pronto? Per piacere, io non vado in giro a raccontare di essere un fisico nucleare, perchè non lo sono. Fate altrettanto** L'editoriale si salva, è decente (forse perchè non è tecnico), ma per lo meno è sensato. Il fatto che l'autore usi ICQ (e pubblichi il proprio UIN) comunque denota la sua serietà. L'esperto di sicurezza usa uno dei sistemi di instant messenging più bucato del mondo, con protocollo proprietario. Esattamente in linea con la filosofia hacker. Non meritate nemmeno di conoscere Jabber
      • Anonimo scrive:
        Re: RIFLETTIAMO SU HACKERJOURNAL FORUM! SERIAMENTE!

        ** Vi hanno bucato: almeno salvate la
        faccia, pubblicate l'exploit e correggete il
        bug. Non vi venite a raccontare che lo avete
        fatto apposta, è più onorevole ammettere che
        altri, come hacker, vi mangiano la pappa in
        testa.Credo che questa sia vera, nel senso cheprobabilemnte e' finzione oppure hanno lasciatoche venisse bucato sperando di avere +attenzione, tutta pubblicita'Per il resto sono completamente d'accordo.sono dei buffoni.
      • Anonimo scrive:
        Re: RIFLETTIAMO SU HACKERJOURNAL FORUM! SERIAMENTE
        - Scritto da: Nattan
        ** L'editoriale si salva, è decente (forse
        perchè non è tecnico), ma per lo meno è
        sensato. Il fatto che l'autore usi ICQ (e
        pubblichi il proprio UIN) comunque denota la
        sua serietà.E che accidenti c'entra, di grazia?Io uso sia jabber che licq e come me tanti.Con tutto cio' che c'e' da dire su hackerjournal,questa mi pare la meno sensata.Se vuoi, ti do il mio UIN e tu mi dimostriquanto sei h4x0r 3l1t3 bucandomi, ok?Attendo tue notizie.
    • Anonimo scrive:
      Re: RIFLETTIAMO SU HACKERJOURNAL FORUM! SERIAMENTE!
      Guarda che anche la versione francese ha un teschio come logo... informati.
  • Anonimo scrive:
    Re: informaticainformazionesapientologi
    clap clap clap...anch' io volevo farvi un bel in bocca al lupo per la rivista...un piccolo appunto sul sito: ho notato che molti documenti sono doc, non è possibile utilizzare altri formati?
  • Anonimo scrive:
    IL - LAMER - JOURNAL ITALIANO, ALTROCHE' ..
    Andate a vedere un po' che si trova sul sito nella sezione download.. e poi il sito è già stato sp###*anato ovunque, dalle opinions al forum.. mah..
  • Anonimo scrive:
    Il sito sicurezzaNET.com sarà hackerato?
    Letti i messaggi dei tizi di sicurezzaNET.com mi sa tanto che presto il loro sito verrà presto hackerato
    • Anonimo scrive:
      Re: Il sito sicurezzaNET.com sarà hackerato?
      Mah ragazzo, ma mi sembra una cavolata quello che dici, io oggi ho comprato la loro bella rivista e me la sono goduta!,ma secondo me sicurezzanet ha fatto SOLO BENE a scrivere così anche un po come reply al primo post.Anzi la cosa scandalosa è che LORO SI SONO PERMESSI DI DIRE TROVATA PUBBLICITARIA NOI METTIAMO LE PASSWORD DI TUTTI IN BELLA MOSTRA l'ABBIAMO FATTO APPOSTA!MA SONO PAZZI? SE METTEVO LA MIA PASSWORD BUONA? LI ANDAVO A PRENDERE A CASA!CHE SCHIFO!
  • Anonimo scrive:
    ++cioccolatai
    partito? speriamo che non torni
  • Anonimo scrive:
    Re: informaticainformazionesapientologi
    ciao,il ricircolo delle idee è molto, molto positivo!specie di questi tempi...in ogni caso in bocca la lupo!
  • Anonimo scrive:
    Vi ricordate??
    Qualche anno fà era disponibile in edicola una rivista che si chiamava Virtual, mi pare che fosse edita dalla Shake di Milano.Quello era un buon esempio di rivista di cultura "Hacker" specialmente il taglio degli articoli molto sperimentale e la pressochè nulla presenza di articoli su come fare "disastri" in rete.Peccato che riviste del genere (fuori dal target commerciale) non si trovino più....
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi ricordate??
      - Scritto da: wolfy69it
      Qualche anno fà era disponibile in edicola
      una rivista che si chiamava Virtual, mi pare
      che fosse edita dalla Shake di Milano."Virtual"??? Sei sicuro? Io non me la ricordo, mapotrei sbagliarmi... Non è che tu ti riferissi a "Decoder" per caso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi ricordate??

        "Virtual"??? Sei sicuro? Io non me la
        ricordo, mapotrei sbagliarmi... Non è che tu
        ti riferissi a "Decoder" per caso?Decoder è arrivata dopo, ti parlo di circa 9-10 anni fa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Vi ricordate??
      si che la ricordo, devo avere ancora centinaia di fotocopie... la leggevo nell'ufficio dove lavoravo, ma non avevo una lira e cosi' fotocopiavo (nn che adesso gli euro siano piu' delle lire di prima)mo' vado a cercarli, gli articoli...
      • Anonimo scrive:
        Re: Vi ricordate??
        Sarebbe bello riportare gli articoli su un sito web, così Lamer Journal almeno avrebbe un esempio di come si fa una bella rivista che tratta di "Hacking" e cultura alternativa....E poi non scordiamoci che a Virtual collaborava un certo Gomma ......
        • Anonimo scrive:
          Re: Vi ricordate??
          - Scritto da: wolfy69it
          Sarebbe bello riportare gli articoli su un
          sito web, così Lamer Journal almeno avrebbe
          un esempio di come si fa una bella rivista
          che tratta di "Hacking" e cultura
          alternativa....
          E poi non scordiamoci che a Virtual
          collaborava un certo Gomma ......Gomma scriveva e collaborava in grandissima parte a DECODER.DECODER e' stato un pioniere della cultura hacker in italia, su carta sicuramente il miglior esempio.su VIRTUAL non so se scrivesse anche Gomma. la rivista era peraltro fatta bene, senz'altro.
  • Anonimo scrive:
    Downloads
    Dal sito e' possibile scaricare:Manuale per diventare HACKERManuale HTMLAHAHAHAHAHAHA
    • Anonimo scrive:
      Re: Downloads
      Mamma mia! Che cavolata sta cosa!Spe spe che leggo anchio il manuale cosi divento hacker!
      • Anonimo scrive:
        Re: Downloads
        - Scritto da: Nattan
        Mamma mia! Che cavolata sta cosa!

        Spe spe che leggo anchio il manuale cosi
        divento hacker!incidentalmente non riesce ad accedere alle pagine del download e quelle dei manuali free.Tanto per dire....il Conte
  • Anonimo scrive:
    IN EDICOLA
    Mi vergognerei come un cane a chiedere L'HACKER JOURNAL AHAHAH
  • Anonimo scrive:
    la chat del sito è piena di mocciosi lamerini....
    oddio andate a vedere la chat del sito...è piena di mocciosetti che stanno provando a bucare addirittura un server windows NT, tramite FTP....ce la faranno i nostri eroi????istruzioni tecniche per hackerare (lamerare) il sito.clicca li.. poi clicca la, poi clicca di nuovo, muovi il mouse, tasto destro, skiaccia la.... poi clicca 2 volte.... ops devo riavviare windoz perkè si è bloccato....CTRL ALT CANC...ARRIDATEMERCOBOL!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    ma l'avete letto almeno?
    bello commentare un giornale senza averlo comprato....così si fa...io l'ho preso e:- è vero, l'ho trovato un pò 4dummies, e sinceramente poco utile per chi è esperto ma:- avvicina alle tematiche di sicurezza molte persone- non ci si bulla di essere dei cyber-teppisti, ma si parla di sicurezza, ripeto un pò 4dummies, ma per target da edicola è fin troppo.- ha uno stile a tratti abbastanza divertente- il sito è vero è poco poco hacker, ma allora P.I.?????? eppure tutti siamo qui...- suggerisci link (ripeto per neofiti) che possono essere utili per approciarsi ad un modo non M$ di trattare le tecnologie.- considerate che la maggior parte della gent non sa che cosa sia linux, non ha idea di cosa sia un virus, gusinsky è un perfertto sconosciuto, etc... etc...---PICCOLA NOTA PERSONALE---hacker, a contrario di quanto molte voce nel forumdicono, non vuol dire pirata, questa è un accezione massmediatica completamente errata, chi lo pensa è frutto della cultura di Redmond unita a quella di repubblca.it, hacker vuol dire smanettone, così lo si intende nell'uso slang US, altro che pirata... uno che gli piace capire come funzionano le cose e non essere un "Utonto", io non mi vergogno do considerarmi smanettone, e non un imbe**lle che usa il pc come una lavatrice.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma l'avete letto almeno?

      hacker, a contrario di quanto molte voce nel
      forum
      dicono, non vuol dire pirata, questa è un
      accezione massmediatica completamente
      errata, chi lo pensa è frutto della cultura
      di Redmond unita a quella di repubblca.it,
      hacker vuol dire smanettone, così lo si
      intende nell'uso slang US, altro che
      pirata... OK ma allora perchè non iniziamo a chiamarli smanettoni?La rivista non avevo un titolo puiù figo se invece di "Hacker Journal" Si chiamava "La degli smanettoni"?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma l'avete letto almeno?
        Ciao..Durante i corsi di alfabetizzazione informatica che tengo (ad adulti in pensione :-)) ) l'hacker lo definisco "Gancio" o "Manico" :-)qua lo capiscono :-))in effetti Manico mi diverte :-) ("...e' un manico dell'informatica")qualche tempo fa (decenni?) veniva usato proprio in questo modo (ma non nell'informatica) e anche Gancio aveva lo stesso significato... uno che sa'!- Scritto da: yuptost

        hacker, a contrario di quanto molte voce
        nel

        forum

        dicono, non vuol dire pirata, questa è un

        accezione massmediatica completamente

        errata, chi lo pensa è frutto della
        cultura

        di Redmond unita a quella di repubblca.it,

        hacker vuol dire smanettone, così lo si

        intende nell'uso slang US, altro che

        pirata...


        OK ma allora perchè non iniziamo a chiamarli
        smanettoni?

        La rivista non avevo un titolo puiù figo se
        invece di "Hacker Journal" Si chiamava "La
        degli smanettoni"?smanettone mi da troppo l'idea di un arruffone... Torvald (per dirne UNO) mi sembra di offenderlo a chiamarlo smanettone... invece dire che e' un manico dell'informatica mi sembra piu' qualificante... (IMHHHHO) :-)saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: ma l'avete letto almeno?

      bello commentare un giornale senza averlo
      comprato....
      così si fa...Mha'....secondo te che serieta' vuoi cheabbiano se pubblicano sul sito documenti .doce considerato che dovrebbero essere vicini alsoftware libero?La merda puzza, non te la devi assaggiareper starne lontanoE poi il teschiozzo!!! Puo' attrarre giustoun 13 enne che ha fatto indigestione dimerendine avariate!E comunque abbina ancora una volta la parola"hacker" con il concetto di "pirata", ci hannomesso pure la benda quegli stupidi markettari.
      - è vero, l'ho trovato un pò 4dummies, e
      sinceramente poco utile per chi è esperto
      ma:
      - avvicina alle tematiche di sicurezza molte
      persone
      - non ci si bulla di essere dei
      cyber-teppisti, ma si parla di sicurezza,
      ripeto un pò 4dummies, ma per target da
      edicola è fin troppo.
      - ha uno stile a tratti abbastanza divertenteSpero che sia meglio dentro che fuori,comunque, solo per come si presentanon sara' mai sui miei scaffali.
      - il sito è vero è poco poco hacker, ma
      allora P.I.?????? eppure tutti siamo qui...Punto informatico, per le mie limitate competenze,e' fatto benissimo. E' molto gradevole e speroche non cambino mai perche'cosi' e' proprioperfetto (strutturalmente dico).
      - suggerisci link (ripeto per neofiti) che
      possono essere utili per approciarsi ad un
      modo non M$ di trattare le tecnologie.
      - considerate che la maggior parte della
      gent non sa che cosa sia linux, non ha idea
      di cosa sia un virus, gusinsky è un
      perfertto sconosciuto, etc... etc...Non e' una questione difficolta' ospecializzazione dei contenuti ma di coerenza ecultura. Questi signori sperano di fare un po'di grana sulla moda del momento e non gli fregadi fare disinformazione, a cominciaredall'immagine che e' *importantissima*
      hacker, a contrario di quanto molte voce nel
      forum
      dicono, non vuol dire pirata, questa è unecco appunto, guarda la copertina della tuanuova rivista, come hai detto che si chiama?Cosa c'e' scritto i cima?
  • Anonimo scrive:
    Re: informaticainformazionesapientologi
    E' un punto di vista condivisibile il tuo.Trovo però che tra le tante stupidate vi siano state fatte anche obiezioni di non poco conto.Difendere il proprio lavoro è sacrosanto (ci mancherebbe) ma prendere spunto dalle critiche è miglioramento.Cambiate il formato dei testi, sarete sicuramente più credibili. Rendete il sito usufruibile da tutti e non solo da chi ha IE (anche perchè chi ha IE non appartiene IMO al vostro target, sito leggibile anche da chi usa os Windows ma anche da chi usa Netscape Mozilla Konqueror e Lynx, cavolo non dimenticatevi Lynx !!!).Lasciate stare le copertine ad effetto (svianti per giunta).Traducete documenti importanti.IMO è inutile perdersi in tecnicismi, per un wannabe è ben più utile avere cultura informatica. Sviluppata quella sarà lui ad andarsi a cercare i tecnicismi.Sono solo pareri, che sia chiaro.Un'ultima cosa che probabilmente geneerà molte critiche... Nessuno ha bisogno di Rockstar, la storia la sappiamo tutti non c'è bisogno della solita pappardella per creare una nuova infornata di emuli. Lasciamo stare il condor che sta bene dov'è :) (no flame plz)Ciao ciao
  • Anonimo scrive:
    una buffonata
    L'ho trovata una vera buffonata...ridicola...un insieme della peggiorefeccia che ci sia su siti lameronzoli...Nessun argomento nuovo...tutta roba trita e ritrita (che ci ritrita i coglioni) ovvero..il solito "mito" (sfigato) Mitnick....echelon...dvd... (lo sapevate che potete rippare un divd e fare un divx? NOOO!!!!DAVVERO??? DAIIII GIURAAAA!!!!)La sezione siti è povera...si pubblicizza il sito della rivista (ma va? che caso..) il solito securityfocus che ormai conosce anche il mio bonsai... bismark... ondaquadra...ma nulla riguardo a siti certamentepiu' allettanti quali softpj o secureit (o avatarcorp :PPP)...Divertente per non piangere l'articolo che parla della rete...ove spiega il PDC...e uindos 2000....ma linux?....la rivista si chiama hacker journal...linux dove sta? questa e' peggio dell'allegato del corriere "pc per tutti"dove ti spiega che prima di accendere il pc devi attaccare la spina...carino invece l'articolo su ibm...classica pubblicita' (loro sono i migliori...hanno un sistema di sicurezza meraviglioso...impenetrabile....sicurissimo...)Davvero "aggiornato" l'articolo sul classico unicode di uindows...e ancora uindos....vabe'...(intitolato "nuova falla in windows xp)e poi i virus...cosa sono...insomma...un cesso di rivista....se vi serve della carta pda metter soto la lavatrice che perde,sappiate che non va bene perche' e' lucida..Concludo che nella redazione non c'e' nessun nome noto dell'underground italiano...o almeno noto al sottoscritto...a meno che per vergognanon si siano cambiati i nick..Esp
    • Anonimo scrive:
      Re: una buffonata
      e allora perchè non ti proponi come articolista? proponi l'apertura di una sezione dedicata a linux e cùrane i contenuti. Gli autori ne saranno sicuramente entusiasti..
    • Anonimo scrive:
      Re: una buffonata
      ossignur.imho con sta stronzata salteranno fuori un 398380243098 lameronzoli del membro pronti a dire "EHI IO SONO UN ACHER, ti buco la nasa ti inondo di pacchetti tcp ti ciulo la mamma via internet ti formatto l'ardisco" and so on... ma che in realta' appena gli chiedi "cos'e' il tcp/ip?" ti rispondono "e' il cavo con dentro il mago galbusera che parla con grande puffo per organizzare il sequestro di big jim" (o almeno, l'equivalente informatico di questo...)me li vedo gia tutto sto gruppetto di bambocci con il loro sorriso a 32 denti che escono dall'edicola con la loro fiera copia di merdate in mano, ci manca solo che ci mettono dentro un cd con i peggiori programmi da script kiddie...mi ricordo quando ero piccolo io e leggevo il Magic Boy (chi se lo ricorda quel giornale? un mito.)...scusate ma non riesco a fare frasi di senso compiuto perche sono abbastanza stanco.
      • Anonimo scrive:
        Re: una buffonata
        - Scritto da: Cedro
        ossignur.
        imho con sta stronzata salteranno fuori unOssignur el disi mì, se veur dì "imho" mi disarisi "in moh chi cun chi stupidad chi.
    • Anonimo scrive:
      Re: una buffonata
      Esp, Cedro, non avrei saputo esprimermimeglio! E' la sintensi della lamerozzuriapiu' becera. L'unica cosa che un po' infastidiscenon e' che questi signori sperano di fare un po'di soldi dalle tasche dei 13-enni brufolosicavalcando la moda bensi' che lo facciano adiscapito di una categoria, i cosiddettihacker (esperti informatici, quelli veri)gettando ulteriore merda sulla loro immagine.Cari redattori della nuova rivista, andateaffanXulo.
  • Anonimo scrive:
    bella la nuova rivista...
    hummm.. sito in verde su sfondo nero, teschi in copertina, pagine in ASP, manuali in Word (sarebbe entusiasta Riccardo Stallman...), server win2k, forum bucabile apposta, l'editore è quello di Novella2000, Cronaca vera e Stop... Corro a comprarlo!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: bella la nuova rivista...
      rotfl, altro che contento che sarà ;-(
    • Anonimo scrive:
      Re: bella la nuova rivista...
      non te la prendere, INTERNT E' PIU' GRANDE DI COSI'!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: bella la nuova rivista...

      hummm..
      sito in verde su sfondo nero, teschi in
      copertina, pagine in ASP, manuali in Word
      (sarebbe entusiasta Riccardo Stallman...),
      server win2k, forum bucabile apposta,
      l'editore è quello di Novella2000, Cronaca
      vera e Stop...

      Corro a comprarlo!!!!heheh e' davvero una cagata, cavalcanole mode sperando di aver successo tra i ragazzinie fare un po' di grano.
  • Anonimo scrive:
    Information wants to be FREE
    tanto per ricordare che FREE oltre che LIBERA, vuol dire anche GRATIS. Com'è che la rivista costa 2 euro?Vabbè.. tanto alla fine se uno non lo fa per vera passione, smette presto perchè dopo un pò si stufa.Saluti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Information wants to be FREE
      perche le informazioni in essa contenute sono gratis, tu paghi solo, la carta, l'inchiostro,... ;)maZ
    • Anonimo scrive:
      Re: Information wants to be FREE
      - Scritto da: hol
      tanto per ricordare che FREE oltre che
      LIBERA, vuol dire anche GRATIS. Com'è che la
      rivista costa 2 euro?

      Vabbè.. tanto alla fine se uno non lo fa per
      vera passione, smette presto perchè dopo un
      pò si stufa.

      Saluti!Free nel senso Stallmaniano del termine, non significa affatto gratuito.http://www.gnu.org/philosophy/selling.it.html
      • Anonimo scrive:
        Re: Information wants to be FREE
        ahhaha..la rivista costa 2 euro, un pc decente un migliaio, la connessione a internet altri soldi...ma lo capite che open sourcegratis?mi sembrano i discorsi assurdi dei consulenti commerciali che vanno a vendere "informatica" e non sanno installare ICQ
    • Anonimo scrive:
      Re: Information wants to be FREE
      - Scritto da: hol
      tanto per ricordare che FREE oltre che
      LIBERA, vuol dire anche GRATIS. Com'è che la
      rivista costa 2 euro?

      Vabbè.. tanto alla fine se uno non lo fa per
      vera passione, smette presto perchè dopo un
      pò si stufa.

      Saluti!e chi si stufa di essere pagato profumamente per vedere schifo alla gente? nessuno ! continueranno se noi non li fermiamo!2 euro per due fogli!seee
  • Anonimo scrive:
    SCRIVERE CON LE K
    ...probabilmente si pensa faccia fichissimo, ma risale almeno alla carta capuana, che è considerato il primo documento della nostra letteratura (non HTML): "Sao ko kelle terre li possette...."Giusto una precisazione
    • Anonimo scrive:
      Re: SCRIVERE CON LE K
      - Scritto da: Flying Penguin
      ...probabilmente si pensa faccia fichissimo,
      ma risale almeno alla carta capuana, che è
      considerato il primo documento della nostra
      letteratura (non HTML): "Sao ko kelle terre
      li possette...."
      Giusto una precisazioneinfatti, sono ridicoli... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: SCRIVERE CON LE K
      ROTTTTTTTTTTTTFFFFFFFFFLLLLLMAOsemplicemente grandioso :))
    • Anonimo scrive:
      VARI LIVELLI DI RIDICOLOSITA'
      1 - scrivono con la K: pivelli di 13 anni che si atteggiano da hacker - sanno usare traceroute2 - scrivono con la K e al posto delle i scrivono 1 (es: W la f1ka): pivelli di 16 anni che voglioni distinguersi dai pivelli di 13 e si atteggiano da hacker - sanno usare Netbus3 - scrivono con la K, 1 al posto delle i e 4 al posto della A (es F1K4): ragazzotti di 18 anni che si sono fatti la cultura informatica leggendo Linux for Dummies: sanno lanciare un portscan su un range di IP e sanno modificare il BIOS per impostare la sequenza di boot su CDROM, per far partire l'installazione di Mandrake 8. Raccontano agli amici di bucare i siti ma che l'etica hacker impedisce loro di dire come hanno fatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: VARI LIVELLI DI RIDICOLOSITA'
        dimenticavi scrivono la E con 3 quelli come te che hanno 22 anni, e si sono fatti una cultura informatica, sanno usare addirittura il pc senza il mouse (dei maghi) non si atteggiano a hacker perchè loro non sono quelli che parlano ma quelli che fanno...."hey joe, where you gonna go with dat gun in yo hand... I'm gonna kill my old lady, ya know i caught her messin aounrd wit anather man... it ain''t cool"- Scritto da: Joe
        1 - scrivono con la K: pivelli di 13 anni
        che si atteggiano da hacker - sanno usare
        traceroute

        2 - scrivono con la K e al posto delle i
        scrivono 1 (es: W la f1ka): pivelli di 16
        anni che voglioni distinguersi dai pivelli
        di 13 e si atteggiano da hacker - sanno
        usare Netbus

        3 - scrivono con la K, 1 al posto delle i e
        4 al posto della A (es F1K4): ragazzotti di
        18 anni che si sono fatti la cultura
        informatica leggendo Linux for Dummies:
        sanno lanciare un portscan su un range di IP
        e sanno modificare il BIOS per impostare la
        sequenza di boot su CDROM, per far partire
        l'installazione di Mandrake 8. Raccontano
        agli amici di bucare i siti ma che l'etica
        hacker impedisce loro di dire come hanno
        fatto.
    • Anonimo scrive:
      Re: SCRIVERE CON LE K
      Personalmente scrivo con la K solo x' mi fa risparmiare tempo: invece di scrivere "chi" scrivo "ki". Invece di scrivere "perchè" scrivo "x'". Invece di scrivere "però" scrivo "xò". La velocità nello scrivere con una tastiera è importante. Cosa c'è di male?
      • Anonimo scrive:
        Re: SCRIVERE CON LE K
        - Scritto da: Bricke
        Personalmente scrivo con la K solo x' mi fa
        risparmiare tempo: invece di scrivere "chi"
        scrivo "ki". Invece di scrivere "perchè"
        scrivo "x'". Invece di scrivere "però"
        scrivo "xò". La velocità nello scrivere con
        una tastiera è importante. Cosa c'è di male?A parte il fatto che scrivere il tuo nickname deve farti perdere un sacco di tempo, la prossima volta, per sbrigarti, fai i disegnini sulla parete (della Kaverna).
      • Anonimo scrive:
        Re: SCRIVERE CON LE K
        - Scritto da: Bricke
        Personalmente scrivo con la K solo x' mi fa
        risparmiare tempo: invece di scrivere "chi"
        scrivo "ki". Invece di scrivere "perchè"
        scrivo "x'". Invece di scrivere "però"
        scrivo "xò". La velocità nello scrivere con
        una tastiera è importante. Cosa c'è di male?Avrei per te anche altri consigli:1. Sostituisci j alla g dolce. Cosi` puoi risparmiare parecchie i e parecchie h, per esempio: gioco -
        joko, ghetto -
        getto, getto -
        jetto2. Invece di scrivere le doppie usa la maiuscola: attacco -
        aTaCo3. Sulla tastiera ti restano ancora y e w sottosfruttate. Potresti usarle per rappresentare i fonemi gn e gl. Per il fonema sc ti consiglierei $.se e` kosi` importante la velocita` neLo skrivere fai un korso di daTilografia, koyione.
  • Anonimo scrive:
    MA "HACKER" E' UN TITOLO DI CUI VANTARSI ???
    come da oggetto
    • Anonimo scrive:
      Re: MA
      PROBABILMENTE LA TUA IGNORANZA TI FA PORRE QUESTA DOMANDA, SE LO E'...SE INVECE E' UNA AFFERMAZIONE OLTRE CHE IGNORANTE SEI ANCHE STUP|DO
    • Anonimo scrive:
      CI SEI CASCATO
      La risposta che attendevo...Ci sono altri titoli che mi appagano di più. Per esempio un dottorato di ricerca in fisica teorica e l'aver scritto parte del S.O. del vecchio APE 1000 nonché diversi applicativi per contatori di particelle.E credi che sia interessante andare a bucare siti o giocare con i buffer underrun?Rivedi un po' il tuo concetto di ignoranzaCiao
      • Anonimo scrive:
        Re: CI SEI CASCATO
        Che burlone che sei, amico...Mattacchione ! :) e io che ci casco...!!
        • Anonimo scrive:
          Re: CI SEI CASCATO
          Scusa la cattiveria. Ma ho sempre pensato che ci fossero applicazioni culturali dell'informatica più interessanti e sfide tecnologiche di maggior soddisfazione che non assumere atteggiamenti da "adolescente-dio-quanto-sono-fico" passando notti a cercare le password di un sito.A questo punto è meglio farlo per uno scopo di lucro...Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            Si dal il caso che io alla venere eta' di 6 anni ho smontato una radio valvolare rotta e sostituendo le 2 valvole e rimontando il tutto l'ho fatta funzionare. Io da piccolo ero un hacker.Come prevedevo, non sapevi cosa significasse la parola....
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            Se ti serve la patente di genio, il tipo di informatica che si pratica qui basta e avanza per fornirtene quante ne vuoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            Maestra Maestra,i 2 bambocci dell'ultimo banco si danno i pizzicotti a vicenda......Ma piantatela e io che leggo ste stronzate.....Ultima considerazione, come mai non vedo nessuna firma storica oppure conosciuta del moviento under?Forse perche loro almeno hanno un dignità
      • Anonimo scrive:
        Re: CI SEI CASCATO
        - Scritto da: Flying Penguin
        La risposta che attendevo...
        Ci sono altri titoli che mi appagano di più.
        Per esempio un dottorato di ricerca in
        fisica teorica e l'aver scritto parte del
        S.O. del vecchio APE 1000cos'è l' APE 1000, parli dorse del Motocarro?Adesso ci vuole il "DOTTORATO DI RICERCA IN FISICA TEORICA" per guidare un Motocarro APE?Questa mi giunge nuona, non si finisce proprio mai di imparare.
        • Anonimo scrive:
          Re: CI SEI CASCATO
          Ecco, fatti un giro:http://www.uni-karlsruhe.de/~rz66/vorlesung/chap1/parallel/para11_t.htm... e davvero non si finisce mai di imparare.Ecco cosa manca agli aspiranti hacker: l'umiltà.
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            Interessante quando è detto da uno che ha appena provocato solo per poter spiattellare il suo curriculum su un forum :)Figuraccia.
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            Cos'e sta roba....ummm interessante..... :? LOL alza il braccio ..... ma va ......
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            - Scritto da: Flying Penguin
            Ecco, fatti un giro:

            http://www.uni-karlsruhe.de/~rz66/vorlesung/c

            ... e davvero non si finisce mai di imparare.
            Ecco cosa manca agli aspiranti hacker:
            l'umiltà.Pare dunque che qualcosa unisca gli aspiranti hacker con chi fa dottorati in fisica...La filosofia hacker prima di insultare faresti meglio a conoscerla...Se poi l'intenzione era invece di far sbollire tutta la voglia di scrivere finalmente su un forum che hai il dottorato in fisica e altre amenità, potevi farlo senza insultare gente che studia e insegna molto più di quanto farai tu nella tua vita intera.Per il discorso della mancanza di umiltà in molti sedicenti "aspiranti" è un dato di fatto, identificare le centinaia di aspetti del mondo degli hacker con i primi tre idioti che incontri è un po' riduttivo.CiaoTheRic
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            Be' certo se essere hacker fa fare queste previsioni sulla vita intera della gente voglio diventarlo anche io (o era il mago Otelma?)Comunque se davvero il Pinguino Volante ha lavorato con quell'affare di S.O. credo che qualcosa da insegnare l'abbia pure lui
        • Anonimo scrive:
          Re: CI SEI CASCATO

          cos'è l' APE 1000, parli dorse del Motocarro?hahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahhahahSEI un GENIo mi sto ancora pisci4ndo addosso ! ;))p.s. merda il mio nick è m3k inteso come mek..
      • Anonimo scrive:
        Re: CI SEI CASCATO

        E credi che sia interessante andare a bucare siti o giocare con i buffer underrun?Buffer underrun??? al max buffer overflow.
      • Anonimo scrive:
        Re: CI SEI CASCATO
        - Scritto da: Flying Penguin
        La risposta che attendevo...
        Ci sono altri titoli che mi appagano di più.
        Per esempio un dottorato di ricerca in
        fisica teorica e l'aver scritto parte del
        S.O. del vecchio APE 1000 nonché diversi
        applicativi per contatori di particelle.Vogliamo fare a chi ha il curriculum in informatica piu' lungo? Non mi pare il caso, nanetto.
        E credi che sia interessante andare a bucare
        siti o giocare con i buffer underrun?Nonostante molti pensino che questo sia essere "hacker" e' un errore. Essere hacker non significa questo.Se significasse questo in effetti non sarebbe qualcosa di cui vantarsi...
        • Anonimo scrive:
          Re: CI SEI CASCATO
          ooohh.. il professor Stallman in persona. O sto parlando con la reincarnazione di Alan Turing? O lo spirito di Heisenberg aleggia tra queste pagine? Sono, come diceva Newton, un nanetto che vede lontano perché poggia sulle spalle dei giganti.D'altra parte mi rendo conto che un esperto di qualunque cosa non si mette a postare in un forum del genere in compagnia di "esperti" del vostro calibro. Colpa mia, il gioco è durato abbastanza.
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            - Scritto da: Flying Penguin
            ooohh.. il professor Stallman in persona. O
            sto parlando con la reincarnazione di Alan
            Turing? O lo spirito di Heisenberg aleggia
            tra queste pagine? Ancora complimenti per la modestia: sei tu che hai cominciato a salire sul podio.Almeno potresti ammettere che hacker non significa quello che pensavi tu.
            Sono, come diceva Newton, un nanetto che
            vede lontano perché poggia sulle spalle dei
            giganti.Bernardo di Chartres, ripreso da Newton.
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO


            Ancora complimenti per la modestia: sei tu
            che hai cominciato a salire sul podio.
            Almeno potresti ammettere che hacker non
            significa quello che pensavi tu.Accetto tutte le critiche per l'immodestia, che sono meritate e ammetto di essermele cercate. Però credevo che questo fosse un forum più tecnico e quando mi sento replicare sghignazzando sui motocarri APE o che sono un ignorante solo per averlo chiesto non so più chi abbia sbagliato tono.(Lo so... vista la mia presunta superiorità non avrei dovuto curarmene. Ma non mi sento così ultraterreno).Che il concetto di hacker non corrisponda a quello che avevo in mente mi pare chiaro e infatti all'inizio di questo disgraziato thread avevo chiesto più o meno provocatoriamente se fosse un titolo di cui vantarsi. Noto che persone diverse ne hanno un'idea diversa per cui il termine a mio parere non è ben definito, ergo è inutile scannarsi per questo. Detta ai minimi termini, mi chiedevo se le competenze acquisite a scrivere parti di S.O. di buon livello, bastano a parlare con un minimo di autorevolezza di informatica. Trovo però ridicola l'aura che molti hanno costruito intorno a questa figura... il vero hacker non dice di esserlo per cui chi si definisce tale è automaticamente un millantatore e altre amenità (fino alla peggiore che spero non faccia parte dell'armamentario, di usare un gergo proprio condito dall'uso corretto delle maiuscole/minuscole di modo che chi non riesca a farne uso sia un lamer in partenza)Insomma, figure troppo mitiche e mitizzate. Volevo solo dire che ci sono sfide tecnologiche e culturali di grande impegno e soddisfazione che pur avendo le loro figure carismatiche non hanno tutto questo bazar al contorno.....sempre che abbia capito il concetto, cosa non sicura. Certo è che il thread non aiuta a capire.

            Sono, come diceva Newton, un nanetto che

            vede lontano perché poggia sulle spalle
            dei

            giganti.

            Bernardo di Chartres, ripreso da Newton.Grazie per la precisazione, ho imparato qualcosa (almeno questo dovrebbe far parte della filosofia hacker, no? )
          • Anonimo scrive:
            Re: CI SEI CASCATO
            Come in tutti i campi esistono persone e persone.Ti posso dire ad esempio che i primi hackers da quel che so io erano fisici e ingegneri ma evidentemente molti qui non lo sanno.Per quanto riguarda il gergo... beh lo Jargon File è troppo divertente da leggere, viene da se che, pur non essendo ne considerandomi hacker ne avendo come ambizione diventarlo, uso spesso quel linguaggio per mio puro divertimento e non per includere/escludere o darmi arie :)Ciao
    • Anonimo scrive:
      'Hacker' non è come un dottorato ma...
      ... non è nemmeno quello che intendi tu (che poi è quello che dicono a proposito degli hacker i mass-media - ovvero l'informazione-DISinformazione).Per maggiori dettagli ti invito a dare un occhio agli URL:http://www.tuxedo.org/~esr/jargon/html/index.htmlehttp://www.tuxedo.org/~esr/faqs/hacker-howto.htmlQuanto a vantarsi... a mio parere vantarsi non serve proprio a nulla se non a dimostrare la propria stupidità. Che sia vantarsi di essere hacker, dottori in fisica teorica o chef di un ristorante di Parigi. :O)- Scritto da: Flying Penguin
      come da oggetto
    • Anonimo scrive:
      [OT] Karlsruhe??
      Ciao. Scusa la curiosita': hai per caso a che fare con la simulazione della geodinamo di cui ho letto su "le scie(me)nze" di questo mese?
  • Anonimo scrive:
    titolo sbagliato
    Hacker journal? ma parla di cracking, phreaking e similia? allora è "cracker journal"...Vogliono fare gli esperti, ma usassero i termini giusti...e poi, vogliamo parlare della copertina? il teschio nel titolo, e il teschio al centro?nemmeno un bambino di 5 anni...
  • Anonimo scrive:
    Re: informaticainformazionesapientologi
    Da parte mia vi auguro buona fortuna, di sicuro vi daro' il beneficio del dubbio iniziale (oltre alla speranza che sappiate scavarvi una buona nicchia), quindi una copia a firenze la venderete :-)cordiali saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: informaticainformazionesapientologi
      io anche auguro lunga vita alla pubblicazione e spero che con il tempo possa diventare una rivista dove chi sa avrà voglia di spiagare a chi non sa, capendo finalmente che il bello di avere delle conoscenze sta proprio nel fatto di divulgarle...di insegnare agli altri.Se Leonardo Da Vinci avesse tenuto per se tutto quello che aveva studiato chi lo avrebbe ricordato oggi? viene ricordato perchè è stato un grande dispensatore di conoscenze...
  • Anonimo scrive:
    Il male atavico dell'informatica
    Non mi presento come un sapientone, ma sono nell'informatica dai tempi dello zx81 (ai tempi avevo 8 anni e imparai i rudimenti del basic dal manualetto del vecchio caro sinclair), lavoro come sistemista su piattaforme Windows e linux, programmo sia per lavoro che nel tempo libero(quando ne ho voglia), faccio il docente in corsi di alfabetizzazione informatica a persone di una certa eta' (con risultati vari) ; beh tutto questo per dire che piu' il tempo passa piu' credo che l'informatica sia malata di se' stessa,c'e' una sorta di narcisismo elitario che spinge chi sa a non considerare gli altri, a prenderli tutti per scemi (lamer o LaMeRz o come si vuol dire), un nonnismo esasperato che NON fa bene a nessuno nel medio lungo periodo: prendete ad esempio tutte le iniziative commerciali, in ogni settore di nicchia (ad esempio uno sport poco conosciuto come il tiro con l'arco) se esce una rivista nuova, o si fa una manifestazione non penso che il campione olimpionico o quello italiano si mettano a criticarla a prescindere, suppongo che un "ben venga!" sia il loro primo pensiero, invece nell'informatica la tendenza e' considerare qualsiasi cosa nuova una "lamerata" perche' solo chi sa conosce e potrebbe spiegare ma chi sa non lo fa per motivi suoi (massima liberta'), nel frattempo un sacco di situazioni evolvono in peggio (privacy docet), ma tanto anche in questo caso "chi sa se ne frega di informare" tanto "sappiamo come evitare i trabocchetti per polli", nei corsi nei quali insegno mi permetto sempre di rubare una mezzora minimo alle ore dell'uso di internet per cercare di spiegare i rischi che si corrono per la propria privacy facendone un uso "facilone", sembra strano spiegare alle persone il "perche'" e il "come" tutte le volte, ma fa piacere vedere che quasi sempre l'informazione una volta spiegata apre un po' gli occhi a tanti nuovi utenti, senza dover spiegare loro in effetti come si configura un firewall personale o un firewall aziendale, o come ci si anonimizza nella navigazione etc etc.Ben vengano giornali di qualsiasi tipo, di giochi, di informazione, di controinformazione, di sicurezza, di nicchia etc.Il brutto sara' se e quando iniziative di questo tipo non ci saranno piu'...quindi buona fortuna a voi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il male atavico dell'informatica
      tutto vero.e' che purtroppo in italia e' arrivata prima la "mitologia dell'informatica" che l'informatica di massa.Quindi abbiamo sapientoni che se la tirano e wannabe, e nessuna cultura vera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il male atavico dell'informatica
      Fondamentalmente posso essere d'accordo.In questo caso no.Ho guardato solo superficialmente il sito (per ora... sto lavorando...) ma non ci vedo nulla di utile. Che sia fatto in ASP non me ne può fregar di meno (e non so che possa fregare agli altri)ma è assolutamente fastidioso che le "guide" siano in formato doc. Interessante parlare di informatica libera per poi escludere tutti coloro che non hanno Winword (o come me non hanno Windows).Inoltre si parla tanto della figura dell'hacker, un giornale "specializzato" dovrebbe chiarire, non incasinare.L'articolo su Echelon può risultare interessante ad esempio. Che c'entra con il teschio in copertina? BooohLa mia opinione è che un giornale di questo tipo non può fondarsi su aspetti e discorsi tecnici: il campo è troppo ampio, non sarebbe esaustivo ne utile. Dovrebbe "formare" in un'altro modo.Avete pensato ad esempio a una traduzione dello Jargon File? Un'articolo sull'italian crackdown con i link ai vari libri? Articoli sulla FSF (che per noi sono pane quotidiano ma che magari il ragazzino con NetBus sul desktop Windows non conosce), sensibilizzare contro warez o crack (che sono tutto tranne che hacking o da hacker). Un articolo storico sulla nascita di Unix, un'intervista a Giacomini (che molti (io assolutamente compreso) non smetteremo mai di ringraziare), traduzioni delle RFC... quante cose si potrebbero fare? Macchè, manuali del giovane sedicente wannabe che insegnano a sfruttare exploit.Non mi sembra il modo giusto di approcciare il tema e a quanto pare nn sono l'unico a pensarla così.Anche il teschio in copertina la pensa come me :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Il male atavico dell'informatica
        - Scritto da: gsam
        Fondamentalmente posso essere d'accordo.
        In questo caso no.
        Ho guardato solo superficialmente il sito
        (per ora... sto lavorando...) ma non ci vedo
        nulla di utile. Che sia fatto in ASP non me
        ne può fregar di meno (e non so che possa
        fregare agli altri)ma è assolutamente
        fastidioso che le "guide" siano in formato
        doc. Interessante parlare di informatica
        libera per poi escludere tutti coloro che
        non hanno Winword (o come me non hanno
        Windows).Se è per questo alcune cose si vedono solo su IE (tipo il rollover del menu a sx).
      • Anonimo scrive:
        Re: Il male atavico dell'informatica
        Ciao,Grazie per la risposta !- Scritto da: gsam
        Fondamentalmente posso essere d'accordo.
        In questo caso no.Io sto lavorando, ancora lo devo guardare :-) infatti sono anche io a lavoro.
        Ho guardato solo superficialmente il sito
        (per ora... sto lavorando...) ma non ci vedo
        nulla di utile. Che sia fatto in ASP non me
        ne può fregar di meno (e non so che possa
        fregare agli altri)ma è assolutamente
        fastidioso che le "guide" siano in formato
        doc. Interessante parlare di informatica
        libera per poi escludere tutti coloro che
        non hanno Winword (o come me non hanno
        Windows).Ecco questo e' una cosa in cui sono daccordissimo con te.Quindi direi di segnalarla come sorta di petizione: "se volete aumentare la vostra credibilita' cominciate a usare formati "open" e non doc quindi."
        Inoltre si parla tanto della figura
        dell'hacker, un giornale "specializzato"
        dovrebbe chiarire, non incasinare.daccordissimo con te.
        L'articolo su Echelon può risultare
        interessante ad esempio. Che c'entra con il
        teschio in copertina? Booohbeh.. quello e' un richiamo !! in effetti e' un po' eccessivo ma tutto sommato e visto che e' il numero 1 dovevano per forza mettere qualcosa "forte" (forse poteva essere piu' carino una "cascata di codice asm" in stile matrix? )
        La mia opinione è che un giornale di questo
        tipo non può fondarsi su aspetti e discorsi
        tecnici: il campo è troppo ampio, non
        sarebbe esaustivo ne utile. Dovrebbe
        "formare" in un'altro modo.
        Avete pensato ad esempio a una traduzione
        dello Jargon File? Un'articolo sull'italian
        crackdown con i link ai vari libri? Articoli
        sulla FSF (che per noi sono pane quotidiano
        ma che magari il ragazzino con NetBus sul
        desktop Windows non conosce), sensibilizzare
        contro warez o crack (che sono tutto tranne
        che hacking o da hacker). Un articolo
        storico sulla nascita di Unix, un'intervista
        a Giacomini (che molti (io assolutamente
        compreso) non smetteremo mai di
        ringraziare), traduzioni delle RFC... quante
        cose si potrebbero fare? Macchè, manuali del
        giovane sedicente wannabe che insegnano a
        sfruttare exploit.
        Non mi sembra il modo giusto di approcciare
        il tema e a quanto pare nn sono l'unico a
        pensarla così.nulla da ridire.. ancora non l'ho letta ma una rivista come suggerisci te sicuramente porterebbe al pubblico notizie "nascoste"... quindi speriamo che dirigano su quei mari.
        Anche il teschio in copertina la pensa come
        me :) :-)ti saluto!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il male atavico dell'informatica
        - Scritto da: gsam
        Fondamentalmente posso essere d'accordo.
        In questo caso no.io invece sono proprio d'accordo.. magari riesco a farti cambiare idea :)
        fregare agli altri)ma è assolutamente
        fastidioso che le "guide" siano in formato
        doc. Interessante parlare di informatica
        libera per poi escludere tutti coloro che
        non hanno Winword (o come me non hanno
        Windows).ok, qui ti do ragione, mi sono rotto pure io di usare antiword o catdoc ogni 5 minuti, ma pensaci bene, se e' un giornale introduttivo, e' destinato molto probabilmente a gente che per lo piu' ha su windows (e puo' usare il lettore di .doc gratutito se non ha word)
        Inoltre si parla tanto della figura
        dell'hacker, un giornale "specializzato"
        dovrebbe chiarire, non incasinare.qui, imho, si sono un po' sacrificati alla dea pubblicita', ma anche in questo caso... per me (e suppongo pure per te) un hacker e' Guido Van Rossum, per la mia nipotina e' un qualcuno che e' andato a fare il defacement del sito della ferrari perche' avevano fatto passare schumaker (come cazzo si scrive il cognome di quel tipo?) avanti a barrichello
        L'articolo su Echelon può risultare
        interessante ad esempio. Che c'entra con il
        teschio in copertina? Booohvabbe'... qualcosa dovevano pur metterci, hanno un taglio dichiaratamente alternativo, quindi cercano di metterci roba che catturi l'occhio, io sicnceramente se dovessi mettermi a cercare una copertina per una rivista che tratta di informatica non saprei proprio che pesci pigliare, probabilmente ci sbatterei su una bella ragazza in costume da bagno con in mano una scheda ethernet, che poi si leggono sono i contenuti, la copertina deve solo spiccare fra le altre pubblicazioni
        La mia opinione è che un giornale di questo
        tipo non può fondarsi su aspetti e discorsi
        tecnici: il campo è troppo ampio, non
        sarebbe esaustivo ne utile. Dovrebbe
        "formare" in un'altro modo.e dici poco, un po' difficile tirar fuori una combinazione perfetta gia' dal numero 1 non credi? (oddio, difficile trovare una combinazione anche solo buona in 47 numeri a pensarci bene :)se non altro si fa un po' d'informazione, che probabilmente e' messa in maniera da invogliare i piu' giovani
        Non mi sembra il modo giusto di approcciare
        il tema e a quanto pare nn sono l'unico a
        pensarla così.
        Anche il teschio in copertina la pensa come
        me :) a me sembra un modo non tanto pessimo. ok, non sara' certo la bibbia del dummie, ma pensaci un po': tu dai una certa formazione di base ai tuoi figli, che include cose tipo non attraversare la strada di corsa, non aprire binari inviati via email ecc... ma se tu non ne capissi nulla di ste cose, tuo figlio dove le imparerebbe? probabilmente dagli articoli sui quotidiani o dai telegiornali, che si sa non sono esattamente completi ed affidabili (ma te lo immagini se le conoscenze informatiche di qualcuno incominciassero con l'articolo di panerai su panorama?)quindi mettiti nei panni di tanti genitori che non conoscono l'informatica (ma il disocorso vale un po' per chiunque, gli anziani o cmq qualcuno che non ha mai visto una tastiera in vita sua), se non altro una rivista cosi' puo' dare un minimo d'informazione, in un formato attraente (ma ti immagini dire a tuo figlio di 8 anni che se vuole saperne di piu' sui computers e i modem deve leggersi un centinaio di rfc? :)e' una rivista divulgativa, come tale mi pare faccia il suo mestiere , leggersi il jargon file o simili e' un passo successivo
        • Anonimo scrive:
          Re: Il male atavico dell'informatica
          Non credo riuscirai a farmi cambiare idea :)Parto innanzitutto da un presupposto: se nel parlare di hacking e hackers ti vendi alla dea pubblicità hai smesso di parlare di hacking e hackers.Inoltre partire con un prodotto imperfetto è naturale e totalmente comprensibile, partire basandosi su qualche manualozzo idiota dimostrando di non essersi minimamente informati significa non metterci impegno ed essendo HJ un prodotto commerciale la cosa è piuttosto grave.Avrebbero potuto fare un miliardo di cose con un po' di buona volontà, se un newbie non capisce lo Jargon file (che cmq difficile IMO non è...) pazienza lo capirà o avrà lo stimolo per leggere gli altri scritti di Raymond.Si Guido Van Rossum per me è un grande, ma visto l'andazzo ci penso 300 volte a chiamarlo hacker che già Python è meno diffuso di Visual Basic (ROTFL).Nonostante le mie opinioni (che opinioni sono) l'argomento non mi tange moltissimo. Mi spiace solamente per l'occasione persa: mi pare infatti evidente che non esiste la *volontà* di rendere il prodotto degno di quel nome.Per la copertina una cascata di asm alla matrix andava benissimo. Anche una gigantografia di Van Rossum ma poi chi lo comprava? Vabbè...Non conta in che formato metti i testi: conta il fatto che un prodotto che si dice opensource non può usare formati proprietari per mantenere un minimo di credibilità...Ciao :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            riciao... (per oggi hanno vinto i bug in c++ e faccio festa :-)) )- Scritto da: gsamavviso prima..sto
            Inoltre partire con un prodotto imperfetto è
            naturale e totalmente comprensibile, partire
            basandosi su qualche manualozzo idiota
            dimostrando di non essersi minimamente
            informati significa non metterci impegno ed
            essendo HJ un prodotto commerciale la cosa è
            piuttosto grave.daccordo..
            Avrebbero potuto fare un miliardo di cose
            con un po' di buona volontà, se un newbie
            non capisce lo Jargon file (che cmq
            difficile IMO non è...) pazienza lo capirà o
            avrà lo stimolo per leggere gli altri
            scritti di Raymond.onestamente anche io avrei aperto con un servizio molto piu' pesante... (per es. uno sul piombo.. :-)) no scherzo.. lo jargon sarebbe stato da signori.
            Si Guido Van Rossum per me è un grande, ma
            visto l'andazzo ci penso 300 volte a
            chiamarlo hacker che già Python è meno
            diffuso di Visual Basic (ROTFL).:-)
            Nonostante le mie opinioni (che opinioni
            sono) l'argomento non mi tange moltissimo.
            Mi spiace solamente per l'occasione persa:
            mi pare infatti evidente che non esiste la
            *volontà* di rendere il prodotto degno di
            quel nome.
            Per la copertina una cascata di asm alla
            matrix andava benissimo. Anche unaecco vedi.. mi viene voglia di fare il grafico ora :-)
            gigantografia di Van Rossum ma poi chi lo
            comprava? Vabbè...
            Non conta in che formato metti i testi:
            conta il fatto che un prodotto che si dice
            opensource non può usare formati proprietari
            per mantenere un minimo di credibilità...daccordissimo con te.Su questo direi che dovrebbero passare a php (sito) e formati liberi (anche txt se non trovano di meglio).

            Ciao :)Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            - Scritto da: gsam

            la testardaggine e' un'ottima qualita' :)



            Eh lo so, mi compensa le altre 800 che mi
            mancano (e mi fa imparare il Lisp hahahaha)no, per imparare il lisp serve piu' un esaurimento che della testardaggine, ogni volta che lo sento nominare controllo disperato quello che sto scrivendo per controllare di non aver lasciato in giro parentesi aperte :)(e' stata un'esperienza traumatica quel linguaggio :)
            Scusa ma hai letto gli argomenti trattati?
            Se fosse da smanettoni sarebbe sulla mia
            scrivania! :) Copiare DVD, sfruttare bug,
            Echelon, che c'è da smanettare? Casomai chi
            ha scoperto il modo/trovato il bug è uno
            smanettone... inoltre c'è smanettamento e
            smanettamento, ok, per ora e' un po' sfortunata come contenuti (anche se il fatto che parlino di echelon per un paranoico come me e' un gran bene :) ma anche in qesto caso, e' il numero 1, dovevano per forza mettere roba che attraeva
            se dio ha inventato Iunics ci
            sarà un motivo no? ......mmmmh... quando Stallmann dice che e' in missione per conto di dio non parla per metafore?


            mah, come dicevo mi pare un prodotto

            divulgativo, se non altro un po'

            d'informazione arriva, quando poi uno e'

            davvero interessato e si informa di piu'
            lo

            capisce da solo che quella rivista ad un

            erto punto non lo soddisfa piu', e passa a

            comprare linux&c piuttosto che la bsdzine

            No a me non pare proprio... se mi sforzo a
            vederlo divulgativo poi mi viene da pensare
            che un bug va reso pubblico per il fix, non
            per sfruttarlo....e' vero, ma va reso pubblico anche perche' se la gente si patcha i sistemi magari non mi becco un'attacco di sponda da uno che c'ha sedici T1 e mi sta flooddando da un host compromesso, magari un po' di paura la mette ai vari sysops (ehi, tu che leggi! si, tu che hai un sistema sulla rete e non metti le patch! guarda che con sto giornale ci sono in giro 100'000 nuovi script kiddies o potenziali tali, quindi aggiorna quelle macchine! si, devi pure aggiornare le regole del firewall pigrone! :)
            Boh che ne so io di Uindous. funziona cosi': tu lo metti in una rete e lui ti stronca tutti i dns che trova, e' una feature che ha aggiunto un loro impiegato a cui stava antipatico bind, se ne sono accorti solo dopo che l'hanno rilasciato e l'hanno chiamata active directory
            Leggerò la
            Virus-writing HowTo ma poi che me ne faccio?
            Python ha bisogno di una RAD non di Virus ^^se quelli della fork di idle si dessero una mossa non dovrei caricare il python della active state :( uffa, c'hai troppo ragione... quasi quasi vado all'europython a rognare :)

            io piu' ci penso piu' sono per le belle
            tose

            in copertina :)

            Se vuoi chiedo al mio grafico di incollare
            la testa di Van Rossum sulle tette della
            Ferilli =p seee, potremmo spedire la foto a python.net per le prossime magliette :)


            ok, sono stati fessi a mettere la roba in

            word, ma alla fin fine sti poveri cristi

            della redazione mi sa tanto siano gente
            che

            non ha manco idea esita abiword (e si che

            c'e' per win32...), la gente che fa gli

            articoli e' altra (per fortuna... :)

            mbeh ma se non sai un azz che fai un
            giornale di informatica? Ma cavolo libertà
            di stampa ok ma se mi metto a fare un
            giornale di automobili vado in fallimento.be', no, la redazione non e' tutta tecnica, ci sono pure segretarie e gente che fa lavori d'ufficio, magari gli hanno solo dato li il materiale e la segretaria di turno e' pure impazzita ad impaginarselo per bene :)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            - Scritto da: uh!
            no, per imparare il lisp serve piu' un
            esaurimento che della testardaggine, ogni
            volta che lo sento nominare controllo
            disperato quello che sto scrivendo per
            controllare di non aver lasciato in giro
            parentesi aperte :)
            (e' stata un'esperienza traumatica quel
            linguaggio :)
            Per me è stata un'esperienza (e lo è tutt'ora) bellissima. IMO è geniale come linguaggio.
            ok, per ora e' un po' sfortunata come
            contenuti (anche se il fatto che parlino di
            echelon per un paranoico come me e' un gran
            bene :) ma anche in qesto caso, e' il numero
            1, dovevano per forza mettere roba che
            attraevaEchelon è figo come tema, ma se davvero vuoi trattarlo da "hacker" devi dedicargli mezzo giornale, non un articoletto con qualche informazioncina qua e la.
            mmmmh... quando Stallmann dice che e' in
            missione per conto di dio non parla per
            metafore?Dio esiste e lavorava alla Bell.
            e' vero, ma va reso pubblico anche perche'
            se la gente si patcha i sistemi magari non
            mi becco un'attacco di sponda da uno che
            c'ha sedici T1 e mi sta flooddando da un
            host compromesso, magari un po' di paura la
            mette ai vari sysops (ehi, tu che leggi! si,
            tu che hai un sistema sulla rete e non metti
            le patch! guarda che con sto giornale ci
            sono in giro 100'000 nuovi script kiddies o
            potenziali tali, quindi aggiorna quelle
            macchine! si, devi pure aggiornare le regole
            del firewall pigrone! :)Beh un hacker journal IMO è più adatto ai nerds che ai sysops :) Vabbè che poi ognuno ha una visione personale della faccenda ma penso che un sysop della niu economi si prenda cose del tipo Internet News piuttosto che Hackers Journal.
            funziona cosi': tu lo metti in una rete e
            lui ti stronca tutti i dns che trova, e' una
            feature che ha aggiunto un loro impiegato a
            cui stava antipatico bind, se ne sono
            accorti solo dopo che l'hanno rilasciato e
            l'hanno chiamata active directory Uhm... allora il tizio che mi ha venduto il computer dev'essere un hacker perchè me lo voleva mettere a tutti i costi... maledetto !
            se quelli della fork di idle si dessero una
            mossa non dovrei caricare il python della
            active state :( uffa, c'hai troppo
            ragione... quasi quasi vado all'europython a
            rognare :)ma che Python della active state. E-M-A-C-S.E' un circolo vizioso. Lisp, Python le tette della Ferrilli... =p
            cut

            be', no, la redazione non e' tutta tecnica,
            ci sono pure segretarie e gente che fa
            lavori d'ufficio, magari gli hanno solo dato
            li il materiale e la segretaria di turno e'
            pure impazzita ad impaginarselo per bene :)Oddio ma l'avranno scritto loro il giornale? ... mi sa di si :)Cmq come ho gia detto per me non c'è la volontà di fare qualcosa di buono e coerente, la cosa grave è quella. Qualsiasi persona che si sia interessata un minimo all'argomento ha idea di come trattarlo, magari non approfonditamente ma sa piu o meno cosa fare e cosa non fare... e si sa che in rete questo è un argomento sacro (s'è visto anche in questa occasione). E' il target errato. Se con questo sistema iniziano a vendere quando passa la moda sono con il c*lo per terra :) Se avessero fatto le cose per benino invece non avrebbero magari le 100000 copie ma 20000 garantite e fedeli. Per questo un giornale di questo genere non può funzionare secondo me.
            ciaoOi!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            - Scritto da: gsam

            no, per imparare il lisp serve piu' un

            esaurimento che della testardaggine, ogni

            volta che lo sento nominare controllo

            disperato quello che sto scrivendo per

            controllare di non aver lasciato in giro

            parentesi aperte :)

            (e' stata un'esperienza traumatica quel

            linguaggio :)


            Per me è stata un'esperienza (e lo è
            tutt'ora) bellissima. IMO è geniale come
            linguaggio.che sia studiato molto bene e' indubbio, solo che gia' mi dimentico cosa ho scritto 3 righe prima scrivendo una lettera, metter giu' della roba in lisp con vi e' stata roba da neuro per me :)
            Echelon è figo come tema, ma se davvero vuoi
            trattarlo da "hacker" devi dedicargli mezzo
            giornale, non un articoletto con qualche
            informazioncina qua e la.ok, ma e' un giornale divulgativo, un neofita qualsiasi con mezzo giornale si stufava
            Dio esiste e lavorava alla Bell.:D
            Beh un hacker journal IMO è più adatto ai
            nerds che ai sysops :) Vabbè che poi ognuno
            ha una visione personale della faccenda ma
            penso che un sysop della niu economi si
            prenda cose del tipo Internet News piuttosto
            che Hackers Journal.be', non deve leggerselo necessariamente, basta che sappia che e' in giro, magari si prende un po' di strizza e sistema la versione bucata di php che e' troppo pigro per upgradare


            se quelli della fork di idle si dessero
            una

            mossa non dovrei caricare il python della

            active state :( uffa, c'hai troppo

            ragione... quasi quasi vado
            all'europython a

            rognare :)

            ma che Python della active state. E-M-A-C-S.
            E' un circolo vizioso. Lisp, Python le tette
            della Ferrilli... =p:Demacs mi sta un po' sul gozzo (come editor uso nedit di solito, e scite per il python perche' fa il folding) e' che di roba veramente tosta per ora ho trovato solo il boa constructor (che e' talmente alpha che fa il giro inverso dell'alfabeto e diventa un'omega) e la anygui che non ha un editor di finestre. Oltre a quello c'e' (argh) la roba per win32 della activestate, che pero' e' fatta piuttosto bene, e supporta il .net (che sto cercando in tutti i modi di schivare ma mi sa tanto saro' costretto a mettermi a studiare)
            Oddio ma l'avranno scritto loro il giornale?
            ... mi sa di si :)spero di no :D
            Cmq come ho gia detto per me non c'è la
            volontà di fare qualcosa di buono e
            coerente, la cosa grave è quella. Qualsiasimah, a me pareva che invece si stessero sforzando (ok, con poveri risultati ma questo e' un altro discorso)
            target errato. Se con questo sistema
            iniziano a vendere quando passa la moda sono
            con il c*lo per terra :) Se avessero fatto
            le cose per benino invece non avrebbero
            magari le 100000 copie ma 20000 garantite e
            fedeli. Per questo un giornale di questo
            genere non può funzionare secondo me.be', un giornale di questo tipo ho idea dipenda cmq molto dalle mode del momento. sulla fidelizzazione non saprei, di sicuro non possono pretendere molto con un target simile, ma anche con un target smanettone non sono tanto sicuro avrebbero raggiunto una fidelizzazione che avrebbe cmq permesso la sopravvivenza (tutto rigorosamente imho, non ho in mano dei dati sui gradimenti editoriali )ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            Azz, non avevo mica visto :D- Scritto da: uh!
            che sia studiato molto bene e' indubbio,
            solo che gia' mi dimentico cosa ho scritto 3
            righe prima scrivendo una lettera, metter
            giu' della roba in lisp con vi e' stata roba
            da neuro per me :)Se ti dico di usare Emacs ascoltami no? Come tarallucci e vino :D :D :D
            be', non deve leggerselo necessariamente,
            basta che sappia che e' in giro, magari si
            prende un po' di strizza e sistema la
            versione bucata di php che e' troppo pigro
            per upgradare Beh un sysop del genere ha vita corta immagino: non sono sysop e nemmeno saprei farlo ma mi sembra il minimo svolgere per bene il proprio lavoro.
            *****emacs mi sta un po' sul gozzo*****Abbiamo appena parlato di post senza flame... non mi sembra il caso :D :D :D

            Cmq come ho gia detto per me non c'è la

            volontà di fare qualcosa di buono e

            coerente, la cosa grave è quella.

            mah, a me pareva che invece si stessero
            sforzando (ok, con poveri risultati ma
            questo e' un altro discorso)Se non si sforzavano davano solo la copertina? (con Van Rossum senza tette magari... ) :D
            be', un giornale di questo tipo ho idea
            dipenda cmq molto dalle mode del momento.
            sulla fidelizzazione non saprei, di sicuro
            non possono pretendere molto con un target
            simile, ma anche con un target smanettone
            non sono tanto sicuro avrebbero raggiunto
            una fidelizzazione che avrebbe cmq permesso
            la sopravvivenza (tutto rigorosamente imho,
            non ho in mano dei dati sui gradimenti
            editoriali )Beh neanch'io so di cosa sto parlando (come sempre :D), so che si sarebbero risparmiati un server e avrei, nonostante il nome terribile (nemmeno quello mi va bene ROTFL) comprato il giornale.Nulla da fare, per me è uno splonk bello e buono.Certo che un giornale che mi da una botta del genere al troll-o-meter 2e li merita, ma poi la faccenda sbolle =p. Peccato.
            ciaociuaz
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            - Scritto da: gsam

            be', non deve leggerselo necessariamente,

            basta che sappia che e' in giro, magari si

            prende un po' di strizza e sistema la

            versione bucata di php che e' troppo pigro

            per upgradare

            Beh un sysop del genere ha vita corta
            immagino: non sono sysop e nemmeno saprei
            farlo ma mi sembra il minimo svolgere per
            bene il proprio lavoro. te non hai idea della gente che c'e' in giro, mi sono trovato macchine redhat 6.0 mai patchate da quando sono su, per farti un esempio di quelli banali


            *****emacs mi sta un po' sul gozzo*****

            Abbiamo appena parlato di post senza
            flame... non mi sembra il caso :D :D :Dhahahaha, ma sai che una volta mi hanno flamato perche' avevo l' "emacs sucks, vi forever" nella geek code? :)hehe, le guerre di religione in effetti esistevano da un bel po' prima di quelle sulle architetture per personal
            Certo che un giornale che mi da una botta
            del genere al troll-o-meter 2e li merita, ma
            poi la faccenda sbolle =p. Peccato.hehe, in effetti la pubblicita' via troll dev'essere un nuovo tipo di marketing, non e' che il tipo che lo pubblica oltre che dei troll si serve pure di nove tipi loschi con un anello ciascuno? :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            - Scritto da: uh!


            - Scritto da: gsam
            ciao

            ps: e' la mia impressione (non e' che
            frequenti moltissimo pi) o sono capitato
            nell'unico thread su 10'000 in cui non ci
            siano flames? bella chiacchierata cmq :)e' stato un piacere iniziarlo e leggerlo :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il male atavico dell'informatica
      Un plauso e un complimento al tuo intervento, che non posso fare altro che sottoscrivere assolutamente IN TOTO, a prescindere dai contenuti del sito/della rivista di turno......a criticare siamo capaci tutti, a spiegare e far provare sono sempre meno... :-((
    • Anonimo scrive:
      Re: Il male atavico dell'informatica
      commuoventi le tue parole, ma prima aspetta a leggerla poi esprimiti.Qui tutti la prendono per il culo perchè davvero è una stupidata questa rivista. Mira solo al profitto, beh ok allora portiamo e rechiamo danno con una informazione sbagliata, spacciamola per hacking , spacciamola per vero sapere informatico.E diciamo "BEN VENGA"Benvenga un CORNO di NULLA!Nessuno qui ora sta prendendo di mira LAMER JOURNAL Perchè ultima arrivata, anzi mi ricordo quando c'e stato il primo numero di LINUX & C tutti entusiasti davvero tutti che se lo leggevano e rileggevano.. ecco cosa è una vera rivista HACKING.e HACKING è una mentalità .
      • Anonimo scrive:
        Re: Il male atavico dell'informatica
        - Scritto da: Madama Dorè
        commuoventi le tue parole, ma prima aspetta
        a leggerla poi esprimiti.:-) non volevo essere commovente, il fatto e' che purtroppo l'informatica in italia non viaggia in buone acque (economiche) ...

        Qui tutti la prendono per il culo perchè
        davvero è una stupidata questa rivista. Mira
        solo al profitto, beh ok allora portiamo ebeh tutte le riviste mirano al profitto (stampare costa... e anche vivere), se una rivista dopo lo slancio dei primi 4-6 numeri non riesce a scavarsi una fetta di mercato allora muore da sola o cambia.. quindi se scrive solo stupidate rischieranno di chiudere in pochi mesi, ma se hanno del buon materiale o se vengono reindirizzati potrebbero invece creare una nicchia di lettori... dargli una mano o danneggiarli e liberta' di tutti (sapendo pero' che ci sono delle leggi che tutelano..) io sto solo dicendo che preferisco suggerire come migliorare... se poi loro mi (ci o vi) ascoltano avranno solo da guadagnarci..altrimenti faranno la fine di tante altre riviste...
        rechiamo danno con una informazione
        sbagliata, spacciamola per hacking ,
        spacciamola per vero sapere informatico.

        E diciamo "BEN VENGA"


        Benvenga un CORNO di NULLA!ben venga.. lo ripeto. :-)


        Nessuno qui ora sta prendendo di mira LAMER
        JOURNAL Perchè ultima arrivata, anzi mi
        ricordo quando c'e stato il primo numero di
        LINUX & C tutti entusiasti davvero tutti che
        se lo leggevano e rileggevano.. ecco cosa è
        una vera rivista HACKING.

        e HACKING è una mentalità .Linux & C e' una gran bella rivista, secondo me e' la piu' underground (guardala bene, ci sono sempre un bel po' di errori di battitura e a volte l'impaginazione porta con se' degli errori... ma secondo me sono proprio queste cose che la fanno una rivista "underground"), HJ potrebbe pero' puntare su altre cose o anche fare concorrenza.Ti saluto, devo debuggare un cristo di programma in c++ e il tempo stringe... :-(
        • Anonimo scrive:
          Re: Il male atavico dell'informatica
          Però ti dico io che Hacker journal non smetterà di esistere perche vende quello che tutti vorrebbero leggere! la moda del momento vende!e non i fatti veri !per questo soltanto la trovo ridicola!ah e anche per la sua etica
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            Le mode durano come la pisciata di una farfalla, ricordalo =)
        • Anonimo scrive:
          Re: Il male atavico dell'informatica
          Linux&C fa ridere, sia per i contenuti (un manuale Unix e` pou` chiaro) che per la veste grafica, tipica del giornalino parrocchiale.Gli errori tipografici e i colori usati rendono la lettura una esperienza fastidiosa.Mi e` chiaro a chi si rivolge Linux&C, HJ fa solo del danno, ma la liberta` di stampa e` sacrosanta. Quindi che si impicchino da soli, se vedo un pischello con HJ in mano invetero` i suoi compagnucci a "deriderlo".
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            Cospargendomi il capo di cenere, mi scuso per l'ortografia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il male atavico dell'informatica
      - Scritto da: ergospalma
      Non mi presento come un sapientone, ma sono
      nell'informatica dai tempi dello zx81 (aida una parte hai ragione: un sacco di gente che "sa" se la tira con la fionda e NON insegna.Ma dall'altra parte, ci sono un sacco di lamer che NON vogliono imparare. Ma piuttosto insegnare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il male atavico dell'informatica
        E' vero anche questo, ma e' una fase che passano la maggior parte delle persone... ad una certaeta' appena impari i rudimenti di qualcosa ti senti un dio di quel qualcosa... almeno per un po'.Prima succedeva ,ad esempio,coi motorini (forse non te li ricordi i "ciaini" truccatissimi con i quali gliallora 14-15enni si schiantavano (senza casco of course.. all'epoca non era obbligatorio) quotidianamente sentendosi dei "Lucchinelli".Ora succede con gli script e con i programmini dihack, appena uno impara ad usarne uno si sente hacker nell'anima... Beh tanto meglio, passata lafase del sentirsi hacker e di defacciare i siti o simili (crescono tutti... cambiano tutti... :-) me compreso) magari la loro curiosita' li spingera' oltre, facendoli diventare bravi programmatori e/o sistemisti e/o altro...No?- Scritto da: SiN


        - Scritto da: ergospalma

        Non mi presento come un sapientone, ma
        sono

        nell'informatica dai tempi dello zx81 (ai

        da una parte hai ragione: un sacco di gente
        che "sa" se la tira con la fionda e NON
        insegna.

        Ma dall'altra parte, ci sono un sacco di
        lamer che NON vogliono imparare. Ma
        piuttosto insegnare.

        • Anonimo scrive:
          Re: Il male atavico dell'informatica
          - Scritto da: ergospalma

          fase del sentirsi hacker e di defacciare i
          siti o simili (crescono tutti... cambiano
          tutti... :-) me compreso) magari la loro
          curiosita' li spingera' oltre, facendoli
          diventare bravi programmatori e/o sistemisti
          e/o altro...
          No?Spero che tu abbia ragione.Ma la mia impressione è diversa.. :-(
          • Anonimo scrive:
            Re: Il male atavico dell'informatica
            - Scritto da: SiN

            dimenticavo.. .sai cosa penso a volte?Che la rete sta crescendo tropp oin fretta.Quando ci ho messo il naso io, per ogni niubbo che entrava inun mese, incontrava 10 esperti, di cui almeno un paio pronti a dar consigli... e TUTTI pronti a bacchettarlo quando sbagliava.In altre parole, il niubbo aveva modo di imparare ed era quasi costrettoa farlo.Oggi ogni niubbo che entra ci sono 2 esperti, edi cui 0,4 disposti a dar consigli.Il niubbo ha difficoltà ad imparare, e non è costretto a farlo, visto che i niubbi sono poco meno degli esperti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il male atavico dell'informatica
      I ragazzini mi stanno antipatici sia che parlino di motorini che di "presunta" informatica, ma e` la loro eta` a renderli tali, e immodestamente ero (e sono rimasto) un po' str#### anch'io.L'informatica non son patate, chattare o SKKRivere con le cappe non aggiunge un bit all'aura professionale (anzi).Ho tentato con www.hackerjournal.com: pietoso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il male atavico dell'informatica
        ehehbeh ma come dici anche te... e' l'eta'.. e probabilmente alla loro eta' ti comportavi in modo simile e i "grandi" la pensavano come te ora :-).A volte mi sono trovato a giudicare un 14 enne (magari un'amico di mia sorella che ha quell'eta', io ne ho il doppio) dalle sue azioni e pensavo "che stupido idiota..." poi pero', magari il giorno dopo, mi ricordavo che facevo cose simili.. beh non c'era il cellulare, ok c'era lo skate o la bici o il ciao (o Si o Bravo o Fifty), il pallone, i rimbalzi clamorosi con le tipe ( :-) ) , i 4 a scuola etc etc.. e' l'eta'... devono fare qualcosa di grande per loro (e defacciare un sito ora e' equipollente ad andare a spaccare i vetri di un fabbricato in disuso prima (tanto per dirne una) ).Saluti!- Scritto da: Saputello
        I ragazzini mi stanno antipatici sia che
        parlino di motorini che di "presunta"
        informatica, ma e` la loro eta` a renderli
        tali, e immodestamente ero (e sono rimasto)
        un po' str#### anch'io.
        L'informatica non son patate, chattare o
        SKKRivere con le cappe non aggiunge un bit
        all'aura professionale (anzi).

        Ho tentato con www.hackerjournal.com:
        pietoso.
  • Anonimo scrive:
    Re: informaticainformazionesapientologi
    Sono con te amico... sono con tutti quelli che in italia smuovono le chiappe a differenza di altri che danno aria alla bocca, e dimostrano che in realta' si puo' fare veramente qualcosa ;).. E allora non ti fare confondere dalle malelingue,dall'invidia,dalla gelosia.. continua per la tua strada sempre come ho fatto io...bismarkwww.bismark.it
    • Anonimo scrive:
      Re: informaticainformazionesapientologi
      - Scritto da: bismark
      Sono con te amico... sono con tutti quelli
      che in italia smuovono le chiappe a
      differenza di altri che danno aria alla
      bocca, e dimostrano che in realta' si puo'
      fare veramente qualcosa ;)..Bismark, santo iddio, ma scherzi o cosa?Vuoi che te li elenchi io i siti italianiche *davvero* spiegano qualcosa a propositodi sicurezza?Non ce ne e' bisogno, ne sono certo.Diciamocelo francamente: si e' tentata un'operazionecommerciale i cui esiti sono quelli sotto gliocchi di tutti.Full stop.
      • Anonimo scrive:
        Re: informaticainformazionesapientologi
        ...bismark, puoi pure continuare nella tua strada, ma non pubblicare immondizia qui in Italia, perchè ne siamo già pieni!
  • Anonimo scrive:
    LO CHIAMEREI LAMER JOURNAL
    A giudicare dal design, dagli argomenti trattati e dei siti che lo sponsorizzano non aspettatevi niente di piu' che un po' di ciarpame.
    • Anonimo scrive:
      Re: LO CHIAMEREI LAMER JOURNAL
      magari, se fatta bene, puo' comunque avvicinare molte persone che non hanno mai conosciuto, o non si sono mai preccupati di questo aspetto dell'informatica.io la trovo un'iniziativa + che buona. poi, bhe, i contenuti io non li ho ancora visti ;)maZ- Scritto da: Girolamo
      A giudicare dal design, dagli argomenti
      trattati e dei siti che lo sponsorizzano non
      aspettatevi niente di piu' che un po' di
      ciarpame.
    • Anonimo scrive:
      Re: LO CHIAMEREI LAMER JOURNAL
      Ecco appunto, quello che intendevo nel mio intervento di prima, automaticamente gli INFORMATICI giudicano ciarpame tutto quanto si presenta come nuovo...Criticare in maniera distruttiva serve a poco...di leggerlo non se ne parla neanche??io ti suggerirei di leggerlo e poi semmai scriver loro le tue opinioni... sicuramente saranno molto piu' indirizzabili durante i primi numeri..Ricordo ancora quando usci' il primo numero di ZZAP! ... piu' entusiasmo e meno acidita' grazie!
    • Anonimo scrive:
      Re: LO CHIAMEREI LAMER JOURNAL
      Nessuno di voi si ricorda il termine loozer?
  • Anonimo scrive:
    nuove riviste e cuoricini
    Una nuova rivista in edicola e' sempre una cosa positiva.sono curioso molto probabilmente oggi la comprero'cmq penso anche c'e' un eta' in cui puoi scrivere con la k con i cuoricini sopra le ie spero che la rivista sia scritta in italiano!
  • Anonimo scrive:
    Ma se invece ...
    ...di stare tutti quanti a criticare E BASTA deste una manina a quei ragazzotti (o signori, non ne ho idea) di buona volonta' che x una volta mettono un impegno concreto (sapere per tutti! ;) ) in un progetto che puo' diventare parecchio interessante ??insomma, vabbè, lannare, fumare, far danni e ridere degli altri... ma il risultato finale rimane solo che NON avete concluso un bellissimo NIENTE, io direi che il vostro (non ho letto tutti i post, ma una buona parte) comportamente è quanto di + 'lamer' (come li definite) si possa immaginare.non continuo perche' quasi sicuramente sto solo sprecando il mio tempo...salutimaz
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma se invece ...
      - Scritto da: maz
      ...di stare tutti quanti a criticare E BASTA
      deste una manina a quei ragazzotti (o
      signori, non ne ho idea) di buona volonta'
      che x una volta mettono un impegno concreto
      (sapere per tutti! ;) ) in un progetto che
      puo' diventare parecchio interessante ??Tieni conto che scrivere una rivista "hacker"nell'immaginario collettivo significa scrivere"come entrare nei computer degli altri", cioe'scrivere lamerate. Contenuti tecnici? Da gente irrilevante tecnicamente non credo potrai averne, almenonon ai livelli cui ci ha abituato la rivista linux&c.Saluti
      insomma, vabbè, lannare, fumare, far danni e
      ridere degli altri... ma il risultato
      finale rimane solo che NON avete concluso un
      bellissimo NIENTE, io direi che il vostro
      (non ho letto tutti i post, ma una buona
      parte) comportamente è quanto di + 'lamer'
      (come li definite) si possa immaginare.

      non continuo perche' quasi sicuramente sto
      solo sprecando il mio tempo...


      saluti

      maz
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se invece ...
        bhe, magari, se i contenuti sono degni di nota magari qualcuno si accorge, e un paio di teste di legno, si accorgeranno che "hacker vandalo" ma finche' ci saranno in giro persone infantili come il tipo che a "sparso" le pw del forum a 4 venti ... bheee... e chiaro che la gente avra' un visione falsata dell'hacking in quanto offuscata dalla stragrande maggioranza di "lameracci" che con l'hacking non hanno NULLA a che vedere... peccato.vabbè io continuo per la mia strada, loro x la loro e siam contenti cosi' ... a me poco cambia!maZ
        Tieni conto che scrivere una rivista "hacker"
        nell'immaginario collettivo significa
        scrivere
        "come entrare nei computer degli altri",
        cioe'
        scrivere lamerate.

        Contenuti tecnici? Da gente irrilevante
        tecnicamente non credo potrai averne, almeno
        non ai livelli cui ci ha abituato la rivista
        linux&c.

        Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma se invece ...
        Cioè dovrei prestarmi a una testata che ha un teschio sulla copertina? Che fa scaricare dal suo sito stupidate come guide su C++ e manuali del giovane hacker/cracker?Non credo proprio.Falsa perchè travisa la figura dell'hacker (ancora una volta), non particolarmente furba per la trovata del sito crackabile (a che pro? lo sapete solamente voi). Tutto questo IMO ha una sola finalità, diventare l'equivalente nerd di Cioè per le ragazzine (quando sarebbe auspicabile che giovani volenterosi e intelligenti si prendessero un bel Kernighan & Ritchie fiammante e smanettassero per i sacrosanti cazzi loro), vendere più copie possibili, travisare il concetto di hacker e hacking per come io lo conosco, riempire ulteriormente la rete di wannabe rompipalle e lamer.Tutto questo circondato da un gigantesco IMO.
  • Anonimo scrive:
    Ma almeno potevano chiamarlo LAMER Journal
    ...
  • Anonimo scrive:
    AGLI "HACKER" ITALIOTI
    Leggete, immagazzinate, imparate, navigate, osservate, digerite, ma in silenzio.Usate scarpe da tennis.Non c'è nulla di cui vantarsi. Lamer.
    • Anonimo scrive:
      Re: AGLI
      Hacker italiota = chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo, chiacchiere e distintivo.Io qua, io la', io faccio, io buco, quello e' un coglione, quello non capisce niente...
    • Anonimo scrive:
      Re: AGLI
      - Scritto da: Alien
      Leggete, immagazzinate, imparate, navigate,
      osservate, digerite, ma in silenzio.
      Usate scarpe da tennis.

      Non c'è nulla di cui vantarsi. Lamer.Che significa "italioti"?Dal Devoto-Oli: attributo degli antichi coloni greci, trapiantatisi nell'Italia meridionale.Dico: ma che c'entra? Lo usi come fosse un'offesa senza nemmeno sapere cosa significa? Perchè prendi a prestito il gergo ignorante e delirante di quel caprone di Bossi?
  • Anonimo scrive:
    il sito in asp
    bella cavolata, potevano almeno sforzarsi a farle in php, bah...www.yep.it
    • Anonimo scrive:
      Re: il sito in asp
      ...e tu potevi risparmi di scrivere sta cakkiata.Cosa centra scusa?
      • Anonimo scrive:
        Re: il sito in asp
        ...come sarebbe a dire "che c'entra"?ASP è proprietario.PHP open.Ti pare poco, per un sito/rivista che dovrebbe/vorrebbe sostenere la cultura e la filosofia "open"?
  • Anonimo scrive:
    Web Design di hackerjournal
    Salve a tutti..Grazie per avermi fatto notare il bug del sito, al più presto sarà fixato..Sapete non è semplice in 2 settimane creare un sito dal nulla senza ke scappi qualcosa..noi non saremo delle cime in sicurezza informatica, ma delle persone ke vogliono dare una voce fuori campo e imparziale, sul mondo underground della rete..Personalmente credo ke il'editore della rivista sia molto coraggioso, quando ha iniziato il progetto sapeva che ci sarebbero stati molte voci contro il giornale, ma non x questo ha rinunciato ad affrontare un'argomento che in italia nessuna rivista propone.Spero che il sito continui a migliorare con le vostre segnalazioni e xkè no anche con i vostri contributi..buona notte a tutti..
    • Anonimo scrive:
      Re: Web Design di hackerjournal
      Miii..., mi garba la tua umilta'!E mi sembra che tu pensi quello che scrivi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Web Design di hackerjournal
      Se c'e' una cosa che mi sta sul cazzo e' la gente come te che scrive con la K.Ma cosa pensi di dimostrare? di essere hacker? Boh forse non te lo ha mai detto nessuno, ma quelle sono cose da tredicenne ribelle che non ha ancora capito un cazzo dalla vita pero' intende cambiare il mondo con un paio di massime tratte dalle memorie di qualche anarchico del passato che si fumava 10 canne al giorno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Web Design di hackerjournal
        Contro idioti come te nemmeno Dio può nulla!Saresti da ignorare ma non ci riesco!A proposito di scrivere (e firmarsi) con la k al posto del CH, sai che l'Italiano che parli è nato dal volgare vero? Ci sono cose che possono a tutti gli effetti rientrare nella definizione di "evoluzione linguistica" e credo che in parte anche la tendenza a usare la K lo sia!Ci sono cose che invece esulano dal concetto di evoluzione e pare tu ne abbia dato lampante esempio! Grazie di cuore!
        • Anonimo scrive:
          Re: Web Design di hackerjournal
          - Scritto da: Kermit
          A proposito di scrivere (e firmarsi) con la
          k al posto del CH, sai che l'Italiano chehai scritto un mucchio di stronz@te....la k fa schifo e basta, urta pure me, imparate la grammatica PRIMA,e poi elevatevial ruolo di 'fondatori di nuove lingue' !
          • Anonimo scrive:
            Re: Web Design di hackerjournal
            - Scritto da: kazzoni
            - Scritto da: Kermit

            A proposito di scrivere (e firmarsi) con
            la

            k al posto del CH, sai che l'Italiano che

            hai scritto un mucchio di stronz@te....
            la k fa schifo e basta, urta pure me,
            imparate la grammatica PRIMA,e poi elevatevi
            al ruolo di 'fondatori di nuove lingue' !le nuove lingue non le ha mai fondate chi sapeva la grammaticaIMPARA LA STORIA!!!!
        • Anonimo scrive:
          Chi skrive kon le kappa
          Finita la lezione Sua Altezza?Chi skrive kon le kappa lo fa perche', secondo lui, fa figo, fa hacker, fa moda.Mentre in realta' fa solo ridere, e da molto fastidio.V.- Scritto da: Kermit
          Contro idioti come te nemmeno Dio può nulla!
          Saresti da ignorare ma non ci riesco!
      • Anonimo scrive:
        Re: Web Design di hackerjournal
        non kapisko ke Kaxxo avete kontro al gente ke scrive kon la k.Se a qualcuno piace scruvere kosì è libero di farlo.E poi perkè devono essere solo i 13enni a scrivere kosì?Io ne ho 22 di anni e mi piace scrivere kosì quando mando messaggi su internet.Altra cosa...Tu ke ne sai per poter dire a hj ke si crede di essere un hacker?Se lo fosse di sicuro non avrebbe pensato a questa rivista... Non ke ne abbia contro questo giornale..ma kredo ke un'idea del genere possa venire solo a qualcuno ke vuole avvicinarsi a questo argomento.Cmq e' inutile parlare kon quelli kome te..sono duri + dei muri e non capiranno mai nullaByezZ a todos
        • Anonimo scrive:
          Re: Web Design di hackerjournal
          liberissimo di fare quello che vuoi... ma soccia' che fatica leggere quello che scrivi...se ti rivolvi ad un italiano scrivi in italianose ti rivolvi ad un inglese scrivi in inglese...se ti rivolvi ad uno che scrive con la kappa scrivi con la kappa
        • Anonimo scrive:
          Re: Web Design di hackerjournal
          - Scritto da: JW
          non kapisko ke Kaxxo avete kontro al gente
          ke scrive kon la k.
          Se a qualcuno piace scruvere kosì è libero
          di farlo.
          E poi perkè devono essere solo i 13enni a
          scrivere kosì?
          Io ne ho 22 di anni e mi piace scrivere kosì
          quando mando messaggi su internet.

          Altra cosa...Tu ke ne sai per poter dire a
          hj ke si crede di essere un hacker?
          Se lo fosse di sicuro non avrebbe pensato a
          questa rivista... Non ke ne abbia contro
          questo giornale..ma kredo ke un'idea del
          genere possa venire solo a qualcuno ke vuole
          avvicinarsi a questo argomento.

          Cmq e' inutile parlare kon quelli kome
          te..sono duri + dei muri e non capiranno mai
          nulla

          ByezZ a todosMah, guarda, la kappa, a mio parere, invece di far figo, come han detto altri prima di me, fa molto, MA MOLTO, tredicenne. L'unico contesto in cui l'ammetterei sono gli sms, perchè devi scrivere un carattere solo invece di due, ma forse nemmeno in quel caso, da quando ci sono i cellulari con il completamento automatico delle parole.
        • Anonimo scrive:
          Re: Web Design di hackerjournal
          Fratello, nessuno ti sta triturando le k per trasformarle in altro, libero di kappare quanto vuoi.E` solo che giu` da noi la cosa fa un po' ridere, tutto kui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Web Design di hackerjournal
        maddaii un pò di tolleranza!la kappa dà tanto di "cenDro sociale okkupato.."comunque sia.. complimenti per il sito e per il coraggio di emergere dalle omologazioni per far sentire una voce obiettiva fuori dal coro di chi vomita sentenze su quel che non conosce...
        • Anonimo scrive:
          Re: Web Design di hackerjournal
          ma bastaaaaaami sembrate dei bambini che litigano per una macchinina. ma lasciate che ogniuno scriva come cazzo vuole !!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Web Design di hackerjournal
            h kjadshf kf kha khakd WQEUP Aé 03 l dlh ldsa ljkfd $Ho scritto come cazzo mi pareva.
          • Anonimo scrive:
            le k ed altre abbreviazioni
            e meno male ke qui dentro vi spacciate tutti x grandi informatici...sarete tutti bravi programmatori, magari qcn di voi e' pure simpatico.ma...sindacate sulle Kpoi pero', se una cosa nuova (ke vi piace) viene criticata, diventate i paladini spietati della evoluzione e dell'apertura mentale.kiakkeroni...se nn usate le K, e le migliaia di abbreviazioni ke si possono usare, vuol dire ke girate poco irc icq chat varie etc etc.vuol dire ke state attenti a come lo dite, xke di fondo cosa dite nn ha importanza.e magari arrivate a casa e dite ai vostri genitori: "mamma! invia un sms x kiedere allo zio se ha finito il restyle del pollaio!"evolversi vuol dire smetterla di credere ke tutto quel ke faccio io e' oro, e quel ke fanno tutti gli altri e' restailato:P(x i cultori dell'itagliano scritto bene: questa -[:P]- e' una linguaccia.)baibai tu evribarifaz
          • Anonimo scrive:
            Re: le k ed altre abbreviazioni
            lku ldsahfa sadkj!
          • Anonimo scrive:
            Re: le k ed altre abbreviazioni
            - Scritto da: faz
            e meno male ke qui dentro vi spacciate tutti
            x grandi informatici...
            sarete tutti bravi programmatori, magari qcn
            di voi e' pure simpatico.
            ma...
            sindacate sulle K
            poi pero', se una cosa nuova (ke vi piace)
            viene criticata, diventate i paladini
            spietati della evoluzione e dell'apertura
            mentale.
            kiakkeroni...
            se nn usate le K, e le migliaia di
            abbreviazioni ke si possono usare, vuol dire
            ke girate poco irc icq chat varie etc etc.
            vuol dire ke state attenti a come lo dite,
            xke di fondo cosa dite nn ha importanza.
            e magari arrivate a casa e dite ai vostri
            genitori: "mamma! invia un sms x kiedere
            allo zio se ha finito il restyle del
            pollaio!"

            evolversi vuol dire smetterla di credere ke
            tutto quel ke faccio io e' oro, e quel ke
            fanno tutti gli altri e' restailato:P
            (x i cultori dell'itagliano scritto bene:
            questa -[:P]- e' una linguaccia.)

            baibai tu evribari
            fazNessuno qua sta chiedendo di scrivere in modo aulico, riflettendo per ore su come organizzare il discorso. Ma scrivere in un italiano grammaticalmente corretto, magari anche semplice, non costa nessuna fatica in più, e risparmia tanta fatica a chi legge, evitandogli il fastidio di districarsi tra k fuori posto etc. E per favore, non fare paragoni stupidi con l'uso di parole come restyle o simili. Usate in un contesto dove il loro significato è conosciuto da tutti, possono avere anche essere utili. Cambiare la grammatica per moda o capriccio serve solo invece a rendere più faticosa la lettura per tutti.
          • Anonimo scrive:
            De Kappa Hackerorum
            Ragà,è un luogo comune che "ognuno scrive come vuole", ed è generalmente vero.Il fatto è che è accertato che l'uso "improprio" della K risulta a molti fastidioso.Quindi chi scrive dovrebbe evitare la K non per qualche convenzione o perchè "la grammatica dice che...", ma perchè altrimenti1) Si crea disagio al lettore, cioè al destinatario del messaggio.2) Può accadere che il messaggio sia "inquinato" dalla minor leggibilità e quindi perda di efficacia.E' un pò come voler parlare a tutti i costi con la voce bassa, sapendo che chi ha problemi di udito potrebbe sentire male.Ad ogni modo, personalmente, giustifico la K- su icq e irc, dove i messaggi sono brevi e la comunicazione è colloquiale, molto meno formale, e quindi se io ho problemi con le tue K posso dirtelo subito.- nei SMS, dove la K, o la scrittutaTuttaAttaccata fanno risparmiare preziosi caratteri.- per l'uso simbolico (es: "Liceo Okkupato"). A prescindere dalla validità o meno del simbolo. In fondo la nostra cultura è piena di simboli vuoti ma che esistono e vengono usati lo stesso, e quindi fanno parte del linguaggio.In questi casi la K è _utile_ a qualcosa, e quindi è probabile che prenda sempre più piede.Negli altri casi è solo un vezzo, che non migliora niente e può creare disagi.Per questo motivo è improbabile che diventi un'innovazione culturale.Ciao Takx
      • Anonimo scrive:
        Re: Web Design di hackerjournal
        Oh, mi vi siete rincoglioniti tutti?Anche a med a tremendamente al cazzo (o al kazzo, fate vobis) che si scriva in quel modo barbaro, ma per Buddha, farne un FLAME non mi sembra il caso!Ma parliamo di cose piu' serie, tipo la gnocca, che è meglio, sù...Cia'
        • Anonimo scrive:
          Re: Web Design di hackerjournal
          - Scritto da: io
          Oh, mi vi siete rincoglioniti tutti?
          Anche a med a tremendamente al cazzo (o al
          kazzo, fate vobis) che si scriva in quel
          modo barbaro, ma per Buddha, farne un FLAME
          non mi sembra il caso!
          Ma parliamo di cose piu' serie, tipo la
          gnocca, che è meglio, sù...

          Cia'Ma dobbiamo parlare di gnocca o di gnokka?:-DDD
    • Anonimo scrive:
      Re: Web Design di hackerjournal
      - Scritto da: hj
      Salve a tutti..
      Grazie per avermi fatto notare il bug del
      sito, al più presto sarà fixato..
      Sapete non è semplice in 2 settimane creare
      un sito dal nulla senza ke scappi qualcosa..

      noi non saremo delle cime in sicurezza
      informatica, ma delle persone ke vogliono
      dare una voce fuori campo e imparziale, sul
      mondo underground della rete..

      Personalmente credo ke il'editore della
      rivista sia molto coraggioso, quando ha
      iniziato il progetto sapeva che ci sarebbero
      stati molte voci contro il giornale, ma non
      x questo ha rinunciato ad affrontare
      un'argomento che in italia nessuna rivista
      propone.Che l'editore sia coraggioso è poco ma sicuro.Per pubblicare roba come Cronaca Vera, Stop e Novella2000 ce ne vuole di coraggio
      Spero che il sito continui a migliorare con
      le vostre segnalazioni e xkè no anche con i
      vostri contributi..

      buona notte a tutti..
    • Anonimo scrive:
      Re: Web Design di hackerjournal
      Oggi, 16 maggio 2002 il sito non c'e`. Se era cosi` difficile per te metterlo su in due settimane potevi aspettare.L'iniziativa di pubblicare HJ mi sembra appunto affrettata, auguri per il futuro.Se volevi renderti cool scivendo con le k, ti sei solo reso ridicolo.http://info.astrian.net/jargon/
    • Anonimo scrive:
      Re: Web Design di hackerjournal
      Io sono dalla vostra parte... il vostro giornale ha, forse, ancora delle imperfezioni da risolvere, ma nessuno ha il diritto di critcarvi facendo un attacco al vostro sito. Spero che continuerete a lavorare tenendo conto solo delle critiche e dei consigli che riceverete via e-mail... Sono sicuro che raggiungerete presto un target importante con il vostro giornale. Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Basta carta!
    Dopo aver collaborato con due tra le più note riviste di informatica (ma in realtà sono solo recensioni di apparecchiature elettroniche) non credo più a nessun periodico cartaceo: sono stato obbligato a dar "punteggi alti" a prodotti penosi e viceversa,sono stato obbligato a riempire pagine e pagine di frasi inutili e concetti ridondanti per "chudere il pezzo",e ho visto che *l'unico* scopo di queste riviste è vendere banalità.Magari Hacker Journal no, però staccarsi dalle rete e finire in edicola vuol dire entrare in una logica commerciale ben definita dalle regole della pubblicità e delle tirature, dove chi vende di più è visto come "il migliore".I giornali per i quali non scrivo più chiedono professionalità, ma vendono falsità, ingannano i lettori con recensioni false, chiedono serietà e pubblicano barzellette per i loro lettori (tra i quali,anni fa c'ero anche io) disposti a credere a tutto. Ero entrato felice in questo mondo che avevo ammirato da anni, e ne sono uscito disgustato, anche se più ricco.Capiredattori boriosi,arroganti ed ignoranti,legati ben saldi alla loro sedia dirigenziale ad impartire ordini senza nemmeno sapere ciò che chiedono, abituati a copiarsi a vicenda l'un con l'altro.Un articolo interessante su 40 pubblicati...l'unico in cui non vengono assegnati voti e che è stato proposto da uno dei tanti collaboratori ormai esasperati dallo scrivere "Questo mese abbiamo provato nel nostro laboratorio 25 monitor bla bla bla".Quante volte la tentazione di scrivere "Questo mese abbiamo provato nel nostro laboratorio 25 monitor al plasma, sono tutti uguali,costano più di 2800 euro e nessun uomo dotato di buon senso ne comprerebbe mai uno".Scusate lo sfogo OT, ma finalmente me ne sono andato da quel mondo.Non comprerò mai più una rivista di tal specie.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta carta!
      Miii..., mi fornisci qualche contatto per entrare in tal mondo da te tanto odiato? Io ci sguazzedrei felice di utilizzare un linguaggio arguto, capace di ingannare il capo, ma non i lettori piu' acuti! Certo, lo farei per lo piu' per guadagnare qualche soldino senza distruggermi l'esistenza con la poco remunerativa progettazione su silicio. Mi serve un annetto di svago editoriale!!! Poi che tali riviste siano pura bigiotteria luminosa o luminescente, questo e' da piu' di 10 anni che lo so. Dammi un contatto! Thanks.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta carta!
      Non dovro' mica installarmi un PC nel bagno eh? Cosa leggo la mattina quando cago?
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta carta!
        Sono daccordo.Chissà perchè non esistono Water C. con piano ribaltabile per leggere. Mah
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta carta!
          - Scritto da: Stitico
          Sono daccordo.
          Chissà perchè non esistono Water C. con
          piano ribaltabile per leggere. MahRagazzi, non avete letto gli articoli sulle riviste in questione che parlano della rivoluzione wireless!!! :)Presto, a prezzi "modici" (ahahaha), potrete cagare mentre col vostro PDA leggete la versione online del vostro PC-magazine lassativo preferito!
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta carta!
            - Scritto da: Ce

            Ragazzi, non avete letto gli articoli sulle
            riviste in questione che parlano della
            rivoluzione wireless!!! :)
            Presto, a prezzi "modici" (ahahaha), potrete
            cagare mentre col vostro PDA leggete la
            versione online del vostro PC-magazine
            lassativo preferito!Si, prezzi modici, a tanto al kb una seduta al cesso ti costa un giorno di stipendio.Poi non sono certo che il PDA sia lassativo come una rivista. E se al momento buono ti fà un bello chermo blù?Sono problemi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta carta!
        ahahagrande joe:)
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta carta!
      Toh! Un collega. :-)Anch'io vengo da un esperienza collaborativa con una vecchia e nota rivista di informatica personale (sapessi quanti soldini dovrei ancora prendere e invece non vedrò mai...) e conosco bene i vincoli ai quali si deve sottostare.Ma sono vincoli principalmente dovuti alle recensioni di prodotti commerciali, che le ditte forniscono gratuitamente per le prove. Le stesse ditte che con le loro inserzioni pubblicitarie garantiscono la principale fonte di guadagno alla rivista (mica penserete che le redazioni campano con quel poco di venduto in edicola?). Ma di riviste da un certo punto in poi ne sono apparse millanta, e di conseguenza i produttori hardware e software si sono sentiti liberi di mandare a cagare chiunque non li trattasse nel migliore deimodi possibili! E una rivista che viene letta principalmente da chi vuole conoscere tutte le novità del mercato che non è più in grado di ottenere né del materiale in prova né della pubblicità è destinata alla morte. Ergo, tutti parlano bene di tutti! È triste, è inutile, è schifoso ma è così.Ma il punto è: cosa ha a che vedere tutto ciò con una rivista di nicchia come sembra essere HJ?Diamogli un opportunità, vediamo come va e poi, se è il caso, spariamogli contro ad alzo zero. Ma non è detto a priori che debbano anche loro sottostare alle quelle logiche perverse.Ciao
  • Anonimo scrive:
    sono subito deluso.....
    Le pagine del sito sono in asp...
    • Anonimo scrive:
      Re: sono subito deluso.....
      E con i manuali distribuiti in formato Word come la mettiamo?
      • Anonimo scrive:
        Re: sono subito deluso.....
        Remote operating system guess: MS Windows2000 Professional RC1/W2K Advance Server Beta3:) dai è uno scherzo.. in realtà è un server sun solaris mascherato (o masKerato che dir si voglia) da playstation microzozz..:)
        • Anonimo scrive:
          Re: sono subito deluso.....

          Remote operating system guess: MS
          Windows2000 Professional RC1/W2K Advance
          Server Beta3magari anche crakkatosi qui le k stanno bene :-P
    • Anonimo scrive:
      Re: sono subito deluso.....
      che pensavi avessero un Alpha o SGI ???ASP è sinonimo di pirla e convengo pienamente!
  • Anonimo scrive:
    Abbiamo Hackato Il sito!
    http://pub47.ezboard.com/fsicurezzanetfrm3.showMessage?topicID=84.topicma non ce ne vantiamo ! anzi in questo luogo riporto anche dove potete trovare tutte le password: http://www.hackerjournal.it/forum/members.asp?mode=search&M_NAME=FisH%25')%20UNION%20SELECT%20MEMBER_ID,%20M_STATUS,%20M_NAME%20%2B%20'/'%20%2B%20M_PASSWORD%20%2B%20'/',%20M_LEVEL,%20M_EMAIL,%20M_COUNTRY,%20M_HOMEPAGE,%20M_ICQ,%20M_YAHOO,%20M_AIM,%20M_TITLE,%20M_POSTS,%20M_LASTPOSTDATE,%20M_LASTHEREDATE,%20M_DATE,%20M_STATE%20FROM%20FORUM_MEMBERS%20WHERE%20(M_NAME%20LIKE%20'&initial=1&method=Io ripeto non vogliamo ne vantarci ne fare i fighi per avergli trovato questa vulnerabilità.Anzi rimaniamo a bocca aperta che queste esistono su un SITO DI HACKING!Scruchadministratorwww.sicurezzaNET.comPs: immanginando il livello di insicurezza del sito posso pressupporre che quelle password sono sia i root dei loro pc e ftp dei vari siti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      rotflma su ondaquadra non c'era un articolo sull'sql injection?
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito! - Sei un bel tipo
      Scusa, non ti vanti però devi mettere la prova.con tanto di link.Bravo,magari qualcuno ha usato la stessa password per la posta elettronica.Che genio. Non potevi segnalarlo a loro e basta?Quando capiterà a te una cosa simile ( si si, capiterà anche a te, te l'assicuro, è inutile che tu ti autoconvinca del contrario) magari non così, ma una cosa magari anche non così immediata o risaputa, ma ti capiterà, e qualcuno lo sbraiterà ai 4 venti..Sei proprio misero.E ti fai anche pubblicitàVuoi anche essere pagato con questo post?Già internet in Italia è schiacciata dai costi della banda (costo per i provider non per i navigatori) e morirà per questo,poi ci sono i veri professionisti come te.Sarai anche bravo, ma hai 5 anni nel cervello.Maaario ha un buco nel foooruum!!Maaario ha un buco nel foooruum!!Maaario ha un buco nel foooruum!! Gnegnegneee gnee.Quante caramelle vuoi per l'info resa pubblica?
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito! - Sei un bel tipo
        concordo pienamente.oltretutto chi sa' non lo fa' vede in giro...chi possiede una vera cultura tecnolo-gica evita di pubblicare info utilizz dasmanettoni 12enni
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbiamo Hackato Il sito! - Sei un bel tipo
          Macche..i gestori del sito sono dei niubbi e la loro niubbaggine deve essere resa pubblica, sotto gli occhi di tutti! Internet come medioevo!In piazza i niubbi!Muahuahau lammahsssss!!!!!!!(bella li, sicurezzanet)
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito! - Sei un bel tipo
        Ao raga, innanzittutto fate quanta polemica volete, ma a me non mi cambia nulla di ciò che pensate!E il titolo Hackato il sito era rivolto per replicare al msg prima "chi hackera il sito?"Ho sentito di cavolate enormi volare in questo forum (la prima la mia) ma alcune ancora più grosse!, "ti credi hacker perchè hai crackato lo snitz" , trovami la frase dove dico che mi credo hacker! io ? non mi credo nessuno! anzi un libero utente qualsiasi di internet."Scruch sei pazzo dovevi mandare prima l'email a loro e solo dopo fare ste cose" Ah si? e tu cosa credi che non gli ho inviato le email? fin dall'inizio li ho contattati molti giorni fa! Sai quanti risposte ho ricevuto? 0! non ci credete? ci metto un attimo a prende i log delle mail."Scruch ma ti diverti a mettere in pubblico le password" ma dai, non diciamo cavolateHo voluto rispondere qui solo perchè non condivido manco io il mio post, ma ero stanco e a) mi snobbavano le email che inviavob) ero a una lannata tra lamerini come li chiamate voi e mi hanno convinto a farloc) ma pefavore un po di serietà nel sito di quella rivista. Non giudico l'aspetto del materiale ecc , nemmeno che sia fatto in asp, ma dai lasciare quelle falle così aperte.. ScruchPS: "scruch torna alle elementari che non sai scrive" è vero è vero nun so scrive amuaau, però era anche il fumo a fare un brutto effeto, ps: suka!
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbiamo Hackato Il sito! - Sei un bel tipo

          Mandato email molti giorni fama come? il sito ha aperto solo ieri (15/05 ndr)
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito! - Sei un bel tipo
            - Scritto da: Bricke

            Mandato email molti giorni fa

            ma come? il sito ha aperto solo ieri (15/05
            ndr)controlla in domenica 05/05 plz! io lo mandata. te ne devo manda una copia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      ragazzo...lo sai benissimo che trovare buchi ed exploit e' facile...il difficile e' non farsi beccare...altrimenti sarei ai tropici miliardario alla robin hood...
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito!
        - Scritto da: silvs
        ragazzo...lo sai benissimo che trovare buchi
        ed exploit e' facile...il difficile e' non
        farsi beccare...altrimenti sarei ai tropici
        miliardario alla robin hood...Ciao sono alla lannata dei fumaroli, con Scruch , ahahah ti ricpondo perchè è davvero una cavolata quello che stai dicendo.Anzi ma la stai citando da qualche film Famoso?Guarda che l'intento nostro era quello di creare kasino per farglielo fixare al più presto (infatti prima abbiamo lungamente postato di fixare sul loro forum), a noi non c'e ne fregava nulla mantenere il segreto per vedere quanti si iscrivevano e piano piano rubare le password TSKK TSKKK ma daiii!!E sono contento che abbiano visto dove fixareIl nostro intento era di non far iscrivere nessuno al forum. per evitare kasini!
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbiamo Hackato Il sito!
          carissimo.........non sei l`unico ad aver trovato errori ;o)per di piu` cerano diversi modi per entrare , ma , tralasciamo......sono stato uno di quelli , che , avendo un pochino di coscenza , ho contattato l`admin....bhe` posso dire che a me` a risposto IMMEDIATAMENTE!!! , a aggiunto , cortesemente di NON attakkare il sito , specificando che loro NON sono addetti alla sicurezza informatica , ma dei redattori :o) , e , avrebbero contattato Bismark al + presto ( cioa Bismark !!)ragazzo mi0...ognuno il suo mestiereBismark , sono certo che ora di ascolteranno un po` di piu`ciao a tutti gli OUTenti di internete anche a te !! ciao aquerz !;O))))))))))
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      Ma che hacker delle baracche che sei...Chiunque usa quel forum sa le impostazioni sql.Quindi esegui una query, non fai il cracker, che comunque è cosa da sciocchini...Mah, contento te... Io la riterei + che altro una inesattezza del codice del forum - dicesi bug - da segnalare a chi lo usa. Poi, se questo è quanto sai fare, allora godine pure, figliuolo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      Cavolooooooooooche bravo !!!!!anche mio cugino che ha 13 anni si diverte da una settimana a trovare le pass dei forum snitz cosi.....incredibile ma sei un genio come lui allora !!!!"hackerato il sito" non bestemmiare per piacere che l'hacking e' tutt'altra cosa.ps:il tuo sito fa schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito!
        Ragazzi siete davvero ridicoli. inanzittutto ero fumatissimo ieri sera, con un gruppo di amici qui a lannare e abbiamo sbagliato a inserire il link delle password.ma non me ne pento, come cavolo fate a dire ciò? il sito che parla di hacking e come dobbiamo proteggerci, e poi esce con una falla così?si capiterà PURE A ME, ma con un forum così il giorno dopo non esco con la mia rivista di hacking.Trovo alquanto ridicola qualsiasi commozione nei riguardi del loro admin.
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbiamo Hackato Il sito!
          - Scritto da: Scruch
          Ragazzi siete davvero ridicoli. inanzittutto
          ero fumatissimo ieri sera, con un gruppo di
          amici qui a lannare e abbiamo sbagliato a
          inserire il link delle password.

          ma non me ne pento, come cavolo fate a dire
          ciò? il sito che parla di hacking e come
          dobbiamo proteggerci, e poi esce con una
          falla così?

          si capiterà PURE A ME, ma con un forum così
          il giorno dopo non esco con la mia rivista
          di hacking.

          Trovo alquanto ridicola qualsiasi commozione
          nei riguardi del loro admin. ah e la cosa che mi fa ancora più inkazzare, e che qualcosa mi dice in testa stamattina, che quella cazzo di falla nello snitz era stata lasciata aperta apposta..per un probabile risvolto pubblicitario.anche perchè è indubbiamente ridicolo pensare che gente così che scrive RIVISTE, abbia una svista del genere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!

            anche perchè è indubbiamente ridicolo pensare
            che gente così che scrive RIVISTE, abbia una
            svista del genere.Io ho fatto un giro sul loro sito e mi è sembrato il lamerjournal... tutti contenuti fritti e rifritti, personal firewall spacciati per cose serie, articoli tipo "tutto sull'hacking" (ma poi cosa lo compro a fare l'hackersjournal se mi dite tutto sull'hacking in un articolo :-))) ... ve lo dico nel mio dialetto... "ma cum se faaaa!!".Kevin Mitnick spacciato per il + grande di tutti i tempi... i veri hacker sono quelli di cui non senti parlare... quelli che fanno senza essere beccati non quel lamerone di Mitnick... vorrei vedere se Alan Cox si mettesse a fare il criminale chi lo beccherebbe!Ciao bbelli,^Devil^
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            Ah Mitnick era un lamerone? Pistola, se tu sapessi solo 1/100 delle cose che sa Mitnick potresti ritenerti un uomo molto fortunato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            - Scritto da: Lamer detected
            Ah Mitnick era un lamerone? Pistola, se tu
            sapessi solo 1/100 delle cose che sa Mitnick
            potresti ritenerti un uomo molto fortunato.Piu' che lamer direi che e' (era) un ladro!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            - Scritto da: Lamer detected
            Ah Mitnick era un lamerone? Pistola, se tu
            sapessi solo 1/100 delle cose che sa Mitnick
            potresti ritenerti un uomo molto fortunato.Mitnick era un loser da 4 soldi la stronzatina dello spoffer la conoscevano tutti a quel periodo solo che nessuno era cosi deficente da bucare un sito importanteper caricare le stronzate di eggdrop.vai va vai a comprarti una shell prima di ritrovarti col culo in gattabuia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            - Scritto da: Lamer detected
            Ah Mitnick era un lamerone? Pistola, se tu
            sapessi solo 1/100 delle cose che sa Mitnick
            potresti ritenerti un uomo molto fortunato.APPLAUSE !!!!!!!!Mitnick secondo le mie piccolissime e ignobili conoscenze, era, e probabilmente lo é tutt'ora, un Code-Binary-Man!!!!Se Mitnick non fosse stato beccato...altro che Microsoft, " Mitnicksoft ". Probabilmente Kevin sapeva fare calcoli binari più velocemente di 16 Pentium IV in schiera a 2000 Hz l'uno! Va be...scherzavo, ma...... Basti pensare che agiva quando voleva e come voleva! Non necessitava di strumenti quali scanport o exploit come fanno i lamer, gli serviva solo un accesso in rete!Io lo giudicherò sempre un Maestro! E se dovesse fare un tutorial e lo volesse vendere, scommetto che l'amico a cui hai risposto, correrebbe ad acquistarlo a qualsiasi prezzo!Per quanto concerne invece sull'Hack del sito hackerjournal, credo proprio che gli utenti o membri del sito sicurezzanet.com si siano completamente resi lamer, in quanto, l'etica hacker insegna, che il problema va comunicato, invece a mio parere, seppur li avranno avvisati in precedenza, hanno effettuato quello che viene socialmente identificato come un Reato Informatico. Penso che ora debbano correre ai ripari, perché un azione simile, merita lo sdegno dell'Underground Digitale. Io personalmente, ho visitato il forum di sicurezzanet.com, e, seppur, avrà una buona grafica, non insegna proprio nulla, se non che, dar modo di scrivere stupidaggini con esclamazioni infantili degli iscritti al forum.Tali individui, utilizzano le informazioni hacking, a scopo di lucro, per poi difendersi con : Abbiamo hackato il sito perché era gia buggato e non hanno provveduto..., beh....Reazione infantile non credi? E poi...basta vedere i messaggi scritti sul forum per capire che non tratta assolutamente di sicurezza informatica, ma per riunire lamer e far danni.Tali individui sono estraniati completamente dagli hacker, anzi...sono proprio loro che causano l'ignoranza della società, definendo loro hacker quando in realtà utilizzano i nostri insegnamenti. In poche parole...non saranno mai alla nostra altezza, ma si identificano in cio che sono: Bambini.Sono realmente addolorato che solo in Italia accadano queste stupidaggini rivolte ad attacchi Distibuite Denial. Leggere messaggi come: Gli ho sdraiato il server, hanno fatto ridere molti di noi...pensate ai router che hanno rilevato l'attacco, pensate alle shell sniffate per intercettare l'aggressore, e poi pensate all'aggressore come si comporterà quando gli diranno: ti abbiamo sdraiato! Ricordatevi tutti che un Hacker non si comporta come quelli di sicurezzanet.Se gli autori di Hacker Journal dovessero leggere tali parole scritte in questo messaggio, bene ragazzi, andate avanti così, ottima rivista e degna di essere letta. Io personalmente, vi contatterò per mostrarvi altre vie legate alle reti Lan non ancora discusse nell'articolo reti LAN.Con affetto EOF 010001011
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            oh, lore', cot fa ma che?va a lavura' :)))bau
          • Anonimo scrive:
            Mitnick Lamer?
            Ragazzi....se qui ci sono lamer, sono solo quelli del club sicurezzanetLasciate perdere il Grande Mitnick!!!!!!Lui é un grande, mentre Scruch é un pirla! perché?Semplice! ha segnalato il baco su punto informatico! e allora?Semplice!Denuncia e...altro che rubare i soldi dal portafoglio come scritto in un altro topic.Stavolta Scruch devi sparire!Lamer!Kevin Mitnick
          • Anonimo scrive:
            Re: Mitnick Lamer?
            - Scritto da: Er Mejo
            Ragazzi....
            se qui ci sono lamer, sono solo quelli del
            club sicurezzanet
            Lasciate perdere il Grande Mitnick!!!!!!
            Lui é un grande, mentre Scruch é un pirla!
            perché?
            Semplice! ha segnalato il baco su punto
            informatico! e allora?
            Semplice!
            Denuncia e...altro che rubare i soldi dal
            portafoglio come scritto in un altro topic.
            Stavolta Scruch devi sparire!
            Lamer!

            Kevin Mitnicknon capisco perchè ti firmi mitnick, perchè dici confronti mitnick con sicurezzanet ? loro hanno segnalato un bug! embe?Rubare soldi al portafoglio? , boh chi ha insultato mitnick? forsa la rivista?che ha riportato un articolo COPIATO dal numero"K" del Settembre 1995 perche' alla pagina 10 c'e' l'articolo pari pari di Mitnick , boh.io non vedo come il motivo poi di continuare a dire LAMER DI QUI LAMER DI LA, su questa discussione avrò contato 400 volte questa parola, vi sembra normale? boh forse non ne conosco bene il significato. E poi perchè vi scaldate quando discutete? è peggio di casa mia. Beh bohBenjiDracula Network
          • Anonimo scrive:
            LAMER ma perchè? 400 volte LAMER senza motivo.
            - Scritto da: Er Mejo
            Ragazzi....
            se qui ci sono lamer, sono solo quelli del
            club sicurezzanet
            Lasciate perdere il Grande Mitnick!!!!!!
            Lui é un grande, mentre Scruch é un pirla!
            perché?
            Semplice! ha segnalato il baco su punto
            informatico! e allora?
            Semplice!
            Denuncia e...altro che rubare i soldi dal
            portafoglio come scritto in un altro topic.
            Stavolta Scruch devi sparire!
            Lamer!

            Kevin Mitnicknon capisco perchè ti firmi mitnick, perchè dici confronti mitnick con sicurezzanet ? loro hanno segnalato un bug! embe?Rubare soldi al portafoglio? , boh chi ha insultato mitnick? forsa la rivista?che ha riportato un articolo COPIATO dal numero"K" del Settembre 1995 perche' alla pagina 10 c'e' l'articolo pari pari di Mitnick , boh.io non vedo come il motivo poi di continuare a dire LAMER DI QUI LAMER DI LA, su questa discussione avrò contato 400 volte questa parola, vi sembra normale? boh forse non ne conosco bene il significato. E poi perchè vi scaldate quando discutete? è peggio di casa mia. Beh bohBenjitra poco fonderanno le associazioni per la tutela di questa parola. LAMER . sulla bocca di tutti .io ne conosco molti di hacker e mai nessuno ha pronunciato la parola lamer mentre parlavamo.Forse chi la pronuncia così spesso cela una sua indole?Dracula Network
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            Ma siamo capaci solo di criticare? Niente pubblicità, tante notizie, corte ok, ma sono tante. 2 EURO???? Ma cosa sono 2 euro? Ma per cortesia. Mitnick spacciato per il + grande?? CERTO. Forse non il più grande ma senz'altro in quella schiera di gente.E Mitnick sarebbe un lamer............Ha fatto le sue cazzatte, ok, e allora?Vorrei vedere fra tutti gli "HACKER" che ci sono qui, quanti sono capaci di eguagliarlo.Ah bè, a parte il mitico Scruch ovviamente
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            Ora hai detto un' enorme cazzata... apparte il fatto che mi sembra davvero stupido quello che ha fatto scruch ma cmq non commento su questo. La cosa ridicola è stata dire che mitnick è un lamer. Secondo me sei solo un ignorante perchè non sai che Mitnick è stato il primo a portare a termine un attacco basato sul blind spoofing contro i server di "Shimmy" shimomura ed è stato uno dei primi a portare a galla delle falle sulla suite TCP/IP. Prima di sparare caXXate informati un po... e soprattutto studia. Sinceramente scruch, io se fossi stato in the le password non le avrei pubblicate anche se l'admin mi avesse mandato a cagare... quello che hai fatto non è una cosa eticamente corretta, ma si sa, dell' etica ogniuno ne fa quel che vuole.... inoltre, se mi permettete, un giornale come hackerjournal potrebbe essere una bella cosa se citasse articoli riguardo:- l' opensource- full-disclosure/full-enclosure- pezzi di os freesource commentati- spiegazione dei bug di programmazione (buffer overflow, heap overflow...)- varima ovviamente per ottenere ciò l'editore dovrebbe sborsare soldini e ingaggiare gente in gamba, ma a che pro? perchè farlo se in Italia ci sono migliaia di ragazzini lamerosi che lo comprano lo stesso anche se è pieno di cose inutili, errate e datate? bah, è questo atteggiamento che discrimina l'italian security agli occhi degli esperti mondiali...bye\dolby\
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            Ma non dire cazzate Scruch... hai fatto una pura e semplice stronzata. Il fatto che abbiano avuto una svista o che scrivano di hacking e poi hanno il server buggato.. a te non deve interessare. Sul sito c'era una mail apposta per fare le tue critiche e, invece, tu hai voluto fare il lamer... con questa bravata hai reso pubblica la tua indole... Dai su, i tipi come te devono continuare a giocare con i trojan senza rompere i maroni alla gente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Abbiamo Hackato Il sito!
            - Scritto da: Pss
            Ma non dire cazzate Scruch... hai fatto una
            pura e semplice stronzata. Il fatto che
            abbiano avuto una svista o che scrivano di
            hacking e poi hanno il server buggato.. a te
            non deve interessare. Sul sito c'era una
            mail apposta per fare le tue critiche e,
            invece, tu hai voluto fare il lamer... con
            questa bravata hai reso pubblica la tua
            indole... Dai su, i tipi come te devono
            continuare a giocare con i trojan senza
            rompere i maroni alla gente.Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap Slap !!!!!!Un applauso virtuale!Finalmente un altro che ha capito che Scruch é solo ed esclusivamente un Lamerotto!Un Hacker avrebbe utilizzato la posta elettronica per le critiche.||| JOKER |||
        • Anonimo scrive:
          Per Scruch
          Ciao Scruch,non credi di aver esagerato utilizzando un DoS contro il provider che detiene il sito dei tali autori di Hacker Journal?Ma Cristo Santo! Io cerco ragazzi in gamba da utilizzare nel mio gruppo per attacchi veri verso siti pedofili, ed invece cosa vedo? Io ritengo fossi una persona al quanto coscente delle tue azioni, e seppur non approvando simili tecniche, vorrei mi contattassi in pvt per dar luogo a vere e proprie significative intrusioni.Ho letto parecchi messaggi in questo tool di messaggistica, con varie critiche con e contro la tua persona. Non sarebbe meglio utilizzare tali conoscenze informatiche schierandosi dalla parte del bene? Beh, io a mio parere, giudico la tua conoscenza informatica di precoce sviluppo, in quanto ci hai veramente messo poco a sdraiare un server, ma Cristo Santo! Io ed il gruppo, stiamo cercando alleati contro siti pedofili! Lascia perdere Hacker Journal, non ruba nulla a nessuno, sta all'individuo scegliere se acquistare la rivista o meno, schierati con noi...non ti costa nulla no?Fammi sapere in pvt cosa ne pensi.Ciao e scusa se mi sono intromesso in una politica che sinceramente, non implica la figura degli Hacker Italiani, ma solo Hacker Journal.Se sbaglio correggimi ok?CiaoZeRoHaCk
          • Anonimo scrive:
            Re: Per Scruch
            Ciao Zerohack,ma scusa chi lo ha detto? se vuoi sapere la verità sono 3 anni che non faccio uno smurf di nessun tipo...io ho solo segnalato un bug in pubblico del forum basta...concordo a pieno con te, è sempre stata la mia filosofia, ti assicuro che nessuno qui della redazione ha aperto uno smurf contro hackerjournal. Perciò come fai a dire questo? , anzi io sinceramente dopo al forum non ho nemmeno indagato quali altri bug potesse affliggere il sito.Sono rimasto un pò rattristito leggendo oggi tutti questi commenti negativi sul mio post, ma che devo dire? alcuni hanno ragione, che cazzo posto url per le password. Ma oltre a quello no, e sinceramente non mi importa.Anzi se hackerjournal si limitava a sistemarlo come gli ho anche scritto non succedeva nulla di che. Cee YaScruchcmq zerohack concordo concordo!
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      Il Forum Bucato... è stato fatto apposta...Volevo informare tutti quelli che dicono che il forum è bucato.. Non abbiamo usato nessuna password di sicurezza, se guardate anche nelle note legali, vedrete ke tutto quello che c'è nel sito non ha nessuna protezione.. vogliamo ke voi possiate cambia
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito!
        - Scritto da: Leggi qua zuccone
        Il Forum Bucato... è stato fatto apposta...
        Volevo informare tutti quelli che dicono che
        il forum è bucato.. Non abbiamo usato
        nessuna password di sicurezza, se guardate
        anche nelle note legali, vedrete ke tutto
        quello che c'è nel sito non ha nessuna
        protezione.. vogliamo ke voi possiate cambiake grandi ke siete stati! Ma ke idea assurda è? Posso pensare di pubblicare i sorgenti, di non oskurare i protocolli, per rispettare i miei lettori. Ma ke idea idiota è permettere a kiunkue di mettere a sokkuadro l'intero post, o l'intero sito?E' ridicolo che rakkontiate di averlo fatto apposta. Abbiate il buongusto di ammettere di essere stati superficiali e, da esperti di sicurezza, aver traskurato la sikirezza del vostro stesso sito.PS. Piacevole l'uso delle K, vero? Fa' molto figo e da' al post un aspetto molto professionale. Come la vostra rivista.
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito!
        - Scritto da: Leggi qua zuccone
        Il Forum Bucato... è stato fatto apposta...
        Volevo informare tutti quelli che dicono che
        il forum è bucato.. Non abbiamo usato
        nessuna password di sicurezza, se guardate
        anche nelle note legali, vedrete ke tutto
        quello che c'è nel sito non ha nessuna
        protezione.. vogliamo ke voi possiate cambia
        Fatto apposta?? Aspetta fammi capire avete messo a rischio la privacy di eventuali utenti che magari hanno utilizzato psw private per l'iscrizione al vostro forum "apposta"!!! Complimenti siete dei grandi credo che con i 2 euro della vostra rivista andrò a prendere un bel cono gelato.. bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito!
        - Scritto da: Leggi qua zuccone
        Il Forum Bucato... è stato fatto apposta...Anche il zone transfer consentito a cani e porci, vero?dig @dns3.intsol.it hackerjournal.it axfrE la vita ti sorride.Rotfl.By the way, come mai il sito e' offline, visto che "l'avete fatto apposta"?Cambiate mestiere, sul serio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito!
        - Scritto da: Leggi qua zuccone
        Il Forum Bucato... è stato fatto apposta...
        Volevo informare tutti quelli che dicono che
        il forum è bucato.. Non abbiamo usato
        nessuna password di sicurezza, se guardate
        anche nelle note legali, vedrete ke tutto
        quello che c'è nel sito non ha nessuna
        protezione.. vogliamo ke voi possiate cambia
        E` andata via la luce?
        • Anonimo scrive:
          Re: Abbiamo Hackato Il sito!
          - Scritto da: kritiko
          E` andata via la luce?Mi sembra di aver letto lo stesso messaggio troncato allo stesso punto sul loro forum, sembra uno squallido copy'n'paste!
      • Anonimo scrive:
        Re: Abbiamo Hackato Il sito!
        Ridicoli! O forse per fartelo capire devo scrivere 6 RIDIKOLO?
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      - Scritto da: Scruch
      ma non ce ne vantiamo ! anzi in questo luogo
      riporto anche dove potete trovare tutte le
      password: Un pelo di scuola non vi farebbe male PRIMA di andare a crakare siti, sono andato sul vostro e nello spazio di 2 righe nelle news della pagina principale, c'erano 2 errori...---In pochi giorni rilasciate ben tre versioni nuove, le qualità di WinMX si perfezzionano e promettono di raggiungere lo standard del file sharing online! Aprti Articolo---
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      Mi pare che la tua uscita non abbia riscosso molto successo qui sul forum.Io la apprezzo, invece.Forse la tua intrusione non ha richiesto particolari doti o tecniche particolarmente evolute? Peggio che mai! Significherebbe che quelli di Hackejournal ignorano perfino i più basilari principi della sicurezza (e contemporaneamente, pretendono di venircela ad insegnare, a pagamento).La cosa più esilarante di tutte è stata la loro reazione: l'avevamo fatto apposta.Penso che vadano perdonati, sono ragazzini.
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      Bravi... siete dei lamer provetti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Abbiamo Hackato Il sito!
      E voi sareste hacker? Ma fatemi il piacere! Sparite dal web, che quelli come voi che sputtanano i bachi di un provider e non di un sito web, attakkandolo con i denial, si possono solo definire dei Lamer e basta!Cmq, siete oltretutto dei Deficenti, e lo sapete perché? Perchè ( lasciando stare il baco di Snitz Forum ) avete dato pure il sito dove si detengono i vari msg nel forum. Pertanto, non solo, ne verrà a rispondere sicurezzanet.com legalmente per i danni al provider, danni, risarcibili con somme scandalose, ma addirittura, dovrà rispondere pure per gli iscritti al forum.E voi sareste hacker? Adesso me la faccio io una bella risata....BluHaHaHaHuHuHuHaHAhAhUhUhA....continuate così ragazzi...dimostrate quanto ci vuole per autoincularsi!!!!vete hackato il sito web? Non solo? Hanche il Provider? Beh...adesso hackatevi il vostro conto in banca!Come si dice? Ah....ride bene chi ride ultimo.Chi sono io?Un Hacker ( Quello vero )Senza nick e senza inganno come fate voi.
  • Anonimo scrive:
    Il sito di Hacker Journal sarà hackerato?
    Letto l'editoriale, mi sa che il sito dell'Hacker Journal verrà presto hackerato
Chiudi i commenti