Parigi: bloccate i cellulari

Il Governo francese ha dato il via libera affinché certi locali aperti al pubblico possano installare sistemi capaci di bloccare i telefonini


Parigi – Li chiamano phone jammers e sono strumenti sempre più sofisticati che, usciti dall’ambito sperimentale, consentono in una certa area, come all’interno di una chiesa, di bloccare il segnale di telefonia mobile ed impedire ad un cellulare di funzionare correttamente: non può né ricevere né inviare. Parigi ora ha deciso che è venuta l’ora di permettere la loro installazione.

Ieri, infatti, il ministro dell’Industria transalpino Patrick Devedjian ha approvato una misura che d’ora in poi consentirà ad una serie di locali aperti al pubblico, come cinema e teatri, di bloccare scientemente le funzionalità dei telefonini dei propri frequentatori.

Condizione essenziale per poter attivare i jammer in un locale, ha però specificato il ministero francese, è che le chiamate di emergenza dai telefonini siano sempre possibili, una condizione non insormontabile per i nuovi dispositivi. Inoltre la taratura dei sistemi dovrà essere realizzata con accuratezza in modo da non intralciare in alcun modo l’uso del telefonino al di fuori delle sale “bloccate”.

La misura, a cui probabilmente andranno gli applausi di moltissimi frequentatori di cinema e teatri, è stata da lungo tempo richiesta dagli esercenti del settore, come ha confermato Jean Labbe, presidente dell’associazione delle aziende del cinema. Secondo Labbe “l’autorizzazione per i jammer è come la ciliegina sulla torta” dei servizi che i cinema mettono a disposizione dei propri utenti per metterli a loro agio.

Va detto che proprio in Francia non molto tempo fa accadde uno dei più clamorosi episodi di contestazione dell’uso del telefonino nei cinema , conclusosi con due arresti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti