Parole Sante

La voce del santo padre che organizza il caos quotidiano

Roma – In questa società sempre più problematica e ostile, c’è bisogno di una saggia parola che illumini la via verso la rettitudine. Per i cattolici, nessuno incarna meglio la figura di solida guida spirituale del santo padre Benedetto XVI, cui è dedicato questo simpatico gadget, dal curioso nome di Benedictaphone .

il dittafono

Il dispositivo, raffigurante il sorridente volto del Papa, nient’altro è che un registratore vocale, che permette di registrare e riprodurre brevi frasi. In molti lo troveranno blasfemo, ma va comunque detto che sta al libero arbitrio di ognuno selezionare le parole da far pronunciare al santo padre.

Nonostante non sia chiaro il prezzo di vendita, nella confezione è incluso anche un modellino della papamobile da ritagliare e costruire.

(via NerdApproved )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • africano scrive:
    l'Africa non è un PAESE
    L'Africa e' un CONTINENTE, e al suo interno c'è molta più varietà di quanta ce ne sia in altri continenti come l'Europa e l'America.Passi per le aziende e ai vip in cerca di pubblicità, sarebbe il caso che almeno i giornalisti se ne accorgessero.Già, i giornalisti... una specie rara, vero?
    • Josafat scrive:
      Re: l'Africa non è un PAESE
      Cito un'episodio significativo. Qualche anno fa un grosso comune della periferia di Torino stringe alcuni gemellaggi con città estere e li fa scrivere sui cartelli all'entrata del centro cittadino.Dunque si legge:citta 1 (francia)citta 2 (germania)citta 3 (AFRICA!)Sì, anziché mettere la nazione, mettono tutto il continente. E interpellati sulla questione, dicono: "se mettiamo lo stato, nessuno sa di cosa si tratti"...
  • advange scrive:
    Beneficenza anche per se stessi
    Iniziative come queste vanno valutate anche dal punto di vista aziendale: l'intento di IBM, è chiaro, è quello di crearsi una buona base di utilizzatori delle sue piattaforme.Anche per Canonical l'obiettivo sembra quello di sperimentare in maniera massiccia il cloud computing. Del resto non hanno mai fatto mistero di puntare molto su questo tipo di tecnologia (vedi eucalyptus).In fin dei conti queste operazioni (come quelle più note di MS) hanno sempre un tornaconto concreto per chi le propone: non di pure donazioni si tratta. Quello che conta è che, oltre a dare pesce, gli si insegni anche a pescare; con le licenze GPL questo è più semplice, ma non scontato. Staremo a vedere.
  • manzelli scrive:
    CALL FOR AFRICA- 2010 KBBE MALNUTRITION
    Dear Collegues please , see in http://wikipazia.org/index.php?title=Tematiche_prioritarie the preliminary info for developing a European Project on CALL FOR AFRICA on MALNUTRITION . I hope that you can help me to find appropriated African research partners. Thank you. Very cordially Paolo Manzelli 27/SEPT/09 pmanzelli@gmail.com ; www.edscuola.it/lre.html
    • manzelli scrive:
      Re: CALL FOR AFRICA- 2010 KBBE MALNUTRITION
      Dear collegues see peliminary idea for the calla for africa on the issue Malnutrition in : http://www.descrittiva.it/calip/dna/FtoB_BtoF.pdfpmanzelli@gmail.com
  • Federico scrive:
    è uno scherzo?
    I fatti:* Ubuntu necessita di pochissime risorse hardware* Le poche risorse necessarie per una soluzione desktop minima hanno un costo di produzione ridicolo e possono essere vendute a prezzi molto bassi* In Africa qualsiasi connessione non satellitare è praticamente inutilizzabileTutto fa pensare che convenga puntare su un desktop completo di tutti i programmi che possono servire, pur con risorse ridotte.Nulla fa pensare che convenga puntare sul cloud computing.Di conseguenza IBM e Ubuntu hanno pensato di puntare sul cloud.Furbi, vero?
    • pay the Bill scrive:
      Re: è uno scherzo?
      il cloud computing con linux non ha nessun costo, caro PARRUCCONE, e ti illustro brevemente il perchè.cito testualmente il terzo teorema di ALIEN: La somma dei costi dei Kb entranti e uscenti da un nodo è sempre pari a zero. Nel caso di utilizzo di macchine Window$, la somma è sempre < 0, perchè la differenza se l'è intascata il DRAGA.
    • markoer scrive:
      Re: è uno scherzo?
      - Scritto da: Federico[...]
      * In Africa qualsiasi connessione non satellitare
      è praticamente inutilizzabileQuesto pregiudizio sarebbe un "fatto"? lolCordiali saluti
      • Federico scrive:
        Re: è uno scherzo?
        - Scritto da: markoer
        - Scritto da: Federico
        [...]

        * In Africa qualsiasi connessione non
        satellitare

        è praticamente inutilizzabile

        Questo pregiudizio sarebbe un "fatto"? lol


        Cordiali salutiNo, scusami, era solo una mia supposizione. In realtà in Africa ci sono fibre ottiche dappertutto.
        • nome e cognome scrive:
          Re: è uno scherzo?

          No, scusami, era solo una mia supposizione. In
          realtà in Africa ci sono fibre ottiche
          dappertutto.Non lo sapevi? Da decenni gli africani prendono un pò di sabbia, ci sputano sopra, buttano l'impasto nel fuoco e ottengono fibre ottiche gratis, open source, libere da monopoli.
          • Shiba scrive:
            Re: è uno scherzo?
            - Scritto da: nome e cognome

            No, scusami, era solo una mia supposizione. In

            realtà in Africa ci sono fibre ottiche

            dappertutto.

            Non lo sapevi? Da decenni gli africani prendono
            un pò di sabbia, ci sputano sopra, buttano
            l'impasto nel fuoco e ottengono fibre ottiche
            gratis, open source, libere da
            monopoli.Chissà come mai non lo fanno anche per ottenere i vaccini.
        • markoer scrive:
          Re: è uno scherzo?
          - Scritto da: Federico
          - Scritto da: markoer

          - Scritto da: Federico

          [...]


          * In Africa qualsiasi connessione non

          satellitare


          è praticamente inutilizzabile



          Questo pregiudizio sarebbe un "fatto"? lol





          Cordiali saluti

          No, scusami, era solo una mia supposizione. In
          realtà in Africa ci sono fibre ottiche
          dappertutto.A parte il solito luogo comune di accomunare un continente così diverso e sterminato come l'Africa - non vorrai paragonare Egitto o Sud Africa con l'Uganda, che ne so... è come paragonare la Finlandia con l'Albania e parlare di "Europa", lol -, fibre ottiche ce ne sono eccome.Il gran problema è il centro-Africa, ma sulle coste (soprattutto quella ovest) la connettività non è malvagia ed è . E la connessione più utilizzata è il GPRS. Il mobile è usato molto più che da noi, persino per transazioni monetarie. http://en.wikipedia.org/wiki/M-PesaCordiali saluti
        • Steve Robinson Hakkabee scrive:
          Re: è uno scherzo?
          Lascia stare Kissinger che sa tutto lui! In Africa hanno i baobab wifi a 100mbit! E le piramidi in realtà sono delle centrali di trasmissione wi-max.
      • NiKenya scrive:
        Re: è uno scherzo?
        Vivo in Kenya.La connessione più usata è gprs /umts /edge.La velocità è migliorata tantissimo specialmente da luglio 2009, quando è entrato in funzione il cavo sottomarino che collega l'east Africa con gli emirati arabi.Il problema sono i costi. Attualmente l'offerta va dai circa 8 scellini a megabyte (circa 8 centesimi per megabyte) fino a 2 scellini a megabyte (2 centesimi). Per usufruire di quest'ultima offerta bisogna comprare 1 gb di dati prepagati, al costo di 2.500 scellini (25 euro) http://safaricom.co.ke/index.php?id=613Lo stipendio medio di un Keniota è di 60 euro al mese, e mediamente ha 4 figli. Il costo medio della scuola secondaria in Kenya è di 200 euro l'anno.L'iniziativa di IBM e CANONICAL è lodevole e potrebbe dare una bella spinta al Kenya, ma bisogna fare i conti con SAFARICOM (Vodafone)
        • markoer scrive:
          Re: è uno scherzo?
          - Scritto da: NiKenya
          Vivo in Kenya.

          La connessione più usata è gprs /umts /edge.[...]Grazie per la testimonianza diretta e per confermare quello che dicevo ;-)Conosco la situazione...Cordiali saluti
          • Steve Robinson Hakkabee scrive:
            Re: è uno scherzo?
            Guarda che ha confermato giusto il contrario: 25 euro per 1 gb!! non coverrebbe il cloudcomputing neanche con il tenore di vita di noi europei figuriamoci per un africano da 60 al mese di stipendio.
          • markoer scrive:
            Re: è uno scherzo?
            - Scritto da: Steve Robinson Hakkabee
            Guarda che ha confermato giusto il contrario:No, ha confermato che l'acXXXXX più comune in Africa non è il satellitare.Cordiali saluti
  • ombra85 scrive:
    Lotus Symphony open?
    Ma da quando la suite Lotus Symphony è open source?A me non risulta.
    • vavava scrive:
      Re: Lotus Symphony open?
      - Scritto da: ombra85
      Ma da quando la suite Lotus Symphony è open
      source?
      A me non risulta.La base è Open.Poi quello che venderanno insieme (es: ViaVoice) nel package alle aziende ... No!
  • Alvaro Vitali scrive:
    IBM e Canonical stiano attente a M$!
    Appena i dirigenti M$ apprenderanno questa notizia, si fionderanno subito in Africa con un aereo pieno di $ destinati ad ungere i vari governi in modo che mollino Canonical e passino alla versione "ridotta" di Windows 7.Lo hanno già fatto con Mandriva; figuriamoci se non ci proveranno anche con Canonical.E' la cosa che sanno fare meglio.E poi li c'è pure Inkululeko ... per cui ... le possibilità di ungere sono ancora maggiori ...
    • gnulinux86 scrive:
      Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
      Possibile, ma all'epoca Mandriva era da sola.Canonical ha già all'attivo parecchi accordi con grossi partners, nell'affare in questione c'è di mezzo IBM, l'unica azienda che Microsoft teme, come ha ripetuto più volte il Sig. Gates.
      • Alvaro Vitali scrive:
        Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
        Ma, infatti, se Linux non avesse avuto le spalle ben coperte da IBM, Sun, Novell, RedHat, Google, etc, sarebbe già stato polverizzato dalla Microsoft.
        • bollito scrive:
          Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
          - Scritto da: Alvaro Vitali
          Ma, infatti, se Linux non avesse avuto le spalle
          ben coperte da IBM, Sun, Novell, RedHat, Google,
          etc, sarebbe già stato polverizzato dalla
          Microsoft.E anche questo è vero... vabbè, comunque io spero sempre che arrivi il giorno in cui linux sparirà dalla terra, e finalmente non dovremo fare i salti mortali per accontentare quell'1% di linari (vedi la questione dei browser in europa e Windows 7E, ad esempio).Ma mi sa che sto sognando ad occhi aperti, eh?
          • anonimo scrive:
            Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
            - Scritto da: bollito
            - Scritto da: Alvaro Vitali

            Ma, infatti, se Linux non avesse avuto le spalle

            ben coperte da IBM, Sun, Novell, RedHat, Google,

            etc, sarebbe già stato polverizzato dalla

            Microsoft.

            E anche questo è vero... vabbè, comunque io spero
            sempre che arrivi il giorno in cui linux sparirà
            dalla terra, e finalmente non dovremo fare i
            salti mortali per accontentare quell'1% di linari
            (vedi la questione dei browser in europa e
            Windows 7E, ad
            esempio).

            Ma mi sa che sto sognando ad occhi aperti, eh?A me sa che stai scrivendo cose senza senso.
          • LuNa scrive:
            Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
            ma poi, spiegatemi che RAZZO ve ne frega di chi usa Linux.Usate il sistema operativo che vi garba e basta, sia esso OSX Win Linux Solaris o razzo volete voi.Gente inutile e dannosa.
          • Alvaro Vitali scrive:
            Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
            - Scritto da: bollito

            Ma mi sa che sto sognando ad occhi aperti, eh?Esatto!Vedi di svegliarti ...
          • vavava scrive:
            Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
            - Scritto da: bollito
            E anche questo è vero... vabbè, comunque io spero
            sempre che arrivi il giorno in cui linux sparirà
            dalla terra, e finalmente non dovremo fare i
            salti mortali per accontentare quell'1% di linari
            (vedi la questione dei browser in europa e
            Windows 7E, ad
            esempio).

            Ma mi sa che sto sognando ad occhi aperti, eh?No, ma dato che Windows è un prodotto che non tira già più (come i cavalli all'esordio dell'auto), quando sparisce Linux vorrà dire o che il computer non si userà più o esisterà un OS migliore!Ciao
          • Mascal scrive:
            Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
            Il sogno di avere un unico SO tra cui scegliere (per giunta MS) la dice lunga sul tuo grado di intelligenza. Sperare in un monopolio e` come sperare nella dittatura o in datore di lavoro che può fare di te ciò che vuole...Questo a prescindere dalla qualità dei OS Microsoft, linux, *BSD, ecc.Poi, se vogliamo scendere nel merito della qualità, MS ci ha fatto lavorare con belle schifezze proprio perché non esistevano alternative. Ora le cose sembrano cambiare (vedi flop di Vista e l'uscita celere del suo sucXXXXXre). Penso che dopo l'esperienza di Vista, MS abbia sentito la necessita` di cambiare qualcosa...
    • Petengy scrive:
      Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
      - Scritto da: Alvaro Vitali
      Appena i dirigenti M$ apprenderanno questa
      notizia, si fionderanno subito in Africa con un
      aereo pieno di $ destinati ad ungere i vari
      governi in modo che mollino Canonical e passino
      alla versione "ridotta" di Windows
      7.

      Lo hanno già fatto con Mandriva; figuriamoci se
      non ci proveranno anche con
      Canonical.

      E' la cosa che sanno fare meglio.

      E poi li c'è pure Inkululeko ... per cui ... le
      possibilità di ungere sono ancora maggiori
      ...sssh parla piano che magari non se ne accorgono, per ora lo sappiamo solo noi ssshh...ah aha ah ah ma te guarda che mi tocca leggere .. uah uah uah
      • Alvaro Vitali scrive:
        Re: IBM e Canonical stiano attente a M$!
        Ehm ... che M$ conosca già questa notizia è abbastanza ovvio; il mio commento era ironico.
  • Funz scrive:
    Attenti al provider africano
    Inkululeko? Voi vi fidereste di una società di africani che si chiama così?(rotfl)(rotfl)(scusate, non ho resistito :D)E poi: (Ubuntu) una delle distribuzioni Linux desktop più apprezzate dagli utilizzatori finali Se la usa Berlusconi allora passo a Windows (rotfl)
    • Pinco Panco scrive:
      Re: Attenti al provider africano
      LOL... ma a differenza dei provider nostrani che sodomizzano gli utonti, almeno laggiù sono sinceri!
  • slacky scrive:
    Anche in Italia il piccione....
    ... batte l'ADSL nostrana.Con 512Kbps teorici in upstream - se il provider è generoso - a "inviare" a un amico 4 gb di roba ci metto... quanto?Arriva prima il piccione, o se non si ha il "pennuto, si fa prima a piedi.
    • pabloski scrive:
      Re: Anche in Italia il piccione....
      no il piccione fa 6 volte il viaggio andata e ritorno nel mentre l'adsl compie la prima parte del tragitto :Dsuvvia siamo in Italia, in fondo l'importante è che siano visibili le veline
  • nome e cognome scrive:
    poveretti
    Non hanno gia abbastanza sfighe in Africa? Gli manca solo di diventare cantinari.
  • Emoticon e video scrive:
    gli informatici di domani
    Vogliono preparare gli informatici di domani da pagare un euro al mese...o saranno preoccupati per il digital divide?
    • pay the Bill scrive:
      Re: gli informatici di domani
      - Scritto da: Emoticon e video
      Vogliono preparare gli informatici di domani da
      pagare un euro al
      mese...

      o saranno preoccupati per il digital divide?si tratta di rovesciare la cultura morta
    • CIccio scrive:
      Re: gli informatici di domani
      - Scritto da: Emoticon e video
      Vogliono preparare gli informatici di domani da
      pagare un euro al
      mese...

      o saranno preoccupati per il digital divide?Dipende. Se Lotus Synphony è open source gli informatici del domani saranno indipendenti e quindi competitivi.
      • CDE scrive:
        Re: gli informatici di domani
        No. Dal punto di vista economico per loro non cambierà assolutamente nulla.Oltretutto, non ti illudere: in Africa quasi tutti comprano computer con GNU/Linux preinstallato oppure senza sistema operativo, ma lo fanno solo per risparmiare, dopodichè installano subito un Windows piratato. Quindi è perfettamente inutile che ogni 6 mesi salti fuori un qualche riccone dicendo "vendo computer ai poveri e gli faccio usare GNU/Linux". Primo perchè GNU/Linux non lo usano nemmeno se comprano i suoi computer. Secondo perchè molti dei suddetti poveri sono troppo impegnati a racimolare i soldi per comprare le medicine per l'aids, e con i bei computer dell'IBM ci si puliscono il sederino.Non mi fa certo piacere, ma è così.
      • Emoticon e video scrive:
        Re: gli informatici di domani
        competitivi? con gente che con 200$ al mese si sente ricca?
    • iRoby scrive:
      Re: gli informatici di domani
      Li pagheranno ciò che sapranno farsi valere.Comunque ci troveremo Cina e Africa piene di ingegneri ed Europa/USA pieni di idioti che vogliono mostrare il XXXX e apparire in TV.
    • nome e cognome scrive:
      Re: gli informatici di domani
      - Scritto da: Emoticon e video
      Vogliono preparare gli informatici di domani da
      pagare un euro al
      mese...

      o saranno preoccupati per il digital divide?Gli indiani cominciano a costare un pochino troppo.
  • pay the Bill scrive:
    c'è chi distribuisce..
    cultura , e chi distribuisce vaccini *inutili* solo per avere pubblicità gratis devolvendo le tasse alle multinazionali dei farmaci anzichè allo stato. multinazionali che avranno bisogno di software per lavorare giusto?http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-na-gates16dec16,0,3743924.storyhttp://www.latimes.com/news/la-na-gatesx07jan07,0,2533850.storypuà!
    • petrestov scrive:
      Re: c'è chi distribuisce..
      - Scritto da: pay the Bill
      cultura , e chi distribuisce vaccini
      *inutili* solo per avere pubblicità gratis
      devolvendo le tasse alle multinazionali dei
      farmaci anzichè allo stato. multinazionali che
      avranno bisogno di software per lavorare
      giusto?

      http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-
      http://www.latimes.com/news/la-na-gatesx07jan07,0,


      puà!PLONKP.S: non c'è vaccino per la tua malattia.
    • petrestov scrive:
      Re: c'è chi distribuisce..
      - Scritto da: pay the Bill
      cultura , e chi distribuisce vaccini
      *inutili* solo per avere pubblicità gratis
      devolvendo le tasse alle multinazionali dei
      farmaci anzichè allo stato. multinazionali che
      avranno bisogno di software per lavorare
      giusto?

      http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-
      http://www.latimes.com/news/la-na-gatesx07jan07,0,PLONKP.S. non c'è vaccino o cura per la tua malattia.
      • petrestov scrive:
        Re: c'è chi distribuisce..
        - Scritto da: petrestov
        PLONK

        P.S. non c'è vaccino o cura per la tua malattia.x la redazione. censurate anche questa se ne avete il fegato.
    • petrestov scrive:
      Re: c'è chi distribuisce..
      - Scritto da: pay the Bill
      cultura , e chi distribuisce vaccini
      *inutili* solo per avere pubblicità gratis
      devolvendo le tasse alle multinazionali dei
      farmaci anzichè allo stato. multinazionali che
      avranno bisogno di software per lavorare
      giusto?

      http://www.latimes.com/news/nationworld/nation/la-
      http://www.latimes.com/news/la-na-gatesx07jan07,0,


      puà!PLONKP.S.: non c'è cura o vaccino per la tua malattia e quella del redattore che continua a censurarmi.
    • AMEN scrive:
      Re: c'è chi distribuisce..
      - Scritto da: pay the Bill
      Che poveretto che sei...
Chiudi i commenti