Parte l'e-government all'italiana

Via libera al decreto che destina 400 milioni di euro al Piano nazionale per l'e-government. 260 milioni finanzieranno progetti di regioni ed enti locali


Roma – Ieri pomeriggio, la Conferenza unificata ha dato il via libera al Decreto del presidente del Consiglio dei ministri che disciplina procedure e modalità per l?utilizzo dei circa 400 milioni di euro destinati al “Piano nazionale per l?e-government”.

Il decreto prevede che circa 260 milioni di euro siano destinati al finanziamento dei progetti di digitalizzazione della Pubblica amministrazione presentati da Regioni ed Enti locali.

I progetti – che saranno valutati da una commissione di dodici esperti designati in parti uguali dal Ministero per l?Innovazione e le Tecnologie, dalle Regioni e dagli Enti locali – dovranno attenersi ai seguenti criteri generali:

– promuovere servizi ai cittadini e alle imprese realizzabili anche attraverso l?integrazione fra diverse amministrazioni;
– prevedere un piano di sviluppo e di avviamento dell?esercizio comprendente un piano economico complessivo;
– favorire progetti in compartecipazione di più amministrazioni;
– favorire la collaborazione tra settore pubblico e settore privato.

Il finanziamento di ciascun progetto selezionato sarà pari a non più del 50 per cento dell?intero ammontare della spesa prevista per la sua realizzazione.

Il DPCM, inoltre, promuove la costituzione di un tavolo congiunto permanente tra Ministero per l?Innovazione e le Tecnologie, Regioni ed Enti locali per cooperare all?attuazione del Piano.

?E? la prima volta – ha commentato in una nota il ministro per l?Innovazione e le Tecnologie, Lucio Stanca – che lo Stato italiano spende una simile cifra nel processo di digitalizzazione e ammodernamento della Pubblica amministrazione. Il nostro obiettivo finale è far sì che entro fine legislatura la maggior parte dei servizi forniti dalla P.A. al cittadino siano disponibili on line?.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ciao Predator........
    Porca puttanazza.......Non posso staccarmi un attimo dai miei computers che mi ritrovo massacrato da un emissario del DRAGASACCOCCE DI REDMOND, da un PRETORIANO che vomita su LINUX senza nemmeno sapere di cosa sta parlanto, sputa sull'OPEN SOURCE, definisce "morti di fame" gli Insegnanti della Scuola Pubblica che bene o male negli ultimi 50 anni ha garantito a TUTTI un minimo di Istruzione, difende a spada tratta la Scuola Privata di quei fortunati figli di papà che se la possono permettere, ma che assolutamente non garantisce automaticamente un' istruzione migliore in tutti i casi se non il vanto da quattro soldi di PARRUCCONI da bar che si vantano di potersela permettere.Insomma Predator, come PRETORIANO sei dell' ultima filiere, dell' ultima generazione dei PRETORIANI scagliata su questo Pianeta Terra di merda da quel buffone di REDMOND alias il DRAGA, alias Bill Gates.Definisci LINUX un paraccottinux, un giocattolo sgangherato, definisci l' OPEN SOURCE un' accozzaglia di paccottiglia.TI SBAGLI!!!LINUX è ormai un ottimi SO in grado di sostituire in tutto e per tutto i SO WIN-DRAGA anche sui Desk-Top.Sono i sistemi WIN-DRAGA ad essere giocattoli e paccoottiglia ad uso e consumo delle sterminate masse di UTONTI UMANOIDI come te, che solo ora si stanno pentendo, almeno quelli recuperabili, e stanno valutando do passare a LINUX in quanto è perfino diventato insopportabile per loro la strafottenza di Microsoft alla quale dai soldi e in cambio di da il possesso del NULLA.Nessuno, nemmeno il paraculo di REDMOND con la montagna dei suoi milioni di $ può più fermare LINUX per il semplice fatto che li vento dell' OPEN SOURCE fa parte della libertà, delle menti libere, della distribuzione del sapere umano, dello sharing, fa parte del rispetto del prossimo, fa parte integrale dell' alimentazione libera e gratuita per lo sviluppo anche intellettuale delle menti umane, specialmente per i giovani studenti.LINUX si mostra NUDO in tutta la sua POTENZA ed anche nei suoi difetti per il semplice fatto che LINUX non ha paura di mostrarsi come tutti i SO/SW OPEN SOURCE, chiunque che ne abbia la conoscenza può smontarlo, spogliarlo, migliorarlo, sottoporre i miglioramenti alla comunitò Mondiale OPEN SOURCE per essere introdotti ufficialmente.I SO WIN-DRAGA Closed non si possono mostrare, sono proprietari, succhiatori di risorse e DRAGASACCOCCE di sprovveduti UTONTI che hanno reso miliardario un venditore di cianfrusaglie che ci ha infilato di tutto nei suoi prodotti bacati; crash, instabilità, backdoor; gli riconosco comunque la gran capacità di conquista delle masse UTONTE introducendo le ICONE simpatiche che tanto attraggono le croste mentali.Caro PRETORIANO Predator, LINUX sta ormai prendendo piede; se ne sono accordti pure colossi del calibro di IBM e altri tipo HP-Compaq, staremo a vedere.Ed è inutile che ciarlate in giro dicendo che è solo x Server, col cazzo!!LINUX e anche per Des-Top perla buona pace tua e del tuo capo.Un' altra cosa sulle tue considerazioni sulla Scuola Pubblica.La Scuola Pubblica si chiama Pubblica proprio perchè è di tutti ed appartiene a tutti, denigrarla come hai fatto te e come fanno certi Governanti non solo è ingiusto, sbagliato e foriero di classismo esasperato tendente ad annullare dall' istruzione chi non ha i mezzi, ma è deleterio per qualsiasi sistema che si voglia definire Democratico.La Scuola Pubblica va difesa da tutti e potenziata, i Professori che insegnano nella Scuola Pubblica non hanno assulutamente nulla di meno di quelli che insegnano in quella privata, anzi, è proprio il contrario.Quindi, non rompere i maroni con la Scuola Pubblica, saresti solo un PRETORIANO anche pisquano.Bye from AlienpsLINUX vi farà un culo così.()
    • Anonimo scrive:
      Re: Ciao Predator........
      Grande, penso sia il pensiero che accomuna tutti noi smanettoni.Aggiungo inoltre che Linux e' veramente ottimo anche come sistema desktop e con una scheda Nvidia ti puoi dimenticare tranquillamente di Wincrash e DirectY.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ciao Predator........
        Sarai anche uno smanettone ma sei un ignorante come i tuoi amici. Piu' in la' di 10 pc in rete non ci sapete andare...Domanda: ci sono due os. il primo sfrutta una libreria grafica presenta nel sistema assieme a tante altre e che e' stata scritta 10 anni fa. Questa libreria grafica ha delle limitazioni come le vertex list residenti in memoria centrale.L'altro os sfrutta una libreria grafica integrata nel kernel che ogni anno viene aggiornata e permette di avvantaggiarsi della vcache e della memoria onboard.Quale delle dua va piu' veloce?- Scritto da: uno smanettone
        Grande, penso sia il pensiero che accomuna
        tutti noi smanettoni.

        Aggiungo inoltre che Linux e' veramente
        ottimo anche come sistema desktop e con una
        scheda Nvidia ti puoi dimenticare
        tranquillamente di Wincrash e DirectY.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ciao Predator........
          - Scritto da: Predator
          Sarai anche uno smanettone ma sei un
          ignorante come i tuoi amici. Piu' in la' di
          10 pc in rete non ci sapete andare...Spiegami che c'entrano i pc in rete con le schede grafiche...
          Domanda: ci sono due os. il primo sfrutta
          una libreria grafica presenta nel sistema
          assieme a tante altre e che e' stata scritta
          10 anni fa. Questa libreria grafica ha delle
          limitazioni come le vertex list residenti in
          memoria centrale.
          L'altro os sfrutta una libreria grafica
          integrata nel kernel che ogni anno viene
          aggiornata e permette di avvantaggiarsi
          della vcache e della memoria onboard.
          Quale delle dua va piu' veloce?Il secondo e` chiaramente un esempio di kernel-bloatware con tanti pezzi inutili dentro che avra` maggiori probabilita` di andare in crash perche' troppo complesso. Magari il secondo sara` piu` veloce del primo negli intervalli tra un crash e l'altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao Predator........
            Io ho il serio dbbio che siate deli incompetenti. Scusate se vi offendo in questo modo, ma o siete degli incompetenti o non sapete di cosa parlate o siete contro win32 a priori.In 7 anni di win32 non ho mai, e ripeto MAI, perso dei dati e non ho MAI dovuto riformattare.Tengo il pc acceso anche 10 ore al giorno tenendo aperte 5/6 applicazioni mentre lavoro e il sistema non ha MAI dimostrato di essere instabile.Tutt'al piu' ho trovato delle versioni dei driver che avevano problemi o ho dovuto configurare la mb o riposizionare le schede perche' c'erano delle incompatibilita' vedi pci-4/primarymaster ide. Se tutti quanti qua dentro siete passati ad un altro sistema perche' win32 vi si piantava inizio a dubitare della vostra "sapienza".O siete degli incomptenti voi o io sono il genio di win32. Mi pare molto piu' probabile la prima.- Scritto da: colophon
            Il secondo e` chiaramente un esempio di
            kernel-bloatware con tanti pezzi inutili
            dentro che avra` maggiori probabilita` di
            andare in crash perche' troppo complesso.
            Magari il secondo sara` piu` veloce del
            primo negli intervalli tra un crash e
            l'altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao Predator........
            - Scritto da: Predator
            Io ho il serio dbbio che siate deli
            incompetenti. Scusate se vi offendo in
            questo modo, ma o siete degli incompetenti
            o non sapete di cosa parlate o siete contro
            win32 a priori.So di cosa parlo e sono contro win32 perche' sono stato costretto ad usarlo per lavoro e non mi sono trovato affatto bene.Quando dici win32 ti riferisci a WinNT o a Win9x. WinNT e` gia` piu` stabile.Se a te Win9x non crasha e` una botta di culo, il bloatware e` bloatware e oltre ad essere pericoloso e` anche ideologicamente patetico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao Predator........
            Sorry, ovviamente colophon sono io. Volevo cambiare nick ma la forza dell'abitudine...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao Predator........
            Se win95osr2, win98, win2k e winxppro su 5 pc diversi sono una botta di culo...- Scritto da: stupito
            So di cosa parlo e sono contro win32 perche'
            sono stato costretto ad usarlo per lavoro e
            non mi sono trovato affatto bene.
            Quando dici win32 ti riferisci a WinNT o a
            Win9x. WinNT e` gia` piu` stabile.
            Se a te Win9x non crasha e` una botta di
            culo, il bloatware e` bloatware e oltre ad
            essere pericoloso e` anche ideologicamente
            patetico.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao Predator........
            - Scritto da: Predator
            In 7 anni di win32 non ho mai, e ripeto MAI,
            perso dei dati e non ho MAI dovuto
            riformattare.Statisticamente non conti, tutto il resto del mondo dice il contrario.Se siamo arrivati alle barzellette su Windows anche in TV e tra chi non si interessa di informatica, vuol dire che il problema l'hanno avuto in molti e vi si riconoscono, altrimenti nessuno ne parlerebbe perché le barzellette non verrebbero capite. (ti prego, non ribattere con la storia delle barzellette sui carabinieri...)
            O siete degli incomptenti voi o io sono il
            genio di win32. Mi pare molto piu' probabile
            la prima.No, secondo me è la terza: sai usare un PC e sei fortunato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao Predator........
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Predator

            In 7 anni di win32 non ho mai, e ripeto
            MAI,

            perso dei dati e non ho MAI dovuto

            riformattare.

            Statisticamente non conti, tutto il resto
            del mondo dice il contrario.
            Se siamo arrivati alle barzellette su
            Windows anche in TV e tra chi non sisi ma che sistema operativo usi? windows, macos, linux?io? windows 2000 profescional!natalino balasso favourite's OS ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ciao Predator........
            - Scritto da: munehiro
            si ma che sistema operativo usi? windows,
            macos, linux?
            io? windows 2000 profescional!

            natalino balasso favourite's OS ;)Appunto!VOTA BALASSO!
        • Anonimo scrive:
          Re: Ciao Predator........
          - Scritto da: Predator
          Quale delle dua va piu' veloce? Quella che fa meglio quello che mi serve.
  • Anonimo scrive:
    Free Sotf e cooperazione didattica
    Chi lavora come me da molti anni nella scuola sa' che spesso il lavoro dei colleghi ti semplifica la vita. Riprodurre una modalita' di insegnamento che un collega attua nella propria classe, e' una cosa normale.Nessuno mi puo' dire pagami perche' utilizzi una mia procedura.Linux e il software libero nascono in ambito accademico dove quanto detto sopra e' pane quotidiano.Quotidianamente gli insegnanti sviluppano materiale simile per i propri studenti. Esitono alcuni colleghi che forniscono agli studenti delle dispense sugli argomenti spiegati lasciando sul proprio sito le copie dei lucidi usati per le lezioni.Una banca dati per la didattica e' una vecchia idea sin dai tempi delle BBS, ma il suo utilizzo non e' tuttoggi supposto dai docenti.La mercificazione dei saperi e' un effetto collaterale della riproduzione dei testi tramite supporto cartaceo. Ora che sempre piu' ci stiamo svincolando da questo si sta aprendo una nuova epoca di globalizzazione dei diritti e dei saperi.Alcune case editrici stanno gia' stampando del materiale che si trova gratuitamente su internet come gli HOWTO della openpress.Vedo positivamente ogni proposta ed azione che proponga l'introduzione di questa filosofia nella scuola.
  • Anonimo scrive:
    La fine della pirateria nelle scuole?
    Sarebbe bello avere una scuola in cui si insegnino oltre che gli strumenti anche la filosofia OpenSource.Magari e' la volta buona che gli insegnanti di informatica riescono ad imparare l'informatica e soprattutto si avra' la fine dello "spaccio" di programmi commerciali copiati illegalmente da distribuire agli studenti.
  • Anonimo scrive:
    Perche uso LINUX
    Primi anni 90, dopo mesi di attesa acquisto un meraviglioso 386DX40, il venditore mi propone una licenza di uindos 3.0, quasi mi obbliga a comprarla, "E' una novita' puo'utilizzare il mouse l'acquisti gli faccio lo sconto, vedra'che meraviglia" io gli dico, no con quei soldi ci compro il coprocessore matematico, "ma con questo software non serve! la micro$oft funziona meglio senza" io costretto dalle lusinghe e dalla fiducia che avevo nel negoziante, compro a scatola chiusa la licenza di uin 3, arrivo a casa attacco i cavi apro il blister di uin cerco il primo dischetto, lo infilo lentamente e godendo come un matto, installo , mi chiede il disco 4, cerco il disco 4 NON C'E' no non esisteva, il 3 si e il 5 si il 4 no, torno mi faccio dare dal tipo il 4 disco torno a casa ricomincio, finalmente arrivo in fondo, bene dico, ora prendo i dischetti delle ricerche scritte con wordstar e le importo sullo scintillante nuovo fiammante uin! metto il dischetto all'interno e con notepad cerco di aprire il disco a: non l'avessi mai fatto... si mette a girare come un frullatore, e un rumorino di una testina che sbatteva da una parte all'altra del dischetto... no! disperato qualche mese di lavoro... devo consegnare tutto stampato 2 giorni dopo... la disperazione si sta' impadronendo di me la bile sale a tremila il fegato gonfia e lo stomaco mi da dei dolori allucinanti. Do' un colpo sulla tastiera tanto da far rimanere al loro posto non piu' di un paio di tasti, arriva un mio amico mi dice, guarda strunz che lo sanno tutti che il notepad va' patchato, perche' i file scritti con dos inferiore alla versione 3 non sono compatibili, ma come ho pagato fior di soldi e nessuno mi dice niente,prendo i dischetti di uin e uno a uno con una mano crock crock crock vado in giardino accendo la griglia e al posto delle bistecche metto quello che rimane dei dischetti del meraviglioso programma!Nel frattempo il mio amico si prende i dischetti della mia ricerca va' a casa sua e torna con un'altro disco che conteneva il mio file integro.Da allora ho cambiato negozio di computer, ho un'ulcera, e il mio amico e' sempre mio amico.Il mio amico usava linux.astalavista #19221
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche uso LINUX
      - Scritto da: astalavista
      Primi anni 90, dopo mesi di attesa acquisto
      un meraviglioso 386DX40, il venditore mi
      propone una licenza di uindos 3.0, quasi mi
      obbliga a comprarla, "E' una novita'
      puo'utilizzare il mouse l'acquisti gli
      faccio lo sconto, vedra'che meraviglia" io
      gli dico, no con quei soldi ci compro il
      coprocessore matematico, "ma con questo
      software non serve! la micro$oft funziona
      meglio senza" io costretto dalle lusinghe e
      dalla fiducia che avevo nel negoziante,
      compro a scatola chiusa la licenza di uin 3,
      arrivo a casa attacco i cavi apro il blister
      di uin cerco il primo dischetto, lo infilo
      lentamente e godendo come un matto, installo

      , mi chiede il disco 4, cerco il disco 4 NON
      C'E' no non esisteva, il 3 si e il 5 si il 4
      no, torno mi faccio dare dal tipo il 4 disco
      torno a casa ricomincio, finalmente arrivo
      in fondo, bene dico, ora prendo i dischetti
      delle ricerche scritte con wordstar e le
      importo sullo scintillante nuovo fiammante
      uin! metto il dischetto all'interno e con
      notepad cerco di aprire il disco a: non
      l'avessi mai fatto... si mette a girare come
      un frullatore, e un rumorino di una testina
      che sbatteva da una parte all'altra del
      dischetto... no! disperato qualche mese di
      lavoro... devo consegnare tutto stampato 2
      giorni dopo... la disperazione si sta'
      impadronendo di me la bile sale a tremila il
      fegato gonfia e lo stomaco mi da dei dolori
      allucinanti. Do' un colpo sulla tastiera
      tanto da far rimanere al loro posto non piu'
      di un paio di tasti, arriva un mio amico mi
      dice, guarda strunz che lo sanno tutti che
      il notepad va' patchato, perche' i file
      scritti con dos inferiore alla versione 3
      non sono compatibili, ma come ho pagato fior
      di soldi e nessuno mi dice niente,
      prendo i dischetti di uin e uno a uno con
      una mano crock crock crock vado in giardino
      accendo la griglia e al posto delle
      bistecche metto quello che rimane dei
      dischetti del meraviglioso programma!

      Nel frattempo il mio amico si prende i
      dischetti della mia ricerca va' a casa sua e
      torna con un'altro disco che conteneva il
      mio file integro.

      Da allora ho cambiato negozio di computer,
      ho un'ulcera, e il mio amico e' sempre mio
      amico.

      Il mio amico usava linux.

      astalavista #19221Ciao.Bella storia questa.Bye from Alien.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche uso LINUX
      - Scritto da: astalavistaNon ho capito bene cosa centri con l'argomento dell'articolo. Cmq cosa usava il tuo amico (mio cuggino mio cuggino, dice Elio) all'inizio degli anni 90? Vi? Non e' cambiato molto, 12 anni dopo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perche uso LINUX
        - Scritto da: Ciao
        l'argomento dell'articolo. Cmq cosa usava il
        tuo amico (mio cuggino mio cuggino, dice
        Elio) all'inizio degli anni 90? Vi? Non e'
        cambiato molto, 12 anni dopo.Esattamente come nella tua testa
  • Anonimo scrive:
    Follia paranoica e più politica che sostanza
    Frasi come:"Al riguardo abbiamo potuto constatare che l'uso del software proprietario monopolistico ingenera negli alunni dogmatismo e oscurantismo, oltre a privare i docenti della libertà d'insegnamento." "In questi anni gli insegnanti, nel settore ICT, si sono visti "scippare" l'esercizio della libertà d'insegnamento ad opera del software proprietario monopolistico"mi fanno pensare a schizzofrenia paranoica! Chi ha constatato che cosa, dove sono i dati?Frasi come:"Nella didattica un prodotto non necessita di essere il migliore in assoluto (Roberto Didoni): si riesce ad insegnare ad andare in bicicletta anche su una vecchia bici; il problema è quello di non svendere la propria libertà pur di assecondare mode" certo, allora insegnate ai nostri ragazzi ad usare il C64. Non vi siete accorti che sono gli strumenti che cambiano continuamente? Io per gli studenti voglio sempre il meglio, il massimo da qualsiasi parte arrivi(non parlo solo di office ma anche di sistemi di sviluppo)Frasi Come:"Potremmo dire che sul server il software libero è un prodotto mentre sul client è un metodo. Crea maggior consapevolezza di libertà OpenOffice (StarOffice) su Windows, nel ruolo di alternativa al monopolio, che un router Linux in una rete dove tutti i client fanno girare Word su Win e per l'utente non esiste alternativa. Al limite, se metto Linux sui server e faccio funzionare meglio i client con Windows e Office, perpetuo la sottocultura informatica: Linux come stampella di Windows!" mi dimostrano che si parla ancora di informatica applicata più ai sistemisti che agli studenti, nelle scuole i server o gli usano gli studenti o servono solo a far perdere tempo ai sistemisti (meglio spendere il tempo con gli studenti)Frasi come:"Il collegamento ad Internet in certi casi per gli studenti può essere solo occasione di svago [...] se non relazionato ad una didattica delle nuove tecnologie che ne faccia acquisire i processi di realizzazione." E allora cosa aspettate a fare una didattica nuova, INTERNET è UNA RISORSA INDISPENSABILE se abbinata a un nuovo approccio alla didattica ed al sapere (senti chi parla di oscurantismo)Complimenti, il solito piagnisteo, se lo studente usa solo word (come dite voi) che differenza fa office o star office!!!!qui ci vogliono idee nuove:1) reti e server installati ed amministrati dagli studenti2) server utilizzati per quello che servono come strumenti di web cooperativo per coprire tutti gli aspetti della didattica e non solo per i sistemisti (il nostro server web ha 5GB di materiale interno su intranet)3) internet come risorsa fondamentale (al pomeriggio ho 1000 presenze annue solo x ricerche su internet)4) Internet da usare soprattutto per accedere ai server della scuola dall'esterno (se i server contengono il cuore delle attività della scuola)Il futuro della didattica passa dal Cooperative Learning grazie anche agli strumenti informatici di groupware, chi si occupa ancora di win/linux office/staroffice è rimasto un'era geologica indietro!!!!!Se parlo di WebDAV, di cartelle WEB, di Sharepoint, di PHP Nuke vi viene in mente qualcosa?Concludo dicendo che ancora una volta la suite di office che è già da subito compatibile con lo standard WebDAV (Distributed Authoring Version) è...indovinate un po'?.. MS Office. Mica è colpa mia. Io la uso per fare salvare i lavori e le relazioni direttamente sul web facendo lavorare gli studenti in gruppo(http://www.infoworld.com/articles/fe/xml/01/10/15/011015feedge.xml) quando star office ce la farà useremo star office, come server usiamo IIS (installato dagli studenti) con le estensioni Sharepoint team services ma abbiamo realizzato il supporto WebDAV anche per Linux, quando arriverà il meglio del meglio non avrò esitazioni a utilizzare il meglio per i miei studenti. La libertà di insegnamento e la liberà dalla produzione industriale mi permette di fare sperimentazione con gli studenti e quindi testiamo sempre le novità e nella nostra (prof e studenti) libertà scegliamo. Gli studenti sono un bene troppo prezioso per bruciarli con le nostre fedi politiche ed informatiche. Gli studenti di noi insegnanti comunque si fidano, al di là delle mie idee non farò mai politica con loro e questo articolo mi sembra più politica che sostanza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Follia paranoica e più politica che sostanza
      Per chi intende la politica come una cosa sporca per sua natura puo' essere vero. Quando un gestore di rete decide quale SO mettere fa una scelta politica.In merito al C64, ottimo dal punto di vista didattico, cioe' per imparare, rispondo all'esperto di didattica che "vuole il meglio" in perfetta logica di mercato, che un prodotto vale sul mercato la meta' l'anno successivo. Allora chi parla se vuole pagare lui di persona i costi, per me va bene, se lo Stato deve rincorrere logiche fuori mercato, perche' nessuna societa' cambia le macchine ogni anno, non capisco di cosa si sta parlando.Sul server gestito dagli studenti :-))))Sai di cosa stai parlando???? Il server e' come la presidenza di una scuola, ogni giorno uno studente diverso decide come gestire le scelte dell'istituto??????INDISPENSABILE INTERNET per fare cosa????????Per giocare??? Allora ti sei contraddetto con te stesso. Parliamo di banca dati per la didattica, usare motori di ricerca su argomenti specifici.Non sopporto il parlar male tanto per dire (nulla).Cooperative Learning cosa e' se non lo sviluppo di software non proprietario fatto quotidianamente in ambito accademico."La libertà di insegnamento e la liberà dalla produzione industriale mi permette di fare sperimentazione con gli studenti e quindi testiamo sempre le novità e nella nostra (prof e studenti) libertà scegliamo. "La liberta' di scelta e' possibile nella pluralita' di metodi di opinioni e di prodotti.La didattica per sua natura e' restia ad introdurre le novita', ma non impermeabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Follia paranoica e più politica che sostanza

        Quando un gestore di rete decide quale SO
        mettere fa una scelta politica.Andiamo bene, non fa una scelta tecnica ma politica!!!
        Sul server gestito dagli studenti :-))))
        Sai di cosa stai parlando???? Il server e'
        come la presidenza di una scuola, ogni
        giorno uno studente diverso decide come
        gestire le scelte dell'istituto??????Certo certo, non si puo', secondo te, mettere su un serverino didattico vero?
        INDISPENSABILE INTERNET per fare cosa????????Per insegnare ai ragazzi come si cercano le risorse, come si usano i nuovi mezzi di comunicazione e come si emargina la merda?Sono stufo di ricevere stupide catene di S.Antonio in html con centinaia di indirizzi in chiaro da persone completamente in buona fedeche sono solo ignoranti. L'educazione si insegna da piccoli anche a scuola e deve valere ancheper l'uso di internet.
  • Anonimo scrive:
    Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
    La scuola italiana e' da sempre il regno dell'inutilita'. Vengono insegnate cose che una volta entrati nel mondo del lavoro non servono a nulla.Ben venga l'open source nelle scuole italiane, a ulteriore conferma che dio li fa e poi li accoppia! I professori in braghe di tela inizieranno a decantare le lodi dell'open source e di un sistema operativo obsoleto gia' negli anni 80 cercando di dare un minimo di DIGNITA' al loro squallido lavoro e alla loro misera vita, mentre il vicino di casa li guardera' dall'alto del suo fuoristrada da 40mila ? e del suo lavoro SERIO E PRODUTTIVO in cui la cosa piu' open source che si tocca e' .NET.Tutti i bambocci che usciranno da li' sentendosi i padroni del mercato ed i nuovi "geni del computer" sbatteranno la testa contro la' realta': Microsoft, padrona e dominatrice del mercato da decenni continua ad innovare e sfornare prodotti che gli altri si sognano e i genietti del computer finiranno a spaccarsi la schiena in una catena di montaggio o saranno costretti a comprarsi l'msvc e studiare ancora, mentre altri saranno gia' al lavoro e gli passeranno avanti.Il colpo definitivo alla scuole e' stato dato, poi non veniamoci a lamentare se in Italia mancano le competenze oppure se i ragazzi italiani sono arretrati e ignoranti. Il mondo dell'it va avanti e la sua storia la scrive Microsoft da 15 anni, tutto il resto conta e contera' zero.Mentre il ragazzetto prendera' un 5 ad informatica perche' ancora non riesce a capire a cosa serve il comando ls, il figlio del vicino alla scuola privata gia' avra' imprato a fare un database.Se vogliamo creare una generazione di analfabeti informatici, abbiamo imboccato la strada giusta.Grazie open source, grazie linux.Finche' ci sarete noi continueremo a guadagnare alle spalle dei vostri poveri supporters!Grazie infinite!Support the fools, support Open Source!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      - Scritto da: Predator sei solo un troll e come tale gia' a fatica meriti la considerazione che ti ho dato facendo questo reply
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
        Ahahahahah.Sei uno che fa il superiore per evitare di ammettere che qualcuno gli ha messo davanti la verita'.Tu continua a baloccarti con linux by giochi preziosi, mentre la gente che lavora (e guadagna) e' li' su win32.- Scritto da: munehiro


        - Scritto da: Predator


        sei solo un troll e come tale gia' a fatica
        meriti la considerazione che ti ho dato
        facendo questo reply
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          mi duole dire che la gente che lavora è quella che guadagna di meno.è quella che non fa un cazzo, ma ha gente che lavora sotto, quella che guadagna.- tanto per puntualizzare i signorini -e sono LORO quelli con il fuoristrada da 397534987534958734875 di euro.io che usi linux o microsoft ho solo una differenza: lo sfondo dello schermo: con windows psichedelicamente blu, con linux potenzialmente nero, oppure quello che decido resta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          mi duole dire che la gente che lavora è quella che guadagna di meno.è quella che non fa un cazzo, ma ha gente che lavora sotto, quella che guadagna.- tanto per puntualizzare i signorini -e sono LORO quelli con il fuoristrada da 397534987534958734875 di euro.io che usi linux o microsoft ho solo una differenza: lo sfondo dello schermo: con windows psichedelicamente blu, con linux potenzialmente nero, oppure quello che decido resta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!

          preziosi, mentre la gente che lavora (e
          guadagna) e' li' su win32.Caspita se lo dici te deve essere vero!!A parte gli scherzi dipende da che lavoro fai.Se fai montaggio audio o simili potrei anche darti ragione, anche se sceglierei Mac. Per il resto proprio NO.Le relazioni con cosa le fai?? in Word??Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            Ah, perche' secondo te word puo' ambire a definirsi programma?
            Le relazioni con cosa le fai?? in Word??


            Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            beh caspita!certo!Guarda, se c'è una cosa che mi ha convinto a passare daC:\
            a "click"è stato MS-Word 6.0se non ci fosse stato ti giuro che sarei passato direttamente a linux.e invece ... Word è grande! E' bello! funziona! Mi dà grandi risultati!mi piace! (gioia + felicità) mi dispiace, mi sento fuori luogo, dato che condivido tutto l'articolo e mi sta sulle balle l'intervento di predator ...ma Word non me lo puoi toccare! ^__^
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          - Scritto da: Predator
          Ahahahahah.


          Tu continua a baloccarti con linux by giochi
          preziosi, mentre la gente che lavora (e
          guadagna) e' li' su win32.quindi non hai mai visto i dati forniti da Netcrafthttp://www.netcraft.com/survey/Apache 56.87 % Microsoft 30.25 %il lavoro e il guadagno, almeno in internet, non è una bandiera di microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            Ma perche' continuate a parlare di server?I soldi nell'it si fanno con decine di prodotti diversi, ma voi continuate a parlare di reti e servizi.E' chiaro che se devo mettere su un server prendo uno unix che costa zero ed e' fatto apposta.Il problema e' che purtroppo per voi esistono tutta una serie di prodotti che portano miliardi di euro eche su unix non esistono.Come la mettiamo? Siamo tutti dei sysadmin? Tutto il mondo ruota attorno a dei servizi senza un prodotto di riferimento?Il tuo sito web che gira su apache dovrebbe pubblicizzare un brand o una serie di prodotti. Quei prodotti il 99% delle volte girano solo su win32...- Scritto da: zap


            - Scritto da: Predator

            Ahahahahah.





            Tu continua a baloccarti con linux by
            giochi

            preziosi, mentre la gente che lavora (e

            guadagna) e' li' su win32.

            quindi non hai mai visto i dati forniti da
            Netcraft

            http://www.netcraft.com/survey/

            Apache 56.87 %
            Microsoft 30.25 %

            il lavoro e il guadagno, almeno in internet,
            non è una bandiera di microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            - Scritto da: Predator........
            E' chiaro che se devo mettere su un server
            prendo uno unix che costa zero ed e' fatto
            apposta.........------------------Ma vi volete rendere conto che unix e' morto!!!!Lo dobbiamo scrivere sui muri? Volete battere la testa contro la dura realta'? Fate pure!Unix e' un residuato dei '70 e siccome c'e' gente che vuole fermare il progresso ad ogni costo ci si ostina a credere che in 30 anni nessuno abbia mai scritto un os superiore a unix. Niente di piu' sbagliato!!!-------------------Boh, adesso salta fuori che Unix va benissimo per i server visto che costa zero (sic... semmai Linux e BSD, vai da HP a chiedere HP-UX gratis....) ed è fatto apposta...Guarda che la frase che ho riportato l'hai scitta tu.http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=135105&fid=38898Adesso salta fuori che invece Unix va benissimo per fare da server...Sono tre giorni che vai avanti a trolleggiare a tutto spiano rompendo le palle a tutti e adesso fai marcia indietro !!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            Nei 70 il mercato era esclusivamente professionale e i soldi si facevano con i server.Oggi i soldi girano del mercato desktop.Segue che un os che ha 30 anni di vita ed e' orientato ad una nicchia come i sysadmin o istituti di calcolo e' un sistema morto/moribondo che non ha sbocchi.Il sistema che domina nel mercato che conta e' win32 ed in quel mercato non ha rivali.Poi posso prendere un os unix-like per gestire una rete, ma sto usando uno strumento specifico per un compito specifico e questo non lo rende attuale o utile per ogni applicazione.- Scritto da: TeX
            Boh, adesso salta fuori che Unix va
            benissimo per i server visto che costa zero
            (sic... semmai Linux e BSD, vai da HP a
            chiedere HP-UX gratis....) ed è fatto
            apposta...

            Guarda che la frase che ho riportato l'hai
            scitta tu.

            http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=13510

            Adesso salta fuori che invece Unix va
            benissimo per fare da server...

            Sono tre giorni che vai avanti a
            trolleggiare a tutto spiano rompendo le
            palle a tutti e adesso fai marcia indietro
            !!!!


          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            - Scritto da: zap
            http://www.netcraft.com/survey/

            Apache 56.87 %
            Microsoft 30.25 %C'e' un bug nel tuo ragionamento. MS intendi IIS. Quindi quel 30.25 e' sicuramente MS. Apache e' tutti gli OS sui quali gira Apache, ivi compreso WinNT/2000.Nella survey di qualche mese fa c'era anche il grafico degli OS. MS 50%, resto del mondo 50%.
            il lavoro e il guadagno, almeno in internet,
            non è una bandiera di microsoftGia'. Un ambito nel quale unix e fratelli dovevano (ed inizialmente erano) padroni incontrastati, si sono gia' visti erodere il 50%. Ma si sa... Le aziende scelgono WinNT/2000 per i web server perche' Win ha il browser integrato e le directX, entrambe cose essenziali, su un web server, secondo parere unanime, no?
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana (appello a muneh)
        la verità è che avrei veramente voluto vedere il tuo reply.avrei sperato.perché per quanto possa essere stato ha detto delle cose che sono molto vicine alla realtà ... il commercio che macina soldi e l'opensource che resta molto di nicchia ...ti prego muneh, non rispondere a me, rispondi a lui, per amore degli altri; io vorrei vedere una risposta a questo commento.please!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana (appello a muneh)
          - Scritto da: per favore, rispondigli!

          la verità è che avrei veramente voluto
          vedere il tuo reply.

          avrei sperato.

          perché per quanto possa essere stato eccetera
          ha detto delle cose che sono
          molto vicine alla realtà ... il commercio
          che macina soldi e l'opensource che resta
          molto di nicchia ...

          ti prego muneh, non rispondere a me,
          rispondi a lui, per amore degli altri; io
          vorrei vedere una risposta a questo
          commento.

          please!!!La scuola italiana e' da sempre il regno dell'inutilita'. Vengono insegnate cose che una volta entrati nel mondo del lavoro non servono a nulla.--------------la scuola italiana, e te lo dice uno che e' a contatto con questa realta', e' fatta di studenti che in primo anno delle superiori non sanno risolvere una equazione di primo grado, che non sanno fare una proporzione, che non sanno fare una divisione perche' tanto c'e' la calcolatrice che la fa.Il corpo docente e' sottopagato, non viene incentivata in modo alcuno sia l'ampliamento delle conoscenze didattiche, sia l'approvvigionamento dei mezzi di supporto e ausili didattici. Inoltre l'atteggiamento globale ha reso impossibile la bocciatura: studenti menefreghisti che proseguono indefessamente negli anni, sempre piu' maleducati, sempre maggiormente "desiderosi" di apprendimento via osmosi, senza un minimo di impegno e rispetto ne' sui banchi di scuola ne' tra le mura domestiche, e insegnanti senza alcuna modalita' di controllo ed educazione, costretti a subire uno stipendio da operaio metalmeccanico, anche dopo anni di servizio, studio universitario, abilitazioni.--------------Ben venga l'open source nelle scuole italiane, a ulteriore conferma che dio li fa e poi li accoppia!I professori in braghe di tela inizieranno a decantare le lodi dell'open source e di un sistema operativo obsoleto gia' negli anni 80-------------l'architettura unix e' tutt'altro che obsoleta, e didatticamente e' la migliore. Meglio una interfaccia univoca e uniforme che tanti piccoli kludge per raggiungere il risultato sperato come accade su architettura microsoft. Dal punto di vista hardware, l'architettura intel e' di quanto piu' pietoso si potesse concepire, per tirarsi dietro quelle finte compatibilita' che sono sotto gli occhi di tutti.L'utilizzo di opensource non solo riduce i costi, ma rende possibile vedere quello che si usa e scoprire come funziona.Per finire, gli studenti possono usufruire degli stessi strumenti didattici che possiedono a scuola anche all'interno delle mura domestiche senza essere obbligati ad una spesa non indifferente, anche con licenza studenti e agevolazioni varie.------------- cercando di dare un minimo di DIGNITA' al loro squallido lavoro e alla loro misera vita, mentre il vicino di casa li guardera' dall'alto del suo fuoristrada da 40mila ? e del suo lavoro SERIO E PRODUTTIVO in cui la cosa piu' open source che si tocca e' .NET.-------------insegnare e' un'arte tutt'altro che semplice... se non l'hai mai fatto in vita tua probabilmente e' perche' sei troppo indaffarato a girare in fuoristrada sfruttando senza un minimo di rispetto le conoscenze che ti sono state impartite da qualcuno che ad insegnare sapeva fare.--------------Tutti i bambocci che usciranno da li' sentendosi i padroni del mercato ed i nuovi "geni del computer" sbatteranno la testa contro la' realta': ---------------realta' che vede grosse entita' industriali che usano l'opensource perche' affidabile, supportato da una comunita' indipendente che verifica al di sopra delle parti, con costo decisamente inferiore a soluzioni proprietarie.---------------Microsoft, padrona e dominatrice del mercato da decenni---------------sfruttando pratiche di mercato predatorie e irrispettose della concorrenza---------------continua ad innovare e sfornare prodotti che gli altri si sognano---------------sai... a questo punto vorrei proprio vedere un elenco di qualcosa di originale concepito da microsoft... perche' sono sicuro che chiunque, io in primis, sara' capace di trovare "prior art" alle implementazioni microsoft, che non hanno avuto la eco sperata semplicemente perche' non erano microsoft.---------------e i genietti del computer finiranno a spaccarsi la schiena in una catena di montaggio o saranno costretti a comprarsi l'msvc e studiare ancora---------------magari anche capendoci qualcosa, e scrivendo codice coerente secondo una linea di sviluppo coerente. Chissa' perche' per lo sviluppo dei sistemi di delivery e browsing (SMS, wap, servizi GPRS) di tutta la telefonia mobile italiana, wireless solutions sottogruppo di dada ha scelto ingegneri con esperienza sistemistica e di programmazione unix (linux+bsd). Windows? non e' nemmeno preso in considerazione.Il mio lavoro presso la mia universita' viene condotto su workstation linux che si interfacciano a strumenti dal costo di svariate centinaia di milioni (per chi sa di cosa parlo: cristallografi in diffrattometria a raggi X). Idem come sopra nel campo della ricerca numerica (chimica teorica e computazionale) e nell'ambito biologico (interazioni proteina substrato, analisi statistiche del genoma umano, modellistica molecolare).Fa parte tutto della scuola italiana, e gira sotto Linux.----------------, mentre altri saranno gia' al lavoro e gli passeranno avanti.Il colpo definitivo alla scuole e' stato dato, poi non veniamoci a lamentare se in Italia mancano le competenze oppure se i ragazzi italiani sono arretrati e ignoranti.----------------i ragazzi italiani sono arretrati e ignoranti perche' hanno subito una educazione che non gli ha dato ne' stimoli ne' desiderio di ricerca e consapevolezza. Questo deriva, tra le tante cose (situazione economica, menefreghismo dei genitori...) anche da un mondo che sempre piu' cerca di farti usare senza farti capire troppo, tenendoti nell'ignoranza e spremendoti alla bisogna. L'informatica e' solo una di queste sfaccettature.... mi sembra che la gente nata e cresciuta su C64 abbia competenze informatiche medie piu' alte dell'utenza media di oggi, e non solo per una questione strettamente temporale...---------------------- Il mondo dell'it va avanti e la sua storia la scrive Microsoft da 15 anni, tutto il resto conta e contera' zero.----------------------vedi sopra a riguardo dell'innovazione. Inoltre, c'e' da aggiungere che chi crea l'innovazione non ha molte speranze di portarsi all'attenzione del mondo sia consumer sia dell'IT, visto che chi ha accesso al mercato desktop puo' controllare sia i desktop stessi (e quello che vi viene installato sopra) sia i corrispondenti server, dal momento che la compatibilita' interna spiazza comunque una realta' esterna che deve comunque seguire API e implementazioni a discrezione dei soliti noti. Per finire, la produzione di "esperti" di bassa qualita' e altrettanto basso costo ha
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana (appello a muneh) (errata)
            - Scritto da: munehiro
            Il mio lavoro presso la mia universita'
            viene condotto su workstation linux che si
            interfacciano a strumenti dal costo di
            svariate centinaia di milioni (per chi sa di
            cosa parlo: cristallografi in
            diffrattometria a raggi X).ho presentato e costruito la frase in due tempi e l'accrocchio ha portato ad un risultato che farebbe pensare che lavoro con la diffrattometria... in realta' la frase introduttiva andava riferita a questa frase:
            nel campo della ricerca numerica (chimica
            teorica e computazionale) e nell'ambito
            biologico (interazioni proteina substrato,
            analisi statistiche del genoma umano,
            modellistica molecolare).manca un "Per" iniziale
            Qualsiasi prodotto, dalla margarina negli
            scaffali alle automobili, c'e' sempre il
            rispetto della scelta del cliente finale,
            che trae conclusioni dalla propria
            convenienza economica o dalle proprie
            necessita', ma senza dover rendere conto a
            nessuno, ne' alla ditta ne' agli altri,
            della propria scelta.frase mal posta: nel senso che la scelta di un dato prodotto da parte di una grossa parte delle persone non inficia sulla liberta' di scelta di un altro consumatore nei confronti di un prodotto concorrente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana (appello a muneh)
            Vedo che le cose si fanno interessanti.Finalmente qualcuno che usa giocattolinux e dimostra di avere cervello.- Scritto da: munehiro
            la scuola italiana, e te lo dice uno che e'
            a contatto con questa realta', e' fatta di
            studenti che in primo anno delle superiori
            non sanno risolvere una equazione di primo
            grado, che non sanno fare una proporzione,
            che non sanno fare una divisione perche'
            tanto c'e' la calcolatrice che la fa.Ok. Allora ti pongo un quesito sulla scuola italiana. Da una parte hai la scuola dall'altra hai il resto del mondo. Il punto e' che se nel resto del mondo posso usare una macchina per fare i calcoli, me la fanno usare perche' sbaglia meno di me e ci mette meno tempo. Io devo saere cosa fare e la macchine fa il lavoro sporco.La scuola dovrebbe fornirmi la conoscenza e la basi per capire quello che sto facendo, quindi l'alunno svogliato che usa la calcolatrice va cmq condannato. Purtroppo la scuola va avanti come 50 anni fa. Quando ti viene spiegato come risolvere un equazione di primo grado, non perdono tempo a spiegarti tutte le nozioni accessorie (ma fondamentali) che ti fanno capire le implicazioni di quello che stai facendo, ma si limitano a darti esercizi sempre piu' complessi nei quali tu devi applicare la solita formuletta da 4 soldi. Ora, se io devo applicare la funzione 100 volte invece di 2 la discriminante fra un 8 e un 4 diventa l'attenzione e la concentrazione per evitare di commettere errori, non la comprensione REALE di quello che si sta facendo. Nel mondo per evitare errori si usano le macchine, segue che quanto fanno fare a scuole e' inutile.A me e' capitato di studiare le derivate alle superiori in questo modo: "si risolvono cosi'. Il perche' non vi interessa perche' in matematica non si interroga". Dopodiche' funzioni sempre piu' assurde da derivare per 2 mesi di fila.Totale: uno che prende un'altra strada dopo 1 anno si dimentica tutto perche' non ha imparato niente, uno che continua capisce che quello che stava facendo ha un significato UN PO' diverso da: "si risolve cosi'."
            Il corpo docente e' sottopagato, non viene
            incentivata in modo alcuno sia l'ampliamento
            delle conoscenze didattiche, sia
            l'approvvigionamento dei mezzi di supporto e
            ausili didattici. Inoltre l'atteggiamento
            globale ha reso impossibile la bocciatura:
            studenti menefreghisti che proseguono
            indefessamente negli anni, sempre piu'
            maleducati, sempre maggiormente "desiderosi"
            di apprendimento via osmosi, senza un minimo
            di impegno e rispetto ne' sui banchi di
            scuola ne' tra le mura domestiche, e
            insegnanti senza alcuna modalita' di
            controllo ed educazione, costretti a subire
            uno stipendio da operaio metalmeccanico,
            anche dopo anni di servizio, studio
            universitario, abilitazioni.Per i professori che ho visto io potrebbero fare a meno di versare stipendi. Il sistema e' marcio per colpa di tutti, e se non si fa qualcosa rimarremo nel terzo mondo scolastico.
            l'architettura unix e' tutt'altro che
            obsoleta, e didatticamente e' la migliore.
            Meglio una interfaccia univoca e uniforme
            che tanti piccoli kludge per raggiungere il
            risultato sperato come accade su
            architettura microsoft. Dal punto di vista didattico. Pero' dal punto di vista didattico sarebbe piu' utile spiegare come funziona l'os installato sul 99% dei pc.Quindi si puo' spiegare unix, ma dopo si DEVE passare a win32.
            Dal punto di vista
            hardware, l'architettura intel e' di quanto
            piu' pietoso si potesse concepire, per
            tirarsi dietro quelle finte compatibilita'
            che sono sotto gli occhi di tutti.Questo e' vero a meta'. Nel 79 l'architettura x86era quanto di piu' furbo si potesse fare. Come al solito esiste il mito del risc che e' difficile da sfatare. La intel riusciva a tirare fuori processori piu' facili da usare e con funzioni avanzate. La vera pecca e' stata l'80x87, che a seguito di problemi logistici e lotte intestine e' finita per essere una fpu di baso costo e funzionale per quei tempi, ma che nel giro di pochi anni avrebbe dimostrato i suoi stupidi ed invalicabili limiti (dovuti essenzialmente alla gestione dei registri su uno stack).Fin qui siamo nel 50% a te favorevole.Da li' in poi sono andati avanti circa 15 anni facendo una unica modifica significativa nel 1986 quando hanno esteso l'architettura portandola a 32 bit con i registri estesi. Il problema del tuo discorso e' che da dopo il pentium (sul pentium non sono sicuro, da quanto mi risulta hanno raddoppiato le pipe e integrato un fetcher avanzato ma potrei sbagliarmi) nessuna cpu 80x86 e' una architettura 80x86. Per superare quei limiti l'architettura e' stata riscritta e quando una istruzione viene processata questa si rifa' ad un'architettura diversa a seconda del vendor.Oggi tu "parli" 80x86 a delle cpu che non lo sono piu', quindi i principi di progettazione intel sono ridicoli nel periodo 1979-1995 ma dopo diventano un mistero che intel si guarda bene dal divulgare. Il motivo epr cui crusoe poteva funzionare era che implementava software quello che gli altri fanno hardware da 5 anni. Le mosse di intel e amd per far credere il contrario, cioe' ce un'implementazione software fosse impensabile contano zero.
            L'utilizzo di opensource non solo riduce i
            costi, ma rende possibile vedere quello che
            si usa e scoprire come funziona.
            Per finire, gli studenti possono usufruire
            degli stessi strumenti didattici che
            possiedono a scuola anche all'interno delle
            mura domestiche senza essere obbligati ad
            una spesa non indifferente, anche con
            licenza studenti e agevolazioni varie.Ho capito, ma se io faccio un esperimento di chimica in laboratorio non e' necessario che mi faccia un laboratorio di chimica nel ripostiglio.Si spendono 50? per un libro, perche' non spenderne 100 per l'msvc versione studente?
            insegnare e' un'arte tutt'altro che
            semplice... se non l'hai mai fatto in vita
            tua probabilmente e' perche' sei troppo
            indaffarato a girare in fuoristrada
            sfruttando senza un minimo di rispetto le
            conoscenze che ti sono state impartite da
            qualcuno che ad insegnare sapeva fare.Insegnare e' difficile, ma se il metodo seguito e' antiquato e odioso e' ancora piu' difficile pretendere che gli studenti si applichino...
            realta' che vede grosse entita' industriali
            che usano l'opensource perche' affidabile,
            supportato da una comunita' indipendente che
            verifica al di sopra delle parti, con costo
            decisamente inferiore a soluzioni
            proprietarie.Siamo alle solite. Il mondo si divide in prodotti e servizi. I servizi di solito accompagnano un prodotto. Ora dal tuo discorso sembra che i servizi siano piu' importanti del prodotto. In alcuni casi questo puo' essere vero, ma in tanti altri no. Se lo vuoi sapere ho installato staroffice e mi rifiuto di installare MsOffice perche' e' una suite orrenda e per gi
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana (appello a muneh)
            - Scritto da: munehiro
            realta' che vede grosse entita' industriali che
            usano l'opensource perche' affidabile,
            supportato da una comunita' indipendente che
            verifica al di sopra delle parti, con costo
            decisamente inferiore a soluzioni proprietarie.Salvo poi decidere che, quando da qualcosa si puo' tirar fuori qualche lira, la GPL finisce in cantina (vedi Mono).
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      Ti faccio notare che che le facolta' di firenze di matematica e fisica, quasi tutte le universita' di Pisa e Bologna, TUTTO il Brasile e il comune di Prato funzionano su quel softwere antiquato.Pure la comunita' europea invoglia l'uso dell'opensource sepece dove c'e' di mezzo la riservatezza dei dati personali.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
        Infatti Firenze e' una citta' schifosa con gente schifosa, il brasile e' un paese di morti di fame, il comune di prato campa producendo stoffe (manco fossimo ancora nel medioevo) e Pisa e' una citta' di ladri.Su bologna non mi pronuncio perche non conosco.Della serie che i morti di sonno usino *nix non mi sorprende.La comunita' europea ha molte magagne, compreso quel gruppo di schifosi pedofili che si chiama Belgio. Ci mancava anche l'open source.- Scritto da: Krecker
        Ti faccio notare che che le facolta' di
        firenze di matematica e fisica, quasi tutte
        le universita' di Pisa e Bologna, TUTTO il
        Brasile e il comune di Prato funzionano su
        quel softwere antiquato.

        Pure la comunita' europea invoglia l'uso
        dell'opensource sepece dove c'e' di mezzo la
        riservatezza dei dati personali.



        Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          - Scritto da: Predator
          Infatti Firenze e' una citta' schifosa con
          gente schifosa, il brasile e' un paese di
          morti di fame, il comune di prato campa
          producendo stoffe (manco fossimo ancora nel
          medioevo) e Pisa e' una citta' di ladri.
          Su bologna non mi pronuncio perche non
          conosco.
          Della serie che i morti di sonno usino *nix
          non mi sorprende.

          La comunita' europea ha molte magagne,
          compreso quel gruppo di schifosi pedofili
          che si chiama Belgio. Ci mancava anche
          l'open source.Ma non è che hai semplicemente paura che qualche cosa che per te è troppo difficile da imparare ti porti via il tuo bel lavoro?
        • Anonimo scrive:
          posso sapere perché gli rispondiamo ancora?
          - Scritto da: Predator
          Infatti Firenze e' una citta' schifosa con
          gente schifosamotivazione? generalizzazioni gratis?facciamo così, tu sei schifoso e vivi in una città schifosa e quindi, tutti quelli che ci abitano (tua madre e tuo padre compresi) sono schifosi.Solo perché siccome IO sono di Firenze, dato che non dai motivazioni alla tua affermazione, dico così. E questo basti a tutti per sapere che è una affermazione incontestabilmente vera. il brasile e' un paese di
          morti di famemotivazione? generalizzazioni gratis?facciamo così, tu sei morto di fame e vivi in una città di morti di fame e quindi, tutti quelli che ci abitano (tua madre e tuo padre compresi) sono dei morti di fame.Solo perché siccome IO ho parenti Brasiliani o emigrati in Brasile, dato che non dai motivazioni alla tua affermazione, dico così. E questo basti a tutti per sapere che è una affermazione incontestabilmente vera.
          il comune di prato campa
          producendo stoffe (manco fossimo ancora nel
          medioevo)
          Ecco, questa, tra le stronzate, è la più interessante. Perché non solo non è generica, ma è una autentica produzione del tuo intestino. E quindi come tale non va disprezzata: il tuo intestino ha fatto del suo meglio.Ma dobbiamo comunque redarguirlo, perché come cagata mi sta anche bene, ma come frase direi di no.Sorvoliamo sul "comune di prato che campa producendo stoffe" (quando ho finito di ridere ci rivediamo), ma quella del medioevo? Voglio dire, sei stato stitico per mesi prima di sparare delle stronzate così cannoniche?Cosa mangi tu?Pane prodotto con Windows? o forse credi che i chicchi di grano siano gestiti con MicrosoftQuery? sali negli autobus o ti trasferisci con Hotmail? ooh!!!! torna con i piedi per terra!Nel medioevo si mangiava e si trombava, proprio come oggi.Il pane e i vestiti si fanno e si vendono.Ed è ancora l'industria alimentare quella che va sempre avanti ... ti devi vestire, devi mangiare e (spero) ti devi lavare. Questi sono i settori molto molto fisici in cui forse non vedrai pubblicitariin catena di produzione o sul campo ... ma quello che mangi è fisico, quello che metti anche.E via dicendo perché tanto, io mi perdo in digressioni e tu comunque non hai capito neanche metà di quello che ho detto.
          e Pisa e' una citta' di ladri.motivazione? generalizzazioni gratis?facciamo così, tu sei un ladro e vivi in una città di ladri e quindi, tutti quelli che ci abitano (tua madre e tuo padre compresi) sono dei ladri.Solo perché siccome IO sono di Pisa, dato che non dai motivazioni alla tua affermazione, dico così. E questo basti a tutti per sapere che è una affermazione incontestabilmente vera.
          Su bologna non mi pronuncio perche non
          conosco.e che differenza ci sarebbe, rispetto alle affermazioni di cui sopra?dai, spara a zero. sono tutte baggianate e quindi perché essere tirchi? abbonda pure: l'immondizia da un certo quantitativo in poi non cambia odore.
          Della serie che i morti di sonno usino *nix
          non mi sorprende.Non mi sorprende che usi quella tipica espressione inutile e ormai non più d'effetto "della serie" ... della serie de che??? ma de che????Scommetto che non sapresti nemmeno ottenere un elenco di files un U*X
          La comunita' europea ha molte magagne,
          compreso quel gruppo di schifosi pedofili
          che si chiama Belgio. Ci mancava anche
          l'open source.motivazione? generalizzazioni gratis?facciamo così, tu sei pdeofilo e vivi in una città di pedofili (o magari gay, dai, rincariamo) e quindi, tutti quelli che ci abitano (tua madre e tuo padre compresi) sono pdeofili.Solo perché siccome IO sono Belga, dato che non dai motivazioni alla tua affermazione, dico così. E questo basti a tutti per sapere che è una affermazione incontestabilmente vera.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
        mi pare che anche l'IRST di TN-BZ ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
        e sintetizzando?cioé???è tutto giusto, ma mi sembri d'accordo con il predator, no?
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          - Scritto da: Attilio
          E' già perfettamente inutile far studiare
          per due o tre anni a dei poveri beoti il
          bellissimo ed evolutissimo sistema del
          futuro SGNEPS 10.69 con filesystem
          transazionale, unità AI predittiva per la
          gestione della memoria e scheduler SRR con
          generatore di probabilità quantistico, o
          basare i corsi su del vecchiume molto chiaro
          ma già morto ai tempi di MULTICS e del pdp7,
          quando poi appena assunti li sbattono a
          programmare in vb o, peggio, a scrivere
          trenta righe all'anno in asp o php tra una
          patch antiragazzini e l'altra.Il discorso non regge per il seguente motivo: Per programmare in vb o scrivere trenta righe in asp non c'e` bisogno dell'universita` perche' si imparano piu` che bene da soli in 2 giorni.Visto che il destino di questa gente e` andare a scrivere in vb per il resto della vita tanto vale studiare a scuola il sistema SGNEPS, cosi` almeno una volta avranno visto l'informatica vera.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      Tralascio la smisurata serie di idiozie che continui a racontare. Mi soffermo solo su una frase che dimostra solo la tua totale ignoranza dell'informatica:- Scritto da: Predator.....
      sistema operativo obsoleto gia' negli anni
      80 cercando di dare un minimo di DIGNITA' al.....Evidentemente ti riferisci allo Unix. Il sistema operativo che è stato preso ad esempio per scrivere il DOS. Appunto il precursore di Windows durante gli anni 80. Solo che per scrivere il DOS hanno preso una piccola parte delle potenzialità di Unix, facendo un "porting" verso il basso (moooolto verso il basso). Per arrivare più o meno alle stesse potenzialità si è dovuto aspettare Windows NT.Continua a pensare al fuoristrada da 40000? che è meglio ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
        No, scusa ma secondo te c'e' ancora qualcuno che usa il buon vecchio DOS? Te lo dico io: NO!DOS derivato da unix. DOS morto = Unix Zombie.Linux porting unix = Sistema operativo zombie come l'originale.Ma vi volete rendere conto che unix e' morto!!!!Lo dobbiamo scrivere sui muri? Volete battere la testa contro la dura realta'? Fate pure!Unix e' un residuato dei '70 e siccome c'e' gente che vuole fermare il progresso ad ogni costo ci si ostina a credere che in 30 anni nessuno abbia mai scritto un os superiore a unix. Niente di piu' sbagliato!!!Nel 2002 Win32 e' superiore a unix. Performance superiori di molte lunghezze e capacita' grafiche e audio impensabili su uno unix. Vuoi un esempio?Nessuno in 10 anni e' riuscito a soppiantare OpenGL. Vuoi un parere da un tecnico? OpenGL fa cacare. E' inutile che sgi e co. ci girino intorno. OpenGL 1.x fa schifo e ogni anno prende punti da Direct3d. Ti sei mai chiesto perche' la discreet ha iniziato ad includere il supporto direct3d per 3dsmax? Perche' opengl non e' pratico e d3d va come una scheggia. Le oxygen sono frnite con driver d3d, chissa' come mai...Se vai a vedere 3dlabs sta spingendo su opengl 2.0 come mai aveva fatto, e l'api di riferimento per opengl 2.0 e' direct3d. Il sistema delle estensioni ha ucciso opengl e qualunque sviluppatore da 4 soldi te lo puo' dire. Vai a vedere il registry con 250+ estensioni! Sono piu' le ESTENSIONI che i COMANDI di opengl 1.0!!!!Negli anni 70 la meraviglia della tecnica era una email, adesso sono 100k poligoni con audio 3d mentre giochi online con avversari umani. Se vogliamo parlare di alternative bisogna parlare del defunto BeOS che era CONCETTUALMENTE E PRATICAMENTE superiore a qualunque *nix o winxx, non di un porting amatoriale di un sistema defunto che viveva nelle universita' e nei server.Va bene, e' gratis. Ma col gratis si va poco lontano (chiedilo all'uomo piu' ricco del mondo).- Scritto da: TeX
        Tralascio la smisurata serie di idiozie che
        continui a racontare. Mi soffermo solo su
        una frase che dimostra solo la tua totale
        ignoranza dell'informatica:

        - Scritto da: Predator
        .....

        sistema operativo obsoleto gia' negli anni

        80 cercando di dare un minimo di DIGNITA'
        al
        .....

        Evidentemente ti riferisci allo Unix. Il
        sistema operativo che è stato preso ad
        esempio per scrivere il DOS. Appunto il
        precursore di Windows durante gli anni 80.
        Solo che per scrivere il DOS hanno preso una
        piccola parte delle potenzialità di Unix,
        facendo un "porting" verso il basso
        (moooolto verso il basso). Per arrivare più
        o meno alle stesse potenzialità si è dovuto
        aspettare Windows NT.

        Continua a pensare al fuoristrada da 40000?
        che è meglio ....
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          - Scritto da: Predator
          No, scusa ma secondo te c'e' ancora qualcuno
          che usa il buon vecchio DOS? Te lo dico io:
          NO!Beh, a parlare degli anni 80 hai iniziato tu. non io. Comunque non mi hai ancora detto quali sarebbero gli aspetti importanti negli anni 70 ma secondari oggi.......

          Unix e' un residuato dei '70 e siccome c'e'
          gente che vuole fermare il progresso ad ogni
          costo ci si ostina a credere che in 30 anni
          nessuno abbia mai scritto un os superiore a
          unix. Niente di piu' sbagliato!!!Infatti. Niente di più sbagliato: sono state scritte versioni più recenti di Unix.

          Nel 2002 Win32 e' superiore a unix.
          Performance superiori di molte lunghezze e
          capacita' grafiche e audio impensabili su
          uno unix. Vuoi un esempio?Nessuno in 10 anni
          e' riuscito a soppiantare OpenGL. Vuoi un
          parere da un tecnico? OpenGL fa cacare. E'
          inutile che sgi e co. ci girino intorno.
          OpenGL 1.x fa schifo e ogni anno prende
          punti da Direct3d. Ti sei mai chiesto
          perche' la discreet ha iniziato ad includere
          il supporto direct3d per 3dsmax? Perche'
          opengl non e' pratico e d3d va come una
          scheggia. Le oxygen sono frnite con driver
          d3d, chissa' come mai...
          Se vai a vedere 3dlabs sta spingendo su
          opengl 2.0 come mai aveva fatto, e l'api di
          riferimento per opengl 2.0 e' direct3d. Il
          sistema delle estensioni ha ucciso opengl e
          qualunque sviluppatore da 4 soldi te lo puo'
          dire. Vai a vedere il registry con 250+
          estensioni! Sono piu' le ESTENSIONI che i
          COMANDI di opengl 1.0!!!!

          Negli anni 70 la meraviglia della tecnica
          era una email, adesso sono 100k poligoni con
          audio 3d mentre giochi online con avversariMa perchè per dimostrare le incommensurabili superiorità di Win su Unix riesci a parlare solo di grafica e audio ? Non trovi nulla di meglio oppure tu con il PC ci giochi e basta ?
          umani. Se vogliamo parlare di alternative
          bisogna parlare del defunto BeOS che era
          CONCETTUALMENTE E PRATICAMENTE superiore a
          qualunque *nix o winxx, non di un portingPer la cronaca BeOS concettualmente ha un'architettura simil-Unix....
          amatoriale di un sistema defunto che viveva
          nelle universita' e nei server.HAHAHAHAHA !!!!!UNIX UN SISTEMA DEFUNTO CHE VIVEVA NELLE UNIVERSITA' E NEI SERVER !!!!!!!!MA QUANTE CAZZATE SPARI !!!!!!!!!!!!!!!!!TORNA A GIOCARE CHE NON SAI FARE ALTRO !!!
          Va bene, e' gratis. Ma col gratis si va poco
          lontano (chiedilo all'uomo piu' ricco del
          mondo).Guarda, forse Bill Gates si è meritato di diventare l'uomo più ricco del mondo. Ma con gente furba come te sicuramente gli è stato molto facile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            Se volete farvi del male fate pure.- Scritto da: TeX
            Infatti. Niente di più sbagliato: sono state
            scritte versioni più recenti di Unix.Si, ma che si basano sulla solita OBSOLETA architettura del kernel.
            Ma perchè per dimostrare le incommensurabili
            superiorità di Win su Unix riesci a parlare
            solo di grafica e audio ? Non trovi nulla di
            meglio oppure tu con il PC ci giochi e basta
            ?I giochi sono solo un aspetto. Quando vedi programmi come autocad o 3dsmax che sfruttano la superiorita' del kernel win32 inizi a parlare di mercato del lavoro. Quindi io ribatto: ma unix vi piace tanto perche' siete tutti sysadmin oppure vi piace cosi' per fare gli alternativi, visto che in ogni altro campo l'architettura win32 gli e' superiore? Nota bene: non parlo di open source, parlo di come e' scritto il sistema.
            Per la cronaca BeOS concettualmente ha
            un'architettura simil-Unix....A me risulta che alle Be avessero preso l'architettura unix e si fossero detti: bene, questo e' 30 anni che e qui. Partiamo da qua e facciamo un os che sia cmpetitivo con win32.Mi risulta che ci siano riusciti e che rispetto all'originale ci siano sostanziali differenze. Hai visto nella 4.5/5.0 come era il supporto di rete? Uno schifo. Perche' quel sistema doveva essere per gli anni 90 quello che e' stato unix nei 70. Purtroppo e' morto, ma sul mio hdd vive ancora.
            Guarda, forse Bill Gates si è meritato di
            diventare l'uomo più ricco del mondo. Ma con
            gente furba come te sicuramente gli è stato
            molto facile.Complimenti per la battuta.... clap clap clap.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            - Scritto da: Predator
            Se volete farvi del male fate pure.

            - Scritto da: TeX

            Infatti. Niente di più sbagliato: sono
            state

            scritte versioni più recenti di Unix.
            Si, ma che si basano sulla solita OBSOLETA
            architettura del kernel.Guarda che l'obsoleta architettura del kernel che usano i BSD, BeOS, MACH, DARWIN(MacOS X) è la stessa che usa il tuo caro win, cioè il microkernel, il tuo amico Bill non ha inventato proprio nulla di nuovo lo sai?

            Ma perchè per dimostrare le
            incommensurabili

            superiorità di Win su Unix riesci a
            parlare

            solo di grafica e audio ? Non trovi nulla
            di

            meglio oppure tu con il PC ci giochi e
            basta

            ?
            I giochi sono solo un aspetto. Quando vedi
            programmi come autocad o 3dsmax che
            sfruttano la superiorita' del kernel win32
            inizi a parlare di mercato del lavoro.
            Quindi io ribatto: ma unix vi piace tanto
            perche' siete tutti sysadmin oppure vi piace
            cosi' per fare gli alternativi, visto che in
            ogni altro campo l'architettura win32 gli e'
            superiore? Nota bene: non parlo di open
            source, parlo di come e' scritto il sistema.Questa è una grossa c.....a 3dSMax e Autocad, quest'ultimo in modo particolare non sono stati creati x win32, ma solo portati in un secondo tempo, questo non certo x la favolosa architettura del DOS prima e di UINDOUS dopo, ma solo perchè il PC rappresentava un buon compromesso tra vel e prezzo, x avere maggiore diffusione sul mercato dao che non credo che molti si possano permettere una SPARC o qualsiasi altra workstation professionale.

            Guarda, forse Bill Gates si è meritato di

            diventare l'uomo più ricco del mondo. Ma
            con

            gente furba come te sicuramente gli è
            stato

            molto facile.
            Complimenti per la battuta.... clap clap
            clap.Non ha tutti i torti, a Gates non interessa certo l'innovazione, ma solo i bilanci, come a qualsiasi altro dirigente di azienda, che importa se un prodotto è instabile, la sua instablità con la pubblicita la faccio diventare una feature."It's not a bug, it's a feature"
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            - Scritto da: pikappa


            - Scritto da: Predator........

            I giochi sono solo un aspetto. Quando vedi

            programmi come autocad o 3dsmax che

            sfruttano la superiorita' del kernel win32

            inizi a parlare di mercato del lavoro.

            Quindi io ribatto: ma unix vi piace tanto

            perche' siete tutti sysadmin oppure vi
            piace

            cosi' per fare gli alternativi, visto che
            in

            ogni altro campo l'architettura win32 gli
            e'

            superiore? Nota bene: non parlo di open

            source, parlo di come e' scritto il
            sistema.
            Questa è una grossa c.....a 3dSMax e
            Autocad, quest'ultimo in modo particolare
            non sono stati creati x win32, ma solo
            portati in un secondo tempo, questo non
            certo x la favolosa architettura del DOS
            prima e di UINDOUS dopo, ma solo perchè il
            PC rappresentava un buon compromesso tra vel
            e prezzo, x avere maggiore diffusione sul
            mercato dao che non credo che molti si
            possano permettere una SPARC o qualsiasi
            altra workstation professionale.Hai dimenticato di dirgli che AutoCAD in pratica è un programmino che serve a disegnare un po' di linee sullo schermo. Semmai se voleva pensare a programmi pesanti avrebbe dovuto riportare programmi di analisi strutturale tipo Ansys, Nastran, Adams.... Solo che sono tutti programmi che girano su WS Unix....Anche se sarebbero state parole sprecate...
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            - Scritto da: TeX
            Hai dimenticato di dirgli che AutoCAD in
            pratica è un programmino che serve a
            disegnare un po' di linee sullo schermo.
            Semmai se voleva pensare a programmi pesanti
            avrebbe dovuto riportare programmi di
            analisi strutturale tipo Ansys, Nastran,
            Adams.... Solo che sono tutti programmi che
            girano su WS Unix....
            Anche se sarebbero state parole sprecate...Beh anche AutoCAD da il suo bel dafare alla macchina, cmq io volevo fargli notare che la piattaforma wintel non è stata scelta ne per la potenza delle macchine ne tantomeno per la "potenza" kernel di windows
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            Questo significa dunque che windows da il meglio di sè solo nella modellazione 3D in ambito professionale?, ti potrei dare anche ragione, ma film come Final Fantasy e il signore degli anelli dimostrano il contrario dato che entrambi sono stati renderizzati su macchine Linux, e la modellazione è stata fatta anche su macchine con sopra Linux e Irix, oltre che Win32, e tantissimi studios di hollywood stanno iniziando a prendere in considerazione Linux proprio per questo compito, quindi anche qui il tuo discorso non regge.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            perche' per un film il tempo che si perde e' nel rendering, non nella modellazione... e una renderfarm con molte cpu per macchina non e' un punto di forza di win32. - Scritto da: pikappa
            Questo significa dunque che windows da il
            meglio di sè solo nella modellazione 3D in
            ambito professionale?, ti potrei dare anche
            ragione, ma film come Final Fantasy e il
            signore degli anelli dimostrano il contrario
            dato che entrambi sono stati renderizzati su
            macchine Linux, e la modellazione è stata
            fatta anche su macchine con sopra Linux e
            Irix, oltre che Win32, e tantissimi studios
            di hollywood stanno iniziando a prendere in
            considerazione Linux proprio per questo
            compito, quindi anche qui il tuo discorso
            non regge.
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            - Scritto da: Predator
            perche' per un film il tempo che si perde e'
            nel rendering, non nella modellazione... e
            una renderfarm con molte cpu per macchina
            non e' un punto di forza di win32. Se è per questo neanche di debolezza ......A meno che per te 2 non siano già molte .....
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!

          Se vogliamo parlare di alternative
          bisogna parlare del defunto BeOS che era
          CONCETTUALMENTE E PRATICAMENTE superiore a
          qualunque *nix o winxx, non di un porting
          amatoriale di un sistema defunto che viveva
          nelle universita' e nei server.Se tu fossi piu attento invece di fare il troll sapresti che BeOS E' uno UNIX e non solo, fa uso di software GNU, hai presente?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            haaaaaaaahahahahahahhhhhhhhhhhhahahahahahaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaGRANDEEEEEEEEEEEe
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            Questo te l'ha raccontato qualcuno che non sa quello che dice.Il BeOS NON E' UNO UNIX.- Scritto da: pikappa



            Se vogliamo parlare di alternative

            bisogna parlare del defunto BeOS che era

            CONCETTUALMENTE E PRATICAMENTE superiore a

            qualunque *nix o winxx, non di un porting

            amatoriale di un sistema defunto che
            viveva

            nelle universita' e nei server.
            Se tu fossi piu attento invece di fare il
            troll sapresti che BeOS E' uno UNIX e non
            solo, fa uso di software GNU, hai presente?
          • Anonimo scrive:
            Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
            - Scritto da: Predator
            Questo te l'ha raccontato qualcuno che non
            sa quello che dice.
            Il BeOS NON E' UNO UNIX.Non me lo ha detto nessuno, l'ho visto con i miei occhi,si differenzia certo, come macosX ha una sua struttura di directory, ma quest sono immerse in un tree in stile unix, ci girano i prg unix senza problemi, ci gira la bash, ma forse tu non hai mai aperto quella cosa chiamata terminale, sempre che tu lo abbia mai usato BeOS.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          quando hai finito la tua partitona e di sfogliare PC professionale per scrivere quattro dati corretti, ci vediamo per fare due passatine di SQL con Microsoft e risistemare i magazzini missilistici dei russi (sicuramente sai a che notizia mi riferisco) ...e dato che sicuramente Microfox ti darà i sorgenti per vedere dove stava il problema, io e te potremo risolvere tutto.Anzi, no lasciamo stare.hai letto la notizia? si parlava di DIDATTICA.ovvero di CAPIRE L'INFORMATICA.la notizia era era anche piuttosto strutturata.Dove stanno i fantastiGLiaVdi di poligoni nei programmi d'ufficio? e la direct3d-anal-oral-lesbo-grafix nei gestionali?e lo sai che il limite di record e di grandezza di Access è di gran lunga inferiore di qualsiasi sistema serio su AS400 e su unix?si?credi che glie ne freghi qualcosa all'IMPS o al CERN degli avversari umani sul tuo giochetto?I silicon grafix sono li per fare quello che devono e continueranno.Intanto a scuola e nelle pubbliche amministrazioni io non voglio spendere per licenze e cazzate varie. Imparare a USARE il computer e capire i processi fondamentali con cui si fa un programma si deve poter fare usando strumenti intelligenti e non proprietari.StarOffice e MS-Office saranno parificabili?Voglio StarOffice.Minori costi per l'azienda, produttività, affidabilità.Linux?stesso.firewall? stesso.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          - Scritto da: Predator
          Ma vi volete rendere conto che unix e'
          morto!!!!
          Lo dobbiamo scrivere sui muri? Volete
          battere la testa contro la dura realta'?intanto mi sembra che lo stai facendo tu:http://www.netcraft.com/survey/Apache 56.50 Microsoft 30.75 iPlanet 3.60 Zeus 2.16 sulla rete microsoft non arriva a 1/3 di presenza con tutta la sua forza monopolistica, mentre il maggior servizio viene svolto da Apache su sistemi UNIX.Se unix è morto, siamo in paradiso anche noi
          Unix e' un residuato dei '70 in informatica non vale la legge della "moda". unix è come un vino: + invecchia, e + è buono
          e siccome c'e'
          gente che vuole fermare il progresso ad ogni
          costo il progresso lo ferma l'azienda monopolista che è stata scoperta in flagranza mentre soffocava l'innovazione altrui, ed è stata condannata per questo.
          Va bene, e' gratis. Ma col gratis si va poco
          lontano (chiedilo all'uomo piu' ricco del
          mondo).è il miglior prezzo che può mai esser fatto per un prodotto come un sistema operativo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      - Scritto da: Predator

      Grazie open source, grazie linux.
      Finche' ci sarete noi continueremo a
      guadagnare alle spalle dei vostri poveri
      supporters!Secondo me se volete continuare a "guadagnare" sarebbe bene cominciaste a cambiare il cavallo.Siete fritti.Si comuncia a sapere cosa avete prodotto; il nulla!
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      - Scritto da: Predator
      La scuola italiana e' da sempre il regno
      dell'inutilita'. Vengono insegnate cose che
      una volta entrati nel mondo del lavoro non
      servono a nulla.ok allora aboliamo il latino, la filosofia e pure la storia tanto nel mondo del lavoro a che servono? Sei un troll neanche capisci che piu' importante della nozioncina tecnica, che ti permette di fare una cosa particolare (e che puo' mutare da un giorno all'altro), e'il modo di pensare e gli schemi mentali che ti formi con cose 'inutili' quali ad esempio lo studio del latino e che ti permettono di apprendere la struttura GENERALE di qualsiasi cosa rendendo cosi' immediato l'apprendimento delle nozioncine tecniche, a te tanto care, legate alla suddetta cosa; tale concetto si spiega bene co un vecchio proverbio:dai un pesce ad un affamato e lo avrai sfamato per quel giorno, insegnagli a pescare e lo avrai sfamato tutta la vita.Al resto del tuo post non rispondo perche' sei evidentemente un troll e non meriti altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
        Ah, gia' la moda dei troll.Quando uno dice le cose come stanno ma non si ha il coraggio di ammettere lo si addita come troll.Secondo te una volta che ti viene detto come si fa una somma, che senso ha fartene fare 1000 di seguito? La differenza sta nella concentrazione, anche se dopo userai un calcolatore?Non e' che ti e' mai passato per la testa che e' meglio spegare i principi che stanno alla base di una formula piuttosto che fartene fare 100.000?Sul latino c'e' poco da fare... e' una bufala.Il latino non esiste. Tu studi regole medievali codificate quando questo era morto, prendendo spunto dagli autori al tempo piu' "famosi".Ci sono delle versioni che non tradurrai mai agevolmente perche' sono di autori che usavano costrutti diversi (perche' ognuno faceva come voleva) che nessuno ti insegnera' mai perche' nel medioevo quegli autori erano considerati minori o blasfemi.E questa sarebbe una materia? Dal punto di vista filologico e' interessante e sarebbe un peccato smettere di studiarla... ma sarebbe bene ci rendessimo conto di che cosa e' il latino prima di parlarne.- Scritto da: z2


        - Scritto da: Predator

        La scuola italiana e' da sempre il regno

        dell'inutilita'. Vengono insegnate cose
        che

        una volta entrati nel mondo del lavoro non

        servono a nulla.
        ok allora aboliamo il latino, la filosofia e
        pure la storia tanto nel mondo del lavoro a
        che servono? Sei un troll neanche capisci
        che piu' importante della nozioncina
        tecnica, che ti permette di fare una cosa
        particolare (e che puo' mutare da un giorno
        all'altro), e'il modo di pensare e gli
        schemi mentali che ti formi con cose
        'inutili' quali ad esempio lo studio del
        latino e che ti permettono di apprendere la
        struttura GENERALE di qualsiasi cosa
        rendendo cosi' immediato l'apprendimento
        delle nozioncine tecniche, a te tanto care,
        legate alla suddetta cosa; tale concetto si
        spiega bene co un vecchio proverbio:
        dai un pesce ad un affamato e lo avrai
        sfamato per quel giorno, insegnagli a
        pescare e lo avrai sfamato tutta la vita.
        Al resto del tuo post non rispondo perche'
        sei evidentemente un troll e non meriti
        altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          - Scritto da: Predator
          Ah, gia' la moda dei troll.
          Quando uno dice le cose come stanno ma non
          si ha il coraggio di ammettere lo si addita
          come troll.no non e' una moda i troll come te esistono da tempo immemore purtroppo
          Secondo te una volta che ti viene detto come
          si fa una somma, che senso ha fartene fare
          1000 di seguito? La differenza sta nella
          concentrazione, anche se dopo userai un
          calcolatore?
          Non e' che ti e' mai passato per la testa
          che e' meglio spegare i principi che stanno
          alla base di una formula piuttosto che
          fartene fare 100.000?che c'entra? certo che e' meglio ma non c'azzecca nulla col discorso che stavamo facendo.
          Sul latino c'e' poco da fare... e' una
          bufala.ahahah
          Il latino non esiste. Tu studi regole
          medievali codificate quando questo era
          morto, prendendo spunto dagli autori al
          tempo piu' "famosi".il latino e' un esercizio per il cervello tanto quanto la matematica e le altre materie, non e' certo un accozzaglia di regole senza senso.
          Ci sono delle versioni che non tradurrai mai
          agevolmente perche' sono di autori che
          usavano costrutti diversi (perche' ognuno
          faceva come voleva) che nessuno ti
          insegnera' mai perche' nel medioevo quegli
          autori erano considerati minori o blasfemi.che c'entra?
          E questa sarebbe una materia? Dal punto di
          vista filologico e' interessante e sarebbe
          un peccato smettere di studiarla... ma
          sarebbe bene ci rendessimo conto di che cosa
          e' il latino prima di parlarne.e'una lingua che permette di imparare a ragionare in un certo modo studiandone la struttura; cosi'come lo studio dell'algebra astratta ti da' dei strumenti mentali cosi' e' per il latino se fossi meno troll ci arriveresti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      Considera che per molti, se non tutti, la scuola è una preparazione all'università. Non dovermmo insegnare agli studenti tutti i dettagli di ciò che è più diffuso oggi, poiché questo può cambiare rapidamente. Quando io ho iniziato il liceo (1992), si usava ancora il DOS. Davvero molto utile al giorno d'oggi. Dovremmo insegnare loro come imparare. Ciò implicherebbe l'esposizione al maggior numero possibile di interfacce (Win, Mac, Linux), cosicché imparino le funzionalità elementari di un'interfaccia e possano imparare rapidamente un'interfaccia nuova. Limitandoli ad una sola interfaccia, hanno problemi a capire la differenza tra il sistema operativo, l'interfaccia utente al sistema operativo, ed il software che gira su di esso. Certo, un professore di informatica potrebbe avere seri problemi a capirci qualcosa di TeX o vi, ma non c'è nessun motivo perché doverebbe usare qualcosa di così arcano. StarOffice/OpenOffice sarebbero più che sufficienti come word processor/foglio elettronico. Comunque se insegnassimo tre diversi word processor, gli studenti imparerebbero che tutti fanno all'incirca la stessa cosa, imparerebbero ad adattarsi al cambiamento, e diventerebbero studenti più dinamici. Imparerebbero che i computer sono soltanto macchine che seguono istruzioni precise, e possono essere adattati a qualsiasi necessità. Sono abilità molto più importanti che saper inserire un'interruzione di pagina in Word 2002.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      - Scritto da: Predator
      Tutti i bambocci che usciranno da li'
      sentendosi i padroni del mercato ed i nuovi
      "geni del computer" sbatteranno la testa
      contro la' realta': Microsoft, padrona e
      dominatrice del mercato da decenni ...per la sua nota posizione dominante avuta in dote da IBM. Decantare il potere di un monopolio condannato per abuso, poi, non ne fa un modello economico migliore.
      continua ad innovare..nella sole arti che conosca: il marketing e la gestione di un mecato monopolizzato
      Il mondo dell'it va avanti e la sua storia
      la scrive Microsoft da 15 anni, tutto il
      resto conta e contera' zero.finchè un monopolio rimane tale, il monopolista avrà sempre il suo bel vantaggio su tutti gli altri attori del mercato.
      Se vogliamo creare una generazione di
      analfabeti informatici, abbiamo imboccato la
      strada giusta.questa è la balla + grossa di tutte: c'è più valore didattico nel semplice codice del kernel di Linux che in tutta la documentazione possibile di un qualsiasi programma del monopolista microsoft
      Grazie open source, grazie linux.
      Finche' ci sarete noi continueremo a
      guadagnare alle spalle dei vostri poveri
      supporters!questo finché durerà la posizione di monopolio dell'azienda straniera di cui ti vanti tanto.Ma ora il re è nudo: il monopolio è allo scoperto. Come ha dimostrato la vicenda del processo a microsoft (che la vede ancora "ai ferri" dopo la condanna per abuso di posizione dominante), non basta + venire a patti con qualcuno degli attori del mercato. Il monopolista ha sottratto mercato a TUTTI gli altri, e le denunce per abuso di posizione dominante fioccheranno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
        - Scritto da: zap
        questa è la balla + grossa di tutte: c'è più
        valore didattico nel semplice codice del
        kernel di Linux che in tutta la
        documentazione possibile di un qualsiasi
        programma del monopolista microsoftTi ricordi la professoressa della nostra ultima discussione? Credi che sia possibile darle in mano il codice del kernel e dirle "Toh, spiegalo ai ragazzi di prima liceo?"
        • Anonimo scrive:
          Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
          - Scritto da: Ciao


          - Scritto da: zap


          questa è la balla + grossa di tutte: c'è
          più

          valore didattico nel semplice codice del

          kernel di Linux che in tutta la

          documentazione possibile di un qualsiasi

          programma del monopolista microsoft

          Ti ricordi la professoressa della nostra
          ultima discussione? Credi che sia possibile
          darle in mano il codice del kernel e dirle
          "Toh, spiegalo ai ragazzi di prima liceo?"Naturalmente l'esempio del codice lo faccio per illustrare il caso particolare di chi vuole imparare il funzionamento interno di un sistema operativo.Il codice sorgente dei kernel dei sistemi operativi di microsoft non li avrai mai allo stesso modo e con la stessa libertà di studio, di uso, e di lavoro (anche), che hai con un sistema aperto.Vuoi negare la validità didattica di questa possibilità? Ti chiedo un _sì_ o un _no_ su questo punto, così da evitare una malcomprensione reciproca come nel messaggio cui facevi riferimento.Del resto LINUX è da sempre considerato "il SO dei programmatori", vista la mole di strumenti di programmazione che può vantare, e quindi la didattica dell'informatica va in discesa nei sistemi unix-like come LINUXLa tua professoressa "scarsa in computer" non mi sembra, peraltro, una persona che si possa prendere ad esempio, visto che dai sistemi win-like (da te ritenuti i + sempelci in assoluto) non cava molto, e sarebbe in imbarazzo anche con una calcolatrice. Se invece vogliamo parlare di un percorso didattico che impieghi software libero per persone normal-dotate (o normal-volonterose), affermo che non esiste alcuna difficoltà a organizzare le strutture didattiche utili a coadiuvare le lezioni, e che l'utilizzo del software libero non comporta MAGGIORI difficoltà alla coppia insegnante-studente rispetto ai sistemi win-like.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!
      - Scritto da: Predator
      I professori in braghe di tela inizieranno a
      decantare le lodi dell'open source e di un
      sistema operativo obsoleto gia' negli anni
      80 Bah... Sotto molti punti di vista fino a due mesi fa il sistema operativo piu` venduto da microsoft era obsoleto anche per gli standard del 1970.Poi si e` diffuso linux e la nostra cara Microsoft ha deciso di dare un pizzico di innovazione vera (non quella del marketing) anche ai suoi utenti. Per paura che tutta questa innovazione spaventasse i suoi poveri piccoli utenti ha ricoperto il suo sistema operativo con uno strato di caramello blu, verde e rosso a cui ha messo nome Luna.Torna a giocare col cagnolino che ti fa da assistente. E buon divertimento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scuola italiana + linux: accoppiata vincente!

      La scuola italiana e' da sempre il regno
      dell'inutilita'. Vengono insegnate cose che
      una volta entrati nel mondo del lavoro non
      servono a nulla.1) sono d'accordo sull'inutilita...2) non c'e solo il lavoro...hai mai letto un libro solo per il piacere di leggere ???
      I professori in braghe di tela inizieranno a
      decantare le lodi dell'open source e di un
      sistema operativo obsoleto gia' negli anni
      80;-0)unix e stato pensato da gente seria per gente seria, uindows da barboni per barboni...ed e vero che di gente SERIA e con i CONTROCAZZI ne esiste ancora poca al giorno d'oggi purtroppo...
      cercando di dare un minimo di DIGNITA' al
      loro squallido lavoro e alla loro misera
      vita,insultare la gente vedo che ti riesce bene...
      mentre il vicino di casa li guardera'
      dall'alto del suo fuoristrada da 40mila ?embe e superiore solo perche sta piu in alto ???una macchina dovrebbe essere comprata per le sue caratterisctiche techniche non per il design e marca...
      e
      del suo lavoro SERIO E PRODUTTIVO serio ???hahhahahahahahhahahaahahahahahhaha ROTFL...produttivo ???hahahahhahahahahahahahahahahhahahaahma se siete tutto il giorno a giocare a prato fiorito...
      Tutti i bambocci che usciranno da li'
      sentendosi i padroni del mercato ed i nuovi
      "geni del computer"non tutti, ma tra di loro qualcuno ingamba ci sara...
      sbatteranno la testa
      contro la' realta': Microsoft, padrona e
      dominatrice del mercato da decenni continua
      ad innovare e sfornare prodotti che gli
      altri si sognanom$ e superiore a unix solo nella multimedialita...e mac e superiore a uindows in multimedialita...
      e i genietti del computer
      finiranno a spaccarsi la schiena in una
      catena di montaggio o saranno costretti a
      comprarsi l'msvc e studiare ancora,si perche se non ci fosse qualcuno che (per qualche strana ragione) lavora li voi non andrette in giro con la macchina da chissa quanti milliardi...
      mentre
      altri saranno gia' al lavoro e gli
      passeranno avanti.gia papi mi dai 100.000 ??? mammi mi intesti a mio nome la quota dell'azienda di papa, cosi lo rovino ???
      Il mondo dell'it va avanti e la sua storia
      la scrive Microsoft da 15 anni, tutto il
      resto conta e contera' zero.vedremo...
      Mentre il ragazzetto prendera' un 5 ad
      informatica perche' ancora non riesce a
      capire a cosa serve il comando ls,ci vuole tanto per capire...
      il figlio
      del vicino alla scuola privata gia' avra'
      imprato a fare un database.non diciamo buttanate...
  • Anonimo scrive:
    Niente estremismi, please
    "... Al riguardo abbiamo potuto constatare che l'uso del software proprietario monopolistico ingenera negli alunni dogmatismo e oscurantismo, oltre a privare i docenti della libertà d'insegnamento. ..."Questa frase mi sembra alquanto esagerata (e anche altre nel testo). Penso che per essere ascoltati si debbano un attimo abbandonare questi toni esasperati, altrimenti l'interlocutore può a ragione pensare di trovarsi di fonte a degli 'estremisti' dell'informatica, e quindi ignorarli.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente estremismi, please
      I docenti della scuola italiana dovrebbero avere la liberta' (se non l'obbligo) di andare a zappare la terra.
      "... Al riguardo abbiamo potuto constatare
      che l'uso del software proprietario
      monopolistico ingenera negli alunni
      dogmatismo e oscurantismo, oltre a privare i
      docenti della libertà d'insegnamento. ..."
      • Anonimo scrive:
        Re: Niente estremismi, please
        certo tu saresti un pessimo insegnante: non avendo mai lavorato non sapresti fare nemmeno quello
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente estremismi, please
      - Scritto da: Michele[frase]

      Questa frase mi sembra alquanto esagerata (e
      anche altre nel testo)io credo che invece di dire che ti sembra esagerata dovresti dire perché.Io penso che l'autore ti risponderebbe con esempi.per esempio vedo molta gente dello stampo mac fare lo stesso.e non sa distinguere hard disk dalla ram.dogmatismo = non mettere mai in discussione ciò che ti ha detto uno che "Certified".Sono TUTTI certified coloro che approdano e proseguono nel mondo OpenSource, perché possono verificare: niente dogmi, niente oscurantismo = tutto in chiaro.Quante persone invece, tra il serio e il faceto per fortuna, approdano con MS a frasi tipo "l'informatica non è mica una scienza esatta!" ... solo perché il blue screen of death imperversa ... oppure perchè tutto si inchioda... eh ... ma basta riavviare.Cosa che ha fatto diventare un dogma le 3 leggi dell'informatica (spegniaccendi, disinstallareinstalla, staccalaspinariattaccalapina) ... uno che ha che fare con OpenSource ha essenzialmente a che fare con "source" e quindi spiega, non dice "mah!". Penso che per essere
      ascoltati si debbano un attimo abbandonare
      questi toni esasperati, altrimenti
      l'interlocutore può a ragione pensare di
      trovarsi di fonte a degli 'estremisti'
      dell'informatica, e quindi ignorarli.in generale ti darei anche ragione... se tu motivassi.Ma soprattutto qui si parla di livello accademico e quindi ... "estremisti" della propria materia: ciò che deve essere OGNI buono studente di qualsiasi cosa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Niente estremismi, please
      - Scritto da: Michele
      "... Al riguardo abbiamo potuto constatare
      che l'uso del software proprietario
      monopolistico ingenera negli alunni
      dogmatismo e oscurantismo, oltre a privare i
      docenti della libertà d'insegnamento. ..."

      Questa frase mi sembra alquanto esagerata (e
      anche altre nel testo). Penso che per essere
      ascoltati si debbano un attimo abbandonare
      questi toni esasperati, altrimenti
      l'interlocutore può a ragione pensare di
      trovarsi di fonte a degli 'estremisti'
      dell'informatica, e quindi ignorarli.LINUX non è "estremismo".LINUX è OPEN, è apertura delle menti.L' estremismo frittata spiaccicata l'ha attuato il DRAGA.
  • Anonimo scrive:
    Linux, ma non solo!
    Tengo ad informare coloro che ne sono all'oscuro che, sebbene l'articolo verta su un singolo sistema per dare un esempio di alternativa "opportuna" (free, open source, ecc) ai prodotti Microsoft, GNU/Linux NON e` l'unica possibilita`, e IMHO neppure la migliore.In particolare, i sistemi BSD (Free, Net e Open), anche loro open source, godono di una maggiore anzianita`, compatibilita`, sicurezza, stabilita` e spettro di macchine supportate.La mia opinione per il caso specifico, l'introduzione come strumenti didattici, e` per ritenere molto piu` importante la funzionalita` (mancanza di problemi di gestione, sicurezza, stabilita`) che la notorieta` (GNU/Linux e` famoso, ma ha problemi di stabilita`, sicurezza, compatibilita`, ed ha TROPPE distribuzioni).Ovviamente siete liberi di dissentire (liberta` di opinione... ah, che bella :)Buona vita!
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux, ma non solo!
      Bravo!!! Perche' limitarsi a linsux?Ci sono altre schifezze inutili da insegnare ai nostri "cari" ragazzi. Se devono fare gli alternativi, che lo facciano per bene.Se devono vivere osessionati dalla lotta contro il sistema, perche' non mettergli in mano sistemi operativi veramente underground?A quando le nuove materie: "rasta" e "hip hop"?Leviamo italiano e matematica, casomai riuscissero a esprimersi o a fare di conto.Se vogliamo farci un piacere, allora assicuriamoci davvero che non trovino mai lavoro e siano degli ignoranti a vita. Linux purtroppo fa molto non basta.Ci vogliono altre schifezze open source per renderli inoffensivi, come giustamente hai detto.Difendiamo le nostre poltrone, il nostro msvc e i nostri soldi: OPEN SOURCE FOR AN OPEN SCHOOL!- Scritto da: LraiseR
      Tengo ad informare coloro che ne sono
      all'oscuro che, sebbene l'articolo verta su
      un singolo sistema per dare un esempio di
      alternativa "opportuna" (free, open source,
      ecc) ai prodotti Microsoft, GNU/Linux NON e`
      l'unica possibilita`, e IMHO neppure la
      migliore.
      In particolare, i sistemi BSD (Free, Net e
      Open), anche loro open source, godono di una
      maggiore anzianita`, compatibilita`,
      sicurezza, stabilita` e spettro di macchine
      supportate.

      La mia opinione per il caso specifico,
      l'introduzione come strumenti didattici, e`
      per ritenere molto piu` importante la
      funzionalita` (mancanza di problemi di
      gestione, sicurezza, stabilita`) che la
      notorieta` (GNU/Linux e` famoso, ma ha
      problemi di stabilita`, sicurezza,
      compatibilita`, ed ha TROPPE distribuzioni).
      Ovviamente siete liberi di dissentire
      (liberta` di opinione... ah, che bella :)

      Buona vita!
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux, ma non solo!
        Ma tutte ste cazzate ti vengono spontanee o per dirle prima ci devi pensare un po' sopra ?Dimenticavo di dirti che i tuoi luoghi comuni viaggiano su internet anche grazie a sw open source. Sii coerente, salva la tua poltrona (e la tua reputazione): evita di usare internet.- Scritto da: Predator
        Bravo!!! Perche' limitarsi a linsux?
        Ci sono altre schifezze inutili da insegnare
        ai nostri "cari" ragazzi. Se devono fare gli
        alternativi, che lo facciano per bene.
        Se devono vivere osessionati dalla lotta
        contro il sistema, perche' non mettergli in
        mano sistemi operativi veramente
        underground?

        A quando le nuove materie: "rasta" e "hip
        hop"?
        Leviamo italiano e matematica, casomai
        riuscissero a esprimersi o a fare di conto.

        Se vogliamo farci un piacere, allora
        assicuriamoci davvero che non trovino mai
        lavoro e siano degli ignoranti a vita. Linux
        purtroppo fa molto non basta.
        Ci vogliono altre schifezze open source per
        renderli inoffensivi, come giustamente hai
        detto.

        Difendiamo le nostre poltrone, il nostro
        msvc e i nostri soldi: OPEN SOURCE FOR AN
        OPEN SCHOOL!

        - Scritto da: LraiseR

        Tengo ad informare coloro che ne sono

        all'oscuro che, sebbene l'articolo verta
        su

        un singolo sistema per dare un esempio di

        alternativa "opportuna" (free, open
        source,

        ecc) ai prodotti Microsoft, GNU/Linux NON
        e`

        l'unica possibilita`, e IMHO neppure la

        migliore.

        In particolare, i sistemi BSD (Free, Net e

        Open), anche loro open source, godono di
        una

        maggiore anzianita`, compatibilita`,

        sicurezza, stabilita` e spettro di
        macchine

        supportate.



        La mia opinione per il caso specifico,

        l'introduzione come strumenti didattici,
        e`

        per ritenere molto piu` importante la

        funzionalita` (mancanza di problemi di

        gestione, sicurezza, stabilita`) che la

        notorieta` (GNU/Linux e` famoso, ma ha

        problemi di stabilita`, sicurezza,

        compatibilita`, ed ha TROPPE
        distribuzioni).

        Ovviamente siete liberi di dissentire

        (liberta` di opinione... ah, che bella :)



        Buona vita!
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux, ma non solo!
          Perche' dovrei smettere?Faccio 10 click e ho gia' una form per il database.Magari voi dvoreste preoccuparvi di migliorare balocchinux/giocattolinux prima di permettervi di alzare la voce contro gates e microsoft, invece siete sempre qui a lottare coi mulini a vento.Bah. Da una parte l'uomo piu' ricco del mondo, dall'altra un gruppo di pezzenti con il pallino dlla rivoluzione. Secondo voi chi vi assicurera' lavoro e prosperita'?- Scritto da: TeX
          Ma tutte ste cazzate ti vengono spontanee o
          per dirle prima ci devi pensare un po' sopra
          ?

          Dimenticavo di dirti che i tuoi luoghi
          comuni viaggiano su internet anche grazie a
          sw open source. Sii coerente, salva la tua
          poltrona (e la tua reputazione): evita di
          usare internet.


          - Scritto da: Predator

          Bravo!!! Perche' limitarsi a linsux?

          Ci sono altre schifezze inutili da
          insegnare

          ai nostri "cari" ragazzi. Se devono fare
          gli

          alternativi, che lo facciano per bene.

          Se devono vivere osessionati dalla lotta

          contro il sistema, perche' non mettergli
          in

          mano sistemi operativi veramente

          underground?



          A quando le nuove materie: "rasta" e "hip

          hop"?

          Leviamo italiano e matematica, casomai

          riuscissero a esprimersi o a fare di
          conto.



          Se vogliamo farci un piacere, allora

          assicuriamoci davvero che non trovino mai

          lavoro e siano degli ignoranti a vita.
          Linux

          purtroppo fa molto non basta.

          Ci vogliono altre schifezze open source
          per

          renderli inoffensivi, come giustamente hai

          detto.



          Difendiamo le nostre poltrone, il nostro

          msvc e i nostri soldi: OPEN SOURCE FOR AN

          OPEN SCHOOL!



          - Scritto da: LraiseR


          Tengo ad informare coloro che ne sono


          all'oscuro che, sebbene l'articolo
          verta

          su


          un singolo sistema per dare un esempio
          di


          alternativa "opportuna" (free, open

          source,


          ecc) ai prodotti Microsoft, GNU/Linux
          NON

          e`


          l'unica possibilita`, e IMHO neppure la


          migliore.


          In particolare, i sistemi BSD (Free,
          Net e


          Open), anche loro open source, godono
          di

          una


          maggiore anzianita`, compatibilita`,


          sicurezza, stabilita` e spettro di

          macchine


          supportate.





          La mia opinione per il caso specifico,


          l'introduzione come strumenti
          didattici,

          e`


          per ritenere molto piu` importante la


          funzionalita` (mancanza di problemi di


          gestione, sicurezza, stabilita`) che la


          notorieta` (GNU/Linux e` famoso, ma ha


          problemi di stabilita`, sicurezza,


          compatibilita`, ed ha TROPPE

          distribuzioni).


          Ovviamente siete liberi di dissentire


          (liberta` di opinione... ah, che bella
          :)





          Buona vita!
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            Guarda che io non sto lottando con nessuno. Per me puoi usare il s.o. che preferisci.Sei tu che stai insultanto a destra e a manca.A proposito continua a considerare pezzente chi la pensa come te (ovviamente sui s.o., che la "Rivoluzione" centra poco con l'informatica) e a calarti le braghe di fronte all'"uomo più ricco del mondo" e farai strada nella vita.... - Scritto da: Predator
            Perche' dovrei smettere?
            Faccio 10 click e ho gia' una form per il
            database.
            Magari voi dvoreste preoccuparvi di
            migliorare balocchinux/giocattolinux prima
            di permettervi di alzare la voce contro
            gates e microsoft, invece siete sempre qui a
            lottare coi mulini a vento.

            Bah. Da una parte l'uomo piu' ricco del
            mondo, dall'altra un gruppo di pezzenti con
            il pallino dlla rivoluzione. Secondo voi chi
            vi assicurera' lavoro e prosperita'?

            - Scritto da: TeX

            Ma tutte ste cazzate ti vengono spontanee
            o

            per dirle prima ci devi pensare un po'
            sopra

            ?



            Dimenticavo di dirti che i tuoi luoghi

            comuni viaggiano su internet anche grazie
            a

            sw open source. Sii coerente, salva la tua

            poltrona (e la tua reputazione): evita di

            usare internet.





            - Scritto da: Predator


            Bravo!!! Perche' limitarsi a linsux?


            Ci sono altre schifezze inutili da

            insegnare


            ai nostri "cari" ragazzi. Se devono
            fare

            gli


            alternativi, che lo facciano per bene.


            Se devono vivere osessionati dalla
            lotta


            contro il sistema, perche' non
            mettergli

            in


            mano sistemi operativi veramente


            underground?





            A quando le nuove materie: "rasta" e
            "hip


            hop"?


            Leviamo italiano e matematica, casomai


            riuscissero a esprimersi o a fare di

            conto.





            Se vogliamo farci un piacere, allora


            assicuriamoci davvero che non trovino
            mai


            lavoro e siano degli ignoranti a vita.

            Linux


            purtroppo fa molto non basta.


            Ci vogliono altre schifezze open source

            per


            renderli inoffensivi, come giustamente
            hai


            detto.





            Difendiamo le nostre poltrone, il
            nostro


            msvc e i nostri soldi: OPEN SOURCE FOR
            AN


            OPEN SCHOOL!





            - Scritto da: LraiseR



            Tengo ad informare coloro che ne
            sono



            all'oscuro che, sebbene l'articolo

            verta


            su



            un singolo sistema per dare un
            esempio

            di



            alternativa "opportuna" (free, open


            source,



            ecc) ai prodotti Microsoft,
            GNU/Linux

            NON


            e`



            l'unica possibilita`, e IMHO
            neppure la



            migliore.



            In particolare, i sistemi BSD (Free,

            Net e



            Open), anche loro open source,
            godono

            di


            una



            maggiore anzianita`, compatibilita`,



            sicurezza, stabilita` e spettro di


            macchine



            supportate.







            La mia opinione per il caso
            specifico,



            l'introduzione come strumenti

            didattici,


            e`



            per ritenere molto piu` importante
            la



            funzionalita` (mancanza di problemi
            di



            gestione, sicurezza, stabilita`)
            che la



            notorieta` (GNU/Linux e` famoso, ma
            ha



            problemi di stabilita`, sicurezza,



            compatibilita`, ed ha TROPPE


            distribuzioni).



            Ovviamente siete liberi di
            dissentire



            (liberta` di opinione... ah, che
            bella

            :)







            Buona vita!
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            - Scritto da: Predator
            Perche' dovrei smettere?
            Faccio 10 click e ho gia' una form per il
            database.
            Magari voi dvoreste preoccuparvi di
            migliorare balocchinux/giocattolinux prima
            di permettervi di alzare la voce contro
            gates e microsoft, invece siete sempre qui a
            lottare coi mulini a vento.

            Bah. Da una parte l'uomo piu' ricco del
            mondo, dall'altra un gruppo di pezzenti con
            il pallino dlla rivoluzione. Secondo voi chi
            vi assicurera' lavoro e prosperita'? pero' i tuoi click sul web vengono gestiti da "software libero"per es: libero.it usa linux yahoo.com usa freeBSDe tin.it usa Solaris mica win*
            - Scritto da: TeX

            Ma tutte ste cazzate ti vengono spontanee
            o

            per dirle prima ci devi pensare un po'
            sopra

            ?



            Dimenticavo di dirti che i tuoi luoghi

            comuni viaggiano su internet anche grazie
            a

            sw open source. Sii coerente, salva la tua

            poltrona (e la tua reputazione): evita di

            usare internet.





            - Scritto da: Predator


            Bravo!!! Perche' limitarsi a linsux?


            Ci sono altre schifezze inutili da

            insegnare


            ai nostri "cari" ragazzi. Se devono
            fare

            gli


            alternativi, che lo facciano per bene.


            Se devono vivere osessionati dalla
            lotta


            contro il sistema, perche' non
            mettergli

            in


            mano sistemi operativi veramente


            underground?





            A quando le nuove materie: "rasta" e
            "hip


            hop"?


            Leviamo italiano e matematica, casomai


            riuscissero a esprimersi o a fare di

            conto.





            Se vogliamo farci un piacere, allora


            assicuriamoci davvero che non trovino
            mai


            lavoro e siano degli ignoranti a vita.

            Linux


            purtroppo fa molto non basta.


            Ci vogliono altre schifezze open source

            per


            renderli inoffensivi, come giustamente
            hai


            detto.





            Difendiamo le nostre poltrone, il
            nostro


            msvc e i nostri soldi: OPEN SOURCE FOR
            AN


            OPEN SCHOOL!





            - Scritto da: LraiseR



            Tengo ad informare coloro che ne
            sono



            all'oscuro che, sebbene l'articolo

            verta


            su



            un singolo sistema per dare un
            esempio

            di



            alternativa "opportuna" (free, open


            source,



            ecc) ai prodotti Microsoft,
            GNU/Linux

            NON


            e`



            l'unica possibilita`, e IMHO
            neppure la



            migliore.



            In particolare, i sistemi BSD (Free,

            Net e



            Open), anche loro open source,
            godono

            di


            una



            maggiore anzianita`, compatibilita`,



            sicurezza, stabilita` e spettro di


            macchine



            supportate.







            La mia opinione per il caso
            specifico,



            l'introduzione come strumenti

            didattici,


            e`



            per ritenere molto piu` importante
            la



            funzionalita` (mancanza di problemi
            di



            gestione, sicurezza, stabilita`)
            che la



            notorieta` (GNU/Linux e` famoso, ma
            ha



            problemi di stabilita`, sicurezza,



            compatibilita`, ed ha TROPPE


            distribuzioni).



            Ovviamente siete liberi di
            dissentire



            (liberta` di opinione... ah, che
            bella

            :)







            Buona vita!
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            - Scritto da: Predator
            Perche' dovrei smettere?
            Faccio 10 click e ho gia' una form per il
            database.Perche' stai dciendo una marea di idiozzie.I *BSD sono tra i S.O. piu' stabili al mondo, oltre che tra i piu' evoluti. Si, esatto, evoluti. Sai non e' dal colore del desktop che si misura l'evoluzione dei S.O.Se non era per gli stack BSD il tuo caro Win-crashXX stava messo d'avvero male.Ti ricordo che HotMail fin che stava al 100% su BSD andava alla grande, adesso...
            Magari voi dvoreste preoccuparvi di
            migliorare balocchinux/giocattolinux prima
            di permettervi di alzare la voce contro
            gates e microsoft, invece siete sempre qui a
            lottare coi mulini a vento.

            Bah. Da una parte l'uomo piu' ricco del
            mondo, dall'altra un gruppo di pezzenti con
            il pallino dlla rivoluzione. Secondo voi chi
            vi assicurera' lavoro e prosperita'?Mancare di rispetto e offendere proprio non e' il modo di rivolgersi a chi la pensa diversamente da te.Scegliere la soluzione piu' semplice non e' la soluzione e' quello che fa piu' comodo, comunque da uno arrogante come te non ci si puo' certo aspettare troppo...Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            Secondo te se io devo vendere qualcosa e' meglio che abbia un target del 99% del mercato o dell'1%?Secondo te se devo fare 10 cose diverse col pc devo installarmi 10 os o e' meglio se ne metto uno che fa tutto?Secondo te se devo mettere su un server prendo un sistema win32 che mi fa anche il caffe'? Non e' meglio se prendo balocchinux che fa 2 cose e non costa nulla?Se secondo te tutto il mondo ammnistra reti?Complimenti per la perspicacia, ma per come la vedo io il 99% degli utenti e degli sviluppatori usa il sistema che fa al meglio il 99% delle cose, per l'altro 1% si usano altri strumenti.Tu pulisci il cesso con la spazzola del cesso o con lo spazzolino? Credo con il primo perche' PER QUEL LAVORO e' lo strumento piu' adatto. Cio' non toglie che gli spazzolini sono piu' evoluti perche' ci sono anche quelli elettrici. La spazzola del cesso invece e' tale e quale a 30 anni fa.Poi questa favoletta dei sistemi evoluti mi fa ridere. Evoluti di cosa? Win32 e' molto piu' evoluto di qualunque *nix. La struttura dell'os privilegia soltanto gli aspetti che nei '70 avevano importanza, ma che ora sono marginali.Prendi due macchine identiche e ben configurate e inizia a sparare poligoni... win32 E' E SARA' SEMPRE PIU' VELOCE DI QUALUNQUE UNIX, perche' la struttura di quest'ultimo NON PERMETTE DI TIRARE FUORI IL MEGLIO DA UNA SCHEDA 3D. E questo e' solo un esempio.Allora come la mettiamo? Il tuo bel sistemino supporta 4 periferiche e fa 2 cose senza impallarsi e in sicurezza. L'altro supporta tutto il supportabile, fa un mucchio d cose e va molto piu' veloce. Quale dei de e' il piu' evoluto?- Scritto da: Krecker
            - Scritto da: Predator

            Perche' dovrei smettere?

            Faccio 10 click e ho gia' una form per il

            database.

            Perche' stai dciendo una marea di idiozzie.
            I *BSD sono tra i S.O. piu' stabili al
            mondo, oltre che tra i piu' evoluti. Si,
            esatto, evoluti. Sai non e' dal colore del
            desktop che si misura l'evoluzione dei S.O.

            Se non era per gli stack BSD il tuo caro
            Win-crashXX stava messo d'avvero male.

            Ti ricordo che HotMail fin che stava al 100%
            su BSD andava alla grande, adesso...


            Magari voi dvoreste preoccuparvi di

            migliorare balocchinux/giocattolinux prima

            di permettervi di alzare la voce contro

            gates e microsoft, invece siete sempre
            qui a

            lottare coi mulini a vento.



            Bah. Da una parte l'uomo piu' ricco del

            mondo, dall'altra un gruppo di pezzenti
            con

            il pallino dlla rivoluzione. Secondo voi
            chi

            vi assicurera' lavoro e prosperita'?

            Mancare di rispetto e offendere proprio non
            e' il modo di rivolgersi a chi la pensa
            diversamente da te.

            Scegliere la soluzione piu' semplice non e'
            la soluzione e' quello che fa piu' comodo,
            comunque da uno arrogante come te non ci si
            puo' certo aspettare troppo...


            Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            - Scritto da: Predator......
            Secondo te se devo mettere su un server
            prendo un sistema win32 che mi fa anche il
            caffe'? Non e' meglio se prendo balocchinux
            che fa 2 cose e non costa nulla?Normalmente uno non utilizza un server per fare il caffè...........
            Poi questa favoletta dei sistemi evoluti mi
            fa ridere. Evoluti di cosa? Win32 e' molto
            piu' evoluto di qualunque *nix. La struttura
            dell'os privilegia soltanto gli aspetti che
            nei '70 avevano importanza, ma che ora sono
            marginali.Ad esempio ?Su dimmi...Continua a dimostrare la tua ignoranza..Quali sarebbero gli aspetti importanti negli anni 70 e marginali oggi ? Quegli stessi aspetti che M$ è riuscita ad affrontare solo negli anni 90 ?Dai dimmi quali sono questi aspetti, che sono curioso...
            Prendi due macchine identiche e ben
            configurate e inizia a sparare poligoni...
            win32 E' E SARA' SEMPRE PIU' VELOCE DI
            QUALUNQUE UNIX, perche' la struttura di
            quest'ultimo NON PERMETTE DI TIRARE FUORI IL
            MEGLIO DA UNA SCHEDA 3D. E questo e' solo un
            esempio.Ho capito ora quali sono il 99% delle applicazioni così importanti su computer.....
            Allora come la mettiamo? Il tuo bel
            sistemino supporta 4 periferiche e fa 2 cose
            senza impallarsi e in sicurezza. L'altroLa sicurezza e l'affidabilità....Sono questi gli aspetti importanti negli anni '70 ma marginali oggi ?Certo, per giocare .....
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            Ah, perche' secondo te se uno fa grafica 2d/3d gli interessa la sicurezza su internet?Sta sconnesso e lavora.Perche' se uno sviluppa un'applicazione gli interessa la sicurezza?Sta sconnesso e lavora.Perche' se uno deve fare musica gli interessa la sicurezza?Sta sconnesso e lavora.Come funziona bene giocattolinux su athlon che ci hanno messo un anno e mezzo per accorgersi di un bug sul paging che MS aveva risolto a settwembre 2000.... ahahahah la velocita' del free software nel correggere i problemi e' disarmante. Ti entrano e ti razziano via tutto e poi dopo un anno esce la nuove versione... eheheheheh :)E riguardo all'affidabilita', prendi un driver buggato come capita spesso su win32 e portalo pari pari su giocattolinux. Sai che succede? Te lo dico io: BOOOM! E non tirare fuori la favola dei thread che non impallano la macchina. Se ti pianto la scheda video voglio vedere cosa succede al tuo server e ai tuoi clienti utonti.Secondo voi che sognate di diventare sysadmin meglio supportare solo 3 periferiche, almeno si puo' offendere win32 dal basso di balocchinux...Il mondo non e' fatto di sysadmin, caspita!Siete una minoranza e come tale dovete portare rispetto a chi produce software e non campa come voi fornendo servizi agli utonti!- Scritto da: TeX
            La sicurezza e l'affidabilità....
            Sono questi gli aspetti importanti negli
            anni '70 ma marginali oggi ?

            Certo, per giocare .....


          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            - Scritto da: Predator
            Ah, perche' secondo te se uno fa grafica
            2d/3d gli interessa la sicurezza su
            internet?
            Sta sconnesso e lavora.
            Perche' se uno sviluppa un'applicazione gli
            interessa la sicurezza?
            Sta sconnesso e lavora.
            Perche' se uno deve fare musica gli
            interessa la sicurezza?
            Sta sconnesso e lavora.

            Come funziona bene giocattolinux su athlon
            che ci hanno messo un anno e mezzo per
            accorgersi di un bug sul paging che MS aveva
            risolto a settwembre 2000.... ahahahah la
            velocita' del free software nel correggere i
            problemi e' disarmante. Ti entrano e ti
            razziano via tutto e poi dopo un anno esce
            la nuove versione... eheheheheh :)

            E riguardo all'affidabilita', prendi un
            driver buggato come capita spesso su win32 e
            portalo pari pari su giocattolinux. Sai che
            succede? Te lo dico io: BOOOM! E non tirare
            fuori la favola dei thread che non impallano
            la macchina. Se ti pianto la scheda video
            voglio vedere cosa succede al tuo server e
            ai tuoi clienti utonti.

            Secondo voi che sognate di diventare
            sysadmin meglio supportare solo 3
            periferiche, almeno si puo' offendere win32
            dal basso di balocchinux...

            Il mondo non e' fatto di sysadmin, caspita!
            Siete una minoranza e come tale dovete
            portare rispetto a chi produce software e
            non campa come voi fornendo servizi agli
            utonti!Ma torna a giocare coglione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            - Scritto da: Predator
            Ah, perche' secondo te se uno fa grafica
            2d/3d gli interessa la sicurezza su
            internet?si se quando si connette magari per "CONDIVIDERE":-) il suo lavoro un worm gli pialla la macchina
            Sta sconnesso e lavora.
            Perche' se uno sviluppa un'applicazione gli
            interessa la sicurezza?idem
            Sta sconnesso e lavora.
            Perche' se uno deve fare musica gli
            interessa la sicurezza?
            Sta sconnesso e lavora.vedi sopra
            Come funziona bene giocattolinux su athlon
            che ci hanno messo un anno e mezzo per
            accorgersi di un bug sul paging che MS aveva
            risolto a settwembre 2000.... ahahahah la
            velocita' del free software nel correggere i
            problemi e' disarmante. Ti entrano e ti
            razziano via tutto e poi dopo un anno esce
            la nuove versione... eheheheheh :)

            E riguardo all'affidabilita', prendi un
            driver buggato come capita spesso su win32 e
            portalo pari pari su giocattolinux. Sai che
            succede? Te lo dico io: BOOOM! E non tirare
            fuori la favola dei thread che non impallano
            la macchina. Se ti pianto la scheda video
            voglio vedere cosa succede al tuo server e
            ai tuoi clienti utonti.1 spiegami come fai a "portare pari pari un driver da win32 a linux"2 da quando un server ha bisogno della scheda video e magari di un'interfaccia grafica, quella forse serve a win2k per far vedere al sysadmin utonto l'ombra sotto la freccina del mouse, su un server linux o unix l'accelerazione 3d mica ti serve
            Secondo voi che sognate di diventare
            sysadmin meglio supportare solo 3
            periferiche, almeno si puo' offendere win32
            dal basso di balocchinux...Il supporto delle periferiche sta aumentando di giorno in giorno, e cmq sia su un server è meglio supportare tre periferiche bene che 2000 a cavolo, un server deve funzionare. sul piano desktop è un altro discorso, secondo me linux non è ancora maturo x il desktop, sta crescendo ma non è ancora pronto
            Il mondo non e' fatto di sysadmin, caspita!
            Siete una minoranza e come tale dovete
            portare rispetto a chi produce software e
            non campa come voi fornendo servizi agli
            utonti!Se puoi usare internet devi ringraziare anche loro altrimenti trasferisciti su The Microsoft Network, la internet privata di M$, oh paron è morta scusami
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            - Scritto da: pikappa
            si se quando si connette magari per
            "CONDIVIDERE":-) il suo lavoro un worm gli
            pialla la macchinaBeh, se uno e scemo e' scemo. Chi usa win32 sa che il sistema lo protegge fino ad un certo punto e prende le dovute precauzioni, se non lo fa sono problemi suoi.
            1 spiegami come fai a "portare pari pari un
            driver da win32 a linux"Te lo spiego subito. Driver ultragrahic opengl 1.x e' buggato. Quando deve disegnare un fan c'e' un'errore che finsice per continuare a mandare comandi ambigui alla scheda finche' questa non si blocca.Il solito team fa anche il driver per linux e quella parte che si interfaccia con opengl ed e' scritta in c+asm non viene minimamente toccata perche' e' indipendente all'os.Finche' non ci si accorge dell'errore qualunque sistema che usi quel driver si pianta. Moltiplica per la quantita' di schede che escono e il numero di release per driver e scopri che almeno un 50% dei crash sono dovuti a questo.
            2 da quando un server ha bisogno della
            scheda video e magari di un'interfaccia
            grafica, quella forse serve a win2k per far
            vedere al sysadmin utonto l'ombra sotto la
            freccina del mouse, su un server linux o
            unix l'accelerazione 3d mica ti serve La soluzione al problema non e' che il server non ha l'interfaccia grafica. La soluzione al problema e' ammettere che un server sfrutta molte meno risorse di un pc sul quale si sviluppa un'applicazione, quindi le possibilita' che ci siano dei problemi di driver sono molto minori.Quindi non ha senso offendere win32 per i crash, perche' dovendo fare molte piu' cose e' possibile che i driver non siano a posto, cosa che in ambito server non esiste.
            Il supporto delle periferiche sta aumentando
            di giorno in giorno, e cmq sia su un server
            è meglio supportare tre periferiche bene che
            2000 a cavolo, un server deve funzionare.
            sul piano desktop è un altro discorso,
            secondo me linux non è ancora maturo x il
            desktop, sta crescendo ma non è ancora
            pronto Ok. Sei il primo in 50 messaggi che fa questo discorso. Mi chiedo perche' allora gli altri 49 continuano ad avercela con win32 quando e' CHIARO che sul mercato desktop e quindi per certe professioni win32 ha un vantaggio enorme.Io mi lamento del software della nasa che non e' win32? Mi lamento dei milioni di server apache in giro per il mondo? NO. Perche' voi (tu escluso) vi lamentate dei desktop win32?
            Se puoi usare internet devi ringraziare
            anche loro altrimenti trasferisciti su The
            Microsoft Network, la internet privata di
            M$, oh paron è morta scusami Beh, il fatto che il mondo non sia fatto di sysadmin non vuol dire che non li rispetto. Mi sembra pero' eccessivo parlare di sistemi operativi prendendo come riferimento SEMPRE E COMUNQUE i sysadmin. E' come se arrivasse uno e cominciasse a spignere per il mac per la grafica 2d infamando tutto e tutti e rispondendo che esiste solo la grafica 2d.Io le mie ragioni le ho dette: win32 e' sul 99% dei desk e soddisfa le esigenze del 99% degli utenti (anche professionali). Se poi il supporto di rete e' scadente mi sembra del tutto marginale rispetto alle esigenze comuni. Non parto dalle esigenze di una categoria ristretta per poi generalizzare e puntare il dito sul mercato desktop...Se qualcuno pensa che sia possibile scrivere un os che fa tutto meglio di tutti gli altri allora che inizi a scriverselo o vada a farsi curare...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!

            La soluzione al problema non e' che il
            server non ha l'interfaccia grafica. La
            soluzione al problema e' ammettere che un
            server sfrutta molte meno risorse di un pc
            sul quale si sviluppa un'applicazione,
            quindi le possibilita' che ci siano dei
            problemi di driver sono molto minori.
            Quindi non ha senso offendere win32 per i
            crash, perche' dovendo fare molte piu' cose
            e' possibile che i driver non siano a posto,
            cosa che in ambito server non esiste.ma, guarda.. io non usa il pc come server... o almeno non solo e io problemi di carash non ne ho.
            Ok. Sei il primo in 50 messaggi che fa
            questo discorso. Mi chiedo perche' allora
            gli altri 49 continuano ad avercela con
            win32 quando e' CHIARO che sul mercato
            desktop e quindi per certe professioni win32
            ha un vantaggio enorme.Io non ce l'ho proprio con nessuno... al max possono starmi sulle balle quelli che sparlano e offendono a destra e a manca.
            Io mi lamento del software della nasa che
            non e' win32? Mi lamento dei milioni di
            server apache in giro per il mondo? NO.
            Perche' voi (tu escluso) vi lamentate dei
            desktop win32?Chi sei e' lamentato??
            Io le mie ragioni le ho dette: win32 e' sul
            99% dei desk e soddisfa le esigenze del 99%
            degli utenti (anche professionali). Se poi
            il supporto di rete e' scadente mi sembra
            del tutto marginale rispetto alle esigenze
            comuni. Non parto dalle esigenze di una
            categoria ristretta per poi generalizzare e
            puntare il dito sul mercato desktop...Abbi pazienza che cosa e' che non puoi professionalmente fare su una macchina linux??Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!
            - Scritto da: Predator
            Ah, perche' secondo te se uno fa grafica
            2d/3d gli interessa la sicurezza su
            internet?Inizia a fare grafica con calcolo distribuito poi ne riparliamo.
            Se ti pianto la scheda video
            voglio vedere cosa succede al tuo server e
            ai tuoi clienti utonti.che succede?? dai ceh succede?? vuoi sapere ceh succede... che l'amministratore entra da remoto e aggiusta l'aggiustabile mentre gli utenti non si accorgono di nulla.Comunque su un server non troverai mai una scheda con driver complessi e bacati.
            Secondo voi che sognate di diventare
            sysadmin meglio supportare solo 3
            periferiche, almeno si puo' offendere win32
            dal basso di balocchinux...Snti chi parla, uno che giudica un SO dalle periferiche che supporta...Per curiosita' cosa hai che linux non supporta??
            Il mondo non e' fatto di sysadmin, caspita!
            Siete una minoranza e come tale dovete
            portare rispetto a chi produce software e
            non campa come voi fornendo servizi agli
            utonti!effettivamente c''e chi campa fornendo utonti.Io il rispetto lo porto a tutti...Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!

            win32 E' E SARA' SEMPRE PIU' VELOCE DI QUALUNQUE
            UNIX, perche' la struttura di quest'ultimo NON
            PERMETTE DI TIRARE FUORI IL MEGLIO DA UNA SCHEDA
            3D. E questo e' solo un esempio.OK mister so tutto, mai sentito parlare di "photon"? Well, è l'interfaccia grafica del QNX (derivato dello UNIX), probabilmente il SO accessibile a un utente normale (non è open source ma la personal edition è scaricabile gratuitamente) migliore al mondo per prestazioni.Questa era solo una premessa."Ma con Windows posso fare tutto". Beh con Linux puo fare *quasi* tutto e sai perché "quasi"? Semplicemente perché in molti settori non ci sono software disponibili all'altezza di quelli per Windows. Come quelli Adobe o quelli Macromedia. E' un merito della Microsoft o una colpa di di Linux, ciò? Direi nessuno dei due. Semplicemente Linux non è ancora emerso del tutto e sente il peso del "quasi monopolio" Microsoft, e ciò fa sì che alcune case SW siano ancora molto restie a creare versioni dei propri prodotti per Linux. Certo, Linux è molto scomodo alla MS, che cerca di boicottarlo in tutti i modi (si può forse negarlo?), sta guadagnando crescenti fette di mercato e diverse case cominciano ad appoggiarlo (Corel ad esempio)."Ma con Windows posso fare tutto"...il fatto che Linux dia merda a Windows come server non vuol dire che non possa dargliene in altri campi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux, ma non solo!

            Poi questa favoletta dei sistemi evoluti mi
            fa ridere. Evoluti di cosa? Win32 e' molto
            piu' evoluto di qualunque *nix. Bhe, se lo dici te deve proprio essere vero. Con tutte le spiegazioni che dai...
            La struttura
            dell'os privilegia soltanto gli aspetti che
            nei '70 avevano importanza, ma che ora sono
            marginali.Tipo?? La sicurezza e l'accessibilita' astratta alle risorse??
            Prendi due macchine identiche e ben
            configurate e inizia a sparare poligoni...
            win32 E' E SARA' SEMPRE PIU' VELOCE DI
            QUALUNQUE UNIX, perche' la struttura di
            quest'ultimo NON PERMETTE DI TIRARE FUORI IL
            MEGLIO DA UNA SCHEDA 3D. E questo e' solo un
            esempio.1) Ame quake ed unreal vanno decisamente piu' veloci sotto linux che sotto win.2) Linux non se la cava poi malaccio nelle elaborazioni grafiche... guarda cosa e' venuto fuori col "Signore degli anelli", tutto fatto in Maya su cluster linux.
            Allora come la mettiamo? Il tuo bel
            sistemino supporta 4 periferiche e fa 2 cose
            senza impallarsi e in sicurezza. L'altro
            supporta tutto il supportabile, tutto cio' che e' fatto per andare su di lui, non tutto il supportabile.
            fa un
            mucchio d cose e va molto piu' veloce. Ma non dire idiozie...
            Quale
            dei de e' il piu' evoluto?Te l'ho gia' detto... te deliri...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux, ma non solo!
      - Scritto da: LraiseR
      Tengo ad informare coloro che ne sono
      all'oscuro che, sebbene l'articolo verta su
      un singolo sistema per dare un esempio di
      alternativa "opportuna" (free, open source,
      ecc) ai prodotti Microsoft, GNU/Linux NON e`
      l'unica possibilita`, e IMHO neppure la
      migliore.
      In particolare, ... eccetera.ma se noti, l'articolista lo dichiara molto molto esplicitamente che non è "la migliore".
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux, ma non solo!
      - Scritto da: LraiseR
      Tengo ad informare coloro che ne sono
      all'oscuro che, sebbene l'articolo verta su
      un singolo sistema per dare un esempio di
      alternativa "opportuna" (free, open source,
      ecc) ai prodotti Microsoft, GNU/Linux NON e`
      l'unica possibilita`, e IMHO neppure la
      migliore.
      In particolare, i sistemi BSD (Free, Net e
      Open), anche loro open source, godono di una
      maggiore anzianita`, compatibilita`,
      sicurezza, stabilita` e spettro di macchine
      supportate.

      La mia opinione per il caso specifico,
      l'introduzione come strumenti didattici, e`
      per ritenere molto piu` importante la
      funzionalita` (mancanza di problemi di
      gestione, sicurezza, stabilita`) che la
      notorieta` (GNU/Linux e` famoso, ma ha
      problemi di stabilita`, sicurezza,
      compatibilita`, ed ha TROPPE distribuzioni).
      Ovviamente siete liberi di dissentire
      (liberta` di opinione... ah, che bella :)

      Buona vita!Tutto ciò che è OPEN SOURCE è bene accetto x lo sviluppo positivo della mente.
  • Anonimo scrive:
    SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
    Qualcuno finalmente anche nella SCUOLA e nella PUBBLICA AMMINISTRAZIONE comincia a chiedere ragione di tanto spreco non solo economico, ma anche di risorse mentali umane, e queste ultime sono immnesamente più importanti selle sia pur pesantissime ragioni economiche derivanti dal CLOSED.Ovviamente condivido appieno quanto afermato nell' articolo, specialmente quelle parti che interessano lo sviluppo mentale e didattico delle giovani menti degli allievi.Mi meraviglia positivamente che ci siano PROFESSORI simili nella nostra scuola e che facciano presente tanto bene gravissimi problemi legati all' INFORMATICA.Ovviamente, siete ABILI e ARRUOLATI.Alien.
    • Anonimo scrive:
      Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
      Bentornato!!!! 8-))))))))))))))
    • Anonimo scrive:
      Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
      ciao Alien! quanto mi sei mancato!!!in ogni caso stai tranquillo, secondo le previsioni del sommo sacerdote niente si muoverà finché dura questo governo (non voglio fare politica, ma avete mai pensato a come gli interessi dell'attuale classe dirigente siano legate a quelli delle multinazionali?)un saluto dall'abile e arruolatogodzilla
      • Anonimo scrive:
        Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
        Multinazionali, Multinazionali, Multinazionali.....evvero, sono un problema.Mica tutte però; diciamo la maggior parte, questo sì.Massimo profitto passando sui cadaveri dei loro dipendenti e degli umanoidi dove si installano a produrre, management con il pelo sullo stomaco da far vomitare anche un gorilla, insomma, gente poco raccomandabile anche se te la vedi sorridere in televisione a 32 denti.Posso essere d' accordo con te su questo governo, ma ti devo dire che anche i precedenti governi non hanno fatto molto per introdurre nella Pubblica Amministrazione o nelle scuole dei veri progarmmi SO/SW (ovvio che quando parlo di "veri programmi" intendo gli OPEN SOURCE).La Pubblica Amministrazione e la scuola dovrebbero essere OPEN e SHARED (nella conoscenza e nella distribuzione).Invece, nisbak, il DRAGASACCOCCE DI REDMOND viene ricevuto in pompa magna anche dal Presidente della Repubblica, la Banca d'Italia lo accoglie come un eroe e tutti pendono dalle sue labbra, labbra che noi conosciamo bene per le stronzate che eruttano.Ma direi di non esagerare in pessimismo, il vento dell' OPEN SOURCE ormai si è alzato e nessuno lo potrà più fermare per il semplice fatto che fa parte del lato buono della mente umana che alla lunga, anche se tra mille e mille difficoltà, cadute, impedimenti, alla fine emergerà.Possono esserci migliaia di morti, ma i sopravvissuti vincitori sarranno quelli proiettati verso il bene e verso lo sharing del sapere umano, quindi verso il prossimo, che è OPEN SOURCE.- Scritto da: godzilla
        ciao Alien! quanto mi sei mancato!!!

        in ogni caso stai tranquillo, secondo le
        previsioni del sommo sacerdote niente si
        muoverà finché dura questo governo (non
        voglio fare politica, ma avete mai pensato a
        come gli interessi dell'attuale classe
        dirigente siano legate a quelli delle
        multinazionali?)

        un saluto dall'abile e arruolato
        godzilla
        • Anonimo scrive:
          Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
          Mi dispiace distoglierti dal tuo mondo perfetto e bello dove tutti si dilettano con balocchinux 2.4567.8432.66.4.3.2.Ci sono guerre, stupri, omicidi, crimini di ogni genere. La bufala della morale e' alla fine, le religioni ce le ricordiamo solo per le guerre sante. Tutto questo va avanti da millenni.Credi che balocchinux possa in qualche modo fermare il dominio di Microsoft?E poi per creare cosa? Un mondo dove il 50% del tempo scarichi un'aggiornamento e l'altro 50% segui 100 forum per capire perche' non ti funziona una mazza?Tenetevi balocchinux e giacattolinux e quando vi sarete stancati di giocare col lego, passate alle costruzioni vere. Ve lo spieghiamo noi come si fa.- Scritto da: Alien
          Ma direi di non esagerare in pessimismo, il
          vento dell' OPEN SOURCE ormai si è alzato e
          nessuno lo potrà più fermare per il semplice
          fatto che fa parte del lato buono della
          mente umana che alla lunga, anche se tra
          mille e mille difficoltà, cadute,
          impedimenti, alla fine emergerà.
          Possono esserci migliaia di morti, ma i
          sopravvissuti vincitori sarranno quelli
          proiettati verso il bene e verso lo sharing
          del sapere umano, quindi verso il prossimo,
          che è OPEN SOURCE.
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
            - Scritto da: un co_____
            E poi per creare cosa? Un mondo dove il 50%
            del tempo scarichi un'aggiornamento e
            l'altro 50% segui 100 forum per capire
            perche' non ti funziona una mazza?ma scusa non eri PRO Microsoft? perché adesso giri il coltello nella piaga?
            Tenetevi balocchinux e giacattolinux e
            quando vi sarete stancati di giocare col
            lego, passate alle costruzioni vere. Ve lo
            spieghiamo noi come si fa.tu?ah, forse alludevi al PlayMobil. Mi sono sempre stati sulle balle quelli del PlayMobil... molto meglio il lego.Li capivi davvero come funzionavano le cose... costruivi.già.Comunque guarda i M$isti ... sempre a scaricare patch ... a diffondere virus ... a far sbrodolare i database ... a diffondere i dati di Hotmail ... a fare inguacchi con Verisign ... il cui direttore si becca un bluescreen mentre presenta un sistema operativo ....ha ha ha!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
        credi forse che rutelli o fassino si muoverebbero diversamente ?... io non credo propriose non sbaglio e' stato il precedente governo a far approvare la nostra cara legge sul diritto d'autore su pressione delle grosse software house(..una a caso...)Il buon vecchio berto forse... ma per fortuna e' in minoranza schiaccianteiniziative del genere temo che resteranno casi isolati
        • Anonimo scrive:
          Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
          Hai ragione.Anche i Governi di sinistra hanna MASSACRATO l' OPEN SOURCE in modo bieco e cieco.- Scritto da: Discreet
          credi forse che rutelli o fassino si
          muoverebbero diversamente ?

          ... io non credo proprio
          se non sbaglio e' stato il precedente
          governo a far approvare la nostra cara legge
          sul diritto d'autore su pressione delle
          grosse software house(..una a caso...)

          Il buon vecchio berto forse... ma per
          fortuna e' in minoranza schiacciante

          iniziative del genere temo che resteranno
          casi isolati
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
            - Scritto da: Alien
            Hai ragione.
            Anche i Governi di sinistra hanna MASSACRATO
            l' OPEN SOURCE in modo bieco e cieco.
            infatti, avallando il sistema delle "patenti informatiche", hanno di fatto sancito la sudditanza dell'IT ad un monopolista straniero.

            - Scritto da: Discreet

            credi forse che rutelli o fassino si

            muoverebbero diversamente ?



            ... io non credo proprio

            se non sbaglio e' stato il precedente

            governo a far approvare la nostra cara
            legge

            sul diritto d'autore su pressione delle

            grosse software house(..una a caso...)



            Il buon vecchio berto forse... ma per

            fortuna e' in minoranza schiacciante



            iniziative del genere temo che resteranno

            casi isolati
          • Anonimo scrive:
            politica sempre politica
            politica di destra o sinistra sempre pu%%%%%te!!!!!!!!!!!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
            Infatti adesso chi ha i soldi va alla scuola privata dove ti fanno studiare una cosa che serve e che e installata sul 99% dei pc, mentre i pezzenti della scuola pubblica per risparmiare due lire insegneranno a tuo figlio quello schifo di linsux omettendo di dirgli che nessuno lo usa e che quando dovra' trovarsi un lavoro gli rideranno in faccia?"No Microsoft? No Work!"Che vuoi di meglio da un governo di destra? Chi ha i soldi lavora e guadagna ancora di piu', chi non li ha rimarra' un analfabeta e un disoccupato. Mi sembra che il governo di destra abbia fatto il suo lavoro al 100%, e prendendosi anche gli applausi di quelli che si troveranno coi figli senza lavoro, cioe' di quelli come te e i tuoi amici.Becchi e bastonati, come si suol dire. Ma linux rincretinisce cosi' tanto?Torno al caro win32, non sai cosa ti perdi! ;)- Scritto da: Alien
            Hai ragione.
            Anche i Governi di sinistra hanna MASSACRATO
            l' OPEN SOURCE in modo bieco e cieco.
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
            Ah, dimenticavo: quando devo fare un colloquio di assunzione, io chiedo sempre al candidato se ha conoscenze di Unix.- Scritto da: Predator
            Infatti adesso chi ha i soldi va alla scuola
            privata dove ti fanno studiare una cosa che
            serve e che e installata sul 99% dei pc,
            mentre i pezzenti della scuola pubblica per
            risparmiare due lire insegneranno a tuo
            figlio quello schifo di linsux omettendo di
            dirgli che nessuno lo usa e che quando
            dovra' trovarsi un lavoro gli rideranno in
            faccia?

            "No Microsoft? No Work!"

            Che vuoi di meglio da un governo di destra?
            Chi ha i soldi lavora e guadagna ancora di
            piu', chi non li ha rimarra' un analfabeta e
            un disoccupato. Mi sembra che il governo di
            destra abbia fatto il suo lavoro al 100%, e
            prendendosi anche gli applausi di quelli che
            si troveranno coi figli senza lavoro, cioe'
            di quelli come te e i tuoi amici.

            Becchi e bastonati, come si suol dire. Ma
            linux rincretinisce cosi' tanto?
            Torno al caro win32, non sai cosa ti perdi!
            ;)


            - Scritto da: Alien

            Hai ragione.

            Anche i Governi di sinistra hanna
            MASSACRATO

            l' OPEN SOURCE in modo bieco e cieco.
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
            Common people version:Si, della serie che vado ad un colloquio per un posto da programmatore e mi chiedono: sai nuotare?Io dico: si ma che c'entra, devo programmare in piscina?E loro: no, tanto per rompere il ghiaccio, e' chiaro che non stiamo cercando un notatore.Traduco perche' la fine ironia non e' al vostro livello:Balocchinux users version:Si, della serie che vado ad un colloquio per un posto da programmatore e mi chiedono: conosci unix o balocchinux?Io dico: si ma che c'entra, devo programmare sotto balocchinux?E loro: no, tanto per rompere il ghiaccio, e' chiaro che non stiamo cercando un incompetente.- Scritto da: TeX
            Ah, dimenticavo: quando devo fare un
            colloquio di assunzione, io chiedo sempre al
            candidato se ha conoscenze di Unix.
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
            A) Non faccio il programmatore.B) Lavoro prevalentemente su Unix.Ma evidentemente la tua mente sopraffina non arriva a concepire che possa esistere qualche situazione un po' diversa dalla propria....- Scritto da: Predator
            Common people version:

            Si, della serie che vado ad un colloquio per
            un posto da programmatore e mi chiedono: sai
            nuotare?
            Io dico: si ma che c'entra, devo programmare
            in piscina?
            E loro: no, tanto per rompere il ghiaccio,
            e' chiaro che non stiamo cercando un
            notatore.

            Traduco perche' la fine ironia non e' al
            vostro livello:

            Balocchinux users version:

            Si, della serie che vado ad un colloquio per
            un posto da programmatore e mi chiedono:
            conosci unix o balocchinux?
            Io dico: si ma che c'entra, devo programmare
            sotto balocchinux?
            E loro: no, tanto per rompere il ghiaccio,
            e' chiaro che non stiamo cercando un
            incompetente.



            - Scritto da: TeX

            Ah, dimenticavo: quando devo fare un

            colloquio di assunzione, io chiedo sempre
            al

            candidato se ha conoscenze di Unix.
          • Anonimo scrive:
            Re: SONO MERAVIGLIATO, ESTEREFATTO!!!!
            - Scritto da: Predator
            Infatti adesso chi ha i soldi va alla scuola
            privata dove ti fanno studiare una cosa che
            serve e che e installata sul 99% dei pc,illegalmente.vedrai quando faranno il giro di vite quelli della finanza quanti freeware e quanti linux e staroffice cominceranno a girare... pensa anche a IBM ... un sacco di aziende che usano AS400 per le basi di dati, invece di interfacciarsi con il colabrindows, si interfacceranno con il FREE-LINUX (e bene, dato che hanno contribuito nello sviluppo)
            mentre i pezzenti della scuola pubblica per
            risparmiare due lire insegneranno a tuo
            figlio quello schifo di linsux omettendo di
            dirgli che nessuno lo usa e che quando
            dovra' trovarsi un lavoro gli rideranno in
            faccia?ci vediamo post-finanza.anzi, perché non mi dai l'indirizzino di dove lavori (ops, di dove giochi) così facciamo una verifichina?e dopo capiremo perché usi CrackDows
            "No Microsoft? No Work!"no-tessera? No-pane!(questa forse non ti giungerà sotto la cute)
            Che vuoi di meglio da un governo di destra?su questo sono d'accordo.meglio di così non si può proprio avere.è già tanto se abbiamo ancora il lavoro.
            Chi ha i soldi lavora e guadagna ancora di
            piu', chi non li ha rimarra' un analfabeta e
            un disoccupato.mmh. ottimo.vediamo tra 50 anni cosa avrà prodotto.UN ricco non fa un cazzo.10000000 persone non-povere e non-ricche sono un sistema.
            Becchi e bastonati, come si suol dire. Ma
            linux rincretinisce cosi' tanto?
            Torno al caro win32, non sai cosa ti perdi!
            ;)schermi blu?Office 2000 che si pianta senza che esegua alcuna operazione?stampanti normali che mi chiedono i driver per win2000 server?
  • Anonimo scrive:
    Ma per mangiare...
    ...questi dell'aica che insegnano? (la famigerata patente europea sull'informatica)Leggiamo dal loro sito (visto che io non controllo):Modulo 1: Concetti base di I.T. Modulo 2: MS Windows 98 Modulo 3: MS Word 2000 Modulo 4: MS Excel 2000 Modulo 5: MS Access 2000 Modulo 6: MS P.Point 2000 Modulo 7: Internet Explorer
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per mangiare...
      - Scritto da: Ciao
      Modulo 1: Concetti base di I.T.
      Modulo 2: MS Windows 98
      Modulo 3: MS Word 2000
      Modulo 4: MS Excel 2000
      Modulo 5: MS Access 2000
      Modulo 6: MS P.Point 2000
      Modulo 7: Internet Explorer
      e per imparare ad usare sta roba serve un corso??
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma per mangiare...
        - Scritto da: z2
        e per imparare ad usare sta roba serve un
        corso??Purtroppo si. Una volta ho visto una professoressa di matematica usare un elaboratore testi (era Word, ma poteva essere uno qualunque). Scriveva, arrivava in fondo alla riga e schiacciava a capo lei (cioe' non lasciava il compito a Word). Poi si e' accorta di avere fatto un errore di battitura 10 righe sopra ed ha tenuto premuto il backspace per tornare indietro. Ha corretto e poi si e' riscritta le sue 10 righe.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per mangiare...
          - Scritto da: Ciao


          - Scritto da: z2


          e per imparare ad usare sta roba serve un

          corso??

          Purtroppo si. Una volta ho visto una
          professoressa di matematica usare un
          elaboratore testi (era Word, ma poteva
          essere uno qualunque). Scriveva, arrivava in
          fondo alla riga e schiacciava a capo lei
          (cioe' non lasciava il compito a Word). Poi
          si e' accorta di avere fatto un errore di
          battitura 10 righe sopra ed ha tenuto
          premuto il backspace per tornare indietro.
          Ha corretto e poi si e' riscritta le sue 10
          righe.quindi ammetti che per usare un software di microsoft (tanto decantato per essere di facile uso), bisogna andare a SCUOLA.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            Una persona ha avuto bisogno di training.+Il training e' stato fatto sul prodotto X.=
            Tutti hanno bisogno del training sul prodotto X.Purtroppo, i sillogismi non funzionano cosi'.Avresti avuto bisogno di una premessa maggiore con un quantificatore universale "Tutte le persone hanno bisogno di training".
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: Ciao


            Una persona ha avuto bisogno di training.
            +
            Il training e' stato fatto sul prodotto X.
            =

            Tutti hanno bisogno del training sul
            prodotto X.


            Purtroppo, i sillogismi non funzionano cosi'.
            Avresti avuto bisogno di una premessa
            maggiore con un quantificatore universale
            "Tutte le persone hanno bisogno di
            training".
            Ed ecco dimostrata (per assurdo) l'infondatezza delle tue affermazioniInfatti ti è stato chiesto:

            e per imparare ad usare sta roba serve un corso??
            Purtroppo si. per dimostrare questa tua proposizione logica (che verteva sull'IMPARARE ) hai aggiunto un singolo e particolare caso
            Purtroppo si. Una volta ho visto una professoressa di matematica UNA volta hai visto UNA professoressa...e da questo singolo caso hai tratto la conclusione che TUTTI necessitano di un tale CORSO: hai un bel coraggio a voler disquisire di logica
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: zap
            Ed ecco dimostrata (per assurdo)
            l'infondatezza delle tue affermazioni

            Infatti ti è stato chiesto:



            e per imparare ad usare sta roba serve un
            corso??


            Purtroppo si. Allora. Vediamo."Purtroppo si" significa "Esiste almeno un caso in cui cio' e' necessario".
            per dimostrare questa tua proposizione
            logica (che verteva sull'IMPARARE
            ) hai aggiunto un singolo e
            particolare caso


            Purtroppo si. Una volta ho visto una
            professoressa di matematica

            UNA volta hai visto UNA professoressa...Ed ecco il caso specifico.Nella prima frase ho detto "Esiste a tale X(a)". Nella seconda ho proposto "a".
            e da questo singolo caso hai tratto la
            conclusione che TUTTI necessitano di un tale
            CORSO: hai un bel coraggio a voler
            disquisire di logicaSorry. Mi sa che devi ripassare la differenza tra quantificatore universale e quello esistenziale.Cmq sei TU che ti sei buttato in queste disquisizioni "dunque ammetti", travisandomi come al solito. Cmq mi ero riproposto di non risponderti piu' ed ho sbagliato ancora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: zap


            Ed ecco dimostrata (per assurdo)

            l'infondatezza delle tue affermazioni



            Infatti ti è stato chiesto:





            e per imparare ad usare sta roba serve
            un

            corso??




            Purtroppo si.

            "Purtroppo si" significa "Esiste almeno un
            caso in cui cio' e' necessario".affatto. Significa che per imparare ad usare sta roba SERVE un corsoil corso E' necessario tout court, secondo la tua risposta"purtroppo sì" significa SI' e basta

            e da questo singolo caso hai tratto la

            conclusione che TUTTI necessitano di un
            tale

            CORSO: hai un bel coraggio a voler

            disquisire di logica

            Sorry. Mi sa che devi ripassare la
            differenza tra quantificatore universale e
            quello esistenziale.sono spiacente per te, perché devi ripassarti il significato della espressione "Sì" (anche detta "yes" in inglese, oppure "oui" in francese, se ti può aiutare)
            Cmq sei TU che ti sei buttato in queste
            disquisizioni "dunque ammetti", travisandomi
            come al solito. affatto. sei TU che hai risposto affemativamente alla domanda di chi ti chiedeva se SERVE un corso (ovvere questo corso, per te, è NECESSARIO per poter usare quel software). io ho solo seguito la tua proposizione con una conseguenza logica.
            Cmq mi ero riproposto di non
            risponderti piu' ed ho sbagliato ancora.e lo farai ancora.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: zap
            affatto. Significa che per imparare ad usare
            sta roba SERVE un corso
            il corso E' necessario tout court, secondo
            la tua rispostaSe non mi hai capito, sono problemi tuoi. Se mi sono espresso male io, mi scuso.Purtroppo per te pero' non e' cavillando in questo modo che "conquisterete il mondo". Sono questi estremismi e queste arrampicate sugli specchi che vi frenano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...a che serve la patente?
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: zap


            affatto. Significa che per imparare ad
            usare

            sta roba SERVE un corso

            il corso E' necessario tout court, secondo

            la tua risposta

            Se non mi hai capito, sono problemi tuoi. di solito, quando qualcuno mi dice "purtroppo sì", io non mi lascio sviare dalla parola che precede il "sì". Non so te come ti comporti
            Se
            mi sono espresso male io, mi scuso.scuse accettate, anche se mi hai dato dell'illogico.
            Purtroppo per te pero' non e' cavillando in
            questo modo che "conquisterete il mondo".
            Sono questi estremismi e queste arrampicate
            sugli specchi che vi frenano.Grazie dei preziosi consigli. ne faremo l'uso che meritano.ma, insomma: per usare il software windows-like, ci vuole una patente o NO ?Se questi software sono così user-friendly e facili da usare e intuitivi, perché dovrebbe essere necessario prenderne la patente d'uso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...a che serve la patente?
            - Scritto da: zap
            ma, insomma: per usare il software
            windows-like, ci vuole una patente o NO ?

            Se questi software sono così user-friendly e
            facili da usare e intuitivi, perché dovrebbe
            essere necessario prenderne la patente
            d'uso?No che non serve. Per come la vedo io basta mettersi in parte ad uno che non ha mai visto un elaboratore testi, spiegargli 5 minuti di numero, e poi si puo' arrangiare da solo a continuare. C'e' gente che si sente piu' sicura facendo un corso? Che se lo faccia. Altro discorso sono coloro che vogliono una certificazione (per quanto valga, mi chiedo) delle loro competenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: zap
            Ed ecco dimostrata (per assurdo)
            l'infondatezza delle tue affermazioniE comunque per una dimostrazione per assurdo avresti dovuto negare la tesi ("nessuno ha bisogno di un corso") e da questo dimostrare la non verita' dell'ipotesi ("non esiste nessuna professoressa").
            e da questo singolo caso hai tratto la
            conclusione che TUTTI necessitano di un tale
            CORSO: hai un bel coraggio a voler
            disquisire di logicaMi sa che devi ripassare pure come si ragiona per assurdo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: zap


            Ed ecco dimostrata (per assurdo)

            l'infondatezza delle tue affermazioni

            E comunque per una dimostrazione per assurdo
            avresti dovuto negare la tesi ("nessuno ha
            bisogno di un corso") infatti questa negazione l'hai affermata tu, quando hai voluto sottrarre, all'utente generico dei software windows-like, la NECESSITA' di DOVER fare un corso per poter usare quel software.Tu sei partito dalla proposizione secondo cui E' NECESSARIO FARE il CORSO per usare il software. Poi, incalzato da me, sei arrivato a negare: hai detto che QUESTO CORSO NON E' NECESSARIO. Sei arrivato all'assurdo (della tua iniziale affermazione).
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            Come al solito sei partito per la tangente. Io ho solo innocentemente detto che c'e' gente che ha bisogno del corso e tu sei partito con la solita crociata. Si, continua pure a cavillare. Ottimo metodo per conquistare il mondo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: Ciao


            Come al solito sei partito per la tangente.
            Io ho solo innocentemente detto che c'e'
            gente che ha bisogno del corso affatto. Tu hai detto che il corso SERVE per usare il software windows-like
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...
            - Scritto da: zap
            affatto. Tu hai detto che il corso SERVE per
            usare il software windows-likeCome dicevo prima, non ci siamo capiti. Amen.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per mangiare...
          - Scritto da: Ciao


          - Scritto da: z2


          e per imparare ad usare sta roba serve un

          corso??

          Purtroppo si. Una volta ho visto una
          professoressa di matematica usare un
          elaboratore testi (era Word, ma poteva
          essere uno qualunque). Scriveva, arrivava in
          fondo alla riga e schiacciava a capo lei
          (cioe' non lasciava il compito a Word). Poi
          si e' accorta di avere fatto un errore di
          battitura 10 righe sopra ed ha tenuto
          premuto il backspace per tornare indietro.
          Ha corretto e poi si e' riscritta le sue 10
          righe.rotfl...troppo forte.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per mangiare...
      - Scritto da: Ciao

      ...questi dell'aica che insegnano? (la
      famigerata patente europea sull'informatica)
      Leggiamo dal loro sito (visto che io non
      controllo):
      Modulo 1: Concetti base di I.T.
      Modulo 2: MS Windows 98
      Modulo 3: MS Word 2000
      Modulo 4: MS Excel 2000
      Modulo 5: MS Access 2000
      Modulo 6: MS P.Point 2000
      Modulo 7: Internet Explorer non è che c'entri molto in verità... anzi, ti sei mai chiesto come mai questi programmi che hai elencato, nonostante ce ne siano di alternativi, sono ormai diventati standard?ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma per mangiare...
        - Scritto da: godzilla
        non è che c'entri molto in verità... anzi,
        ti sei mai chiesto come mai questi programmi
        che hai elencato, nonostante ce ne siano di
        alternativi, sono ormai diventati standard?Non sto discutendo di come siano arrivati ad essere quello che sono. Sto solo dicendo che questi pubblicano un manifesto contro MS, ed intanto tengono corsi su Word e compagni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per mangiare...
          - Scritto da: Ciao
          Non sto discutendo di come siano arrivati ad
          essere quello che sono. Sto solo dicendo che
          questi pubblicano un manifesto contro MS, ed
          intanto tengono corsi su Word e compagni.Il manifesto è contro il SW proprietario in genere, qualora vi siano alternative.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per mangiare...(il pasto del carnefice)
      Perche' sgradito? Se uno ha dei grandi ideali buon per lui. Anch'io ho il grande ideale Open-Gnocca. Buon per loro se riusciranno a tradurre i grandi ideali in fatti. Per il momento...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma per mangiare...(il pasto del carnefice)
        - Scritto da: Ciao


        Perche' sgradito? Se uno ha dei grandi
        ideali buon per lui. Anch'io ho il grande
        ideale Open-Gnocca. Buon per loro se
        riusciranno a tradurre i grandi ideali in
        fatti. faccio notare che questi ideali, nel caso specifico, consistono nel mirare ad avere altre possibilità di lavoro al di fuori del monopolio di un solo soggetto (peraltro alquanto invadente sul mercato, e condannato per azioni anti-concorrenziali), per non dipendere dai voleri o dalle bizze di un solo ente privato STRANIERO.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma per mangiare...(il pasto del carnefice)
          - Scritto da: zap
          faccio notare che questi ideali, nel caso
          specifico, consistono nel mirare ad avere
          altre possibilità di lavoro al di fuori del
          monopolio di un solo soggetto (peraltro
          alquanto invadente sul mercato, e
          condannato per azioni anti-concorrenziali),
          per non dipendere dai voleri o dalle bizze
          di un solo ente privato STRANIERO.Nobilissimi ideali.Anch'io punto all'ideale assoluto della Open-Gnocca. Libera, gratis, non straniera, non invadente. Il problema e' dopo gli ideali c'e' da fare qualcosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...(il pasto del carnefice)
            - Scritto da: Ciao


            - Scritto da: zap

            faccio notare che questi ideali, nel caso

            specifico, consistono nel mirare ad avere

            altre possibilità di lavoro al di fuori
            del

            monopolio di un solo soggetto (peraltro

            alquanto invadente sul mercato, e

            condannato per azioni
            anti-concorrenziali),

            per non dipendere dai voleri o dalle bizze

            di un solo ente privato STRANIERO.

            Nobilissimi ideali.
            Anch'io punto all'ideale assoluto della
            Open-Gnocca. Libera, gratis, non straniera,
            non invadente. Il problema e' dopo gli
            ideali c'e' da fare qualcosa.ed è quel che stanno facendoanche queste persone, come dimostra il loro impegno con quest'iniziativa
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...(il pasto del carnefice)
            - Scritto da: zap
            ed è quel che stanno facendoanche queste
            persone, come dimostra il loro impegno con
            quest'iniziativa... e lo dimostra anche il fatto che loro già mettono in pratica queste cose da anni nelle scuole dove lavorano.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma per mangiare...(il pasto del carnefice)
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: zap

            ed è quel che stanno facendoanche queste

            persone, come dimostra il loro impegno con

            quest'iniziativa

            ... e lo dimostra anche il fatto che loro
            già mettono in pratica queste cose da anni
            nelle scuole dove lavorano.E poi prima di sputare sentenze diamogli il tempo di mettere in pratica ciò che hanno detto, vedremo se si tratta di un impegno preso seriamente
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma per mangiare...
      sono basito.
Chiudi i commenti