Partito il testing di Fedora 5

Il celebre progetto open source sponsorizzato da Red Hat toglie i veli alla prima versione test di Fedora 5: per gli sviluppatori un primo assaggio delle tecnologie che potrebbero trovar posto in Red Hat Enterprise Linux 5


Roma – Verso la fine della scorsa settimana il team di sviluppo di Fedora ha partorito la prima versione di test di Fedora Core 5, prossima major release di una delle distribuzioni Linux general purpose più apprezzate dalla comunità open source.

Per Red Hat il progetto Fedora è particolarmente importante come laboratorio per lo sviluppo e la sperimentazione di nuove funzionalità e tecnologie, molte delle quali destinate ad essere integrate delle future release delle proprie distribuzioni commerciali. Tra le novità più importanti di Fedora Core 5 test1 c’è la definitiva integrazione del software di virtualizzazione Xen e del pacchetto di gestione Yum, il pieno supporto alla sospensione del sistema, l’inclusione di nuove e più avanzate funzionalità di sicurezza, e l’utilizzo automatico degli header e delle librerie per il threading NPTL (Native POSIX Thread Library for Linux).

Le fondamenta della nuova distribuzione sono costituite dal kernel Linux 2.6.14, dai desktop environment GNOME 2.12 (con l’anteprima delle funzionalità Power Manager e Screensaver) e KDE 3.4, e il server grafico Xorg X11R7 RC2 (prima versione estensibile e aggiornabile tramite moduli). Tra le applicazioni si segnala invece la presenza della versione finale di OpenOffice 2.0.

Fedora Core 5 test1 utilizza OpenSSH 3.9 ed include controlli più stretti sui permessi e la proprietà per il file di configurazione utente ( ~/.ssh/config : se questo file non ha proprietà e permessi appropriati, il demone SSH (SecureSHell) cesserà l’esecuzione.

Tutte le nuove caratteristiche di Fedora Core 5 sono elencate nelle note di rilascio .

La tabellina di marcia del progetto Fedora prevede, per la Core 5, il rilascio di una seconda versione di test appena prima di Natale, una terza intorno a metà gennaio e la release finale verso la fine di febbraio. La prossima versione 5 di Red Hat Enterprise Linux, che erediterà parte delle novità viste in Fedora, dovrebbe invece fare capolino sul mercato durante la seconda metà del 2006.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ldsandon scrive:
    Re: Mi associo complimenti ma puntualizz
    Un governo serio direbbe "invasione delle società estere? E che ce ne frega! Magari arriva gente più capace e meno ladra di voi..."
  • ldsandon scrive:
    Calabrò: dal TAR del Lazio alla agcom...
    Solo un caso che il presidente del TAR (e che ha presieduto la I sezione, che si occupa di Antitrus) che ha annullato la multa a Telecom sia stato nominato presidente dell'agcom?Questa a Mantellini è sfuggita...
  • AnyFile scrive:
    Re: Mi associo complimenti ma puntualizz
    - Scritto da: Anonimo
    Artico lucido e preciso.poi e' venuta fuori
    internet di botto e mo' siamo nella cacca.Di botto? Mah ...
  • Anonimo scrive:
    Come per le strade??
    Mantellini dixit:«o la rete trasmissiva torna in qualche maniera di proprietà dello Stato (come fosse una strada, per intenderci)...»Forse ti/vi è sfuggita l'ultima finanziaria, per cui ANCHE le strade statali sono prossime alla privatizzazione (e al pedaggiamento!).Ecco un ANSA sull'ANAS (anagramma d'acronimi involontario):http://www.ansa.it/infrastrutturetrasporti/notizie/rubriche/governo/20051111120233715172.htmlAndiamo di bene in meglio.
  • Anonimo scrive:
    Opinioni personali
    Quella di Mantellini e', ovviamente, una sua opinione personale, e vale per quello che e'. Sembra piu' "importante" solo perche' viene pubblicata, come articolo, su punto informatico, ma chiunque puo' avere la sua idea in proposito.La mia ad esempio e' che Telecom Italia i "fili" li ha pagati quando si e' privatizzata. E li ha pagati al prezzo che ha fatto chi glieli ha venduti ! Non li ha rubati.Se c'e' qualcuno che ha sbagliato, al limite, e proprio chi glieli ha venduti questi maledetti "fili" a Telecom Italia. E' ora di finirla di attaccare Telecom per il solo fatto di averli PAGATI (INDEBITANDOSI). Mi sembra ovvio che avendoli PAGATI, ed essendo quindi SUOI, se li possa usare come VUOLE.Perche' Mantellini non attacca il vero responsabile di questa cosa, ossia il venditore, che non doveva vendere i fili ? Non lo so, ma un motivo ci sara' sicuramente.Invece Mantellini ora propone 2 strade: che ritornino dello stato, oppure che qualcun altro li gestisca, ossia, in pratica, un vero e proprio esproprio a Telecom di quello che e' suo.Se la prima ipotesi puo' essere ottima, perche' puo' avvenire secondo le normali regole del commercio (Telecom li ha pagati, quindi ora sono suoi, quindi fa il suo prezzo e se allo stato va bene, li compra, sempre ammesso pero' che Telecom voglia venderli: io al posto suo non lo farei), la seconda invece me la aspetterei di piu' in Cina, oppure in Corea. Mi spiace solo che sia quest'ultima la soluzione migliore per Mantellini.Secondo me invece, ormai, l'unica cosa fattibile sarebbe quella di proporre (e non si puo' fare altro, visto che non possiamo ESPROPRIARE) a Telecom di vendere i fili ad una nuova societa', composta in parti uguali da tutti i providers, Telecom compresa.I quali pero', a questo punto, devono tirare fuori i soldi per pagarli questi fili. Altrimenti, se non vogliono investire, che lo dicano chiaro, e chiudano. Ma poi non si dica che chi non crede in Internet e' Telecom Italia !Ovvio che se Telecom non accettasse la proposta, come e' padronissima di fare, la faccenda si chiude qui, e per sempre.Ognuno a questo punto (come anche ora del resto !!!) e' libero di tirarsi i fili che vuole. Ed i fili nuovi non sarebbero inutili duplicati, come li definisce Mantellini, allo stesso modo in cui non sono inutili duplicati i canali satellitari, le frequenze della radio, gli allacciamenti elettrici, ecc. ecc. Costano solo di piu' perche' devono arrivare materialmente in casa, ma piu' ne hai, piu' puoi scegliere. E ne sanno qualcosa le societa' che dispongono di piu' di 1 linea dedicata di accesso ad Internet: anche loro potevano scegliere solo 1 accesso e tenere quello. Ma invece hanno preferito penderne e tenerne 2 o piu'. Chissa' perche'.... E come hanno potuto, loro, fare questa scelta, non vedo proprio perche' il privato non debba potere fare altrettanto, alla faccia della "inutile duplicazione"
    • Bruco scrive:
      Re: Opinioni personali
      - Scritto da: Anonimo
      Ognuno a questo punto (come anche ora del resto
      !!!) e' libero di tirarsi i fili che vuole. Ed i
      fili nuovi non sarebbero inutili duplicati, come
      li definisce Mantellini, allo stesso modo in cui
      non sono inutili duplicati i canali satellitari,
      le frequenze della radio, gli allacciamenti
      elettrici, ecc. ecc. Costano solo di piu' perche'
      devono arrivare materialmente in casa, ma piu' ne
      hai, piu' puoi scegliere. E ne sanno qualcosa le
      societa' che dispongono di piu' di 1 linea
      dedicata di accesso ad Internet: anche loro
      potevano scegliere solo 1 accesso e tenere
      quello. Ma invece hanno preferito penderne e
      tenerne 2 o piu'. Chissa' perche'.... E come
      hanno potuto, loro, fare questa scelta, non vedo
      proprio perche' il privato non debba potere fare
      altrettanto, alla faccia della "inutile
      duplicazione"Se trovavo la prima parte del tuo intervento condivisibile, questa è una boutade da "un milione di posti di lavoro".
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali

        Se trovavo la prima parte del tuo intervento
        condivisibile, questa è una boutade da "un
        milione di posti di lavoro".Be', non vedo perche'.... Tenendo poi in conto il fatto che la nuova rete andrebbe tirata non a tutti indiscriminatamente, ma solo a chi vuole il servizio. Si tratterebbe solo di volere indebitarsi per farlo. O lo si vuole fare, oppure no. Punto. Alcuni l'hanno fatto in zone limitate, altri nemmeno in quello. E' ovvio che ora e' probabilmente tardi per farlo, ma anche quando non era cosi' tardi, quasi nessuno l'ha fatto. Molti preferivano usare i soldi per ingrandirsi fuori dall'italia ed affittare reti in tutto il mondo, piuttosto che limitarsi all'Italia e cablare quella. E come risultato poi, essendo magari in perdita da tutte le parti hanno tirato i remi in barca e rivenduto tutto, ritrovandosi con pochi o nessun filo in mano. Hanno fatto scelte sbagliate, ne pagano le conseguenze. Del resto, perche' nessuno degli altri provider allora si e' comprato i fili di telecom ? Non era obbligatori che se li comprasse lei. Se uno avesse fatto una offerta maggiore, sarebbero stati suoi....
    • AnyFile scrive:
      Re: Opinioni personali
      Dato per assodato che chi ha venduto con queste condizioni ha ovviamente sbagliatoc'e' da considerare il fatto che non e' ragionevolmente possibile (come per le autostrade) che si crei un'altra rete per la concorrenza (cioe' che la concorrenza si crei un'altra rete).in quale altro stato vi e' gia' una situazione simile.Per esempio negli USA la linea locale e' fornita sempre da un gestore locale e i vari carrier forniscono il traffico interurbano, internazionale e i vari servizi extra. Non ha ovvimanete senso pretendere che vengano portate piu' linee nelle varie case.Di fatto si tratta di un monopolio naturale (anche se in questo caso non e' naturale).Potrebbe anche andarmi benissimo il tuo ragionamento se non fosse che a quel ragionamento bisogna aggiungere un altro punto (che gia' si sta verificando per cui bisogna considerare anche questo per avere una visione della realta'): la Telecom, approfittando della sua posizione di dominanza e di vantaggio, vincola in alto i prezzi per potersi ripagare le spese e i debiti che ha fatto per comprare le linee. Va a finire che i soldi per comprare le linee sono degli utenti e non della telecom. Se fosse realmente vero che la linee fisica e' di chi l'ha pagata (o meglio di chi la sta pagando) allora dovrebbe essere dei singoli utenti (visto che sono loro che di fatto la stanno pagando).Inoltre il tuo ragionamento sarebbe valido in un mercato libero e in un mercato dove tutti mangiano tutti. Tuttavia ne' si tratta di un mercato libero ne' la tecnica economica del massimo liberismo (del "tutti mangiano tutti") non sempre (anzi forse mai) e' la migliore condotta economica (infatti in genere ci si organizza in stati, associazioni, ecc.)
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali

        Potrebbe anche andarmi benissimo il tuo
        ragionamento se non fosse che a quel ragionamento
        bisogna aggiungere un altro punto (che gia' si
        sta verificando per cui bisogna considerare anche
        questo per avere una visione della realta'): la
        Telecom, approfittando della sua posizione di
        dominanza e di vantaggio, vincola in alto i
        prezzi per potersi ripagare le spese e i debiti
        che ha fatto per comprare le linee. Va a finireGrazie, ma e' ovvio !E' preciso dovere di chi amministra la societa' fare questo: massimizzare i suoi profitti, anche sbaragliando la concorrenza, usando le proprie strutture per pagare i propri debiti !Gli altri non possono fare altrettanto per 1 ed 1 solo motivo: non hanno proprie strutture ! E' proprio questo quello che manca. Se ci fosse anche solo 1 "struttura" alternativa globale (ossia cablaggio), sia essa posseduta da tutti gli altri providers o solo alcuni, allora gli altri non avrebbero di che lamentarsi. Ma il fatto che non ci sia non e' certo colpa di Telecom Italia.
        che i soldi per comprare le linee sono degli
        utenti e non della telecom. Se fosse realmenteBe', questa e' una banalita' al 100%. E' ovvio che i soldi girano. Allora per questo uno dei piedi delle statue della fontana di Trevi e' mio, perche' pago le tasse !Quando uno compra una cosa, la compra alle condizioni del venditore. Se chi compra rispetta le condizioni di pagamento, qualsiasi esse siano, la merce e' venduta. Io ora non so se Telecom questi fili li ha pagati in contanti, oppure a rate, oppure ha pagato tutto subito al venditore ma a fatto prestiti con altri.Fatto sta che, in qualsiasi modo li abbia o li stia pagando, il proprietario dei fili e' lei, anche se per pagarli utilizza i guadagni che derivano da quello che io pago a Telecom !
        • AnyFile scrive:
          Re: Opinioni personali
          - Scritto da: Anonimo
          Grazie, ma e' ovvio !
          E' preciso dovere di chi amministra la societa'
          fare questo: massimizzare i suoi profitti, anche
          sbaragliando la concorrenza, usando le proprie
          strutture per pagare i propri debiti !Pero' in genere uno lo fa con i soldi suoi o dei suoi colleghi investitori non con quello dei clienti "mucche da mungere"

          Gli altri non possono fare altrettanto per 1 ed 1
          solo motivo: non hanno proprie strutture !Per il fatto che si tratta di un monopolio naturale.Se ho capito bene stai affermando che la Telecom ha una struttura (e qui ci sarebbe effetivemente da criticare chi gliela ha data a quel modo) e che gli altri dovrebbero costruirsela.Ma serebbe sensato e soprattutto possibile una tale cosa?Dovrebbero forse in casa mia arrivare una dozzina di doppini telefoneci e poi scegliere quale usare? Mi dici in quale altro stato e' cosi'?
          E'
          proprio questo quello che manca. Se ci fosse
          anche solo 1 "struttura" alternativa globale
          (ossia cablaggio), sia essa posseduta da tutti
          gli altri providers o solo alcuni, allora gli
          altri non avrebbero di che lamentarsi. Ma il
          fatto che non ci sia non e' certo colpa di
          Telecom Italia.
          ma che senso ha duplicare utta la struttura?Nahce perche' a telecom (anzi all'ex-sip) hanno dato permessi per scavare e far passare cavi in quanto si trattava di servizio pubblico, invece se provassi a farlo io mi farebbero un sacco di storie e pagare una miriade di tasse perche' si tratterebe di servizio privato.In effettti il vero nocciolo del problem e' che un servizio pubblico sia diventato privato (e senza che il pubblico ci abbia guadagnato gran che': almeno io non ho visto una lira/euro dalla vendita)

          che i soldi per comprare le linee sono degli

          utenti e non della telecom. Se fosse realmente
          Be', questa e' una banalita' al 100%. E' ovvio
          che i soldi girano. Allora per questo uno dei
          piedi delle statue della fontana di Trevi e' mio,
          perche' pago le tasse !


          Quando uno compra una cosa, la compra alle
          condizioni del venditore. Se chi compra rispetta
          le condizioni di pagamento, qualsiasi esse siano,
          la merce e' venduta. Io ora non so se Telecom
          questi fili li ha pagati in contanti, oppure a
          rate, oppure ha pagato tutto subito al venditore
          ma a fatto prestiti con altri.

          Fatto sta che, in qualsiasi modo li abbia o li
          stia pagando, il proprietario dei fili e' lei,
          anche se per pagarli utilizza i guadagni che
          derivano da quello che io pago a Telecom !
      • diamond scrive:
        Re: Opinioni personali
        - Scritto da: AnyFile
        Dato per assodato che chi ha venduto con queste
        condizioni ha ovviamente sbagliato

        c'e' da considerare il fatto che non e'
        ragionevolmente possibile (come per le
        autostrade) che si crei un'altra rete per la
        concorrenza (cioe' che la concorrenza si crei
        un'altra rete).

        in quale altro stato vi e' gia' una situazione
        simile.

        Per esempio negli USA la linea locale e' fornita
        sempre da un gestore locale e i vari carrier
        forniscono il traffico interurbano,
        internazionale e i vari servizi extra. Non ha
        ovvimanete senso pretendere che vengano portate
        piu' linee nelle varie case.
        Beh non duplicare.. ma almeno portare le linee laddove telecom non le ha portate.. e si passerebbe almeno da monopolio a concorrenza monopolistica... non creedete???Il problema è che qualcuno che spara su Telecom non pensa mai che le linee hanno anche bisogno di manutenzione.. e sono a spese della Telecom.. non per difendere il monopolista.. ma ripeto.. gli altri possono portare le linee laddove non sono presenti e quindi poi chiedere le stesse condizioni a telecom..
        • AnyFile scrive:
          Re: Opinioni personali
          - Scritto da: diamond

          Il problema è che qualcuno che spara su Telecom
          non pensa mai che le linee hanno anche bisogno di
          manutenzione.. e sono a spese della Telecom.. non
          per difendere il monopolista.. ma ripeto.. gli
          altri possono portare le linee laddove non sono
          presenti e quindi poi chiedere le stesse
          condizioni a telecom..Ma scusa dove e' che non arrivano le linee?Quando la sip era pagata dallo Stato le linee sono arrivate dappertutto. Al limite si faceva pagare un sovrapprezzo (che copriva solo un aparte delle spese) se abitavi lontanto da un centro abitato. Ma io non ho mai visto un posto dove non ci fosse il telefono.Al limite il filo al giorno d'oggi avrebbe bisogno di essere aggiornato e quello che e' da sistemare sono le centrali, ma che ci siano posti dove non arriva il telefono, non mi risulta proprio ....
          • diamond scrive:
            Re: Opinioni personali
            Ma certamente nessuno intendeva dire che manca il doppino nelle case!!!I fili (in fibra) mancano dalle dorsali (tato per capirci, anche se poi nn è proprio così) alle singole centrali, non fisicamente nelle nostre case... inutile aprire polemihce su ste cose..
    • AnyFile scrive:
      Re: Opinioni personali
      - Scritto da: Anonimo
      Secondo me invece, ormai, l'unica cosa fattibile
      sarebbe quella di proporre (e non si puo' fare
      altro, visto che non possiamo ESPROPRIARE) a
      Telecom di vendere i fili ad una nuova societa',
      composta in parti uguali da tutti i providers,
      Telecom compresa.Oltre al fatto che non sarebbe affatto chiaro chi sia e questa societa' e chi la comanderebbe, mi spieghi che differenza ci sarebbe rispetto ad un esproprio?A proposito di espropri. Ad un sacco di gente e' stata espropriata della terra perche' ci doveva passare sopra un'autostrada o dei pali della linea telefonica. L'esproprio e' stato fatto perche' la societa' che ci guadagnava era statale. Ora che ne' l'Autostrada, ne' la telecom sono piu' statali rimangono legittimi questi espropi oppure (per usare la tua stessa logica) gli attuali proprietari di queste due societa' dovrebbero rimborsare il prezzo di mercato a queste persone?

      I quali pero', a questo punto, devono tirare
      fuori i soldi per pagarli questi fili.
      Altrimenti, se non vogliono investire, che lo
      dicano chiaro, e chiudano.Non mi pare proprio che chi ha comprato Telecom Italia (sia gli attuali proprietari sia i precedenti) abbiano tirato fuori i soldi: il punto fondamentale e' che i soldi utilizzati per le operazioni di acquisto di Telecom non sono mai arrivati dagli acquirenti (o dagli investitori) bensi' dagli utenti.Comunque mi pare di capire che quanto avvenga in Gran Bretagna non sia poi cosi' dissimile dalla proposta di creare una uova societa'. La differenza e' che nella tua proposta dovrebbe essere costituita da tutte le varie societa' (proposta poco praticabile) mentre nel caso britannico questa societa' rimane di proprieta della BT
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali
        - Scritto da: AnyFile

        - Scritto da: Anonimo


        Secondo me invece, ormai, l'unica cosa fattibile

        sarebbe quella di proporre (e non si puo' fare

        altro, visto che non possiamo ESPROPRIARE) a

        Telecom di vendere i fili ad una nuova societa',

        composta in parti uguali da tutti i providers,

        Telecom compresa.

        Oltre al fatto che non sarebbe affatto chiaro chi
        sia e questa societa' e chi la comanderebbe, mi
        spieghi che differenza ci sarebbe rispetto ad un
        esproprio?Se leggi quello che ho scritto dopo, semplicemente il fatto che, nella frase, c'e' scritto "proporre", OSSIA Telecom non viene obbligata a vendere, ma lo fa solo se lo VUOLE (ad esempio se pensa, in questo modo, di potere rientrare dai suoi debiti). Direi che e' una bella differenza !

        A proposito di espropri. Ad un sacco di gente e'
        stata espropriata della terra perche' ci doveva
        passare sopra un'autostrada o dei pali della
        linea telefonica. L'esproprio e' stato fatto
        perche' la societa' che ci guadagnava era
        statale. Ora che ne' l'Autostrada, ne' la telecom
        sono piu' statali rimangono legittimi questi
        espropi oppure (per usare la tua stessa logica)
        gli attuali proprietari di queste due societa'
        dovrebbero rimborsare il prezzo di mercato a
        queste persone?No, perche' quando sono stati espropriati sono anche stati a suo tempo ripagati (ovviamente ad un prezzo ritenuto valido, non simbolico e nemmeno eccessivo) di quanto espropriato. E percio' il nuovo compratore non deve fare nulla rispetto a vecchi "contratti" conclusi (ovviamente...)
        Non mi pare proprio che chi ha comprato Telecom
        Italia (sia gli attuali proprietari sia i
        precedenti) abbiano tirato fuori i soldi: ilCome ripeto, qualsiasi cosa abbia fatto, se e' andata bene al venditore, la cosa deve andare bene a tutti !In caso contrario il venditore avrebbe bloccato la transazione per mancato pagamento. Da dove derivino poi i soldi usati per pagare a noi non deve interessare...
        Comunque mi pare di capire che quanto avvenga in
        Gran Bretagna non sia poi cosi' dissimile dalla
        proposta di creare una uova societa'. La
        differenza e' che nella tua proposta dovrebbe
        essere costituita da tutte le varie societa'
        (proposta poco praticabile) mentre nel caso
        britannico questa societa' rimane di proprieta
        della BTA quel punto, meglio che ci partecipino piu' entita' possibili, possibilmente in parti uguali. Un po' come il MIX di Internet.
        • AnyFile scrive:
          Re: Opinioni personali
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: AnyFile



          - Scritto da: Anonimo




          Secondo me invece, ormai, l'unica cosa
          fattibile


          sarebbe quella di proporre (e non si puo' fare


          altro, visto che non possiamo ESPROPRIARE) a


          Telecom di vendere i fili ad una nuova
          societa',


          composta in parti uguali da tutti i providers,


          Telecom compresa.



          Oltre al fatto che non sarebbe affatto chiaro
          chi

          sia e questa societa' e chi la comanderebbe, mi

          spieghi che differenza ci sarebbe rispetto ad un

          esproprio?

          Se leggi quello che ho scritto dopo,
          semplicemente il fatto che, nella frase, c'e'
          scritto "proporre", OSSIA Telecom non viene
          obbligata a vendere, ma lo fa solo se lo VUOLE
          (ad esempio se pensa, in questo modo, di potere
          rientrare dai suoi debiti). Direi che e' una
          bella differenza !




          A proposito di espropri. Ad un sacco di gente e'

          stata espropriata della terra perche' ci doveva

          passare sopra un'autostrada o dei pali della

          linea telefonica. L'esproprio e' stato fatto

          perche' la societa' che ci guadagnava era

          statale. Ora che ne' l'Autostrada, ne' la
          telecom

          sono piu' statali rimangono legittimi questi

          espropi oppure (per usare la tua stessa logica)

          gli attuali proprietari di queste due societa'

          dovrebbero rimborsare il prezzo di mercato a

          queste persone?
          No, perche' quando sono stati espropriati sono
          anche stati a suo tempo ripagati (ovviamente ad
          un prezzo ritenuto valido, non simbolico e
          nemmeno eccessivo) di quanto espropriato.Per niente ... e' vero che spesso prima di espriarla a volte (ma non sempre) si offrivano di comprartela ad un prezzo molto (ma molto molto) inferiore al prezzo di mercato, ma a maggior ragione se ta la espropriavono col cavolo che ti davano una cifra pari a ripagartela!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Opinioni personali

      La mia ad esempio e' che Telecom Italia i "fili"
      li ha pagati quando si e' privatizzata. E li ha
      pagati al prezzo che ha fatto chi glieli ha
      venduti ! Non li ha rubati.

      Se c'e' qualcuno che ha sbagliato, al limite, e
      proprio chi glieli ha venduti questi maledetti
      "fili" a Telecom Italia. E' ora di finirla di
      attaccare Telecom per il solo fatto di averli
      PAGATI (INDEBITANDOSI). Mi sembra ovvio che
      avendoli PAGATI, ed essendo quindi SUOI, se li
      possa usare come VUOLE. L'unico problema è appunto che comprati li ha comprati di sicuro, è il pagato che scrivi maiuscolo che io metterei tra mastodontiche virgolette, visto che come anche tu fai notare, l'acquisto, il signor Tronchetti Provera lo ha fatto coi soldi che non aveva.
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali

        L'unico problema è appunto che comprati li ha
        comprati di sicuro, è il pagato che scrivi
        maiuscolo che io metterei tra mastodontiche
        virgolette, visto che come anche tu fai notare,
        l'acquisto, il signor Tronchetti Provera lo ha
        fatto coi soldi che non aveva.Come ho ripetuto anche prima, I casi sono 2.1. Se non ha pagato quando secondo il contratto di vendita doveva farlo, perche' il venditore non blocca la vendita per mancato pagamento ?2. Se invece ha pagato, o cumunque telecom sta rispettando il contratto di vendita, a noi non deve fregare nulla se i suldi usati per pagare erano i suoi o quelli di sua sorella o di un arabo che glieli ha prestati. OK ?Anche io ho comprato la casa con un mutuo, ed i soldi non erano i miei. Ma il costruttore me l'ha ventuta lo stesso !!! E se io non rido' i soldi alla banca che me li ha prestati, quella si prende la casa che ho comprato. Punto. Tutto il resto sono solo chiacchiere inutili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali
        - Scritto da: Anonimo


        La mia ad esempio e' che Telecom Italia i "fili"

        li ha pagati quando si e' privatizzata. E li ha

        pagati al prezzo che ha fatto chi glieli ha

        venduti ! Non li ha rubati.



        Se c'e' qualcuno che ha sbagliato, al limite, e

        proprio chi glieli ha venduti questi maledetti

        "fili" a Telecom Italia. E' ora di finirla di

        attaccare Telecom per il solo fatto di averli

        PAGATI (INDEBITANDOSI). Mi sembra ovvio che

        avendoli PAGATI, ed essendo quindi SUOI, se li

        possa usare come VUOLE.

        L'unico problema è appunto che comprati li ha
        comprati di sicuro, è il pagato che scrivi
        maiuscolo che io metterei tra mastodontiche
        virgolette, visto che come anche tu fai notare,
        l'acquisto, il signor Tronchetti Provera lo ha
        fatto coi soldi che non aveva.Quando compri un'auto a rate cosa dici in giro che te l'hanno regalata o fai pesare il fatto che fai sacrifici per pagare la rate e quindi l'acquisto ha anche un peso maggiore?Ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Opinioni personali


      L'intervento di Mantellini, invece, non punta
      l'attenzione solo su Telecom, ma, semmai, sul
      fatto che nel sistema in cui opera di fatto puo'
      fare cioe' che vuole, manca cioe' un sistema di
      garanzie e controllo come esiste in altri paesi
      (e si fa l'esempio dell'Inghilterra) che sono unQuesto sistema di controlli e' mancato al momento della vendita !!!! ORA NON SERVE PIU' A NIENTE.Doveva essere allora BLOCCATA LA VENDITA DELLE LINEE in quanto unica risorsa nazionale ecc. ecc. e tutto quello che volete !ORA LA VENDITA E' STATA FATTA e QUALSIASI ulteriore presa di posizione e' un esproprio comunista di proprieta' privata. Punto.
      Prodi in questo senso, non c'entra NULLA, perche'
      lui dopo la privatizzazione non e' stato rieletto
      a favore dei proclami propagandistici del
      cavaliere. Dare la colpa a Prodi per questa
      situazione e' semplicemente assurdo. Sono passati
      5 ANNI, e se le cose sono sempre peggio (vedi
      DTT, e varie altre beffe scandalose ai danni dei
      cittadini e dell'intelligenza umana), la colpa
      non e' certo di Prodi e dell'opposizione.Ecco. Ho capito che sei un difensore di Prodi. Complimenti. Io deduco quindi che quando si e' venduto a Telecom c'era Prodi al governo !Io personalmente non lo sapevo affatto (io infatti mi sono guardato bene a accusare chiccessia: semplicemente sono sapevo chi fosse il "venditore" che avesse colpa di quanto successo).Invece tu mi dici che e' stato lui (dove dici "perche'lui dopo la privatizzazione non e' stato rieletto"), e di questo ti ringrazio infinitamente. Pensavo quasi di votarlo, ma dopo questa rivelazione ME NE GUARDERO' BENE DAL FARLO. Capisco allora anche perche' non fa in questo caso attacchi netti e diretti: Grazie, E' SUA LA COLPA DI TUTTO QUESTO !!! E' il suo governo che ha venduto i FILI a Telecom Italia !!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali
        L'esproprio sarebbe la cosa migliore ma vorrei vedere quanto pagherebbero questo esproprio visto che Telecom tra l'altro ha anche continuato ad investire. E vorrei vedere quanto pagherebbero le varie Wind, Tele2, Tiscali ecc. ecc.Vorrei vedere se queste telecom intendono sobbarcarsi anche delle spese delle strutture anche per le zone per nulla redditizie....Chissà perchè ma credo che "pagherebbero" l'affitto solo nei punti dove conviene a loro e non ripartendo i costi "generali".Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali
        La Telecom è stata ceduta durante uno dei 2 governi di Dalema.Giuseppe
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali
        - Scritto da: Anonimo
        Questo sistema di controlli e' mancato al momento
        della vendita !!!! ORA NON SERVE PIU' A NIENTE.
        Doveva essere allora BLOCCATA LA VENDITA DELLE
        LINEE in quanto unica risorsa nazionale ecc. ecc.
        e tutto quello che volete !Ma come no?I meccanismi di controllo e antitrust possono essere potenziati in qualsiasi momento, basta che il governo capisca quanto sia importante farlo, per il bene comune!Ma siccome, invece, contro Telecom non ci vuole andare nessuno (perche' affonderebbero pure i politici), si preferisce farle fare quello che vuole. Questa e' la realta'.
        Ecco. Ho capito che sei un difensore di Prodi.
        Complimenti. Io deduco quindi che quando si e'
        venduto a Telecom c'era Prodi al governo !Assolutamente non sono a favore di Prodi, ma, se permetti, so distinguere con chiarezza il peggiore dei mali. Tra Prodi e Berlusconi, non c'e' tanto da scegliere il migliore, quanto il meno peggio, e cioe' Prodi. E questo si puo' dire con tanta certezza proprio perche' proveniamo da 5 anni di disastri politici ed economici che sono sempre piu' sotto gli occhi di tutti. Non bisogna essere di sinistra o di destra per rendersene conto. Ovviamente e' una mia opinione, non mi aspetto di dire cose inoppugnabili.E cmq, tanto per confutare le tue affermazioni, la TELECOM e' stata privatizzata con il governo D'Alema, Prodi era gia' caduto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Opinioni personali

          E cmq, tanto per confutare le tue affermazioni,
          la TELECOM e' stata privatizzata con il governo
          D'Alema, Prodi era gia' caduto.Ma qui c'e' pieno di volta faccia ???Hei bello, guarda che qui quello che ha tirato in ballo prodi sei tu, non io. Sei tu che hai scritto "perche'lui dopo la privatizzazione non e' stato rieletto". Se ti sei sbagliato, dillo chiaro e piantala li'. Se vuoi fare un comizio antiberlusconi, vai in piazza, che qui non ti ascolta nessuno.
      • Anonimo scrive:
        Italioti, vittime del divide et impera..
        Leggo con piacere le dotte disquisizioni sulla legalità o legittimità della proprietà in merito all'infrastruttura di T.I., condita con insalata mista di contrapposizioni politiche.Giusta la privatizzazione, salva la legalità dell'asset proprietario in quanto l'operazione era regolamentata dice l'autore dell'articolo... dimenticandosi un piccolo particolare: lo scorporo eventuale risponderebbe non ad una volontà politica e/o diversamente configurabile di colpire l'incombente ' perchè ha tutta la rete ' ma sarebbe conseguente alla ricerca della struttura di mercato voluta ( almeno in apparenza, infatti la costituzione materiale dice che in Italia non c'è concorrenza nelle tlc e ci sono oltre DIECI MILIONI DI PERSONE che nel 2005 non possono avere la banda larga, senza contare i prezzi dei servizi ).Il dato delle privatizzazioni non vive infatti di vita propria, ma deve sorreggere ed essere funzione di scopo per la CONCORRENZA nel mercato, che è appunto l'asset ricercato, giusta l'asserzione di diversi operatori che, pur non avendo identiche quote di mercato, siano incentivate a farsi price competition per erogare servizi a tutti e a prezzi sempre minori.La privatizzazione non è un dogma, è l'ingranaggio di un disegno comunitario ben preciso, la concorrenza.Mi fa sorridere molto l'ultimo proclama incombente: presto ( in due massimo tre città, stile Telecom ) ci sarà l'adsl 2 a 20 o più megabit per soli 45 euro al mese!!! a parte l'inaccettabile digital divide ulteriore, in Francia sono molti mesi che l'adsl 2 c'è e costa MENO di venti euro al mese e la copertura è quasi totale.Questa situazione è creata e voluta dalla politica tutta, la sinistra ha fatto la privatizzazione cadeau e la destra usa fondi pubblici per diffondere tecnologie che ingrassano le aziende del premier.Intanto, mentre OLTRE D-I-E-C-I M-I-L-I-O-N-I D-I P-E-R-S-O-N-E continuano ad andare a 56k e ringraziano, mentre chi ha l'adsl si sente fortunato ad utilizzare una tecnologia ormai desueta e la pagano uno sproposito.Non siamo sicuramente più un paese civile. E intanto in Macedonia parte la più grande rete wireless del mondo per la banda larga, oltre 16.000 km di territorio coperto. Anche le pecore macedoni capiscono cosa succede da noi, e ci belano addosso per schernirci, rigorosamente in banda larga.
    • Massimo Mantellini scrive:
      Re: Opinioni personali
      - Scritto da: AnonimoRapidissima replica:1 si ovviamente questo articolo e' solo una opinione.2 magari il problema fossero solo i fili e la loro proprieta'. Il problema e' invece soprattutto: a) il servizio universale (l'accesso cio'e ai servizi di comunicazione) e le sue caratteristiche di base per tutti i cittadinib) la normativa antitrustin entrambi i casi telecom in questi anni ha potuto fare quasi cio' che ha voluto.3 la questione dei fili e' ovvia. Si deve gestire al meglio la rete che c'e' non e' pensabile costruirne altre. Poi con il wimax vedremo ma intanto la rete fisica e' quella e deve essere disponibile per tutti i soggetti. 4 In tutti i paesi capitalisti (altro che cina e corea) le normative antitrust sono molto rigide. Basta pensare alle baby bell di ormai secolare memoria per capire che se si domina il mercato si viene smembrati. Funziona cosi', dove lo stato controlla. Si chiama "interesse comune", non "esproprio".salutiM.
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali
        - Scritto da: massimo mantellini

        - Scritto da: Anonimo

        Rapidissima replica:

        1 si ovviamente questo articolo e' solo una
        opinione.
        2 magari il problema fossero solo i fili e la
        loro proprieta'. Il problema e' invece
        soprattutto:
        a) il servizio universale (l'accesso cio'e ai
        servizi di comunicazione) e le sue
        caratteristiche di base per tutti i cittadini
        b) la normativa antitrust

        in entrambi i casi telecom in questi anni ha
        potuto fare quasi cio' che ha voluto.

        3 la questione dei fili e' ovvia. Si deve gestire
        al meglio la rete che c'e' non e' pensabile
        costruirne altre. Poi con il wimax vedremo ma
        intanto la rete fisica e' quella e deve essere
        disponibile per tutti i soggetti.

        4 In tutti i paesi capitalisti (altro che cina e
        corea) le normative antitrust sono molto rigide.
        Basta pensare alle baby bell di ormai secolare
        memoria per capire che se si domina il mercato si
        viene smembrati. Funziona cosi', dove lo stato
        controlla. Si chiama "interesse comune", non
        "esproprio".

        saluti
        M.
        Quindi stai dicendo che per "l'interesse comune" dobbiamo addirittura rubare a Telecom la rete senza passare per l'esproprio? L'esproprio serve proprio a tutelare il possessore di un bene che deve cederlo coattamente per l'interesse comune. Quindi tutela sia il possessore del bene che l'interesse comune.Telecom in questi anni ha garantito il servizio universale cosa che non hanno fatto tutti gli altri operatori (guarda caso nei paesini gli altri operatori rivendono i servizi telecom e basta).Che sia meglio separare la rete con annessi e connessi va bene ma che Telecom si debba mettere a 90° senza essere tutelata è un altro. Purtroppo (purtroppo) è giusto tutelare anche Telecom. Un po' come quelli che si godono certe pensioni date in anni passati magari con 20-25 anni di contribuzione e che vengono percepiti già dai 45-50 anni e a cui adesso non puoi dire ridammi i soldi indietro!Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Opinioni personali
          - Scritto da: Anonimo
          Telecom in questi anni ha garantito il servizio
          universale cosa che non hanno fatto tutti gli
          altri operatori (guarda caso nei paesini gli
          altri operatori rivendono i servizi telecom e
          basta).TI SBAGLI!!Nei paesini che citi e' TELECOM stessa che non monta i DSLAM nelle centrali di fatto tagliando intere porzioni di territorio dalla connettivita'. E sa bene che puo' farlo visto che tutti gli altri SI DEVONO per forza appoggiare alle sue centrali, perche non hanno ne ora, ne mai, la sua rete e infratruttura.Telecom lo sa bene questo, e infatti ils ervizio universale NON LO STA OFFRENDO, per quanto riguarda la connettivita'. Guardati quante aree non sono coperte dal piu' basilare dei servizi a banda larga. Guarda le statistiche VERE, non quelle che da TELECOM, o semplicemente chiedi a qualche tuo amico che vive in campagna o lontano da una zona densamente popolata e vedrai se si puo' connettere o meno con l'ADSL...Se esistesse un antitrust o un organismo di controllo in tal senso, si provvederebe affinche' non si creino cittadini di seria A (chi vive in zone densamente popolate) e cittadini di serie B (le zone demograficamente meno dense), come invece sta avvenendo. Questo sta portando sempre maggiore ricchezza e investimenti nelle zone dense, e sta DISTRUGGENDO lo sviluppo delle zone meno dense e con meno servizi.E tutto cio' e solo e soltanto perche' a TELECOM si lascia fare quello che le pare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Opinioni personali
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Telecom in questi anni ha garantito il servizio

            universale cosa che non hanno fatto tutti gli

            altri operatori (guarda caso nei paesini gli

            altri operatori rivendono i servizi telecom e

            basta).

            TI SBAGLI!!

            Nei paesini che citi e' TELECOM stessa che non
            monta i DSLAM nelle centrali di fatto tagliando
            intere porzioni di territorio dalla
            connettivita'. E sa bene che puo' farlo visto che
            tutti gli altri SI DEVONO per forza appoggiare
            alle sue centrali, perche non hanno ne ora, ne
            mai, la sua rete e infratruttura.

            Telecom lo sa bene questo, e infatti ils ervizio
            universale NON LO STA OFFRENDO, per quanto
            riguarda la connettivita'. Guardati quante aree
            non sono coperte dal piu' basilare dei servizi a
            banda larga. Guarda le statistiche VERE, non
            quelle che da TELECOM, o semplicemente chiedi a
            qualche tuo amico che vive in campagna o lontano
            da una zona densamente popolata e vedrai se si
            puo' connettere o meno con l'ADSL...

            Se esistesse un antitrust o un organismo di
            controllo in tal senso, si provvederebe affinche'
            non si creino cittadini di seria A (chi vive in
            zone densamente popolate) e cittadini di serie B
            (le zone demograficamente meno dense), come
            invece sta avvenendo. Questo sta portando sempre
            maggiore ricchezza e investimenti nelle zone
            dense, e sta DISTRUGGENDO lo sviluppo delle zone
            meno dense e con meno servizi.

            E tutto cio' e solo e soltanto perche' a TELECOM
            si lascia fare quello che le pare.
            Il servizio universale che è tenuta a dare riguarda solo la telefonia!Se fosse stata obbligata anche a portare l'adsl ovunque l'avrebbe fatto sicuramente (aumentandoci il canone e lo stato avrebbe senz'altro approvato l'aumento).Gli altri non devono per forza appoggiarsi alle sue reti e basta vedere cosa stanno coprendo in proprio (e lo sai che quello coperto in proprio non è certamente il paesino che tu dici che telecom debba coprire).Che bisogna trovare una via d'uscita è indubbio ma non aspattarti miracoli. Del resto anche in situazioni non monopolistiche in italia regna sempre lo schifo. Vedi banche, assicurazioni, compagnie petrolifere e anche banalmente vedi il prezzo del latte in polvere.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Opinioni personali
        - Scritto da: massimo mantellini
        4 In tutti i paesi capitalisti (altro che cina e
        corea) le normative antitrust sono molto rigide.Concordo. Le regole del libero mercato possono funzionare solo in presenza di una antitrust "feroce". In sua assenza tali regole producono monopoli/cartelli, ossia la negazione del libero mercato stesso.C.
  • Anonimo scrive:
    nazionalizzare la rete?
    Fico, ottima idea!!!!nazionalizziamo le perdite e privatizziamo i profitti!!!!Che bella idea!quasi quasi mi metto a comprare azioni telecom!Mah...Ciao
    • ishitawa scrive:
      Re: nazionalizzare la rete?
      - Scritto da: Anonimo
      Fico, ottima idea!!!!
      nazionalizziamo le perdite e privatizziamo i
      profitti!!!!
      fatto come si deve (cioè una cosa impossibile almeno qui in italy) non è una cosa sbagliataalcune aree è giusto lavorino in perdita, nel senso che le perdite ("volute" e non per sprechi), senvono per dare spinta la mercato o alla società in generaleseconto te gli ospedali sono in attivo? ti piacerebbe che si facesse come negli USA? no american expres? ahi, ahi, ahi...non vedo cosa ci sia di male in una società statale che gestisce SOLO la rete telefonica e che vende la banda a tutti. Putroppo qui in italia:statale = carrozzone in perdita per sprechi, corruzzione, clientearismi variprivato = fa i fatti suoi, massimizza i profitti e tratta malissimo i clienti che intanto non possono fuggire (vedi anche le FS ora TreniItalia)
      • AnyFile scrive:
        Re: nazionalizzare la rete?
        Concordo in pieno. Inoltre ricordiamocelo bene, di aiuti statali il settore delle telecomunicazioni ne ha avuti tantissimi (nota 1) quando era statale (e forse anche dopo) quello che non e' chiaro e' perche' mai tutti questi aiuti statali (pagati quindi dai cittadini) ora debbano essere di esclusivo profitto di pochi.(nota 1) si' lo so che buona parte sono stati spesi per assumenre persone a destra e a manca (a seconda dei clientalismi politici), am questa e' (in parte) un'altra storia.
      • localhost scrive:
        Re: nazionalizzare la rete?

        Putroppo qui in italia:
        statale = carrozzone in perdita per sprechi,
        corruzzione, clientearismi variAppunto: di statale non deve più esistere niente, deve essere sempre in forma di consorzio tra Regioni, Stato, privati con finanziamenti da tutti. Per la serie: vuoi fare il provider allora paghi il consorzio di connettività.Tra le università il modello è questo ( http://www.garr.it ) e funziona.
        privato = fa i fatti suoi, massimizza i profitti
        e tratta malissimo i clienti che intanto non
        possono fuggire (vedi anche le FS ora
        TreniItalia)La privatizzazione di Telecom è stata una delle più scandalose vaccate che siano mai state fatte. Nel giro di pochissimi anni si è passati da una rete di stato (SIP) ad una rete di proprietà di un privato (altro che OPA, azioni, blablabla...). Se non altro Trenitalia non ha (ancora) subito il medesimo trattamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: nazionalizzare la rete?
      - Scritto da: Anonimo
      Fico, ottima idea!!!!
      nazionalizziamo le perdite e privatizziamo i
      profitti!!!!Scusa, ma perchè l'acqua, l'elettricità, i trasporti sì e le reti di telecomunicazioni no?Può sembrare un paragone irriverente, ma a ben riflettere non lo è nel mondo globalizzato di oggi. Se passa l'idea che le telecomunicazioni sono un servizio ESSENZIALE per aziende e individui allora la nostra italietta avrà fatto un bel passo in avanti.
  • Anonimo scrive:
    In Belgio è peggio !
    Dovendo trasferirmi per un po in Belgio ho iniziato a dare una occhiata alle offerte ADSL e devo dire che i costi sono sensibilmente più cari e praticamente tutti contratti "casalinghi" prevedono limiti ai dati.Ricordo una tariffa 50 euro/mese, 3mbit/512, 30 gb mensili...Per avere un IP fisso e nessun limite devi andare su contratti da 100 euro/mese.Belgacom, è l'ex monopolista e fa ancora il bello e cattivo tempo. C'è però anche la tv via cavo che veicola internet, e anche una società di internet senza fili (clearwire.be).Quindi non dappertutto c'è una situazione migliore dell'italianaUnica nota positiva è la con
    • AnyFile scrive:
      Re: In Belgio è peggio !
      - Scritto da: Anonimo
      Quindi non dappertutto c'è una situazione
      migliore dell'italianaNon e' che se c'e' qualcosa di peggio (a parte che e' tutto da vedere se e' peggio) allora va bene(cfe. articolo di Beppe Severgnini ... "e allora" di un giovedi' di circa un mesetto fa')
    • Anonimo scrive:
      Re: In Belgio è peggio !
      Non prenderei ad esempio un paese che fra pedofili assassini con probabili coperture dall'alto, polli alla diossina e altre amenità varie non è certo fra i paesi d'Europa da imitare....
      • Akiro scrive:
        Re: In Belgio è peggio !

        Non prenderei ad esempio un paese che fra
        pedofili assassini con probabili coperture
        dall'alto, polli alla diossina e altre amenità
        varie non è certo fra i paesi d'Europa da
        imitare....a parte per formaggi, latte e birra
  • Bruco scrive:
    dichiarazione di Prodi di oggi
    Faremo scelte impopolari anche per una parte dei nostri elettori.Che avrà voluto dire?Che ha intenzione di colpire:a) gli utenti Telecom (nonché lavoratori, pensionati, ammalati, eccetera)b) Telecom nella persona del suo amicoTronchetti-ProveraUn milione di miliardesimi di ? a chi risponde per primo.
    • Anonimo scrive:
      Re: dichiarazione di Prodi di oggi
      non capisco che centri con la notizia...che vuoi dire che è colpa della solita sinistra illiberale.che sei berluska?
      • Anonimo scrive:
        Re: dichiarazione di Prodi di oggi
        :|        :s        :'(
      • Anonimo scrive:
        Re: dichiarazione di Prodi di oggi
        - Scritto da: Anonimo
        non capisco che centri con la notizia...
        che vuoi dire che è colpa della solita sinistra
        illiberale.
        che sei berluska?Se non sei capace di leggere la notizia, che scrivi a fa'?
      • Max3D scrive:
        Re: dichiarazione di Prodi di oggi
        - Scritto da: Anonimo
        non capisco che centri con la notizia...
        che vuoi dire che è colpa della solita sinistra
        illiberale.
        che sei berluska?probabilmente ricominceranno come hanno fatto l'ultima volta, tasseranno il medio reddito, tasseranno tantissimo tutti quelli che hanno un'attivita' priopria, e no, non credo che vadano a rompere le @@ a tronchetti provera o a dellavalle perche' sono troppo grossi, e se si incaxxa montezemolo poi ragionare con gli industriali diventa complicato.
        • Anonimo scrive:
          Re: dichiarazione di Prodi di oggi
          Esatto, tasse in arrivo, magari con una legge approvata di nottehttp://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=801
      • Anonimo scrive:
        Re: dichiarazione di Prodi di oggi
        - Scritto da: Anonimo
        non capisco che centri con la notizia...
        che vuoi dire che è colpa della solita sinistra
        illiberale.
        che sei berluska?guarda... sono un altro...ti faccio solo una domanda... Chi ha privatizzato telecom così come è adesso?Quale governo l'ha fatto?Come si chiamava l'allora ministro delle telecomunicazioni?Come mai l'azienda telecom è stata venduta per una cifra ridicola quando il suo valore era almeno il triplo?Come mai i soldi ricavati da quella vendita non sono stati reinvestiti in infrastutture nuove, ma sono stati messi a bilancio per l'allora anno in corso facendo finta di tappare il debito pubblico per farci entrare in europa (e nell'euro)?(Tappare una falla gigantesca con un dito non è una grande idea, specialmente perchè se sei a capo di un paese si deve avere visione alla lunga, non al massimo al dopodomani).Perchè tutte le privatizzazioni che ha fatto il governo prodi sono SOLO serviti a farci entrare in sto schifo di euro e non sono stati INVESTITI in qualcosa che nel tempo potesse far fruttare dei soldi?Perchè?ti ricordo che subito dopo l'ingresso dell'Italia nell'euro, Prodi l'ha preso in quel posto.
        • Anonimo scrive:
          Re: dichiarazione di Prodi di oggi
          Bravo! E le carte della commissione telecom serbia? e la commissione mitrochin? e le case in affitto dagli enti di veltroni e dalema? quelli sono scandali seri, mica cazzateleggete il giornale di paoloberlusconi
          • Anonimo scrive:
            Re: dichiarazione di Prodi di oggi
            - Scritto da: Anonimo
            Bravo! E le carte della commissione telecom
            serbia? e la commissione mitrochin? e le case in
            affitto dagli enti di veltroni e dalema? quelli
            sono scandali seri, mica cazzate
            leggete il giornale di paoloberlusconiamico, le calunnie su della commissione mitrochin sono state sputtanate a suo tempo, il truffatore che taormina aveva ingaggiato per costruire prove fasulle su prodi e fassino è stato ingabbiato.permettimi ma ci sono alternative migliori al giornale di paolo berlusconi, te le elenco: es scottex e foxy.
      • Bruco scrive:
        Re: dichiarazione di Prodi di oggi
        - Scritto da: Anonimo
        non capisco che centri con la notizia...
        che vuoi dire che è colpa della solita sinistra
        illiberale.
        che sei berluska?Ecco, se mi permetti, immodestamente, il male di chi vota a sinistra è di non guardare la trave nel proprio occhio ma solo la trave nell'occhio altrui.Se non ci fosse l'odio verso i comunisti, Berlusconi non sarebbe nessuno. E che sarebbe la sinistra senza l'odio verso Berlusconi? Quello che è, ovvero il nulla.Avanti miei prodi. Governiamo e pagate!
        • Anonimo scrive:
          ...entrare in sto schifo di euro...
          Bravo..certo che di ignoranti ce ne sono in questo paese..Ieri sera a TV7 2 eminenti economisti hanno affermato senza giro di parole che l'Italia senza l'Euro avrebbe fatto la fine dell'ARGENTINA!Se si deve dare la colpa diamola ai commercianti LADRI.LADRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIEcco perchè la ns. economia va a rotoli!E' COLPA DEI COMMERCIANTI....BASTA!una volta per TUTTE!
          • Anonimo scrive:
            Re: ...entrare in sto schifo di euro...
            1. La7 è di Telecom.2. Colpa dei commercianti??? Fai una cosa, compra tutto dalla Cina e poi quando nessuna più azienda italiana avrà lavoro e ti lascierà a casa... vai in cina pure te a lavorare... e poi lamentati...Per favore...La verità è che qua occorre rivedere tutto da capo oppure andare all'estero a lavorare, già molti miei amici lo stanno facendo.
          • Bruco scrive:
            Re: ...entrare in sto schifo di euro...

            Se si deve dare la colpa diamola ai commercianti
            LADRI.

            LADRIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

            Ecco perchè la ns. economia va a rotoli!

            E' COLPA DEI COMMERCIANTI....

            BASTA!


            una volta per TUTTE!Sono contento che tu abbia trovato la ragione dei tuoi mali, e dei mali dell'Italia. D'ora in poi le cose andranno meglio.
          • Anonimo scrive:
            Re: ...entrare in sto schifo di euro...
            mi piacerebbe che fosse riconfermato questo governo solo per vedere se Re Silvio se la prederà con se stesso per essersi lasciato in eredità il buco di bilancio più grosso della storia d'Italia!!!e poi finiamola con sta storia dell'Euro che ci ha rosicchiato il potere d'acquisto.. lavoro in una società che qsti conti se li deve fare, e, considerando che la Lira è sempre dipesa dalla quotazione del Dollaro, hanno calcolato quanto costerebbe la benzina in Italia se ci fosse stata ancora la Lira: il 46% in più!! e di conseguenza i costi dell'energia, della distribuzione, delle telecomunicazioni, del riscaldamento, del petrolchimico, ecc..inoltre lavoro gomito a gomito con la Spagna e.. ragazzi che passi avanti che stanno facendo nelle classifiche internazionali!! eppure l'Euro (ma con i prezzi tenuti sotto controllo dallo Stato) l'hanno avuto anche loro, l'11 settembre pure, il terrorismo li ha colpiti direttamente, eppure INVESTONO!! e NON CONDONANO!! da loro ci sono milioni di euro di stato stanziati per le nanotecnologie, da noi solo il Politecnico di Torino porta avanti la ricerca nel settore... smentitemi ve ne prego!!
          • Anonimo scrive:
            Re: ...entrare in sto schifo di euro...
            - Scritto da: Anonimo
            mi piacerebbe che fosse riconfermato questo
            governo solo per vedere se Re Silvio se la
            prederà con se stesso per essersi lasciato in
            eredità il buco di bilancio più grosso della
            storia d'Italia!!!

            e poi finiamola con sta storia dell'Euro che ci
            ha rosicchiato il potere d'acquisto.. lavoro in
            una società che qsti conti se li deve fare, e,
            considerando che la Lira è sempre dipesa dalla
            quotazione del Dollaro, hanno calcolato quanto
            costerebbe la benzina in Italia se ci fosse stata
            ancora la Lira: il 46% in più!! e di conseguenza
            i costi dell'energia, della distribuzione, delle
            telecomunicazioni, del riscaldamento, del
            petrolchimico, ecc..

            inoltre lavoro gomito a gomito con la Spagna e..
            ragazzi che passi avanti che stanno facendo nelle
            classifiche internazionali!! eppure l'Euro (ma
            con i prezzi tenuti sotto controllo dallo Stato)
            l'hanno avuto anche loro, l'11 settembre pure, il
            terrorismo li ha colpiti direttamente, eppure
            INVESTONO!! e NON CONDONANO!! da loro ci sono
            milioni di euro di stato stanziati per le
            nanotecnologie, da noi solo il Politecnico di
            Torino porta avanti la ricerca nel settore...
            smentitemi ve ne prego!!Quoto tutto... la congiuntura internazionale e l'euro ce l'hanno avuto tutti in Europa. Chissa perchè in Europa siamo stati superati anche da Portogallo e Grecia, i soli che precedevamo prima dell'avvento di questo governo. La transizione all'Euro non è stata colposamente gestita da questo governo, è stata DOLOSAMENTE gestita da questo governo. Non sia mai detto che il governo berlusconi metta i bastoni tra le ruote allo zoccolo duro del suo elettorato, i commercianti... non hanno chiuso un occhio, li hanno chiusi entrambi e si sono fatti una dormita strategica, nel frattempo i commercianti hanno avuto tutta la libertà di speculare... ora piangono xke la gente non compra... dimezzate i prezzi e vedrete come si torna a comprare.
          • localhost scrive:
            Re: ...entrare in sto schifo di euro...

            Ieri sera a TV7 2 eminenti economisti hanno
            affermato senza giro di parole che l'Italia senza
            l'Euro avrebbe fatto la fine dell'ARGENTINA!Considerata l'enorme capacità dei governi italiani di attirare i capitali stranieri, probabilmente se non avessimo dietro il resto dell'europa a tenerci su le mutande, a quest'ora l'argentina per noi sarebbe stata un paradiso di ricchezza...
            E' COLPA DEI COMMERCIANTI....

            BASTA!Se ascoltavi il servizio, quello che sostenevano gli economisti erano tre punti:1- Chi aveva un controllo sui prezzi (i commercianti, ristoratori, etc...) ha intuito che poteva guadagnarci, ha tolto tre zeri dai prezzi e ha aspettato la reazione di qualcuno2- Lo stato non ha reagito (infatti l'inflazione è fasulla oltre ogni limite sostenibile)3- I consumatori non hanno reagito (gli Italiani sono maestri del lamento e principianti dell'azione)Ergo: di chi è la colpa? Ai posteri l'ardua sentenza.IMHO: concorso di colpa a tre, frutto di caratteristiche che ci contraddistinguono spesso-"ci provo, se mi va bene, festa, altrimenti ci riproverò"-"piove governo ladro"-"mi hai eletto e mo' so' cazzi tuoi"-"volemosse tutti bbene"
        • Anonimo scrive:
          Bruco, sei un genio!

          Ecco, se mi permetti, immodestamente, il male di
          chi vota a sinistra è di non guardare la trave
          nel proprio occhio ma solo la trave nell'occhio
          altrui.

          Se non ci fosse l'odio verso i comunisti,
          Berlusconi non sarebbe nessuno. E che sarebbe la
          sinistra senza l'odio verso Berlusconi? Quello
          che è, ovvero il nulla.

          Avanti miei prodi. Governiamo e pagate!Quello che scrivi andrebbe inciso nel marmo come lapide funeraria per la nostra classe politica, destrorsa o sinistrorsa che sia.Grazie.
      • Anonimo scrive:
        Re: dichiarazione di Prodi di oggi
        - Scritto da: Anonimo
        non capisco che centri con la notizia...
        che vuoi dire che è colpa della solita sinistra
        illiberale.
        che sei berluska?Chi ha privatizzato Telecom nella maniera che Mantellini giustamente critica nell'articolo?Ma non illudiamoci, Telecom, come SIAE, ha in saccoccia politici di quasi tutti i partiti, chiunque vinca le elezioni non cambierà nulla.
  • Anonimo scrive:
    Ingabbiati da Fastweb
    Nel Bel Paese sono tutti pronti a stigmatizzare le posizioni di monopolio e a denunciare l'asfissia burocratica che strozza il libero mercato.Allora cosa dite della 'prigione Fastweb'? Ovvero, nonostante si paghino fior di quattrini per l'attivazione di una nuva linea dsl/fonia, vige ancora l'impossibilita' di passare ad altro operatore unico se non passando per Telecon (150 euro) con l'obligo di 12 mesi di canone prima della disdetta per poi passare a Tiscali, Infostrada, Parla, etc...Nonostante i prezzi ormai fuori mercato di Fastweb per un servizio pari (o a volte inferiore) ad altri operatori, la societa' fondata da Scaglia gode di una posizione di 'monopolio di fatto' visto che non è conveniente pagare una nuova attivazione per una nuova linea Telecom per poi pagare l'ennesima attivazione di un'altra nuova linea con Tiscali/Infostrada etc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ingabbiati da Fastweb
      - Scritto da: Anonimo
      Nel Bel Paese sono tutti pronti a stigmatizzare
      le posizioni di monopolio e a denunciare
      l'asfissia burocratica che strozza il libero
      mercato.

      Allora cosa dite della 'prigione Fastweb'?
      Ovvero, nonostante si paghino fior di quattrini
      per l'attivazione di una nuva linea dsl/fonia,
      vige ancora l'impossibilita' di passare ad altro
      operatore unico se non passando per Telecon (150
      euro) con l'obligo di 12 mesi di canone prima
      della disdetta per poi passare a Tiscali,
      Infostrada, Parla, etc...

      Nonostante i prezzi ormai fuori mercato di
      Fastweb per un servizio pari (o a volte
      inferiore) ad altri operatori, la societa'
      fondata da Scaglia gode di una posizione di
      'monopolio di fatto' visto che non è conveniente
      pagare una nuova attivazione per una nuova linea
      Telecom per poi pagare l'ennesima attivazione di
      un'altra nuova linea con Tiscali/Infostrada etc.Di un pò, lo sai chi è il maggior azionista FastWeb ? La Pirelli.Di chi è la Pirelli ? Indovina: iniziali T.P.E ti stupisci ?? Maddai .....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ingabbiati da Fastweb
        - Scritto da: Anonimo
        Di un pò, lo sai chi è il maggior azionista
        FastWeb ? La Pirelli.

        Di chi è la Pirelli ? Indovina: iniziali T.P.

        E ti stupisci ?? Maddai .....Hai bevuto?Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ingabbiati da Fastweb
          Se ci si pensa, anche l'hag che danno in comodato e' della pirelli, 1 caso?Non credo.E comunque si sa' da anni che sta' nel consiglio di amministrazione di E-biscom che e' fastweb.
  • Anonimo scrive:
    Complimenti a Mantellini
    Finalmente, dopo tanto tempo, leggo un suo articolo veramente buono. Lucido, chiaro ma approfondito, e che fa il punto su tutto lo scempio ci ritroviamo oggi in Italia nel settore delle telecomunicazioni e Internet, senza mezze parole e puntanto direttamente il dito su cose e persone.Complimenti Mantellini!
    • Anonimo scrive:
      Re: Complimenti a Mantellini
      - Scritto da: Anonimo
      Finalmente, dopo tanto tempo, leggo un suo
      articolo veramente buono. Lucido, chiaro ma
      approfondito, e che fa il punto su tutto lo
      scempio ci ritroviamo oggi in Italia nel settore
      delle telecomunicazioni e Internet, senza mezze
      parole e puntanto direttamente il dito su cose e
      persone.

      Complimenti Mantellini!
      Io mi dissocio totalmente da un articolo con stile conversazione da bar.Questo è un articolo mosso solo da interesse a risparmiare senza tenere conto della realtà e del fatto che Telecom non fa e non deve fare beneficienza ai suoi utenti.Anche a me farebbe molto comodo pagare poco ed avere tanto ma la realtà è diversa e bisogna prenderne atto.Non è vero che Telecom si è fatta la rete con i soldi dei contribuenti altrimenti non avrebbe avuto tutti questi debiti. La SIP se l'è fatta con i soldi dei contribuenti mentre la Telecom l'ha comprata da SIP e quindi l'ha pagata (bisogna vedere se la cifra pagata sia giusta, ma questo è un altro discorso: chi di voi si lamenterebbe se riuscisse a comprare un auto di seconda mano meno del valore di mercato?)Mantellini se avesse comprato a buon prezzo la SIP sarebbe disposto dopo 15 anni a "regalare" una sua parte perchè io utente comune voglio spendere poco? L'utente comune se reputa la tariffa alta perchè non evita di usare l'ADSL come faccio io: sarebbe la soluzione migliore per indurre Telecom a fare la "brava". A chi risponde che l'ADSL serve per lavoro vi faccio notare che per il lavoro l'ADSL costa "relativamente" poco e chi si lamenta invece è il tipico utente casalingo che usa internet in modo evoluto solo per i servizi "divertenti" (o per il p2p selvaggio).Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti a Mantellini
        Ma l'ha davvero pagata? Come mai Telecom ha un debito di 4500? per utente?Con un'operazione di pura prestidigitazione finanziaria il debito di Tronchetti, è diventato debito Telecom.Chiediti se è lecito tutto ciò.
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti a Mantellini
          - Scritto da: Anonimo
          Ma l'ha davvero pagata?
          Come mai Telecom ha un debito di 4500? per utente?
          Con un'operazione di pura prestidigitazione
          finanziaria il debito di Tronchetti, è diventato
          debito Telecom.
          Chiediti se è lecito tutto ciò.Ha un debito perchè per comprarsi la SIP l'ha dovuta pagare come quando tu hai un debito con la finanziaria quando compri un'auto a rate: o vuoi dire che l'auto a rate te l'hanno regalata e quindi la devi al popolo?Facciano anche le altre aziende 4500euro di debiti ad utente e vedrai se telecom tremerà? E lo faccia anche Mantellini che fa finta che la telecom è del popolo.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Complimenti a Mantellini
        - Scritto da: Anonimo
        Questo è un articolo mosso solo da interesse a
        risparmiare senza tenere conto della realtà e del
        fatto che Telecom non fa e non deve fare
        beneficienza ai suoi utenti.Nessuno ha ribadito queste richieste. Il problema sollevato e' il regime di monopolio TOTALE di Telecom, pur essendo una societa' privata. Questo potrebbe pure funzionare di per se', ma ci devono essere dei controlli e delle garanzie che FUNZIONINO, cioe' l'esatto contrario di cio' che c'e' oggi in Italia.
        Non è vero che Telecom si è fatta la rete con i
        soldi dei contribuenti altrimenti non avrebbe
        avuto tutti questi debiti. E' evidente che sai di cosa stai parlando, lascia perdere.
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti a Mantellini
          - Scritto da: Anonimo

          Non è vero che Telecom si è fatta la rete con i

          soldi dei contribuenti altrimenti non avrebbe

          avuto tutti questi debiti.

          E' evidente che sai di cosa stai parlando, lascia
          perdere.
          Visto che tu sai di cosa stai parlando mi spieghi perchè Telecom ha una rete gratis pagata da noi contribuenti?Per guadagnare tempo non dirmi che la rete è quella della SIP e quindi pagata da noi, perchè Telecom non ha "ereditato" la rete ma ha comprato la SIP, cosa ben diversa. Ripeto bisogna vedere se il prezzo era corretto ma Telecom ha comprato SIP e non ereditato da SIP.Ciao.
      • AnyFile scrive:
        Re: Complimenti a Mantellini
        - Scritto da: Anonimo
        Questo è un articolo mosso solo da interesse a
        risparmiare senza tenere conto della realtà e del
        fatto che Telecom non fa e non deve fare
        beneficienza ai suoi utenti.
        Anche a me farebbe molto comodo pagare poco ed
        avere tanto ma la realtà è diversa e bisogna
        prenderne atto.Allora poniamo la domanda in un altro modo: Perche' in Itlai dobbiamo pagare gli stessi servizi piu' che in altri paesi (dove tra l'altro il reddito medio e gli stipendi medi sono ben piu' alti)?Ovviamnete il discorso vale anche per molte altre cose (banche, assicurazioni, ecc.)
        • Anonimo scrive:
          Re: Complimenti a Mantellini
          - Scritto da: AnyFile

          - Scritto da: Anonimo


          Questo è un articolo mosso solo da interesse a

          risparmiare senza tenere conto della realtà e
          del

          fatto che Telecom non fa e non deve fare

          beneficienza ai suoi utenti.

          Anche a me farebbe molto comodo pagare poco ed

          avere tanto ma la realtà è diversa e bisogna

          prenderne atto.

          Allora poniamo la domanda in un altro modo:
          Perche' in Itlai dobbiamo pagare gli stessi
          servizi piu' che in altri paesi (dove tra l'altro
          il reddito medio e gli stipendi medi sono ben
          piu' alti)?

          Ovviamnete il discorso vale anche per molte altre
          cose (banche, assicurazioni, ecc.)Perchè siamo disposti a pagarli di più. Non mi risulta che gli utenti in Italia siano in numero inferiore rispetto agli altri paesi.Io l'adsl non ce l'ho perchè costa troppo, quando diminuiranno i prezzi metterò l'adsl. Gli altri invece si lamentano ma alla fine mettono l'adsl.Il conto corrente ce l'ho con Fineco perchè costa (una volta ancora meno) meno rispetto ad altre banche gli altri hanno cambiato banca?Ho cercato dove non potevo fare a meno del servizio di trovare sempre la soluzione con il rapporto qualità/prezzo migliore e se tutti facessero così probabilmente le cose andrebbero diversamente.Io sono un appassionato di fotografia e di computer però solo quest'anno ho preso una reflex digitale perchè solo ora reputo la qualità fotografica ed il prezzo corretto: ho semplicemente aspettato pur se avevo una voglia pazza di passare al digitale. Molti miei amici ho si sono svenati per prendersi una reflex digitale o hanno ripiegato sulla compatta digitale. Nel primo caso hanno speso tantissimo mentre nel secondo caso hanno perso di qualità ma in entrambe i casi non hanno scritto su un quotidiano che la Canon è una ladra.Quindi se tu con 50 euro ti prendi l'adsl a 6 mega vuol dire che reputi il prezzo corretto. Se lo reputi scorretto perchè l'hai preso?Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: AnyFile



            - Scritto da: Anonimo




            Questo è un articolo mosso solo da interesse a


            risparmiare senza tenere conto della realtà e

            del


            fatto che Telecom non fa e non deve fare


            beneficienza ai suoi utenti.


            Anche a me farebbe molto comodo pagare poco ed


            avere tanto ma la realtà è diversa e bisogna


            prenderne atto.



            Allora poniamo la domanda in un altro modo:

            Perche' in Itlai dobbiamo pagare gli stessi

            servizi piu' che in altri paesi (dove tra
            l'altro

            il reddito medio e gli stipendi medi sono ben

            piu' alti)?



            Ovviamnete il discorso vale anche per molte
            altre

            cose (banche, assicurazioni, ecc.)

            Perchè siamo disposti a pagarli di più. Non mi
            risulta che gli utenti in Italia siano in numero
            inferiore rispetto agli altri paesi.
            Io l'adsl non ce l'ho perchè costa troppo, quando
            diminuiranno i prezzi metterò l'adsl. Gli altri
            invece si lamentano ma alla fine mettono l'adsl.
            Il conto corrente ce l'ho con Fineco perchè costa
            (una volta ancora meno) meno rispetto ad altre
            banche gli altri hanno cambiato banca?
            Ho cercato dove non potevo fare a meno del
            servizio di trovare sempre la soluzione con il
            rapporto qualità/prezzo migliore e se tutti
            facessero così probabilmente le cose andrebbero
            diversamente.
            Io sono un appassionato di fotografia e di
            computer però solo quest'anno ho preso una reflex
            digitale perchè solo ora reputo la qualità
            fotografica ed il prezzo corretto: ho
            semplicemente aspettato pur se avevo una voglia
            pazza di passare al digitale. Molti miei amici ho
            si sono svenati per prendersi una reflex digitale
            o hanno ripiegato sulla compatta digitale. Nel
            primo caso hanno speso tantissimo mentre nel
            secondo caso hanno perso di qualità ma in
            entrambe i casi non hanno scritto su un
            quotidiano che la Canon è una ladra.

            Quindi se tu con 50 euro ti prendi l'adsl a 6
            mega vuol dire che reputi il prezzo corretto. Se
            lo reputi scorretto perchè l'hai preso?

            Ciao.come mai in francia ADSL costa meno e gli stipendi sono alti rispetto a noi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: AnyFile





            - Scritto da: Anonimo






            Questo è un articolo mosso solo da
            interesse a



            risparmiare senza tenere conto della realtà
            e


            del



            fatto che Telecom non fa e non deve fare



            beneficienza ai suoi utenti.



            Anche a me farebbe molto comodo pagare poco
            ed



            avere tanto ma la realtà è diversa e bisogna



            prenderne atto.





            Allora poniamo la domanda in un altro modo:


            Perche' in Itlai dobbiamo pagare gli stessi


            servizi piu' che in altri paesi (dove tra

            l'altro


            il reddito medio e gli stipendi medi sono ben


            piu' alti)?





            Ovviamnete il discorso vale anche per molte

            altre


            cose (banche, assicurazioni, ecc.)



            Perchè siamo disposti a pagarli di più. Non mi

            risulta che gli utenti in Italia siano in numero

            inferiore rispetto agli altri paesi.

            Io l'adsl non ce l'ho perchè costa troppo,
            quando

            diminuiranno i prezzi metterò l'adsl. Gli altri

            invece si lamentano ma alla fine mettono l'adsl.

            Il conto corrente ce l'ho con Fineco perchè
            costa

            (una volta ancora meno) meno rispetto ad altre

            banche gli altri hanno cambiato banca?

            Ho cercato dove non potevo fare a meno del

            servizio di trovare sempre la soluzione con il

            rapporto qualità/prezzo migliore e se tutti

            facessero così probabilmente le cose andrebbero

            diversamente.

            Io sono un appassionato di fotografia e di

            computer però solo quest'anno ho preso una
            reflex

            digitale perchè solo ora reputo la qualità

            fotografica ed il prezzo corretto: ho

            semplicemente aspettato pur se avevo una voglia

            pazza di passare al digitale. Molti miei amici
            ho

            si sono svenati per prendersi una reflex
            digitale

            o hanno ripiegato sulla compatta digitale. Nel

            primo caso hanno speso tantissimo mentre nel

            secondo caso hanno perso di qualità ma in

            entrambe i casi non hanno scritto su un

            quotidiano che la Canon è una ladra.



            Quindi se tu con 50 euro ti prendi l'adsl a 6

            mega vuol dire che reputi il prezzo corretto. Se

            lo reputi scorretto perchè l'hai preso?



            Ciao.


            come mai in francia ADSL costa meno e gli
            stipendi sono alti rispetto a noi ?Forse perchè non esiste solo l'ADSL da confrontare?Forse perchè in Francia sono accorti nello spendere i soldi e non avrebbero pagato l'ADSL di più mentre in Italia siamo più spendaccioni? Forse è proprio quello che ho detto nel post a cui hai risposto?Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            Perchè siamo disposti a pagarli di più. Non mi
            risulta che gli utenti in Italia siano in numero
            inferiore rispetto agli altri paesi.
            Io l'adsl non ce l'ho perchè costa troppo, quando
            diminuiranno i prezzi metterò l'adsl. Gli altri
            invece si lamentano ma alla fine mettono l'adsl.
            Il conto corrente ce l'ho con Fineco perchè costa
            (una volta ancora meno) meno rispetto ad altre
            banche gli altri hanno cambiato banca?
            Ho cercato dove non potevo fare a meno del
            servizio di trovare sempre la soluzione con il
            rapporto qualità/prezzo migliore e se tutti
            facessero così probabilmente le cose andrebbero
            diversamente.
            Io sono un appassionato di fotografia e di
            computer però solo quest'anno ho preso una reflex
            digitale perchè solo ora reputo la qualità
            fotografica ed il prezzo corretto: ho
            semplicemente aspettato pur se avevo una voglia
            pazza di passare al digitale. Molti miei amici ho
            si sono svenati per prendersi una reflex digitale
            o hanno ripiegato sulla compatta digitale. Nel
            primo caso hanno speso tantissimo mentre nel
            secondo caso hanno perso di qualità ma in
            entrambe i casi non hanno scritto su un
            quotidiano che la Canon è una ladra.

            Quindi se tu con 50 euro ti prendi l'adsl a 6
            mega vuol dire che reputi il prezzo corretto. Se
            lo reputi scorretto perchè l'hai preso?

            Ciao.Non puoi applicare regole da libero mercato senza introdurre regole antimonopolio.Telecom ha tutto il diritto di fare le sue tariffe, e noi utenti abbiamo il diritto di scegliere se usufruire del servizio o meno, ma solo se esistono altre scelte.Se non esistono altre scelte, l'utente non e' piu' libero di scegliere, e' solo libero di "rimanere senza", ovvero di uscire dal mercato. Questa cosa arreca solo danno al mercato (oltre che all'utente ovviamente, che tralascio per non avere implicazioni di natura diciamo "morale")Anche io sono libero di comprarmi un'auto a rate ed avere debiti con le banche, ma se non pago, mi tolgono l'auto, o mi mettono in mora e vengono a prendermi i mobili a casa ! Non mi sembra che tronky si faccia mancare le belle gite in barca con la bella moglie.Io non ho certo il potere di dire: "sai che c'e', devo dare dei soldi alle banche, quest'anno io pago meno la benzina".Tra l'altro se domani provatizzando tutta la rete idrica, qualcuno se la compra (qualcuno anche senza soldi, visto che poi basta girare il debito all'azienda stessa appena aquistata). Poi ? iniziamo a pagare l'acqua un euro al litro ? sarebbe un'azione economicamente sostenibile ? Certo, puoi scavarti un pozzo e aspettare che il mercato sia favorevole, o sbaglio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            Tra l'altro se domani provatizzando tutta la rete
            idrica, qualcuno se la compra (qualcuno anche
            senza soldi, visto che poi basta girare il debito
            all'azienda stessa appena aquistata). Poi ?
            iniziamo a pagare l'acqua un euro al litro ?
            sarebbe un'azione economicamente sostenibile ?
            Certo, puoi scavarti un pozzo e aspettare che il
            mercato sia favorevole, o sbaglio ?A dire il vero prima pagavamo le telefonate un "euro al litro" mentre ora nonostante tutto le paghiamo relativamente poco!E poi qua non stiamo parlando di acqua ma di un "divertimento" e quindi aspettare ancora un po' per mettere l'adsl non sarebbe poi per niente vitale: io lo sto facendo, e tu?In Italia siamo troppo abituati a parlare senza agire: vedi la telefonia mobile per renderti conto che anche dove non c'è monopolio le cose vanno male lo stesso.Ho tagliato la parte sul monopolio che approvo e perciò dico che sarebbe auspicabile una via di uscita senza però pensare di poter semplicemente togliere la rete a Telecom ma pensando ad un modo per "risarcirla" (purtroppo (purtroppo) è giusto risarcirla, cioè pagarle questa rete).Però non dimentichiamoci che anche dove non c'è monopolio i prezzi sono artificiosamente alti. Vedi assicurazioni, banche, ma anche banalmente il prezzo del latte in polvere.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            Scusa che intendi per trovare un modo di risarcire questa rete?Se non sbaglio paghiamo un canone bimestrale (e nemmeno poco) per questo! Solo che io che non avrò mai l'ADSL poichè mi trovo sotto MUX (apparecchio che la telecom ha installato come soluzione economica, ma che di fatto non fornisce lo stesso servizio) devo pagare la stessa identica cifra di chi ha una rete telefonica su centrale ed ha a disposione tutti i servizi.E non dire che chi ha l'ADSL la paga mentre io no perchè il canone viene corrisposto per la manutenzione e AMMODERNAMENTO delle linee telefoniche, ma questo nn viene fatto perchè economicamente vantaggioso.Ricapitolando: pago per avere un servizio (l'ammodernamento della linea) che però non viene erogato! Qualcosa non quadra. Ma se la rete fosse in gestione ad una società indipendente questa non avrebbe l'interesse nel migliorare le proprie infrastrutture e poter così ampliare la propria offerta?-------------------------------- Nicola Motroni-----------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            Scusa che intendi per trovare un modo di risarcire questa rete?Se non sbaglio paghiamo un canone bimestrale (e nemmeno poco) per questo! Solo che io che non avrò mai l'ADSL poichè mi trovo sotto MUX (apparecchio che la telecom ha installato come soluzione economica, ma che di fatto non fornisce lo stesso servizio) devo pagare la stessa identica cifra di chi ha una rete telefonica su centrale ed ha a disposione tutti i servizi.E non dire che chi ha l'ADSL la paga mentre io no perchè il canone viene corrisposto per la manutenzione e AMMODERNAMENTO delle linee telefoniche, ma questo nn viene fatto perchè economicamente svantaggioso.Ricapitolando: pago per avere un servizio (l'ammodernamento della linea) che però non viene erogato! Qualcosa non quadra. Ma se la rete fosse in gestione ad una società indipendente questa non avrebbe l'interesse nel migliorare le proprie infrastrutture e poter così ampliare la propria offerta?-------------------------------- Nicola Motroni-----------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            chiedo scusa per il doppio post!ma data la lentezza della mia linea ho clickato 2 volte su invia credendo di non averlo fatto...----------------------------------Nicola Motroni--------------------------
          • Anonimo scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            A dire il vero prima pagavamo le telefonate un
            "euro al litro" mentre ora nonostante tutto le
            paghiamo relativamente poco!Le telefonate si, ma e' il canone ad essere alto. Non mi sento comunque di dire che i prezzi si abbassino per decisione unilaterale del monopolista.
            E poi qua non stiamo parlando di acqua ma di un
            "divertimento" e quindi aspettare ancora un po'
            per mettere l'adsl non sarebbe poi per niente
            vitale: io lo sto facendo, e tu?Internet non e' un divertimento, o meglio, "non e' solo" un divertimento. Non viene usata solo per comperare on-line, un sacco di gente la usa per ottenere informazioni o per scambiare informazioni con i collaboratori in ambito anche lavorativo o di ricerca. Chi lavora in campo tecnologico trova in Rete un sacco di informazioni che sarebbe molto costoso ricercare altrove (chiedere per posta ordinaria, cercare in biblioteche e librerie materiale che tra l'altro diventa obsoloeto abbastanza in fretta)Infine, secondo questo principio anche andare al cinema e' superfluo, leggere libri, fare girate, andare al mare/montagna. Si puo' rinunciare a tutto. Ma alla fine quello che rimane e' una vita di stampo medievale.Il problema (come sempre) e' dare il giusto valore alle cose.Ad inizio secolo Internet sarebbe stato un servizio dal valore enorme. Adesso no. Non credo di essere "comunista", non dico cioe' che Internet deve essere dato a tutti gratis. Dico solo che una societa' moderna e' "moderna" in quanto certi servizi vengono considerati quasi essenziali. Non per imposizione (non voglio imporre alcun prezzo "politico" a telecom), ma perche' ormai ci sono le possibilita' e le risorse per farlo.Nel medioevo mangiare tutti i giorni non era una cosa scontata, e la carne veniva mangiata da pochissime persone. Eppure (soprav)vivevano. Come oggi internet, a quel tempo potevi considerare "superfluo" il cenone di capodanno, gli arrosti, la pasta fresca la domenica, il pane fresco tutti i giorni ecc.Oggi fortunatamente non e' piu' cosi', ma non perche' il governo abbia imposto a tutti prezzi politici.
            In Italia siamo troppo abituati a parlare senza
            agire: vedi la telefonia mobile per renderti
            conto che anche dove non c'è monopolio le cose
            vanno male lo stesso.
            [...]
            Però non dimentichiamoci che anche dove non c'è
            monopolio i prezzi sono artificiosamente alti.
            Vedi assicurazioni, banche, ma anche banalmente
            il prezzo del latte in polvere.Non credo comunque che la presenza di un monopolio sia ininfluente dal punto di vista dell'utente.Se le cose vanno male senza monopolio, SICURAMENTE non andrebbero meglio se questo ci fosse.Inoltre i casi che tu stai citando sono notoriamente situazioni in cui le societa' fanno cartello contro i consumatori, ovvero cercano di allearsi per creare una situazione di mercato degenere, analoga al monopolio.Se non ricordo male le aziente produttrici di latte in polvere sono state multate per questo.Piu' difficile e' "pizzicare" le banche mentre prendono accordi, non vengono certo a dirlo pubblicamente (a volte pero' qualcuno li intercetta :) )
          • AnyFile scrive:
            Re: Complimenti a Mantellini
            - Scritto da: Anonimo
            Quindi se tu con 50 euro ti prendi l'adsl a 6
            mega vuol dire che reputi il prezzo corretto. Se
            lo reputi scorretto perchè l'hai preso?

            Ciao.Perche' ad usare il modem spendevo di piu' e circa ogni tre giorni dovevo sorbirmi una telefonata di qualcuno che voleva farmi fare l'ADSLe poi il problema e' che il tuo ragionamento funzionerebbe se (cosa che in effetti non sarebbe male) se tutti si rifiutassero di pagarema se ti rifiuti solo te, io e qualcunaltro non e' che abbassano i prezzi. Quello che succede e' che loro applicano gli stessi prezzzi, guadagnano la stessa cifra e tu ci smeni di non poterla usareComunque per quello che riguarda il cellulare ho fatto come dici tu (non mi dilungo sui dettagli)==================================Modificato dall'autore il 29/11/2005 23.31.21
  • Anonimo scrive:
    Tutto giusto ma rincariamo
    un pochino su quel nome citato che sembra quasi l unica voce fuori dal coro ed a difesa del cittadino consumatore; Romano PRODI.Chi ha privatizzato TELECOM? come è stata privatizzata? il Sig.Tronchetti Provera attualmente a chi da del tu ed a chi tratta con distacco?Oh Mantellini, ma nella chiusa dell articolo che appello vuoi fare? tanto vale non andare a votare....ma via, dalla padela nella brace.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto giusto ma rincariamo
      bravo, rincariamo la dose e allarghiamo il campo :)http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=801direi che la direzione è quella prospettata, un sondaggio spannometrico imho conferma che siamo vicini al ginocchio della curvahttp://www.quotidiano.net/sondaggi/test.php?action=results&poll_ident=449
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto giusto ma rincariamo
        - Scritto da: Anonimo
        bravo, rincariamo la dose e allarghiamo il campo
        :)
        http://www.effedieffe.com/interventizeta.php?id=80
        direi che la direzione è quella prospettata, un
        sondaggio spannometrico imho conferma che siamo
        vicini al ginocchio della curva
        http://www.quotidiano.net/sondaggi/test.php?actionDunque...non mi tornano i conti:Regali 17.8% Viaggi 10.6% Pranzi e cene 5.4%Totale 33.8 %Ipotizziamo un errore assurdo (per eccesso) del 50%: il totale diverrebbe in questo caso il 16.9 %.Allora : 1.500.000 ***NUOVI posti di lavoro in PIU'***. Ipotizziamo uno stipendio medio (da terzo mondo) di 500 EURO/mese (6500 EURO/anno)6500x1.500.000x16.9/100= 1.647.750.000 EURO/anno ***NUOVI in PIU'*** pari a 3.190.488.892.500 Vecchie lire Italiane/anno ***NUOVE in PIU'***. se 2.000 milioni di EURO sono pari a 0,14% del Pil, quanto sono 1.647 milioni di EURO?E leggo "Il Pil italiano crescerà dello 0,2% quest'anno" Mha ....
    • eymerich scrive:
      Re: Tutto giusto ma rincariamo

      il Sig.Tronchetti Provera attualmente a chi da del tu
      ed a chi tratta con distacco?Non buttiamo sempre tutto in politica ... Il Povero Tronchetto si limita a trattare da Padrone il Padrone e da servo il servo.Come tutti gli altri imprenditori che vivono di stato. Nulla di nuovo.
  • Anonimo scrive:
    La politica
    Come dice Mantellini dovrebbe svolgere una funzione di equilibrio per l'economia favorendo la libera concorrenza. Ma cosa succede quando la politica ed economia si ritrovano legate perchè chi dovrebbe svolgere funzione di controllo è in realtà controllore e controllato allo stesso tempo ? Non mi riferisco solo ad un certo tappeto ma anche a tutti quegl'altri politici che spesso e volentieri tramano con gli attuali e perchè no futuri furbetti del quartierino.Succede quello che vediamo quotidianamente...
Chiudi i commenti