Partito Pirata, i punti per scendere in campo

Il presidente Gualazzi illustra il manifesto dei pirati tricolori. Accesso a costo zero per tutti, maggiore chiarezza sul diritto d'autore. Così si prepara il partito alle prossime elezioni

Roma – Tutele costituzionali per le nuove libertà digitali, con la conseguente abolizione della censura a mezzo elettronico. Maggiore chiarezza in materia di diritto d’autore e soprattutto una Internet a costo zero per tutti i cittadini del Belpaese .

Sono questi alcuni dei “dieci punti irrinunciabili” contenuti nel manifesto del Partito Pirata Italiano, recentemente illustrati dal presidente Athos Gualazzi nella giornata finale dell’ Internet Governance Forum ( IGF ) di Trento.

“Per il Partito Pirata è arrivato il momento della svolta – si può leggere all’inizio di un comunicato apparso sul sito ufficiale – a Trento, dove si è svolto l’IGF, abbiamo deciso di prendere parte al prossimo appuntamento elettorale. Con forme e metodi che decideremo tutti assieme, in rete”.

“Non siamo neanche in campagna elettorale e già sono nate le liste clone – ha continuato il comunicato – Una in particolare, usa il nostro nome e i nostri simboli ma certo non i nostri contenuti. È nata su iniziativa di persone e ambienti legati alle major, di tutto si occupano meno che di difendere il diritto delle persone alla condivisione della musica, dei saperi, della cultura”.

“Il divario generazionale è molto ampio – ha commentato invece il fondatore del Partito Pirata svedese Rick Falkvinge – le nuove generazioni si muovono in una direzione culturale completamente diversa dalle vecchie, le quali si ostinano a non capire e a ritenere che certi movimenti come il partito pirata internazionale siano una minaccia”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • cfWoSCCYnML sVz scrive:
    nLalvTTkProZMoENSY
    Hi, I enjoy your internet site if I am sincere. Wherever did you receive it built?
  • Menestrello scrive:
    review 3930
    Quand'è che dinox ci proporrà una review del 3930K?
  • Elvios scrive:
    Non tanto male
    Secondo me non sono male per niente. o meglio il 3930k. Dipende dal campo di utilizzo, ed è logico che chi gioca non ci fa niente di un 6core, se già ha 2600k, ma in rendering il 3930k a 550 dollari supera sempre il 990x (che costa 900 euro e passa), e il 2600 può superarlo anche del 30-35%. Laddove si sfruttano bene i 6core è ovvio che vada meglio del 2600 avendone due in più, anche con la frequenza un po piu bassa. Certo, per chi possiede i72600 è ovvio che non ha senso cambiare. Cosi come non ha senso per chi gioca. Ma per chi fa rendering il 3930k è piuttosto interessante secondo me.
    • Elvios scrive:
      Re: Non tanto male
      non è da vedere come upgrade da i72600, sarebbe insensato, e magari nemmeno da un buon nehalem/westmere, ma per chi deve rinnovare le macchine ora il 3930k è buono secondo me.
  • iupiter scrive:
    poeta
    e' una questione di anima e core
  • Non Me scrive:
    Consumo
    TDP 130W, mi pare elevato... voglio dire: giá la seconda "ondata" di SB aveva raggiunto ottimi valori a 65W contro i 95W della prima ondata (il 2600K lavora da favola).Come scrive qualcuno: "caro" il mio +10% di prestazioni! Anche in consumi...
  • Robot Rock scrive:
    Android Apk
    Android News. DAILY. http://www.searcheeze.com/it/p/Tsubai/robot-rock-everything-you-need-to-know-on-android-daily:)
  • James Kirk scrive:
    Perchè non sono eccitato?
    La solita fanfara ultra-costosa (il doppio del prezzo per il 10% di aumento prestazioni) che Intel ci propina da 15 anni, con l'aggravante che negli ultimi 5-6 l'aumento di prestazioni è anche totalmente.Inoltre: - Includere la GPU in una CPU di questo tipo è ridicolo a dir poco.- Presentare un prodotto di punta alla vigilia di Iwy-Bridge è come non volerlo vendere.- Il misero incremento di prestazioni è vanificabilissimo se il resto dell'hardware è inadeguato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 14 novembre 2011 20.42-----------------------------------------------------------
    • max scrive:
      Re: Perchè non sono eccitato?
      - Scritto da: James Kirk
      La solita fanfara ultra-costosa (il doppio del
      prezzo per il 10% di aumento prestazioni) che
      Intel ci propina da 15 anni, con l'aggravante che
      negli ultimi 5-6 l'aumento di prestazioni è anche
      totalmente.

      Inoltre:
      - Includere la GPU in una CPU di questo tipo è
      ridicolo a dir
      poco.infatti non è inclusa.
      - Presentare un prodotto di punta alla vigilia di
      Iwy-Bridge è come non volerlo
      vendere.questo pone molte domande a anche a me. ma visto il monopolio di Intel gli OEM gliela compreranno comunque e la propineranno comunque ai clienti.
      - Il misero incremento di prestazioni è
      vanificabilissimo se il resto dell'hardware è
      inadeguato.questa è lapalissiano. se lo metto su un PC con 512MB di RAM, una scheda grafica di 5 anni fa e un disco ATA da 4200 RPM mi pare chiaro che non otterrò grandi vantaggi...
      • James Kirk scrive:
        Re: Perchè non sono eccitato?
        - Scritto da: max

        infatti non è inclusa.Urca! non ci avevo fatto caso ... meglio così!

        questa è lapalissiano. se lo metto su un PC con
        512MB di RAM, una scheda grafica di 5 anni fa e
        un disco ATA da 4200 RPM mi pare chiaro che non
        otterrò grandi
        vantaggi...Non polemizzare inutilmente, è chiaro che chi prende questa CPU non la mette su un PC vecchio, ma ci vuole componentistica di serie A (prezzo incluso) per questo tipo di CPU, altrimenti il 10% di prestazioni in più te lo giochi facilmente.
      • Cavallo Pazzo scrive:
        Re: Perchè non sono eccitato?
        Non c'è bisogno di avere un PC da 5 anni fa, anche su PC componenti nuovissimi, a spacchettare ad esempio una certa quantitâ di archivi con winrar, un proXXXXXre i7 920 (il più "scarso" degli i7) quasi non sembra lavorare (anche su un SSD e 12 GB di RAM), eppure i tempi di attesa esistono ancora eccome, significa che gli imbuti sono evidenti e non è certo nell'aumentare la velocità del proXXXXXre che migliorano.
  • topolinik scrive:
    Articolone!!!
    Uau, leggendo gli articoli di DinoxPC mi tornano in mente gli articoloni favolosi del vecchio PC Professionale (è un complimento :) )Vai così, io continuo a leggere ;)
    • James Kirk scrive:
      Re: Articolone!!!
      Quoto, sono bravissimi e ancora con la freschezza degli appassionati.
      • Menestrello scrive:
        Re: Articolone!!!
        - Scritto da: James Kirk
        Quoto, sono bravissimi e ancora con la freschezza
        degli
        appassionati.Sono d'accordo ed anzi approfitto per chiedere informazioni circa le temperature raggiunte dalla cpu, mi pare di non aver trovato queste info nell'articolo
    • Cavallo Pazzo scrive:
      Re: Articolone!!!
      hahaha mi ricordo verso la fine degli anni 90, ero sul treno e di fronte a me c'era un nerd con una rivista di pc professionale che sulla copertina titolava a caratteri cubitali e con effetto scia di velocità: "il 333 è il massimo, fallo andare al massimo!"
      • Cavallo Pazzo scrive:
        Re: Articolone!!!
        http://www.cpu-world.com/CPUs/Pentium-II/Intel-Pentium%20II%20333%20-%2080523PX333512.htmlhehee
        • Cavallo Pazzo scrive:
          Re: Articolone!!!
          http://www.cpu-world.com/Compare/608/Intel_Core_i7_i7-980_vs_Intel_Pentium_II_333_MHz_(80523PX333512).html
  • Enjoy with Us scrive:
    Veloce Ok... ma il prezzo...
    Mi sembra molto più bilanciato il 2600 K che tra l'altro scala in overclock ben di più, cavolo a 4.5 Ghz ci arriva anche il mio vecchio E8600 che è costruito a 45 nm! Francamente in overclock mi aspettavo molto di più da un "extreme"!
  • attonito scrive:
    Sapete che vi dico?
    Il mio 4 core AMD con 4Gram basta e avanza per i prossimi 4-6 anni come minimo: se diventera' lento in futuro agiro' sul lato software (mandando a fare in XXXX i produttori di software: evitare giochi pensati solo per farti cambiare hardware, programmi scemi, sistemi operativi elefantiaci che necessitano solo per se stessi 2Gram, etc) e NON sul lato hardware.Per cui, cari fornitori di software prima e di CPU dopo, potete attaccarvi al tram.
  • user_ scrive:
    basta!! lo volete capire che i pc si
    bastaaaaaaaa!!! lo volete capire che i pc si devono cambiare ogni 6/8 anni (anche 10) ??!?!?!? non fate i fanatici ,non apprezzate niente riccacci viziati. o li vendete allora fate i furbi.
Chiudi i commenti