Passa l'accessibilità del web alla Camera

Qualcuno ha definito storica una votazione che vede unite maggioranza ed opposizione. L'articolato è nato dal gran lavoro svolto in rete e dall'interessamento del ministero all'Innovazione. Tutti d'accordo, ora passa al Senato


Roma – “1. La Repubblica riconosce e tutela il diritto di ogni persona ad accedere a tutte le fonti di informazione ed ai relativi servizi, ivi compresi quelli che si articolano attraverso gli strumenti informatici e telematici.
2. È tutelato e garantito, in particolare, il diritto di accesso ai servizi informatici e telematici della pubblica amministrazione ed ai servizi di pubblica utilità da parte delle persone disabili, in ottemperanza al principio di uguaglianza ai sensi dell’articolo 3 della Costituzione”.

Così recita l’articolo 1 della legge sull’accessibilità delle risorse web che ieri la Camera ha approvato con l’appoggio di maggioranza e opposizione . Una legge nata da un testo che ha messo insieme le istanze contenute in numerose proposte legislative. Un articolato sul quale è stato costruito un ampio dibattito e un iter parlamentare piuttosto veloce. Visti gli ampi consensi in molti sperano che al Senato, dove ora la legge verrà esaminata, i tempi di approvazione definitiva potranno essere rapidi.

“Un grande segno di civiltà”. Così il ministro all’Innovazione Lucio Stanca ha commentato a caldo l’approvazione della legge alla Camera. “Con questa legge – ha affermato – vengono rimosse le barriere digitali”.

L’abbattimento delle barriere digitali, sebbene enunciato più per principi che per soluzioni pratiche, riguarda sulla carta tre milioni di disabili o, più correttamente, chi di loro ha la possibilità di accedere a strumenti che consentano di connettersi ad internet e navigare con tecnologie assistive.

Tra gli elementi centrali del dispositivo l’obbligo per la pubblica amministrazione di garantire l’accessibilità dei propri siti. Escluso invece qualsiasi obbligo in questo senso per i privati che, però, se avranno siti accessibili potranno richiedere al Ministero di Stanca il rilascio di un bollino blu da esporre sulle proprie pagine.

Nel corso della votazione degli ultimi emendamenti e del voto finale molte sono state le dichiarazioni dei parlamentari che si sono adoperati per questa normativa, tutte improntate alla soddisfazione per l’ottenimento di questo risultato. Un risultato che si deve anche al grande lavoro dei tanti che hanno dato vita al dibattito sull’accessibilità e in particolare al manipolo di utenti e competenze riuniti nella lista pdl3486 , il cui lavoro è stato peraltro riconosciuto da molti deputati.

Tutto bene dunque? Sì, sebbene qualche riserva non possa essere taciuta. Durante il dibattito qualcuno, come il diessino Giorgio Panattoni , ha fatto notare che per l’accessibilità del web non sono previste risorse in Finanziaria. Altri, come Paolo Pietrosanti , già autore di iniziative a favore dei disabili nell’era digitale, hanno espresso il timore che alle dichiarazioni di principio contenute nella normativa possa non corrispondere un reale cambiamento per i disabili.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ibiza scrive:
    Alice Flat adsl
    Ho attivato alice adsl il 19 settembre 2003il 6 Di dicembre 2003 dopo 15 giorni di disconnessione continua dopo varie telefonate al call center ,a Roma Inviato fax e raccomandate atte a risolvere il problema di connessione (il Server non riconosceva più la mia user e la mia password) Ho chiesto la disdetta del contratto per inadempienza da parte di telecom nel fornirmi un servizio quntomeno decente.Il giorno 11 Dicembre 2003 ricevo via telefono e via e-mail la conferma che alice ADSL era stata chiusa sulla mia linea di utenza,Io felice finalmente mi sono tolto dalla bocca dello stomaco Alice.Ma che ^ tento di attivare l'adsl con altro isp e per tre volte il provider mi comunica che persiste ancora la portante di alice sulla mia linea e quindi impossibile attivare il servizio.Parlando con un operatore 187 dove esponevo questo problema mi veniva detto che e normale prassi che dopo la disdetta di un contratto ADSL con Telecom prima che io possa attivare un contratto ADsl da altro Gestore Possono trascorre anche sei mesi.Adesso mi ritrovo Senza ADSL ,Telecom ,nonostante avvenuta contestazione Della bolletta telefonica con racc.AR chiede il Pagamento del servizio (Anzi DEL disservizio) di alice adsl Nel Frattempo facendo il conto e dal 28 di novembre che giornalmente ho a che fare con il call centerper risolvere tutta la problematica oggi e il 24 di Dicembre ed ancora Attendo qualche segnale di fumo da TElecom.187 un numero fatto di ....... incompetenti==================================Modificato dall'autore il 24/12/2003 17.00.59
  • Anonimo scrive:
    OT - intanto ALICE pure in Francia ...
    Telecom allarga i confini del 'fisso'Da Affari & Finanza, la Repubblica, del 6/10/2003Milano. Riccardo Ruggiero, responsabile della rete fissa Telecom, giovedì scorso era a Parigi, per presentare l'ingresso di Telecom in Francia. L'occasione era quella di lanciare in alcune grandi città il servizio Adsl Alice. Ma, con l'occasione, si cercherà anche di portare a casa un po' di abbonati. In sostanza, Telecom offrirà il servizio completo ai francesi: linea telefonica normale e accesso all'Adsl."Ai nuovi abbonati francesi spiega offriremo anche una novità assoluta, e cioè Aladino.[CUT]_____________________________http://www.repubblica.it/online/lf_dietro_il_listino/031006telecom/telecom/telecom.html
  • Anonimo scrive:
    Call Center Telecom: Raggiro? o Truffa?
    Vi racconto questa storia e vi prego di segnalare se avete avuto esperienze similari.Maggio 2003Volevo fare un abbonamento Internet-ADSL e, sul portale Virgilio, avevo visto un'offerta promozionale di TIN IT (8 Euro in meno al mese per il primo anno - rispetto al prezzo di 36 euro mensili). Interessato, ho chiamato TinIt per informazioni e questi mi hanno detto che però, in una loro banca dati (come l?avessero non saprei!) gli risultava attivo, a mio nome, un abbonamento ADSL con Telecom. Siccome così non era, chiamo il 187. L'operatore, a cui spiego la cosa, mi conferma questo disguido e mi dice che comunque lo aveva già sistemato sul terminale. Poi mi chiede:"MA PERCHE' VUOLE FARE L'ABBONAMENTO CON TIN IT? LO SA CHE IL LORO ABBONAMENTO E' UGUALE AD ALICE? LO FACCIA CON NOI!"Io gli faccio presente che però TInIt aveva un'offerta promozionale che mi faceva risparmiare ben 96 Euro per il primo anno!.Allora l'operatore:" GUARDI: IO NON POSSO FARLE UN PREZZO DIVERSO PER L'ABBONAMENTO, PERO' POSSO FARLE AVERE UN RIMBORSO DI 100 EURO SULLA PRIMA BOLLETTA UTILE SE LEI STIPULA SUBITO CON NOI L'ABBONAMENTO". L?operatore precisava che tale "rimborso forfettario" nulla aveva a che vedere con gli incentivi governativi, ma che era un'offerta che loro potevano fare per catturare la clientela ?sa la concorrenza è molto agguerrita!?.Allettato da questa offerta, visto anche che avrei potuto pagare l'ADSL sulla stessa bolletta TELECOM, ho stipulato l'abbonamento (siamo al 22 maggio 2003).Il servizio viene effettivamente dopo pochi giorni (sulle questioni tecniche ne parliamo un?altra volta!)Arriva la prima bolletta utile (31 luglio 2003): NESSUN RIMBORSO.Chiamo il 187 e mi sento rispondere che a loro non risulta nulla di tutto ciò. Alle mie forti rimostranze l'operatore (molto cortese e comprensivo) mi dice: " GUARDI, IO SONO UN DIPENDENTE TELECOM DA 20 ANNI, E SONO VERAMENTE DISPIACIUTO DA QUELLO CHE HO SENTITO, PERO' NON TUTTI QUELLI CHE RISPONDONO AL 187 SONO DIPENDENTI TELECOM!.Io ho ribattuto:" Quindi vuole dire che è possibile che mi abbia risposto qualcuno che magari guadagnava qualche cosa (tipo premi o incentivi) se stipulava contratti, che non era uno della TELECOM e che, magari, ora neppure lavorava più nei Call Center???ESATTAMENTE!. COMUNQUE IO LE CONSIGLIO DI FARE UNA BELLA LETTERA DI RECLAMO VIA FAX ALLA TELECOM ED ATTENDA UNA RISPOSTA UFFICIALE DI TELECOM. (SONO TANTO CURIOSO DI SAPERE COME ANDRA? A FINIRE QUESTA STORIA!)?Il 4 agosto 2003 invio questa lettera via fax.il 26 agosto chiamo il 187 e racconto la storia al nuovo operatore che, nuovamente, mi mostra comprensione e dispiacere (non stupore e questo è indicativo!) e mi dice che il fax era stato ricevuto ed in lavorazione. L'unica cosa che poteva fare era di sollecitarlo.il 4 settembre faccio anche un fax di sollecito. Fino al 15 ottobre telefono 5/6 volte al 187 ricevendo le solite risposte tipo: "devono rispondele"; "è in lavorazione"; "sollecito la pratica". In alcuni casi alcuni operatori si lasciano sfuggire commenti tipo "E' vergognoso come questa Società tratta i clienti!".Il 15 ottobre 2003 faccio un nuovo fax di sollecito.Tutto ancora senza risposta.Sono passati quasi tre mesi e la TELECOM non si degna di una risposta!QUESTO SILENZIO DI TELECOM FA PIU' RUMORE DI UNA BOMBA! PERCHE' PIU? PASSA IL TEMPO E PIU' APPARE COME UNA SILENZIO COLPEVOLE!Importante: in nessun caso gli operatori (quelli dipendenti da Telecom - PERCHE' HO IMPARATO ANCHE A RICONOSCERLI!) mi hanno preso per pazzo o visionario! Spesso hanno detto mezze frasi o assecondato mie affermazioni: "ha ragione" o "non mi faccia esprimere commenti" " quello che Lei dice si commenta da solo" ecc. CHE COSA VUOL DIRE?Vuol dire che c'è del marcio e che questo raggiro che ho subito (oppure truffa fate voi!) NON E' ISOLATO NE' INFREQUENTE. E DALLE PARTI DI TELECOM EVIDENTEMENTE LO SANNO BENISSIMO!A quanto pare, si usano Call Center esterni. I dipendenti precari di questi Call Center vengono pagati pochissimo ed incentivati, per guadagnare qualcosa, a far stipulare contratti o a vendere servizi aggiuntivi ( e qualcuno, non vincolato da un contratto di lavoro stabile, fa il furbetto!).E poi c?è un?altra fondamentale questione: CHI HA MAI AUTORIZZATO TELECOM A FAR GESTIRE I MIEI DATI PERSONALI A SOCIETA? TERZE? E? LEGITTIMO TUTTO CIO??E POI, VISTO CHE NON CI SONO TIMBRI O RICEVUTE, LA TELECOM DEVE EVERE LA POSSIBILITA? DI DOCUMENTARE I COLLOQUI TELEFONICI CON LA CLIENTELA!Io so soltanto che al 187 non mi risponde né Giovanni né Pasquale ma LA TELECOM. Che il 187 è l?unica possibilità che un utente ha per poter gestire il suo rapporto contrattuale con TELECOM.Che la TELECOM, il 22 maggio alle ore 19 e venti, si è impegnata con me a corrispondermi la somma di 100 Euro per la stipula di un Contratto di fornitura ADSL ?Alice Flat?. LA TELECOM QUESTI SOLDI ME LI DEVE DARE! Se la TELECOM ha qualche addetto (dipendente o no) infedele, poco preparato o altro sono fatti suoi!.Io continuerò a sollecitare la cosa ed, alla fine, presenterò certamente una denuncia alla magistratura ma vorrei da voi un aiuto ed un supporto perché ad un simile sopruso non intendo prestare acquiescenza (La particolare gravità scaturisce dal fatto che stiamo parlando del primo gestore di telefonia italiano Ex monopolista - Azienda pubblica!)PERCIO' SE QUALCUNO HA NOTIZIE DA DARMI O HA VISSUTO STORIE SIMILARI VI PREGO COMUNICATEMELE
    • xdrum scrive:
      Re: Call Center Telecom: Raggiro? o Truf
      Salve, Ho letto attentamente il suo intervento, e sebbene la mia vicenda con telecom/tin.it è diversa dalla sua, ho notato diverse analogie...Approfittando della promozione di Tin.it lanciata in Ottobre 2003, la quale dava diritto ad un anno di connessione adsl con un forte sconto mensile, ho compilato online il form per l'attivazione dell'abbonamento,dopo solo 4 giorni mi viene recapitato a casa il kit di installazione comprensivo di modem e filtri adsl, l'ultimo step a questo punto era l'attivazione della linea vera e propria, cosa che credevo fosse una pura formalità.Ebbene giorno 5 Novembre 2003 apprendo che l'attivazione della linea adsl sul mio numero telefonico non era possibile perche' secondo Telecom italia (la quale a quanto pare detiene ancora le linee, e di conseguenza costringe tutti gli altri provider ad inviare richiesta di nulla osta per l'attivazione di ogni abbonamento) era già presente un servizio adsl!!!!!Incuriosito dal responso di Telecom, telefono al call center di Tin.it dove vari operatori precisano che l'iter di attivazione prevede che venga inoltrata richesta a Telecom e nel mio caso avrei dovuto contattare Telecom personalmente per risolvere tale disguido.Bene da circa 3 mesi quasi quotidianamente telefono al 187per cercare di risolvere il problema o almeno di capire quale è il problema : non ho mai attivato alcun servizio adsl prima di allora e per di piu' in bolletta non ho mai trovato un centesimo relativo a canoni adsl o simila...Ho parlato con decine e decine di operatori e perfino di "Responsabili" e alla fine ho saputo che ben 2 anni prima il precedente intestatario del mio numero telefonico aveva attivato una adsl con Telecom,e che udite udite a distanza di 2 anni la pratica per la sua cessazione è:-ancora in lavorazione secondo alcuni operatori!!!!!-terminata con successo quindi: "[...] GuardiTin.it non capisce nulla e tratta male i suoi clienti [...]", secondo altri-"[...] La pratica per la cessazione del servizio è stata inspiegabilmente bloccata...." secondo 2 operatoriTutto il resto è una terribile miscelanza di bugie,incompetenza e menfreghismo.... avrei dovuto registrare telefonate fatte al 187 durante le quali gli "operatori" dicevano frasi come:"Le garantisco che se disdice il contratto con Tin.it e ne avvia uno con noi (Alice adsl) nel giro di 5 giorni avrà una conessione" oppure: "I problemi di Tin.it non ci riguardano telefoni a loro noi non possiamo fare nulla" o l'immancabile:"Guardi ho compreso a fondo il suo problema avviero' subito un'indagine per venirne a capo, domani stesso la richiamero' PERSONALMENTE per fornirle ulteriori dettagli ed una risposta certa sui tempi... " inutile precisare che nessuno mi ha mai richiamato e che sto ancora aspettando che concedano il nulla osta a Tin.it....Tutto cio' mi fa pensare ad una manovra per costringere gli utenti a non migrare ad altri provider, confesso che sto iniziando a pensare che mai riusciro a sbloccare la situazione, sono sicuro infatti che insistere sul versante call-center sia inutile perche' come mi è stato confermato prima dal suo intervento è solo una cosa pro-forme per zittire il cliente e far credere che esista assistenza tecnica....Tutto cio' è ridicolo e ci terrei veramente ad avere una risposta su quanto accaduto da telecom .....Se qualcuno conosce il modo di sbloccare questa situazione lo invito gentilmente a contattarmi/ci!-
  • CERCHIO scrive:
    TELECOM
    ancora che je date retta!!!!quando lo capirete che che non rientra nella lista dei provider serii?
  • Anonimo scrive:
    Italiani il problema!!!
    Ma è mai possibile che non capite?La colpa non è dei call center ne tantomeno delle Aziende?Se Telecom si permette certi "lussi" è perchè siamo noi a permetterli!Chiamare l'amico dell'amico dell'amico che sistema è? E telefonare per prendersela con le gentili signorine dei call center? Perchè? Tanto sono solo dei piccoli robottini che riscrivono, quello che chiediamo, su una scheda o su una mail o chissà dove che poi spediscono via elettronica al dipartimento di tecnici interessati.Se poi questi tecnici se ne fregano o preferiscono giocare a Microsoft Hearts invece di intevernire possiamo solo dare la colpa a noi stessi!Perchè quando sorge un problema non inviamo immediatamente una raccomandata con ricevuta di ritorno chiedendo un'intervento entro e non oltre i limiti del contratto?Abbiamo sempre due possiblità e non solo nel campo dell'IT:1.Pagare e ottenere l'intervento immediato.2.Sfruttare il servizio AGGRATIS ed attendere lunghi mesiPersonalmente, visto che il GRATIS è sempre e solo uno specchietto per le allodole, preferisco fare un sacrificio e pagare!Ciao.
  • Cavallo GolOso scrive:
    raccomandata e raccomandati...
    ;-)A Vincenzo tutta la mia solidarietà di utente ANALizzato e tutta la mia stima per la straordinaria tenacia che ha dimostrato nel tentare tutte le vie possibili, bravo!Vincenzo ovviamente ha fatto bene a tentare la via "chiedo all'amico mio, mettimi una buona parola va' ..." ... ha fatto benissimo perchè lui aveva un problema.Il fatto vergognoso non è che Vincenzo , ridotto a queste bassezze costretto dall'inefficienza di TIN, abbia pensato di usare il sistema "all'italiana" (che è evidente, in qualsiasi settore, funziona meglio di qualsiasi altra cosa ... ) ...il fatto che FUNZIONI è terribile! Significa proprio che ci sono ingranaggi e personaggi MARCI fino al midollo.Per quanto riguarda il rimborso ovviamente non posso che dire come sicuramente hanno fatto altri, di inviare prima di tutto la classica raccomandata RR e unitamente anche una lettera alla sede centrale di zona, un fax alla stessa, e una mail a tutti gli indirizzi di riferimento, indicanti tutti lo stesso testo e indicanti tutti che la missiva viene inviata con tutte queste modalità per sicurezza.Dentro ci scrivi il periodo per il quale richiedi il rimborso e ciao.Vedrai, ce la farai, Vincé! ;-)Magari passami il numero di cellullare del tecnico ... che me lo faccio amico pure io ... :-( che tristezza ...
  • ryoga scrive:
    Chiedo aiuto....tecnico
    Ho l'ADSL (fortunato eh? ) ma ogni 15 minuti o ogni 30 minuti, la linea cade e devo aspettare intorno ai 5 minuti per riuscire a ristabilire una connessione.Il modem e' un D-Link 300G+ con Firmware aggiornato e tutto il resto che ne consegue.Dalla schermata del modem ( e' ethernet ed ha in memoria tutti i dati da comporre per la connessione ), mi compare l'errore "Physical line error".La prima volta che chiamai il 803380, mi dissero che era il modem rotto.Tolsi il modem, lo sostituii con un'altro,ma non c'ho navigato piu' di tanto, in quanto quell'altro era piu' lento del D-Link.Ripristinato il D-Link, per un po' di tempo la connessione non dava problemi.Poi ad un tratto un giorno per un'intera serata non mi dava possibilita' di connettermi e mostrava sempre quell'errore.Richiamo il servizio clienti, il quale mi dice che "effettivamente non si riesce a sincronizzare il segnale in centrale. Provvederemo noi nel giro di 1 giorno".Il giorno dopo, mi collego con fatica ( il problema si presentava ogni 5 minuti ).Ieri il problema si e' ripresentato ogni 15 minuti.La configurazione e' : 2 Pc collegati ad 1 Router il quale e' collegato al Modem ADSL Ethernet.Secondo voi...la colpa di chi e'?Il modem ha si e no 4 mesi di vita ( garanzia 2 anni )Thanks per l'aiuto :)Scusate l'ot ma voi siete esperti....il call center no :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Chiedo aiuto....tecnico
      la colpa è tua perchè ti credi figo, vuoi fare un 'insignificante lan ma non sai neanche da dove incominciare......... sai cosa vuol dire prendere 50000 chiamate al secondo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Chiedo aiuto....tecnico

        la colpa è tua perchè ti credi figo, vuoi
        fare un 'insignificante lan ma non sai
        neanche da dove incominciare......... sai
        cosa vuol dire prendere 50000 chiamate al
        secondo?Sai cosa vuol dire prendere per i fondelli i clienti? Questo tuo comportamento da strafottente ne è un esempio lampante. L'utente nei limiti contrattuali è libero di farsi tutte le configurazioni e accrocchi vari, sicuramente sarà ineseperto ma non ha chiesto come realizzare una lan, ma ha chiesto perchè il suo router va giù di linea che è un piacere.Credi ciecamente che se fosse un solo PC il router avrebbe vita più felice? Chiamo vostri colleghi e/o mando email e fax per avere lumi di disservizi, ma ce ne fosse mai uno che abbia una cultura minima per rispondere alle domande che un utente mediamente evoluto abbia da porre.Dieci giorni orsono gia un altro articolo di PI, riportava l'ennesima riprova della inettitudine di certi (spero) operatori di call center. Se siete bravi come dite andate a fare altro, che personale informatico REALMENTE qualificato, trova posto in 3 e 3 sei.. Ma se come purtroppo suppongo vi basate, su un manoscritto, dove riporre fiducia per le risposte da dare ai clienti, e quindi lavorate da automi alienati, non saprete mai sbrigare un problema dei VOSTRI CLIENTI.F.A.
        • Anonimo scrive:
          Re: Chiedo aiuto....tecnico
          C'è poco da direSe hai un ADSL alice DEVI utilizzare un modem per un PCse poi ci colleghi tramite un router che fa PPoa o PPoe 10 Pc il problema E' tuo non del Call center!!!
  • Anonimo scrive:
    allora è un vizio.
    Ho avuto un problema simile, ma non ho avuto la stessa fortuna del nostro amico :(In sostanza ho fatto richiesta per una linea Alice ADSL a luglio e a distanza di piu' di 2 mesi l'unico tecnico che mi è venuto a trovare mi ha confessato di non essere in grado di installare una linea ADSL. Mi avrebbe mandato in giornata un collega "piu' competente" ma ancora sto aspettando....
  • Anonimo scrive:
    Hai scoperto l'acqua calda...
    La stessa cosa è successa a me con le linea del telefono fisso circa tre anni fa, e solo il terzo tecnico chiamato a nome del marito di una collega (un ex dipendente Telecom) mi ha risolto la questione che i primi due non avevano potuto (voluto???) risolvere.N.B.: il problema, mi è stato detto, stava nei contatti ossidati della mia linea nella centralina, ma io questa ipotesi l'avevo suggerita a tutti e due i tecnici che erano venuti già prima. Non l'avevano verificata? Perchè?
  • Anonimo scrive:
    Raccomandate raccomandate raccomandate
    Buon per te che adesso funziona tutto quello che non capisco però è una cosa : un mese che non funziona ? Ma stiamo scherzando ? Possibile che gli utenti italiani ancora non hanno capito che quando c'é un disservizio di quel tipo bisogna SCRIVERE.Le chiamate al call center possono sparire dall'archivio ma una raccomandata A/R con messa in mora no !!! Quella non sparisce.Possibile che bisogna sempre ricorrere al sistema dell'amico dell'amico del tecnico ? In questo modo le cose non cambieranno mai.Mah ... sono sempre più perplesso ....enrico
  • Anonimo scrive:
    Il rimborso
    Caro Vincenzo, ho avuto un'esoerienza simile alla tua che, per fortuna, si è risolta nel migliore dei modi. Per ottenere il rimborso ti chiederanno di inviare una raccomandata alla loro sede (si Napoli se non sbaglio). Fallo il prima possibile e minacciali di ricorso legale.
  • Anonimo scrive:
    Ma il buon 177???
    Una domanda che mi sono sempre fatto... perché è stato disattivato il servizio 177?Grazie a quello sono sempre riuscito a farmi rimborsare ogni errore in brevissimo tempo.Da quando non c'è più i tempi si sono allungati (ma per fortuna i rimborsi arrivano sempre).Solamente per l'allacciamento ADSL non è servito nulla, anzi il mio reclamo ha rallentato l'italica spintarella di un amico per il collegamento.
  • Anonimo scrive:
    TIENI DURO! MORTE AI CALL CENTER!
    siamo con te nella tua battaglia! coraggio!morte ai call center, a chi li ha inventati, e a chi ha inventato i menu' con le vocine registrate!
    • Anonimo scrive:
      Re: TIENI DURO! MORTE AI CALL CENTER!
      non dire stron...te..
    • Anonimo scrive:
      Re: TIENI DURO! MORTE AI CALL CENTER!
      beh se ti puo' interessare a me' il call center da da mangiare.:Dcomunque c'e' call center e call center.i call center lavorano per terzi e NON prendono iniziative.se la struttura degli IVR )vede le tue amate vocine) e' fatta in quel modo e' cola del cliente che l'a richiesta cosi'.e' come dire che se il cliente mi chiede di fare un prodotto che fa' schifo e' colpa mie a non di chi me l'ha commissionato.ti pare???ciao:D
      • Anonimo scrive:
        Re: TIENI DURO! MORTE AI CALL CENTER!
        - Scritto da: Anonimo
        beh se ti puo' interessare a me' il call
        center da da mangiare.
        :D
        comunque c'e' call center e call center.
        i call center lavorano per terzi e NON
        prendono iniziative.
        se la struttura degli IVR )vede le tue amate
        vocine) e' fatta in quel modo e' cola del
        cliente che l'a richiesta cosi'.Potevi rileggere il messaggio prima di spedirlo? Non è proprio il massimo della chiarezza... vabbe' che lavori in un call center e quindi sei abituato a fare le cose da cani, ma a tutto c'è un limite
  • ElfQrin scrive:
    A me è successo questo...
    Ho dovuto attendere 5 (cinque!) mesi l'attivazione di ADSL Alice (e ribadisco sola attivazione, avendo già un router ADSL in mio possesso), telefonando decine di volte al call center 187 sentendomi dire ogni volta l'inutile rassicurazione che avevano sollecitato l'intervento di un tecnico, mandando centinaia (letteralmente) di e-mail a cui hanno risposto solo alla prima dopo un mese con la stessa inutile rassicurazione, e tentando inutilmente di contattare la centrale Telecom della mia città da dove mi hanno risposto che non potevano trattare con l'utenza e che avrei dovuto continuare a chiamare il 187 (!)A questo punto, stanco di essere preso in giro, ho fatto pubblicare un trafiletto su un giornale locale, e magicamente, il giorno dopo sono stato contattato da un tecnico Telecom (che mi è parso avesse un aria piuttosto seccata), e il giorno dopo ancora avevo finalmente avuto la linea attivata!Insomma, erano cinque mesi che qualche imbecille non si degnava di allacciare due fili, diciamo così, e se non mi fossi rivolto al giornale probabilmente starei ancora aspettando...
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è successo questo...
      io la stavo aspettando da 4 mesi, dopodichè, stanco di essere preso in giro e dopo essermi sentito dire "fatti l'adsl con qualcun altro" lo ho fatto veramente, ho contattato ngi e ho chiesto informazioni disdicendo così la richiesta di attivazione telecom.il giorno dopo mi hanno chiamato 4 centralinisti telecom pregandomi di attivare l'adsl e che sarebbe stata attiva in pochissimi giorni.dopo 4 era attiva.inoltre è accaduto anche che una centralinista ha effettuato la disdetta solo per farmi un dispetto, ma questa è la loro serietà e professionalista.kain
      • Anonimo scrive:
        Re: A me è successo questo...
        - Scritto da: Anonimo
        io la stavo aspettando da 4 mesi, dopodichè,
        stanco di essere preso in giro e dopo
        essermi sentito dire "fatti l'adsl con
        qualcun altro" lo ho fatto veramente, ho
        contattato ngi e ho chiesto informazioni
        disdicendo così la richiesta di attivazione
        telecom.
        il giorno dopo mi hanno chiamato 4
        centralinisti telecom pregandomi di attivare
        l'adsl e che sarebbe stata attiva in
        pochissimi giorni.
        dopo 4 era attiva.
        inoltre è accaduto anche che una
        centralinista ha effettuato la disdetta solo
        per farmi un dispetto, ma questa è la loro
        serietà e professionalista.

        kaincaro lillo, hai ragione se dopo 4 mesi ti fai l'adsl con qualche altro provider, ma non dire che ti hanno chiamato in 4 per averti (idolo VIP), sai ogni mese si abbonano solo attraverso il mio call center (5000 nuovi abbonati) OGNI MESE OGNI MESE OGNI MESE ....... sai contare? (più call center + attivazioni online dei clienti = al mese!!!!) ma non sarai mica un puntinooooooo piccolo piccolino
    • Anonimo scrive:
      Re: A me è successo questo...
      Buonasera a tutti.Volevo solo fare una domanda.Ma quando i call center non esistevano le cose andavano meglio o peggio?Dover uscire da casa, prendere mezzi pubblici, cercare parcheggio, ecc. ecc. entrare in uffici superaffollati, litigare per il posto in fila e alla fine trovarsi di fronte ad un impiegato maleducato, stressato, incompetente e quant'altro che nella migliore delle ipotesi diceva che mancava qualche documento, era meglio che ottenere lo stesso "servizio" da casa, comodamente seduti in poltrona, 365 giorni all'anno, 24 ore su 24? Chi si lamenta davvero non si accontenta mai, non capisce niente e non ha rispetto per chi lavora nei call center. Sono pur sempre lavoratori, che devono affrontare problemi quali carenze di procedure, di formazione stress, ecc.Saluti a tutti.
      • Anonimo scrive:
        Re: A me è successo questo...
        Che gli operatori dei call center siano gli ultimi cui dare la colpa per la loro carenza di preparazione posso anche essere d'accordo (lasciamo da parte il fatto che molti sono carenti anche dal punto di vista dell'educazione, il discorso qui è un altro).Quello che del tuo ragionamento però fa acqua da tutte le parti è che da quanto hai scritto secondo te la gente si dovrebbe accontentare così... questo proprio non va... se un servizio fa l'effetto di un purgante (gergo anti x) che sia più o meno comodo di uno più vecchio, sempre purgante resta... e ritengo che chi subisce questo lassativo forzato abbia tutto il diritto di lamentarsene.....
  • Anonimo scrive:
    rimborso
    devi mandare un fax all'ufficio reclami di zona (io sono a Brescia, il mio ufficio reclami è a milano)Poi, dopo qualche mese arriva il rimborso.Meglio una raccomandata comunque.
  • Anonimo scrive:
    L'Italia non si smentisce mai!
    Ecco la dimostrazione pratica di come la società italiana sia basata fino al midollo (sudicio pure quello) sul rapporto clientelare o sull'"amicizia"!Niente da rimproverare al povero B.N. (se non ricordo male) si è trovato al momento giusto con la persona giusta, dopo notevoli peripezie ed ha preso la balla al balzo...tutto il mondo è paese...l'italia è un paesino ino ino di provincia...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'Italia non si smentisce mai!
      era D.B. non B.N. e va beh...
    • Ribelle scrive:
      Re: L'Italia non si smentisce mai!
      - Scritto da: Anonimo
      Ecco la dimostrazione pratica di come la
      società italiana sia basata fino al midollo
      (sudicio pure quello) sul rapporto
      clientelare o sull'"amicizia"!Commento superficiale e inadatto alla situazione.La realtà è che si dimostra tutto il contrario, e cioè :1) Che le persone sono MOLTO più cortesi e disponibili delle società2) Che in Italia serve ANCORA l' italica arte "dell' arrangio", ed è questo lo scandalo.3) CHE NON ESISTE in molte GROSSE societò statali il rispetto per il cliente !

      Niente da rimproverare al povero B.N. (se
      non ricordo male) si è trovato al momento
      giusto con la persona giusta, dopo notevoli
      peripezie ed ha preso la balla al
      balzo...tutto il mondo è paese...l'italia è
      un paesino ino ino di provincia...L' Italia è composta da MOLTE persone serie ( nel popolo lavoratore ) e in parecchi cretini arroganti che si si fanno scudo dei poveretti dei call center e di altre attività per fare quello che gli pare.........Saluti
  • Mechano scrive:
    Pagare e' il problema...
    Quando io ho un disservizio il cui costo e' facile da individuare nella bolletta, una spesa che non mi sento di pagare per poi chissa' quando averla rimborsata, io non la pago. Nel senso che la storno dal totale. Vado all'ufficio postale, utilizzo un bollettino in bianco e pago la bolletta con gli estremi del periodo di riferimento del pagamento ma senza la cifra che giudico ingiustificata.Attenzione che il numero di conto corrente e' diverso da quello riportato sulla bolletta originale, chiederlo al 187 perche' non lo ricordo, a volte gli uffici postali li hanno prestampati apposta con questo numero per la Telecom.Bene, nessuno si e' mai sognato di venirmi a chiedere quella cifra che poi mi avrebbero dovuto rimborsare. E' successo piu' volte, con un trasloco (costo 60 euro) dove mi si chiedeva in una bolletta la cifra di una nuova attivazione (120 euro). E' successo con l'ADSL che i primi 2 mesi non ha funzionato, ed erano presenti in bolletta ma li ho stornati dal resto delle telefonate e canone della linea. Non ho avuto interruzioni di linea per non aver pagato il totale nella bolletta da loro inviata, dimenticavo di dire che ho sempre fatto un fax (il numero te lo da sempre il 187) con allegata la fotocopia della ricevuta del pagamento c/c e una descrizione del perche' non avevo pagato tutta la cifra.Nessuno si e' mai sognato di contestare le mie ragioni, anche perche' dopo avrebbero comunque dovuto rimborsarmi.Diciamo che e' stato una specie di autorimborso anticipato! ;-)In fondo se ritengono di aver ragione loro, me li possono sempre richiedere in una futura bolletta o con apposita lettera. Non lo hanno mai fatto, segno che almeno da questo punto di vista sanno riconoscere quando hanno sbagliato.--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagare e' il problema...
      attento che la catena burocratica è molto lenta... probabile che fra qualche mese ti ritroverai un bella letterina con un bel bollettino...
      • Anonimo scrive:
        Re: Pagare e' il problema...
        - Scritto da: Anonimo
        attento che la catena burocratica è molto
        lenta... probabile che fra qualche mese ti
        ritroverai un bella letterina con un bel
        bollettino...Per me tra un paio di anni ti arriva a casa un ufficiale giudiziario o peggio ancora un gorilla di una societa' di recupero crediti ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Pagare e' il problema...
          Mi sa che hai avuto fortuna.Noi abbiamo fatto un pagamento della bolletta ADSL Telecom su bollettino bianco con importo errato (mancavano 25 centesimi) e dopo qualche mese miracolosamente ci hanno staccato la linea. Un paio di cagnate al call center e tutto e' tornato a posto;comunque penso sia automatico, dopo un po' che per loro non sei in regola staccano..buona fortuna
          • Mechano scrive:
            Re: Pagare e' il problema...
            - Scritto da: Anonimo
            Mi sa che hai avuto fortuna.Noi abbiamo
            fatto un pagamento della bolletta ADSL
            Telecom su bollettino bianco con importo
            errato (mancavano 25 centesimi) e dopo
            qualche mese miracolosamente ci hanno
            staccato la linea. Un paio di cagnate al
            call center e tutto e' tornato a
            posto;comunque penso sia automatico, dopo un
            po' che per loro non sei in regola
            staccano..buona fortunaMai staccato, e' passato anche tanto tempo, sono ancora qua senza aver pagato la cifra ingiustificata. Niente aziende di recupero crediti, ma solo un accordo col 187 e il fax con la bolletta e le spiegazioni del perche' dell'assenza della cifra.--Saluti. Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Pagare e' il problema...
            bravissimo, tu ti sei comportato da persona intelligente e professionale, le bestie che si lamentano tanto dell'italia paesina e amicoamicone quando telefonano ad un callcenter credono di parlare con un amico che gli deve un favore...... sai ho fatto un abbonamento adsl (un computer collegato ad un modem) ma io voglio installare un router cisco e creare una rete lan di 100 computer ......... MI DEVE AIUTARE (per telefono)
Chiudi i commenti