Patteggia uno dei big del warez

Era stato arrestato durante l'ormai celebre Operazione Fastlink ed ora rischia fino a 15 anni di prigione. Ha ammesso di aver illegalmente distribuito di tutto via Internet
Era stato arrestato durante l'ormai celebre Operazione Fastlink ed ora rischia fino a 15 anni di prigione. Ha ammesso di aver illegalmente distribuito di tutto via Internet


Washington (USA) – Si respira aria di soddisfazione nei corridoi del Dipartimento di giustizia americano dopo che i procuratori sono riusciti ad ottenere una piena ammissione di colpevolezza da uno dei personaggi chiave della celebre Operazione Fastlink .

Jathan Desir era stato arrestato nell’aprile dell’anno scorso durante quella che viene considerata una delle più grandi inchieste internazionali contro il warez , ossia i software pirata diffusi via internet, in particolare prodotti commerciali ed industriali e videogiochi. In quell’occasione furono condotti arresti e sequestri non solo in decine di stati americani ma anche in molti paesi europei ed asiatici per un totale di 120 filoni di indagine.

Dinanzi ai giudici del tribunale distrettuale di Des Moines, Desir si è dichiarato colpevole rispetto a tre capi di imputazione secondo i quali non solo ha violato il diritto d’autore ma ha anche cospirato con altri per farlo. Il caso di Desir sarà valutato dal tribunale che potrebbe decidere di condannarlo fino ad un massimo di 15 anni di carcere. La sentenza è attesa per il prossimo marzo.

Secondo il Dipartimento, la condanna di Desir sarà la prima ad essere stata provocata dall’aggressiva strategia anti-warez varata dal procuratore generale proprio con l’Operazione Fastlink.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

03 01 2005
Link copiato negli appunti