Paul Allen: così mi ha tradito Bill Gates

Il memoriale del cofondatore di Microsoft - in uscita alla metà del prossimo aprile - spara a zero sull'amico e partner al quartier generale di Redmond. Avrebbe imposto divisioni non eque dei guadagni e tramato nell'ombra con Steve Ballmer

Roma – Rivelazioni al vetriolo , che hanno subito fatto il giro della Rete. Succulente anticipazioni di un libro che verrà pubblicato alla metà del prossimo aprile, un vero e proprio memoriale scritto dal co-founder di Microsoft Paul Allen. O, come suggerisce il titolo del volume, dall’ uomo delle idee .

E di certo Paul Allen non si è risparmiato nei trionfalistici dettagli sulla sua attività di filantropo, tanto da dichiarare circa 1 miliardo di dollari in donazioni e finanziamenti a scopo umanitario . Ma ciò che ha attirato il vero interesse degli osservatori è la descrizione del suo rapporto con Bill Gates, la sua amicizia così antica con l’ex-CEO di BigM.

Amicizia? Allen ha ripercorso la sua esperienza al quartier generale di Redmond, da un’azienda da rivista Fortune alla difficile convivenza al timone di comando di un’ammiraglia IT. E ciò che è venuto a galla si è subito meritato la prima pagina nel gossip tecnologico.

Bill Gates non si sarebbe mai fidato del lavoro di Allen, fin dai primi sviluppi del linguaggio di programmazione BASIC per i microcomputer Altair 8080 . Avrebbe passato intere notti a controllare i codici di Allen, alla continua ricerca di errori. Magari da qui la convinzione dello stesso Gates di aver lavorato di più a BASIC .

Allen ha infatti sottolineato come Gates fosse fortemente propenso ad una divisione non equa dei guadagni in Microsoft, accettata dallo stesso Allen in misura 60-40. Al momento del primo grande contratto, questa stessa divisione venne aggiornata: 64 per cento a Gates, 36 per cento ad Allen .

I contrasti sarebbero divenuti ancora più accesi con l’ingresso in Microsoft dell’attuale CEO Steve Ballmer, a cui Gates aveva affidato quasi il 9 per cento dell’ equity di Microsoft. Mentre ad Allen spettava il 5 per cento. La rottura sarebbe arrivata ben presto, con Gates e Ballmer pronti a far fuori un collega non più utile e al di sotto degli standard lavorativi.

“Ho contribuito alla nascita dell’azienda ed ero ancora un membro attivo ai vertici di comando – ha spiegato Allen nel libro – Anche se limitato dalla mia malattia. Poi, il mio partner e il mio collega iniziarono a tramare per farmi fuori. Opportunismo da mercenari, puro e semplice”.

“In quel momento, qualcosa dentro di me è morto – ha continuato Allen – Credevo che la nostra partnership si basasse sulla correttezza, ma allora vidi gli interessi personali di Bill corrodere ogni considerazione ulteriore. Il mio partner cercava di afferrare quanta più torta possibile, tenersela per sé. Era una cosa che non potevo accettare”.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FinalCut scrive:
    Acer: dead company walking
    http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3072657&m=3072950#p3072950il 30 Marzo 2010 scrivevo... http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2843228&m=2843954#p2843954 3) il mercato dei netbook crollerà pericolosamente per colpa di iPad e molti big del settore usciranno dal mercato come fece IBM vendendo a Lenovo con ripercussioni pericolose per tutto il settore hardware La vera notizia bomba di oggi è che Acer (dopo aver incassato disastroso un -30% di vendite) adesso PENSA DI CHIUDERE LA PRODUZIONE DI NETBOOK a favore dei tablet.http://www.wired.com/gadgetlab/2011/01/acer-tablets-netbooks/Ecco questo è un esempio di " pericolosa ripercussione ", Acer NON venderà tablet, perché non c'è mercato per i tablet, c'è mercato solo per iPad e qualche briciola per tutti gli altri.Acer è una "dead company walking"... vedremo cosa succederà nel 2011.... Acer non crollerà dall'oggi al domani, ci vorranno almeno 2/3 anni, ma crollerà.É bello avere sempre ragione... 8)(linux)(apple)
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Acer: dead company walking
      - Scritto da: FinalCut

      Acer è una "dead company walking"... vedremo cosa
      succederà nel
      2011....


      Acer non crollerà dall'oggi al domani, ci
      vorranno almeno 2/3 anni, ma
      crollerà.

      É bello avere sempre ragione... 8)

      (linux)(apple)piu' che altro si sono ostinati (al pari di altri)a far girare sui netbook win vista II original castred edition, solo ad accenderlo con nrtone sopra un commesso di negozio ci impiego dai 4 ai 5 minuti (ed e' per questo che li tengono rigorsamente spenti)...nell'hARDWARE i netbook montano parti "vecchie" dei notebook...ALLO STESSO PREZZO che senso ha ?
    • western scrive:
      Re: Acer: dead company walking
      se facessero dei computer decenti non perderebbero tutte ste quote di mercato: plasticoni inaccettabili, batterie scadenti che loro millantano funzionare + di 8 ore (e arrivano malapena a 3), windows vista (subito tolto) che non si accendeva fin dalla prima volta... In confronto gli asus sono delle ferrari..
      • speriamo di no scrive:
        Re: Acer: dead company walking
        Ho appena comprato un netbook ed un notebook Acer. Spero di non aver fatto una XXXXXXX visti i problemi che hai segnalato......
        • Fai il login o Registrati scrive:
          Re: Acer: dead company walking
          Guarda, per la mia modesta esperienza ti posso assicurare che la metà (molto) abbondante dei pc che mi portano in laboratorio sono ACER (e Packard Bell). Poi x carità, ho visto pc Acer che dopo 4 anni vanno ancora alla grande, ma personalmente li sconsiglio sempre.In bocca al lupo comunque ;-)
          • maniscalco scrive:
            Re: Acer: dead company walking
            - Scritto da: Fai il login o Registrati
            Guarda, per la mia modesta esperienza ti posso
            assicurare che la metà (molto) abbondante dei pc
            che mi portano in laboratorioLaboratorio? Ferramenta vorrai dire! :D
          • Colui che sa scrive:
            Re: Acer: dead company walking
            Confermo ho avuto PC acer dal 2001 al 2008 sei PC tra netbook /desktop / Notebook solo 2 non si sono guastati
        • ruppolo scrive:
          Re: Acer: dead company walking
          Tanto spendi, tanto hai.
          • FDG scrive:
            Re: Acer: dead company walking
            - Scritto da: ruppolo
            Tanto spendi, tanto hai.Quoto.
          • informo scrive:
            Re: Acer: dead company walking
            - Scritto da: ruppolo
            Tanto spendi, tanto hai.Quoto (a parte la nota eccezione della Apple: quanto più spendi tanto peggio vai)
          • ruppolo scrive:
            Re: Acer: dead company walking
            - Scritto da: informo
            - Scritto da: ruppolo

            Tanto spendi, tanto hai.
            Quoto (a parte la nota eccezione della Apple:
            quanto più spendi tanto peggio
            vai)Nota eccezione partorita dai noti troll Apple haters.
          • Darwin scrive:
            Re: Acer: dead company walking
            - Scritto da: ruppolo
            Tanto spendi, tanto hai.Beh a questo punto ti posso dire che ho un computer che ho acquistato 8 anni fa ad un normalissimo prezzo di 600 circa. Nonostante tutto, funziona in modo impeccabile e uso una distro linux gratuita. Sta acceso dalla mattina alla sera e lo uso persino per compilare software.Al di là dei 64 bit (cosa diffusa anche nei computer non Apple), non ho nessuna funzionalità in meno rispetto ad un normalissimo Mac.Quindi.....no.Ciò che dici non è necessariamente vero.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 aprile 2011 16.31-----------------------------------------------------------
          • panda rossa scrive:
            Re: Acer: dead company walking
            - Scritto da: ruppolo
            Tanto spendi, tanto hai in meno .Fixed. 8)
        • FDG scrive:
          Re: Acer: dead company walking
          - Scritto da: speriamo di no
          Ho appena comprato un netbook ed un notebook
          Acer. Spero di non aver fatto una XXXXXXX visti i
          problemi che hai segnalato......Buona fortuna!
    • deactive scrive:
      Re: Acer: dead company walking
      e' bello essere petulanti, XXXXXXX che vita triste che hai.
    • Colui che sa scrive:
      Re: Acer: dead company walking
      I tuoi post sono sempre da esaltato...bravo bimbo hai ragione tu bravo tu bravo clap clap clap
    • informo scrive:
      Re: Acer: dead company walking

      É bello avere sempre ragione... 8)Dallo stesso tuo link: 5) Flash sarà fuori dai grossi canali di AVDs entro sei mesi... Di mesi ne sono passati 12: EPIC FAIL.(complimenti, comunque: ci vuole una bella faccia tosta a postare un link che ti dà evidentemente torto e affermare di avere sempre ragione; ma dai dipendenti Apple mi aspetto questo e peggio)
      • ruppolo scrive:
        Re: Acer: dead company walking
        - Scritto da: informo

        É bello avere sempre ragione... 8)
        Dallo stesso tuo link:
        5) Flash sarà fuori dai grossi canali di AVDs
        entro sei
        mesi...
        Di mesi ne sono passati 12: EPIC FAIL.Veramente è finito fuori anche prima. Chi è il XXXXX che sviluppa oggi un sito sito in Flash?
    • hermanhesse scrive:
      Re: Acer: dead company walking
      Ma ti leggi?Ma ce l'hai almeno una laurea?E dove ti sei sei laureato, in botswana?
    • asAS scrive:
      Re: Acer: dead company walking


      É bello avere sempre ragione... 8)

      (linux)(apple)dato che ci sei potresti predire la data di morte di ruppolo?Almeno sappiamo quando mettere in fresco lo champagne.
  • iRoby scrive:
    Peccato
    Sui tablet ci credo anch'io ma solo quando ci sarà Android 3.0 e costeranno tutti sotto i $300.
    • Snowb scrive:
      Re: Peccato
      io vorrei tanto fare una domanda... ma in base a che cosa decidete quanto dovrebbero costare i vari devices? Siete convinti che i vari produttori mondiali paghino 10 e rivendano a 300 ? Avrà un costo ottimizzare il software, lo schermo, sensori vari, videocamere, tecnologia touch. molto spesso in questi forum sento tanti utenti che lamentano è caro , dovrebbe costare bla bla bla ma su che base? lavoro in un grosso produttore e vi assicuro che i costi sono alti.
      • e magari... scrive:
        Re: Peccato
        Molto semplice: io un tablet non lo compro a 300 euro, figuriamoci a 600 o più.Piuttosto mi accontento di un 7" ma voglio pagarlo tra i 150 e i 300 euro massimo (ossia in configurazione ultra lusso).Come me sento tutti quanti che dicono la stessa cosa, poi magari vanno a comprare un telefonino che costa 1000 euro ma questo è un altra cosa.Appena scende a 200 euro un tablet 10" me lo compro. Adesso mi sono già comprato 2 netbook a 200 euro ciascuno, che fanno molto di più di un tablet è chiaro, ma comunque di più non voglio spendere.E' sempre il cliente che decide il prezzo, poi questo può subire flessioni per via del mercato, ma se un prodotto non lo comprano viene per forza di cose svenduto (vedi saldi, offerte agli ipermercati, ecc)Poi c'è il design, quindi puoi attirare clienti a prescindere dalle funzionalità (qualcuno ha detto Mela? :D ) oppure ancora meglio si guarda al mercato dell'usato e fai prima.
        • ruppolo scrive:
          Re: Peccato
          I netbook fanno di più? (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Prova e vedere se ricevono la posta quando sono chiusi...
          • Funz scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: ruppolo
            I netbook fanno di più?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Prova e vedere se ricevono la posta quando sono
            chiusi...E anche se la ricevessero? Tanto per leggerla devi aprirli!O tu leggi la posta sull'ipad con lo schermo spento? (rotfl)Ma ti rileggi? (rotfl)
          • ruppolo scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ruppolo

            I netbook fanno di più?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Prova e vedere se ricevono la posta quando sono

            chiusi...

            E anche se la ricevessero? Tanto per leggerla
            devi
            aprirli!Certo, come gli SMS!
            O tu leggi la posta sull'ipad con lo schermo
            spento?
            (rotfl)E tu controlli ogni 5 minuti se è arrivato un SMS?

            Ma ti rileggi? (rotfl)Ma ti senti?
          • panda rossa scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: ruppolo

            O tu leggi la posta sull'ipad con lo schermo

            spento?

            (rotfl)

            E tu controlli ogni 5 minuti se è arrivato un SMS?E tu mandi allegati via SMS?
          • panda rossa scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: ruppolo
            I netbook fanno di più?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Prova e vedere se ricevono la posta quando sono
            chiusi...Il mio la riceve benissimo la posta quando e' chiuso.E quando voglio leggere la posta, lo apro e leggo la posta.E no, non me ne frega niente se non fa bip quando e' arrivato un messaggio anche quando e' chiuso!
          • ruppolo scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: ruppolo

            I netbook fanno di più?

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



            Prova e vedere se ricevono la posta quando sono

            chiusi...

            Il mio la riceve benissimo la posta quando e'
            chiuso.
            E quando voglio leggere la posta, lo apro e leggo
            la
            posta.

            E no, non me ne frega niente se non fa bip quando
            e' arrivato un messaggio anche quando e'
            chiuso!Già, invece è fregato molto a tutti quelli che hanno comprato un Blackberry.Torna a cuccia, sfigato.
          • informo scrive:
            Re: Peccato

            Prova e vedere se ricevono la posta quando sono chiusi...Provato: la ricevono. Che altro dobbiamo fare per lei?
          • ruppolo scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: informo

            Prova e vedere se ricevono la posta quando sono
            chiusi...
            Provato: la ricevono. Che altro dobbiamo fare per
            lei?Provi ad andare affanc...
          • panda rossa scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: informo
            Provi ad andare affanc...Voi ci avete per caso un'app anche per quello?
          • speriamo di no scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: ruppolo
            I netbook fanno di più?
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Prova e vedere se ricevono la posta quando sono
            chiusi...Mi sembri uno da iPad, ma forse sbaglio (non è un'offesa).Scusa ma una domanda: a cosa lo usi il tablet?Un netbook fa di più? Certo che si, è un pc a tutti gli effetti, quindi puoi farci tutto quello che fai su un pc normale e sei limitato dallo schermo (piccolo) e dalle prestazioni (su Atom, non su AMD).Quindi: metti una Ubuntu e fai tutto, dalla posta alla lista della spesa su [Open,Libre]Office. Puoi fare assistenza da remoto, puoi collegarti con vpn aziendali, navigare in lungo e in largo su internet e scrivere mail.Con un table (Apple o Android non cambia): puoi navigare su internet solo se non devi inserire parole lunghe, non puoi scrivere una mail in maniera comoda, puoi vedere dei film, foto, ascoltare musica, ecc.Con Android sei "libero", con Apple sei limitato ad iTunes e compagnia bella (non ultimo carta di credito ed account Apple).A scanso di equivoci, ho un iPad usato pagato pochissimo (100 euro), preso più per curiosità che per necessità.Cosa posso farci? NIENTE!Senza iTunes non va, senza internet non va (o meglio il 99% delle cose non vanno), ci sono tante app ma quelle davvero utili sono poche e tutte uniformate perchè App Store vuole mettere la parola su tutto. E' scomodo da tenere in mano perchè troppo pesante/ingombrante.Cosa ha di bello? Il design, davvero elegante, la batteria che dura tantissimo, lo schermo e le animazioni.Ma purtroppo non puoi fare quello che vuoi e sei imprigionato nella (seppur bella) interfaccia grafica.
        • Snowb scrive:
          Re: Peccato
          - Scritto da: e magari...
          Molto semplice: io un tablet non lo compro a 300
          euro, figuriamoci a 600 o
          più.
          Piuttosto mi accontento di un 7" ma voglio
          pagarlo tra i 150 e i 300 euro massimo (ossia in
          configurazione ultra
          lusso).Liberissimo di aspettare

          E' sempre il cliente che decide il prezzo, poi
          questo può subire flessioni per via del mercato,
          ma se un prodotto non lo comprano viene per forza
          di cose svenduto (vedi saldi, offerte agli
          ipermercati,
          ecc)mmm Io voglio una ferrari a 5000 euro e non la trovo... sono io che sbaglio?Certo, se il prezzo medio dei notebook è 500 è logico che si trovano notebook a 500 ma non sono uguali a quelli da 1000 , motivi ce ne sono... anche tu cliente scendi a compromessi, probabilmente un notebook a 500 non pesa 1.4 kg con tutto integrato..i miei 2 cents
          • speriamo di no scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: Snowb
            - Scritto da: e magari...



            E' sempre il cliente che decide il prezzo, poi

            questo può subire flessioni per via del mercato,

            ma se un prodotto non lo comprano viene per
            forza

            di cose svenduto (vedi saldi, offerte agli

            ipermercati,

            ecc)
            mmm Io voglio una ferrari a 5000 euro e non la
            trovo... sono io che
            sbaglio?Se reputi quello il prezzo di una Ferrari, allora tu non sbagli ed il mercato è sbagliato. Invece la Ferrari, proprio perchè è lei, non solo te la vende a costi alti ma vuole che il compratore sia ricco altrimenti farebbe cattiva pubblicità.
            Certo, se il prezzo medio dei notebook è 500 è
            logico che si trovano notebook a 500 ma non
            sono uguali a quelli da 1000 , motivi ce ne
            sono... anche tu cliente scendi a compromessi,
            probabilmente un notebook a 500 non pesa 1.4
            kg con tutto
            integrato..Vero, ma con un notebook ci fai ancora più cose di un tablet o di un netbook.A 400-500 euro trovi gli entry level, poi puoi salire fino a 2000 euro se ti piace. Qui i table invece li trovi a 600 euro come prezzo più basso e poi sali.Anche Samsung ha allineato i prezzi, peccato che 500 euro per una tavoletta io non li voglia spendere. Se tu puoi farlo sono contento per te.
            i miei 2 centsPure io ho detto la mia :D
      • panda rossa scrive:
        Re: Peccato
        - Scritto da: Snowb
        io vorrei tanto fare una domanda... ma in base a
        che cosa decidete quanto dovrebbero costare i
        vari devices? Semplice: un netbook costa circa 250.Un tablet DEVE costare molto meno non avendo la tastiera.
        Siete convinti che i vari
        produttori mondiali paghino 10 e rivendano a 300? Il ferro non costa mica tanto al kilo.
        Avrà un costo ottimizzare il software, Non e' un costo che voglio pagare. Mi diano il ferro che il software me lo ottimizzo da solo e poi rilascio la distro.
        lo
        schermo, sensori vari, videocamere, tecnologia
        touch. Tutta roba che gia' hanno i netbook, e costano meno.
        molto spesso in questi forum sento tanti
        utenti che lamentano è caro , dovrebbe costare
        bla bla bla ma su che base? Sulla base che un oggetto assemblato su larga scala deve costare meno dei singoli componenti.
        lavoro in un grosso
        produttore e vi assicuro che i costi sono
        alti.E allora il business non e' ancora maturo.
        • Fai il login o Registrati scrive:
          Re: Peccato
          - Scritto da: panda rossa
          Semplice: un netbook costa circa 250.
          Un tablet DEVE costare molto meno non avendo la
          tastiera.No Panda rossa, proprio per il fatto che ha un touch e non la tastiera costa di più...
          Non e' un costo che voglio pagare. Mi diano il
          ferro che il software me lo ottimizzo da solo e
          poi rilascio la
          distro.Si dài ma quanti sono poi in grado di installarsela?Guarda, occorre tenere presente che l'utente medio di questi prodotti consumer non sa un caxxo di nulla, sarebbe un po' come comprare un telefonino e doverci installare sopra il s.o.. Il 99% delle persone preferirebbe acquistarne uno più caro ma pronto all'uso...Ciao
          • panda rossa scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: Fai il login o Registrati
            - Scritto da: panda rossa

            Semplice: un netbook costa circa 250.

            Un tablet DEVE costare molto meno non avendo la

            tastiera.

            No Panda rossa, proprio per il fatto che ha un
            touch e non la tastiera costa di
            più...Un monitor touch non costa tanto di piu' di un monitor normale delle stesse dimensioni.http://www.eprice.it/Monitor-LCD-AOC/s-3064609?utm_source=Kelkoo&utm_medium=ppc&utm_campaign=klk_B_481&meta=KLK_B

            Non e' un costo che voglio pagare. Mi diano il

            ferro che il software me lo ottimizzo da solo e

            poi rilascio la

            distro.

            Si dài ma quanti sono poi in grado di
            installarsela?Ci sara' qualcuno che la installa, no?E' ovvio che ci sara' un prodotto chiavi in mano per il pubblico, ma deve essere altrettanto ovvio che debba esistere un prodotto grezzo per chi vuole rifinirlo da se'.
            Guarda, occorre tenere presente che l'utente
            medio di questi prodotti consumer non sa un caxxo
            di nulla,Quindi che li compra a fare?
            sarebbe un po' come comprare un
            telefonino e doverci installare sopra il s.o.. Il
            99% delle persone preferirebbe acquistarne uno
            più caro ma pronto
            all'uso...Poi pero' chissa' perche' vanno tutti a farselo XXXXXXXXXare dal negozietto dell'amico dell'amico...
          • Snowb scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Fai il login o Registrati

            - Scritto da: panda rossa


            Semplice: un netbook costa circa 250.


            Un tablet DEVE costare molto meno non avendo
            la


            tastiera.



            No Panda rossa, proprio per il fatto che ha un

            touch e non la tastiera costa di

            più...

            Un monitor touch non costa tanto di piu' di un
            monitor normale delle stesse
            dimensioni.
            http://www.eprice.it/Monitor-LCD-AOC/s-3064609?utm
            Piccolo commento.. ma secondo te l'accelerometro interno per decidere in che direzione far vedere il monitor avrà un costo? lo sviluppo del software per gestirlo , avrà un costo? eventuale modulo 3g , non ne parliamo nemmeno. Monitor LCD touch vero non costa molto, ma il touch in se e l'associazione allo sviluppo è un'altra cosa...Poi possiamo parlare di proXXXXXre... i Netbook al 95% montano un atom.. che a paragone dei Cortex fa veramente ridere e costa molto meno... Verametne, ti invito ad usare un tablet seriamente e vedrai la differenza da un netbook.ciao
          • panda rossa scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: Snowb
            Piccolo commento.. ma secondo te l'accelerometro
            interno per decidere in che direzione far vedere
            il monitor avrà un costo? trascurabile.
            lo sviluppo del
            software per gestirlo , avrà un costo? Capirai che costo. La gestione di un evento che fa cambiare la direzione dello schermo.
            eventuale modulo 3g , non ne parliamo nemmeno. Eventuale che significa? C'e' o non c'e'?
            Monitor LCD
            touch vero non costa molto, ma il touch in se e
            l'associazione allo sviluppo è un'altra cosa...Lo sviluppo e il software non devi considerarli costi.
            Poi possiamo parlare di proXXXXXre... i Netbook
            al 95% montano un atom.. che a paragone dei
            Cortex fa veramente ridere e costa molto meno...L'atom fa quello che deve fare in quegli ambiti, quindi fa ridere chi mette un proXXXXXre piu' costoso per fare 4 cosette da portabilita'.
            Verametne, ti invito ad usare un tablet
            seriamente e vedrai la differenza da un
            netbook.Certo, ho gia' provato.Non l'ho scagliato a terra dall'XXXXXXXtura solo perche' era di un amico.Non ci si riesce a fare una beata XXXXXXX. (cit. Albanese).
          • Snowb scrive:
            Re: Peccato
            a: Snowb


            Piccolo commento.. ma secondo te l'accelerometro

            interno per decidere in che direzione far vedere

            il monitor avrà un costo?

            trascurabile.senza offesa.. trascurabile per te. Ogni singolo componente ha un costo e di acquisto e di assemblaggio


            lo sviluppo del

            software per gestirlo , avrà un costo?

            Capirai che costo.
            La gestione di un evento che fa cambiare la
            direzione dello
            schermo.Non solo quello, associarlo a tutto, anche il Pinch to zoom , non è una cosa cosi' scontata


            eventuale modulo 3g , non ne parliamo nemmeno.
            Eventuale che significa? C'e' o non c'e'?I tablet sono venduti con o senza e cambia il prezzo a seconda della configurazione non a caso.


            Monitor LCD

            touch vero non costa molto, ma il touch in se e

            l'associazione allo sviluppo è un'altra cosa...

            Lo sviluppo e il software non devi considerarli
            costi.Scusa.. ma perchè? è un costo che devi ammortizzare nel prezzo di vendita


            Poi possiamo parlare di proXXXXXre... i Netbook

            al 95% montano un atom.. che a paragone dei

            Cortex fa veramente ridere e costa molto meno...

            L'atom fa quello che deve fare in quegli ambiti,
            quindi fa ridere chi mette un proXXXXXre piu'
            costoso per fare 4 cosette da
            portabilita'.Sinceramente ho visto le prestazioni Atom e ho visto le prestazione Tegra ,non c'è paragone. Banalmente, guardati un film in hd con atom se ci riesci

            Certo, ho gia' provato.
            Non l'ho scagliato a terra dall'XXXXXXXtura solo
            perche' era di un
            amico.
            Non ci si riesce a fare una beata XXXXXXX. (cit.
            Albanese).:D lol
          • panda rossa scrive:
            Re: Peccato
            - Scritto da: Snowb
            a: Snowb




            Piccolo commento.. ma secondo te
            l'accelerometro


            interno per decidere in che direzione far
            vedere


            il monitor avrà un costo?



            trascurabile.
            senza offesa.. trascurabile per te. Ogni singolo
            componente ha un costo e di acquisto e di
            assemblaggioIl software non si acquista, si sviluppa.E l'assemblaggio, nel caso del software, si chiama installazione.Fatta una, fatte tutte.


            lo sviluppo del


            software per gestirlo , avrà un costo?



            Capirai che costo.

            La gestione di un evento che fa cambiare la

            direzione dello

            schermo.

            Non solo quello, associarlo a tutto, anche il
            Pinch to zoom , non è una cosa cosi' scontataSono primitive di sistema!Esistono gia'.Vanno solo associate ad eventi.Oppure tu credi che abbiano riscritto tutte le applicazioni quando hanno aggiunto la rotella al mouse?

            Lo sviluppo e il software non devi considerarli

            costi.
            Scusa.. ma perchè? è un costo che devi
            ammortizzare nel prezzo di
            venditaUn software non e' una vite, che devi comprare o fabbricare.Copiare un software costa zero.
            Sinceramente ho visto le prestazioni Atom e ho
            visto le prestazione Tegra ,non c'è paragone.
            Banalmente, guardati un film in hd con atom se ci
            riesciBanalmente non uso il netbook per guardare i film.E altrettanto banalmente non lo uso per aprire le noci.
          • speriamo di no scrive:
            Re: Peccato
            Mi intrometto per dire la mia... magari sbaglio comunque sono vicino al "settore" quindi credo che siano considerazioni corrette.Il prezzo del dispositivo è deciso PRIMA di iniziare a produrlo. Una società non si mette nemmeno in moto se non può avere il costo finale già calcolato in maniera precisa. Perchè? Perchè lei vuole venderne tanti, milioni, e se sbaglia anche di 1 euro sono milioni di euro in più o in meno.Quel prezzo non ha alcuna correlazione con il reale contenuto hardware o software. Infatti il secondo Ipad costa uguale al primo, pur avendo tanta roba in più, molto più veloce e pesando meno.Steve o chi per lui decide che vuole vendere un oggetto a 600 euro in versione base, 700 in versione pro e 1000 in versione extra lusso. Fine dei giochi.Gli acXXXXXri? Almeno 40 dollari, guai a scendere sotto. Vuoi un adattatore? 40 dollari. Ma per pc quanto ti costa? 5 euro....Vuoi una cover? 40 dollari. Certo ma è tecnologica, si autoallinea (le calamite sono care) e non svolge la funzione di una cover (proteggere il dispositivo).La metti in una borsa e la cover si stacca.... sucXXXXX a mio fratello, un patito per la roba Apple, e si sono graffiati il display (ovvio) e il retro. Un acquisto intelligente insomma :DIl software ha un costo molto alto, specialmente se focalizzato su un hardware particolare.Ma fatto uno, ne puoi vendere a miliardi con un copia/incolla.Quanto ci vuole? Se fai parte di un team con visione medio-lunga, lo stipendio del programmatore è davvero minimo.Ma allora chi guadagna da tutto questo? Beh la risposta è banale, il capo ovviamente... :(
        • FDG scrive:
          Re: Peccato
          - Scritto da: panda rossa
          Semplice: un netbook costa circa 250.
          Un tablet DEVE costare molto meno non avendo la
          tastiera.E che tastiera ci mettono, quella d'oro?
          Il ferro non costa mica tanto al kilo.Aspe', appena trovo una pietra di ematite te la passo e vediamo cosa ci fai.
          Non e' un costo che voglio pagare. Mi diano il
          ferro che il software me lo ottimizzo da solo e
          poi rilascio la distro.Uh... ematite linux! :)
          Tutta roba che gia' hanno i netbook, e costano
          meno.Amen!
      • ukayp scrive:
        Re: Peccato
        c'è anche da tener conto che i produttori dei tablet sarebbero gli stessi dei netbook che non hanno esattamente spopolato...Un prezzo troppo basso per i tablet, farebbe rimanere sugli scaffali ancora più netbook.Un prezzo troppo basso per i tablet non fa recuperare le perdite dei netbook.
    • Picchiatell o scrive:
      Re: Peccato
      - Scritto da: iRoby
      Sui tablet ci credo anch'io ma solo quando ci
      sarà Android 3.0 e costeranno tutti sotto i
      $300.nel nostro paese siamo purtroppo/meno male abituati a centellinare le nostre spese per gli stuipendi che non crescono ed le spese fisse che aumentano ogni mese, in una parte del mondo occidentale spendere 500 euro per un ipad o un iphone non e' un problema nemmeno per un neo assunto...
Chiudi i commenti