PC Dell, domani al debutto con Ubuntu

In anticipo sul lancio dei primi modelli, previsto per domani, Dell ha fornito nuove informazioni sulla configurazione software e sulle strategie future. Trapelano anche i dettagli sui nuovi PC Linux
In anticipo sul lancio dei primi modelli, previsto per domani, Dell ha fornito nuove informazioni sulla configurazione software e sulle strategie future. Trapelano anche i dettagli sui nuovi PC Linux

Dallas (USA) – L’ora è scoccata. Dopo tre mesi di sondaggi, dibattiti, promesse e annunci relativi a Linux, domani Dell introdurrà sul mercato statunitense i primi tre modelli di PC desktop e laptop con Ubuntu Linux.

Appena prima del loro debutto, l’azienda ha pubblicato un post in cui rivela qualche dettaglio in più sul software che equipaggerà i suoi nuovi PC Linux. L’azienda spiega che l’installazione di Ubuntu 7.04 fornita insieme alle proprie macchine includerà lo stesso kernel e le stesse applicazioni della distribuzione ufficiale, ma rispetto a questa mancherà del supporto a certe periferiche hardware . Il motivo è che Dell intende supportare solo i componenti hardware che hanno “i driver Linux più stabili e maturi”, driver che l’azienda si premurerà di testare approfonditamente.

Ribadendo quanto detto in una recente occasione (v. Ufficiale, ora Dell ama Linux e i driver open ), il produttore texano afferma che là dove potrà scegliere fra un driver open source affidabile e un driver proprietario, opterà per il primo . L’azienda utilizzerà driver parzialmente o del tutto closed source “solo nel caso in cui non vi siano equivalenti driver open source”: Dell ha citato come esempio le schede di rete wireless e i modem Conexant.

Dell ha inoltre confermato il proprio impegno nel collaborare con i maggiori produttori di hardware per incoraggiarli a migliorare la maturità e la stabilità dei driver per Linux. “Dal momento che questo non può avvenire nell’arco di una notte, potremo offrire un più ampio supporto hardware per Linux solo con il passare del tempo”.

Con il lancio sul mercato dei primi PC con Ubuntu, Dell inaugurerà anche un wiki accessibile dal sito linux.dell.com dove gli utenti potranno trovare informazioni tecniche su driver, configurazioni e risoluzione dei problemi più comuni.

Il colosso di Dallas ha infine avvisato che, per il momento, non fornirà alcun codec audio/video proprietario che già non sia incluso nella distribuzione standard di Ubuntu 7.04 . In futuro l’azienda conta di colmare anche questa lacuna, ma nel frattempo gli utenti possono facilmente rimediare a questa situazione avvalendosi del codec manager integrato in Ubuntu: questo permette di scaricare automaticamente i codec proprietari che servono per riprodurre formati come MPEG 1/2/3/4, WMA, WMV, DVD e Quicktime.

Dell non ha fornito alcun dettaglio sui modelli di PC Linux che lancerà domani, ma sul blog Linuxquestions.org sono emerse, negli scorsi giorni, alcune indiscrezioni apparentemente attendibili. Stando all’autore del blog, Jeremy Garcia, i tre PC saranno composti da un desktop Dimension E520 di fascia entry-level, da un desktop XPS 410 per appassionati di giochi e multimedia, e da un notebook Inspiron 1505 . Durante il primo anno Dell si aspetta di vendere circa 20mila sistemi con Ubuntu Linux, una quantità che rappresenta meno dell’1% delle sue vendite complessive di PC.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 05 2007
Link copiato negli appunti