Peacelink: Yahoo ha violato i diritti umani

La storica associazione per la pace e i diritti dell'individuo condanna con fermezza la pesantissima sentenza contro il giornalista cinese Shi Tao e chiede agli utenti di boicottare subito i servizi di Yahoo!


Roma – Riceviamo e volentieri pubblichiamo un comunicato diramato dalla celebre associazione Peacelink , motore della telematica per la pace e centro di numerose iniziative internazionali a favore delle libertà dell’individuo, a proposito della tristissima vicenda che ha coinvolto il giornalista cinese Shi Tao, di recente condannato a 10 anni di carcere dal regime di Pechino , e la multinazionale americana Yahoo!

All’ambasciatore in Italia della Repubblica democratica cinese
Al ministro degli Esteri del governo italiano
A Yahoo Italia
Ai lettori del sito www.peacelink.it

L’Associazione PeaceLink esprime la propria NETTA CONDANNA per quanto è accaduto al giornalista cinese Shi Tao.

Shi Tao, condannato a 10 anni per aver rivelato “segreti di Stato” ha in realtà divulgato una circolare del governo cinese con cui si vietava ai mass media della Repubblica democratica cinese la commemorazione della strage di Tienanmen.

Pertanto Shi Tao non si è reso responsabile di violazione di segreto di Stato ma ha reso noto un tentativo del governo cinese di imbavagliare la stampa e le tv in violazione dell’articolo 19 della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo.

È stato violato, sia da Yahoo sia dal governo cinese, l’articolo 19 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo che afferma:
“Ogni individuo ha il diritto alla libertà di opinione e di espressione, incluso il diritto di non essere molestato per la propria opinione e quello di cercare, ricevere e diffondere informazioni e idee attraverso ogni mezzo e senza riguardo a frontiere”.

PeaceLink è direttamente interessata a questa vicenda in quanto l’articolo 3 del proprio statuto promuove la difesa della “cultura della legalità e dei diritti civili, in particolare i diritti telematici, i diritti all’espressione multimediale del pensiero e i diritti al pluralismo informativo”.

Siamo in presenza quindi di una duplice violazione di una Carta firmata in sede Onu da tutte le nazioni del mondo.

L’Associazione PeaceLink:

1) chiede all’ambasciatore Cinese in Italia di sollecitare una revisione del processo

2) chiede al ministro degli Esteri italiano di esprimere la posizione del governo italiano in merito

3) chiede ai responsabili italiani di Yahoo Italia di dissociarsi dall’azione repressiva compiuta da Yahoo ai danni di Shi Tao, rivelando il contenuto di una email privata alla polizia cinese.

PeaceLink invita tutti gli utenti del servizio email di Yahoo a dissociarsi da questo provvedimento repressivo SOSTITUENDO LA LORO CASELLA DI POSTA ELETTRONICA con una casella GRATUITA del servizio www.peacemail.it lanciato in questi giorni con il sostegno di padre Alex Zanotelli, primo utente del servizio.

L’associazione PeaceLink, attraverso le caselle di posta elettronica PeaceMail, si impegna a tutelare la privacy e il diritto alla libera espressione di tutti i suoi utenti di fronte a qualunque provvedimento censorio o repressivo.

Per l’ Associazione PeaceLink
Alessandro Marescotti – Presidente
Carlo Gubitosa – Segretario

Il presente comunicato è stato inviato a
– Claudia Ronchi – PR Manager – Yahoo! Italia
– Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia
– Ministro degli Esteri Gianfranco Fini

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Licenziati da HP scrive:
    Licenziati da HP
    Noi siamo parte dei licenziati, prossimi ad essere messi in cassa integrazione non perchè l'azienda si in crisi, anzi ci sono utili altissimi. Però è più comodo mettere i dipendenti in cassa integrazione in modo che sia lo stato italiano a pagarli mentre loro sono liberi di aumentare i loro guadagni.il nostro blog:http://licenziatidahp.blogspot.com
  • Anonimo scrive:
    come Linux distrugge l'hardware
    Prendiamo i vari mega-computer Unix (quelli che costano piu' di 100 milioni di lire).Una volta aziende come HP (server hp con HP-UX), IBM (server con AIX), Sun (server con Solaris), SGI (server con IRIX) investivano moti soldi per inventare nuovi e costosissimi computer di nuova concezione e per sviluppare i loro Unix e programmi professionali (che non sono quelli che usa il comune utente a casa come AutoCAD o Office).Adesso preferiscono fornire dei PC che son costretti a far fare in Cina per tenere i costi comparabili con la concorrenza dei pc assemblati e simili.Nei PC mettono Linux perche' possono fare prezzi ancora inferiori e se un PC non basta si usano piu' PC in rete (che costano comunque un decimo del server con archittetture strane e varie CPU)In pratica fanno fuori molti progettisti di hardware e molti di softwareGrazie Stallman!
    • Anonimo scrive:
      Re: come Linux distrugge l'hardware
      - Scritto da: Anonimo
      Prendiamo i vari mega-computer Unix (quelli che
      costano piu' di 100 milioni di lire).
      Una volta aziende come HP (server hp con
      HP-UX), IBM (server con AIX), Sun (server
      con Solaris), SGI (server con IRIX) investivano
      molti soldi per inventare nuovi e costosissimi
      computer di nuova concezione e per sviluppare
      i loro Unix e programmi professionali (che non
      sono quelli che usa il comune utente a casa
      come AutoCAD o Office).E invece si, i computer di cui parli una volta venivano aquistati per far girare autocad o per fare impaginazione pesante.Certo erano macchine che costavano un bel po', ricordo di aver montato schede video da 5 - 6 milioni di vecchie lire acquistate in USA, che disponevano di ben 16 Mg di Ram e riuscivano addirittura a muovere quasi un milione di poligoli non texturizzati in tempo reale !!! :| Macchine per rendering che toccavano il Gigaerz !!!Insomma cose incredibili, da fantascenza, tutti questi usi sono stati coperti dalla naturale evoluzione dei processori che adesso raggiungono tranquillamente le potenze necessarie, i quali permettono ormai tranquillamente il calcolo parallelo, cosa che prima avrebbe da solo consumato gran parte delle risorse delle macchine. Non e' piu' il tempo dei supercomputer in molti campi, sono coperti dai normali server di produzione industriale.
      Adesso preferiscono fornire dei PC che son
      costretti a far fare in Cina per tenere i costi
      comparabili con la concorrenza dei pc assemblati
      e simili.Ma che c'entra linux in tutto cio ???
      Nei PC mettono Linux perche' possono fare prezzi
      ancora inferiori e se un PC non basta si usano
      piu' PC in rete (che costano comunque un decimo
      del server con archittetture strane e varie CPU)
      In pratica fanno fuori molti progettisti di
      hardware e molti di softwareSara' che non c'e' piu' bisogno di loro, il grande boom e' finito, come e' successo in mille altri campi in crescita, che c'entra linux in tutto cio' ???
      Grazie Stallman!Bha !!
    • Anonimo scrive:
      Re: come Linux distrugge l'hardware
      che analisi accurata!!!ma finiscila troll...
    • Anonimo scrive:
      Re: come Linux distrugge l'hardware
      - Scritto da: Anonimo
      Prendiamo i vari mega-computer Unix (quelli che
      costano piu' di 100 milioni di lire).
      ...
      Nei PC mettono Linux perche' possono fare prezzi
      ancora inferiori e se un PC non basta si usano
      piu' PC in rete (che costano comunque un decimo
      del server con archittetture strane e varie CPU)

      In pratica fanno fuori molti progettisti di
      hardware e molti di software

      Grazie Stallman!Ma tu sei quel ragazzino che sparla di Linux perchè non ci vanno i giochi?Ma certo che di stupidaggini ne hai scritte. Cosa centra Linux? Che tra l'altro ha avuto il merito di portare ovunque Unix e di poter fare scendere il costo dei server Unix.
      • frizzo scrive:
        Re: come Linux distrugge l'hardware
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Prendiamo i vari mega-computer Unix (quelli che

        costano piu' di 100 milioni di lire).

        ...

        Nei PC mettono Linux perche' possono fare prezzi

        ancora inferiori e se un PC non basta si usano

        piu' PC in rete (che costano comunque un decimo

        del server con archittetture strane e varie CPU)



        In pratica fanno fuori molti progettisti di

        hardware e molti di software



        Grazie Stallman!

        Ma tu sei quel ragazzino che sparla di Linux
        perchè non ci vanno i giochi?

        Ma certo che di stupidaggini ne hai scritte.
        Cosa centra Linux? Che tra l'altro ha avuto il
        merito di portare ovunque Unix e di poter fare
        scendere il costo dei server Unix.io ho intepretato ironicamente il post
  • Anonimo scrive:
    Più licenzi e più salgono le azioni!!!
    Ecco perchè ormai tutti licenziano!!Questi super dirigenti comprano azioni a due dollari, licenziano, si alza il prezzo e le rivendono facendo guadagni milionari, fregandosene che hanno rovinato aziende solide e che davano posti di lavoro.La cosa più beffarda è che poi tutti gli battono le mani!!! Passando per grandi risanatori ed esperti dirigenti! E la ricerca l'innovazione chi capperi la fa?? La borsa sta drogando il mondo economico mondiale.Le azioni dovrebbero salire quando si assume e si producono nuovi ed innovativi prodotti non quando si licenzia ed in alcuni casi poi si riassume in silenzio perchè comunque quelle erano forze fondamentali per l'azienda. Adesso fanno tutti così megalicenziamenti e poi riassumono in silenzio e con contratti 'flessibili' come piace tanto definirli agli economisti del c !!!Che schifo di mondo!!!Ormai per soddisfare la borsa si passa sopra a tutto e tutti!!
  • Anonimo scrive:
    Francesi opportunisti
    Ora che hanno problemi in casa chiedono aiuto alla UE.Quando però un azienda Francese licenzia personale da una filiale in Europa per potenziare la filiale Canadese allora la UE non sanno cosè...Francesi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Francesi opportunisti
      - Scritto da: Anonimo
      Ora che hanno problemi in casa chiedono aiuto
      alla UE.

      Quando però un azienda Francese licenzia
      personale da una filiale in Europa per potenziare
      la filiale Canadese allora la UE non sanno
      cosè...

      Francesi...poco importa la nazionalità... è così ovunque.
  • Anonimo scrive:
    Informarsi prima di parlare
    Perche' continuate tutti a parlare di licenziamenti ?La situazione italiana di HP e' diversa da quella francese. Qui da noi non possono licenziare nessuna senza giusta causa ne mettere in cassa integrazione nessuno perche' attualmente i conti non sono in rosso. Allo stato attuale in Italia c'e' un esubero di 226 persone (questo e' il contributo chiesto ad HP Italia) e si procedera' come e' stato fatto in occasione della fusione HP-Compaq, favorendo cioe' le uscite volontarie incentivate da uno scivolo costituito da un certo numero di mensilita'.I problemi di questa azienda (almeno in Italia) non sono certo l'adozione di questo o di quel sistema operativo, ma sono altri: l'eccessivo numero di persone fancazziste che fanno lievitare i costi delle consulenze fino all'inverosimile, la competenza tecnica che scende a livelli basissimi, eccessivo focus sulla vendita dell'hw a scapito dei servizi, e cosi via.
    • Anonimo scrive:
      Re: Informarsi prima di parlare

      eccessivo focus sulla vendita dell'hw
      a scapito dei servizi, e cosi via.Come ad esempio chiedere 160? per la sostituzione di una cinghia rotta in una stampante a getto d'inchiostro da 300??
      • Anonimo scrive:
        Re: Informarsi prima di parlare
        Non e' questo il punto, Se l'HP vuole vendere servizi, deve smetterla di considerarli come un optional dell'hardware.(Per la cinghia, probabilmente il costo e' dovuto piu' alla manodopera necessaria alla sua sostituzione che al pezzo in se)
  • Anonimo scrive:
    Ma ne avevamo gia' parlato !!!
    Non ricordate ???Quello aveva scritto che e' colpa dell'open sourceQuell'altro aveva scritto che non e' colpa di nessunoAltri avevano sancito la fine del closed source.I piu' furbi ce l'avevano con la Microsoft perche' in qualche maniera DEVE AVERE COLPE Anche i silenziosi pensavano (ma senza infognare il forum) che le stampanti HP hannno un costo molto alto di stampa per pagina, soprattutto nella stampa a colori, ed e' li' l'inghippo, perche' HP fa SOLO Stampanti (e macchine digitali, ma tanto costano poco e non puo' essere li' il problema). Eh si, vedi tu se licenziano qualcuno ALLA LEXMARK....E poi c'erano quei 2 o 3, che avendo lavorato in/con HP erano davvero spiaciuti, perche' molta della gente li' dentro e' davvero in gamba (ma davvero) e, a parte i costi del personale che, si sa, sono i primi ad essere abbatuti, pensava che, forse, e' solo una manovra per far alzare il solito titolo nella solita borsa di new york.Io non mi ricordo fra quali di questi mi annoveravo.. mah... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma ne avevamo gia' parlato !!!
      - Scritto da: Anonimo[CUT]
      Anche i silenziosi pensavano (ma senza infognare
      il forum) che le stampanti HP hannno un costo
      molto alto di stampa per pagina, soprattutto
      nella stampa a colori, ed e' li' l'inghippo,
      perche' HP fa SOLO Stampanti (e macchine
      digitali, ma tanto costano poco e non puo' essere
      li' il problema). Eh si, vedi tu se licenziano
      qualcuno ALLA LEXMARK....[CUT]Vero, ma la robustezza delle HP non è (o era?!) seconda a nessun'altra stampante di altra marca. Eppoi il costo per pagina elevato è dovuto anche alle cartucce con testina incorporata. Io ho una HP845C da parecchio tempo, mai un problema, però ho sempre risparmiato enormemente sui costi di stampa usando le ricariche con i siringoni... Sarà per questo che la HP è in crisi? :D
  • Anonimo scrive:
    Informatici vignaioli
    in California ( Napa Valley ) molti ex "nerds"( non solo programmatori ma anche progettisti chip asic ,,etc,etc,,) si sono messia fare i vignaioli...( per la verita molti dopo aver guadagnato miliardi con le azioni di societa quotate in borsa )e ora il vino californiano e vendtuto anche in Italia...e prorpio vero e finita l era del "posto fisso"
  • Anonimo scrive:
    Scommetto che anche la crisi Olivetti...
    era colpa di LInux and company?era 10 anni fa circa...
    • gallows scrive:
      Re: Scommetto che anche la crisi Olivett
      No, è stata colpa Stallman.Come se non bastasse RMS è anche indagato per il crack Parmalat(*).(*)Sembra quasi che la Parmalat vendesse crack
      • Anonimo scrive:
        Re: Scommetto che anche la crisi Olivett
        - Scritto da: gallows
        No, è stata colpa Stallman.
        Come se non bastasse RMS è anche indagato per il
        crack Parmalat(*).

        (*)Sembra quasi che la Parmalat vendesse crackesatto crack Parlmalat e non parma crack :-)Magari Olivetti avesse fatto crack per il software, magari ... io sarei ancora là :-(Sapessi quanti PC Olivetti c'erano nella Pubblica Amministrazione italiana, e non solo lì.Solo che alla RAS assicurazioni essendo un'azienda privata i computer li possono smaltire più facilmente, mentre lo stato fino a qualche anno fa per buttarne alcuni rotti doveva fare una gara d'appalto, e poi una gara per comprarne altri.Poi son finite le gare e guarda un poco, nel '91 in un colpo solo l'Olivetti ha fatto crack, o forse era maria o chissà che altra roba, magari rosmy ;-)Marco (che si firma)
  • Anonimo scrive:
    Re: confessioni di un ex HP employee
    eh no le stampanti vanno beneLa mia Deskjet 3520 ancora macina stampe...pagata solo 29 euro ma va che e un piacere...peccato davvero
    • Anonimo scrive:
      Re: confessioni di un ex HP employee
      si ma intendo le Deskjet una volta le progettavanoa S.Diego, adesso e' tutto a Singapore.e a SG fanno solo il prototyping, mentre assemblaggio, parti meccaniche, chassis, packaging viene tutto fatto da ditte cinesi in outsource.(lo puoi vedere da te dal numero di serie,btw)cioe' di HP rimane il bollino ma cio' che compri e' una stampante cinese ridotta all'osso per risparmiare sui costi, non per nulla la garanzia e' solo di 1 anno.nel frattempo puoi immaginare che fine hanno fatto i developers di S.Diego....
  • Anonimo scrive:
    banner grottesco
    leggo la notizia e cosa noto ?Il banner con la pubblicita' della HP :| :|
  • Anonimo scrive:
    HP produce:
    "HP (Hewlett-Packard) offers computers, pcs, laptops, digital cameras, ink, toner, cartridges, printers, scanners, software, monitors & projectors, servers, workstations, televisions and dvd burners. The HP.com website provides technology solutions to consumers, businesses and institutions globally. HP and Compaq's offerings span IT infrastructure, global services, business and home computing, and imaging and printing."Chi licenziano? Nel settore laptop? In quello dei televisori? Software? Toner? Fotocamere?Addetti delle pulizie?O licenziano per far salire le quotazioni delle loro azioni?Se non se ne sa di più qui è un vespaio di troll... :s
  • Anonimo scrive:
    Ma quale crisi ???
    la cosa lurida e' che licenziano le aziende che guadagnano, perche' hp non e' in crisi, anzi...http://finance.yahoo.com/q/is?s=HPQ&annualhttp://finance.yahoo.com/q/is?s=HPQ(le cifre sono in migliaia, quindi aggiungerci altri 3 zeri "000")questa non e' piu' un azienda ma un branco di avidi avvoltoi e vogliono intascarsi pure lo stipendio di 14.000 persone.
    • Anonimo scrive:
      Succede dappertutto...
      La mia azienda va benissimo, net profit al 7% sul fatturato, eppure hanno mandato a casa 12 persone su 75, me compresa. Queste sono le mie ultime due settimane al lavoro, e poi............a casa, a 42 anni, con un disabile gravissimo a carico, e prospettive zero.Però intanto l'azienda si è liberata di me, così come di altre donne, mamme di uno o due bambini, di un ragazzo che si era iscritto ad un sindacato, di uno che si era appena sposato, e di uno che aveva appena sottoscritto un mutuo; naturalmente sono stati tenuti in azienda quelli che non rendono ma stanno in ufficio fino alle 8 di sera, e quelli che si fanno belli con il capo. E i sindacati ci hanno detto "Qualcuno dovevano pur mandarlo via............".
      • Anonimo scrive:
        Re: Succede dappertutto...
        - Scritto da: Anonimo
        La mia azienda va benissimo, net profit al 7% sul
        fatturato, eppure hanno mandato a casa 12 persone
        su 75, me compresa. [...]
        E i sindacati ci hanno detto "Qualcuno dovevano
        pur mandarlo via............".il nome dell'azienda ? che sindacati ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Succede dappertutto...
          E' un'azienda di servizi alle imprese, il nome non direbbe nulla a nessuno - e se permetti vorrei tutelare i miei ex-colleghi, non vorrei che qualcuno in azienda pensasse che il messaggio è stato scritto da uno di loro; visto che esprimere un'opinione è considerato parametro per un mancato rinnovo di contratto (nel caso di un interinale, successo due anni fa) o di licenziamento (non appena, per l'appunto, c'è stata la possibilità).I sindacati sono quelli del commercio, perchè il CCNL era quello del commercio, per l'appunto. Una persona ha consultato un avvocato, che ovviamente le ha detto che legalmente era tutto in ordine (soppressione del posto di lavoro) e che solo i sindacati potevano intervenire. Un'altra ha rifiutato la rescissione del contratto, e penso che dalla contabilità la sposteranno alle vendite............E sai un'altra cosa? Ho il forte sospetto che a gennaio, passata la bufera, prenderanno una decina di persone in "stage", a fare il lavoro di chi è stato mandato a casa..........- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          La mia azienda va benissimo, net profit al 7%
          sul

          fatturato, eppure hanno mandato a casa 12
          persone

          su 75, me compresa.
          [...]

          E i sindacati ci hanno detto "Qualcuno dovevano

          pur mandarlo via............".

          il nome dell'azienda ? che sindacati ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Succede dappertutto...
        dovevi stare anche tu fino alle 8 non pagata perche' in italia il lavoro e' basato sull immagine piu' che sull'abilita' = non stupiamoci se andiamo tutti nel cessoSpero che tu possa trovare presto un nuovo lavoro
        • Anonimo scrive:
          Re: Succede dappertutto...
          Con un disabile gravissimo a casa? Una badante avrebbe preso tutto il mio stipendio, non potevo permettermelo. Così lavoravo dalle 7 del mattino alle 13 in ufficio e poi a casa. Dato che si parla tanto di mobilità, di produttività (conta quello che fai o dove lo fai? Quando sono passata part-time da tempo pieno, ho mantenuto TUTTO il mio carico di lavoro, e ne ho preso anche dell'altro - mai un ritardo nelle consegne, o un mancato completamento di un progetto nei tempi previsti, non è questo serve ad un'azienda?), di flessibilità........................ Buonanotte.......Grazie del pensiero positivo comunque.- Scritto da: Anonimo
          dovevi stare anche tu fino alle 8 non pagata
          perche' in italia il lavoro e' basato sull
          immagine piu' che sull'abilita' = non stupiamoci
          se andiamo tutti nel cesso

          Spero che tu possa trovare presto un nuovo lavoro
  • lele2 scrive:
    colpa di Bill
    se HP licenzia
  • Anonimo scrive:
    tutto normale...
    ... tutti questi licenziamenti sono la banale conseguenza di una politica dissennata delle assunzioni e della mancanza di concorrenza (coi garanti che se ne fregano)... agli albori della new economy tutti assumevano (anche cani e porci) , adesso giù a licenziare... se ci fosse vera concorrenza e un progetto di sviluppo 'sostenibile' tutto questo accadrebbe in misura molto minore... invece quando c'è una opportunità i soliti pescecani si avventano su di essa, ed ora stiamo in questa situazione...
  • Anonimo scrive:
    Non solo HP, ora anche SONY
    Anche la Sony ha annunciato 10.000 licenziamenti entro il 2007; 3.000 in Giappone e 7.000 nel resto del mondo.Fatevi i vostri conticini.
  • Anonimo scrive:
    Sono 6000
    Vi assicuro che sono 6000 (fonte diretta), ma non si sa ancora quale sarà il criterio, anche se è facile immaginarlo.Ciao e buona fortuna !
  • Anonimo scrive:
    Cosa farà questo nostro governo.........
    Lavoro gomito a gomito con tecnici HP, sarei curioso di sapere cosa farà il nostro governo alle persone che saranno mandate a casa...Seguirà le orme del governo francese??? NON CREDO!! :
    • Anonimo scrive:
      Re: ma dai
      Il governo non ha obblighi in questo senso, il mercato è padrone, e di sussidi non si vive, anch'io vivo con gli HP anzi il mio marchietto è addirittura il loro, ma che te devo dì, qui si spera, sperano di non fare una brutta morte.In questo periodo il leccacxlixmo si sta mostrando con tutta la sua potenza, un pezzo di terra ed una vacca basteranno ai più sfortunati ?In HP devi pensare come pensa il tuo capo o sei morto... non sei d'accordo ?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma dai

        In HP devi pensare come pensa il tuo capo o sei
        morto... non sei d'accordo ?Beh! questa frase è usabile sia per fare carriera che per non essere licenziati.... Il fatto è che bisogna essere portati per questo genere di cose... ti assicuro!!!E cmq non ho detto che il governo DEVE fare qualcosa, però certo se in Francia mandano a casa 1200 persone, in Italia stai sicuro che meno di 1000 non sono.... E magari invece di dare assistenza solo alla FIAT bisognerebbe pensare di allargare gli orizzonti..... E per favore... non mi rispondete che la FIAT è un'azienza nazionale e l'HP no...... Perchè sia in FIAT che in HP ci sono lavoratori ITALIANI!!!!!!!!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma dai
          NO. niente per nessuna delle due. e che caspita.. devono badarsi da sole come ogni altra azienda. trall'altroq ueste sono due aziende di quelel stron*e quindi...morte
  • Anonimo scrive:
    tutti in cina!!!
    come da titolo:'( :'( :'(
  • deltree scrive:
    E' da quando chiuse Netscape
    E' da quando il team di Netscape (quello originale) fu licenziato in favore dell'impiego diretto di mozilla suite rebrandato che lo sfruttamento dell'Open Source mi ha fatto sollevare qualche sopracciglio...Prima IBM, ora HP. Grossi ridimensionamenti di personale a fronte di un massiccio impiego di Open Source. Secondo me fanno bene le commissioni europee ad indagare. Adesso dall'altra parte c'è la Microsoft che è odiata da tutti, ma senza dubbio è un fenomeno che, anche nell'interesse di chi fa Open Source e potrebbe guadagnare in prima persona, va ridimensionato.Non è una critica in merito all'Open Source è una critica a quegli ingenui che sono convinti che siano i cinesi o gli indiani a rubarci il lavoro (che tra le altre cose, già sfruttano pesantemente il FOSS) come erano convinti che a far chiudere Netscape (SOSTITUTO da Netscape stesso con Mozilla, non fallito, semplicemente si sono fatti due conti, d'altronde Mozilla lo fecero partire loro e per precisi interessi) fu IE, o a chi crede che quando un guru dell'Open spinge il progetto X nelle mani della corporation Y lo faccia per il progresso invece che per il proprio tornaconto economico. Altrimenti non vedo perché non vadano in giro a trovare finanziatori per i gruppi stessi in modo da formare startup veramente libere.L'unica cosa bella è che, se almeno le corporation investono cifre irrisorie nei progetti open (l'indagine europea parla di cifre pari ad 1/100 di quanto spendevano facendo ricerca da sole), almeno lo fanno.E l'altra cosa bella, è che questo rullo compressore farà fuori tutte quelle piccole azienducole che da anni hanno fomentato e favorito lo sviluppo dell'Open fingendosi idealisti disinteressati solo per fare cassa parassitando e basta.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' da quando chiuse Netscape

      Non è una critica in merito all'Open Source è una
      critica a quegli ingenui che sono convinti che
      siano i cinesi o gli indiani a rubarci il lavoroforse è colpa dell' OS ma se ti guardi intorno vedrai che in tutti i settori produttivi è in atto questa tendenza. se non fermeranno questa emorragia per noi saranno cazzi molto molto amari. inoltre vi dico un' altra cosa. tutti parlano che noi paesi sviluppati dovremmo fare ricerca, ma se le aziende risparmiano il + possibile sulle persone peggio pagate mi immaginate come faranno presto a scappare quando la cina offrirà loro dei supertecnici a costo zero che qui paga un visibilio. inoltre anche se ciò non accadesse non vi rendete conto della follia di pensare che in paese tutti possano fare ricerca e sviluppo. ci sono persone che non sono in grado.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' da quando chiuse Netscape

      Prima IBMChe ha licenziato nel settore hardware, in quello software ha assunto.Come l'opensource metta in crisi il mercato dell'hw me lo devi spiegare.
      • deltree scrive:
        Re: E' da quando chiuse Netscape
        - Scritto da: Anonimo

        Prima IBM
        Che ha licenziato nel settore hardware, in quello
        software ha assunto.
        Come l'opensource metta in crisi il mercato
        dell'hw me lo devi spiegare.Guarda che in italia IBM ha decurtato lo staff di sviluppo a favore di quello di ferraglia.Fonti IBM.Poi che abbia anche ceduto la parte hardware (ma non licenziato) a Lenovo è un'altra storia.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' da quando chiuse Netscape
        E' semplice. Prendiamo i vari mega-computer Unix (quelli che costano piu' di 100 milioni di lire).Una volta aziende come HP (server hp con HP-UX), IBM (server con AIX), Sun (server con Solaris), SGI (server con IRIX) investivano moti soldi per inventare nuovi e costosissimi computer di nuova concezione e per sviluppare i loro Unix e programmi professionali (che non sono quelli che usa il comune utente a casa come AutoCAD o Office).Adesso preferiscono fornire dei PC che son costretti a far fare in Cina per tenere i costi comparabili con la concorrenza dei pc assemblati e simili.Nei PC mettono Linux perche' possono fare prezzi ancora inferiori e se un PC non basta si usano piu' PC in rete (che costano comunque un decimo del server con archittetture strane e varie CPU)In pratica fanno fuori molti progettisti di hardware e molti di softwareGrazie Stallman!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' da quando chiuse Netscape
      - Scritto da: deltree
      Prima IBM, ora HP. Grossi ridimensionamenti di
      personale a fronte di un massiccio impiego di
      Open Source. Secondo me fanno bene le commissioni
      europee ad indagare.
      Straparli. Stiamo parlando di hardware. Queste aziende se non vendono allo stato attuale un PC nuovo all'anno a tutti quelli che gia' posseggono un PC vanno incontro al disastro. Purtroppo per loro e per fortuna per noi, non ce ne sono molti che cambiano i PC come fossero telefonini. E questo vale per server e workstation. E vale da un bel pezzo, tanto e' vero che hanno cominciato a preoccuparsi da quando le percentuali di crescita hanno cominciato ad allinearsi a zero...
      • deltree scrive:
        Re: E' da quando chiuse Netscape
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: deltree


        Prima IBM, ora HP. Grossi ridimensionamenti di

        personale a fronte di un massiccio impiego di

        Open Source. Secondo me fanno bene le
        commissioni

        europee ad indagare.



        Straparli. Stiamo parlando di hardware. Queste
        aziende se non vendono allo stato attuale un PC
        nuovo all'anno a tutti quelli che gia' posseggono
        un PC vanno incontro al disastro. Purtroppo per
        loro e per fortuna per noi, non ce ne sono molti
        che cambiano i PC come fossero telefonini. E
        questo vale per server e workstation. E vale da
        un bel pezzo, tanto e' vero che hanno cominciato
        a preoccuparsi da quando le percentuali di
        crescita hanno cominciato ad allinearsi a zero...Sia HP che IBM producono soluzioni a tutto tondo.Non solo hardware, o sarebbero fallite da tempo.IBM ormai non fa più neanche il suo hardware, figurati!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' da quando chiuse Netscape
      - Scritto da: Anonimo
      Bravo, vallo a spiegare a quei pirla che pensano
      che i prodotti MS creino opportunita' di lavoro
      per gli italiani... Ma quali opportunita'? Negli
      ultimi 20 anni hanno distrutto l'informatica
      italiana, altro che opportunita'...Grazie a Microsoft in Italia si producevano un sacco di software commerciali cazzuti Zucchetti Finson GestionaliGiochi simulmondoSimulatori particellari ERP eccvai va vai a compilare il kernel
      Le aziende
      italiane si trovano a fare i venditori e
      integratori di prodotti creati da altri, questa
      e' la realta'. Know-how da terzo mondo.in Italia non si fa ricerca nemmeno in campo universitario cosa stracazzo di innovativo vuoi che esca fuori da sto buco di merda ?qui non centra una minchia Microsoft il problema è culturale siamo il paese con la minore percentuale di laureati al sud la gente si ferma alla terza media e voi raccontate le pippe spaziali dei prodotti competitivi con l'open source ?ma perpiacere
      • Anonimo scrive:
        Re: E' da quando chiuse Netscape
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Bravo, vallo a spiegare a quei pirla che pensano

        che i prodotti MS creino opportunita' di lavoro

        per gli italiani... Ma quali opportunita'? Negli

        ultimi 20 anni hanno distrutto l'informatica

        italiana, altro che opportunita'...

        Grazie a Microsoft in Italia si producevano un
        sacco di software commerciali cazzuti
        Zucchetti azz...
        Finson Gestionalibellissimiiiiiiii !!!
        Giochi simulmondoquesti poi...
        Simulatori particellari
        ERP
        ecc
        vai va vai a compilare il kernel il kernel Linux è un gran 'pezzo' di software... molti programmatori potrebbero imparare tanto da quei codici...


        Le aziende

        italiane si trovano a fare i venditori e

        integratori di prodotti creati da altri, questa

        e' la realta'. Know-how da terzo mondo.

        in Italia non si fa ricerca nemmeno in campo
        universitario cosa stracazzo di innovativo vuoi
        che esca fuori da sto buco di merda ?
        qui non centra una minchia Microsoft il problema
        è culturale siamo il paese con la minore
        percentuale di laureati al sud la gente si ferma
        alla terza media e voi raccontate le pippe
        spaziali dei prodotti competitivi con l'open
        source ?
        ma perpiacere
        ma perpiacere tu...
      • Anonimo scrive:
        Re: E' da quando chiuse Netscape
        I laureati sono anche troppi e faticano parecchio per lavorare. Se ci fossero piu' laureati sarebbe ancora peggio
    • Anonimo scrive:
      Re: E' da quando chiuse Netscape
      quante software house che avrebbero potuto fare software migliori di microsoft non potranno nascere perche' tanto ora il software e' GRATIS?
    • Anonimo scrive:
      Re: E' da quando chiuse Netscape
      - Scritto da: deltree
      E' da quando il team di Netscape (quello
      originale) fu licenziato in favore dell'impiego
      diretto di mozilla suite rebrandato che lo
      sfruttamento dell'Open Source mi ha fatto
      sollevare qualche sopracciglio...

      Prima IBM, ora HP. Grossi ridimensionamenti di
      personale a fronte di un massiccio impiego di
      Open Source. Secondo me fanno bene le commissioni
      europee ad indagare.

      Adesso dall'altra parte c'è la Microsoft che è
      odiata da tutti, ma senza dubbio è un fenomeno
      che, anche nell'interesse di chi fa Open Source e
      potrebbe guadagnare in prima persona, va
      ridimensionato.

      Non è una critica in merito all'Open Source è una
      critica a quegli ingenui che sono convinti che
      siano i cinesi o gli indiani a rubarci il lavoro
      (che tra le altre cose, già sfruttano
      pesantemente il FOSS) come erano convinti che a
      far chiudere Netscape (SOSTITUTO da Netscape
      stesso con Mozilla, non fallito, semplicemente si
      sono fatti due conti, d'altronde Mozilla lo
      fecero partire loro e per precisi interessi) fu
      IE, o a chi crede che quando un guru dell'Open
      spinge il progetto X nelle mani della corporation
      Y lo faccia per il progresso invece che per il
      proprio tornaconto economico.

      Altrimenti non vedo perché non vadano in giro a
      trovare finanziatori per i gruppi stessi in modo
      da formare startup veramente libere.

      L'unica cosa bella è che, se almeno le
      corporation investono cifre irrisorie nei
      progetti open (l'indagine europea parla di cifre
      pari ad 1/100 di quanto spendevano facendo
      ricerca da sole), almeno lo fanno.

      E l'altra cosa bella, è che questo rullo
      compressore farà fuori tutte quelle piccole
      azienducole che da anni hanno fomentato e
      favorito lo sviluppo dell'Open fingendosi
      idealisti disinteressati solo per fare cassa
      parassitando e basta.Adesso Netscape è stato fatto fuori dall'open source... ma che cazzate tocca sentire...
  • Anonimo scrive:
    Noi siamo senza istruzione
    L'istruzione italiana è un casotto senza la produzione regolare di gente formata culturalmente vorrei capiredove andremo a sbattere la testa . :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi siamo senza istruzione
      L'istruzione costa troppo e per ricadute economiche importanti ci vogliono molti anni d'investimenti e lungimiranti programmi di governo che puntino alla qualita'.La cosa migliore e' affossare la scuola pubblica e dare opportunita' alla gente qualificata che vuole scegliere l'italia per lavorare, non costa niente in formazione ed e' piu' motivata. C'e' la globalizzazione, puoi andare anche a lavorare in un altro continente ... :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Noi siamo senza istruzione
      ma se e' pieno di laureati (e molti sono ragazzi potenzialmente capaci) chiusi nei call center perche' non c'e' lavoro.Abbiamo anche troppa gente che ha studiato e che ha studiato troppo!!!!ma tu che titolo di studio hai?
  • Anonimo scrive:
    Rinnovo parco umano
    macchè crisi, è che si stanno facendo troppo vecchivia gli over 40 per dar spazio agli under 25 sottopagati, più veloci ma tremendamente con poca esperienzadomani toccherà a lorotranne per i soliti furbi, ovvio
    • Anonimo scrive:
      Re: Rinnovo parco umano
      - Scritto da: Anonimo
      macchè crisi, è che si stanno facendo troppo
      vecchi
      via gli over 40 per dar spazio agli under 25
      sottopagati, più veloci ma tremendamente con poca
      esperienza
      domani toccherà a loro
      tranne per i soliti furbi, ovvioVanno cacciati i winZoZZari per far posto ai giusti!
  • Anonimo scrive:
    LICENZIARE I WINzoZZari
    Era ora.Finalmete HP ha capito di dover fare piazza pulita di tutto il ciarpane che gli si era accumulato all' interno negli ultimi 15 anni da quando per malaugurata scelta si legò mani e piedi al DRAGASACCOCCE di Redmond.Questi sono i risultati di quella sciagurata scelta di legarsi ad un monopolista del SW come micorsoft.HP non ha capito nemmeno per tempo la lezione del fallimento dell' MCA di IBM, già quello avrebbe dovuto essere un segnale per tutti di tenersi alla larga dal voler blindare protocolli cercando di imporre una tecnologia totalmente proprietaria.
  • Anonimo scrive:
    Visto che nessuno ci arriva...
    ...vi do un'aiutino.Volete sapere qual'è la vera correlazione fra linux e questi licenziamenti?Semplice: l'economia occidentale, un po' dappertutto sta andando a donnine allegre (quelle si possono trovare in tangenziale o nei porti, a secondo di dove si vive), e per risparmiare, perché se vendi meno prodotti, e devi fare profitti, allora devi risparmiare o sui materiali, o sulla manodopera, o meglio ancora su entrambi, si passa a Linux (risparmio sui materiali) e si licenzia in occidente per assumere in oriente (manodopera).Lo abbiamo fatto anche noi in Italia, e sembra nessuno se ne sia accorto.Vero, noi non lo abbiamo fatto nel settore Informatico: non ce l'abbiamo, come avremmo potuto?Noi lo abbiamo fatto nel settore automobilistico, producendo ciofeche che nessuno voleva, perché risparmiavamo sui materiali, e mandando linee di produzione all'estero (Albania, Brasile, Romania, ...) risparmiando così anche sulla manodopera.Ma siccome in Italia, una volta che uno ha un'idea buona tutti li a copiargliela, ecco che anche, ad esempio, chi si occupava di gomme (una certa Pirelli) ha fatto grosso modo lo stesso.Insomma, paese che vai usanze che trovi, ma a certi livelli le usanze sono sempre le stesse, e Linux mi sembra c'entri davvero poco.
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: Visto che nessuno ci arriva...
      - Scritto da: Anonimo
      ...vi do un'aiutino.

      Volete sapere qual'è la vera correlazione fra
      linux e questi licenziamenti?

      Semplice: l'economia occidentale, un po'
      dappertutto sta andando a donnine allegre (quelle
      si possono trovare in tangenziale o nei porti, a
      secondo di dove si vive), e per risparmiare,
      perché se vendi meno prodotti, e devi fare
      profitti, allora devi risparmiare o sui
      materiali, o sulla manodopera, o meglio ancora su
      entrambi, si passa a Linux (risparmio sui
      materiali) e si licenzia in occidente per
      assumere in oriente (manodopera).

      Lo abbiamo fatto anche noi in Italia, e sembra
      nessuno se ne sia accorto.

      Vero, noi non lo abbiamo fatto nel settore
      Informatico: non ce l'abbiamo, come avremmo
      potuto?

      Noi lo abbiamo fatto nel settore automobilistico,
      producendo ciofeche che nessuno voleva, perché
      risparmiavamo sui materiali, e mandando linee di
      produzione all'estero (Albania, Brasile, Romania,
      ...) risparmiando così anche sulla manodopera.

      Ma siccome in Italia, una volta che uno ha
      un'idea buona tutti li a copiargliela, ecco che
      anche, ad esempio, chi si occupava di gomme (una
      certa Pirelli) ha fatto grosso modo lo stesso.

      Insomma, paese che vai usanze che trovi, ma a
      certi livelli le usanze sono sempre le stesse, e
      Linux mi sembra c'entri davvero poco.Volevo scrivere praticamente le stesse cose, mi hai anticipato.Non si può confondere cause ed effetti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Visto che nessuno ci arriva...
      - Scritto da: Anonimo
      ...vi do un'aiutino.

      Volete sapere qual'è la vera correlazione fra
      linux e questi licenziamenti?

      Semplice: l'economia occidentale, un po'
      dappertutto sta andando a donnine allegre (quelle
      si possono trovare in tangenziale o nei porti, a
      secondo di dove si vive), e per risparmiare,
      perché se vendi meno prodotti, e devi fare
      profitti, allora devi risparmiare o sui
      materiali, o sulla manodopera, o meglio ancora su
      entrambi, si passa a Linux (risparmio sui
      materiali) e si licenzia in occidente per
      assumere in oriente (manodopera).

      Lo abbiamo fatto anche noi in Italia, e sembra
      nessuno se ne sia accorto.

      Vero, noi non lo abbiamo fatto nel settore
      Informatico: non ce l'abbiamo, come avremmo
      potuto?

      Noi lo abbiamo fatto nel settore automobilistico,
      producendo ciofeche che nessuno voleva, perché
      risparmiavamo sui materiali, e mandando linee di
      produzione all'estero (Albania, Brasile, Romania,
      ...) risparmiando così anche sulla manodopera.

      Ma siccome in Italia, una volta che uno ha
      un'idea buona tutti li a copiargliela, ecco che
      anche, ad esempio, chi si occupava di gomme (una
      certa Pirelli) ha fatto grosso modo lo stesso.

      Insomma, paese che vai usanze che trovi, ma a
      certi livelli le usanze sono sempre le stesse, e
      Linux mi sembra c'entri davvero poco.
      MS non licenzia.
      • Anonimo scrive:
        Re: Visto che nessuno ci arriva...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...vi do un'aiutino.




        MS non licenzia.MS scoppierà di botto e spanderà tutto attorno un mare di letame puzzolente che si dovrà portare una maschera antigas per un paio di mesi se vorrai respirare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Visto che nessuno ci arriva...
          - Scritto da: Anonimo
          MS scoppierà di botto e spanderà tutto attorno un
          mare di letame puzzolente che si dovrà portare
          una maschera antigas per un paio di mesi se
          vorrai respirare.è arrivato Nostradamus @^ pensa al tuo cesso di Linux che in 10 anni sta ancora fisso allo 0,0% sul mercato desktop
          • Anonimo scrive:
            Re: Visto che nessuno ci arriva...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            MS scoppierà di botto e spanderà tutto attorno
            un

            mare di letame puzzolente che si dovrà portare

            una maschera antigas per un paio di mesi se

            vorrai respirare.

            è arrivato Nostradamus @^
            pensa al tuo cesso di Linux che in 10 anni sta
            ancora fisso allo 0,0% sul mercato desktopRide bene chi ride ultimo.Linux vi distruggerà tutti voi WC-Closed e una volta ributtati nel cesso da dove siete venuti tireremo la corda. FINALMENTE!!
          • Anonimo scrive:
            5 --
      • Anonimo scrive:
        Re: Visto che nessuno ci arriva...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...vi do un'aiutino.



        Volete sapere qual'è la vera correlazione fra

        linux e questi licenziamenti?



        Semplice: l'economia occidentale, un po'

        dappertutto sta andando a donnine allegre
        (quelle

        si possono trovare in tangenziale o nei porti, a

        secondo di dove si vive), e per risparmiare,

        perché se vendi meno prodotti, e devi fare

        profitti, allora devi risparmiare o sui

        materiali, o sulla manodopera, o meglio ancora
        su

        entrambi, si passa a Linux (risparmio sui

        materiali) e si licenzia in occidente per

        assumere in oriente (manodopera).



        Lo abbiamo fatto anche noi in Italia, e sembra

        nessuno se ne sia accorto.



        Vero, noi non lo abbiamo fatto nel settore

        Informatico: non ce l'abbiamo, come avremmo

        potuto?



        Noi lo abbiamo fatto nel settore
        automobilistico,

        producendo ciofeche che nessuno voleva, perché

        risparmiavamo sui materiali, e mandando linee di

        produzione all'estero (Albania, Brasile,
        Romania,

        ...) risparmiando così anche sulla manodopera.



        Ma siccome in Italia, una volta che uno ha

        un'idea buona tutti li a copiargliela, ecco che

        anche, ad esempio, chi si occupava di gomme (una

        certa Pirelli) ha fatto grosso modo lo stesso.



        Insomma, paese che vai usanze che trovi, ma a

        certi livelli le usanze sono sempre le stesse, e

        Linux mi sembra c'entri davvero poco.


        MS non licenzia.Uhm? Vediamo......forse perché è un monopolio, e quindi non ha concorrenti con cui confrontarsi, e che quindi gli rosicchiano i guadagni?O forse ancora, perché potrebbe permettersi di andare in perdita per i prossimi 12 anni senza fallire, visti gli utili accumulati in questi anni di monopolio?Comunque lei non licenzierà, ma i suoi programmatori scappano. Chi me lo sa spiegare il perché?
      • Anonimo scrive:
        Re: Visto che nessuno ci arriva...

        MS non licenzia.In Microsoft la gente SI licenzia da sola, a seconda di come va il mercato azionario, e se gli conviene o meno in base a quanto ognuno ha pagato le *proprie* stock options. Sono l'unico motivo del perchè uno resti, e anche del perchè uno si licenzi.C'è un'altra Microsoft, quella formata da ex-dipendenti che si sono messi in proprio, e tutte queste ditte campano facendo prodotti collaterali a quelli MS, sfruttando sia le loro conoscenze acquisite quando erano "dentro", sia i loro ex-colleghi che sono ancora "dentro", che gli passano utili informazioni a supporto e anche lavori in nicchie di mercato che per MS sono troppo piccole per essere interessanti, e che continuano a farlo dall'interno, fino ( ovviamente ) al momento buono quando converrà anche a loro vendere le azioni.Prima o poi, tutta la Microsoft si sgonfierà da sola...
      • Anonimo scrive:
        Re: Visto che nessuno ci arriva...
        - Scritto da: Anonimo
        MS non licenzia.M$ acquisisce altre piccole e medie aziende, ne prende le tecnologie utili e un paio di tecnici in gamba e chiude il resto.E' comunque un impoverimento del mercato perchè il prodotto concorrente finisce per essere concorrente ma viene inglobato.Chiude la piccola azienda e c'è un'unica grande M$ con un parco software che poi alla fin fine è sempre quello aggiunto di una piccola tecnologia tra quelle acqisite ad ogni nuova versione.Io credo che questo sia abbastanza negativo.Perchè migiaia di PMI sono molto più dinamiche e danno lavoro a molta più gente che una grande azienda che vende a prezzi alti programmi di dubbia qualità e utilità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Visto che nessuno ci arriva...


          M$ acquisisce altre piccole e medie aziende, ne
          prende le tecnologie utili e un paio di tecnici
          in gamba e chiude il
          resto....
          il prodotto concorrente finisce per essere
          concorrente ma viene
          inglobato.Noi siamo i microborg.Le vostre peculiarità biologiche e tecnologiche saranno assimilate. La resistenza è inutile.OMG :|
  • Anonimo scrive:
    azienda che puo sperare solo in linux
    Hanno calato le braghe di fronte a ms ?Hanno sempre fatto i comodi loro per averelicenze 1$ piu basse, subendo i ricatti di nonpoter fare driver per altri so, di non poter fareuna politica seria per altri so ?Questo è il risultato di chi si lega mani e piedia ms. Ora l'unica speranza che hanno è, comeNovell, mettersi finalmente a far concorrenzaseria, usando linux, e ne trarremo benefici tutti,hp compresa
    • Anonimo scrive:
      Re: azienda che puo sperare solo in linu
      - Scritto da: Anonimo
      Questo è il risultato di chi si lega mani e piedi
      a ms. Ora l'unica speranza che hanno è, come
      Novell, mettersi finalmente a far concorrenza
      seria, usando linux, e ne trarremo benefici tutti,
      hp compresaIntanto i finanziatori di Novell hanno proposto di fare un bel po' di licenziamenti nell'area ricerca e sviluppo.
    • Anonimo scrive:
      Re: azienda che puo sperare solo in linu
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno calato le braghe di fronte a ms ?
      Hanno sempre fatto i comodi loro per avere
      licenze 1$ piu basse, subendo i ricatti di non
      poter fare driver per altri so, di non poter fare
      una politica seria per altri so ?

      Questo è il risultato di chi si lega mani e piedi
      a ms. Ora l'unica speranza che hanno è, come
      Novell, mettersi finalmente a far concorrenza
      seria, usando linux, e ne trarremo benefici tutti,
      hp compresaNovell? Quella dei licenziamenti di qualche settimana fa'?
      • Anonimo scrive:
        Re: azienda che puo sperare solo in linu
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Hanno calato le braghe di fronte a ms ?

        Hanno sempre fatto i comodi loro per avere

        licenze 1$ piu basse, subendo i ricatti di non

        poter fare driver per altri so, di non poter
        fare

        una politica seria per altri so ?



        Questo è il risultato di chi si lega mani e
        piedi

        a ms. Ora l'unica speranza che hanno è, come

        Novell, mettersi finalmente a far concorrenza

        seria, usando linux, e ne trarremo benefici
        tutti,

        hp compresa

        Novell? Quella dei licenziamenti di qualche
        settimana fa'?Novll sta pagando ancoralo cotto di quando era WC-Closed.Se Novell non si fosse aperta all' Open Source ora era già cadavere, invece si è salvata e ha messo le fondamenta alla ripresa stabile grazie all' Open Source.
        • Anonimo scrive:
          Re: azienda che puo sperare solo in linu
          - Scritto da: Anonimo
          Novll sta pagando ancoralo cotto di quando era
          WC-Closed.
          Se Novell non si fosse aperta all' Open Source
          ora era già cadavere, invece si è salvata e ha
          messo le fondamenta alla ripresa stabile grazie
          all' Open Source.Vedremo, io ci credo poco a un futuro roseo per Novell.
          • Anonimo scrive:
            Re: azienda che puo sperare solo in linu
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Novll sta pagando ancoralo cotto di quando era

            WC-Closed.

            Se Novell non si fosse aperta all' Open Source

            ora era già cadavere, invece si è salvata e ha

            messo le fondamenta alla ripresa stabile grazie

            all' Open Source.

            Vedremo, io ci credo poco a un futuro roseo per
            Novell.Invece Novell ha fatto una scelta giusta e che l' ha salvata.I tribolamenti che sta vivendo ora sono solo scosse naturali di assestamento dovute ancora alla transizione verso l' Open Souce che ha attuato e che deve ancora completare e assimilare.Ha messo delle basi solide dalle quali ripartire verso il futuro.
          • Anonimo scrive:
            Re: azienda che puo sperare solo in linu
            - Scritto da: Anonimo
            Invece Novell ha fatto una scelta giusta e che l'
            ha salvata.
            I tribolamenti che sta vivendo ora sono solo
            scosse naturali di assestamento dovute ancora
            alla transizione verso l' Open Souce che ha
            attuato e che deve ancora completare e
            assimilare.
            Ha messo delle basi solide dalle quali ripartire
            verso il futuro.Chi vivrà vedrà...
          • Anonimo scrive:
            Re: azienda che puo sperare solo in linu
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Invece Novell ha fatto una scelta giusta e che
            l'

            ha salvata.

            I tribolamenti che sta vivendo ora sono solo

            scosse naturali di assestamento dovute ancora

            alla transizione verso l' Open Souce che ha

            attuato e che deve ancora completare e

            assimilare.

            Ha messo delle basi solide dalle quali ripartire

            verso il futuro.

            Chi vivrà vedrà...A me basta campare un giorno in più da poter vedere il cadavere del DRAGA galleggiare in un fiume di merda.
          • Anonimo scrive:
            Re: azienda che puo sperare solo in linu
            Ma che ti ha fatto in fin dei conti per desiderare addirittura la sua morte?
    • Anonimo scrive:
      Re: azienda che puo sperare solo in linu
      - Scritto da: Anonimo
      Hanno calato le braghe di fronte a ms ?
      Hanno sempre fatto i comodi loro per avere
      licenze 1$ piu basse, subendo i ricatti di non
      poter fare driver per altri so, di non poter fare
      una politica seria per altri so ?

      Questo è il risultato di chi si lega mani e piedi
      a ms. Ora l'unica speranza che hanno è, come
      Novell, mettersi finalmente a far concorrenza
      seria, usando linux, e ne trarremo benefici tutti,
      hp compresaSecondo me e' conseguenza di alcune scelte che poi si sono rivelate sbagliate, tipo appoggiare in forza l'architettura Itanium e allo stesso tempo affondare Alpha.(Ok, a posteriori sono tutti bravi a fare i profeti... =)
      • Anonimo scrive:
        Re: azienda che puo sperare solo in linu
        quoto la frase piu' speranzosa del forum di oggi!:) :)A me basta campare un giorno in più da poter vedere il cadavere del DRAGA galleggiare in un fiume di merda. :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
  • Anonimo scrive:
    Grazie Stallman
    Parte dei licenziamenti e' anche dovuta allo sfruttamento del free software. Che ti frega di avere 1000 sviluppatori per fare un software se sono sufficienti 10 persone (possibilmente indiane o cinesi che costano pure meno e lavorano senza i nostri diritti) a customizzare un regalo dei seguaci di Stallman.Grazie a tutti i proggrammatori free software che lavorano gratis per aziende vampiro come IBM,HP,ecc. e le spingono ad investire sull'hardware piu' che sul software che essendo gratuito non ha piu' valore (e poi l'hardware si fa in cina per farlo costare meno!!!)Grazie di aver salvato il mondo...dei dirigenti di IBM, HP,ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Stallman
      prego, non c' è di che.
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Stallman
      Forse non hai capito, quelli vanno in Cina perchè la forza lavoro non costa un cazzo, hp e ibm producono soprattutto hw piuttosto che sw.Adesso vedrai che è colpa di chi scrive un cazzo di driver libero per la stampante hp xyz del '98: questi non hanno mai tolto lavoro a nessuno, visto che nessuno pagherebbe per quei driver e che le stesse case non avevano interesse a farli.Preoccupati piuttosto di chi ti governa, sveglia!
    • gallows scrive:
      Re: Grazie Stallman
      Guarda che Hurd non c'entra niente con il kernel, è solo omonimia!!!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Stallman
      già....detto magari in modo grezzo, ma purtroppo è così. Inevitabile.....basterebbe studiare un po' di economia, e capire perchè uno dei peggiori monopolisti della storia (IBM) è diventato improvvisamente paladino dell'opensource. Certo che chi non si è accorto della cosa, e pur di distruggere un altro monopolista (M$) ha svilito il software facendo capire agli utenti che "tanto è gratis e puoi pure guardare com'e' fatto, cosi' poi ognuno si fa il suo", tra qualche anno (non subito, ma ne riparleremo tra tre/cinque anni, come tutti i fenomeni economici di questa portata) vedrà la caz...ta che ha fatto. Bravi, come suicidare un mercato. Adesso divertitevi a scrivere software gratis, per autopromozione o per divertimento, e intanto il mercato si contrae, lavori da 20.000 euro ora li fai con 200 euro e zope (tanto che 'ie frega al cliente?), e dal mercato mancano 19.800, ovvero un anno di un ragazzo da inserire nel mercato che adesso si iscrive ad un master post-univ perche' non trova lavoro.Complimenti.IBM ringrazia per aver avuto per niente un gioiello di sistema operativo senza costi di R&D (non male, eh?), ora fa finta di regalarlo, e ricarica l'hardware di tutti i costi che sostiene per personalizzare Linux, e sopravviverà alle varie M$, Novell, SUN ecc.Ri-complimenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie Stallman
        - Scritto da: Anonimo
        Adesso divertitevi a
        scrivere software gratis, per autopromozione o
        per divertimento, e intanto il mercato si
        contrae, lavori da 20.000 euro ora li fai con 200
        euro e zope (tanto che 'ie frega al cliente?),Zope non e' malvagio, o tu sei uno di quelli privi di contatto con la realta', e proporresti al cliente un sistema fatto da te partendo da zero?A proposito, mi spieghi cosa c'entra con l'articolo? HP e' fondamentalmente un produttore di HW...
        e
        dal mercato mancano 19.800, ovvero un anno di un
        ragazzo da inserire nel mercato che adesso si
        iscrive ad un master post-univ perche' non trova
        lavoro.Non trova lavoro perche':1) non sa fare2) c'e' una crisi economica (i -19.800 stanno qui)3) ha aspettative eccessive
        IBM ringrazia per aver avuto per niente un
        gioiello di sistema operativo senza costi di R&D
        (non male, eh?),Mah... ormai creare un SO e' una cosa alla portata di appassionati volenterosi. Il vero problema e' avere applicazioni che ci girano sopra...
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie Stallman
        - Scritto da: Anonimo
        tra qualche anno (non
        subito, ma ne riparleremo tra tre/cinque anni,
        come tutti i fenomeni economici di questa
        portata) vedrà la caz...ta che ha fatto. Bravi,
        come suicidare un mercato. Beh tu che sei un guru dell'economia e che riesci a fare previsioni dei prossimi tre/cinque anni avrai di certo fondato una multinazionale che a quel tempo soffierà il mercato a Ibm e Hp.No?Sei un impiegato di categoria B con 1200 euro al mese?Magari statale? Allora taci e non fare previsioni che neanche chi ci lavora è in grado di fare....
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie Stallman
        ma dio che skifo.. siete così attaccati al lavoro..se vit occa studiare una vita per poi andare a fare los pazzino non è colpa dell'open source ragazzi.. è colpa vostra, delle istituzioni, della famiglia.le strade per vivere dignitosamente ci sono anche SENZA LAVORARE, tutto sta nell'avere una mente aperta. E poi la bandiera della libertà, della cultura, dell'informazione va SEMPRE anteposta a quella dell'interesse proprio.Io dovrei rinunciare al progresso perkè gli operai di HP continuino a lavorare o altre persone abbiano lavoro?intanto HP sviluppi pure le sue nanotecnologie da impiegare nelle prossime guerre, io mi godo firefox e openoffice.è tutto il meccanismo che è marcio, dall'asilo alla bara.L'addossare la colpa all'open source di far perdere posti di lavoro è come addossare la colpa ai volontari delle misericordie che fanno perdere posti di lavoro..ASSURDO. la ragione di tale situazione è altrove, ma soprattuto è radicata nella cecità delle persone.
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie Stallman
        - Scritto da: Anonimo
        lavori da 20.000 euro ora li fai con 200
        euro e zope (tanto che 'ie frega al cliente?), e
        dal mercato mancano 19.800, ovvero un anno di un
        ragazzo da inserire nel mercato che adesso si
        iscrive ad un master post-univ perche' non trova
        lavoro.
        Complimenti.Complimenti per cosa? Il progetto continuera' a costare 20mila se c'e' del lavoro serio dietro. La differenza e' che non spendi altri 10-15mila di licenze da pagare a mamma microsoft che a fronte di quello ti dara' zero come assistenza e servizio. Vogliamo continuare a lavorare per le multinazionali? Io personalmente no. Se il cliente deve pagare per un progetto da 20mila l'80% in licenze, a me cosa resta? Dovro' accontentarmi di quel 20% e lavorare in proporzione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Grazie Stallman
          Peccato che se il software e' gratis tu non potrai mai creare una tua software house.Un intero settore dell'informatica e' rovinato e si buttano tutti sulla consulenza creando esubero (o meglio svalutazione del lavoro)
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Stallman
      - Scritto da: Anonimosnip
      Grazie a tutti i proggrammatori free software che
      lavorano gratis per aziende vampiro come
      IBM,HP,ecc. e le spingono ad investire
      sull'hardware piu' che sul software che essendo
      gratuito non ha piu' valore (e poi l'hardware si
      fa in cina per farlo costare meno!!!)

      Grazie di aver salvato il mondo...dei dirigenti
      di IBM, HP,ecc.Prego!!!!sederino al freddo?ti posso consigliare una stufa?O il freddo ti e' arrivato al cervello?Ti viene in mente che il mitico utonto sta sparendo sostituito da un utente quasi consapevole? E un utente quasi consapevole non butta i soldi dalla finestra...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Stallman
      Quindi il 10% della forza lavoro di HP e' costituita da informatici che scrivevano software proprietario per utenti business o customer e questi sarebbero stati sostituiti da software open-source?Puoi farmi UN SOLO esempio concreto? Dico uno che sia uno? Perche' HP non e' Microsoft e il software che produce al piu' e' software di supporto all'hardware che vende, dunque driver ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Stallman

      possibilmente
      indiane o cinesi che costano pure meno e lavorano
      senza i nostri diritti... ma questo da sempre, anche prima che fosse inventato l'open, e in tutti i campi!Se la nike fa le scarpe in cina è colpa di Stallman! :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie Stallman
        - Scritto da: Anonimo
        ... ma questo da sempre, anche prima che fosse
        inventato l'open, e in tutti i campi!
        Se la nike fa le scarpe in cina è colpa di
        Stallman! :|Puntualizziamo: l'open source è nato con l'informatica, il closed source è roba successiva.
        • Anonimo scrive:
          Re: Grazie Stallman
          certo che e' nato con l'informatica... in tempi in cui un computer serio costava centianaia di milioni e nessuno sapeva usarlo. Il semplice fatto di saper accendere un computer ti rendeva raro e quindi ben pagato
      • Anonimo scrive:
        Re: Grazie Stallman
        - Scritto da: Anonimo

        possibilmente

        indiane o cinesi che costano pure meno e
        lavorano

        senza i nostri diritti
        ... ma questo da sempre, anche prima che fosse
        inventato l'open, e in tutti i campi!
        Se la nike fa le scarpe in cina è colpa di
        Stallman! :|E il miticoPIOVE GOVERNO LADRO!dove lo mettiamo? :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Grazie Stallman
      - Scritto da: Anonimo
      Parte dei licenziamenti e' anche dovuta allo
      sfruttamento del free software.Il business core di HP (come del resto quello di IBM) sta nell'hardware. La questione del free software è proprio una trollata fuori questione. Prendi invece ad esempio aziende SOFTWARE che utilizzano l'open source come modello di business come REDHAT o CA (limitatamente ad alcuni prodotti)
      • Anonimo scrive:
        Ora vi dico perchè la colpa è di stallma
        DIMOSTRAZIONE:Stallman scrive in openChi scrive in open è comunista ===
        Stallman è comunista.La cina è comunista===
        si produce in CinaLa Nike produce in Cina sfruttando i bambini(e licenziando lavoratori europe)La nike è comunista.Se sei comunista scrivi in Open.Chi è comusta gode nel far licenziare operai europe==
        La Nike,la Puma,HP sono comuste,godono nel veder licenziare operai europe e quindi vanno in Cina.Ma il bello deve ancora venirehttp://toolbar.netcraft.com/site_report?url=www.nike.comla nike (come 80% dei server)sono in Linux :S quindi=nike=stallman=comunista=opensorciaro=licenziamo operai europei e aiutiamo la Cina (che è comunista)AVETE CAPITO ORA?L'OPENSOURCE è un cancro da estirpare!SUMMA di alcuni luoghi comuni(molto diffusi tra gli utenti di sto forum)
      • Anonimo scrive:
        come Linux distrugge l'hw
        E' semplice. Prendiamo i vari mega-computer Unix (quelli che costano piu' di 100 milioni di lire).Una volta aziende come HP (server hp con HP-UX), IBM (server con AIX), Sun (server con Solaris), SGI (server con IRIX) investivano moti soldi per inventare nuovi e costosissimi computer di nuova concezione e per sviluppare i loro Unix e programmi professionali (che non sono quelli che usa il comune utente a casa come AutoCAD o Office).Adesso preferiscono fornire dei PC che son costretti a far fare in Cina per tenere i costi comparabili con la concorrenza dei pc assemblati e simili.Nei PC mettono Linux perche' possono fare prezzi ancora inferiori e se un PC non basta si usano piu' PC in rete (che costano comunque un decimo del server con archittetture strane e varie CPU)In pratica fanno fuori molti progettisti di hardware e molti di softwareGrazie Stallman!
        • Anonimo scrive:
          Re: come Linux distrugge l'hw
          - Scritto da: Anonimo
          E' semplice.

          Prendiamo i vari mega-computer Unix (quelli che
          costano piu' di 100 milioni di lire).

          Una volta aziende come HP (server hp con HP-UX),
          IBM (server con AIX), Sun (server con Solaris),
          SGI (server con IRIX) investivano moti soldi per
          inventare nuovi e costosissimi computer di nuova
          concezione e per sviluppare i loro Unix e
          programmi professionali (che non sono quelli che
          usa il comune utente a casa come AutoCAD o
          Office).

          Adesso preferiscono fornire dei PC che son
          costretti a far fare in Cina per tenere i costi
          comparabili con la concorrenza dei pc assemblati
          e simili.

          Nei PC mettono Linux perche' possono fare prezzi
          ancora inferiori e se un PC non basta si usano
          piu' PC in rete (che costano comunque un decimo
          del server con archittetture strane e varie CPU)

          In pratica fanno fuori molti progettisti di
          hardware e molti di software

          Grazie Stallman!La fai facile tu :-)Peccato che fanno fuori anche tanti esperti di marketing, chissà perché ....Marco (che si firma)
          • Anonimo scrive:
            Re: come Linux distrugge l'hw
            certo ma di sicuro sto fatto che ci sia software gratuito non migliora le assunzioni......Davide
  • Anonimo scrive:
    La vedo nera
    Ibm 13.000, Hp pure... qui licenziano tutti, e tutti vanno in Cina o da altre parti in Asia. Quest'ultimo particolare non è esplicito, ma è facilmente intuibile.Quello che si dice solo per sentito dire sta diventando realtà.Continuate pure a litigare sul mio è più bello del tuo, linux e windows, fino a quando il vostro titolare vi dirà che è ora che impariate il cinese o che andiate a casa.Da bravi italiani, ci scanniamo prima di cadere nel baratro.
    • Anonimo scrive:
      Re: La vedo nera
      - Scritto da: Anonimo
      Da bravi italiani, ci scanniamo prima di cadere
      nel baratro.Nel baratro ci siamo già.Non te ne sei ancora accorto?Hai letto l' ultimo rapporto di oggi del FMI sull' Italia?Italia; zero crescita e collasso dell' export.E questo non è che l' ultimo rapporto del FMI di una serie impressionante di rapporti NEGATIVI negli ultimi 4 anni per l' Italia.Il prossimo rapporto di Novembre ci suonerà il deprufundis.PAX.
      • Anonimo scrive:
        Re: La vedo nera
        Speriamo non così presto.Cmq, si fa una gran confusione su Linux, windows e chi più ne ha più ne mettaLa verità è che HP da anni campa con il settore stampanti e parzialmente con quello delle macchine fotografiche (basta leggersi i bilanci).Tutto il resto è sempre stato per diversificare, ma bene bene non è mai andato. Itanium non c'è più, SuperDOM neanche... Anche ai tempi del boom delle .com HP cresceva meno degli altri. Carly Fiorina è stata licenziata perchè ha fallito tutti i suoi obiettivi, ed ora ci hanno messo il classico tagliacapocce che fa i conti della serva per far respirare un po' le azioni. E' il capitalismo, boys. Se HP non dovesse ogni anno incrementare i propri profitti - anche in un momento generale di crisi come questo - per accontentare gli azionisti, sarebbe probabilmente rimasta a far stampanti.
        • Anonimo scrive:
          Re: La vedo nera
          - Scritto da: Anonimo
          La verità è che HP da anni campa con il settore
          stampanti più precisamente: fa un utile scandaloso con le cartucce d'inchiostro, tanto che ci sono diverse proposte per dividere la società in due, da una parte le cartucce, dall'altra tutto il resto, che altrimenti si mangia tutto l'utile che fanno con i consumabili...
    • Anonimo scrive:
      Re: La vedo nera
      - Scritto da: Anonimo
      Ibm 13.000, Hp pure... qui licenziano tutti, e
      tutti vanno in Cina o da altre parti in Asia.Io ne sarei lusingato, significa che a noi italiani non ci considerano come schiavi da pagare due euro ma ci spingono a onorare la nostra condizione di occidentali e ad andare a sottomettere quelle bestioline cinesi invece che stare a fare gli operai di merda che rubano soldi e fanno incancrenire il paese
      • Anonimo scrive:
        Re: La vedo nera
        - Scritto da: Anonimo
        Io ne sarei lusingato, significa che a noi
        italiani non ci considerano come schiavi da
        pagare due euro ma ci spingono a onorare la
        nostra condizione di occidentali e ad andare a
        sottomettere quelle bestioline cinesi invece che
        stare a fare gli operai di merda che rubano soldi
        e fanno incancrenire il paese :| Davvero, ti sfugge qualcosa...
      • Anonimo scrive:
        Re: La vedo nera
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Ibm 13.000, Hp pure... qui licenziano tutti, e

        tutti vanno in Cina o da altre parti in Asia.

        Io ne sarei lusingato, significa che a noi
        italiani non ci considerano come schiavi da
        pagare due euro ma ci spingono a onorare la
        nostra condizione di occidentali e ad andare a
        sottomettere quelle bestioline cinesi invece che
        stare a fare gli operai di merda che rubano soldi
        e fanno incancrenire il paeseLe tue bestioline prima poi chiuderanno i rubinetti e decideranno loro cosa far tornare in occidente e cosa no. Gli stiamo semplicemente mettendo nelle mani i nostri testicoli e loro non dovranno fare altro che stringere...
    • Anonimo scrive:
      Re: La vedo nera
      - Scritto da: Anonimo
      Ibm 13.000, Hp pure... qui licenziano tutti, e
      tutti vanno in Cina o da altre parti in Asia.
      Quest'ultimo particolare non è esplicito, ma è
      facilmente intuibile.

      Quello che si dice solo per sentito dire sta
      diventando realtà.

      Continuate pure a litigare sul mio è più bello
      del tuo, linux e windows, fino a quando il vostro
      titolare vi dirà che è ora che impariate il
      cinese o che andiate a casa.

      Da bravi italiani, ci scanniamo prima di cadere
      nel baratro.ah ! cassandra !
      • Anonimo scrive:
        Re: La vedo nera

        - Scritto da: Anonimo

        Continuate pure a litigare sul mio è più bello

        del tuo, linux e windows, fino a quando il
        vostro

        titolare vi dirà che è ora che impariate il

        cinese o che andiate a casa.



        Da bravi italiani, ci scanniamo prima di cadere

        nel baratro.

        ah ! cassandra !Sarà, Cassandra alla fine aveva sempre ragione, sai...
        • Anonimo scrive:
          Re: La vedo nera
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Continuate pure a litigare sul mio è più bello


          del tuo, linux e windows, fino a quando il

          vostro


          titolare vi dirà che è ora che impariate il


          cinese o che andiate a casa.





          Da bravi italiani, ci scanniamo prima di
          cadere


          nel baratro.



          ah ! cassandra !

          Sarà, Cassandra alla fine aveva sempre ragione,
          sai...ho dimenticato di mettere :D
  • Anonimo scrive:
    Nessuno invece ha notato che...
    Nessuno invece ha notato che......l'Italia da tale fenomeno non viene neanche sfiorata?Ma mica perché ci vogliono bene e quindi in Italia niente licenziamenti.No, no, no.Più semplicemente perché in Italia l'IT è così sviluppata e galoppante, grazie alla ricerca e allo sviluppo che da sempre sono priorità di tutti i nostri governanti, che HP manco c'è venuta ad investire, quindi chi dovrebbe licenziare.Continuate a scannarvi pure su di chi è la colpa (Linux o meno), intanto questi Titanic, affonda ogni giorno sempre più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno invece ha notato che...
      - Scritto da: Anonimo
      Nessuno invece ha notato che...

      ...l'Italia da tale fenomeno non viene neanche
      sfiorata?

      Ma mica perché ci vogliono bene e quindi in
      Italia niente licenziamenti.
      No, no, no.L' Italia è il regno dei co.co.dè.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno invece ha notato che...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Nessuno invece ha notato che...



        ...l'Italia da tale fenomeno non viene neanche

        sfiorata?



        Ma mica perché ci vogliono bene e quindi in

        Italia niente licenziamenti.

        No, no, no.

        L' Italia è il regno dei co.co.dè.voluti da prodi, inevce la legge biagi da berlusconiuhm... che scegliere ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno invece ha notato che...
      - Scritto da: Anonimo
      Nessuno invece ha notato che...

      ...l'Italia da tale fenomeno non viene neanche
      sfiorata?

      Ma mica perché ci vogliono bene e quindi in
      Italia niente licenziamenti.
      No, no, no.
      Più semplicemente perché in Italia l'IT è così
      sviluppata e galoppante, grazie alla ricerca e
      allo sviluppo che da sempre sono priorità di
      tutti i nostri governanti, che HP manco c'è
      venuta ad investire, quindi chi dovrebbe
      licenziare.

      Continuate a scannarvi pure su di chi è la colpa
      (Linux o meno), intanto questi Titanic, affonda
      ogni giorno sempre più.Potremmo anche vederla come una cosa positiva, non possiamo cadere perché stiamo già sul fondo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Nessuno invece ha notato che...

        Potremmo anche vederla come una cosa positiva,
        non possiamo cadere perché stiamo già sul fondo.Si puo' sempre scavare.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno invece ha notato che...
      - Scritto da: Anonimo
      ...l'Italia da tale fenomeno non viene neanche
      sfiorata?già dimenticato il patatrac della Finsiel ?http://www.rsufinsiel.itPer non parlare dei tristi cartelli che si vedono sulla Milano-Torino-Aosta quando si arriva dalle parti di Ivrea "Ivrea, città dell'Informatica"... SIGH...Da noi non licenziano perchè hanno GIA' licenziato il licenziabile.
    • deltree scrive:
      Re: Nessuno invece ha notato che...
      - Scritto da: Anonimo
      Nessuno invece ha notato che...

      ...l'Italia da tale fenomeno non viene neanche
      sfiorata?

      Ma mica perché ci vogliono bene e quindi in
      Italia niente licenziamenti.
      No, no, no.
      Più semplicemente perché in Italia l'IT è così
      sviluppata e galoppante, grazie alla ricerca e
      allo sviluppo che da sempre sono priorità di
      tutti i nostri governanti, che HP manco c'è
      venuta ad investire, quindi chi dovrebbe
      licenziare.

      Continuate a scannarvi pure su di chi è la colpa
      (Linux o meno), intanto questi Titanic, affonda
      ogni giorno sempre più.Guarda che IBM in Italia tra il 2004 e il 2005 ha fatto un sacco di esuberi (3500 se non erro) e l'anno scorso ha chiuso anche una sede al sud.Anche loro sono passati massicciamente all'open (almeno per i clienti, nelle loro sedi regna ancora windows, anche perché non hanno i corrispettivi linux di molti loro software).
  • Anonimo scrive:
    L' unica speranza...
    Anche per HP è di buttarsi a capofitto nell' appoggiare la Comunità Open Source in modo da rendere i propri prodotti COMPLETAMENTE affidabili e compatibili con LINUX e con i SW Open Source.Chi si lega a un monopolista come microsoft è destinato a morire e i tempi sono ormai maturi per la cottura al punto giusto.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' unica speranza...
      così licenzia direttamente tutti.- Scritto da: Anonimo
      Anche per HP è di buttarsi a capofitto nell'
      appoggiare la Comunità Open Source in modo da
      rendere i propri prodotti COMPLETAMENTE
      affidabili e compatibili con LINUX e con i SW
      Open Source.
      Chi si lega a un monopolista come microsoft è
      destinato a morire e i tempi sono ormai maturi
      per la cottura al punto giusto.
      • Anonimo scrive:
        Re: L' unica speranza...
        - Scritto da: Anonimo
        MA CHE CASSO STAI DICENDO ?
        GRAZIE A LINUX IL SOFTWARE SERIO VIENE PIANO
        PIANO SOPPIANTATO DA CIOFECHE SCRITTE DA MURATORI
        CHE LA SERA SI CIMENTANO IN PROGRAMMAZIONE
        SCAZZO.Sarà, ma non ho mai visto programmatori seri con il caps lock a manetta.
      • Anonimo scrive:
        Re: L' unica speranza...

        MA CHE CASSO STAI DICENDO ?
        GRAZIE A LINUX IL SOFTWARE SERIO VIENE PIANO
        PIANO SOPPIANTATO DA CIOFECHE SCRITTE DA MURATORI
        CHE LA SERA SI CIMENTANO IN PROGRAMMAZIONE
        SCAZZO.Le vere ciofeche sono invece i software fatti dalle aziende italiane che, quando va bene, sono le solite accozzaglie di GUI improvvisate fatte dai soliti sparagestionaliVB della domenica...
    • Anonimo scrive:
      Re: L' unica speranza...
      - Scritto da: Anonimo
      Anche per HP è di buttarsi a capofitto nell'
      appoggiare la Comunità Open Source in modo da
      rendere i propri prodotti COMPLETAMENTE
      affidabili e compatibili con LINUX e con i SW Open Source.Ma se almeno con Carly Fiorina HP era l'azienda più impegnata nel DRM !
    • Anonimo scrive:
      Re: L' unica speranza...
      Così evita direttamente di assumere.
    • Anonimo scrive:
      Re: L' unica speranza...
      - Scritto da: Anonimo
      Anche per HP è di buttarsi a capofitto nell'
      appoggiare la Comunità Open Source in modo da
      rendere i propri prodotti COMPLETAMENTE
      affidabili e compatibili con LINUX e con i SW
      Open Source.
      Chi si lega a un monopolista come microsoft è
      destinato a morire e i tempi sono ormai maturi
      per la cottura al punto giusto.Certo, se devono suicidarsi che almeno lo facciano alla grande con linux, mi sembra giusto.
      • Anonimo scrive:
        Re: L' unica speranza...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Anche per HP è di buttarsi a capofitto nell'

        appoggiare la Comunità Open Source in modo da

        rendere i propri prodotti COMPLETAMENTE

        affidabili e compatibili con LINUX e con i SW

        Open Source.

        Chi si lega a un monopolista come microsoft è

        destinato a morire e i tempi sono ormai maturi

        per la cottura al punto giusto.

        Certo, se devono suicidarsi che almeno lo
        facciano alla grande con linux, mi sembra giusto.LINUX e l' Open Source saranno la salvezza di HP.E HP lo sa.
        • Anonimo scrive:
          Re: L' unica speranza...
          - Scritto da: Anonimo
          LINUX e l' Open Source saranno la salvezza di HP.
          E HP lo sa.Si di HP Lovecraft
        • Anonimo scrive:
          Re: L' unica speranza...
          eh sì programmate pure per la gloria......ma nel frattempo, sul terrazzo di casa iniziate a prepararvi un orticello per l'insalata e i pomodori...come dite? non c'è l'HOW-TO? ahiahiahi linari miei!
  • Anonimo scrive:
    linux crea licenziamenti
    http://punto-informatico.it/p.asp?i=54820&r=PIneanche una settimana fa
    • devil64 scrive:
      Re: linux crea licenziamenti
      Genio delle strategie aziendali sei sicuro che non sia vero il contrario?Microsoft VI manda a casa? La pubblicità di Win2003 server non diceva che gli amministratori avrebbero avuto più tempo per fare altro? Ma se uno fa altro se ne può anche andare a casa a fare altro....Pensaci prima di sparare sentenze Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: linux crea licenziamenti
        - Scritto da: devil64
        Genio delle strategie aziendali sei sicuro che
        non sia vero il contrario?
        Microsoft VI manda a casa? La pubblicità di
        Win2003 server non diceva che gli amministratori
        avrebbero avuto più tempo per fare altro? Ma se
        uno fa altro se ne può anche andare a casa a fare
        altro....
        Pensaci prima di sparare sentenze
        SalutiCioè quindi stai dicendo che linux fa perdere molto più tempo e che quindi salva i posti di lavoro.
        • devil64 scrive:
          Re: linux crea licenziamenti
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: devil64

          Genio delle strategie aziendali sei sicuro che

          non sia vero il contrario?

          Microsoft VI manda a casa? La pubblicità di

          Win2003 server non diceva che gli amministratori

          avrebbero avuto più tempo per fare altro? Ma se

          uno fa altro se ne può anche andare a casa a
          fare

          altro....

          Pensaci prima di sparare sentenze

          Saluti

          Cioè quindi stai dicendo che linux fa perdere
          molto più tempo e che quindi salva i posti di
          lavoro.Se tu lavorare lo intendi come perdere tempo, ti dico SI.Dalla tua affermazione si vede che non usi linux, linux=perdere tempo, bella come equazione per un winaro mi sembra un paradosso. ;)Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: linux crea licenziamenti
            - Scritto da: devil64
            Se tu lavorare lo intendi come perdere tempo, ti
            dico SI.
            Dalla tua affermazione si vede che non usi linux,
            linux=perdere tempo, bella come equazione per un
            winaro mi sembra un paradosso. ;)
            SalutiChissà perché tutte le volte che mi dicono "dalla tua affermazione si capisce che..." scrivono una cosa su di me sbagliata. No uso Linux, stavo solo razionalizzando ciò che avevi detto e cioè che mandano i dipendenti a casa perché windows velocizza il lavoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: linux crea licenziamenti
      - Scritto da: Anonimo
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=54820&r=PI

      neanche una settimana faConcordoadesso diranno qualche loro stronzata tipo che le webcamusb funzionano a prima botta o che il kernel è stato scritto da un'ente superiore.ROTFL
      • Anonimo scrive:
        Re: linux crea licenziamenti
        - Scritto da: Anonimo
        Concordo
        adesso diranno qualche loro stronzata tipo che le
        webcam
        usb funzionano a prima botta o che il kernel è
        stato scritto da un'ente superiore.
        ROTFLNo adesso diranno "Ma guarda che è vero che le webcam usb funzionano a prima botta!"
        • Anonimo scrive:
          Re: linux crea licenziamenti
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Concordo

          adesso diranno qualche loro stronzata tipo che
          le

          webcam

          usb funzionano a prima botta o che il kernel è

          stato scritto da un'ente superiore.

          ROTFL

          No adesso diranno "Ma guarda che è vero che le
          webcam usb funzionano a prima botta!"Invece ti dico che sei un babbeo, la delocalizzazione è una vera peste, aspetta che arrivi in massa anche da noi poi vedrai che non riderai più.Altro che linari e winari
          • Anonimo scrive:
            Re: linux crea licenziamenti
            - Scritto da: Anonimo
            Invece ti dico che sei un babbeo, la
            delocalizzazione è una vera peste, aspetta che
            arrivi in massa anche da noi poi vedrai che non
            riderai più.lo so che è una peste che fa schifo e tutto quantoma il problema è sempre stato il modello capitalisticoamericano dove il dio denaro conta piu dei veri valori umani concetti sconosciuti hai manager rampanti in doppio petto pieni di liquido seminale.
            Altro che linari e winaritriste ma vero
    • Anonimo scrive:
      Re: linux crea licenziamenti
      - Scritto da: Anonimo
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=54820&r=PI

      neanche una settimana fasi potrebbe anche dire che molte aziende in agonia scelgono linux come ultima spiaggia
      • Anonimo scrive:
        Re: linux crea licenziamenti
        - Scritto da: Anonimo
        si potrebbe anche dire che molte aziende in
        agonia scelgono linux come ultima spiaggiaTanto per dire "siamo fallite per colpa di linux". Che poi è anche vero.
        • Anonimo scrive:
          Re: linux crea licenziamenti

          Tanto per dire "siamo fallite per colpa di linux". Che
          poi è anche vero.O magari, più realisticamente, quando verranno accusate di avere come *unica* strategia ( che è vero ) il licenziamento, possono nascondersi dietro la foglia di fico del "ma noi ci avevamo provato ad abbassare i costi, vedete ? supportavamo pure Linux".Quando è ovvio che non puoi partire con Linux, e cominciare a licenziare se già dal mese dopo non vedi gli utili!
    • Anonimo scrive:
      Re: linux crea licenziamenti
      non solo, ma fa anche piangere gesu' bambino, aspetta che la ms sganci un po' di quid al vaticano e vedrai che lo dira' anche ruini
Chiudi i commenti