Pechino si sbanca per la rete

L'equivalente di circa un miliardo di euro sarà speso dalle autorità cinesi e dalle principali aziende del settore per rivitalizzare l'infrastruttura internet del paese


Shangai (Cina) – Travolta da una diffusione dell’accesso che sta rapidamente superando tutti i record di crescita, la Cina tenterà nei prossimi mesi di rispondere ad una esigenza crescente che rischia di diventare emergenza, quella della banda disponibile. I privati, ma soprattutto le aziende, si dicono “rallentati” da capacità infrastrutturali del tutto insufficienti.

Per questo le maggiori aziende delle telecomunicazioni cinesi hanno deciso che spenderanno entro i prossimi dodici mesi l’equivalente di circa un miliardo di euro per creare connessioni migliori anche a banda larga. E in questo senso vanno viste le accelerazioni negli accordi di mercato che in queste settimane stanno legando alle principali aziende del settore cinesi molti colossi americani del networking, da Lucent a Cisco passando per 3Com .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti