Pedoporno, chiesti 10 mln a Yahoo!

Gli avvocati di un ragazzo americano accusano il portale di essere stato a conoscenza degli abusi compiuti su uno dei gruppi online attivi sui propri server


Palo Alto (USA) – Situazione complessa quella in cui rischia di trovarsi Yahoo! : il portalone americano è infatti al centro di una denuncia avanzata dai familiari di un giovane le cui foto sono state scambiate in un gruppo online da tempo chiuso perché diffondeva immagini a contenuto pedopornografico.

Stando alla denuncia presentata in un tribunale del Texas, Yahoo! non avrebbe rispettato la legge e, pur sapendo della natura di quel gruppo, noto come “Candyman”, non lo avrebbe chiuso prima che le immagini del ragazzo venissero diffuse. Proprio “Candyman” è, non a caso, il nome di una grossa operazione contro la pornografia infantile che nel 2001 ha portato all’arresto negli USA di un centinaio di persone.

Il gruppo online, che girava come migliaia di altri sui server di Yahoo!, è stato chiuso dall’azienda americana nel febbraio del 2001, dopo aver operato per circa due mesi. Il gestore del gruppo ha peraltro ammesso in tribunale di averlo utilizzato per scambiare immagini pedoporno con gli altri partecipanti. A quanto pare, fotografie del minore sarebbero state scattate da un suo vicino e poi postate in quel gruppo.

Sebbene vi siano leggi stringenti sulla diffusione del pedoporno, Yahoo! secondo gli esperti difficilmente potrà essere incriminato visto che la normativa nota come “Communications Decency Act”, a cui si appella la famiglia, non prevede responsabilità per i fornitori di servizi.

L’unico modo per gli avvocati del minore di vincere questa battaglia legale ed ottenere i danni richiesti sarebbe dunque dimostrare che Yahoo! era effettivamente consapevole della natura illecita del gruppo e, ciò nonostante, non abbia agito. “Noi – ha affermato uno dei legali della famiglia – riteniamo che loro sapessero. Come minimo sono stati negligenti nel monitorare i propri siti”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    I blogli elettorali ci sono sempre stati
    in tutto il mondo.....e cosi' ci sono sempre stati i voti comprati .....!Bisogna cercare di diminuire il piu' possibile questi fatti negativi, pertanto io sono ASSOLUTAMENTE CONTRARIO AL VOTO ELETTRONICO, OPPURE MISTO CARTACEO-ELETTRONICO, perche' favorisce al 100% i blogli elettorali!!!Basta fare una piccola ricerca su google ---
    (voto elettronico+blogli elettorali) per rendersene conto!P.S. Invece sono molto favorevole alla diffusione di internet (con un basso prezzo di connessione al web), alla diffusione dei blogs ecc. ecc.......perche' favoriscono enormemente la crescita della democrazia!!!
  • Anonimo scrive:
    Sono in crisi anche loro
    La crisi è anche in Estonia, la loro rete internet super moderna non li mette al riparo dalla crisi generale delle democrazie occidentali. Alla crisi mondiale sopravviveranno solo le potenze che avranno un controllo statale dell'economia, come la Cina o la nuova Russia di Putin. Tutti gli altri nei prossimi 10 anni sono destinati ad andare a gambe all'aria, noi per primi. Blondet lo spiega piuttosto bene in questo articolo: http://www.effedieffe.com/fdf/giornale/interventi.php?id=418&parametro=%20commenti
    • matcion scrive:
      Re: Sono in crisi anche loro

      Alla crisi mondiale sopravviveranno solo le
      potenze
      che avranno un controllo statale dell'economia,
      come la Cina o la nuova Russia di Putin.

      Tutti gli altri nei prossimi 10 anni sono
      destinati
      ad andare a gambe all'aria, noi per primi.La russia è giò gambe all'aria.....
      • alexmario scrive:
        Re: Sono in crisi anche loro
        - Scritto da: matcion

        La russia è giò gambe all'aria.....Non confondere la situazione precaria di molti cittadini con le tasche dello stato e l'economia.La Russia sta siglando affari d'oro per la fornitura di petrolio e gas, grazie anche all'instabilità dei paesi mediorientali.La loro economia, inoltre, cresce.Non sono informato del tasso Russo, ma la Cina, ad esempio, va su con + 6-8 % annuo.Gli usa non riescono a fare meglio del + 3% in questi ultimi anni.
        • Gatto Selvaggio scrive:
          Re: Economia

          La loro economia, inoltre, cresce.
          Non sono informato del tasso Russo, ma la Cina,
          ad esempio, va su con + 6-8 % annuo.

          Gli usa non riescono a fare meglio del + 3% in
          questi ultimi anni.Perché tutti misurano il successo di qualcuno dal suo tasso di crescita economica - basato poi sul prodotto interno lordo?Preferirei vivere in un paese con un'economia che cresca dello 0% e le cose funzionino. -----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 23.59-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono in crisi anche loro

      Blondet lo spiega piuttosto bene in questo
      articolo:

      http://www.effedieffe.com/fdf/giornale/interventi.un'articolo lucido e interessante....
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: Articolo interessante?


        http://www.effedieffe.com/fdf/giornale/interventi.

        un'articolo lucido e interessante....Forse il collegamento è monco, a me dà un bel 404.==================================Modificato dall'autore il 16/05/2005 12.15.15-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 novembre 2006 00.00-----------------------------------------------------------
  • guerrierodipace scrive:
    "democrazia" a rischio
    se passasse il modello del voto elettronico sarebbe un disastro, la manipolazione sarebbe semplicissima
    • Anonimo scrive:
      Re: "democrazia" a rischio
      Imitare sta cosa??? Evviva le elezioni pilotate...
    • francescor82 scrive:
      Re: "democrazia" a rischio

      se passasse il modello del voto elettronico
      sarebbe un disastro, la manipolazione sarebbe
      semplicissimaPerdonami, ma in che modo? Non credo che sia poi così semplice (a meno che il sistema non sia fatto in maniera vergognosa), e poi la manipolazione dei dati è già possibile ora, vedere il caso della Florida circa 4 anni fa o i casi in Italia in cui alcuni candidati alle ultime elezioni hanno ricevuto 0 voti (ma gente più furba no, eh?).
    • Anonimo scrive:
      Concordo al 100%con "guerriero di pace"!
      - Scritto da: guerrierodipace
      se passasse il modello del voto elettronico sarebbe un
      disastro, la manipolazione sarebbe semplicissima!!!Concordo al 100% con "guerriero di pace"!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Concordo al 100%con "guerriero di pace"!
        Certo che a sparare sentenze siete tutti bravi! Ma se non sapete neppure come è fatto il sistema ed i controlli come fate a dire che è facile la manipolazione? Mi sembra la stessa cosa che dire che effettuare acquisti via internet con la carta di credito non è sicuro (quando un istema con ssl è di fatto praticamente inviolabile) e poi magari nel ristorante consegnate la carta di credito al cameriere!
        • Anonimo scrive:
          Re: Concordo al 100%con "guerriero di pa
          il problema è che i brogli non potrebbero essere mai scoperti se non da coloro i quali forniscono il sistema, con possibilita quindi di backdoor ecc risalenti gia al costruttore die chip. Col cartaceo,oggi come oggi, se vengono fatte indagini i brogli possono essere scopertyi da qualsiais magistrato (volendo)
        • guerrierodipace scrive:
          Re: Concordo al 100%con "guerriero di pa
          - Scritto da: Anonimo
          Certo che a sparare sentenze siete tutti bravi!
          Ma se non sapete neppure come è fatto il sistema
          ed i controlli come fate a dire che è facile la
          manipolazione? Mi sembra la stessa cosa che dire
          che effettuare acquisti via internet con la carta
          di credito non è sicuro (quando un istema con ssl
          è di fatto praticamente inviolabile) e poi magari
          nel ristorante consegnate la carta di credito al
          cameriere!mio caro, a me risulta che in una contea dell'ohio alle ultime presidenziali usa con il voto elettronico sono usciti + voti degli elettori!in secondo luogo, sempre esempio USA, i codici sorgente dei programmi usati non sono opensource ne visionabili, sai cosa vuol dire questo? che infilo una bella backdoor e ho i risultati che voglio,etc..in quanto al fatto che i brogli su cartaceo avvengono lo stesso:1)il controllo a posteriori fuga quasi ogni dubbio2)resta limitato ad un seggioparafrasando verba volant scripta manent,bit volant scripta manent
          • francescor82 scrive:
            Re: Concordo al 100%con "guerriero di pa

            mio caro, a me risulta che in una contea
            dell'ohio alle ultime presidenziali usa con il
            voto elettronico sono usciti + voti degli
            elettori!
            in secondo luogo, sempre esempio USA, i codici
            sorgente dei programmi usati non sono opensource
            ne visionabili, sai cosa vuol dire questo? che
            infilo una bella backdoor e ho i risultati che
            voglio,etc..
            in quanto al fatto che i brogli su cartaceo
            avvengono lo stesso:
            1)il controllo a posteriori fuga quasi ogni dubbio
            2)resta limitato ad un seggio

            parafrasando verba volant scripta manent,bit
            volant scripta manentUsa software OpenSource e fai fare l'installazione a tecnici di tua fiducia così puoi assicurarti che non ci siano backdoor.E poi non è vero che "bit volant", puoi comunque effettuare qualcosa di assimilabile ad un log in modo da permetterti il controllo "a posteriori".
    • awerellwv scrive:
      Re: "democrazia" a rischio
      - Scritto da: guerrierodipace
      se passasse il modello del voto elettronico
      sarebbe un disastro, la manipolazione sarebbe
      semplicissimanon e' cosi' semplice violare un sistema simile, anche in slovenja e' stato sperimentato ed in ogni caso la votazione e' sia telematica che cartacea, il computer per ogni selezione stampa una "ricevuta" in una cassa blindata con l'orario e la preferenza del candidato... quindi in caso di sospetto di broglio ci saranno le copie cartacee...
Chiudi i commenti