PEDRo è un vero roborover domestico

PEDRo è un vero roborover domestico

Arte del fai-da-te e costi ultracompetitivi per un progetto interessante e facile da realizzare: un robot open source. Telepresenza per le masse?
Arte del fai-da-te e costi ultracompetitivi per un progetto interessante e facile da realizzare: un robot open source. Telepresenza per le masse?


Roma – Buttate via il calendario, l’attesa potrebbe essere finita: un giovane programmatore californiano, Scott Metoyer, ha creato un piccolo robot da guardia alla portata di tutte le tasche. Un geniale miscuglio esplosivo di filosofia DIY ( do-it-yourself , “fai da te”) e hardware a basso costo. Si chiama PEDRo e la sua realizzazione è costata meno di 500 euro . Una cifra incredibilmente competitiva per un sistema completo di telepresenza , che consente di essere presenti.. da remoto: armato di telecamera e microfono, PEDRo si controlla con una comunissima scheda Wi-Fi 802.11 e sembra un Mars Rover in miniatura .

A differenza di altri avveniristici progetti per la robosorveglianza , PEDRo non ha troppe pretese: il suo cuore è un vecchio processore Pentium II , che con appena 32Mb di RAM alimenta un sistema operativo Windows 2000. Ma il basso livello di queste specifiche hardware non deve trarre in inganno: il piccolo guardiano robotico soddisfa pienamente le esigenze di chi vuole un “aiutante elettronico” che sorvegli negozi o abitazioni. Infatti riesce a trasmettere immagini con una frequenza più che accettabile: 15 fotogrammi al secondo.

Nonostante il robot non sia ancora dotato di vera intelligenza artificiale, non dovrebbe essere difficile massimizzare le funzioni del suo software di controllo, sviluppato in Visual C++ e completamente open source . I componenti alla base di PEDRo sono largamente diffusi nei mercatini di seconda mano di tutto il mondo: un carrello, un motore, delle batterie ed un laptop di vecchia data. I movimenti vengono impartiti da un client remoto e la presenza di una scheda Wi-Fi rende il robottino facilmente controllabile tramite Internet.

Le applicazioni delle tecnologie per la telepresenza sono infinite: la costruzione di un robottino personalizzato sta diventando un gioco da ragazzi? Pare proprio di sì: la struttura aperta di PEDRo non può che far sperare in grandi sviluppi. Un piccolo video sembra dimostrarlo.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 6 lug 2005
Link copiato negli appunti