Pentium 4, ora tutti a 64 bit

Intel ha migrato verso la propria tecnologia EM64T anche i Pentium 4 della serie 5x1, prima disponibili solo in versione a 32 bit. Lo ha fatto rilasciando sei nuovi modelli con clock compreso fra i 2,8 e i 3,8 GHz


Santa Clara (USA) – Intel ha aggiornato anche la più anziana famiglia di Pentium 4, la 5×1, aggiungendovi sei nuovi modelli tutti dotati della tecnologia a 64 bit. Con questa nuova tornata di CPU il chipmaker completa il processo di transizione dei Pentium verso l’architettura EM64T e si prepara a lanciare, probabilmente già nelle prossime settimane, i primi Celeron a 64 bit.

I nuovi processori della serie 5×1 – 521, 531, 541, 551, 561 e 571 – sono identici ai loro predecessori a 32 bit: come questi sono infatti dotati di una cache di secondo livello da 1 MB, di un front-side bus a 800 MHz, del socket LGA-775 e di circuiteria a 90 nanometri. Rimangono gli stessi anche i prezzi all’ingrosso, compresi fra i 163 dollari del modello 521 a 2,8 GHz e i 637 dollari del modello 571 a 3,8 GHz.

Intel ha anche introdotto sul mercato il preannunciato P4 670, che ha una frequenza di clock di 3,8 GHz e un prezzo di 851 dollari.

I giovani P4 600 si differenziano dai colleghi 5×1 per l’adozione di una quantità doppia di cache L2 e il supporto alla tecnologia di power management Enhanced SpeedStep.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Nokia deve pagare
    non è ammissibile che una società capitalistica e di lucro come nokia debba avere il diritto di succhiare codici gratis dalla comunità open source per poi includerli nei suoi gingilli che vende a caro prezzobasta con lo sfruttamento del lavoro, anche noi abbiamo diritto di vivere e mangiare anche un tozzo di pane/*.:: Un programmatore open source ::.
    • Anonimo scrive:
      Re: Nokia deve pagare
      - Scritto da: Anonimo
      non è ammissibile che una società capitalistica e
      di lucro come nokia Caro programmatore dal l tuo messaggio intuisco che tu operi senza fini di lucro. Solo in questo modo la tua affermazione avrebbe senso dato che nelle economie di mercato il fine primario delle aziende è il capitale.E' fondamentale discutere dell'etica delle aziende ma non si deve confondere i termini altrimenti continuiamo a parlare del nulla, un pò come la maggior parte dei vari "no-global", "anticapitalisti" ed affini che non vanno oltre a slogan senza senso.saluti
    • awerellwv scrive:
      Re: Nokia deve pagare
      - Scritto da: Anonimo
      non è ammissibile che una società capitalistica e
      di lucro come nokia debba avere il diritto di
      succhiare codici gratis dalla comunità open
      source per poi includerli nei suoi gingilli che
      vende a caro prezzoNokia ha gia' pagato, ha regalato alla comunita' le specifiche di accesso ai modelli dei suoi cellulari e regalando alla comunita' (se non erro con il numero) 500 brevetti di sua proprieta'... a me sembra un buon prezzo...
      basta con lo sfruttamento del lavoro, anche noi
      abbiamo diritto di vivere e mangiare anche un
      tozzo di paneTroll .

      /*.:: Un programmatore open source ::.siii... e chi ci crede...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nokia deve pagare
        - Scritto da: awerellwv

        - Scritto da: Anonimo

        non è ammissibile che una società capitalistica
        e

        di lucro come nokia debba avere il diritto di

        succhiare codici gratis dalla comunità open

        source per poi includerli nei suoi gingilli che

        vende a caro prezzo

        Nokia ha gia' pagato, ha regalato alla comunita'
        le specifiche di accesso ai modelli dei suoi
        cellulari e regalando alla comunita' (se non erro
        con il numero) 500 brevetti di sua proprieta'... oh... davvero bello, da domani inizio a mangiare i brevetti di nokia con contorno di specifiche ai modelli

        a me sembra un buon prezzo... a me sembra una gran pigliata pel cul*


        basta con lo sfruttamento del lavoro, anche noi

        abbiamo diritto di vivere e mangiare anche un

        tozzo di pane

        Troll .




        /*.:: Un programmatore open source ::.

        siii... e chi ci crede...
      • Anonimo scrive:
        Re: Nokia deve pagare
        - Scritto da: awerellwv

        - Scritto da: Anonimo

        non è ammissibile che una società capitalistica
        e

        di lucro come nokia debba avere il diritto di

        succhiare codici gratis dalla comunità open

        source per poi includerli nei suoi gingilli che

        vende a caro prezzo

        Nokia ha gia' pagato, ha regalato alla comunita'
        le specifiche di accesso ai modelli dei suoi
        cellulari e regalando alla comunita' (se non erro
        con il numero) 500 brevetti di sua proprieta'...

        a me sembra un buon prezzo...
        E pensare che una volta i brevetti erano un cancro :(
    • abbasso scrive:
      Re: Nokia deve pagare
      Avrei detto che era un troll, se non avessi leggiucchiato qualcosa di un libro sull'hacking la cui tesi principale è: gli schifosi capitalisti sfruttanoil lavoro di noi hacker, uccidiamoli tutti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Nokia deve pagare
      - Scritto da: Anonimo
      basta con lo sfruttamento del lavoro, anche noi
      abbiamo diritto di vivere e mangiare anche un
      tozzo di pane

      /*.:: Un programmatore open source ::.Impara a vendere il tuo lavoro allora.
    • lele2 scrive:
      Re: Nokia deve pagare

      basta con lo sfruttamento del lavoro, anche noi
      abbiamo diritto di vivere e mangiare anche un
      tozzo di pane

      /*.:: Un programmatore open source ::.se tu sei un programmatore open source io cago colorato
  • FDG scrive:
    Le cose sono andate in altro modo
    In realtà la questione della collaborazione tra Apple e il team di sviluppo di KDE è stata male interpretata. Penso sia utile leggere questo:http://www.kdedevelopers.org/node/view/1049A me pare che WebCore sia di fatto un fork. Spero che in un futuro i due team trovino un punto comune per poter continuare lavorando insieme. Sarebbe un vero spreco di risorse fare altrimenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Le cose sono andate in altro modo
      - Scritto da: FDG
      In realtà la questione della collaborazione tra
      Apple e il team di sviluppo di KDE è stata male
      interpretata. Penso sia utile leggere questo:

      http://www.kdedevelopers.org/node/view/1049

      A me pare che WebCore sia di fatto un fork. Spero
      che in un futuro i due team trovino un punto
      comune per poter continuare lavorando insieme.
      Sarebbe un vero spreco di risorse fare
      altrimenti.Già fatto, George Stakis (KDE) ha detto che si tratta di "Una grande cosa".http://webkit.opendarwin.org/
      • Anonimo scrive:
        Re: Le cose sono andate in altro modo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: FDG

        In realtà la questione della collaborazione tra

        Apple e il team di sviluppo di KDE è stata male

        interpretata. Penso sia utile leggere questo:



        http://www.kdedevelopers.org/node/view/1049



        A me pare che WebCore sia di fatto un fork.
        Spero

        che in un futuro i due team trovino un punto

        comune per poter continuare lavorando insieme.

        Sarebbe un vero spreco di risorse fare

        altrimenti.


        Già fatto, George Stakis (KDE) ha detto che si
        tratta di "Una grande cosa".

        http://webkit.opendarwin.org/Ooooops....si chiama George Staikos. ;)
      • FDG scrive:
        Re: Le cose sono andate in altro modo
        - Scritto da: Anonimo
        Già fatto, George Stakis (KDE) ha detto che si
        tratta di "Una grande cosa".

        http://webkit.opendarwin.org/Toh, finalmente riesco ad entrarci :)
  • Anonimo scrive:
    che me ne faccio?
    Finche internet sul cell rimane cosi' caro, non so proprio che farmene del browser sul cell!Qualcuno se lo ricorda il servizio di "scrokko.it"?
  • Anonimo scrive:
    BRAVA APPLE!
    così lavorano le grandi aziende, profitto si ma anche innovazione e condivisione delle risorse.
    • Anonimo scrive:
      Re: BRAVA APPLE!
      - Scritto da: Anonimo
      così lavorano le grandi aziende, profitto si ma
      anche innovazione e condivisione delle risorse.
      Dici che da i sorgenti di tutto? :p
      • Anonimo scrive:
        Re: BRAVA APPLE!

        Dici che da i sorgenti di tutto?Certo, come di kde: dopo tre anni i programmatorikonqueror si sono stufati perché non avevanoricevuto un fico secco ! Allora, bontà dello scroccone,hanno smollato non so cosa. Questi hanno il braccinopiu corto di quasi tutti....
        • Anonimo scrive:
          Re: BRAVA APPLE!
          - Scritto da: Anonimo

          Dici che da i sorgenti di tutto?
          Certo, come di kde: dopo tre anni i programmatori
          konqueror si sono stufati perché non avevano
          ricevuto un fico secco ! Allora, bontà dello
          scroccone,
          hanno smollato non so cosa. Questi hanno il
          braccino
          piu corto di quasi tutti....Oddio, un altro comico... :D :D :Dhttp://webkit.opendarwin.org/Mr Staikos (KDE...non Apple) ha detto che si tratta di una "Grande cosa".Negli ultimi mesi gli sviluppatori di Konqueror non riuscivano a usare le patches rilasciate da Apple anche perché i due team avevano preso strade diverse. Poi si sono resi conto che il team Apple aveva ragione a scegliere quella via e ora Konqueror sarà il secondo browser a superare il test Acid2 subito dopo....Safari.Brutta l'ignoranza, ma se accompagnata dall'invidia è pure peggio...
          • Vide scrive:
            Re: BRAVA APPLE!
            - Scritto da: Anonimo
            Poi si sono resi conto che il team Apple aveva
            ragione a scegliere quella via e ora Konqueror
            sarà il secondo browser a superare il test Acid2
            subito dopo....Safari.Aahhaah questa ce l'hai aggiunta tu...non si sono "resi conto" di un bel niente in KDE, semmai la Apple si è resa conto che ci stava facendo una figuraccia e ha deciso rimediare. Ah, e per tua informazione solo parte delle modifiche per passare Acid2 sono arrivare cmq dagli sviluppatori di Safari, oltre metà del lavoro è stato cmq fatto indipendentemente da quelli di KDE.E in ogni caso, KHTML è stato il primo motore di rendering LIBERAMENTE disponibile (dagli archivi online SVN) a superarlo. Safari quando lo ha annunciato non aveva ancora i sorgenti liberamente disponibili e non era ancora uscita una nuova versione.
      • The_Stinger scrive:
        Re: BRAVA APPLE!
        - Scritto da: Anonimo
        Dici che da i sorgenti di tutto? :p Beh, diciamo che si danno da farehttp://developer.apple.com/darwin/http://www.opensource.apple.com/darwinsource/http://developer.apple.com/darwin/cflite.htmlhttp://developer.apple.com/darwin/ps-faq.html
    • Anonimo scrive:
      Re: BRAVA APPLE!
      - Scritto da: Anonimo
      così lavorano le grandi aziende, profitto si ma
      anche innovazione e condivisione delle risorse.e soprattutto manodopera e sfruttamento a costo zero!spero almeno che di tanto in tanto farano qualche donazione a quei poveri programmatori open source
Chiudi i commenti