Per i 16enni, ulteriori sconti per l'ECDL

Bonus di 100 euro dalla Prometheo


Napoli – Un bonus di 100 euro a tutti i giovani di sedici anni per partecipare ad un corso di preparazione alla Patente Europea presso uno dei 35 centri di formazione Prometheo presenti in Italia.

E’ questa l’iniziativa che la Prometheo affianca al programma Vola con Internet del Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie. Inoltre i giovani che aderiranno all’iniziativa riceveranno gratuitamente un abbonamento annuale ad una rivista di informatica in modo da potersi tenere aggiornati, anche dopo il corso, sulle novità dell’informatica e poter ampliare le proprie conoscenze in materia.

“Aderire all’iniziativa della Prometheo è molto semplice”, dice Alessandra Schettino responsabile commerciale della Prometheo, “basta recarsi presso la sede Prometheo più vicina e presentare la card ricevuta dal Ministero per poter usufruire del bonus di 100 euro per l’iscrizione ad uno dei corsi di preparazione all’Ecdl a calendario”.

L’iniziativa della Prometheo è valida fino al 31 dicembre 2003. Per maggiori informazioni: www.prometheo.it/vola

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    il torto di credere nel giusto
    E' luogo comune in italia, additare il nuovo Zelota come colpevole di "insubordinazione" contro la "nuova Roma dell'economia" . Sempre al nuovo zelota le colpe inesistenti, costruite appositamente, in questo contesto economico-tecnologico, da parte di è meccanismo inscindibile della casta e di ch,i forse, non mai stato veramente addentro alle difficolta' comuni di molti voi giovani e meno giovani, esperti in tale campo. Essere non più capiti nel vostro modo di ragionare e di dar ragione a quello che avete imparato negli anni di apprendistato dalle stesse aziende, fa parte sempre della stessa strategia del potente. Ora reclamano la "presentabilita o la forma", perchè non è più strategicamente corretto. Il vostro modo di essere degli eclettici e stravaganti tecnici,fu "accettato" dalle aziende, ma ora non fa più comodo, questa bella etichettatura, e che chi detiene il potere ritorna a modi più classici di reclutamento.Comprendo l'amaro in bocca, lasciato dall'esperienza del deluso lettore di Punto Informatico, ma lo esorto a ragionare su un punto: non si può cambiare purtroppo la mentalità di chi dirige la sempre più dilagante volontà di schiacciare i deboli a favore dei più forti, con la forza dell'ipocrisia che definisce gli uomini in base allo status economico "conditio sine equa non", nella quale non si potrebbe riuscire a soggiogare le menti più fragili. Tutto questo per far si che diventi un clichè per le future generazioni di lavoratori. Cercare di far capire la giustezza delle proprie idee, a chi ha già preconfezionato il nuovo modello dell'economia dell'lavoro, è come far abdicare volontariamente un sovrano con la sola forza dell'intelligenza. Per fare un' esempio: ci provò Oliver Cromwell ma con risultati assai disastrosi.Guardo scandalizzato certi discorsi prodotti da molte persone e che con molta attenzione ho letto, che ciecamente ripetono, forse senza saperlo, gli stessi spot, simili a echi berlinesi molto lontani nel tempo.Ma ovviamente i nuovi lords si sono raffinati verso una martellante e strisciante posizione del: Gott mit Uns.Non si arrabbi Alessio, se tali persone ribattono sempre con le solite litanie "ecumeniche", perchè essi non basano il loro discorso su dei ragionamenti, ma su slogan prefabbricati, da chi li vuole divisi, uno contro l'altro, per agevolarli verso un più sicuro e "confortevole" mondo fatto di certezze.Erasmo diceva: La ricerca di certezze nella vita produce, una infinità vacuità spirituale.....Ho letto con molto interesse il post sulla forma e sostanza presentato da alcuni lettori di tale portale, e vorrei che si continuasse con uno spunto da questo discorso di Guglielmo di Ockham: che diceva "Dalla conoscenza intuitiva comincia la conoscenza sperimentale; infatti, in genere, chi può mediante l'osservazione conoscere una verità contingente e, per suo mezzo, una verità necessaria, ha una conoscenza semplice di termini o cose che un altro, incapace di fare quell'osservazione, non può avere. Come la conoscenza dei fatti sensibili ottenuti dall'esperienza (come dice Aristotele) comincia con i sensi, ossia dalla intuizione sensibile dei fatti sensibili, cosí in generale la conoscenza scientifica degli aspetti puramente intelligibili dell'esperienza comincia con una intuizione intellettiva di tali aspetti intelligibili"Alessio come nel percorso di pensiero del filosovo ivi descritto, fa una conoscenza intuitiva, e viene ribattuta dagli ottenebranti bagliori di chi è incapace di fare quell'osservazione.Ma pensiamo anche alla posizione filosofica e psicologica di Fromm sull'analisi della crisi della società contemporanea e della possibilità di risolverla, dove egli esamina le due modalità principali di esistenza: quella dell'avere e dell'essere". Per la prima modalità si dice che l'essenza vera dell'essere è l'avere, per cui "se uno non ha nulla, non è nulla". Prima ipotesi presentata da molte persone qua dentro che produce una vacuità spirituale e mentale, come personalmente credo. Ed è in base a questa idea si etichettano se stessi e gli altri con: io sono = ciò che ho e ciò che consumo, indi io non sono nulla se non posseggo, per possedere devo avere denaro indi l'equazione denaro=verità è l'unica "universalmente accettabile" per questo tipo di persone, di contro abbiamo Buddha il Gesù e infine Eckhart che insegnava a non aver nulla; Marx più vicino a noi afferma che "il lusso è un vizio esattamente come la povertà e che dovremmo proporci come meta quella di essere molto, non già di avere molto"nota posizione umanista, del noto filosofo. Questa si radicalizza nell'opposizione; essere o avere indi anche sostanza o forma? la sostanza o l'essere sostanza=essere si contrappone alla logica odierna dell' avere o dell'avere avere=forma.Ovviamente io parteggio per l'essere non per l'avere.Poichè avere, non ha mai dato una radicale evoluzioneintellettiva e spirituale dell'Uomo.In conclusione il cammino di alessio, nella sua sperimentazione logica, lo ha portato verso una verità semplicemente lampante, ma comunemente odiata: Essere oggi non significa più nulla,e avere significa tutto.Non se la prenda con la sprovveduta signorina, poichè forse è innocente anch'essa, forse è più lontana dalla luce diquanto pensa, che ha scorto, in quello scorcio di giornata; ma non la giudichi, se essa non vede, perchè molti possono essere i motivi della cecità, che sono come nella medicina momentanei o definitivi. Lasci che la vita giudichi gli altri.La trovo una persona arguta, ma non faccia di questo vanto, perchè l'intelligenza, è un dono che Le è stato dato per aiutare e capire, e nel capire, aiutare gli altri.Sia meno duro anche Lei, perchè anche se ha ragione, lo scagliarsi "a forza d'urto" contro chi la pensa diversamente da Lei (volutamente o meno), esso Le da l'etichetta del Savonarola, che purtroppo non premia mai.Infine un giudizio del tutto negativo, a chi si sente tanto in alto nel gradino sociale, e vuole un mondo pieno, di consenzienti signori della comodità e dell'ipocrisia, assisi su troni prodotti con il sudore degli altr, perchè il Tempo è un giudice imparziale.La saluto e La esorto a vivere nell'essere, e nella sostanza, aggiungendoci, qualche goccia di diplomazia, perchè Lei mi capirà, ci sono molti, moltissimi modi per poter controbattere a discorsiche suonano vuoti, e che tanto riecheggiano i falò dei libri prima della Seconda Guerra Mondiale , anche se oggi con modi più sopraffini e più "sorridenti".La Saluto e saluto tutta la competente redazione che mi hanno dato la possibilità di spaziare su mondi tecnologici che ignoravo.Enrico Maria BoschiSonnambulo e filosofo, reticente involontario alle nuove tecnologie.
  • Anonimo scrive:
    socialità è collaborazione
    .....fra colleghi, non confondiamola con l'affabilità per vendere i prodotti al cliente. se uno non dimostra socialità vuol dire che non sa collaborare con gli altri tecnici, e questa è una iattura nel mondo del lavoro.ecco perchè l'agenzia come prima cosa studia la socialità dei richiedenti, a prescindere dalle conoscenze tecniche, le cui lacune sono colmabili solo con la collaborazione, altrimenti si è precari a vita
    • Anonimo scrive:
      Re: socialità è collaborazione
      tagliati le vene, fa na' capriola e muori
    • Anonimo scrive:
      Re: socialità è collaborazione
      - Scritto da: max59...
      ecco perchè l'agenzia come prima cosa studia
      la socialità dei richiedenti, a
      prescindere dalle conoscenze tecniche,
      le cui lacune sono colmabili solo con la
      collaborazione, altrimenti si è precari a
      vita...In una grossa azienda un'ottima socialità accompagnata da scarse conoscenze tecniche è generalmente preludio ad una buona carriera fatta alla macchinetta del caffè....
      • Anonimo scrive:
        Re: socialità è collaborazione

        ...

        In una grossa azienda un'ottima socialità
        accompagnata da scarse conoscenze tecniche è
        generalmente preludio ad una buona carriera
        fatta alla macchinetta del caffè....Confermo, ma è tanto difficile capirlo secondo te ?Mah a me pare una cosa tanto ovvia!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: mi date ragione
          - Scritto da: Anonimo



          ...



          In una grossa azienda un'ottima socialità

          accompagnata da scarse conoscenze
          tecniche è

          generalmente preludio ad una buona
          carriera

          fatta alla macchinetta del caffè....
          ma allora confermate la potenza della socialità.....chiaramente i nodi prima o poi vengono al pettine, quindi chi è **sociale e preparato** va avanti molto più dello sprezzante... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: mi date ragione

            chiaramente i nodi prima o poi vengono al
            pettine, quindi chi è **sociale e
            preparato** va avanti molto più dello
            sprezzante... ;)
            Ma prima andrebbe provato sul campo, perchè chi viene assunto con questi termini è solamente da macchinetta del caffè!
          • Anonimo scrive:
            Re: due è meglio di uno
            - Scritto da: Anonimo


            chiaramente i nodi prima o poi vengono al

            pettine, quindi chi è **sociale e

            preparato** va avanti molto più dello

            sprezzante... ;)


            Ma prima andrebbe provato sul campo, perchè
            chi viene assunto con questi termini è
            solamente da macchinetta del caffè!**ma è quello che dico anch'io, per essere assunti si fanno due colloquiun primo colloquio all'agenzia per vedere se la persona sa collaborare con gli altriun secondo colloquio tecnico fatto dai tecnici della ditta per verificare le conoscenze di lavoroed il primo conta almeno quanto il secondo**
          • Anonimo scrive:
            Re: due è meglio di uno


            ed il primo conta almeno quanto il secondo**
            Mah forse non ti è chiara una cosa lampante: come mi pare è stato già detto! Come fai a fare il secondo se il primo non lo passi?Tutta colpa dell'autore?Prima bisognerebbe fare il colloquio di lavoro tecnico, e poi metterlo alla prova, vedendo poi quali sono le sue capacità relazionali.Le aziende mettono in prova proprio per questo i propri neo assunti, così se non gli piacciono arrivederci.Non si può fare con tutti? Forse, ma è anche vero che se l'agenzia interinale lo ha chiamato lo riteneva idoneo a coprire quel ruolo.Il contratto di collaborazione iniziale, non lega l'azienda a nessun tipo assunzione forzata, indi la scelta del candidato prima va fatta su basi tecniche, poi semmai si vede il neo collaboratore come si comporta.Il primo colloquio non conta quanto il secondo.Specialmente su un settore come il nostro, Capacità iniziali tante? Vediamo! Prova sul campoBravo, ma non idoneo? Arrivederci!La soluzione prospettata dalla lettera, con quel tipo di selezione, essa non è idonea ed e' ,ripeto, il modo migliore per creare simpatici e sociali, tecnici addetti al caffè.Andrea B.
          • Anonimo scrive:
            obbligatorio adeguarsi
            - Scritto da: Anonimo





            ed il primo conta almeno quanto il
            secondo**


            Mah forse non ti è chiara una cosa lampante:
            come mi pare è stato già detto! Come fai a
            fare il secondo se il primo non lo passi?
            Tutta colpa dell'autore?
            Prima bisognerebbe fare il colloquio di
            lavoro tecnico, e poi metterlo alla prova,
            vedendo poi quali sono le sue capacità
            relazionali.**e perchè la ditta deve rischiare di avere uno che non sa collaborare?, l'interinale fa la prima scrematura**
            La soluzione prospettata dalla lettera, con
            quel tipo di selezione, essa non è idonea ed
            e' ,ripeto, il modo migliore per creare
            simpatici e sociali, tecnici addetti al
            caffè.
            Andrea B.**il gioco dura poco, il colloquio tecnico fa la seconda scrematura**
          • Anonimo scrive:
            Re: obbligatorio adeguarsi
            si bravo hai ragione te!Sei contento?
          • Anonimo scrive:
            Re: così va il mondo
            - Scritto da: Anonimo
            si bravo hai ragione te!
            Sei contento?il fatto è che così va il mondo, altrimenti ti cerchi un'isola ....
          • Anonimo scrive:
            Re: così va il mondo
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            si bravo hai ragione te!

            Sei contento?

            il fatto è che così va il mondo, altrimenti
            ti cerchi un'isola ....Qui a pensarla così sei solo tuComplimenti! hai provato a giocarci a Bowling con la tua testa?Sarebbe utilissima!
  • Anonimo scrive:
    Bill Gates ad un centro interinale
    bill gates oggi ad un centro interinale: BG: Sono venuto per quell'annuncio di sistemista Sel: ma è laureato? BG: no ma ho passato molte ore sul computer Sel: eh no! l'azienda cerca personale qualificatissima però se vuole posso offrigli un lavoro come insegnante macellaio (citatazione dal thread) BG: Ma scherza? Sel: Beh magari se si interessasse di Dressage di cavalli (citazione thread) BG: Ma che mi prende per il c...o? Sel: eh no guardi che per questo lavoro ci vuole attitudine alla comunicazione e mi pare che non ne abbia lei BG: ma è un'ora che parla di tutto al difuori delle qualità tecniche e poi "come fa a sapere che quello che c'è scritto sul mio curriculum è vero? (thread) Sel: Vada via scostumato, asociale, cane e porco, sudicio e ignorante in italiano e pure spocchioso e cafone un rompiballe presuntuoso. BG: ma vada via el c.... UN'ALTRO SODDISFATTO TECNICO DELLE AGENZIE INTERINALI
  • Anonimo scrive:
    Medicina e Informatica!
    Ciao,ehm...in questi giorni ho parlato con un chirurgo vascolare: conosce i vasi sanguigni del corpo umano come le sue tasche.di conseguenza un dott.ing. ecc.ecc. esperto di windows lo dovrebbe conoscere come le sue tasche....ma siete certi di cio'?...ogni esperto (con laurea & bolli) di windows ne conosce i sorgenti??nononon!!!!! le due discipline (medicina & informatica) sono PURTROPPO mooolto diverse!!!PS:io ho una laurea in filosofia ed una quasi-laurea in matematica.collaboro felicemente all'universita' dove lavoro con laureati in informatica, ingegneria, lettere, ecc.ecc.ecc. e.....chi del gruppo ha la miglior soluzione al problema, si applica!saludos!
    • Anonimo scrive:
      Re: Medicina e Informatica!

      di conseguenza un dott.ing. ecc.ecc. esperto
      di windows lo dovrebbe conoscere come le sue
      tasche.
      ...ma siete certi di cio'?
      ...ogni esperto (con laurea & bolli) di
      windows ne conosce i sorgenti??Ma cosa c'entrano le sorgenti con la conoscenza o meno di un sistema operativo?Un sistemista è tenuto a conoscere la parte dell'OS che riguarda il funzionamento e la manutenzione di esso e moltissimi sistemisti linux non conoscono il kernel ma solo la parte riguardante la programmazione a livello di shellChe ignoranza!
      nononon!!!!! le due discipline (medicina &
      informatica) sono PURTROPPO mooolto
      diverse!!!sisisisi le discipline una somiglianza c'e l'hanno che tutt'e due vengono studiate all'università.Signor quasi laureato in matematica e filosofo si vada a fare un bel giretto per le aule di Ing. Informatica e Scienze dell Inf. visto che la conosce bene le aule dell'università e vedrà quanti studenti trova.

      PS:

      io ho una laurea in filosofia ed una
      quasi-laurea in matematica.

      collaboro felicemente all'universita' dove
      lavoro con laureati in informatica,
      ingegneria, lettere, ecc.ecc.ecc. e.....chi
      del gruppo ha la miglior soluzione al
      problema, si applica!

      saludos!
      E' ALLORA? Non è che c'hai detto niente di nuovo!Certo che se è vero quello che dici, ma dai prova che quello che diceva qualche smanettone praticone era vero, che non basta avere quasi due lauree per far funzionare il cervello...Ma chissà come ho il sospetto che questi bei discorsi vengano proprio da uno che fa finta di essere laureato!Saludos o Ave che dir si voglia (?)Troll!
    • Anonimo scrive:
      Improponibile!
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao,
      ehm...
      in questi giorni ho parlato con un chirurgo
      vascolare: conosce i vasi sanguigni del
      corpo umano come le sue tasche.

      di conseguenza un dott.ing. ecc.ecc. esperto
      di windows lo dovrebbe conoscere come le sue
      tasche.
      ...ma siete certi di cio'?
      ...ogni esperto (con laurea & bolli) di
      windows ne conosce i sorgenti??Ovviamente paragonare un SO cosi' specifico (meno di 15 anni di esistenza, in cui teoria e pratica possono essere altamente discrepanti e a variazione continua) ad un apparato fisico, comune al 100% dei mammiferi del globo terraqueo e che si e' evoluto e "configurato" in milioni di anni (praticamente "immobile" come evoluzione), e' sicuramente vincente per estrarne un sillogismo tra due scienze cosi' differenti...Ci accomuna solo il fatto di dover sempre aggiornarsi, gli informatici per poter continuare a lavorare (senno' sei obsoleto, non generico...), i medici invece per specializzarsi in ambiti specifici o in nuove tecniche o terapie, applicate comunque a "sistemi" piu' che conosciuti.Non aggiungo nulla di piu', traine le conclusioni.
  • Anonimo scrive:
    Zio Bill è laureato in Informatica ?
    A me pare di no. Non vorrei sbagliare, ma la cosa mi sembra molto significativa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Zio Bill è laureato in Informatica ?
      Bill Gates e il suo socio Paul Allen comprarono il sistema operativo CP/M da un ingegnere infedele della Digital, per poi rivenderlo alla IBM con il nome DOS; possiamo dire che oltre che Bill Gates e Paul Allen probabilmente non sono laureati, non è nemmeno loro il mirabile DosEcco spiegato perchè quando si è superato il dos con windows le cose non sono andate più bene, non c'era l'ingegnere della digital a consigliarli sul da fare!:-|
      • Anonimo scrive:
        Re: Zio Bill è laureato in Informatica ?
        - Scritto da: Anonimo
        Bill Gates e il suo socio Paul Allen
        comprarono il sistema operativo CP/M da un
        ingegnere infedele della Digital, per poi
        rivenderlo alla IBM con il nome DOS;
        possiamo dire che oltre che Bill Gates e
        Paul Allen probabilmente non sono laureati,
        non è nemmeno loro il mirabile Dos
        Ecco spiegato perchè quando si è superato il
        dos con windows le cose non sono andate più
        bene, non c'era l'ingegnere della digital a
        consigliarli sul da fare!
        :-|inoltre mi autoaggiungo"Bill Gates, Paul Allen, e altri studenti di Lakeside (molti dei quali vennero poi assunti dalla Microsoft) divennero inseparabili da quel computer. Rimanevano nella stanza del computer giorno e notte, scrivendo programmi, leggendo testi e qualsiasi cosa che potesse essere utile all'apprendimento dell'informatica. E così sia Gates che gli altri studenti ebbero presto dei problemi con la facoltà. Non studiavano le altre materie, saltavano le lezioni e se ne stavano sempre in quell'aula, ma peggio di tutto, in poche settimane avevano esaurito le ore di noleggio che la scuola aveva acquistato pensando fossero più che sufficenti per tutto l'anno scolastico!" Ma pensa bill gates oggi ad un centro interinale:BG: Sono venuto per quell'annuncio di sistemistaSel: ma è laureato?BG: no ma ho passato molte ore sul computerSel: eh no! l'azienda cerca personale qualificatissimaperò se vuole posso offrigli un lavoro come insegnante macellaio (citatazione dal thread)BG: Ma scherza?Sel: Beh magari se si interessasse di Dressage di cavalli (citazione thread)BG: Ma che mi prende per il c...o?Sel: eh no guardi che per questo lavoro ci vuole attitudine alla comunicazione e mi pare che non ne abbia leiBG: ma è un'ora che parla di tutto al difuori delle qualità tecniche e poi "come fa a sapere che quello che c'è scritto sul mio curriculum è vero? (thread)Sel: Vada via scostumato, asociale, cane e porco, sudicio e ignorante in italiano e pure spocchioso e cafone un rompiballe presuntuoso.BG: ma vada via el c....:-DUN'ALTRO SODDISFATTO TECNICO DELLE AGENZIE INTERINALI
      • Anonimo scrive:
        Re: Zio Bill è laureato in Informatica ?
        Il mondo non ha saputo trovare un laureato in informatica o un ingegnere che abbia saputo fare meglio di winzoz. Forse c'e' speranza in Linus, lui è laureato?
        • Anonimo scrive:
          Re: Zio Bill è laureato in Informatica ?
          E tutti quegli smanettoni che partecipano al progetto Linux, quanti di loro sono laureati?
        • Anonimo scrive:
          Re: Zio Bill è laureato in Informatica ?
          si si è laureato è ha dato proprio la tesi sul kernel che ha inventato
  • Anonimo scrive:
    le solite ridicole questioni....
    la socialità di gruppo.... bla bla blastare con gli altri.... bla bla blastare al mondo...???Lo dobbiamo imparare da voi come si sta al mondo?Noi siamo quelli sporchi, quelli che ruttano, gli asociali,che gestiscono "però" macchine da 300 mila euro...Ma che la fate fare la gestione a gente come noi?Perchè voi... con la cabriolettè e il fuori strada non siete capaci a togliervi un dito dal &£$% !!!Per quanto riguarda l'intra-anale o l'int-estinale, molti discorsivengono da gente di quella risma lì parlano di queste cose, sembrano discorsi da puntina incantata.Se il lavaggio del cervello l'hanno fatto a voi, non vedo perchè "noi", dobbiamo credere alle favolette che queste belle aziendine interinali vi raccontano.Finirete come sono finiti altri, e idee di questo tipo.Ma quali spocchiosi, ma quali zozzoni...Discorsi ipocriti all'inverosimile per trovare giustificazioni che non ci sono.Il vero problema è la gente che ancora ci crede a questo mondo di plastica liofilizzata.Sporchi fuori noi, ma chi è davvero sporco dentro?Alle agenzie l'aruda sentenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: le solite ridicole questioni....
      Guarda che c'è un equivoco di fondo,lagestione alla gente come lei io non la faccio fare.- Scritto da: Anonimo
      la socialità di gruppo.... bla bla bla
      stare con gli altri.... bla bla bla
      stare al mondo...???
      Lo dobbiamo imparare da voi come si sta al
      mondo?
      Noi siamo quelli sporchi, quelli che
      ruttano, gli asociali,
      che gestiscono "però" macchine da 300 mila
      euro...
      Ma che la fate fare la gestione a gente come
      noi?
      Perchè voi... con la cabriolettè e il fuori
      strada
      non siete capaci a togliervi un dito dal
      &£$% !!!

      Per quanto riguarda l'intra-anale o
      l'int-estinale, molti discorsi
      vengono da gente di quella risma lì parlano
      di queste cose, sembrano discorsi da puntina
      incantata.
      Se il lavaggio del cervello l'hanno fatto a
      voi, non vedo perchè "noi", dobbiamo credere
      alle favolette che queste belle aziendine
      interinali vi raccontano.

      Finirete come sono finiti altri, e idee di
      questo tipo.
      Ma quali spocchiosi, ma quali zozzoni...
      Discorsi ipocriti all'inverosimile per
      trovare giustificazioni che non ci sono.
      Il vero problema è la gente che ancora ci
      crede a questo mondo di plastica
      liofilizzata.
      Sporchi fuori noi, ma chi è davvero sporco
      dentro?
      Alle agenzie l'aruda sentenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: le solite ridicole questioni....
        - Scritto da: Anonimo
        Guarda che c'è un equivoco di fondo,la
        gestione alla gente come lei io non la
        faccio fare.non si preoccupi che non vado certo a mangiare a casa sua
        • Anonimo scrive:
          Re: le solite ridicole questioni....
          Visto il tenore della lettera qualche Suo collegaavrebbe voluto farlo

          non si preoccupi che non vado certo a
          mangiare a casa sua
          • Anonimo scrive:
            Re: le solite ridicole questioni....
            - Scritto da: Anonimo

            Visto il tenore della lettera qualche Suo
            collega
            avrebbe voluto farlo



            non si preoccupi che non vado certo a

            mangiare a casa suaDare lo stipendio non significa andare a mangiare a casa degli altriPer quanto riguarda la lettera: ha capito in tempo che razza di aziende frequentano queste agenzie.Qui ormai l'hanno capito tutti l'unico che non l'ha capito sei proprio tuL'IT non fa per te prova con una azienda tipoPomidori s.r.l o Caciotte e mozzarelle s.p.a ti si addice meglio
          • Anonimo scrive:
            Re: le solite ridicole questioni....
            eh si...non ci sono più le aziende di una volta...adessopreendono di vendere anche i pannolini-
            Per quanto riguarda la lettera: ha capito in
            tempo che razza di aziende frequentano
            queste agenzie.
            Qui ormai l'hanno capito tutti l'unico che
            non l'ha capito sei proprio tu
            L'IT non fa per te prova con una azienda tipo
            Pomidori s.r.l o Caciotte e mozzarelle s.p.a
            ti si addice meglio
          • Anonimo scrive:
            Re: le solite ridicole questioni....
            no "preendono" di fare informatica "intendendondonesese"di pannollini
      • Anonimo scrive:
        Re: le solite ridicole questioni....

        Guarda che c'è un equivoco di fondo,la
        gestione alla gente come lei io non la
        faccio fare.io si;)e discriminazione ci pensi;)quindi

        la socialità di gruppo.... bla bla bla

        stare con gli altri.... bla bla bla

        stare al mondo...???

        Lo dobbiamo imparare da voi come si sta al

        mondo?

        Noi siamo quelli sporchi, quelli che

        ruttano, gli asociali,concordo
    • Anonimo scrive:
      Re: tutti utili nessuno indispensabile
      - Scritto da: Anonimo
      la socialità di gruppo.... bla bla bla
      stare con gli altri.... bla bla bla
      stare al mondo...???
      Lo dobbiamo imparare da voi come si sta al
      mondo?
      Noi siamo quelli sporchi, quelli che
      ruttano, gli asociali,
      che gestiscono "però" macchine da 300 mila
      euro...
      Ma che la fate fare la gestione a gente come
      noi?...
      Discorsi ipocriti all'inverosimile per
      trovare giustificazioni che non ci sono.
      Il vero problema è la gente che ancora ci
      crede a questo mondo di plastica
      liofilizzata.
      Sporchi fuori noi, ma chi è davvero sporco
      dentro?
      Alle agenzie l'arida sentenza.Sentenza: tutti utili nessuno indispensabile, quindi o sai collaborare o ti apri uno studio tuoauguri
  • Anonimo scrive:
    in ultima analisi.
    L'autore ci tiene a precisare (che gentilmente punto informatico ha regalato uno spazio al sottoscritto)Che come vedete ho ragione: L'insoddisfazione per questo tipo di lavoro in affitto, lo hanno in molti.Che siccome al colloquio c'ero io, e la selezionatrice se mai dovrebbe replicare la selezionatrice... ammesso che sappia usare un browser (scherzo ma tanto mi dicono che sono spocchioso)Che esistono sicuramente persone qualificatissime anche molto di più del sottoscrittoma ci tengo a precisare che si discuteva su certe qualità della selezione... che rimangono IMHO una vera farsa.Infine c'e parecchia gente che la pensa come me, e le risposte sono state molto chiare ed alcune durissime.Che lavoro, e che ho provato a coprire i miei tempi mortiE che infine, qualche intelligentone (sempre lo stesso credo)Quota altri colleghi, pensando di avercela con meE qui il livello di "cognizio" degli intrepidi difensori di questa "nuova occasione" delle agenzie interinaliIn ultima analisi, sconsiglio caldamente i molti colleghi che hanno o avranno tale malsana idea,di lasciar perdere... meglio una sana passeggiataAlessio
    • DPY scrive:
      Re: in ultima analisi.
      - Scritto da: Anonimo
      L'autore ci tiene a precisare (che
      gentilmente punto informatico ha regalato
      uno spazio al sottoscritto)
      Che come vedete ho ragione:
      L'insoddisfazione per questo tipo di lavoro
      in affitto, lo hanno in molti.Può essere...Non ho letto tutti i commenti e quindi è probabile che qualcosa di quello che scriverò sia stato già detto. Premetto che nella mia ditta ricopro il ruolo di sistemista , e che recentemente abbiamo cercato un collaboratore. Non ci siamo rivolti ad un'agenzia interinale in quanto ci sono altri mezzi, e non abbiamo avuto problemi nel trovare chi ci serviva.Fatto sta che trattandosi di una persona che deve fare manutenzione hard e soft presso i clienti, non ci saremmo mai sognati di prenderla in prova senza averci almeno parlato ed avere accertato le competenze possedute. Io posso supporre che, passando per un'agenzia interinale, la signorina valuti il comportamento base e non voglia né debba entrare nei meriti tecnici, il che in effetti è quello che ha affermato, quella è una valutazione che l'azienda che cerca il dipendente non può prescindere dal fare.In definitiva, non vedo dove sia tutto il dramma: visto che il sistemista definitivo che sa tutto di tutto non esiste, non è da escludere che tu sia stato scartato perché c'era altra gente non necessariamente migliore di te, ma con competenze più specifiche rispetto a quella che serviva a loro, del resto se mi arrivano 10 curriculum di altrettante persone, ne vedo uno (e uno solo) che corrisponde alle mie esigenze, lo chiamo e ne ho una impressione positiva, non è detto che debba necessariamente impegnare altro tempo per parlare anche con gli altri.Ho conosciuto tecnici bravissimi, ma impossibilitati a relazionarsi con qualunque cosa non avesse una scheda di rete (la definizione è copiata spudoratamente): di fatto questa è sempre una cosa negativa, ma se devo cercare una persona che lavori da sola o che comunque debba interagire molto poco con i clienti, posso anche passarci sopra se ha altre caratteristiche. Non posso passarci sopra se deve andare a fare interventi in giro, e in questo tipo di valutazione forse le signorine che selezionano il personale ne sanno un poco più di me. Resto del parere che i soli dettagli nascosti (i.e. come ci si muove, l'avere una valigetta oppure no, ecc ecc) non debbano essere sopravvalutati, ma dubito che siano solo quelli a comporre il giudizio.Poi è ovvio, come ci sono le aziende che scelgono con i piedi, ci sono anche le agenzie interinali che valutano con i piedi, non è da escludere che tu abbia preso proprio una di quelle, ma io mi chiedo: è proprio necessario rivolgersi ad una agenzia che è sicuramente più abituata a trattare con manodopera non specializzata?
      • Anonimo scrive:
        Re: in ultima analisi.
        vedi non ti do torto.Ma il problema non è mio...Sicuramente quello che dici tu sarà verissimo, il punto della questione è: perche se cercate personale non specializzato, cercate pure sistemisti per piattaforme risk 6000?Mi dispiace ma il discorso non tiene.Alessio
  • Anonimo scrive:
    Interinali....che dire... ma vafff...
    Alessio P Sono daccordissimo con te....Purtroppo l'interinale (al di la del titolo di studio) e' solamente una sfilata... per trovare il ragazzo carino o la ragazza carina....Spero che la situazione cambi...by laureando in informaticaps per quello che si sente punto....: IO non lo definisco un pallone gonfiato....lo definisco un ragazzo intelligente che ha fatto dei sacrifici....e adesso vorrebbe anche i suoi frutti....Cresci...
  • Anonimo scrive:
    I Tempi cambiano
    Che sia bello o meno non lo voglio giudicare però purtroppo i tempi cambiano.Ai tempi di Michelangelo l'artista poteva anche permettersi di mandare a quel paese un papa perché tanto l'artista indispensabile era lui oggi le cose sono cambiate.Oggi lavorare in questo e molti altri settori vuol dire saper fare tante cose, e queste cose stanno diventando importanti tanto quanto la propria specializzazione, bello o brutto è così.Essere esperti non basta contano molte altre cose : sapersi relazionare con gli altri, capire le esigenze della parte marketing, presentarsi bene, sapersi vendere (non in quel senso), sapersi RIvendere, sapersi aggiornare, saper parlare, saper insegnare, saper ascoltare ed un infinità di altre cose.I tempi del programmatore sporco con la birra sulla scrivania che risponde a rutti a tutte le domande ma è un genio della materia sono finiti (purtroppo).enricoP.S.La lettera pubblicata è solo uno spunto non accuso certo nessuno tantomeno lo scrivente di nulla anzi gli faccio un grande "in bocca al lupo"
    • Anonimo scrive:
      Re: I Tempi cambiano

      I tempi del programmatore sporco con la
      birra sulla scrivania che risponde a rutti a
      tutte le domande ma è un genio della materia
      sono finiti (purtroppo).Ti sbagli ... BOOOOOOORRRRRRRRRPPPPPP!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: I Tempi cambiano
        Non sai che piacere che ho nell'essermi sbagliato ... mi sembra già di ringiovanire un pochino ;-)enrico
    • Anonimo scrive:
      Re: la civiltà resta
      - Scritto da: Anonimo

      Ai tempi di Michelangelo l'artista poteva
      anche permettersi di mandare a quel paese un
      papa perché tanto l'artista indispensabile
      era lui oggi le cose sono cambiate.giusto Michelangelo poteva fare così..
      sapersi relazionare con gli altri,
      capire le esigenze della parte marketing,
      presentarsi bene, anche una volta, anzi adesso ci si da del tu, prima sempre il lei
      I tempi del programmatore sporco con la
      birra sulla scrivania che risponde a rutti a
      tutte le domande ma è un genio della materia
      sono finiti (purtroppo).ma quando mai il cliente si è fatto maltrattare?le teste calde le calma la concorrenza
      • Anonimo scrive:
        Re: la civiltà resta


        I tempi del programmatore sporco con la

        birra sulla scrivania che risponde a

        rutti a

        tutte le domande ma è un genio della

        materia

        sono finiti (purtroppo).

        ma quando mai il cliente si è fatto
        maltrattare?

        le teste calde le calma la concorrenzaIl cliente mai si è fatto maltrattare ma una volta il Programmatore (con la P maiuscola) una sua "autorità" l'aveva (parlo dei tempi del dos), entravi e comunque eri ammirato.Io comunque parlavo del rapporto fra programmatore e altre entità aziendali, non quello con il cliente ed una volta si lavorava molto più "staccati" rispetto ad oggi.Una volta i programmi dovevano funzionare oggi è più importante venderli se poi funzionano anche è meglio o mi sbaglio di molto ? Ma qui usciamo di temaenrico
        • Anonimo scrive:
          Re: la civiltà resta
          - Scritto da: Anonimo
          Io comunque parlavo del rapporto fra
          programmatore e altre entità aziendali, non
          quello con il cliente ed una volta si
          lavorava molto più "staccati" rispetto ad
          oggi.

          Una volta i programmi dovevano funzionare
          oggi è più importante venderli se poi
          funzionano anche è meglio o mi sbaglio di
          molto ? Ma qui usciamo di tema
          enrico
          ma per venderli bisogna sapersi presentare, e qui rientriamo in tema: non basta la professionalità, ci vuole anche la socialità
          • Anonimo scrive:
            Re: la civiltà resta



            ma per venderli bisogna sapersi presentare,
            e qui rientriamo in tema: non basta la
            professionalità, ci vuole anche la socialità
            Non so se la tua è una battuta sarcastica, oppure lo hai pensato veramente... se lo hai pensato veramente....appartieni alla categoria del vendo monnezza però ben confezionata... e col sorriso...Poi pure sorridere, e farmi i giochi di prestigio, me la puoi incartare ma se il programma è merda, quello è e quello restaavoglia tu a dirmi che non e' vero.....Vi hanno fatto il lavaggio del cervello....Vendere... Vendere...Vendere.... Anche l'aria...Ma vendere!sei inquietante lo sai?
          • Anonimo scrive:
            Re: la civiltà resta

            Poi pure sorridere, e farmi i giochi di
            prestigio, me la puoi incartare ma se il
            programma è merda, quello è e quello restavero, ma vedila in un altro modo. puoi avere un programma ed un programmatore buono.poi puoi averne due, tre, quattro... sono tutti buoni uguale, ma ne devi scegliere uno. come scegli?scegli quello che si "vende" meglio.se sei uno della "vecchia scuola" di programmatori che risponde a rutti, sceglierai un altro che risponde a rutti. se sei uno che vuol vivere da persona un po' più civile in modo più gradevole sceglierai secondo altri criteri meno infantilistici. tutto qui,"vendere" non vuol dire per forza impacchettare bene la merda e prendere in giro chi compra. quella è una tua visione distorta.devi scegliere tra due ristoranti, in tutti e due si mangia benissimo allo stesso prezzo. ma in uno i camerieri sono rozzi, il proprietario antipatico, le tovaglie sporche, l'altro i camerieri e proprietario sono educati e simpatici, le tovaglie pulite ecc.. tu dove vai? io al secondo. se tu vuoi comunque andare al primo... bah, fai tu. per fortuna tecnici come il primo avranno sempre meno opportunità di lavoro e finalmente moriranno di fame. coi ristoranti purtroppo il discorso è diverso.
          • Anonimo scrive:
            Re: la civiltà resta


            "vendere" non vuol dire per forza
            impacchettare bene la merda e prendere in
            giro chi compra. quella è una tua visione
            distorta.


            per fortuna tecnici come il primo avranno
            sempre meno opportunità di lavoro e
            finalmente moriranno di fame. coi
            ristoranti purtroppo il discorso è diverso.EH si guarda Richard Stallman, non mi pare che assomigli aRaz de CanNemmeno a paul newmannEppure è lì e sono trent'anni che c'èFisicamente è "brutto"Nelle sue conferenze dice cose cattiveMa lo ammirano tutti, e fidati quando ci vai a pranzo, se hai l'onore di conoscerlo, non è monsignor della Casa.Il vostro problema "comune nei venditori di fumo", che magari prendono un Fowarder Gpl, lo modificano, e poi dicono a i clienti "l'innovativo programma di e-costumer care" ce ne sono tanti... troppi Quanti ne incontro allo Smau è purtroppo anche al buon WEBBIT...Siete voi che sparirete... Quando la cultura informatica si evolvera in questo °°°ZO DI PAESE!Vendi pure mondezza col sorriso e sul piatto d'argento, e quando le aziende cominceranno ad assumere informatici e consulenti, che venno pagati (quelli seri) o almeno si comincerà a chiederli il parere, andrete tutti per strada....
  • Anonimo scrive:
    civiltà e professionalità
    - Scritto da: Anonimo


    I colloqui preliminari per vedere la socialità

    I successivi per vedere la professionalità

    Perchè i tipi difficili non li vuole

    *nessuno*

    Quelli che magari ragionano vero?
    sono i tipi difficili?
    Quelli che vi mettono in manica di mutande?
    Quelli che magari usano la propria testa
    I tipi difficili.... ma vaff....
    Spero che passa una bella legge, così ve ne
    andate a pigliare tutti....sarebbe questo il tuo modo di stare in mezzo agli altri?è meglio se lavori in remotoaddìo
  • Anonimo scrive:
    il colloquio...
    ... lo dovresti considerare come la tua valutazione sul tuo futuro capo: se non ti piace è meglio scappare a gambe levate... e se vale la proprietà transitiva... se i tuoi futuri capi hanno fatto fare il colloquio a una tipa del genere è meglio se non li hai incontrati!
    • Anonimo scrive:
      Re: il colloquio...
      - Scritto da: Anonimo
      ... lo dovresti considerare come la tua
      valutazione sul tuo futuro capo: se non ti
      piace è meglio scappare a gambe levate... e
      se vale la proprietà transitiva... se i tuoi
      futuri capi hanno fatto fare il colloquio a
      una tipa del genere è meglio se non li hai
      incontrati!.....perchè non avrebbero preso uno che non sa stare in mezzo agli altri, tanto è vero che ancora nessuno ti ha assunto
      • Anonimo scrive:
        Re: il colloquio...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ... lo dovresti considerare come la tua

        valutazione sul tuo futuro capo: se non ti

        piace è meglio scappare a gambe levate...
        e

        se vale la proprietà transitiva... se i
        tuoi

        futuri capi hanno fatto fare il colloquio
        a

        una tipa del genere è meglio se non li hai

        incontrati!

        .....perchè non avrebbero preso uno che non
        sa stare in mezzo agli altri,

        tanto è vero che ancora nessuno ti ha assuntoLa tua presunzione è eccezionale: infatti SONO assunto come programmatore!
        • Anonimo scrive:
          Re: il colloquio...




          tanto è vero che ancora nessuno ti ha
          assunto

          La tua presunzione è eccezionale: infatti
          SONO assunto come programmatore!come sopra io lavoro come consulente privato, lavoro poco vabbè mi accontento... ma non ti preoccupare che non aspetto che la "manna dal cielo" che vuoi fa? Alessio
          • Anonimo scrive:
            Re: al prossimo colloquio...
            - Scritto da: Anonimo







            tanto è vero che ancora nessuno ti ha

            assunto



            La tua presunzione è eccezionale: infatti

            SONO assunto come programmatore!

            come sopra io lavoro come consulente
            privato, lavoro poco vabbè mi accontento...
            ma non ti preoccupare che non aspetto che
            la "manna dal cielo" che vuoi fa?
            Alessioalla prossima selezione mostra affabiltà oltre a professionalità, più carte giochi , più possibilità avrai di vincere...cmq auguri.......
        • Anonimo scrive:
          Re: senza colloquio
          - Scritto da: Anonimo

          La tua presunzione è eccezionale: infatti
          SONO assunto come programmatore!è che con tutti questi anonimi mi sono confuso, resta cmq che dovresti programmarti anche la socialità......
  • Anonimo scrive:
    Caro Alessio ...
    ... grazie per aver riportato la tua esperienza. Credo sia chiaro per tutti che, durante un colloquio, non è proprio il caso di mettersi a "fare storie", e meno che mai mettersi a offendere il selezionatore. La tua innocente domandina "come fa a sapere che il mio curriculum è veritiero" equivale ad un bel "ma lei sa cosa sta facendo?" del tutto gratuito, inutile e probabilmene offensivo. La persona è già stata gentile a non risponderti a tono, visto che stavi mettendo in dubbio le SUE capacità professionali mentre era lei a dover valutare le TUE. Le regole contano sempre, anche se ti sembrano ingiuste. Pensa all'università: avresti mai chiesto all'assistente che ti esaminava se per caso era laureato?
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Alessio ...
      - Scritto da: Anonimo
      ... grazie per aver riportato la tua
      esperienza. Credo sia chiaro per tutti che,
      durante un colloquio, non è proprio il caso
      di mettersi a "fare storie", e meno che mai
      mettersi a offendere il selezionatore. La
      tua innocente domandina "come fa a sapere
      che il mio curriculum è veritiero" equivale
      ad un bel "ma lei sa cosa sta facendo?" del
      tutto gratuito, inutile e probabilmene
      offensivo. La persona è già stata gentile a
      non risponderti a tono, visto che stavi
      mettendo in dubbio le SUE capacità
      professionali mentre era lei a dover
      valutare le TUE. Ti posso assicurare che può sembrare offesiva ma non è mai stata maligna volonta di prenderla per i fondelli... forse la curiosità uccise il gatto...tra parentesi, mi ha chiesto di fargli delle domande e io, una domanda feci....Non è per far polemiche steriliMa se uno pensa che abbia dato "sotto rigo" dell'incompetente per una banale domanda, sembrerebbe un tantino con la coda di paglia! Chi come me aveva avuto altre esperienze di colloquio (tipo terzo grado: cos'è uno striping, qual'e il raid migliore... cosè un filtro) e vedersi tutto ad un altro gente sorridente che parla del dressage dei cavalli e di colloqui "out of mind" di quello che fino a tre anni fa era norma per candidato (chieda in giro se non mi crede), mah sembra davvero fuori posto (La prenda come inesperienza mista a diffidenza, non ad un ironico sberleffo)Rimango "saccentemente" e "boriosamente" (come probabilmente alcuni di queste persone sotto anonimato che difendono questa "new work idea" magari perchè ci campano) in serissimi dubbi sulla "piacevole e importante" esperienza.Le risposte datemi? Se le vada a vedere di quell'altro signore che molto coraggiosamente sotto anonimato, definiva idee (mi permetta) poche ma assai confuse, sul funzionamento di queste agenzie.P.S. Ho imparato molto! non fare troppe domande... anche se sa la mia famiglia, la vita, mi ha insegnato a ragionare con la mia testa... anche quella sarà diventata una cosa "boriosa" e "saccente". Ho un serio problema che più vado avanti è più capisco, quel tot di ""diplomazia"", che molti hanno qui.Distinti Saluti.Alessio
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Alessio ...
        Veramente sei sotto anonimato anche tePippus (o Alessio che sia)
        coraggiosamente sotto anonimato, definiva
        idee (mi permetta) poche ma assai confuse,
        sul funzionamento di queste agenzie.
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro Alessio ...
          - Scritto da: Anonimo
          Veramente sei sotto anonimato anche te
          Pippus (o Alessio che sia)se chiede che la P è del mio cognome alla redazione le risponderanno che fa parte del mio cognome...io sono a sua disposizione anche di persona è non ho pauraapproposito Lei l'iniziale del mio cognome e il nome lo sa...e lei come si chiama?
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...
            I dati anagrafici o si scrivono o si rimaneanonimi.Lei ha scelto di restare anonimo.Guardi che è Lei che dichiara di non esserlo mica io.Pippus C
            se chiede che la P è del mio cognome alla
            redazione le risponderanno che fa parte del
            mio cognome...
            io sono a sua disposizione anche di persona
            è non ho paura
            approposito Lei l'iniziale del mio cognome e
            il nome lo sa...
            e lei come si chiama?
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...
            - Scritto da: Anonimo
            I dati anagrafici o si scrivono o si rimane
            anonimi.Lei ha scelto di restare anonimo.
            Guardi che è Lei che dichiara di non esserlo
            mica io.
            Pippus C

            se chiede che la P è del mio cognome alla

            redazione le risponderanno che fa parte
            del

            mio cognome...

            io sono a sua disposizione anche di
            persona

            è non ho paura

            approposito Lei l'iniziale del mio
            cognome e

            il nome lo sa...

            e lei come si chiama?Appunto... C.V.D!CmqSe la redazione volesse delucidazioni l'email c'e l'hanno e rimango a loro disposizione.Io mi prendo la responsabilità di quello che dico visto possono sapere chi sono e Lei...Si vabbè pure io che mi ci metto a discutere!
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...
            Abbiamo finalmente appurato che io e Leisiamo anonimi e tali vogliamo restare.Pippus C.
            Appunto... C.V.D!
            Cmq
            Se la redazione volesse delucidazioni
            l'email c'e l'hanno e rimango a loro
            disposizione.
            Io mi prendo la responsabilità di quello che
            dico visto possono sapere chi sono e Lei...
            Si vabbè pure io che mi ci metto a discutere!
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Alessio ...
        Se posso dare la mia opinione, credo che Alessio abbia avuto delle aspettative sbagliate. Chi gestisce o lavora in un'agenzia interinale non può essere esperto di tutto. Forse, mi direste, potrebbe rivolgersi a professionisti del settore per i colluqui relativi a qual settore, ma io obietterei: voi accettereste di fare questi colloqui (come esaminatori)? Se siete 'veramente' professionisti non credo, visti anche i costi di una figura di questo tipo. (Secondo voi l'agenzia paga fior di milioni per gli esaminatori?)Comunque, senza vole polemizzare, per quello che capisco del mercato (poco ma finora sufficiente), le persone competenti sono molto poco utili se non sanno lavorare in gruppi e quindi se non hanno un 'carattere' opportuno. Un dio nel suo lavoro serve ben poco se non si integra nell'azienda. Credo questa sia la logica primaria di scelta, ecco perchè un'esperto all'inizio non serve neanche. A me il primo colloquio non lo ha MAI fatto un'esperto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro Alessio ...
          - Scritto da: Anonimo
          Se posso dare la mia opinione, credo che
          Alessio abbia avuto delle aspettative
          sbagliate. Chi gestisce o lavora in
          un'agenzia interinale non può essere esperto
          di tutto. Forse, mi direste, potrebbe
          rivolgersi a professionisti del settore per
          i colluqui relativi a qual settore, ma io
          obietterei: voi accettereste di fare questi
          colloqui (come esaminatori)? Se siete
          'veramente' professionisti non credo, visti
          anche i costi di una figura di questo tipo.
          (Secondo voi l'agenzia paga fior di milioni
          per gli esaminatori?)Mi dispiace contraddirla, ma la quasi totalità delle aziende per cui o lavorato o per cui non ho lavorato erano persone qualificatissime.Mi dispiace ma io mi ritengo veramente un "professionista", essere professionsti non significa guadagnare decine di milioni al mese, significa amare il proprio lavoro, significa essere persone che ci tengono al proprio lavoro, e che riescono ad avere anche è sopratutto la capacità di migliorarsi, e di fare mea culpa, ma sopratutto di imparare consigli da "professionisti" più esperti.Mi offra un lavoro come esaminatore e ci vengo, e molti come me ci verrebbero, dopo questa crisi.L'atteggiamento demagogico, dei discorsi non risolve ancora una volta il problema... Ma magari fossi stato selezionato da un collega che ne sapeva più, di me... probabilmente, magari sarei incappato in qualche orrorone, ma le posso assicurare che pur non idoneo... gli avrei volentieri offerto il caffè, perchè io rispetto chi ne sa più di me è e sara inestinguibile...di quanto Lei giudichi probabilmente i miei colleghi.Per quanto riguarda le spese o i costi, le posso assicurare che con uno stipendio normale e con un contratto degno del nome, quanti candidati esaminatori si presenterebbero!Basterebbe solamente fare dei corsi a questi "esaminatori" e specializzarli ad esempio nella ricerca e alla candidatura di personale tecnico... ma queste cose per questo tipo di azienda sono fantascienza alla Star Trek... Meglio prendere uno qualsiasi e fargli fare tutto... Quale serietà!
          Comunque, senza vole polemizzare, per quello
          che capisco del mercato (poco ma finora
          sufficiente), le persone competenti sono
          molto poco utili se non sanno lavorare in
          gruppi e quindi se non hanno un 'carattere'
          opportuno. Un dio nel suo lavoro serve ben
          poco se non si integra nell'azienda. Credo
          questa sia la logica primaria di scelta,
          ecco perchè un'esperto all'inizio non serve
          neanche. A me il primo colloquio non lo ha
          MAI fatto un'esperto.Ma senta il mio attuale datore, almeno che sia un "asociale" pure lui, mi ritiene più che idoneo, e siccome non è uno stupido, lui vuole uno che stia davanti a server, e che se succede qualcosa, reagire tempestivamente, che sia simpatico o che gli racconti le barzellette, non gliene frega un piffero! Perchè ragiona da persona intelligente: e pensa al bene dei suoi server e dei clienti, e conosce le fisime dei sistemisti. Purtroppo essendo persona seria, si trova in difficoltà e ha dovuto, per evitare di chiudere bottega, un discorso, che ho ritenuto giusto, e come risultato logico, non potendo avere quello che avevo prima, bisogna arrangiarsi.Questi discorsi mi dispiace ma li fanno proprio chi non sa con chi si ha a che fare, e le posso assicurare che dentro ad un C.E.D o a una stanza piena di server, c'è poco da socializzare... ma l'ha mai visto un CED? Ma sa di quello che parlo? Forma senza sostanza... questi discorsi... come qualcuno ha già fatto notare.La simpatia e la relazione, se centra può centrarci, col collega che imprecando cerca di far funzionare un server, Una dote fondamentale non trova?Invece di giudicarci come spocchiosi saccentoni, cominciate a cercare un tantino (mica tanto) a capire cosa sia un sistemista, e che razza di vita fa.... Teledrin 4 di notte crash generale... macchinetta.... strada... chiavi... entri... riavvio... riparte tutto.... riprendere macchina... riandare a dormire... sfanculare il server....Ma questi sono discorsi "sterili" per chi o non vuole o non gliene importa un piffero, è tratta la gente come pezzette da piedi.A proposito di spocchiosità, non le dico che razza di persona mi sono trovato davanti... se vuole privatamente se la va a vedere questa professionale ragazza, con stivali di cuoio da 2 milioni e camicetta firmata... così giudicherà personalmente, ma ho il "forte" sospetto, che lei sappia già tutto e questi discorsi siano per difendere, il carrozzone.....Distinti SalutiAlessio P.
    • Anonimo scrive:
      Re: Caro Alessio ...riflessioni
      Ma perchè quando quoto cercando di spiegare i motivi secondo me erronei?Non mi risponde nessuno?Che strano... alla professionalità e alla ricerca di personale selezionatore tecnico.....silenzio!Sulla questione basso profilo, però poi va alla ricerca di sistemisti che vadano all'estero (U.S.A) e che conoscano piattaforme Risk 6000...silenzio!La problematica secondo me si sviluppa su un unica questione... quando la gente fa discorsi pratici sulla sostanza dei fatti e non sulla forma, nessuno ribatteStrano assai davveroQuando qualcuno cerca di ribattere con discorsi seri...silenzio!Questo fa davvero riflettere "sulle profonde riflessioni", di chi come ho detto...scrive per tirare avanti il bel carrozzone che possiede.Alessio
      • Anonimo scrive:
        Re: Caro Alessio ...riflessioni
        - Scritto da: Anonimo
        Che strano... alla professionalità e alla
        ricerca di personale selezionatore
        tecnico.....silenzio!Te l'hanno scritto 10000 volte: il primo colloquio presso un'agenzia molto spesso non e' di tipo tecnico (si filtrano i rompiballe).Se la capisci, bene, se no amen...
        Sulla questione basso profilo, però poi va
        alla ricerca di sistemisti che vadano
        all'estero (U.S.A) e che conoscano
        piattaforme Risk 6000...silenzio!Forse perche' non sei neppure in grado di descrivere quello che e' successo in maniera chiara.La storia di richieste di sistemisti che vanno all'estero e conoscono i Risc (!) 6000 nell'articolo non viene menzionata... Guarda...piu' leggo e piu' mi chiedo come mai hanno pubblicato la tua storia...
        • Anonimo scrive:
          Re: Caro Alessio ...riflessioni

          Te l'hanno scritto 10000 volte: il primo
          colloquio presso un'agenzia molto spesso non
          e' di tipo tecnico (si filtrano i
          rompiballe).
          Se la capisci, bene, se no amen...Ma guarda più ci penso perchè perdo tempo io a quotartiperchè ti sfuggono nozioni fondamentali che appartengono alla logica. Inutile anche se te lo mettessi a forza nella scatola cranica!

          Forse perche' non sei neppure in grado di
          descrivere quello che e' successo in maniera
          chiara.
          La storia di richieste di sistemisti che
          vanno all'estero e conoscono i Risc (!) 6000
          nell'articolo non viene menzionata...Non potevo ammorbare tutti quanti con questioni che sono relative a me e non generali, se ci tieni a saperlo cercavano sistemisti unix con quelle caratteristiche... alla faccia del basso profilo... Ma non faccio discussioni con personaggi della tua "risma"
          Guarda...piu' leggo e piu' mi chiedo come
          mai hanno pubblicato la tua storia...Probabilmente per mettere in guardia e aprire gli occhi a chi crede a Babbo Natale, La befana, il topino dei denti e alle aziende che chiedono personale tecnico interinale.Concludo perchè oltre tutto sei anche palesemente noioso e neanche tu pari brillare fulgidamente con tuoi pensieri.Alessio
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...riflessioni
            ps non RISC (come giustamente si definiscono)ma RISK(il riskio di lavorare presso tale azienda)
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...riflessioni
            - Scritto da: Anonimo[...]
            Ma guarda più ci penso perchè perdo tempo io
            a quotarti
            perchè ti sfuggono nozioni fondamentali che
            appartengono alla logica. Inutile anche se
            te lo mettessi a forza nella scatola cranica

            !ROTFL...be' se questo e' il tipo di dialogo che si puo' avere con te, penso che tu debba aspettarti delle difficolta', in futuro. 8)[...]
            Non potevo ammorbare tutti quanti con
            questioni che sono relative a me e non
            generali, Probabilmente ti sfugge che il fatto che in una agenzia interinale facessero richiesta di un alto profilo e' _l'unica_ cosa interessante di tutta la vicenda.Dall'articolo non si capisce che cercavano un sistemista con quelle caratteristiche.
            Ma non faccio discussioni con
            personaggi della tua "risma"ROTFL... 8)
            Probabilmente per mettere in guardia e
            aprire gli occhi a chi crede a Babbo Natale,
            La befana, il topino dei denti e alle
            aziende che chiedono personale tecnico
            interinale.A be'... ce ne sono altri? ;)
            Concludo perchè oltre tutto sei anche
            palesemente noioso e neanche tu pari
            brillare fulgidamente con tuoi pensieri.Non se dal vivo sei come da 'remoto', ma se e' cosi' mi dispiace per te.Buona fortuna... che ne hai proprio bisogno!
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...riflessioni

            Probabilmente ti sfugge che il fatto che in
            una agenzia interinale facessero richiesta
            di un alto profilo e' _l'unica_ cosa
            interessante di tutta la vicenda.
            Dall'articolo non si capisce che cercavano
            un sistemista con quelle caratteristiche.L'unica cosa che finalmente hai capito dopo 235 postAh si sei.. proprio intelligente! l'ho scritto più volte, in alcuni post peccato che tu legga solo i tuoi.Per quanto riguarda la buona fortuna.. dal modo che ti esprimi e dai tuoi atteggiamenti ti auguro ancora più fortunaChi parla in questi modi, ne ha davvero ma davvero bisognoP.S. Hai imparato pure ad usare il Rotfl, vedi che quando uno come te frequenta portali con persone preparate, impara qualcosa?:-D
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...riflessioni
            - Scritto da: Anonimo[...]
            L'unica cosa che finalmente hai capito dopo
            235 post
            Ah si sei.. proprio intelligente! l'ho
            scritto più volte, in alcuni post peccato
            che tu legga solo i tuoi.Evidentemente non ci arrivi, nonostante la tua del tutto ingiustificata supponenza. Quindi te lo scrivo con paroline semplici: l'unica cosa che l'articolo avrebbe dovuto sottolineare e' che in una agenzia interinale hanno richiesto un profilo IT di alto livello.Tutto il resto non ha la minima importanza e non e' certo degno di pubblicazione.
            Per quanto riguarda la buona fortuna.. dal
            modo che ti esprimi e dai tuoi atteggiamenti
            ti auguro ancora più fortunaTi ringrazio. Ora non serve, ma chi puo' mai dire...[...]
            P.S.
            Hai imparato pure ad usare il Rotfl, vedi
            che quando uno come te frequenta portali con
            persone preparate, impara qualcosa?
            :-DContinua cosi', paparino, e le offerte di lavoro pioveranno... ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: Caro Alessio ...riflessioni
            un profilo IT di
            alto livello.
            Tutto il resto non ha la minima importanza e
            non e' certo degno di pubblicazione.E chi sei il caporedattore o il direttore?Ma qui dentro vogliono tutti fare il lavoro degli altri?

            Continua cosi', paparino, e le offerte di
            lavoro pioveranno... ;)Vedi ormai credo proprio che tu sia la prova vivente che l'intelligenza non si vende al mercato....Aspe ripeto e segui il labialeI-O L-A-V-O-R-O N-O-N C-O-M-E P-R-I-M-A M-A L-A-V-O-R-Oma mi chiedo che ci parlo a fare con un troll?
  • Anonimo scrive:
    Ed e' solo l'inizio !
    Avendo avuto la stessa Tua esperienza (non sono un tecnico -area informatica tutt'altro) con le agenzie interinali , non me la sento di dare la colpa alle selezionatrici che per dir la verita' forse lavorano gratis semi-gratis per le agenzie.In realta' se aspetti l'agenzia, anche se oramai sono l'unico riferimento in italia, il lavoro non lo trovarai mai in quanto x loro sei gia' "vecchio", e l'aver cambiato diversi lavori non Ti fa apparire flessibile ma poco "solido".Il problema che per ora e' serio e diventera' sempre piu' serio e' che un 30enne ha gia' difficolta' ora a trovare lavoro figuriamoci quando avra' 40-50 anni.L'unica "scappatoia" sara' quella di lavorare in co.co.co ( se va bene) e di partita IVA , ma detto cio' addio pensione e addio sanità , in breve se sei ammalato ciccia non ti danno nemmeno la minestrina calda per sopravvivere e i co.co.co. avranno una pensione (se ci arrivano) di 250Euro al mese.Ciao
  • Anonimo scrive:
    NON CI LAVORATE PER LE AGENZIE INTERINAL
    Quando mi hanno proposto euro 850 netti al mese come interinale (sono MCSA,MCSE W2K e CCNA)mi hanno detto che era adatto alle mie conoscenze e non essendo laureato (solo diplomato) non potevo sperare di avere di più!!Inoltre ha rimarcato che il lavoro era per ben 3 MESI DI SEGUITO!!! UN OCCASIONE!!!E gli altri nove vivo di ARIA?Gli ho risposto che sarei andato al lavorare al bar sotto casa mia e avrei guadagnato molto di più!Ora lavoro in Part. IVA e guadagno decisamente in maniera decente!NGK
  • Anonimo scrive:
    forma and sostanza non vs sostanza

    quando capirai che la forma conta quanto la
    sostanza allora potrai essere anche tu un
    product *manager*, altrimenti resterai un
    producer
    bye
    Forma vs. Sostanza, interessante.... Forma AND sostanza NON vs sostanza, proprio non vuoi capire...Ma a una selezionatrice di 20 anni, digiuna di informatica e poco interessata al bene dell'azienda in questione perchè esterna, e che magari lavora in precariato, CHE COSA LE RACCONTO? L'unica cosa che posso fare per convincerla a segnalarmi a un'azienda, è portarmela a letto. E non vuoi capire che il primo colloquio è per vedere la compatibilità della persona con gli altri.I successivi per vedere la professionalitàPerchè i tipi difficili non li vuole *nessuno*
    • Anonimo scrive:
      Re: forma and sostanza non vs sostanza

      I successivi per vedere la professionalità
      Perchè i tipi difficili non li vuole
      *nessuno*Quelli che magari ragionano vero? sono i tipi difficili?Quelli che vi mettono in manica di mutande?Quelli che magari usano la propria testaI tipi difficili.... ma vaff....Spero che passa una bella legge, così ve ne andate a pigliare tutti....
      • Anonimo scrive:
        Re: forma and sostanza non vs sostanza
        - Scritto da: Anonimo



        I successivi per vedere la professionalità

        Perchè i tipi difficili non li vuole

        *nessuno*

        Quelli che magari ragionano vero?
        sono i tipi difficili?
        Quelli che vi mettono in manica di mutande?scusa, perché mai se io, informatico, ragiono allora devo mettere in manica di mutande qualcuno?da dove viene tutta questa tua smania di competitività? cosa devi dimostrare? che anche se sei brutto e foruncoloso e non rimorchi perchè hai passato anni sui libri però sei indispensabile anche tu e più degli altri? di quali offese ti devi vendicare?se io informatico ragiono è per far lavorare meglio i miei colleghi, non per far vedere che sono più intelligente di loro (anche se lo fossi).tu metti in mutande qualcuno quando si parla di informatica? stai pur tranquillo che qualcun altro può mettere in mutande te in qualsiasi altro argomento.non sei centrale, sei una delle ruote del carro. non la prima, non l'ultima. senza te non si va avanti (forse) ma senza contabili, senza commerciali, senza operai, senza la donnina che ti tiene pulita la scrivania e il cesso nemmeno.lavorare a fianco di gente come te dev'essere una vera scocciatura. c'è gente che sa fare il tuo stesso lavoro allo stesso livello qualitativo ma non fa tanto il frustrato in cerca di vendette sociali.
        • Anonimo scrive:
          Re: forma and sostanza non vs sostanza
          bravo ma la mia paura è che tu non sia un informatico...Perchè ci trattate come le pezze, ma quando vi si "rompe" come dite voi il portatile, e ovviamente non lo sapete far ripartire "il pianto greco si spreca": perfavore... corri che ho la mia ultima relazione... aiutoche ipocrisia!
    • Anonimo scrive:
      Re: forma and sostanza non vs sostanza
      Sono quello che hai quotato, e della "forma vs sostanza" ;) ti spiego un po' il mio pensiero.
      Forma AND sostanza NON vs sostanza,
      proprio
      non vuoi capire...E' naturale che se ci sono tutte e due è meglio e il lavoratore vale di più. Quello di cui stavamo parlando è l'agenzia che ti fa il colloquio, la modalità con cui viene fatto e con che personale. Ma forma AND sostanza vale anche per il personale esaminatore, mica solo per gli esaminandi. Proprio io nel post dicevo che il colloquio dipende anche dall'interlocutore, e l'esempio dell'articolo, una 19enne poco esperta e poco pratica del settore ICT, è il tipico esempio di Forma AND NOT sostanza. L'esempio del tech staff invece è di solito (non sempre) un tipico "sostanza senza forma". Quindi, "forma vs sostanza" come dicevo io è giusto, in quanto i colloqui per appurare ciascuna, sono diversi, con costi e personale MOLTO diversi, e soprattutto con offerta di lavoro diverse: secondo te ci sono più persone "giovani dinamiche e propense al lavoro di gruppo" o "sistemisti junior con 3 anni di esperienza certificabile"? (esempi fatti alla CZ)
      E non vuoi capire che il primo colloquio è
      per vedere la compatibilità della persona
      con gli altri.Io potrei dire che sei tu a non capire che il primo passaggio è ESTERNO, e dato che è basato sulla forma è fondamentalmente sbagliato, in mia opinione. Ripeto, quell'esaminatrice appartiene a un'agenzia interinale, probabilmente lavora in precariato, è esterna all'azienda, il bene che le interessa non è nè il tuo, nè quello dell'azienda, ma il proprio e quello dell'agenzia interinale. Ad esempio, potrebbe fare perdere all'azienda richiedente un lavoratore esperto, e che ha voglia e passione di lavorare, magari perchè non sa abbinare bene la cravatta al vestito o perchè ha candidamente confessato di leggere fumetti.
      I successivi per vedere la professionalità
      Perchè i tipi difficili non li vuole
      *nessuno*La vita è fatta di compromessi (TM Magnum ;). Non credere che le aziende ragionino secondo cuore, e neanche secondo cervello. Ragionano col portafogli. In un ambito in cui i professionisti abbondano e non sono molto diversificate tra loro, sceglierei anch'io di fare prima un colloquio sulla forma e basta, ma nella "vita reale" non mi viene in mente nulla di questo genere. Forse i classici ingegneri appena laureati che si assumono per un anno e poi se ne licenzia il 90%, per risparmiare (modello Telecom), ma siamo ai limiti del lavoro tecnico.Se vuoi verificare da te, compra il giovedì della Repubblica, dove ci sono gli annunci di lavoro. Vedrai che per i lavori più tecnici o per personale esperto troverai direttamente l'ufficio dell'azienda da contattare, per i generici "programmatori Visual-C e C#" o per "contratti formazione" le agenzie.Ciaps.
      • Anonimo scrive:
        Re: riprogrammarsi prego
        - Scritto da: Anonimo
        In un ambito in
        cui i professionisti abbondano e non sono
        molto diversificate tra loro, sceglierei
        anch'io di fare prima un colloquio sulla
        forma e basta, ma nella "vita reale" non mi
        viene in mente nulla di questo genere. forma e basta?ho detto forma *e* sostanzatu insisti o forma o sostanzacome ti ho detto in altro post se sei programmatore riprogrammati la socialità................
        • Anonimo scrive:
          Re: riprogrammarsi prego


          come ti ho detto in altro post
          se sei programmatore riprogrammati la
          socialità................Parli a vanvera quello che ha detto il commento precendete ti dovrebbe azzittare ma siccome voi "venditori di fumo" (quello che probabilmente abita esclusivamente nelle parti alte dei lobi parietali), cercate un confronto dove i fatti parlano da sè,Guarda ora ti faccio contentoClap Clap...Aspp'èè che ti prrrndo pure il gellattinno"! Guh!
        • Anonimo scrive:
          Re: riprogrammarsi prego
          - Scritto da: Anonimo

          1)Le aziende devono assumere personale
          qualificato.
          2)Lo possono cercare tramite agenzia o
          tramite i loro uffici.
          3)Se lo cercano tramite agenzia interinale,
          e loro verificano solo la forma, l'agenzia
          forse non arriva a vedere quelli con la
          sostanza. Ma spendono meno.
          4)Se lo cercano tramite uffici interni,
          possono essere tecnici o impiegati.
          5a)Se sono solo tecnici si va probabilmente
          solo sulla sostanza. *i fatti dimostrano che conta, eccome, la forma*
          5b)Se sono impiegati, vorranno vedere tutte
          e due e vedranno i compromessi in termini di
          soldi. Però loro tengono alla loro azienda,
          e non manderanno via uno solo perchè ha la
          cravatta stonata. *ma se si rapporta male con gli altri si, il lavoro ne risente*
          • Anonimo scrive:
            Re: riprogrammarsi prego

            *ma se si rapporta male con gli altri si, il
            lavoro ne risente*Mai visto un cretino così convinto delle sue idee complimenti meriti il cretino d'oro 2003anche se mi Xano tu rimani rimarrai e sei un povero cretino
  • Anonimo scrive:
    Re: Professionisti IT... interinali?
    Cortesissimo Alessio P.,la situazione è la medesima per chi si trova a cercare, come me, lavoro con una laurea in lingue straniere. Mi è stato detto di tutto, perfino che il mio curriculum è troppo ricco oppure che non sapevano dove collocarmi e quasi sempre mi sono trovata a confrontarmi con personale giovane, arrogante e non preparato alla selezione. Il colmo è stato quando una agenzia mi ha fatto telefonicamente gli auguri di buon compleanno e aveva affisso sulla propria vetrina la richiesta di una laureata in lingue.Non so, onestamente, cosa pensare di queste agenzie, ma viene alla mente la stessa o peggiore politica che è stata usata dalle cooperative: tocca sempre pagare un "pizzo" legale per poter lavorare, sottopagati!, anche un solo mese (quota sociale o subappalto di lavoro). Come direbbe Murphy: "Se le cose vanno male, sta' sicuro che possono andare peggio" Cordiali saluti.Artemides
    • Anonimo scrive:
      Re: Professionisti IT... interinali?
      Carissima Arthemides hai ragione...Come mi vedi mi sono autosilenziato, ho detto due parole due e mi hanno dato: dello spocchioso, del saccente del presuntuoso, chissa' quante altre ne avrebbero se non stavo zitto...Cosa ti devo dire?Accetto anche le critiche perchè nessuno è perfetto e in primis il sottoscritto....Come avrai notato ho cercato di controbattere educatamente a certi ragionamenti, diciamo così "guidati" da una certa malafede (giudizio personale)Ti dicono che sono affrettato, okey lo sarò pure...sono un'asociale... va bene.......Però quando mi si piglia per i fondelli... non mi piace!Cerchi personale... specializzato e poi dici di non volerlo piu, e nei discorsi francamente assai contradditori che ho controbattuto, ma l'unica risposta sono state aggettivazione di tutti i tipi nei confronti di tutti i tipi.come si dice cornuti e mazziatiIn bocca al lupo!Anche a teCordialissimi Saluti Alessio
    • Anonimo scrive:
      Re: Professionisti IT... errata corrige
      ps aggingo scusami per lo scombussolamento dell italiano, causa forte scoramento ma davvero forse non ho capito proprio nulla.... :-)
  • Anonimo scrive:
    AGENZIE INTRA-ANALI
    Come da Titolo...
  • Anonimo scrive:
    Il bello è ...
    Il bello che leggendo questi posto sono tutti gran tecnici al fulmicotone tutta gente che ti smonta e ti rimonta tutto in tre minuti o meno beati loro ... ....
  • Anonimo scrive:
    Come funziona un colloquio
    Premesso: non amo assolutamente le agenzie interinali, e critico questo metodo di "flessibilità del lavoro".Posto: sono studente di psicologia del lavoro (in dirittura di arrivo) e webmaster di www.psicologiadellavoro.com.Un colloquio preliminare molto raramente si basa su caratteristiche inerenti il lavoro in senso stretto (non si chiede a un sistemista come funziona il kernel di linux o a un promotore finanziario come funzionano le leve sui covered warrant, o ad un operaio come programmare il controllo numerico o a uno chef come preparare la paella).Per quanto, per correttezza, il selezionatore dovrebbe avere conscenze GENERALI sulle conoscenze necessarie per il lavoro richiesto. Si va però a valutare, solitamente, la capacità di lavorare in gruppo (dalla lettera traspare al contrario un'alta centralità su di sé, cosa poco gradita ai selezionatori), la motivazione, la disponibilità di rivedere le proprie conoscenze con la capacità di apprendimento e così via. Si investiga, cioè, sulle caratteristiche disposizionali, perchè un soggetto può avere una competenza paurosa, ma non essere in grado di relazionarsi. Molto meglio due persone che non conoscono ma sanon apprendere, si "sbattono", si relazionano etc etc, piuttosto che il superesperto che guai se lo critichi, insomma...per questo - suppongo - la "giovane selezionatrice" non ha fatto domande su come si configura un server unix, demandando le conoscenze tecniche all'azienda committente in cerca di lavoro.Daniele
    • Anonimo scrive:
      Re: Come funziona un colloquio
      ma dai daniè!Sarai pure psicologo, ma come vedi è l'atteggiamento molto comunque qua dentro!Pure io sono degli asociali, però sinceramente ammettilo, che molte di questi atteggiamenti, sono buffonate per buttarti fuori!A me una volta mi hanno risposto: mi dispiace lei è troppo qualificato?Cosa cosa? Guagliò ma che mi stai piglià per i fondelli?Ma come i vulite i tecnici... poco qualificati, molto qualificatiMa allanime e chi vestramuorte!L'ho pensato: ma so stato zitto, stavolta nell'intervento si può dire evviva la sincerità!Almeno quellocomunque uaglio' che Dio te la manni buona, e senza mutande!
      • Anonimo scrive:
        Re: Come funziona un colloquio
        colloqui alla McKinsey? sarai mica dario!- Scritto da: Anonimo
        ma dai daniè!
        Sarai pure psicologo, ma come vedi è
        l'atteggiamento molto comunque qua dentro!
        Pure io sono degli asociali, però
        sinceramente ammettilo, che molte di questi
        atteggiamenti, sono buffonate per buttarti
        fuori!
        A me una volta mi hanno risposto: mi
        dispiace lei è troppo qualificato?
        Cosa cosa? Guagliò ma che mi stai piglià per
        i fondelli?
        Ma come i vulite i tecnici... poco
        qualificati, molto qualificati
        Ma allanime e chi vestramuorte!
        L'ho pensato: ma so stato zitto, stavolta
        nell'intervento si può dire evviva la
        sincerità!
        Almeno quello
        comunque uaglio' che Dio te la manni buona,
        e senza mutande!
      • Anonimo scrive:
        Re: Come funziona un colloquio
        - Scritto da: Anonimo
        ma dai daniè!
        Sarai pure psicologo, ma come vedi è
        l'atteggiamento molto comunque qua dentro!
        Pure io sono degli asociali, però
        sinceramente ammettilo, che molte di questi
        atteggiamenti, sono buffonate per buttarti
        fuori!
        A me una volta mi hanno risposto: mi
        dispiace lei è troppo qualificato?
        Cosa cosa? Guagliò ma che mi stai piglià per
        i fondelli?
        Ma come i vulite i tecnici... poco
        qualificati, molto qualificati
        Ma allanime e chi vestramuorte!
        L'ho pensato: ma so stato zitto, stavolta
        nell'intervento si può dire evviva la
        sincerità!
        Almeno quello
        comunque uaglio' che Dio te la manni buona,
        e senza mutande!Scusa il dubbio, ma non è che ti hanno scartato per il tuo italiano?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come funziona un colloquio

      Un colloquio preliminareperdita di tempo cosi devi prenderti un'altra giornata
      Si va però a valutare, solitamente, la
      capacità di lavorare in gruppouna ca*****...tu fai lavoro e il gruppo si prende il merito...
      centralità su di sé, cosa poco gradita ai
      selezionatori),non hanno la minima personalita...(i selezionatori)
      può avere una competenza paurosa,
      ma non essere in grado di relazionarsi.deve lavorare o relazionarsi ?????P.S. la psicologia e una CA*****
  • Anonimo scrive:
    Una parolina agli ingegneri
    Ho notato spesso che qualcuno fa riferimento alla sua laurea in ingegneria (sudata... perchè no?) come se dovesse essere una garanzia di competenza e professionalità.Ebbene, qui dove lavoro io (in body rental, ovvero sono una puttana affittata dalla mia ditta ad una grossa realtà informatica di Torino) hanno assunto una palata di neoingegneri e li hanno messi a fare gli aiutosistemisti, in previsione di far fare a loro i sistemisti, una volta che si saranno formati per bene.Ovvero : al momento non sanno un cazzo di unix ma si spera che inparino...Io ho una laurea in lingue straniere ma ti smonto e rimonto in dieci minuti una macchina enterprise di Sun/HP/IBM e quant'altro. Nella mia vita ho fatto migliaia di installazioni complesse fra Unix, Oracle, SAP ecc.Se si mette in piedi una legge che dice che ci vuole la laurea in ingegneria per fare l'informatico io perdo il lavoro a scapito di chi magari ha studiato la rava e la fava dell'informatica ma non ha mai messo le mani su altro che il suo pc, magari con linux, perchè fa figo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Una parolina al meccanico
      anche mio zio che non ha mai seguito un corso di meccanica riesce a smontare e rimontare un motore, mio cugino fa l'elettricista ma si è fermato alla quinta elementare, esistono decine di migliaia di persone che ha malapena hanno finito le superiori e fanno i programmatori/sistemisti, ma questo non vuol dire niente.perchè un odontotecnico quando viene preso ha fare il dentista finisce in galera, perche un aggiusta ossa preso a fare il dottore finisce in galera, mentre gente che non ha una ben che minima base d'informatica, può svolgere questo importantissimo lavoro.il neo ingegnere che non sa una fava di come si installa uno unix, conosce benissimo la sua struttura, e può in 10 giorni diventare un esperto (cosa che tu hai potuto raggiungere solo dopo molti anni vista la mancanza di un qualunque conoscenza fondamentale).esiste una bella differenza tra il praticone e l'esperto, tu sei un praticone, il neo laureato sarà un futuro esperto. - Scritto da: Anonimo
      Ho notato spesso che qualcuno fa riferimento
      alla sua laurea in ingegneria (sudata...
      perchè no?) come se dovesse essere una
      garanzia di competenza e professionalità.
      Ebbene, qui dove lavoro io (in body rental,
      ovvero sono una puttana affittata dalla mia
      ditta ad una grossa realtà informatica di
      Torino) hanno assunto una palata di
      neoingegneri e li hanno messi a fare gli
      aiutosistemisti, in previsione di far fare a
      loro i sistemisti, una volta che si saranno
      formati per bene.
      Ovvero : al momento non sanno un cazzo di
      unix ma si spera che inparino...
      Io ho una laurea in lingue straniere ma ti
      smonto e rimonto in dieci minuti una
      macchina enterprise di Sun/HP/IBM e
      quant'altro. Nella mia vita ho fatto
      migliaia di installazioni complesse fra
      Unix, Oracle, SAP ecc.
      Se si mette in piedi una legge che dice che
      ci vuole la laurea in ingegneria per fare
      l'informatico io perdo il lavoro a scapito
      di chi magari ha studiato la rava e la fava
      dell'informatica ma non ha mai messo le mani
      su altro che il suo pc, magari con linux,
      perchè fa figo?

      • nop scrive:
        Re: Una parolina al meccanico

        il neo ingegnere che non sa una fava di come
        si installa uno unix, conosce benissimo la
        sua struttura, e può in 10 giorni diventare
        un esperto (cosa che tu hai potuto
        raggiungere solo dopo molti anni vista la
        mancanza di un qualunque conoscenza
        fondamentale).Infatti tanti annunci cercano laureati con 10 giorni di esperienza...ma va....Pur essendo anch'io laureato mi sto rendendo conto che ultimamente dalle università ci sta arrivando gente che oltre a peccare di esperienza(cosa normale) peccano anche di umiltàSe tenti di spiegargli qualcosa si proteggono sventolando il foglio di carta senza avere l'onesta di ammettere le proprie lacune/ignoranzeInfatti gli ultimi due nostri sistemi assunti sono semplici diplomati(tra cui uno in ragioneria) e ti assicuro che sembrano(dico sembrano perchè sono con noi da sei mesi e quindi la valutazione non è consolidata) più preparati dei neo laureati.Saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Una parolina al meccanico
          Che l'informatica sia cosa complessa è un dato di fatto, e tutti voi che avete scritto lo sapete bene visto che è il nostro pane quotidiano.Sul fatto che il neo-laureato necessiti di qualche gavetta come in tutte le professioni è dato per scontato. Si supera più o meno rapidamente. L'umiltà inoltre non guasta mai anche a chi come me sta ormai nel campo da quasi vent'anniLe mani sulla professione informatica sono già state abbassate. La sezione ingegneria dell'informazione è destinata inevitabilmente a porre riserve sull'analisi e la progettazione di sistemi di una certa complessità (le grosse commesse ovviamente). Non equivochiamo, posto per i programmatori ci sarà sempre e potranno anche continuare a svolgere le altre mansioni più ambite, ma è probabile che ripercussioni sulle carriere e su emolumenti e stipendi non mancheranno.Del resto è abbastanza naturale che lo Stato italiano regolamenti una professione tanto importante come quella dell'informatica predisponendo filtri sulle competenze partendo innanzitutto dai percorsi formativi seguiti. E' indubbio che tutto ciò abbia un senso nell'ottica della programmazione del futuro opportunamente centrata sin dall'inizio della carriera scolastica.Ciò detto, il sistema adottato e che sottolineo è già in vigore dall'anno scorso, più di qualche perplessità la presenta: basti pensare che nell'albo suddetto hanno potuto convergere i vecchi ingegneri meccanici e civili, senz'alcuna esaminazione delle competenze specifiche (non hanno dovuta fare altro che porre una crocetta alla voce settore dell'informazione di un semplice modulo). Merito dei regimi transitori sosterranno alcuni, ma anche qui si apre un abisso di enormità poiché il transitorio è stato semplicemente negato a persone che invece le competenze le hanno e se le sono conquistate sul campo. Basterebbe questo a deridere l'ostinata volontà dell'attuale governo, malgrado una sostenuta opposizione di merito, di affidare il ricco settore informatico agli ingegneri (il corso di laurea in ingegneria informatica è nato nel 1993), ma non si può nemmeno non tenere conto dell'esclusione deliberata dalla professione degli stessi laureati in informatica e scienze dell'informazione il cui contenzioso in seguito all'esclusione dagli esami di stato è ancora aperto a distanza di un anno. Dobbiamo invece registrare il "non si è mossa una foglia" malgrado le promesse fatte nell'autunno scorso dal MIUR (ministero dell'università) nella persona della Sen. Siliquini (Sottosegretario del Ministero all'istruzione) sia in Senato che in Parlamento di portare "presto" la questione all'ordine del giorno dei lavori parlamentari per dare una soluzione all'incomprensibile disguido.Adriano
          • Anonimo scrive:
            ordinamento degli informatici

            basti pensare che nell'albo suddetto hanno
            potuto convergere i vecchi ingegneri
            meccanici e civili, senz'alcuna esaminazione
            delle competenze specifiche (non hanno
            dovuta fare altro che porre una crocetta
            alla voce settore dell'informazione di un
            semplice modulo). very sad, continuando il famoso parallelo tra medicina e informatica, sarebbe come proibire all'odontotecnico di operare come dentista e consentirlo al proctologo!
            Merito dei regimi
            transitori sosterranno alcuni, ma anche qui
            si apre un abisso di enormità poiché il
            transitorio è stato semplicemente negato a
            persone che invece le competenze le hanno e
            se le sono conquistate sul campo.E questo solo perchè c'è bisogno di mandare avanti sempre la stessa lobby di professorissimi multicattedra con le mani in pasta su tutto, come è già avvenuto in tanti altri settori.Sempre continuando il famoso parallelo ci sono medici che a 40 anni, dopo anni di studi, aggiornamenti, concorsi e pratica sul campo, si ritrovano precari o peggio, nei ruoli più ingrati e con uno stipendio dieci volte inferiore dei soliti figli d'arte (o parenti da parte di fava)...questo perchè i soliti professorissimi (se si guardano i loro cognomi dal tardo rinascimento al 70% corrispondono, era uno studio sui maggiori atenei italiani di qualche anno fa...) sono bravi a fare credere ai laureandi, quando si rendono conto delle poche prospettive che hanno, che un bello ed ennesimo ordine possa renderli dei semidei con una corsia preferenziale nel mondo del lavoro... purtroppo questo, come per i medici e per tanti altri ordini, è valido solo per alcuni e si sa già chi...
        • Anonimo scrive:
          Re: informatica come medicina
          - Scritto da: nop

          il neo ingegnere che non sa una fava di
          come

          si installa uno unix, conosce benissimo la

          sua struttura, e può in 10 giorni
          diventare

          un esperto (cosa che tu hai potuto

          raggiungere solo dopo molti anni vista la

          mancanza di un qualunque conoscenza

          fondamentale).

          Infatti tanti annunci cercano laureati con
          10 giorni di esperienza...ma va....

          Pur essendo anch'io laureato mi sto rendendo
          conto che ultimamente dalle università ci
          sta arrivando gente che oltre a peccare di
          esperienza(cosa normale) peccano anche di
          umiltà
          Se tenti di spiegargli qualcosa si
          proteggono sventolando il foglio di carta
          senza avere l'onesta di ammettere le proprie
          lacune/ignoranze
          Infatti gli ultimi due nostri sistemi
          assunti sono semplici diplomati(tra cui uno
          in ragioneria) e ti assicuro che
          sembrano(dico sembrano perchè sono con noi
          da sei mesi e quindi la valutazione non è
          consolidata) più preparati dei neo laureati.

          Saluti
          arridangete l'informatica come la medicina e una professione complessa, come ben sai (spero ma ne dubbito), un medico appena laureato e meno di un ausiliario, nessuno gli darebbe in mano la vita di un paziente (non sempre vero), dopo anni di lavoro sul campo specializzazione allora e solo allora potra ritenersi un vero medico.un dottore in informatica segue le stesse orme del dottore in medicina, nessuno darebbe ad un neo laureato in informatica le chiavi della sala server, però a differenza di medicina e possibile che un qualunque spazza scalinate posso (solo perche ha visto resettare le password 1000 volte) lavorare su un sistema complesso come un server.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una parolina a tutti
        Calma. Quello che tutti si ostinano a non capire è che l'informatica sta diventando come la Medicina. Complessa, articolata in un mare di tematiche e argomenti. Nella Sanità c'è posto per il portantino come per Veronesi... A ciascuno il proprio ruolo. Sono un diplomato in Informatica, un diploma sperimentale. Studiavo sui libri dell'università, perchè non esistevano testi per noi. Ho passato la mia adolescenza su Microprocessori, elettronica digitale, matematica (7 ore la settimana!), Sistemi operativi, Linguaggi di programmazione, inglese tecnico... Oggi, a 32 anni, sono dirigente, stimato e richiesto anche per seminari a livello universitario. Se qualcuno mi viene a dire che esercito "abusivamente" la mia professione di direttore IT ci sarà un'intera città a mandarlo a quel paese. Ci sono dei miei ex compagni di scuola che fanno i programmatori in cobol, altri che riparano antifurti nelle banche. Qualche problema? Assolutamente no. Le imprese, il mondo del lavoro, nel tempo hanno imparato a collocare gli informatici secondo le capacità e non mettono più smanettoni in posti di responsabilità. D'accordo ci sono ancora persone di incredibile incompetenza in posti "da favola" ma è solo questione di tempo.. prima o poi le dirigenze se ne accorgono.Concludo dicendo che nel nostro mestiere, per fortuna, non esistono ancora eccessive caste, lacci e lacciuoli. Sono d'accordo per le certificazioni, per il rigore in alcuni ruoli(sicurezza, PA, ecc..) ma per favore... niente vincoli nel mondo delle PMI. Sarebbe un disastro.
        • Anonimo scrive:
          Re: Una parolina a tutti e anche ha te
          se vuoi fare questo mestiere i diploma di laurea ti serve e ti servirà in futuro, la pacchia di tanti praticoni sta per finire, offiamente non è il tuo caso tu sei una persona capace quindi ti sarà semplice seguire un corso di laurea in informatica in tre o quattro anni avrai il tuo pezzo di carta, che potra non servire a niente ma da come ai medici la possibilità di esercitare.- Scritto da: Anonimo
          Calma. Quello che tutti si ostinano a non
          capire è che l'informatica sta diventando
          come la Medicina. Complessa, articolata in
          un mare di tematiche e argomenti.
          Nella Sanità c'è posto per il portantino
          come per Veronesi...
          A ciascuno il proprio ruolo.
          Sono un diplomato in Informatica, un diploma
          sperimentale. Studiavo sui libri
          dell'università, perchè non esistevano testi
          per noi. Ho passato la mia adolescenza su
          Microprocessori, elettronica digitale,
          matematica (7 ore la settimana!), Sistemi
          operativi, Linguaggi di programmazione,
          inglese tecnico...
          Oggi, a 32 anni, sono dirigente, stimato e
          richiesto anche per seminari a livello
          universitario. Se qualcuno mi viene a dire
          che esercito "abusivamente" la mia
          professione di direttore IT ci sarà
          un'intera città a mandarlo a quel paese.
          Ci sono dei miei ex compagni di scuola che
          fanno i programmatori in cobol, altri che
          riparano antifurti nelle banche. Qualche
          problema? Assolutamente no. Le imprese, il
          mondo del lavoro, nel tempo hanno imparato a
          collocare gli informatici secondo le
          capacità e non mettono più smanettoni in
          posti di responsabilità. D'accordo ci sono
          ancora persone di incredibile incompetenza
          in posti "da favola" ma è solo questione di
          tempo.. prima o poi le dirigenze se ne
          accorgono.
          Concludo dicendo che nel nostro mestiere,
          per fortuna, non esistono ancora eccessive
          caste, lacci e lacciuoli. Sono d'accordo per
          le certificazioni, per il rigore in alcuni
          ruoli(sicurezza, PA, ecc..) ma per favore...
          niente vincoli nel mondo delle PMI. Sarebbe
          un disastro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te
            Per la prima volta posto su questo forum e capito in un argomento che mi tocca molto.Ho letto e inteso che molti di voi disprezzino i cosiddetti "praticoni" ed è in attesa che il mercato del lavoro informatico venga filtrato da nuove leggi che facciano un repulisti di tutti coloro che "usurpano" il posto di sistemista o altro senza avere una laurea... bhe, io ho la terza media e quando ho iniziato ne sapevo meno del più ignorante di voi, ma ora, dopo 5 anni che mi applico, che studio montagne di libri (quindi la stessa cosa che avete fatto voi alle università, ma con l'aiuto dei professori) mi dovrei trovare "chiappe a terra" perchè non ho nessun pezzo di carta che dimostri che ho fatto ciò che sto tutt'ora facendo (studiando e lavorando)...Ma vi rendete conto dell'ingiustizia che sarebbe? Io non ho avuto una famiglia che mi potesse pagare gli anni di parcheggio all'università e lavoro da quando ho 14 anni, e dato che non ho potuto fare altrimenti dovrei tornare a fare l'operaio??? chi la pensa così, se ne vada al diavolo, perchè io il mio posto di lavoro me lo tengo...Davide Zaccardighaladh@hotmail.comE non sono anonimo o incontattabile!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te
            Innanzitutto i cinque anni che hai studiato da autodidatta non possono assolutamente essere paragonati a 5 o piu' anni di laurea in ingengeria informatica, primo perche' è probabile che ti fermavi al primo, visto che hai la terza media, secondo perchè gli esami sono una selezione solo i piu' capaci vanno avanti terzo perchè i libretti da cui hai studiato riguardano esplicitamente la superficie informatica mentre invece un alaurea in ingengeria ti da competenze approfondite e sono sicuro che nei tuoi cinque anni di apprendistato non hai superato nessun esame soprattutto uno come TEORIA DEI SEGNALI ma che vuoi che ti spieghi a uno come te? ci vuole un alegge che metta le persone giuste al posto giusto, tu hai la terza media ma esperienza di informatica benissimo allora a te tocca un bel posto di custode del laboratotio di informatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te
            - Scritto da: Anonimo
            Innanzitutto i cinque anni che hai studiato
            da autodidatta non
            possono assolutamente essere paragonati a 5
            o piu' anni di laurea in ingengeria
            informatica, Certo, perché i 5 anni (o mediamente 7, almeno al Politecnico di Torino) valgono molto meno dello studio da autodidatta. Ricordati che gli studenti preparano gli esami non con la finalità di imparare, ma con lo scopo di passare l'esame. Quindi, dopo che l'esame è stato registrato sul libretto, fanno tabula rasa. Non sai quanti neo laureati o laureandi tesisti ho visto che avevano problemi con concetti quali i puntatori del C o che erano assolutamente incapaci di gestire un progetto.Tanto per dire, un docente del Politecnico di Torino ama dire che gli unici ponti su cui passa con tranquillità sono quelli costruiti dagli antichi romani...I neolaureati entrano nelle aziende che non sanno NIENTE. Imparano solo a forza di sudore e applicazione sui problemi reali...Questo non per buttare fango sui laureati che si sono fatti il culo... solo per dire che almeno in campo informatico (ma anche elettronico, per quel che ho visto) l'insegnamento universitario è assolutamente inadeguato ed infruttuoso...Se poi nella tua risposta riesci solo a esprimerti con arroganza e risentimento, peggio per te...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Innanzitutto i cinque anni che hai
            studiato

            da autodidatta non

            possono assolutamente essere paragonati a
            5

            o piu' anni di laurea in ingengeria

            informatica,

            Certo, perché i 5 anni (o mediamente 7,
            almeno al Politecnico di Torino) valgono
            molto meno dello studio da autodidatta.....Se per questo a Napoli gli anni sono pure 9 con tutti problemi di vivere a Napoli, comunque forse tu ti riferisci alle lauree umanistiche in quanto ad Ing. si fa uno scritto e se si supera un orale e se non capisci non vai avanti e cio' che si capisce non si dimentica.
            Ricordati che gli studenti preparano gli
            esami non con la finalità di imparare, ma
            con lo scopo di passare l'esame. Quindi,
            dopo che l'esame è stato registrato sul
            libretto, fanno tabula rasa. Non sai quantimah forse tu hai il cervello raso!
            neo laureati o laureandi tesisti ho visto
            che avevano problemi con concetti quali i
            puntatori del C o che erano assolutamente
            incapaci di gestire un progetto.forse si sono laureati dalle tue parti ma non in ing.oppuresi sono specializzati in altro ma sicuramente in 10 giorni recuperano quello che i meccanici come te hanno imparatoin 10 anni.
            Tanto per dire, un docente del Politecnico
            di Torino ama dire che gli unici ponti su
            cui passa con tranquillità sono quelli
            costruiti dagli antichi romani... questo purtroppo è vero per un motivo che un altro collega ha ben spiegato nel forum cioè che l'ing. progetta poi chi costruisce spesso non rispetta il progetto e usa materiali scadenti e inolte non sarebbe oggi sostenibile il costo di un ponte come lo facevano i romani a meno che non reintroduciamo la schiavitu' magari i praticoni come te potrebbero dare una mano...
            I neolaureati entrano nelle aziende che non
            sanno NIENTE. Imparano solo a forza di
            sudore e applicazione sui problemi reali...povero incapace vai all'univeristà ...
          • nop scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te


            povero incapace vai all'univeristà ...
            Drammatico pensare che una persona acculturata dica queste stronzate......Comincio a pensare che tu sia un represso che dopo esserti staccato dal cordone ombelicare della mammina verso i trentanni abbia fallito completamente nel mondo vero...Mi spiace....Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te

            comunque forse tu ti
            riferisci alle lauree umanistiche in quanto
            ad Ing. si fa uno scritto e se si supera un
            orale e se non capisci non vai avanti e cio'
            che si capisce non si dimentica.Se hai letto bene parlo di "Politecnico di Torino" (cfr. www.polito.it) e di lauree in Ingegneria.
            mah forse tu hai il cervello raso!E forse tu potresti evitare di insultare!
            forse si sono laureati dalle tue parti ma
            non in ing.oppure
            si sono specializzati in altro ma
            sicuramente in 10 giorni recuperano quello
            che i meccanici come te hanno imparato
            in 10 anni.Parlo di laureati in Ing. Informatica, delle Telecomunicazioni o Elettronica per esperienza diretta, ma questo vale anche per altre discipline. Comunque io non sono meccanico ma sono docente di Fondamenti di Informatica al suddetto Politecnico...
            questo purtroppo è vero per un motivo che
            un altro collega ha ben spiegato nel forum
            cioè che l'ing. progettaNo, l'Ingegnere non progetta, perché all'università non si insegna a progettare e nell'impresa media italiana non è richiesto di progettare. Quello che si fa è procedere "spannometricamente"... chiedi agli ingegneri...
            povero incapace vai all'univeristà ...Ci vado quasi tutti i giorni, mi trovi al ricevimento studenti, se vuoi ti posso dare ripetizioni, innanzitutto di buona educazione :-)
          • nop scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te

            se vuoi fare questo mestiere i diploma di
            laurea ti serve e ti servirà in futuro, la
            pacchia di tanti praticoni sta per finire,
            offiamente non è il tuo caso tu sei una
            persona capace quindi ti sarà semplice
            seguire un corso di laurea in informatica in
            tre o quattro anni avrai il tuo pezzo di
            carta, che potra non servire a niente ma da
            come ai medici la possibilità di esercitare.Fare discorsi del genere non ha senso ... solo per il fatto di aver studiato all'università non ti arroga il diritto di considerarti migliore di gente che per vari motivi non ha potuto terminare la carriera di studi.Continuo a sostenere che ad alcuni dottori dovrebbero insegnare l'umiltà cosa ormai purtroppo dimenticata...SalutiIng. Nop
          • Anonimo scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te


            Continuo a sostenere che ad alcuni dottori
            dovrebbero insegnare l'umiltà cosa ormai
            purtroppo dimenticata...

            Saluti
            Ing. Nop

            non ti offendere, ma tu sei veramente Ing.?no, perchè fino ad ora degli "studiati" mi sembri un po' una mosca bianca!Se posso solo farti un appunto, temo che, leggendo i toni dei messaggi, sarebbe meglio sostituire quell' ad alcuni dottori" con un "purtroppo a molti"saluti
          • nop scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te
            - Scritto da: Anonimo



            Continuo a sostenere che ad alcuni dottori

            dovrebbero insegnare l'umiltà cosa ormai

            purtroppo dimenticata...



            Saluti

            Ing. Nop




            non ti offendere, ma tu sei veramente Ing.?
            no, perchè fino ad ora degli "studiati" mi
            sembri un po' una mosca bianca!
            Se posso solo farti un appunto, temo che,
            leggendo i toni dei messaggi, sarebbe meglio
            sostituire quell' ad alcuni dottori" con un
            "purtroppo a molti"E' bello essere controcorrente!Scherzi a parte, come tutte le persone che lavorano ed hanno un minimo senso della realtà sanno benissimo che il "pezzo di carta" conta relativamente.La pretesa di avere posti migliori solo perchè si è laureati è ridicola ... Se sei un cretino laureato o diplomato un cretino resti.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Una parolina a tutti e anche ha te
            Credo che definire me e tantissimi stimati professionisti "Praticoni" sia davvero la dimostrazione della spocchia all'italiana che pervade ora anche il nostro mondo. Tu sei uno di quelli che scrive Ing. sulla porta di casa vero? O anche sull'elenco del telefono? Ma nell'IT c'è spazio anche per quelli come te. Io personalmente ti metterei al controllo qualità, oppure nel settore security. Probabilmente i tuoi schematismi e il tuo rancore verso noi poveri peones dell'informatica ti sarebbero d'aiuto nel fare le pulci al codice che produciamo o nell'analisi delle ACL dei router. Ora scusami, torno alla mia pacchia fatta di 11/12 ore di lavoro (da 13 anni), di studio notturno, di mal di stomaco e patologie da stress.
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni
            - Scritto da: Anonimo
            Credo che definire me e tantissimi stimati
            professionisti "Praticoni" sia davvero la
            dimostrazione della spocchia all'italiana
            che pervade ora anche il nostro mondo. Tu
            sei uno di quelli che scrive Ing. sulla
            porta di casa vero?
            O anche sull'elenco del telefono?
            Ma nell'IT c'è spazio anche per quelli come
            te. Io personalmente ti metterei al
            controllo qualità, oppure nel settore
            security. Probabilmente i tuoi schematismi e
            il tuo rancore verso noi poveri peones
            dell'informatica ti sarebbero d'aiuto nel
            fare le pulci al codice che produciamo o
            nell'analisi delle ACL dei router. incommentabili perchè troppo inutili.
            Ora scusami, torno alla mia pacchia fatta di
            11/12 ore di lavoro (da 13 anni), di studio
            notturno, di mal di stomaco e patologie da
            stress. e qui ti volevo perchè tutto ciò semplice non hai il le conoscenze di base per poter fare un lavoro come quello di informatico sei solo un praticone, ogni volta che capita un problema devi scovare su internet o in giro tutti i passi perchè ciò e accaduto, io guardo il log, ripenso al corso di sistemi operativi ed ecco li la soluzione.
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Credo che definire me e tantissimi stimati

            professionisti "Praticoni" sia davvero la

            dimostrazione della spocchia all'italiana

            che pervade ora anche il nostro mondo. Tu

            sei uno di quelli che scrive Ing. sulla

            porta di casa vero?

            O anche sull'elenco del telefono?

            Ma nell'IT c'è spazio anche per quelli
            come

            te. Io personalmente ti metterei al

            controllo qualità, oppure nel settore

            security. Probabilmente i tuoi
            schematismi e

            il tuo rancore verso noi poveri peones

            dell'informatica ti sarebbero d'aiuto nel

            fare le pulci al codice che produciamo o

            nell'analisi delle ACL dei router.

            incommentabili perchè troppo inutili.



            Ora scusami, torno alla mia pacchia fatta
            di

            11/12 ore di lavoro (da 13 anni), di
            studio

            notturno, di mal di stomaco e patologie da

            stress.

            e qui ti volevo perchè tutto ciò semplice
            non hai il le conoscenze di base per poter
            fare un lavoro come quello di informatico
            sei solo un praticone, ogni volta che capita
            un problema devi scovare su internet o in
            giro tutti i passi perchè ciò e accaduto, io
            guardo il log, ripenso al corso di sistemi
            operativi ed ecco li la soluzione.
            Laureato da quanto? Devi avere appena cominciato eh? Vedrai che ce la farai lostesso anche se non è proprio così semplice come te l'aspettavi.Adriano
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni
            senti:
            io
            guardo il log, ripenso al corso di sistemi
            operativi ed ecco li la soluzione.chiunque in vita sua UNA, almeno UNA vota abbia:1. guardato un log2. seguito un corso di sis. operativibene, chiunque, dico CHIUNQUE capisce che qui o hai sparato una balla o non sei altro che un paio di braccia rubate all'agricoltura (e mi scuso dell'offesa agli operatori agricoli!)
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni

            e qui ti volevo perchè tutto ciò semplice
            non hai il le conoscenze di base per poter
            fare un lavoro come quello di informatico
            sei solo un praticone, ogni volta che capita
            un problema devi scovare su internet o in
            giro tutti i passi perchè ciò e accaduto, io
            guardo il log, ripenso al corso di sistemi
            operativi ed ecco li la soluzione.Che spaccone arrogante e presuntuoso... bastassero le reminiscenze universitarie a farti comprendere un log...Ma da dove arriva tutta questa tua rabbia repressa? Forse perché qualcuno che non a dovuto farsi il culo per strappare i 18 agli esami come te ti da pastina sui problemi reali?
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni

            e qui ti volevo perchè tutto ciò semplice
            non hai il le conoscenze di base per poter
            fare un lavoro come quello di informatico
            sei solo un praticone, ogni volta che capita
            un problema devi scovare su internet o in
            giro tutti i passi perchè ciò e accaduto, io
            guardo il log, ripenso al corso di sistemi
            operativi ed ecco li la soluzione.
            A parte che tu non hai le conoscenze di base della nostra bella lingua italiana (il log del compilatore Zingarelli 4.0 mi segnala 4 syntax error solo nelle prime 4 linee)...Però scusami con questo post ti sei davvero tradito. Solo un povero sprovveduto, frustrato da 5/6 anni di esami dei quali ha capito veramente poco può pensare di risolvere problemi infallibilmente analizzando i log. Nemmeno con windows XP stand alone ci riusciresti. Continuerò a consigliare ai miei sistemisti di cercare le soluzioni su Internet, in attesa di avere un contatto con te. Vorrei assumerti con un contratto a termine profumatamente pagato. Diciamo 5000 ? al mese.Al primo problema che non mi risolvi analizzando il log (e solo analizzando il log)... .. tu rimani a casa... Ci stai?Per fare il nostro mestiere (non il topo di sala macchine) occorre intelligenza, capacità gestionale, capacità relazionale, freschezza, intelligenza emotiva. La spocchia lasciamola agli avvocati, per cortesia.
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni

            Ci stai?
            Per fare il nostro mestiere (non il topo di
            sala macchine) occorre intelligenza,
            capacità gestionale, capacità relazionale,
            freschezza, intelligenza emotiva.Mentadent, freschezza nell'alitoCojodent : cialtronaggine acuta Intelligenza emotiva: quella che ti è rimasta , perchè quella che riguarda cognitiva vi è rimasto pocoCapacità relazionale: più ti sento parlare e più odo il rimbombo vuoto del tuo cervelloSelezionatoreeeeeeeeeeeeee Selezionatoreeeeeeeeeeee fai pure il pissicollogo o il pissicanalista?:-|Ancora qui stai? Non ti sono bastate le sonore bastonate che hai preso?ma allora sei più stupete de guando penzassi! Urka!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni
            Se se tu che hai scritto sotto il post censurato dal moderatore dal quale estraggo alcune perle...
            Mentadent, freschezza nell'alito
            Cojodent : cialtronaggine acuta
            Intelligenza emotiva: quella che ti è rimasta , perchè quella
            che riguarda cognitiva vi è rimasto poco
            Capacità relazionale: più ti sento parlare e più odo il
            rimbombo vuoto del tuo cervello
            Selezionatoreeeeeeeeeeeeee
            fai pure il pissicollogo o il pissicanalista?
            Ancora qui stai?
            Non ti sono bastate le sonore bastonate che hai preso?
            ma allora sei più stupete de guando penzassi! Urka!!!.. direi che il discorso si chiude. Mestamente. Sono pentito di aver perso il mio tempo a discutere con te. Davvero sai?Ciao Ingegnere dei Log. Mandami il curriculum.
          • Anonimo scrive:
            Re: soliti praticoni
            - Scritto da: Anonimo

            guardo il log, ripenso al corso di sistemi
            operativi ed ecco li la soluzione.ma che cavolo dici?Io mi sono laureato al Poli di Milano (Ing. Informatica) tre ani fa (sessione d'esami di luglio 2000) e ti assicuro che non basta guardare un log, ne ancor meno ripensare ai corsi universitari, per saper risolvere un problema (...ma poi... chi si ricorda delle cose insegnate al Poli? una volta iniziato a lavorare, IO ho dovuto cominciare a imparare DA ZERO, anche perche' tutta la matematica e l'informatica fatte in Univ. mi son servite a ben poco...).Purtroppo il mondo del lavoro e' MOLTO DIVERSO da quello universitario e passare 10-12 ore al giorno sui libri (a risolvere problemi e impostare equazioni) non ha nulla a che vedere col MONDO REALE del LAVORO che si incontra una volta usciti dal Poli.Mi domando... ma sarai davvero un ingegnere? ma ti sei davvvero laureato? ma lavori davvero per qualche societa' ? ..da quel che dici, non sembra proprio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Una parolina agli ingegneri
      - Scritto da: Anonimo
      Ho notato spesso che qualcuno fa riferimento
      alla sua laurea in ingegneria (sudata...
      perchè no?) come se dovesse essere una
      garanzia di competenza e professionalità.
      Ebbene, qui dove lavoro io (in body rental,
      ovvero sono una puttana affittata dalla mia
      ditta ad una grossa realtà informatica di
      Torino) hanno assunto una palata di
      neoingegneri e li hanno messi a fare gli
      aiutosistemisti, in previsione di far fare a
      loro i sistemisti, una volta che si saranno
      formati per bene.
      Ovvero : al momento non sanno un cazzo di
      unix ma si spera che inparino...Perche' all'universita' secondo te si dovrebbe insegnare l'uso di un particolare S.O. ?E perche' non una particolare distribuzione di Linux ?
      Io ho una laurea in lingue straniere ma ti
      smonto e rimonto in dieci minuti una
      macchina enterprise di Sun/HP/IBM e
      quant'altro.Bravo. Vorrei vederti alle prese con i problemi ben piu' seri che si insegnano ad affrontare ad ingegneria pero'.
  • Anonimo scrive:
    Guadagna con i dialer
    Provaci se sei bravo ci riesci...
  • vb scrive:
    Un piagnisteo ingiustificato
    Una azienda prende professionisti da una azienda di lavoro interinale quando non può pianificare una assunzione perchè si tratta di una necessità di persone a breve termine. In questo caso è ovvio che il colloquio tecnico lo faccia l'azienda stessa, mentre il colloquio in agenzia interinale serve solo a vedere in faccia le persone e a valutare le caratteristiche psicologiche per una prima scrematura; inoltre questo permette di risparmiare all'azienda il lavoro di ricerca, schedatura e scrematura dei curriculum e di concentrarsi sui colloqui più produttivi.Se l'azienda sceglie di prendere un interinale (che, per unità di tempo, costa molto di più di un dipendente) è proprio perchè ne ha bisogno per un tempo breve o non è sicura di averne bisogno a lungo termine o non ha tempo/risorse per mettersi a selezionare la persona da sola. In altre parole di solito non si tratta di un "modo per non assumere" (sarei scemo a pagare un interinale 3 volte tanto se potessi assumere!).Poi, può darsi che in questo caso la persona si sia rivolta ad una agenzia interinale non tanto buona. Ma questo non significa che il sistema non sia utile, anche se probabilmente lo è di più per figure meno qualificate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un piagnisteo ingiustificato
      quest'amico conferma e completa quanto dici- Scritto da: Anonimo
      e che centra la societa interinale.
      Queste servono per collocare ragazzini e
      operai non certo un esperto informatico del
      tuo calibro
      Esistono migliaia di società di consulenza
      che aspettano solo di collocare persone come
      te...........il resto suhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=359518
    • Anonimo scrive:
      Re: Un piagnisteo ingiustificato
      - Scritto da: vb
      Una azienda prende professionisti da una
      azienda di lavoro interinale quando non può
      pianificare una assunzione perchè si tratta
      di una necessità di persone a breve termine.
      In questo caso è ovvio che il colloquio
      tecnico lo faccia l'azienda stessa, mentre
      il colloquio in agenzia interinale serve
      solo a vedere in faccia le persone e a
      valutare le caratteristiche psicologiche per
      una prima scrematura; inoltre questo
      permette di risparmiare all'azienda il
      lavoro di ricerca, schedatura e scrematura
      dei curriculum e di concentrarsi sui
      colloqui più produttivi....[...]Si sì è proprio così...poverino.. quanto mi dispiace sob sob!aspe che prendo il kleenex!Ma ti rendi conto come (diciamo per dire) ragioni?Dunque tu dici che le aziende interinali permettono di risparmiare tempo? e che produci? e chi sei Henry Ford che non ti puoi permettere di vedere due candidatiMa ti rendi conto che sei ridicolo!Colloqui più produttivi?Sei divertente come una macchietta di TOTOAHAHHAHAHAHAllora innanzitutto ce la devi spiegare questa signor Henry Ford: chi devi prendere qualche vice capo settore centrale centro europa per la tua lussureggiante multinazionale?Te lo dico perchè fai così perchè puoi imporre orari e vita di M"£$DA! ai nuovi sfruttati che hai assunto e se li assumessi tu non potresti fare quello che fai ora... sfruttarliBravo Che imprenditore!!!Mi consenta è anche lei un imprenditore operaio?ahahahahhhhhahhahaAHAHAHHAHHAHHAHGUAZ!
      • Anonimo scrive:
        Re: Un piagnisteo ingiustificato

        Dunque tu dici che le aziende interinali
        permettono di risparmiare tempo? e che
        produci? e chi sei Henry Ford che non ti
        puoi permettere di vedere due candidati
        Ma ti rendi conto che sei ridicolo!Due candidati forse non sarebbe un problema ma se perdo mezz'ora per sentire parlare un imbecille come te permetti che le balle mi girano!L'interinale filtra appunto gli imbecilli...Ciao amico...
        • Anonimo scrive:
          Re: Un piagnisteo ingiustificato

          L'interinale filtra appunto gli imbecilli...

          Ciao amico...
          Ci sono gli esaminatori che filtrano i candidati dagli imprenditori imbecilli?Peccato, quale vittoria per i lavoratori!A te ti avrebbero skartato subitoCiao ....STALLIO
          • Anonimo scrive:
            Re: Un piagnisteo ingiustificato
            - Scritto da: Anonimo



            L'interinale filtra appunto gli
            imbecilli...



            Ciao amico...



            Ci sono gli esaminatori che filtrano i
            candidati dagli imprenditori imbecilli?
            Peccato, quale vittoria per i lavoratori!
            A te ti avrebbero skartato subito

            Ciao ....STALLIOSei tu che mi chiedi un lavoro ... anzi se ti sei iscritto ad una agenzia interinale mi stai elemosinando un lavoro.Non sei tu che scegli ... sono io...Ciao bello...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un piagnisteo ingiustificato


            Sei tu che mi chiedi un lavoro ... anzi se
            ti sei iscritto ad una agenzia interinale mi
            stai elemosinando un lavoro.
            Non sei tu che scegli ... sono io...

            Ciao bello...Stallio sveglia sono Responsabile C.E.D guadagno bene anche se sono con sto schifo di cococopure ioVi piacerebbe che gente come noi fosse tutta a spasso eh?Purtroppo per te V###iro ti devo svegliare dal tuo sogno Liberal-liberista-oligopolistaSono da due anni felicemente responsabile di un C.E.DSveglia.Con tutto continuo ad appoggiare chi viene sfruttato dai Drakula!Arrivedorci!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Un piagnisteo ingiustificato
            peccato hai un bel sito, e sembri preparato...peccato che tu faccia dei discorsi del genere!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un piagnisteo ingiustificato
      - Scritto da: vb
      Una azienda prende professionisti da una
      azienda di lavoro interinale quando non può
      pianificare una assunzione perchè si tratta
      di una necessità di persone a breve termine.
      In questo caso è ovvio che il colloquio
      tecnico lo faccia l'azienda stessa, mentre
      il colloquio in agenzia interinale serve
      solo a vedere in faccia le persone e a
      valutare le caratteristiche psicologiche per
      una prima scrematura; MAH ...NON NE SAREI SICURO
      inoltre questo
      permette di risparmiare all'azienda il
      lavoro di ricerca, schedatura e scrematura
      dei curriculum e di concentrarsi sui
      colloqui più produttivi.COME SOPRA
      Se l'azienda sceglie di prendere un
      interinale (che, per unità di tempo, costa
      molto di più di un dipendente) è proprio
      perchè ne ha bisogno per un tempo breve o
      non è sicura di averne bisogno a lungo
      termine o non ha tempo/risorse per mettersi
      a selezionare la persona da sola. In altre
      parole di solito non si tratta di un "modo
      per non assumere" (sarei scemo a pagare un
      interinale 3 volte tanto se potessi
      assumere!).QUESTA E' UNA SCEMENZA PERCHE' SI SA CHE ASSUMERE A TEMPO INDETERMINATO HA UN COSTO MOLTO SUPERIORE

      Poi, può darsi che in questo caso la persona
      si sia rivolta ad una agenzia interinale non
      tanto buona. Ma questo non significa che il
      sistema non sia utile, anche se
      probabilmente lo è di più per figure meno
      qualificate.SICURAMENTE LO E' PER MURATORI , ELETTRICISTI, IDRAULICI ETC .,.. INFATTI OGGI GIORNO LAVORANO PIU'LORO CHE ESPERTI DI INFORMATICA.LE AGENZIE INTERINALI HANNO DISTRUTTO UN MERCATO DEL LAVORO A SOLO VANTAGGIO DI INDUSTRIALI E IMPRENDITORI, L?UOMO COME UN GIRAVITE.... PRESTATO .... E COME TE LA FAI UNA FAMIGLIA COSI'?MA UN BEL VAFFANCULO AL GOVERNO DI SINISTRA CHE HA APPOGGIATO L'INTERINALE NON LO METTIAMO?
  • Anonimo scrive:
    product manager o producer?

    - Scritto da: Anonimo1
    - Scritto da: Anonimo2




    hai provato a spiegargli con


    semplicità la differenza tra i 2


    linguaggi?


    usare modi cortesi e spiegarsi con


    semplicità, così si supera il colloquio


    preliminare........forse



    ma per favore! ma quale semplicita'!
    avrebbe

    fatto meglio ad alzarsi e andare via!
    nessun

    rispetto per gente cosi'!



    Non stiamo mica vendendo patate e cipolle!
    e tu continua con la puzza al naso che ti
    ridurrai non a venderle, ma a piantarle

    - Scritto da: Anonimo2
    Chi sei product manager di queste belle
    aziendine?
    Incomincia tu e quella che fa colloqui tutti
    i giorni e
    che sbaglia VB per B, che non sa nulla è
    pretende pure di giudicare!
    Perchè non vai a fare il product manager dei
    carciofi?quando capirai che la forma conta quanto la sostanza allora potrai essere anche tu un product *manager*, altrimenti resterai un producerbye
    • Anonimo scrive:
      Re: product manager o producer?

      quando capirai che la forma conta quanto la
      sostanza allora potrai essere anche tu un
      product *manager*, altrimenti resterai un
      producer
      bye
      Forma vs. Sostanza, interessante....Ma dipende dal ruolo della persona che stai confrontando. A un colloquio con il responsabile tech staff o col mio futuro superiore io farei vedere le mie capacità e conoscenze teoriche e pratiche. Se invece fosse l'ufficio risorse umane o la dirigenza, il mio curriculum e le esperienze formative e lavorative. Se fosse un contratto di apprendistato, chiarirei cosa gia so e cosa vorrei imparare. Ma a una selezionatrice di 20 anni, digiuna di informtaica e poco interessata al bene dell'azienda in questione perchè esterna, e che magari lavora in precariato, CHE COSA LE RACCONTO? Che mi piace leggere gialli e pratico sport? L'unica cosa che posso fare per convincerla a segnalarmi a un'azienda, è portarmela a letto.
  • Anonimo scrive:
    Scusami ma se hai tutte queste esperienz
    e che centra la societa interinale.Queste servono per collocare ragazzini e operai non certo un esperto informatico del tuo calibro (se di calibro si tratta non mi fido di chi si vanta delle proprie conoscenze cosi spudoratamente ma comunque è una mia riflessione non vuol essere ne provocatoria od altro).Esistono migliaia di società di consulenza che aspettano solo di collocare persone come te, io sono un consulente programmatore (in un numero di piattaforme sicuramente molto più ridotte di quelle che conosci tu) e devo dire che non sono rimasto disoccupato per più una settimana neanche in periodo di crisi, anzi durante questi periodi le aziende comunque hanno lavori da fare e non vogliono assumere quindi il consulente diventa ancora più richiesto e pagato.
  • Anonimo scrive:
    Ma i proprietari, ci capiscono qualcosa?
    Mi son fatto un'idea. Tutte la varie aziende che ho visto ed in cui ho lavorato sono di proprietà di persone con molti soldi (di famiglia) ma con veramente poco intelletto e capacità.Gente veramente rozza, dalla cultura pari a zero che giocano con la loro azienda. Per farvi l'idea, mi sembrano dei Vittorio Cecchi Gori. Esibizionisti, istrioni, amanti delle macchine grosse (adesso vanno di moda i fuoristrada enormi), ma non avrebbero le competenze per accedere ad alcun lavoro.A volte sono veramente ridicoli, con i loro cellulari ultimo modello che poi non sanno nemmeno usare (e che poi cambiano incazzati dando la colpa all'oggetto maledetto).Il loro atteggiamento giocondo e "giovane" (grazie, non hanno mai lavorato in tutta la vita) che rasenta il ridicolo.Vorrei perciò chiedervi delle statistiche sulle vostre esperienze. Avete anche voi il sospetto che siamo comandati da idioti oppure sono sfigato io? :-)
  • Anonimo scrive:
    Brava la selezionatrice !!!
    Ha capito subito di avere di fronte un rompiballe presuntuoso, tutto curriculum e distintivo, curriculum e distintivo, curriculum e distintivo ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Brava la selezionatrice !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Ha capito subito di avere di fronte un
      rompiballe presuntuoso, tutto curriculum e
      distintivo, curriculum e distintivo,
      curriculum e distintivo ...Ma che c'è stato un meeting di selezionatori per caso?ahahaahah
      • Anonimo scrive:
        Re: Brava la selezionatrice !!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ha capito subito di avere di fronte un

        rompiballe presuntuoso, tutto curriculum e

        distintivo, curriculum e distintivo,

        curriculum e distintivo ...

        Ma che c'è stato un meeting di selezionatori
        per caso?
        ahahaahahVeramente sembra un meeting di "geni incompresi" ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Brava la selezionatrice !!!

          Veramente sembra un meeting di "geni
          incompresi" ...Che vuoi sarà perchè qui sono tutti informatici. Inkzzati come Jene...La cosa è che mi sono accorto è chi per un modo o per un altro c'è l'hanno con ste agenzie interinali...Se fossi l'esaminatrice a parte skerzi dopo quello che ho letto me lo farei un bell' esamino di coscienza CMQ!Perchè almeno che qui non siamo tutti matti, c'è qualcosa che non va!non trovi?
          • Anonimo scrive:
            Re: Brava la selezionatrice !!!
            - Scritto da: Anonimo



            Veramente sembra un meeting di "geni

            incompresi" ...

            Che vuoi sarà perchè qui sono tutti
            informatici. Inkzzati come Jene...
            La cosa è che mi sono accorto è chi per un
            modo o per un altro c'è l'hanno con ste
            agenzie interinali...
            Se fossi l'esaminatrice a parte skerzi dopo
            quello che ho letto me lo farei un bell'
            esamino di coscienza CMQ!
            Perchè almeno che qui non siamo tutti matti,
            c'è qualcosa che non va!
            non trovi?Si, qualcosa non va, ma non è niente di trascendentale: puoi essere anche il dio di Unix in terra, ma se non sai fare il colloquio, in azienda non ci entri. Poi è naturale prendersela con chi fa la selezione, soprattutto se ti scarta ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Brava la selezionatrice !!! avrei us
      ato altri termini ma sono concorde, in genere un informatico competente molto difficilmente accetta di lavorare per societa interinali per vari motivi, ma il principale e la scarsa possibilità di trovare un lavoro interessante (i soldi sono tutto ma anche la sodisfazione personale riveste un ruolo importante in particolar modo per un consulente con molte capacità), e ben retribuito, in genere chi si presenta sono arroganti rompiscatole che le signorine in questione molto competenti riescono immediatamente a individuare ed eliminare, perchè anche se le conoscenze sono tante diventa molto difficile gestire personaggi cosi arroganti.- Scritto da: Anonimo
      Ha capito subito di avere di fronte un
      rompiballe presuntuoso, tutto curriculum e
      distintivo, curriculum e distintivo,
      curriculum e distintivo ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Brava la selezionatrice !!! avrei us
        Chi si loda si sbroda!Contento tu, certo è che queste brave e svelt...e" selezionatrici avranno anche a che fare con noi rompiscatoleperò che bei discorsi che fate!Più leggo questi bei postSulla bravura delle vostre ragazzesulla vostra grande capacitàsulla vostra grande esperienzasulla vostra grande know how psicologicoe più penso che i veri presuontosi siate voi!questa cosa mi da il voltastomaco!
        • Anonimo scrive:
          Re: Brava la selezionatrice !!! avrei us
          - Scritto da: Anonimo
          Chi si loda si sbroda!
          Contento tu, certo è che queste brave e
          svelt...e" selezionatrici avranno anche a
          che fare con noi rompiscatole
          però che bei discorsi che fate!
          Più leggo questi bei post
          Sulla bravura delle vostre ragazze
          sulla vostra grande capacità
          sulla vostra grande esperienza
          sulla vostra grande know how psicologico
          e più penso che i veri presuontosi siate voi!
          questa cosa mi da il voltastomaco!mettersi all'esterno e giudicare tutto e tutti a me da il voltastomaco e va anche incazzare, se ha te non piace questo modo di aggire invece di arringare alla folla (che comunque riflette pensa ma alla fine se ne frega), trova una soluzione, fare cosi serve solo arompere gli zebedei a tutti.ave
          • Anonimo scrive:
            Re: Brava la selezionatrice !!! avrei us

            mettersi all'esterno e giudicare tutto e
            tutti a me da il voltastomaco e va anche
            incazzare, se ha te non piace questo modo di
            aggire invece di arringare alla folla (che
            comunque riflette pensa ma alla fine se ne
            frega), trova una soluzione, fare cosi serve
            solo arompere gli zebedei a tutti.

            aveavessi la tua dottrina nel dire queste belle parole d'effetto, peccato... sai perchè non le ho perchè molti come me hanno passato a studiare sulle macchine, mentre qualcunaltro/a è passato avanti, per le sue doti interpersonali grazie anche alle doti interpersonali che manager vogliono: tra le coperte,ma poi pensa un pò quel che vuoi, ma che cavolo ci parlo a fare con uno che ragiona con schemi alla metropolis di Fritz Lang, bravo bravoSi hai ragione non arringhio più la folla, e quello che volete che stiamo zitti e buoni che ci date le vostre 700 euro scarse per darvi i meriti e arrivare a guadagnare di più e per andare a p... e champagne.Odio chi fa il predicozzo.E mi hai stancato non mi pare che comunchiamo perchè il tuo cervello e pieno di spot e di buffonate.AVE.... SSI un pò di neuroni in più.
          • Anonimo scrive:
            Re: Brava la selezionatrice !!! avrei us

            mettersi all'esterno e giudicare tutto e
            tutti a me da il voltastomaco e va anche
            incazzare, se ha te non piace questo modo di
            aggire invece di arringare alla folla (che
            comunque riflette pensa ma alla fine se ne
            frega), trova una soluzione, fare cosi serve
            solo arompere gli zebedei a tutti.

            avesei tragicomico!
          • Anonimo scrive:
            Re: Brava la selezionatrice !!! avrei us
            - Scritto da: Anonimo



            mettersi all'esterno e giudicare tutto e

            tutti a me da il voltastomaco e va anche

            incazzare, se ha te non piace questo modo
            di

            aggire invece di arringare alla folla (che

            comunque riflette pensa ma alla fine se ne

            frega), trova una soluzione, fare cosi
            serve

            solo arompere gli zebedei a tutti.



            aveQuelli che riflettono e pensano e alla fine non se ne fregano e pensano: e io che volevo andare in una di queste aziende interinali... ma guarda un pò tu!ancora una volta PI centra nel segno.RockMacDuck
  • Anonimo scrive:
    Professionalita'
    Ho taaaanti skill informatici... ed attualmente lavoro insieme ad una persona con gli stessi skill.Unica differenza: lei alle domande risponde con un bel "non lo so" anche se lo sa, lei i suggerimenti non li recepisce se non dopo ampia dimostrazione di validita' degli stessi.In altre parole e' totalmente incapace di lavorare in team: sara' per questo che io guadagno di piu' e cambio lavoro quando voglio? :-)PS Gli smanettoni asociali, per quanto skillati, non hanno mercato
    • Locke scrive:
      Re: Professionalita'
      - Scritto da: Anonimo

      PS Gli smanettoni asociali, per quanto
      skillati, non hanno mercatoEsattissimo ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Professionalita'
        ha ha ha...fatti un giro nelle banche e ne vedi di smanettoni asociali strapagati per sistemare i casini combinati da voi... cravattoni patinati masticatori di mentine e grandi comunicatori, che passate tutti i test delle esaminatrici col vostro grande spirito positivo.Personalmente se mentre lavoro su Oracle mi si avvicina uno di questi personaggi.. prima lo mordo, poi al limite gli chiedo che vuole.
        • Anonimo scrive:
          Re: Professionalita'
          - Scritto da: Anonimo
          ha ha ha...
          fatti un giro nelle banche e ne vedi di
          smanettoni asociali strapagati per sistemare
          i casini combinati da voi... cravattoni
          patinati masticatori di mentine e grandi
          comunicatori, che passate tutti i test delle
          esaminatrici col vostro grande spirito
          positivo.
          Personalmente se mentre lavoro su Oracle mi
          si avvicina uno di questi personaggi.. prima
          lo mordo, poi al limite gli chiedo che
          vuole.Concordo pienamente... e aggiungo un'altra cosa:se stai cercando lavoro nel campo dell'informatica e il primo colloquio te lo fa uno psicologo o qualcun altro non qualificato sul piano tecnico vattene subito: stai entrando in un azienda governata dai simil-yuppie del XXI secolo.duh!
  • Anonimo scrive:
    patate e cipolle
    - Scritto da: Anonimo


    hai provato a spiegargli con

    semplicità la differenza tra i 2

    linguaggi?

    usare modi cortesi e spiegarsi con

    semplicità, così si supera il colloquio

    preliminare........forse

    ma per favore! ma quale semplicita'! avrebbe
    fatto meglio ad alzarsi e andare via! nessun
    rispetto per gente cosi'!

    Non stiamo mica vendendo patate e cipolle!e tu continua con la puzza al naso che ti ridurrai non a venderle, ma a piantarle
    • Anonimo scrive:
      Re: patate e cipolle

      ridurrai non a venderle, ma a piantarleChi sei product manager di queste belle aziendine?Incomincia tu e quella che fa colloqui tutti i giorni eche sbaglia VB per B, che non sa nulla è pretende pure di giudicare!Perchè non vai a fare il product manager dei carciofi?
  • Anonimo scrive:
    ma che d'è aho???

    Sarà anche stata una ventenne ma ha subito inquadrato
    il presuntuoso/cafone/maleducato/spocchioso che sei - Scritto da: Anonimo A ma che bella trollata!Ma ki sei per arrabbiarti la selezionatrice?La battuta dei bisognini?RotflMa lascia perdè...Ma non lo vedi che te se skierata la lobby?Non ti curar di loro ma guarda e passa"
  • Anonimo scrive:
    semplicità
    http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=359152
    L'unica cosa che e' riuscita a capire/dire
    sull'informatica, dopo aver letto il mio
    curriculum:
    "basic (era scritto visual basic) .. ottimo,
    lo conosco, lo usava mio fratello per fare
    dei giochi. Quindi lei sa fare i
    videogiochi? ma qui ci sono solo
    industrie metalmeccaniche, non credo gli
    interessino i videogiochi!" hai provato a spiegargli con semplicità la differenza tra i 2 linguaggi?usare modi cortesi e spiegarsi con semplicità, così si supera il colloquio preliminare........forse
    • Anonimo scrive:
      Re: semplicità

      hai provato a spiegargli con
      semplicità la differenza tra i 2
      linguaggi?
      usare modi cortesi e spiegarsi con
      semplicità, così si supera il colloquio
      preliminare........forsema per favore! ma quale semplicita'! avrebbe fatto meglio ad alzarsi e andare via! nessun rispetto per gente cosi'!Non stiamo mica vendendo patate e cipolle!
      • Anonimo scrive:
        Re: semplicità

        ma per favore! ma quale semplicita'! avrebbe
        fatto meglio ad alzarsi e andare via! nessun
        rispetto per gente cosi'!giusto!e lasciare il posto a qualcuno magari meno spocchioso...
        • Anonimo scrive:
          Re: semplicità..sopratutto nel cervello!
          - Scritto da: Anonimo

          ma per favore! ma quale semplicita'!
          avrebbe

          fatto meglio ad alzarsi e andare via!
          nessun

          rispetto per gente cosi'!

          giusto!

          e lasciare il posto a qualcuno magari meno
          spocchioso...e magari che prende poco dice sempre di sì e che lavora da bestia con orari impossibili...Quelli volete, come tutti i campi, voi volete gente qualificata è stupida... Ma vi do una brutta notiziaDi qualificati è stupidi ce ne sono pochissimi, e non possono coprire tutte le richiesteQuando ti sei fatto tutti i tuoi esami in ingegneria, c'hai buttato il sangue, hai perso la folta criniera che avevi come matricola,me lo vieni a raccontare.Qui non è questione di spokkia... e questione che gente come noi è stata abituata, fino a non molto tempo fa, a fare colloqui, con persone qualificate... e si ritrova a parlare di st...ate con una persona che sta lì dentro "per delle sue virtù acrobatiche", allora è giusto che aziende come queste chiudano.Non tutti sono come voi che magari comprano la laurea in queste belle università private, con l'aiuto di un TUTOR, e poi vengono ad insegnare la vita e il comportamento ai tecnici e informatici, che il cervello non c'e l'avevano a mezzi col TUTOR... Ma fatemi il piacere!Ing.
          • Anonimo scrive:
            Re: semplicità..sopratutto nel cervello!


            e lasciare il posto a qualcuno magari meno

            spocchioso...

            e magari che prende poco dice sempre di sì e
            che lavora da bestia con orari
            impossibili...mah, io non credo di essere spocchioso, guadagno e ho guadagnato esattamente quanto dei preziosissimi, insostituibili ingegneri (manco fosse la legione straniera, ingegneria... manco li faceste solo voi, casta eletta, gli esami tosti...), ho lavorato in orario di ufficio o poco più. tu ti stai facendo il romanzetto di luoghi comuni nella tua testa, o tutto bianco o tutto nero.io ti sto dicendo che si può essere bravi, aver studiato tanto, aver faticato tanto e nello stesso tempo essere simpatici e sapersi relazionare in modo piacevole col prossimo.tutte le tue opere, di ingegneria o meno, non sono fini a sé stesse. hanno valore nella misura in cui quelli intorno a te le apprezzano.ma poi, tu vuoi vivere così? in contrapposizione col resto del mondo perchè tu hai faticato a studiare e gli altri no quindi tu devi essere riverito e gli altri no e devono stare zitti quando parli tu e le ragazze te la devono dare anche se sei brutto, vuoi contare in una struttura aziendale perchè sei in grado di ricattare il prossimo non facendo funzionare le macchine, almeno finché qualcuno non si prende su il manuale e vede che sono mezze stronzate alla portata di qualsiasi fesso con un po' di memoria e buon senso?vai vai, accomodati. se non sei stupido cambierai idea.
            Quelli volete, come tutti i campi, voi
            volete gente qualificata è stupida... complesso di persecuzione, eh? tutti ti odiano, ma un giorno gliela farai vedere, ah sì se gliela farai vedere...
            Quando ti sei fatto tutti i tuoi esami in
            ingegneria, c'hai buttato il sangue, hai
            perso la folta criniera che avevi come
            matricola,
            me lo vieni a raccontare.minchia, manco i dolori del parto...
            Non tutti sono come voi che magari comprano
            la laurea in queste belle università
            private, con l'aiuto di un TUTOR, e poitu pensa che mentre tu ti facevi il mazzo sugli esami, io mi facevo il mazzo sugli esami - E LAVORAVO per pagarmi gli studi.e quando i miei colleghi si sono laureati, con i loro bei 110 e lode mentre io restavo indietro, l'argent de poche glielo rimediavo io, subappaltandogli i miei lavori.quindi amico mio, se vuoi parlare di queste cose con me prima ti metti sull'attenti e poi aspetti che ti dia il permesso di respirare.
          • Anonimo scrive:
            Re: semplicità..sopratutto nel cervello!

            quindi amico mio, se vuoi parlare di queste
            cose con me prima ti metti sull'attenti e
            poi aspetti che ti dia il permesso di
            respirare.
            Seig Heil!Questa è la prova pratica che sei più stupido di quanto pensassi...Parla... Parla... ma qui l'unico frustrato sei tuTu hai studiato? e in cosa in tontologia applicata?Che hai paura che qualcuno scopra che fai professione abusiva?Non ti preoccupare, nessuno lo scoprirà, ma quando aziende come le tue falliranno, e la legge di mercato per chi usa gli incompetenti che ripetono a pappagallo i manuali (quelli di cucina??) e dovrai davvero trovarti a che fare col mondo vero dell' IT allora chiamami che ti trovo un lavoro qualificato... lo scaricatore ai mercati generaliSaluti... non ti preoccupare non quoterò più quando quoto vedo che c'è un feedback che fa eco nel tuo cervello....Non mi abasso proprio ad flamemare con uno che è ad un livello troppo basso nella scala umana intelletiva...Dai continua così che fai la figura di quello che seiUn arrabbattone arrufapopoliAdieux
  • Anonimo scrive:
    Ti spiego il trucco.
    La signorina preseleziona in base ad una serie di criteri che l'azienda le ha imposto, molti dei quali hanno poco a che vedere con le competenze tecniche.L'azienda IT cerca un galoppino di max 25 anni da assumere con un contratto interinale per poterlo pagare non più di 800 euro netti mensili.La figura ideale è lo studente informatico squattrinato.Se il candidato ha più di 30 anni e non ha un lavoro le probabilità di essere selezionato da un'agenzia interinale sono ridotte al lumicino per ragioni pregiudiziali (perchè a 30 anni non hai lavoro? sei malato? uscito dal carcere? sei drogato? sei depresso? esaurito? sei stato licenziato per cazzeggio?.....)Allora anche ammettendo di superare la preselezione l'unica possibilità di essere assunti consiste nel portare referenze, nomi, conoscenze, raccomandazioni, altrimenti ciccia, niente lavoro.Tamerlano
    • Anonimo scrive:
      Re: Ti spiego il trucco.
      vero il discorso dei costi, mi sembra invece un po' disfattista (o comunque esagerato)il tuo secondo punto
    • Anonimo scrive:
      Re: Ti spiego il trucco.

      L'azienda IT cerca un galoppino di max 25
      anni da assumere con un contratto interinale
      per poterlo pagare non più di 800 euro netti
      mensili.
      La figura ideale è lo studente informatico
      squattrinato.
      E' probabilmente vero per la maggior parte dei casi ma non sempre. Io personalmente avevo trovato un'oppurtunità abbastanza valida dove lo stipendio di base superava i 1000 euro. Chi poi ha preso il posto adesso ha già uno stipendio più alto.Bisogna anche essere fortunati...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ti spiego il trucco.
      - Scritto da: Anonimo...
      Allora anche ammettendo di superare la
      preselezione l'unica possibilità di essere
      assunti consiste nel portare referenze,
      nomi, conoscenze, raccomandazioni,
      altrimenti ciccia, niente lavoro.

      TamerlanoSono d'accordo con te su tutto, tranne su questo ultimo punto.Se ti trovi una ragazzina di 19/20 anni dei nomi, delle conoscenze e delle raccomandazioni non sa che farsene.E' più facile invitarla a cena che farsi dare il lavoro....(avevo in mente una battuta peggiore ma basta questa, ridiamoci un pò su...)saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Ti spiego il trucco.
        Personalmente sono d'accordo sull'idea che queste cosiddette agenzie di lavoro interinale non facciano altro che raccogliere culliculum a palate per farsene poi non si capisce bene cosa... A me un paio di volte è capitato di essere contattato, ma solo perchè la suddetta signorina è grande amica della mia compagna, e me ne rendo conto benissimo: ad ogni modo, poi, alla fin fine non s'è mai concluso niente di serio (le opportunità erano sempre quelle di lavorare per 2 mesi e chissà quando poi arriveranno i soldi, sempre pochissimi)..La verità è che mi sono stufato, e parecchio: ho lavorato per un paio di anni in una azienda che mi aveva assunto con un'altra formula verso cui prestare molta, molta attenzione: il contratto di apprendistato. Insomma: 8 ore al giorno, orario di ufficio per 5 giorni la settimana durante le quali ho - messo in piedi da zero portali di commercio elettronico- rifatto tutta la rete interna- introdotto linux al posto dei vari Win come webserver, server mail etc etc..., e specifico che lì ero L'UNICO che sapesse come si ricompilasse un kernel (e qui mi chiedo: ma se ho il contratto di apprendistato, non dovrei essere IO quello che apprende invece di dovermi sparare tutti i pranzi coi clienti a cui devo spiegare dall'abc cos'è un firewall?)Tutto questo, squillino le trombe e rullino i tamburi, per un mensile che raramente arrivava a 700 euro.Così ho deciso di andare a fare il benzinaio e di vivere felice all'aria aperta. E tanti saluti a questa baggianata dell'IT.Solo, penso a quelli che magari hanno studiato per anni e anni e oggi si trovano nelle mie identiche condizioni (conosco moltissime persone che hanno tanto di laurea in mano e lavorano con contratti da fame, quando lavorano)....
  • Anonimo scrive:
    Che Tristezza!
    sono daccordissimo con l'autore della lettera!Al di la del fatto che mi sembra assurdo che un professionista debba "ridursi" a cercare lavoro interinale (il costo della flessibilita'? mancanza di regolamentazione per la professione?), credo che io, con una laurea in ingegneria non sopporterei di essere selezionato da una ragazza di 20, 21 anni che probabilmente non sa nemmeno cosa significa "ingegneria". Certo e' che gli informatici sono di fronte a un momento di forte confusione del mercato, deprofessionalizzazione e appiattimento professionale.Probabilmete la maggior parte delle aziende li considera semplicemente "gli operai generici del 2000"....
    • vb scrive:
      Re: Che Tristezza!
      - Scritto da: Anonimo
      sono daccordissimo con l'autore della
      lettera!
      Al di la del fatto che mi sembra assurdo che
      un professionista debba "ridursi" a cercare
      lavoro interinale (il costo della
      flessibilita'? mancanza di regolamentazione
      per la professione?), credo che io, con una
      laurea in ingegneria non sopporterei di
      essere selezionato da una ragazza di 20, 21
      anni che probabilmente non sa nemmeno cosa
      significa "ingegneria". Ciccio, cala la cresta. Sono anch'io ingegnere, e finche' fai ingegneria ti credi il top dell'universo. Appena esci ti rendi conto che il mondo è in mano ai commerciali e che tu farai lo schiavetto dei menager per tutta la vita. Auguri.
      Certo e' che gli
      informatici sono di fronte a un momento di
      forte confusione del mercato,
      deprofessionalizzazione e appiattimento
      professionale.

      Probabilmete la maggior parte delle aziende
      li considera semplicemente "gli operai
      generici del 2000"....Probabilmente è perchè lo sono.Ancora auguri, --vb.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che Tristezza!
        Lo sono perche' non vi e' regolamentazione per la professione. Non per fare polemica con diplomati, laureati in discipline non informatiche etc etc, ma tant'e' che la mancanza di regolamentazione per l'accesso alla professione di "informatico" ha fatto si che il mercato sia ormai diventato un bordello, le aziende e i responsabili della selezione e sviluppo vivono e pensano nella confusione (sicuramente i piu' non sono in grado di giudicare la professionalita' di un informatico) e vi e' un generale appiattimento professionale (lasciamo perdere per le prospettive ....). Ma cio' che mi da veramente fastidio e' il super-livellamento dello stipendio sia verso il basso, sia nei confronti di altri colleghi meno skillati all' "origine". Non mi va di essere assunto insieme ad uno con il diploma di laurea, chesso', in biologia e prendere lo stesso stipendio. Ma che vuoi, le aziende pensano di fare i soliti, spesso inutili, corsi di formazione ed mettere tutti allo stesso livello.- Scritto da: vb
        - Scritto da: Anonimo

        sono daccordissimo con l'autore della

        lettera!

        Al di la del fatto che mi sembra assurdo
        che

        un professionista debba "ridursi" a
        cercare

        lavoro interinale (il costo della

        flessibilita'? mancanza di
        regolamentazione

        per la professione?), credo che io, con
        una

        laurea in ingegneria non sopporterei di

        essere selezionato da una ragazza di 20,
        21

        anni che probabilmente non sa nemmeno cosa

        significa "ingegneria".

        Ciccio, cala la cresta. Sono anch'io
        ingegnere, e finche' fai ingegneria ti credi
        il top dell'universo. Appena esci ti rendi
        conto che il mondo è in mano ai commerciali
        e che tu farai lo schiavetto dei menager per
        tutta la vita. Auguri.


        Certo e' che gli

        informatici sono di fronte a un momento di

        forte confusione del mercato,

        deprofessionalizzazione e appiattimento

        professionale.



        Probabilmete la maggior parte delle
        aziende

        li considera semplicemente "gli operai

        generici del 2000"....

        Probabilmente è perchè lo sono.
        Ancora auguri,

        --vb.
        • Anonimo scrive:
          ... questi tuoi ragionamenti di casta!
          - Scritto da: Anonimo
          Ma cio'
          che mi da veramente fastidio e' il
          super-livellamento dello stipendio sia verso
          il basso, sia nei confronti di altri
          colleghi meno skillati all' "origine". Non
          mi va di essere assunto insieme ad uno con
          il diploma di laurea, chesso', in biologia e
          prendere lo stesso stipendio. Ma che vuoi,
          le aziende pensano di fare i soliti, spesso
          inutili, corsi di formazione ed mettere
          tutti allo stesso livello.Ecco che ti scopri: tutto si riconduce al fatto che in questa professione, se si ha voglia di studiare e se si e' ingrado di capire, rischi di essere affiancato o superato anche da chi non ha raggiunto i tuoi titoli accademici.Il tuo e' solo un discorso in difesa delle caste, non delle capacita' o della meritocrazia.Sai che ti dico, io sono un semplice diplomato (pensa, solo Maturita' Scientifica, che obbrobrio !), ma e' da quando avevo 14 anni che studio e faccio informatica (dallo ZX-Spectrum ai cluster Windows (win)).Cala le arie, ne ho visti tanti, laureati e non, che vantavano conoscenze e titoli e che alla fine dei conti si sono trovati piu' indietro di chi sparlava meno e si impegnava di piu'.Con questo non difendo l'operato della signorina esaminatrice, ma nemmeno digerisco le sparate di uno che, per un titolo di studio, pretende un trattamento superiore a priori (e come qualcuno ha detto in altri post, anche esami e titoli di laurea si possono comprare...)Buona ricerca! :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Che Tristezza!
      - Scritto da: Anonimo
      sono daccordissimo con l'autore della
      lettera!
      Al di la del fatto che mi sembra assurdo che
      un professionista debba "ridursi" a cercare
      lavoro interinale (il costo della
      flessibilita'? mancanza di regolamentazione
      per la professione?), credo che io, con una
      laurea in ingegneria non sopporterei di
      essere selezionato da una ragazza di 20, 21
      anni che probabilmente non sa nemmeno cosa
      significa "ingegneria". Certo e' che gli
      informatici sono di fronte a un momento di
      forte confusione del mercato,
      deprofessionalizzazione e appiattimento
      professionale.

      Probabilmete la maggior parte delle aziende
      li considera semplicemente "gli operai
      generici del 2000"....Confermo e approvo
    • Anonimo scrive:
      Re: Che Tristezza!

      credo che io, con una
      laurea in ingegneria non sopporterei di
      essere selezionato da una ragazza di 20, 21
      anni che probabilmente non sa nemmeno cosa
      significa "ingegneria"ma la suddetta ragazza riconosce un pallone gonfiato da cento metri e non lo porta dal cliente nemmeno se conosce a memoria il codice del kernel
  • Anonimo scrive:
    C'è ki sta peggio!
    ..Caro Andrea....tu hai la "fortuna" di vivere in una città come Roma, dove per noi informatici ci dovrebbero essere più possibilità!!....almeno teoricamente!!!.....pensa a quanta gente come me svolge questa professione al sud!!.....Danny
    • Anonimo scrive:
      Re: C'è ki sta peggio!
      e infatti io dal sud mi sono dovuto trasferire a torino! guadagno 1100 euro al mese (110 e lode in ingegneria elettronica e tesi sperimentale di 10 mesi in azienda) e pago circa 400 euro di affitto....di fatto mi entrano in tasca 700 euro!!!!Quando ho chiesto al personale, a fronte dei risultati conseguiti, di avere un aumento, considerando che non sono del posto, sai che mi hanno risposto? Fatti tuoi!- Scritto da: Anonimo

      ..Caro Andrea....tu hai la "fortuna" di
      vivere in una città come Roma, dove per noi
      informatici ci dovrebbero essere più
      possibilità!!....almeno
      teoricamente!!!.....pensa a quanta gente
      come me svolge questa professione al
      sud!!.....

      Danny
      • Anonimo scrive:
        Re: C'è ki sta peggio!

        e infatti io dal sud mi sono dovuto trasferire a torino!
        guadagno 1100 euro al mese (110 e lode in ingegneria
        elettronica e tesi sperimentale di 10 mesi in azienda) e
        pago circa 400 euro di affitto....
        di fatto mi entrano in tasca 700 euro!!!!
        Quando ho chiesto al personale, a fronte dei risultati
        conseguiti, di avere un aumento, considerando che non
        sono del posto, sai che mi hanno risposto? Fatti tuoi! Hai centrato il problema...e quello ke volevo dire!Io pur di rimanere nella mia tanta amata terra....mi accontento di uno stipendio ancora più basso!!...e con la casa da mantenere!Danny
      • nop scrive:
        Re: C'è ki sta peggio!
        - Scritto da: Anonimo
        e infatti io dal sud mi sono dovuto
        trasferire a torino! guadagno 1100 euro al
        mese (110 e lode in ingegneria elettronica e
        tesi sperimentale di 10 mesi in azienda) e
        pago circa 400 euro di affitto....In Ingegneria i voti non sono espressi in centesimi.... hanno cambiato qualcosa?
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è ki sta peggio!
          - Scritto da: nop
          - Scritto da: Anonimo

          e infatti io dal sud mi sono dovuto

          trasferire a torino! guadagno 1100 euro al

          mese (110 e lode in ingegneria
          elettronica e

          tesi sperimentale di 10 mesi in azienda) e

          pago circa 400 euro di affitto....

          In Ingegneria i voti non sono espressi in
          centesimi.... hanno cambiato qualcosa?politecnico di milano max 100 e lode le altre non mi interessano sono solo univerita di serie B
          • Anonimo scrive:
            Re: C'è ki sta peggio!

            politecnico di milano max 100 e lode le
            altre non mi interessano sono solo univerita
            di serie BIngegneria a Padova serie B? :| :| :|
          • Anonimo scrive:
            [OT] Facciamo una bella guerra santa?
            -
            politecnico di milano max 100 e lode le
            altre non mi interessano sono solo univerita
            di serie BCiao,sono dell'Università di Genova, Ingegneria Informatica: vuoi dire che finalmente lì al Poli avete imparato che cos'è la trasformata di Laplace di una funzione? Strano... anche a trasformate di Fourier mi sembrate messi maluccio... almeno a giudicare dai personaggi del tuo amato Poli che ho incontrato finora! :-bNon sono quello del msg sopra
        • Anonimo scrive:
          Re: C'è ki sta peggio!
          - Scritto da: nop
          In Ingegneria i voti non sono espressi in
          centesimi.... hanno cambiato qualcosa?Il voto della laurea nelle università italiane è espresso in centodecimi, per tua conoscenza
          • nop scrive:
            Re: C'è ki sta peggio!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: nop

            In Ingegneria i voti non sono espressi in

            centesimi.... hanno cambiato qualcosa?

            Il voto della laurea nelle università
            italiane è espresso in centodecimi, per tua
            conoscenzatranne ingegneria a Milano(sette anni fa sicuramente)Comunque grazie per la precisazione inesatta :-)))
  • Anonimo scrive:
    Estensione Art.18 contro la precarietà
    Il referendum per l'estensione dell'articolo 18 è un appuntamento doppiamente importante in quanto da una parte permetterebbe di dare garanzie minime ad un'ampio numero di lavoratori e dall'altra parte di bocciare inequivocabilmente la politica di disossamento precedentemente avviata sull'articolo 18 stesso. Si tenga presente che il dilagare dei lavori precari, non sono affatto estranei all'attuale quadro di regolamentazione per i lavoratori dipendenti dellle piccole aziende. Infatti l'attuale flessibilità della normativa conferisce alle aziende un maggiore potere contrattuale verso i lavoratori siano essi dipendenti interni all'azienda che occupati occasionali: per le pretese dei primi le aziende oppongono l'ipotesi di sostituirli con lavoratori occasionali economicamente convenienti; mentre alle pretese dei secondi si risponde con la convenienza delle assunzioni. Sta di fatto che la maggiore competitività delle aziende non può e non deve scaturire a danno dei lavoratori ma dall'attuazione di processi qualitativi imprenditoriali seri.Viaggiare a vista non è più possibile!Adriano
    • Anonimo scrive:
      Re: Estensione Art.18 contro la precarietà

      Sta di fatto che la maggiore competitività delle aziende non può e non deve scaturire a danno dei lavoratori ma dall'attuazione di processi qualitativi imprenditoriali seri. seri e mooolto mooolto costosi. Vorrà dire che pagherai il tuo prossimo acquisto il quadruplo.E guai se ti lamenti.Ma la daranno poi la cassa integrazione ai lavoratori delle aziende con meno di 15 dipendenti?Qualcuno se l'è chiesto? No perchè se così non è ci saranno molti più lavoratori col sussidio di disoccupazione, visto che per mantenere i lavoatori garantiti, alcune dovranno chiudere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
        e obbiettare cose del tipo: "finchè i dirigenti fanno viaggi in concorde a base di champagne"è come rispondere alle tragedie con:"le vie del signore sono infinite",ossia comoda preistoria.chiudono anche le aziende ben organizzate, non ce ne sono di storie, chiudono anche quelle.
      • Anonimo scrive:
        Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
        - Scritto da: Anonimo

        Sta di fatto che la maggiore competitività
        delle aziende non può e non deve scaturire a
        danno dei lavoratori ma dall'attuazione di
        processi qualitativi imprenditoriali seri.

        seri e mooolto mooolto costosi.

        Vorrà dire che pagherai il tuo prossimo
        acquisto il quadruplo.
        E guai se ti lamenti.


        Ma la daranno poi la cassa integrazione ai
        lavoratori delle aziende con meno di 15
        dipendenti?
        Qualcuno se l'è chiesto? No perchè se così
        non è ci saranno molti più lavoratori col
        sussidio di disoccupazione, visto che per
        mantenere i lavoatori garantiti, alcune
        dovranno chiudere.Da ciò che scrivi se ne potrebbe dedurre che sei uno di quelli che hanno una piccola azienda informatica con meno di 15 dipendenti softwaristi, diciamo 4, e occasionalmente, diciamo in modo continuativo, ti avvali di altri 5,6 lavoriatori con ritenuta d'acconto ai quali dai un bianco e un nero. E magari anche te ne vanti perché così così facendo le cose vanno bene e hai appena comprato una nuova BMW di grossa cilindrata! Adriano
        • Anonimo scrive:
          Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
          no.il nero lo fanno quelli che lavorano con i privati.Mai visto un privato che che fa fare un sito a pagamento?mai visto niente in nero, non sono mica una pizzeria che ti fa pagare il prezzo pieno senza scontrino.. (e quindi gli regali anche l'iva)prima di parlare fate i calcoli, l'economicità non funziona a demagogia.I tuoi pronunciamenti vano supportati da una precisa analisi di economicità (certo non in qs. sede) ma il caro Bertinotti, ha mai fatto calcoli di economicità?
          • Anonimo scrive:
            Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
            per "calcoli di economicità" intendo dire:calcoli dei fattori economici tali che rendano le tue ideee eocnomicamente sostenibili.facile dire "basta fame nel mondo", a tutti quattro pasti al giorno e anche sostanziosi, facile farsi applaudire.e per inciso, l'unica macchina che ho è un furgonato.
        • vb scrive:
          Re: Estensione Art.18 contro la precarietà

          Da ciò che scrivi se ne potrebbe dedurre che
          sei uno di quelli che hanno una piccola
          azienda informatica con meno di 15
          dipendenti softwaristi, diciamo 4, e
          occasionalmente, diciamo in modo
          continuativo, ti avvali di altri 5,6
          lavoriatori con ritenuta d'acconto ai quali
          dai un bianco e un nero. E magari anche te
          ne vanti perché così così facendo le cose
          vanno bene e hai appena comprato una nuova
          BMW di grossa cilindrata! Io ho una piccola azienda informatica, una startup. E nonostante la crisi, lavoriamo, ma essendoci le spese di startup io non vedo uno stipendio da settembre, e coi soldi che passa il mercato pago i miei collaboratori. Quindi vedi di non raccontare palle, che la realtà non è sempre così (anzi non lo è quasi mai) e dare addosso a chi si sbatte per creare lavoro per sè per gli altri quando si ha uno stipendio fisso a fine mese è tanto, tanto facile... --vb.
    • Anonimo scrive:
      Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
      aggiungerei anche che forse questi girotondisti non lo sanno o fanno finta di non ricordarselo, ma il lavoro interinale l'hanno introdotto loro in Italia, per poter dire di aver creato un "milione e mezzo di posti di lavoro" com edisse il caro Prodi (Berlusconi disse un milione, ma la sinistra "insorse" dicendo che era uno sb...ne, insorse come fa sempre, anche al bar, se non gli portano il croissant)stessa cos aper i lavori "socialmente utili" (utili per i voti) ha haIl lavoro interinale porta tanto lavoro MOLTO precario ad alcuni togliendo l'opportunità di un lavoro "sopra i 15 dipendenti" a tanti altri.es: assumere periodicamente e "interinalmente" 40 persone per fare l'inventario e altre cose porta via il lavoro "pseudo fisso" magari a 6 o 7 persone che potrebbero essere assunte a tempo indeterminato...al solito coloro che prediligono la sinistra pensano di avere in mano la verità ma vedono sempre con un occhio solo.aprite gli occhi signori, la feccia non è solo a destra. (METTETEVELO IN TESTA E ACCORGETEVENE, LA FECCIA NON E' SOLO A DESTRA)in questo come in tanti altri esempi...illusi.
      • Anonimo scrive:
        ulivo, polo, flessibilità/schiavitù
        - Scritto da: Anonimo
        al solito coloro che prediligono la sinistra
        pensano di avere in mano la verità ma vedono
        sempre con un occhio solo.
        aprite gli occhi signori, la feccia non è
        solo a destra. (METTETEVELO IN TESTA E
        ACCORGETEVENE, LA FECCIA NON E' SOLO A
        DESTRA)
        in questo come in tanti altri esempi...
        illusi.Bah, scopri l'acqua calda. Guarda che la sinistra è molto variegata e gran parte non ama i girotondini proprio per la loro cecità (vedono solo Berlusconi).Lo sappiamo benissimo che la flessibilità/schiavitù l'ha introdotta il governo ulivista mentre la CGIL stava zitta (grazie Cofferati). Lo sappiamo benissimo, per questo l'Ulivo le elezioni dopo l'ha perse. Però questo non vieta di vedere che il Polo ha premuto l'acceleratore sulle riforme uliviste smantellando ancora di più. Dunque è possibile criticare sia l'Ulivo ed il Polo, uno non è obbligato a scegliere fra queste due coalizioni.In quanto all'articolo 18 non vieta il licenziamento, vieta solo quello senza giusta causa. Il che mi pare giusto. Una persona non è un oggetto da prendere e buttare.Io ho il Co.Co.Co., ho tutti i doveri dei dipendenti e nessuna garanzia. Mi chiedo come mai in quattro anni che lavoro nella stessa azienda nessuno è mai venuto a fare controlli. Ordini dall'alto?*Cambia ditta?*Beh, fanno tutte i CoCoCo. Che cambio?*Se uno vale ti pagano.* Sì, in teoria. La qualità non interessa, perché il cliente (giustamente) non è in grado di valutarla.Fare un prodotto che vale 100 e venderlo a 1000 spendendo (in stipendi) 10 è meglio che farne uno che vale 1000 e venderlo a 1500 spendendo 600.In poche parole il livellamento è verso il basso. Chi ha i soldi di apre una ditta sua e sfrutta altre persone, chi non li ha viene sfruttato.
        • Anonimo scrive:
          Re: ulivo, polo, flessibilità/schiavitù
          Io non sono daccordo.Ho uno studio professionale e due dipendenti14 mensilità, orario regolare, niente nero,5 settimane di ferie l'anno, 120 ore annue obbligatoriedi formazione (sono apprendiste). Se fra tre anniuna non saprà fare il proprio lavoro, e non vorrà cercarsene un altro cosa faccio la sposo? perche' se devo mantenerla vita natural durante, voglio qualche benefit extra. Certo che ho un reddito più alto ma lavoro 70 ore a settimana da tre anni. Che valore ha il tempo a cui rinuncio per creare una realtà economica che paga anche gli stipendi.Giusta causa. Sono daccordo. Esempio. Ho una dipendente che gestice la cassa dello studio. Si intasca dei soldi, ma la scopro e lei spontaneamente li rimette dove erano. Non posso licenziarla non c'e' giusta causa.Secondo esempio. Un mio impiegato tromba mia moglie.Non posso licenziarlo, non c'e' giusta causa. I fatti sono extralavorativi.Sono sentenza reali giunte in cassazione!Se secondo voi cio' corrisponde a giustizia, allora è giusto l'articolo 18 cosi come è ora.SalutiAndrea
          • Anonimo scrive:
            Re: ulivo, polo, flessibilità/schiavitù

            di formazione (sono apprendiste). Se fra tre
            anni
            una non saprà fare il proprio lavoro, e non
            vorrà cercarsene un altro cosa faccio la
            sposo? perche' se devo mantenerla vita
            natural durante, voglio qualche benefit
            extra. Sarei curioso di sentire le tue apprendiste descrivere quanto lavoro e quanta formazione ricevono!!!E se in TRE ANNI non sei in grado di capire se una persona e` in grado di fare il suo lavore sparati nelle p...e e` meglio.Oppure il problema e` che ti rode se dopo TRE ANNI devi allentare un po` il guinzaglio????!?!?
      • Anonimo scrive:
        Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
        Il lavoro interinale e il co.co.co. sono stati introdotti perchè dagli imprenditori veniva una forte richiesta in tal senso e solo dopo una lunga discussione con i sindacati. Il fatto che in pochi anni ci sia stata una esplosione di queste forme di lavoro significa che è stato fatto un errore di valutazione da parte di tutti, ma soprattutto che molte imprese se ne stanno approfittando e si spingono oltre i limiti della legge. Casi come quelli documentati da Report lo dimostrano, ma nella legge i lavoratori hanno gli strumenti per far valere i propri diritti. Bisognerebbe fare tesoro dell' esperienza maturata e fare un passo indietro, invece la volontà dell' attuale governo è quella di far piovere sul bagnato e aggiungere ulteriore flessibilità/precarietà.- Scritto da: Anonimo
        aggiungerei anche che forse questi
        girotondisti non lo sanno o fanno finta di
        non ricordarselo, ma il lavoro interinale
        l'hanno introdotto loro in Italia, per poter
        dire di aver creato un "milione e mezzo di
        posti di lavoro" com edisse il caro Prodi
        (Berlusconi disse un milione, ma la sinistra
        "insorse" dicendo che era uno sb...ne,
        insorse come fa sempre, anche al bar, se non
        gli portano il croissant)
        stessa cos aper i lavori "socialmente utili"
        (utili per i voti) ha ha

        Il lavoro interinale porta tanto lavoro
        MOLTO precario ad alcuni togliendo
        l'opportunità di un lavoro "sopra i 15
        dipendenti" a tanti altri.

        es: assumere periodicamente e
        "interinalmente" 40 persone per fare
        l'inventario e altre cose porta via il
        lavoro "pseudo fisso" magari a 6 o 7 persone
        che potrebbero essere assunte a tempo
        indeterminato...

        al solito coloro che prediligono la sinistra
        pensano di avere in mano la verità ma vedono
        sempre con un occhio solo.
        aprite gli occhi signori, la feccia non è
        solo a destra. (METTETEVELO IN TESTA E
        ACCORGETEVENE, LA FECCIA NON E' SOLO A
        DESTRA)
        in questo come in tanti altri esempi...
        illusi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
          http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=149- Scritto da: Anonimo
          Il lavoro interinale e il co.co.co. sono
          stati introdotti perchè dagli imprenditori
          veniva una forte richiesta in tal senso e
          solo dopo una lunga discussione con i
          sindacati. Il fatto che in pochi anni ci sia
          stata una esplosione di queste forme di
          lavoro significa che è stato fatto un errore
          di valutazione da parte di tutti, ma
          soprattutto che molte imprese se ne stanno
          approfittando e si spingono oltre i limiti
          della legge. Casi come quelli documentati da
          Report lo dimostrano, ma nella legge i
          lavoratori hanno gli strumenti per far
          valere i propri diritti. Bisognerebbe fare
          tesoro dell' esperienza maturata e fare un
          passo indietro, invece la volontà dell'
          attuale governo è quella di far piovere sul
          bagnato e aggiungere ulteriore
          flessibilità/precarietà.

          - Scritto da: Anonimo

          aggiungerei anche che forse questi

          girotondisti non lo sanno o fanno finta
          di

          non ricordarselo, ma il lavoro interinale

          l'hanno introdotto loro in Italia, per
          poter

          dire di aver creato un "milione e mezzo di

          posti di lavoro" com edisse il caro Prodi

          (Berlusconi disse un milione, ma la
          sinistra

          "insorse" dicendo che era uno sb...ne,

          insorse come fa sempre, anche al bar, se
          non

          gli portano il croissant)

          stessa cos aper i lavori "socialmente
          utili"

          (utili per i voti) ha ha



          Il lavoro interinale porta tanto lavoro

          MOLTO precario ad alcuni togliendo

          l'opportunità di un lavoro "sopra i 15

          dipendenti" a tanti altri.



          es: assumere periodicamente e

          "interinalmente" 40 persone per fare

          l'inventario e altre cose porta via il

          lavoro "pseudo fisso" magari a 6 o 7
          persone

          che potrebbero essere assunte a tempo

          indeterminato...



          al solito coloro che prediligono la
          sinistra

          pensano di avere in mano la verità ma
          vedono

          sempre con un occhio solo.

          aprite gli occhi signori, la feccia non è

          solo a destra. (METTETEVELO IN TESTA E

          ACCORGETEVENE, LA FECCIA NON E' SOLO A

          DESTRA)

          in questo come in tanti altri esempi...

          illusi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
      Il giorno che approveranno l'articolo 18 anche per le aziende sotto i 15 dipendenti, chiudo baracca e burattini, metto per strada 10 persone e con i miei soldi faccio qualcosa di piu' remunerativo, meno stressante, e piu' furbo. Magari all'estero.Uno che per pagare lo stipendio regolarmente ai dipendenti non vede soldi da 6 mesi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
        Nessuno può insegnare agli altri a fare l'imprenditore. E quando le cose vanno male non è sempre colpa nostra. Comunque non tutti nascono superman e quindi la realtà rimane che il lavoratore essendo la parte debole del rapporto di lavoro necessita di tutele. La sua obsolescenza è un fatto scontato ed il costo non può ricadere solamente su di lui che di soldi ne prende pochi.Le persone non sono fazzoletti usa e getta e la dimensione dell'azienda non dev'essere solo dettata dal mercato-giungla ma deve anche tenere conto della manutenzione che nel caso delle persone deve integrare aggiornamento professionale (per combattere l'osolescenza) e dignità: disfarsi di un lavoratore senza giusta causa non è certo il casus belli delle inefficienze d'impresa!Se non vedi lo stipendio da 6 mesi direi che la situazione è indubbiamente difficile. Certo eviterei, fossi al tuo posto, di dire che non lo vedi per pagare i tuoi dipendenti, per rispetto loro. Insomma l'imprenditore sei tu, ed il minimo che tu debba fare è proprio pagare gli stipendi a chi ti crea il fatturato o ti realizza il prodotto che vendi: è una basilare regola del rapporto di lavoro su cui si fonda il nostro Stato.Ma poi quella che tutti chiudono e mandano a casa la gente! Il fatto è che dà fastidio dover rinunciare a qualche privilegio. Alla fine le aziende continueranno ad esserci perché il vero imprenditore fa impresa e non può farne a meno.Mi auguro che la maggior parte dei lavoratori dipendenti non si facciano abbindolare dalla storiella che dice "sarei costretto a lincenziare...". Questo ricatto volgare va respinto al mittente!
        • Anonimo scrive:
          Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
          l'estensione dell'articolo 18 alle piccole aziende garantirebbe a taluni lavoratori il diritto a lavorare4 ore su 8 al costo di 8 GARANTIREBBEperchè gli imboscati ci sono dappertutto.Le altre non giuste cause sono a mio parere molto rare (per quello che posso vedere tra i lavoratori che conosco io). Se l'imprenditore licenzia un lavoratore c'è qiuasi sempre un buon motivo per farlo.l'imprenditore non è un idiota. se la persona vale la tiene.mica la licenzia. Certo non è un ente di beneneficienza, così come non lo sono le banche così come non lo sono i dipendenti.Adesso pioveranno i classici esempi limite del demagogo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
            - Scritto da: Anonimo
            l'estensione dell'articolo 18 alle piccole
            aziende
            garantirebbe a taluni lavoratori il diritto
            a lavorare
            4 ore su 8 al costo di 8 GARANTIREBBE
            perchè gli imboscati ci sono dappertutto.

            Le altre non giuste cause sono a mio parere
            molto rare (per quello che posso vedere tra
            i lavoratori che conosco io). Se
            l'imprenditore licenzia un lavoratore c'è
            qiuasi sempre un buon motivo per farlo.
            l'imprenditore non è un idiota. se la
            persona vale la tiene.
            mica la licenzia.
            Certo non è un ente di beneneficienza, così
            come non lo sono le banche così come non lo
            sono i dipendenti.

            Adesso pioveranno i classici esempi limite
            del demagogo.Ti sbagli, la demagogia è già piovuta a scrosci ed è tutta acqua del tuo secchio!Adriano
          • Anonimo scrive:
            Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
            mah, non mi pare proprio..io cito dati di fatto.sono questi altri che parlano parlano ma senza il minimo sostegno economico al loro parlare..e giù demagogiaLavoro fisso per tutti! nessuno verrà licenziatoProprio come lo sciagurato pubblico impiego che ci ha avvicinato al terzo mondo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Estensione Art.18 contro la precarietà
          -quindi la realtà
          rimane che il lavoratore essendo la parte
          debole del rapporto di lavoro necessita di
          tutele. La sua obsolescenza è un fatto
          scontato ed il costo non può ricadere
          solamente su di lui che di soldi ne prende
          pochi.mi dispiace constatare che sempre i lavoratori si consideranos fruttati per 4 soldi perchè (mi si consenta l'uso della glosriosa Lira per farci capire melgio) prende 1.800.000 al mese per lavorare 38 ore a settimana (i contratti sono da 38 e si lavora 40 ma le due in più sono pagate maggiorate) tale cifra viene considerata irrisoria ma ci si diemntica che è netta e che l'azienda paga almeno il doppioe cioè almeno 3.600.000. cifra che moltiplicata per tutti i dipendenti dell'azienda fa cifre elevate e viene corrisposta sia che ci sia guadagno sia che non ci sia guadagno per l'azienda. 3.600.000 lire al mese non sono poche e non importa se il lavoratore ne vede solo una parte l'azienda li PAGAAAAA, lamentarsi con l'azienda è sbagliato.
          Le persone non sono fazzoletti usa e getta e
          la dimensione dell'azienda non dev'essere
          solo dettata dal mercato-giungla ma deve
          anche tenere conto della manutenzione che
          nel caso delle persone deve integrare
          aggiornamento professionale (per combattere
          l'osolescenza) e dignità: disfarsi di un
          lavoratore senza giusta causa non è certo il
          casus belli delle inefficienze d'impresa!no non è bello sbarazzarsi di un lavoratore senza giusta causa, ma in Italia anche solo per giusta causa non è facile, il mercato è una giungla lo hai detto tu, non è scritto da nessuna parte che la Fiat debba vivere per sempre, è una azienda privata e come tale può anche morire, la dimensione dell'azienda però viene comandata dal mercato perchè è il mercato che paga e se il mercato crolla la azienda deve cercare di sopravvire per il bene di tutti.
          Se non vedi lo stipendio da 6 mesi direi che
          la situazione è indubbiamente difficile.
          Certo eviterei, fossi al tuo posto, di dire
          che non lo vedi per pagare i tuoi
          dipendenti, per rispetto loro. Insomma
          l'imprenditore sei tu, ed il minimo che tu
          debba fare è proprio pagare gli stipendi a
          chi ti crea il fatturato o ti realizza il
          prodotto che vendi: è una basilare regola
          del rapporto di lavoro su cui si fonda il
          nostro Stato.già ma proprio perchè l'imprendore è tale e rischia di suo tutto ciò che ha (in Italia sono piccoli e medi imprenditori) dopo sei mesi che non prende lo stipendio e deve mangiare pure lui, ha diritto di cominciare a limitare le spese e a eliminare i lavoratori in eccesso, che non servono altrimenti chiude e licenzia tutti, l'imprenditore lavora per guadagnare e questo il suo compito, nel fare ciò da lavoro e crea occupazione e ricchezza, prende competenza e impegno finche l'azienda ne ha necessità ma quando al necessità finisce (per lunghi periodi) non può sorreggere personale inutile e pagarlo solo perchè questi senno restano senza lavoro, perchè il suo dovere è nei confronti dell'azienda e di tutti i dipendenti e oggi un imprenditore che va ad investire all'estero è trattato molto melgio che in itlaia dagli stati che pur di far creare ricchezza danno all'imprenditore sconti, fabbriche, esenzioni da tasse e molto altro. Tra l'altro anche i cinesi hanno diritto a lavorare.

          Mi auguro che la maggior parte dei
          lavoratori dipendenti non si facciano
          abbindolare dalla storiella che dice "sarei
          costretto a lincenziare...". Questo ricatto
          volgare va respinto al mittente!certo allora diciamo che in italia non si può più licenziare nessuno, mai in assoluto e viediamo, la storia della giusta causa è una palla perchè sono rare le persone che vengono licenziate senza giusta causa, qui si combatte per i licenziamenti con causa, ho visto reintegrare persone in aziende che altro che giusta causa... persone che hanno rubato in azienda prodotti e sonos tate reintegrate dal giudice, la verità e che in Italia più che altrove licenziare è sempre stato un problema e lo sarà sempre di più ma questo scoraggia e scoraggerà a investire qui
    • Anonimo scrive:
      Re: Estensione Art.18 contro la precarie
      E' l'esatto opposto. Questo referendum aumenterà le distanze che ci sono fra i lavoratori dipendenti e quelli atipici. Aumentera a dismisura l'uso di contratti atipici anche nelle aziende con meno di 15 dipendenti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Professionalita' nel settore IT

    la certificazione MCSE o CCNA senza aver mai
    aver visto un server o un router. In genere
    basta acquistare il corso per avere la
    'garanzia' del risultato cartaceo.MCSE non lo so, ma il CCNA io per averlo mi sono fatto il c..o, corso di 8 mesi (8 a volte 12 ore alla settimana) + esami direttamente in linea con la Cisco 1 volta alla settimana (e se non lo passavi erano cavoli) Esamone finale con simulazione Pratica e ....TATAAA non era il CCNA ma il CNAP... CCNA l'ho dovuto fare in un'altra sede e quello è stato l'inizio ...ma ovviamente anche le lauree le puoi comprare
    • Alessandrox scrive:
      Confermo...
      - Scritto da: Anonimo

      la certificazione MCSE o CCNA senza aver
      mai

      aver visto un server o un router. In
      genere

      basta acquistare il corso per avere la

      'garanzia' del risultato cartaceo.
      MCSE non lo so, ma il CCNA io per averlo mi
      sono fatto il c..o, corso di 8 mesi (8 a
      volte 12 ore alla settimana) + esami
      direttamente in linea con la Cisco 1 volta
      alla settimana (e se non lo passavi erano
      cavoli) Esamone finale con simulazione
      Pratica e ....TATAAA non era il CCNA ma il
      CNAP... CCNA l'ho dovuto fare in un'altra
      sede e quello è stato l'inizio ...ma
      ovviamente anche le lauree le puoi comprareConfermo, Ho iniziato un corso che comprende anche la CCNA, e mi sto facendo un bel mazzo.Ora sono al II° semestre della CCNA ( media 2 esami la settimana, studiando anche a notte fonda perche' il giorno devo anche lavorare) NOn e' AFFATTO banale!Comunque personalmente ho anche la fortuna di poter mettere subito in pratica quello che imparo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Confermo...
        Confermo, Ho iniziato un corso che comprende
        anche la CCNA, e mi sto facendo un bel
        mazzo.Anche Tu Cisco NetWork Accademy Program....
        • Anonimo scrive:
          Re: Confermo ancora...
          anche io ho fatto un corso CISCO system con certificazione CCNA (che era facoltativa e che nn ho ancora fatto) :-(cmq nn è affatto semplice, è vero, bisogna studiare e inoltre è tutto in inglese, manco in italiano!gli esami sono online e in inglese, una ulteriore difficoltà, specialmente per chi come me, in inglese non è una cima ma almeno lo comprende un po'...io adesso ho 20 anni, nn sono assolutamente un esperto di IT (ci mancherebbe altro! :-)) e sto finendo un corso Microsoft per programmatori e sistemisti...purtroppo le aziende (non hanno assolutamente torto, ma...) vogliono delle persone di 25 anni preferibilmente laureati con anni di esperienza, cosa quasi impossibile...una domanda... come si fa ad avere un po' di esperienza, se nn si insegnano a persone giovani che hanno voglia di fare?mah...
  • Anonimo scrive:
    Re: Professionalita' nel settore IT
    è vero ha perfettamente ragione...Nulla da eccepireAlessio
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa dici?
    Mi dispiace per la tua situazione lavorativa ma stai dicendo una serie di fesserie. E' più che ovvio che si facciano più colloqui ed è altrettanto ovvio che il primo è quello più superficiale. Di norma con il primo si cerca di capire che tipo di persona sei, se sei affidabile e quanto bisogno hai di lavorare (poi si può giocare con lo stipendio). Il compito dell'agenzia e presentarti alle aziende perchè le aziende non hanno molta voglia e tempo di cercare personale in autonomia, è chiaro che dopo saranno anche loro a "tastare" le tue competenze per capire se vai bene.Le ditte serie ne fanno anche 4-5 di incontrio prima di assumere qualcuno soprattutto se poi pensano di assumerlo in maniera definitiva.Pensavi forse di trovarti a parlare con mega esperto che conoscesse tutti i mestieri del mondo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa dici?
      - Scritto da: Anonimo
      Pensavi forse di trovarti a parlare con mega
      esperto che conoscesse tutti i mestieri del
      mondo?No .... ma con una bambina .... no ....Una selezione di questo tipo, non è neanche da considerarsi una *selezione* .... ma una mera intervista per compilare i moduli !! :-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa dici?
      - Scritto da: Anonimo
      Mi dispiace per la tua situazione lavorativa
      ma stai dicendo una serie di fesserie.A me non pare... cmq! E'
      più che ovvio che si facciano più colloqui
      ed è altrettanto ovvio che il primo è quello
      più superficiale. Di norma con il primo si
      cerca di capire che tipo di persona sei, se
      sei affidabile e quanto bisogno hai di
      lavorare (poi si può giocare con lo
      stipendio). Il compito dell'agenzia e
      presentarti alle aziende perchè le aziende
      non hanno molta voglia e tempo di cercare personale in
      autonomia, E' proprio questo è il problema, Le richiedoche tipo di azienda è quella per un settore come la gestioneDi piattaforme Risk 6000 "non ha molta voglia e tempo di cerca personale in autonomia"? Lei affiderebbe ad esempio una gestione di un Mainframe ad una persona che non ha voglia e tempo di cercare? Io credo proprio di no!
      è chiaro che dopo
      saranno anche loro a "tastare" le tue
      competenze per capire se vai bene.
      Le ditte serie ne fanno anche 4-5 di
      incontrio prima di assumere qualcuno
      soprattutto se poi pensano di assumerlo in
      maniera definitiva. Ma se non hanno voglia (come dice lei) di cercare personalepoi gli dedicano 5-6 incontri? Mi pare che il discorso sia un tantino contraddittorio non trova?
      Pensavi forse di trovarti a parlare con mega
      esperto che conoscesse tutti i mestieri del
      mondo?No pensavo che mi dovesse, come dite ah sì "scremare" mi scremasse un pò meglio che dice? Visto che non vado a vendere i panini all'angolo della strada (che se continua così forse è meglio che prenda come seria prospettiva) ma avrei dovuto gestire piattaforme CRITICAL come quelle che l'azienda cercava!mi permetta un ultima illazione (ripeto illazione) ma se questi non jhanno un sito è gestistiscono piattaforme e in remoto come la ragazza mi disse, è non hanno nessun riferimento tecnico web, che ce le hanno a fare le piattaforme risk 6000per cuocerci due ovetti?Con questo concludo per non monopolizzare la discussione...ALESSIO
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma cosa dici?


        E' proprio questo è il problema, Le richiedo
        che tipo di azienda è quella per un settore
        come la gestione
        Di piattaforme Risk 6000 "non ha molta
        voglia e tempo di cerca personale in
        autonomia"? Lei affiderebbe ad esempio una
        gestione di un Mainframe ad una persona che
        non ha voglia e tempo di cercare? Io credo
        proprio di no!
        Il discorso è più che legittimo ma quel tipo di mansioni non le trovo all'agenzia interinale. Fuori i cartelli sono: "cerchiamo 10 tornitori" "cerchiamo 10 manovali" ecc ecc, lavori per i quali è facile un adattamento e per i quali è giustificata una durata di pochi mesi. Ricordiamoci che si tratta di lavoro temporaneo. Forse il problema è che hai riposto troppo fiducia in questo tipo di agenzia che normalmente non "accasa" lavoratori molto specializzati.
        Ma se non hanno voglia (come dice lei) di
        cercare personale
        poi gli dedicano 5-6 incontri? Mi pare che
        il discorso sia un tantino contraddittorio
        non trova?
        Mi spiego meglio: non hanno voglia di mettere annunci e ricevere cani e porci, ci pensa l'agenzia. Trovati 10 candidati potenzialmente buoni allora se ne occupano direttamente. Scusa il tono polemico che ho avuto ma ci sono passato anch'io. Il personale dell'agenzia non mi ha neppure chiesto cosa sapessi fare, voleva solo vedere che tipo ero, ricorda che tu sei un investimento importante e cercano persone affidabili. Nel mio caso ho fatto altri 2 incontri con l'azienda e poi ho rinunciato io, in ogni caso mi sono sembrate persone serie che sapevano ciò che volevano.
        No pensavo che mi dovesse, come dite ah sì
        "scremare" mi scremasse un pò meglio che
        dice? Visto che non vado a vendere i panini
        all'angolo della strada (che se continua
        così forse è meglio che prenda come seria
        prospettiva) ma avrei dovuto gestire
        piattaforme CRITICAL come quelle che
        l'azienda cercava!
        mi permetta un ultima illazione (ripeto
        illazione) ma se questi non jhanno un sito è
        gestistiscono piattaforme e in remoto come
        la ragazza mi disse, è non hanno nessun
        riferimento tecnico web, che ce le hanno a
        fare le piattaforme risk 6000
        per cuocerci due ovetti?
        Con questo concludo per non monopolizzare la
        discussione...
        Ti ripeto che secondo me hai avuto solo un pò di fretta. la ragazza raccoglie i dati e verifica solo se parli bene l'italiano e sei pulito. Poi cerca di capire se cambi lavoro perchè litighi sistematicamente con i tuoi colleghi o titolari, cerca di capire se sei ambizioso o se sei un mulo da bastonare, vuole capire che stipendio base ricerchi e via dicendo. Io ti consiglio di avere più pazienza e non sentirti "umiliato" a parlare con una 20enne che non sa una mazza di computer, è probabile che quando capiterà l'azienda interessata sarai presentato da lei, tante volte il richiedente ha già avuto rapporti con l'agenzia magari per personale meno specializzato e si fida, sa che gli verrà presentata una persona seria e con voglia di fare. Ti dico solo questo concludo: c'è chi assume anche se non sai una mazza di un certo argomento perchè capiscono che sei una persona valida con dei valori oltre che con delle conoscenze.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
          Perdonatemi ma è l'ultimo post giuroMa esser cornuto e mazziato no e che cavolo!

          Il discorso è più che legittimo ma quel tipo
          di mansioni non le trovo all'agenzia
          interinale. Fuori i cartelli sono:
          "cerchiamo 10 tornitori" "cerchiamo 10
          manovali" ecc ecc, lavori per i quali è
          facile un adattamento e per i quali è
          giustificata una durata di pochi mesi.
          Ricordiamoci che si tratta di lavoro
          temporaneo. Forse il problema è che hai
          riposto troppo fiducia in questo tipo di
          agenzia che normalmente non "accasa"
          lavoratori molto specializzati.Guardi glielo ripeto per l'ultima volta "è stata l'azienda a cercare personale specializzato su piattaforme mainframeNon è che sono entrato è ho detto "che vi serve un sistemista con esperienza sui cluster Mosix?"Capisce? E L'AGENZIA INTERINALE CHE CERCAVA IL SISTEMISTA, pensa che sia pazzo oltre che "poco qualificato" da andare in giro a bussare a le porte di tutte le agenzie?Poi se cercano bassa manovalanza "Perchè mettono un cartello a lettere cubitali "cerchiamo sistemista Unix"!!!???

          Mi spiego meglio: non hanno voglia di
          mettere annunci e ricevere cani e porci, ci
          pensa l'agenzia. Ci "pensera" pure l'agenzia allora lei crede che chi si presentano come onesto sistemista per un lavoro del generesiano cani è porci Ma di bene in meglio!Grazie ora so a quali aziende vado incontro...non si preoccupi che il cane o il porco non si presenta più!Eh ha ragione qualche collega... che fesso che sono stato a credere a queste agenzie!
          Ti ripeto che secondo me hai avuto solo un
          pò di fretta. la ragazza raccoglie i dati e
          verifica solo se parli bene l'italiano e sei
          pulito. Poi cerca di capire se cambi lavoro
          perchè litighi sistematicamente con i tuoi
          colleghi o titolari, cerca di capire se sei
          ambizioso o se sei un mulo da bastonare,
          vuole capire che stipendio base ricerchi e
          via dicendo.
          Io ti consiglio di avere più pazienza e non
          sentirti "umiliato" a parlare con una 20enne
          che non sa una mazza di computer, è
          probabile che quando capiterà l'azienda
          interessata sarai presentato da lei, tante
          volte il richiedente ha già avuto rapporti
          con l'agenzia magari per personale meno
          specializzato e si fida, sa che gli verrà
          presentata una persona seria e con voglia di
          fare. Ti dico solo questo concludo: c'è chi
          assume anche se non sai una mazza di un
          certo argomento perchè capiscono che sei una
          persona valida con dei valori oltre che con
          delle conoscenze.Ah ma che bella paternale... e quale fine morale... dunque quelli che scremate negativamente o sono cani e porci o sonosporchi e sbiascicano l'italiano... Giusto?Lo ha detto lei testè... io non sono stato selezionato perchè o ero cane o porco che dir si voglia, o ero sporco o ero ignorante? Ah okey grazie mi ha illuminato su come trattate i candidati!Poi mi spieghi, ma domande su quello che fa... domande serie non le fate ma le fanno altri (che però non hanno voglia di perdere tempo), su presentazione di una che non sa niente di informatica, e dovrebbe pure presentarmi e che gli racconta come sono pulito educato e magari non faccio i bisognini vicino al serverPerfetto grazie la sua illuminante illustrazione mi ha dato la spiegazione che volevo...P.S le posso assicurare che se mi chiamasse ora l'azienda interinale non ci andrei nemmeno se mi offrissero il lavoro di presidente della Sun microsistem Italia! A Mai più arrivederciA.P.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
            Sarà anche stata una ventenne ma ha subito inquadratoil presuntuoso/cafone/maleducato/spocchioso che sei- Scritto da: Anonimo

            Perdonatemi ma è l'ultimo post giuro
            Ma esser cornuto e mazziato no e che cavolo!



            Il discorso è più che legittimo ma quel
            tipo

            di mansioni non le trovo all'agenzia

            interinale. Fuori i cartelli sono:

            "cerchiamo 10 tornitori" "cerchiamo 10

            manovali" ecc ecc, lavori per i quali è

            facile un adattamento e per i quali è

            giustificata una durata di pochi mesi.

            Ricordiamoci che si tratta di lavoro

            temporaneo. Forse il problema è che hai

            riposto troppo fiducia in questo tipo di

            agenzia che normalmente non "accasa"

            lavoratori molto specializzati.

            Guardi glielo ripeto per l'ultima volta "è
            stata l'azienda a cercare personale
            specializzato su piattaforme mainframe
            Non è che sono entrato è ho detto "che vi
            serve un sistemista con esperienza sui
            cluster Mosix?"
            Capisce? E L'AGENZIA INTERINALE CHE CERCAVA
            IL SISTEMISTA, pensa che sia pazzo oltre che
            "poco qualificato" da andare in giro a
            bussare a le porte di tutte le agenzie?
            Poi se cercano bassa manovalanza "Perchè
            mettono un cartello a lettere cubitali
            "cerchiamo sistemista Unix"!!!???




            Mi spiego meglio: non hanno voglia di

            mettere annunci e ricevere cani e porci,
            ci

            pensa l'agenzia.

            Ci "pensera" pure l'agenzia allora lei crede
            che chi si presentano come onesto sistemista
            per un lavoro del genere
            siano cani è porci Ma di bene in meglio!
            Grazie ora so a quali aziende vado
            incontro...
            non si preoccupi che il cane o il porco non
            si presenta più!
            Eh ha ragione qualche collega... che fesso
            che sono stato a credere a queste agenzie!



            Ti ripeto che secondo me hai avuto solo un

            pò di fretta. la ragazza raccoglie i dati
            e

            verifica solo se parli bene l'italiano e
            sei

            pulito. Poi cerca di capire se cambi
            lavoro

            perchè litighi sistematicamente con i tuoi

            colleghi o titolari, cerca di capire se
            sei

            ambizioso o se sei un mulo da bastonare,

            vuole capire che stipendio base ricerchi e

            via dicendo.

            Io ti consiglio di avere più pazienza e
            non

            sentirti "umiliato" a parlare con una
            20enne

            che non sa una mazza di computer, è

            probabile che quando capiterà l'azienda

            interessata sarai presentato da lei, tante

            volte il richiedente ha già avuto rapporti

            con l'agenzia magari per personale meno

            specializzato e si fida, sa che gli verrà

            presentata una persona seria e con voglia
            di

            fare. Ti dico solo questo concludo: c'è
            chi

            assume anche se non sai una mazza di un

            certo argomento perchè capiscono che sei
            una

            persona valida con dei valori oltre che
            con

            delle conoscenze.

            Ah ma che bella paternale... e quale fine
            morale... dunque quelli che scremate
            negativamente o sono cani e porci o sono
            sporchi e sbiascicano l'italiano... Giusto?
            Lo ha detto lei testè... io non sono stato
            selezionato perchè o ero cane o porco che
            dir si voglia, o ero sporco o ero ignorante?

            Ah okey grazie mi ha illuminato su come
            trattate i candidati!
            Poi mi spieghi, ma domande su quello che
            fa... domande serie non le fate ma le fanno
            altri (che però non hanno voglia di perdere
            tempo), su presentazione di una che non sa
            niente di informatica, e dovrebbe pure
            presentarmi e che gli racconta come sono
            pulito educato e magari non faccio i
            bisognini vicino al server
            Perfetto grazie la sua illuminante
            illustrazione mi ha dato la spiegazione che
            volevo...
            P.S le posso assicurare che se mi chiamasse
            ora l'azienda interinale non ci andrei
            nemmeno se mi offrissero il lavoro di
            presidente della Sun microsistem Italia!
            A Mai più arrivederci
            A.P.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
            - Scritto da: Anonimo
            Sarà anche stata una ventenne ma ha subito
            inquadrato
            il presuntuoso/cafone/maleducato/spocchioso
            che sei
            - Scritto da: AnonimoDaje scusami ma mi pare che il presuntuoso/cafone/maleducato/spocchiososembri tu!!!visto che il tipo mi pare che abbia postato pure educatamente!Eh queste agenzie intestinali....ops InterinaliBau Bau arf arf !!!Un'altro di quelli che chiamate canacci sporchiAuuuuuuuuuuuuu!!!se mi tiri il bastone ti riporto in configurazione:-DDDDDDDDD"-|-ì"-
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
            Io non credo che una ventenne non possa giudicare.Non credo che il problema sia l'età.Credo che sia la serietà; cos'è che deve valutare in realtà?Se davvero si e' puliti? Io mi auguro di no. Sarebbe davvero imbarazzante.Io non credo che un disoccupato sia una persona in debito con chi assume. Se io cerco lavoro non mando una persona per vedere se i titolari sono puliti, se parlano correttamente l'italiano, quanto pesano e se si lavano le mani dopo essere andati in bagno, perché ritengo che siamo tutti persone normali e non posso permettermi di metterlo in dubbio. Ad un colloquio si deve parlare di tutto ciò che riguarda il futuro ruolo da coprire e dare dimostrazione della propria idoneità (al ruolo), che altro? Esistono solo i ladri, i drogati e i deficienti?In sintesi:Io non sono un disoccupato, di conseguenza sono un essere superiore. Ho un buon lavoro, mi pagano bene, allora sono un DIO!Se invece fossi un disoccupato allora non sarei nessuno, probabilmente smetterei di usare il sapone e diventerei un analfabeta di ritorno, quindi e' giusto che qualcuno venga a controlare se sono mi sono lavato.Credo che sia il modo sbagliato di valutare una persona e un terribile inizio di un reciproco rapporto di fiducia.PSMi auguro tantissimo, di non essere stato spocchioso.
          • Locke scrive:
            Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
            - Scritto da: Anonimo

            Ah ma che bella paternale... e quale fine
            morale... dunque quelli che scremate
            negativamente o sono cani e porci o sono
            sporchi e sbiascicano l'italiano... Giusto?
            Lo ha detto lei testè... io non sono stato
            selezionato perchè o ero cane o porco che
            dir si voglia, o ero sporco o ero ignorante?

            Ah okey grazie mi ha illuminato su come
            trattate i candidati!
            Poi mi spieghi, ma domande su quello che
            fa... domande serie non le fate ma le fanno
            altri (che però non hanno voglia di perdere
            tempo), su presentazione di una che non sa
            niente di informatica, e dovrebbe pure
            presentarmi e che gli racconta come sono
            pulito educato e magari non faccio i
            bisognini vicino al server
            Perfetto grazie la sua illuminante
            illustrazione mi ha dato la spiegazione che
            volevo...
            P.S le posso assicurare che se mi chiamasse
            ora l'azienda interinale non ci andrei
            nemmeno se mi offrissero il lavoro di
            presidente della Sun microsistem Italia!
            A Mai più arrivederci
            A.P.Povera stella, sa usare il Linucs, il Soolaaaaris, l'aessequattrocento e tante altre belle cose, ma rapporti personali zero!Fossi stata la ragazzina che ti ha fatto il colloquio, ti avrei detto "Si si le faremo sapere" e poi giu nel mio ufficio a giocare a freccette con il tuo curriculum, cercando di centrare le O, metre la macchinetta distruggi-documenti si mangiava le belle conoscenze che hai...Se io devo prendere qualcuno a lavorare nella mia azienda, non prendo il prima einstein che mi capita, voglio un mix tra conoscenze e rapporti con gli altri, perchè poi dovranno pure interagire con dell'altro personale aziendale e dubito fortemente che a qualche impiegato meno esperto piace sentirsi trattare come un idiota da un tuttologo...e si perchè quando alla poverella le hai detto "Come fa a sapere che quello che ho scritto sul curriculum sia vero?" intendevi dire "Tu non sai una cippa di informatica, perchè devo perdere del tempo CON TE?".Un dipendente che ha buone conoscenze a sa interagire bene con gli altri, ha un futuro roseo davanti perchè farà bella figura con tutti, ne parleranno bene tutti all'interno dell'azienda e avrà diverse porte aperte anche in futuro. Oltre a questo, ne gioverà anche la produttività dell'azienda in generale.Un dipendente che ha delle buone conoscenze ma tratta gli altri come "povevi ignovanti in matevia infovmatica" perchè non sanno cos'è l'aessequattrocento o il linucs, avranno dei buoni rapporti solo con il capo, ma quasi nulli con quelli irritati dal suo comportamento che preferiranno evitarlo totalmente. Ovviamente, la produttività in questo senso ne risente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
            parole sante- Scritto da: Locke
            - Scritto da: Anonimo



            Ah ma che bella paternale... e quale fine

            morale... dunque quelli che scremate

            negativamente o sono cani e porci o sono

            sporchi e sbiascicano l'italiano...
            Giusto?

            Lo ha detto lei testè... io non sono stato

            selezionato perchè o ero cane o porco che

            dir si voglia, o ero sporco o ero
            ignorante?



            Ah okey grazie mi ha illuminato su come

            trattate i candidati!

            Poi mi spieghi, ma domande su quello che

            fa... domande serie non le fate ma le
            fanno

            altri (che però non hanno voglia di
            perdere

            tempo), su presentazione di una che non sa

            niente di informatica, e dovrebbe pure

            presentarmi e che gli racconta come sono

            pulito educato e magari non faccio i

            bisognini vicino al server

            Perfetto grazie la sua illuminante

            illustrazione mi ha dato la spiegazione
            che

            volevo...

            P.S le posso assicurare che se mi
            chiamasse

            ora l'azienda interinale non ci andrei

            nemmeno se mi offrissero il lavoro di

            presidente della Sun microsistem Italia!

            A Mai più arrivederci

            A.P.

            Povera stella, sa usare il Linucs, il
            Soolaaaaris, l'aessequattrocento e tante
            altre belle cose, ma rapporti personali
            zero!

            Fossi stata la ragazzina che ti ha fatto il
            colloquio, ti avrei detto "Si si le faremo
            sapere" e poi giu nel mio ufficio a giocare
            a freccette con il tuo curriculum, cercando
            di centrare le O, metre la macchinetta
            distruggi-documenti si mangiava le belle
            conoscenze che hai...

            Se io devo prendere qualcuno a lavorare
            nella mia azienda, non prendo il prima
            einstein che mi capita, voglio un mix tra
            conoscenze e rapporti con gli altri, perchè
            poi dovranno pure interagire con dell'altro
            personale aziendale e dubito fortemente che
            a qualche impiegato meno esperto piace
            sentirsi trattare come un idiota da un
            tuttologo...
            e si perchè quando alla poverella le hai
            detto "Come fa a sapere che quello che ho
            scritto sul curriculum sia vero?" intendevi
            dire "Tu non sai una cippa di informatica,
            perchè devo perdere del tempo CON TE?".

            Un dipendente che ha buone conoscenze a sa
            interagire bene con gli altri, ha un futuro
            roseo davanti perchè farà bella figura con
            tutti, ne parleranno bene tutti all'interno
            dell'azienda e avrà diverse porte aperte
            anche in futuro. Oltre a questo, ne gioverà
            anche la produttività dell'azienda in
            generale.

            Un dipendente che ha delle buone conoscenze
            ma tratta gli altri come "povevi ignovanti
            in matevia infovmatica" perchè non sanno
            cos'è l'aessequattrocento o il linucs,
            avranno dei buoni rapporti solo con il capo,
            ma quasi nulli con quelli irritati dal suo
            comportamento che preferiranno evitarlo
            totalmente. Ovviamente, la produttività in
            questo senso ne risente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
            Chi replica i messaggi al completo non sa nemmeno cosa sia la netiquette nei messaggi, immaginiamoci i rapporti personali. Si può mai criticare una persona che fatica a lavorare e quindi a soppravvivere in un mondo dove c'è solo cattiva informazione, arroganza, malcostume e abuso di potere? Mah :(
          • Locke scrive:
            Re: Ma cosa dici?...perdonatemi ultimo
            - Scritto da: Anonimo

            Chi replica i messaggi al completo non sa
            nemmeno cosa sia la netiquette nei messaggi,
            immaginiamoci i rapporti personali. Si può
            mai criticare una persona che fatica a
            lavorare e quindi a soppravvivere in un
            mondo dove c'è solo cattiva informazione,
            arroganza, malcostume e abuso di potere?
            Mah :(Ehi n00bie, non ho quotato tutto il suo testo! Soltanto l'ultima parte che era quella + aggressiva! So benissimo cos'è la netiquette :)Un buon caffè aiuta a svegliarsi la mattina! :D
    • Akiro scrive:
      Re: Ma cosa dici?
      infatti.. il colloquio preliminare a volte è fatto da persone poco competenti ma è ovvio!si chiamano preliminari per quello... son fatti soprattutto per esporre il tipo di lavoro, l'azienda o cose così...è normale, son agenzie esterne all'azienda che si occupano di reclutare il personale.
  • Anonimo scrive:
    l'autore della lettera ringrazia
    Ringrazio innanzitutto PI e De Andreis che hanno pubblicato questa lettera... non so quanti l'avrebbero pubblicata a posto loro.Ringrazio molti colleghi che comunque mi hanno offerto la loro stima e simpatia... e qualcuno raccontando delle loro mie stesse vicissitudinisu uno dei post ho letto che avrei dovuto curare meglio la mia presentazione, chissà forse è vero, ma anche vero che qualcuno dovrebbe anche dare una più sicura e maggiore professionalità al personale che dovrebbe gestire tali mezzi di "incontro di lavoro", e selezionare tali profili che sono cmq molto delicati per le aziende dell'ITComuque ci tengo a precisare che non voglio fare il saputelloma escusivamente ho presentato un problema , che è comunque come vedete, un problema comune.sulla questione sulla signorina " sulla luce che emanava" non è acredine ma IHMO che è vero! Mi ha detto pure nome della società e via, bastava che mi dasse pure l'email (che non hanno gia' controllato senza sito... e lì....).Ditemi voi, non mi pare che sia stata una cosa scaltra! Non trovate? Anche perchè uno a quel punto il curriculum glielo manda direttamente e senza passare dal via!Tirerò avanti come ho sempre fatto...Buon lavoro a tutti e grazie dei commenti positi e negativi.Alessio P.
    • Anonimo scrive:
      Re: l'autore della lettera ringrazia
      Scusa una cosa ma hai peccato di ingenuita'.Le agenzie di lavoro interinale in Italia selezionano quasi esclusivamente personale a basso profilo.Basta semplicemente guardare gli annunci che espongono che risulta evidente oppure basta richiedere (come azienda) un lavoratore e aspettrsi che arrivi di tutto.E' ovvio che il personale non abbia bisogno di grosse qualifiche soprattutto per il primo acchito - Sappiate che spesso sono neolaureate che lavorano anche solo per stage gratuito, anche per 6 mesi e poi lasciate a casa o assunte al prezzo che valgono - spesso i curriculae vengono accatastati per cui il lavoro lo trovi solo se arrivi al momento giusto, stanno cercando il tuo profilo e ti prendono (altrimenti finisci nel dimenticatoio).Questo vale per la maggioranza delle agenzie - alcune sono serie (mi pare italialavora ad esempio) ma spesso dipende da chi dirige la filiale.Comunque e' normale che dopo un coloquio con un'agenzia ci sia un secondo coloquio con la ditta' - e' la prassi non solo per il lavoro interinale.Se cercate un lavoro qualificato o vi rivolgete alle ditte direttamente o meglio alle agenzie di selezione del lavoro che al contrario dell'intterinale cercano solo manodopera specializzata.Il mercato di lavoro va conosciuto altrimenti si incappa in fregature - su internet si trovano molte di informazioni.Se sfruttavi meglio le tue conoscenze forse oggi avresti un lavoro :)
      • Anonimo scrive:
        scusate i troppi invii
        scusate ho avuto problemi con l'invio
        • Anonimo scrive:
          Re: scusate i troppi invii

          Se sfruttavi meglio le tue conoscenze forse oggi avresti un
          lavoro Parli Bravo tu! non beneSe invece tu sapessi usare il pc....Ma scusa davvero che veniamo giù dalla montagna del sapone?Ma perchi lavori, che sei di Italia Lavora?Ora si capisce perchè hai problemi con gli inviiNon sei molto a tuo agio con i pc :-)P.S.La pubblicità sulla tua bella aziendina non venircela a fare!Guarda che si chiama punto informatico, non "spot a sbafo"Sai perchè te lo dico, qui ci fosse uno che ha citato bene un'azienda interinale... Guarda un pò "mi pare che I.L. sia seria"A chi devo richiedere l'abbuono al C.C per questo spot indesiderato?
          • Anonimo scrive:
            Re: scusate i troppi invii
            va bene, visto che dobbiamo fare gli acidi, ci metto un po' del mio: dasse????? forse è desse congiuntivi niente?? "se avessi sfruttato" vi dice niente? Oh sommo poeta, spiegami cosa intendi, i tuoi versi sono così aulici che nemmeno riesco a capirli!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: scusate i troppi invii
            - Scritto da: Anonimo
            va bene, visto che dobbiamo fare gli acidi,
            ci metto un po' del mio:
            dasse????? forse è desse

            congiuntivi niente?? "se avessi sfruttato"
            vi dice niente?

            montagna del sapone?

            Oh sommo poeta,
            spiegami cosa intendi, i tuoi versi sono
            così aulici che nemmeno riesco a capirli!!!O Virgilio sono un povero programmatore che ha prodotto quello che tu stai usando per scrivere che si chiama programmazione, capace e dotto Homine!perchè orsù non ti infili un peso intorno alla carotidee ti butti nelle fresche acque del più vicino torrente?Faresti un favore alla Humanità intiera!
          • Anonimo scrive:
            Re: scusate i troppi invii
            - Scritto da: Anonimo

            Se sfruttavi meglio le tue conoscenze forse
            oggi avresti un
            lavoro
            Parli Bravo tu! non bene
            Se invece tu sapessi usare il pc....
            Ma scusa davvero che veniamo giù dalla
            montagna del sapone?
            Ma perchi lavori, che sei di Italia Lavora?
            Ora si capisce perchè hai problemi con gli
            invii
            Non sei molto a tuo agio con i pc :-)
            P.S.
            La pubblicità sulla tua bella aziendina non
            venircela a fare!
            Guarda che si chiama punto informatico, non
            "spot a sbafo"No io non lavoro per Italia Lavora ma lavoro da un po' di anni in un ufficio acquisti (per cui non lavoro in campo informatico ma soprattutto non ho programmato io explorer che mi si e' incantato :) ) dove ho avuto la possibilita' di contattare numerose ditte di lavoro interinale proprio per chiedere della manodopera.Con italia lavora la mia ragazza ha avuto un'ottima esperienza (probabilmente dovuta alla capacita' della responsabile della sede, come ho specificato).Ha inolre lavorato anche per un breve periodo da studente in altre agenzie di lavoro e mi ha confermato le impressioni avute.La mia battuta finale sulle capacita' informatiche era solo per provocazione, trovare un lavoro non e' facile e prude molto se si sa di avere delle capicita' ma non avere le possibilita'Non so dove tu viva ma le aziende che richiedono IT sono, per la maggior parte in lombardia, soprattutto a Milano.Forse per te rivolgersi alle agenzie di lavoro interinale e' stato solo un tentativo guidato dalla necessita'. Sta di fatto che spesso ci siamo trovati meglio con delle coperative di egiziani (guidate da egiziani dove la moglie coperta anche sul volto veniva a portare i documenti dei lavoratori) che con multinazionali affollate di esperti del lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: scusate i troppi invii
            ma no è un caso che parli così bene di ITALIA LAVORAUsa canale 5 per questi spotmentecatto
  • Anonimo scrive:
    " è giusto " ...
    se sia giusto o non sia giusto, caro signore, lo vede da lei ... l'ingiustizia le si è parata di fronte ... ora lei può combattere con le sue stesse armi (fregare gli sprovveduti : col tempo la società sarà più avveduta e verranno riconosciute solo le persone serie? in mille anni di storia direi che NON è stato così) oppure restare duro e puro ... e poi a dirla tutta: c'hai trent'anni, che credi di essere un vecchio? Per un sistemista unix avere trent'anni è la media: muovi il culo e manda i curriculum alle aziende: evidentemente non ti sei fatto sentire abbastanza perchè le aziende normalmente si passano parola su gente che dovrebbe essere come te.Hai pensato anche a iseries? Molte aziende li usano, si guadagna bene, si fa fatica a cambiare e chi ci lavora resta li, di solito.
    • Anonimo scrive:
      Re: " è giusto " ...
      - Scritto da: Anonimo
      Hai pensato anche a iseries? Molte aziende
      li usano, si guadagna bene, si fa fatica a
      cambiare e chi ci lavora resta li, di
      solito.Cosa sono gli "iseries"? Un tipo di contratto di collaborazione?
      • Alessandrox scrive:
        Re: " è giusto " ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Hai pensato anche a iseries? Molte aziende

        li usano, si guadagna bene, si fa fatica a

        cambiare e chi ci lavora resta li, di

        solito.

        Cosa sono gli "iseries"? Un tipo di
        contratto di collaborazione?L' evoluzione di AS400belli, solidi, infaticabili, sicuri e... costosi ma del resto sono per medie-grandi aziende
  • Anonimo scrive:
    Non solo per IT
    Il problema non è solo dei professionisti IT, ma di chiunque abbia una specializzazione mirata, in qualunque settore.Concordo nel ritener scarsamente affidabile un'azienza che si rivolge alle agenzie interinali per ricercar personale "specifico": significa che non ha la più vaga idea della particolarità del lavoro che dovrà affidargli. E, se non sa quel che sta comprando (sì, triste realtà: le persone son considerate alla stessa stregua delle merci), beh, non sa nemmeno cosa sta vendendo... quindi sul mercato quell'azienda non ha futuro. La cosa preoccupante è che son in tanti convinti che basti poco per gestire un'attività, e il numero delle società che van a ramengo è sempre più grande...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non solo per IT
      Caro signore, tra l'altro per niente vecchio a trent'anni visto che è nella media del fior fiore dell'IT-people,vorrei sapere cosa è giusto nella vita?Il problema è sempre lo stesso: - nella carriera: spesso non va avanti chi ha competenza e capacità- nella ricerca di lavoro: le selezioni non sono mai fatte considerando competenze e capacità, ma nel paniere entrano, a torto o a ragione, psicologia, carattere, esigenze aziendali e individuale, etcIo non me ne farei un problema. Esistono nel mondo tante "facce di culo" che credono di poter decidere, di avereil potere, etc. Invece nel mondo dell'IT si cambia rapidamente:- oggi sei competente e domani non sei nessuno (la tecnologia cambia)- oggi sei un responsabile e domani sei un pesce fuor d'acqua.Il consiglio è di mantenersi sempre sulla breccia della competenza innanzitutto, poi contattare personalmente e con CV tutte le ziende.Inoltre bisogna avere la volontà di osare e persistere, oltre che essere disposti a trasferirsi e/o viaggiare.
  • Anonimo scrive:
    public relations
    Mi ritrovo alla selezione una ragazzina (al massimo 19-20 anni), che deve selezionarmi. La suddetta giovane era palesemente a digiuno di conoscenze informaticheHo pensato che fosse strano: come fanno a sapere se sono idoneo? E ho deciso di chiederglielo in modo molto cortese: "Come fa a sapere che quello che ho scritto sul curriculum sia vero?" Tra parentesi: alla fine non ero più idoneo, difatti l'azienda non si è fatta sentire (la cosa più ovvia da pensare e che non fossi andato bene alla signorina). forse il primo colloquio è per vedere come uno si presenta, a quello tecnico provvede la ditta.Conta assai la presentazione, specie per un professionista, al prossimo colloquio suggerisco di curare le public relations con la stessa attenzione della preparazione professionale...
  • Anonimo scrive:
    Navigators
    Da come ne parlate sembra di rivedere Navigators di Ken Loach (http://www.rassegna.it/2001/lavoro/gennaio-giugno/venezia/loach.htm).Qui dove vivo in Olanda - che pure pullula i agenzie interinali - pare che nonostante la recessione manchino professionisti IT. Ecco la domanda: siete disposti ad emigrare ? Qual'e' il vostro livello di inglese e magari anche di tedesco o olandese o francese ? Come ve la cavate con il lavoro in team multietnici ? A parte programmare, avete altre "skills" ?Forse il mercato si sta inflazionando di programmatori con una formazione un po' monodimensionale DanielePSA quanto ammonta in Italia uno stipendio stra-buono di come si e' parlato nei commenti ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Navigators

      avete altre "skills" ?
      Forse il mercato si sta inflazionando di
      programmatori con una formazione un po'
      monodimensionale
      Ma lo hai letto il commento? e' sistemista!Ovvio che ci sono anche programmatori nella medesima situazione ma qui siamo un pò tutti a vivere questa situazioneBeato a te che vivi in olanda!Se fai queste domanda si vede che non vivi nel "bel paese"Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Navigators
      Ma stai scrivendo queste baggianate da un internet coffee shop di Amsterdam ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Navigators

      A quanto ammonta in Italia uno stipendio
      stra-buono di come si e' parlato nei
      commenti ?Io sono sviluppatore e sistemista Lotus Domino in una piccola azienda che fa solo Domino.Lavoro là da un anno e guadagno 950 Euro 14 mesi con contratto a tempo indeterminato.Quanto guadagni tu al netto e quanto dai per la loro "INPS" ecc?Ciao e grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: Navigators
        Guadagno 4,650 EURO al mese netti per 12 mensilita', con 1,650 di contributi pensionistici al mese.Non volevo essere offensivo, ma vedo come vanno le cose qui. Per ora vai bene se sei ad un certo livello con tante competenze, ma se sei un semplice programmatore/sistemista/sviluppatore o come lo vuoi chiamare, c'e' una coda non fuori dal tuo paese, ma nel mondo.Mi spiego: ad Amsterdam ci sono aziende con 4 / 5 dipendenti e 150 sviluppatori a Belgrado, pagati 150 $ al mese. Loro sono contenti perche'il costo della vita laggiu'e'molto basso, e le aziende risparmiano un sacco di soldi. Via Internet e' facile mettere in piedi una cosa cosi', pensa cosa succedera' con l'allargamento della UE ....Per cui: per sopravvivere ad una globalizzazione del mercato del lavoro IT, bisogna sviluppare altre competenze e integrarle.Auguri,Daniele

        Io sono sviluppatore e sistemista Lotus
        Domino in una piccola azienda che fa solo
        Domino.
        Lavoro là da un anno e guadagno 950 Euro 14
        mesi con contratto a tempo indeterminato.

        Quanto guadagni tu al netto e quanto dai per
        la loro "INPS" ecc?

        Ciao e grazie
        • Anonimo scrive:
          Re: Navigators
          - Scritto da: Anonimo
          Guadagno 4,650 EURO al mese netti per 12
          mensilita', con 1,650 di contributi
          pensionistici al mese.
          Non volevo essere offensivo, ma vedo come
          vanno le cose qui. Per ora vai bene se sei
          ad un certo livello con tante competenze, ma
          se sei un semplice
          programmatore/sistemista/sviluppatore o come
          lo vuoi chiamare, c'e' una coda non fuori
          dal tuo paese, ma nel mondo.
          Mi spiego: ad Amsterdam ci sono aziende con
          4 / 5 dipendenti e 150 sviluppatori a
          Belgrado, pagati 150 $ al mese. Loro sono
          contenti perche'il costo della vita
          laggiu'e'molto basso, e le aziende
          risparmiano un sacco di soldi. Via Internet
          e' facile mettere in piedi una cosa cosi',
          pensa cosa succedera' con l'allargamento
          della UE ....
          Per cui: per sopravvivere ad una
          globalizzazione del mercato del lavoro IT,
          bisogna sviluppare altre competenze e
          integrarle.Posso chiederti quali sono le tue competenze, che studi hai fatto, quanti anni hai di esperienza?Io ho 27 anni e ho la laurea breve in Ingegneria Informatica 70/70 Lode a Padova.
          • Anonimo scrive:
            Re: Navigators
            35 anni, diploma in informatica, laurea e master in automazione di centri informativi, ho lavorato per giornali informatici, universita' e organizzazioni internazionali, con training di aggiornamento (non solo in ambito IT, ma per esempio ISO 9001/9004 17025 etc.) in varie parti del mondo. Parlo correttamente inglese, spagnolo, italiano e mastico abbastanza bene olandese , tedesco e francese.Ho lavorato su mini, mainframe e sistemi basati su pc con Unix/Solaris/Linux , Windows e anche Mac.Mentre studiavo lavoravo e quindi ho circa 15 anni di esperienza alle spalle, per ora abbastanza coperte .....Ciao
            Posso chiederti quali sono le tue
            competenze, che studi hai fatto, quanti anni
            hai di esperienza?

            Io ho 27 anni e ho la laurea breve in
            Ingegneria Informatica 70/70 Lode a Padova.
          • Anonimo scrive:
            Re: Navigators

            Ho lavorato su mini, mainframe e sistemi
            basati su pc con Unix/Solaris/Linux ,
            Windows e anche Mac.
            Mentre studiavo lavoravo e quindi ho circa
            15 anni di esperienza alle spalle, per ora
            abbastanza coperte .....
            Compliments!!!!Sei prettamente nell'ambito sistemistico o ti occupi anche dello sviluppo/analisi di applicazioni? Se si cosa?Ciao e grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: Navigators

            Sei prettamente nell'ambito sistemistico o
            ti occupi anche dello sviluppo/analisi di
            applicazioni? Se si cosa?
            Si, anche applicazioni ad uso interno (design / sviluppo e parzilmente manutenzione, per l'analisi abbiamo business analyst e altro personale) - siamo un posto un po' speciale ....Usiamo prevalentement Microsoft (.Net) , che personalmente mi sta sulle palle, ma sto spingendo avere un attegiamento piu' agnostico (ci sono pro e contro: il pro e' Microsoft Tech-ed 2003 e' Barcellona e ci sono spiaggie, sole etc....)Ciao
  • Anonimo scrive:
    A me e' successo peggio.....
    Durante il periodo nero ( 2 anni fa circa), ebbi la magnifica idea di andare ad "affittarmi" attraverso una delle + importanti societa' di consulenza di lavoro temporaneo ( Ad.... ).Mi passano da un ufficio all'altro, trovano un paio di aziende a cui necessitano programmatori e mi contattano per un secondo colloquio.Al secondo colloquio, mi trovo, oltre alla selezionatrice del centro, anche un'altra mia "collega" ( un'altra programmatrice ).Andiamo in azienda, inizia lei a fare il colloquio, e da fuori, si sentiva benissimo le risposte che dava alle loro domande ( la tipa conosceva benissimo il COBOL, me assolutamente nulla di Visual Basic. ).L'azienda cercava persone con conoscenza di VB e Delphi ( giusto le mie conoscenze migliori ).Entro tutto sicuro, faccio il colloquio, li lascio molto soddisfatti delle risposte ai loro quesiti e mentre sto per andarmene, la selezionatrice ( quella dell'agenzia ), mi dice che lei esce dopo.Appena fuori la porta, sento il discorso :l'altra ragazza era un'amica della selezionatrice e lei ha chiesto di avere un occhio di riguardo verso la tipa.Risultato :Non sono stato + chiamato dall'azienda :(Personalmente, lavorare in un'azienda dove ti assumono per far numero, non mi interessa, oggi lavoro in una piccola azienda, dove siamo pochi e lavoriamo molto, ma almeno l'esperienza che ne deriva e' incommensurabile rispetto a quella delle grandi aziende.Peccato pero' che in Italia ci sono le raccomandazioni "ovunque"....Speriamo che la signorina dell'agenzia ora sia a spasso :)Bye
    • Anonimo scrive:
      Re: tanti esperti che si accontentano

      oggi lavoro in una piccola
      azienda, dove siamo pochi e lavoriamo molto,
      ma almeno l'esperienza che ne deriva e'
      incommensurabile rispetto a quella delle
      grandi aziende.

      Peccato pero' che in Italia ci sono le
      raccomandazioni "ovunque"....

      Speriamo che la signorina dell'agenzia ora
      sia a spasso :)
      Bye1) se hanno assunto lei e non te e perchè non avevano necessità di persone competenti (quindi stipendio ridotto)2)ora lavori tanto ti stai creando un grande bagaglio di conoscenze, ma questa grande conoscenza viene adeguatamente retribuita o sei uno dei tanti sviluppatori che si accontenta, ometti che portano sulle proprie spalle il fatturato di intere ditte, ma che in fin dei conti non può permettersi neanche il ruotino di scorta dell'ultima macchina che si è comprato il/i padroni?
  • Anonimo scrive:
    Il mio punto di vista sulle agenzie
    Trovo interessante questo spunto del lettore di PI...beh che dire? Anche io mi sono rivolto a queste "agenzie" di lavoro e francamente dopo attenta e lunga riflessione devo concludere che:1) Le offerte di lavoro che propongono sono solo specchietti per le allodole...possibile che di tante a cui ho lasciato il curriculum non ci sia NESSUNA azienda interessata? Nemmeno per un colloquio? E poi io andavo proprio per un annuncio specifico e loro..."non le diciamo nulla, sono informazioni riservate", un'altra volta sono andato perche' dicevano che si...cercavano e quando sono andato la' "ohhh ci spiace, l'hanno appena trovato" Mah!!!!2) Cercano solo di aumentare il numero di curriculum raccolti, altrimenti non si spiega il fatto che adesso arrivano addirittura a mandarmi degli SMS per offrirsi come agenzie di lavoro. Probabilmente hanno delle sovvenzioni statali per questo. Il loro vero obbiettivo e'che tu riempa il loro modulo e basta, poi con questi dati ci prendono su dei soldi...sicuro.3) Grazie al mio orecchio fine, quando loro parlano al telefono, ho inteso che gli unici lavori certi che puoi trovare sono quelli di infima professionalita' e per poco tempo (scaricabarili extracomunitari et similia, per un mese o anche meno)3) Io adesso lavoro come co.co.co (e vabbeh, ma prendo bene) in una Business Agency Telecom Italia come webmaster e agente, ma il lavoro me lo sono trovato da solo...grazie al loro annuncio diretto sull'Informagiovani della mia citta'!!!Altro che agenzie Interinali dai nomi altisonanti...non Manpower, ma Pover'Man!!!Ciao
  • Anonimo scrive:
    cari colleghi consulenti informatici...
    tanti anni fa un mio ex "capo" soleva dire:"ricordati, se vuoi lavorare nel mondo it come libero professionista, devi soddisfare 2 punti:1) avere un know-how e degli skill con le contropalle2) sapersi vendere come una puttana"
    • Anonimo scrive:
      Re: cari colleghi consulenti informatici...
      - Scritto da: Anonimo
      tanti anni fa un mio ex "capo" soleva dire:
      "ricordati, se vuoi lavorare nel mondo it
      come libero professionista, devi soddisfare
      2 punti:
      1) avere un know-how e degli skill con le
      contropalle
      2) sapersi vendere come una puttana"Verissimo, ma me sa che ai tempi del tuo capo non c'eranoqueste nuove forme di "lavoro".Cmq mi pare che la lettera era incentrata su una questione, l'assunzione di personale in affitto,Non è certo in discussione lo skilling o le capacità, anzi si ma lo skilling e le capacità di chi deve assumere in queste aziendeLasciati guidare da chi ormai ha 50 anni e di parolone come skill e Know How le ha sentite solamente da manager rampanti con le scarpette tirate a lucido, e poi il c.. nei freezer come li chiamavamo ce li dovevamo fare da soliI tempi sono peggiorati e tanto,Mi ricordo la mia prima assunzione, tieni presente che ero un tecnico forgiato dalla vecchia e gloriosa casa della IBM,Cambiai lavoro perchè cambiai città e a quei tempi eri fuori se dicevi voglio un' altra filiale di lavoro.Ma torniamo a noi, cambiai lavoro e dovetti ricominciare la trafila, una nuova azienda si affacciava nel mercato che costruiva database, io figurati di relazionali ne ho sentito parlare là dentro per caso sulla questione SQL e ANSI,Non ne sapevo nulla, questa azienda che poi divento' Oracle, in italia apriva i suoi primi battenti.Il mio colloquio dopo dieci minuti di questioni precendenti si incentro' su i miei interessi, bene il rapporto fu talmente umano e simpatico che l'interlocutore (bada bene il selezionatore) mi assunse dicendo: ma sì dai mi stai simpatico, anche se il tuo settore tecnico è diverso, tanto qui non ne sa niente ancora nessuno.... meglio te che un'altro...Fantascienza?No vita vissuta....Allora lascia stare le parolone skill know how e ragiona su un fatto, la vecchia guardia è stata più fortunata, perchè il colloqui erano più umani, e quello che avevi davanti non lo cog...navi semplicemente.Ora le aziende che affidano la selezione del personale a questi tipi o tipette delle agenzie, che davvero magari il computer lo vedono solo per farsi venire i calli a le mani oppure per giocare al computer, Praticamente un tizio qualsiasi con un curriculum presso un agenzia può essere assunto, magari perchè piace alla signorina o al signorino che ha davanti e dopo due giorni essere licenziato perchè pensa che il TCP/IP sia una merendina saporita, magari togliendo ha chi come dici tu le conoscenze idonee?Questo è il nuovo modo di selezionare il personale?ma che bello....io ho qualche sincero dubbio!
    • Anonimo scrive:
      Re: cari colleghi consulenti informatici...

      1) avere un know-how e degli skill con le
      contropalle
      2) sapersi vendere come una puttana"Assolutamente vero.Gli skill da soli non servono a nulla ai consulenti, ci vuole anche una percentuale di marketing, altrimenti meglio fare i dipendenti.ciao,luigi
    • Anonimo scrive:
      Re: cari colleghi consulenti informatici...
      - Scritto da: Anonimo
      tanti anni fa un mio ex "capo" soleva dire:

      "ricordati, se vuoi lavorare nel mondo it
      come libero professionista, devi soddisfare
      2 punti:
      1) avere un know-how e degli skill con le
      contropalle
      2) sapersi vendere come una puttana"Scusa, ma se ti vendi come una "puttana" alla fine ti ritrovi con un trascorso professionale (curriculum) dello stesso tenore.Ed io come azienda non mi metterei in mano ad un mercenario senza etica, anche se bravissimo...
      • Anonimo scrive:
        Re: l'ambizione è giusta
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        tanti anni fa un mio ex "capo" soleva
        dire:



        "ricordati, se vuoi lavorare nel mondo it

        come libero professionista, devi
        soddisfare

        2 punti:

        1) avere un know-how e degli skill con le

        contropalle

        2) sapersi vendere come una puttana"

        Scusa, ma se ti vendi come una "puttana"
        alla fine ti ritrovi con un trascorso
        professionale (curriculum) dello stesso
        tenore.

        Ed io come azienda non mi metterei in mano
        ad un mercenario senza etica, anche se
        bravissimo... ma mica parliamo di spionaggio industriale, è giusto che tutti cerchino l'occasione migliore, o solo i padroni devono farsi gli affari loro?
      • Anonimo scrive:
        Re: cari colleghi consulenti informatici...
        Peccato che quando ci sia un problema serio sul sistema, non basti una puttana per risolverlo ....
        • Anonimo scrive:
          Re: cari colleghi consulenti informatici...
          Ha detto vendersi come una puttana, non lavorare di merda o svendere il proprio lavoro scendendo a compromessi con la qualità... Almeno io l'ho interpretata così... mi corregga l'autore se sbaglio ;)Comunque ribadisco che soprattutto raggiungendo certi livelli alcune qualità caratteriali sono indispensabili... ho lavorato per due anni e mezzo in una grossa multinazionale che ha fatto la storia dell'informatica comprata poi da un'altra multinazionale arrichitasi facendo PC oggi comprata a sua volta da una fabbrica di calcolatrici ed elettromedicali (a buon intenditor :-)) e ti assicuro che quando lavori sui firewall che stanno tagliando fuori un intero ministero da internet, sui server di posta di qualche banca o cose simili le doti organizzative, di pianificazione e le capacità di relazionarsi agli altri sono mooooolto più importanti delle competenze tecniche che pur devono esserci. Gestire le situazioni bisogna saperlo fare, per gli aspetti tecnici si può sempre ricorrere all'aiuto di altre persone e/o strumenti (a patto ovviamente di avere delle solide basi),cia',Ale- Scritto da: Anonimo
          Peccato che quando ci sia un problema serio
          sul sistema, non basti una puttana per
          risolverlo ....
    • Anonimo scrive:
      Re: cari colleghi consulenti informatici...
      - Scritto da: Anonimo
      tanti anni fa un mio ex "capo" soleva dire:

      "ricordati, se vuoi lavorare nel mondo it
      come libero professionista, devi soddisfare
      2 punti:
      1) avere un know-how e degli skill con le
      contropalle
      2) sapersi vendere come una puttana"e osere dire anche:3) mai fare domande4)rispondere sempre si alle richieste/imposizioni ma poi fare come meglio ti aggrada tanto chi ti controlla non sa un caxxo5)mai farti vedere troppo servizievole, ma neanche troppo menefreghista in particolarmodo verso chi decide della tua permanenza.
      • Anonimo scrive:
        Re: cari colleghi consulenti informatici...
        e io aggiungerei 6. negare tutto anche di fronte all'evidenza7. scrivere qualsiasi fatto, colloquio, riunione per potersi parare il culo nel caso di contestazioni.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: cari colleghi consulenti informatici...
          - Scritto da: Anonimo
          e io aggiungerei
          6. negare tutto anche di fronte all'evidenza
          7. scrivere qualsiasi fatto, colloquio,
          riunione per potersi parare il culo nel caso
          di contestazioni.e aggiungerei8.9.10chi fa questi discorsi fa la puttana non il consulente informatico
  • Anonimo scrive:
    non occorrono solo competenze tecniche
    c'è una cosa che pare sfuggire all'autore della lettera.come ha ben detto, di gente in gamba come lui a spasso ce n'è quanta se ne vuole, quindi tutta la sua competenza della quale si fa gran vanto è merce inflazionata.può darsi che un'azienda voglia anche altre qualità oltre al saper giocherellare bene con i pc.queste altre qualità potrebbero essere il saper stare al mondo e il non credersi un sapientone indispensabile, atteggiamento che trasuda da questa lettera e da tanti altri messaggi di colleghi dell'autore. può darsi che la prima selezione riguardasse questo, e anche una ragazzetta di 19-20 anni può essere in grado di fare una valutazione in tal senso.sarebbe il caso che i vari saccentoni tecnici si rendessero conto che intorno a loro avranno, oltre ai pc, anche delle persone le quali, visto che ormai di tecnici a spasso ce ne sono tanti, si sono un po' stufate di certi atteggiamenti da primadonna tipici di sistemisti e simili.personalmente sono un tecnico dalle competenze limitatissime, però so stare al mondo. problemi di lavoro non ne ho mai avuti.
    • Anonimo scrive:
      Re: non occorrono solo.. vergognati!
      -
      come ha ben detto, di gente in gamba come
      lui a spasso ce n'è quanta se ne vuole,
      quindi tutta la sua competenza della quale
      si fa gran vanto è merce inflazionata.

      può darsi che un'azienda voglia anche altre
      qualità oltre al saper giocherellare bene
      con i pc.Eccone un'altra che lavori pure tu nel mondo della selezione interinale?che fai la selezionatore?Guarda che "Il giochelerellare come lo chiami tu" a noi ci è costato anni e anni di fatica, ma fatica vera!Noi non siamo entrati perchè giocherellavamo sui pcnoi facciamo questo lavoro perchè siamo da anni sui libri e ci siamo fatti il cosiddetto mazzo sui tomi di unix Sun solarisC po C++ JAVA internet working, se quelli selezionavano un sistemista non doveva mica fare l'indossatore caro/a ne a mettersi a fare il presentatore tv, ne tanto meno il ballerino...che dici ci arrivi fino a qua?
      queste altre qualità potrebbero essere il
      saper stare al mondo e il non credersi un
      sapientone indispensabile, atteggiamento che
      trasuda da questa lettera e da tanti altri
      messaggi di colleghi dell'autore. Ma quale sapientone sto poraccio (mi scusi il collega) era andato a chiedere un lavoro come sistemista mica si è messo a fa na conferenza sui Purser (ammesso che tu sappia cosa siano)
      può darsi che la prima selezione riguardasse
      questo, e anche una ragazzetta di 19-20 anni
      può essere in grado di fare una valutazione
      in tal senso.ma davvero? si spero che quando vai dal meccanico per la tua macchina ti capiti un tecnico che non sappia niente di macchine e che magari abbia 19 anni vedi come scappi dall'officina!
      sarebbe il caso che i vari saccentoni
      tecnici si rendessero conto che intorno a
      loro avranno, oltre ai pc, anche delle
      persone le quali, visto che ormai di tecnici
      a spasso ce ne sono tanti, si sono un po'
      stufate di certi atteggiamenti da primadonna
      tipici di sistemisti e simili.
      personalmente sono un tecnico dalle
      competenze limitatissime, però so stare al
      mondo. problemi di lavoro non ne ho mai
      avuti.A) bisogna sapere che tecnico sei (scaldabagni) perchè a quanto pare di sistemisti e informatici che la pensano come l'autore ce ne sono parecchi...Cos'è un caso? una fortuita coincidenza?comunque a parte il mezzo flameLa selezione del personale come ha ben delineato la lettera non può essere fatta in quei modi e in quei tempi, non può essere fatta nel modo espresso dalla lettera. I tuoi post risultano molto più insopportabili, di quanto tu giudichi la lettera, che è purtroppo uno spaccato della vita di noi informatici.Ma ride bene chi ride ultimoPs caro Alessio... non ti abbattereRide bene chi ride ride per ultimo!Quando la tua ex selezionatrice avra' cambiato fidanzatino (e chi vuol capir capisca), e tornerà a fare la disoccupata, e chissà tu uscendo a prender un pò d'aria dalla stanza mainframe che gestirai si presenterà la tua selezionatrice che verra' a chiedere un posto come segretaria!The wheel of fortune of life, ever change now your are down tomorrow you are up!L.E.M
      • Anonimo scrive:
        Re: non occorrono solo.. vergognati!
        sante parole
      • Anonimo scrive:
        Re: non occorrono solo.. vergognati!
        scusa ma la tua è una precisa conferma a quanto detto da Alessio nel suo post. Non sono daccordo sull'affermazione che ci siano migliaia di persone con grandi competenze informatiche, anzi credo che alla fine per il ragazzo che ha perso il lavoro non sarà difficile trovarne un'altro. Certo che se una persona si permette di rispondere ad un altra, che ha solo espresso una personale opinione (anche se non sempre con toni del tutto ortodossi), con l'atteggiamento che hai avuto tu, non credo sia assolutamente adatta ad un lavoro che richieda di lavorare a contatto con altre persone.Ti saluto
        • godzilla scrive:
          Re: non occorrono solo.. vergognati!
          - Scritto da: Anonimo
          scusa ma la tua è una precisa conferma a
          quanto detto da Alessio nel suo post. Non
          sono daccordo sull'affermazione che ci siano
          migliaia di persone con grandi competenze
          informatiche, anzi credo che alla fine per
          il ragazzo che ha perso il lavoro non sarà
          difficile trovarne un'altro. Certo che se
          una persona si permette di rispondere ad un
          altra, che ha solo espresso una personale
          opinione (anche se non sempre con toni del
          tutto ortodossi), con l'atteggiamento che
          hai avuto tu, non credo sia assolutamente
          adatta ad un lavoro che richieda di lavorare
          a contatto con altre persone.scusa... e TU che ne sai?
          • Anonimo scrive:
            Re: non occorrono solo.. vergognati!


            a contatto con altre persone.

            scusa... e TU che ne sai?e tu che ne sai? che al colloquio c'ero io?Alessio
      • Anonimo scrive:
        Re: non occorrono solo.. vergognati!

        Eccone un'altra che lavori pure tu nel mondo
        della selezione interinale?
        che fai la selezionatore?no, faccio il programmatore.
        Guarda che "Il giochelerellare come lo
        chiami tu" a noi ci è costato anni e anni
        di fatica, ma fatica vera!vacca boia, io invece mi sono svegliato che sapevo già programmare, pensa un po'...
        noi facciamo questo lavoro perchè siamo da
        anni sui libri e ci siamo fatti ilsei da anni sui libri ma sei antipatico.
        cosiddetto mazzo sui tomi di unix Sun
        solaris C po C++ JAVA internet working, se quellie bla bla bla... se vado in india o in russia o in bulgaria c'è gente alla quale per competenza tu, ex studentello frustrato, non sei nemmeno degno di cambiare il rotolo della carta igienica, che non si fanno nessuna delle menate che ti fai tu, che sono ripartiti da zero e adesso lavorano con grandi soddisfazioni. e sono simpatici. mi auguro che quelli come te scompaiano alla svelta.
        selezionavano un sistemista non doveva mica
        fare l'indossatore caro/a ne a mettersi a
        fare il presentatore tv, ne tanto meno il
        ballerino...
        che dici ci arrivi fino a qua?e invece mi spiace ma un minimo di skill sociali servono sempre. non c'è bisogno di arrivare alle vette di presentatore o ballerino.ma tu continua pure a farti le seghe su quanti libri hai studiato più di un altro e sui foruncoli che ti son venuti nel frattempo. vai vai, vedrai quante opportunità. se per sbaglio ti assumono vedrai quanto saranno contenti di tenerti.gente col tuo atteggiamento è la piaga del nostro settore. siete le barzellette, quando fate ridere. peccato che più spesso siate solo seccature da levarsi di torno appena possibile.come se a studiare sui libri fossi capace solo tu, sacco di nozioni improduttive quanto inutili...
        Ma quale sapientone sto poraccio (mi scusi
        il collega) era andato a chiedere un lavoro
        come sistemista mica si è messo a fa nabene, vuol dire che c'erano altri sistemisti più in gamba di lui. forse avevano studiato tutti quanti per anni ma uno oltre ad aver studiato sapeva stare al mondo meglio.
        conferenza sui Purser (ammesso che tu sappia
        cosa siano)no, e mi pago l'affitto da parecchi anni lo stesso.



        può darsi che la prima selezione
        riguardasse

        questo, e anche una ragazzetta di 19-20
        anni

        può essere in grado di fare una
        valutazione

        in tal senso.
        ma davvero? si spero che quando vai dal
        meccanico per la tua macchina ti capiti un
        tecnico che non sappia niente di macchine e
        che magari abbia 19 anni vedi come scappi
        dall'officina!personalmente ho cambiato molti meccanici proprio perché avevano un atteggiamento da tecnico frustrato insostitubile tipo il tuo. saranno stati bravi ma erano antipatici. io voglio che un meccanico sia bravo e simpatico. se ne trovano... giovani, vecchi...

        sarebbe il caso che i vari saccentoni

        tecnici si rendessero conto che intorno a

        loro avranno, oltre ai pc, anche delle

        persone le quali, visto che ormai di
        tecnici

        a spasso ce ne sono tanti, si sono un po'

        stufate di certi atteggiamenti da
        primadonna

        tipici di sistemisti e simili.

        personalmente sono un tecnico dalle

        competenze limitatissime, però so stare al

        mondo. problemi di lavoro non ne ho mai

        avuti.
        A) bisogna sapere che tecnico sei
        (scaldabagni) perchè a quanto pare di
        sistemisti e informatici che la pensano come
        l'autore ce ne sono parecchi...io sono un tecnico informatico: ammetto senza problemi che nel mio settore ci sono una marea di palloni gonfiati che si comportano in questo modo del tutto antietico.vorrei proprio vedere se un medico o un avvocato facessero con voi la primadonna perché loro hanno studiato legge o medicina e voi no credendosi dei semidei mentre voi avete un problema legale o di salute (o magari ce l'avesse vostro figlio, o vostro padre) che opinione ne avresti. o forse ti secca vedere che il medico e l'avvocato (in gamba) guadagnano più di te perchè possono ricattare i clienti su cose più importanti?
        Ma ride bene chi ride ultimomamma mia, che ridicolo... neanche i film degli scienziati pazzi... sei proprio una macchietta...

        Ps caro Alessio... non ti abbattere
        Ride bene chi ride ride per ultimo!
        Quando la tua ex selezionatrice avra'
        cambiato fidanzatino (e chi vuol capir
        capisca), e tornerà a fare la disoccupata,
        e chissà tu uscendo a prender un pò d'aria
        dalla stanza mainframe che gestirai si
        presenterà la tua selezionatrice che verra'
        a chiedere un posto come segretaria!sì sì, propri ola macchietta dello scienziato pazzo... domineremo il mondo aaaahahahahama tornatene a studiare, valà... secondo te dopo aver letto questo un'azienda penserebbe ad averti come collaboratore? uno con le tue paranoie? ma ce ne sono tanti che ne sanno quanto te e sono meno scoccianti...
        • Anonimo scrive:
          Re: non occorrono solo.. vergognati!

          no, faccio il programmatore.SI SI è IO SONO SANT'ANTONIO ABATE !

          vacca boia, io invece mi sono svegliato che
          sapevo già programmare, pensa un po'...Ma che sai programmare la lavatrice oppureil forno a microonde?
          sei da anni sui libri ma sei antipatico.tu invece sei solo S....


          e bla bla bla... se vado in india o in
          russia o in bulgaria c'è gente alla quale
          per competenza tu, ex studentello frustrato,
          non sei nemmeno degno di cambiare il rotolo
          della carta igienica, che non si fanno
          nessuna delle menate che ti fai tu, che sono
          ripartiti da zero e adesso lavorano con
          grandi soddisfazioni. e sono simpatici. mi
          auguro che quelli come te scompaiano alla
          svelta.Si come quelli che dicono di fare i programmatori e non lo sono, come del resto tu! Ma quale programmatore... se ti dico chi sei... mi crociano!
          e invece mi spiace ma un minimo di skill
          sociali servono sempre. non c'è bisogno di
          arrivare alle vette di presentatore o
          ballerino.COME QUELLI CHE FANNO GLI "INFORMATICI" COME TEParole parole parole... poi lo mettono davanti ad un cluster e ti guarda con faccia ebete... però è simpatico... ahahaahhasei comico
          ma tu continua pure a farti le seghe su
          quanti libri hai studiato più di un altro e
          sui foruncoli che ti son venuti nel
          frattempo. vai vai, vedrai quante
          opportunità. se per sbaglio ti assumono
          vedrai quanto saranno contenti di tenerti.

          gente col tuo atteggiamento è la piaga del
          nostro settore. siete le barzellette,
          quando fate ridere. peccato che più spesso
          siate solo seccature da levarsi di torno
          appena possibile.Le seccature che dicono di fare i programmatori e poi cianciano e basta sono quelle le seccature, avete riempitodi curriculum comici, e altrettanto comiche sono le vostre selezioni quando ci capitate sotto... mica sono tutte ragazzine "compiacenti" a farvi le selezioni... per fortuna, equando trovate un programmatore o un sistemista vero le figuraccie si sprecano!
          come se a studiare sui libri fossi capace
          solo tu, sacco di nozioni improduttive
          quanto inutili... Improduttive e come ci sei diventato "programmatore" per miracolo a Lourdes? (se lo sei veramente) ma chi parla così dovrebbe lui andare a pulirle le stanze dove si devono cambiare i rotoli
          bene, vuol dire che c'erano altri sistemisti
          più in gamba di lui. forse avevano studiato
          tutti quanti per anni ma uno oltre ad aver
          studiato sapeva stare al mondo meglio.Il problema e che gente che ragiona come te al mondo era meglio che non ci venisse proprio, quanti danni hanno fatto l'ignoranza dell'utilizzo del preservativo :-D

          conferenza sui Purser (ammesso che tu
          sappia

          cosa siano)

          no, e mi pago l'affitto da parecchi anni lo
          stesso.Ma npn come "programmatore" certamente,,,Vai nella tua bella scrivania di "selezionatore" di qualcheazienda interinale piuttosto.. che gente come te ne cercano a fiumi! (ammesso che tu non lo sia già... in quanto a programmatore mi pari scarsino):-DDDD
          personalmente ho cambiato molti meccanici
          proprio perché avevano un atteggiamento da
          tecnico frustrato insostitubile tipo il tuo.
          saranno stati bravi ma erano antipatici.
          io voglio che un meccanico sia bravo e
          simpatico. se ne trovano... giovani,
          vecchi...di persone intelligenti invece non se ne trovano è tu dai tuoi discorsi ci metti un bel Come volevasi dimostrare!
          io sono un tecnico informatico: ammetto
          senza problemi che nel mio settore ci sono
          una marea di palloni gonfiati che si
          comportano in questo modo del tutto
          antietico.Ma non farmi ridere vai, vai tecnico, ma quale tecnico del WC Semmai che fai il sistemistesta per www.wc.net
          vorrei proprio vedere se un medico o un
          avvocato facessero con voi la primadonna
          perché loro hanno studiato legge o medicina
          e voi no credendosi dei semidei mentre voi
          avete un problema legale o di salute (o
          magari ce l'avesse vostro figlio, o vostro
          padre) che opinione ne avresti. o forse ti
          secca vedere che il medico e l'avvocato (in
          gamba) guadagnano più di te perchè possono
          ricattare i clienti su cose più importanti?


          Ma ride bene chi ride ultimo

          mamma mia, che ridicolo... neanche i film
          degli scienziati pazzi... sei proprio una
          macchietta...


          ma tornatene a studiare, valà... secondo te
          dopo aver letto questo un'azienda penserebbe
          ad averti come collaboratore? uno con le
          tue paranoie? ma ce ne sono tanti che ne
          sanno quanto te e sono meno scoccianti...Si quelli come te che fanno finta di essere informatici quanti ce ne sono, siete una piaga infamante che va estripata.Sei stupidamente comico, ma un comico involontario,mi fai pena veramente!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: non occorrono solo.. vergognati!
        - Scritto da: Anonimo...
        C po C++ JAVA internet working, se quelli ^^^^^^^^^^^^^^^^Beccato! cosa sarebbe l'internet working ? Mi sa che sei un pò ballista sulle tue competenze :-)
        • Anonimo scrive:
          Re: non occorrono solo.. vergognati!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo
          ...

          C po C++ JAVA internet working, se quelli

          ^^^^^^^^^^^^^^^^
          Beccato! cosa sarebbe l'internet working ?
          Mi sa che sei un pò ballista sulle tue
          competenze :-) il ballista sei tuADDISON-WESLEYINTERNET WORKING WITH TCP/IPTOMO UNOPEARSON EDUCATION ITALIADOUGLAS COMERSignor "Programmatore" dei miei stivalucci...
          • DPY scrive:
            Re: non occorrono solo.. vergognati!
            - Scritto da: Anonimo
            il ballista sei tu

            ADDISON-WESLEY
            INTERNET WORKING WITH TCP/IP
            TOMO UNO
            PEARSON EDUCATION ITALIA
            DOUGLAS COMER
            Signor "Programmatore" dei miei stivalucci...Fatto sta che mentre i termini precedenti si riferivano a linguaggi di programmazione, questo è un estratto da un titolo di un libro che non è detto che sia gran ché pertinente. Un altro particolare che mi fa molto pensare è che state tutti a darvi del programmatore quando la qualifica iniziale di Alessio P. era sistemista , e parla di sistemista anche l'estensore del commento iniziale di questo thread, il che significa che o non sai minimamente quale sia la differenza, oppure... mah?
    • Anonimo scrive:
      Re: non occorrono solo competenze tecniche
      Ma che vuol dire stare al mondo???sapersi arruffianare le persone giuste????di tecnici informatici veri ce ne sono pochi, la maggior parte di quelle che girano in italia al massimo sanno installare un sistema operativo e aggiungere le patch giorno per giorno, oppure assemblano un paio di oggetti preconfezionati con l'ultimo stumento raid sul mercato.Infatti l'italia e` terra di conquistia per tutte le societa` stranire di questo mondo!!!(americani/francesi/tedeschi/inglesi/ecc..)L'80% di cio` che si sviluppa nel bel paese sono gestionali e dintorni solo perche` nessuna societa` straniera perde tempo a sviluppare software strettamente legato alle leggi e alle regole del nostro paese e di conseguenza rivendibile solo in italia.Per il resto ospedali/scuole/pubblica amministrazione/grandi industrie/compagnie telefoniche/ecc.. quasi completamente utilizza software straniero.E lasciamo perdere come viene utilizzato e gestito!!!!Vi ricordate qualche mese fa il blocco di 22.000 uffici postali in crisi per non aver installato una patch uscita da diverso tempo su un software di una nota societa` straniera!!!
  • Anonimo scrive:
    annunci falsi
    Ovunque.. su internet, neglio uffici di collocamento, e sulle vetrine delle stesse agenzie, vengono appiccicati un mare di annunci di selezioni che in realtà non fa nessuno.. quando ci si presenta, ti fanno riempire il modulino di iscrizione e del lavoro vero e proprio non si parla..
    • Anonimo scrive:
      Re: annunci falsi
      - Scritto da: Anonimo
      Ovunque.. su internet, neglio uffici di
      collocamento, e sulle vetrine delle stesse
      agenzie, vengono appiccicati un mare di
      annunci di selezioni che in realtà non fa
      nessuno.. quando ci si presenta, ti fanno
      riempire il modulino di iscrizione e del
      lavoro vero e proprio non si parla..Ma dai non puo essere!
      • Anonimo scrive:
        Re: annunci falsi

        Ma dai non puo essere!si e' verissimo e si capisce anche dal fatto che sono sempre gli stessi in tutto l'anno.cercasi 7 operai metalmeccanicicercasi magazziniere uso mulettocercasi disegnatore cad-camcercasi impiegata amministrazione part timee via dicendo....
  • Anonimo scrive:
    Veramente io..
    cambio azienda come cambio le mutande (spesso :) ) e non le cerco tramite l'interinale. Certo ho il contratto fetente da COCOCO ma come lo applica alla lettera l'azienda lo applico pure io e cioè non faccio il subordinato; mi sveglio all'ora che volgio, vado in azienda quando voglio e se non vado gestisco i server da casa.Lo stipendio è strabuono. Ora non c'è molto lavoro sia a causa della crisi sia a causa del down pre-estivo classico.Solitamente mi prende la prima o la seconda azienda alla quale invio il curriculum e solitamente non faccio mai più di un colloquio. Cambio spesso per motivi personali (se mi sta sul c***o qualcuno o se è troppo lontano)Cercate tra gli annunci sui giornali o proponetevi a caso, l'interinale serve ad altri.
    • Anonimo scrive:
      Re: Veramente io..
      Ti ha mai sfiorato il dubbio di andare a sentire all'INPS cosa valgono i contributi del COCOCO?Lo sai che non valgono per la pensione?:-|
      • Anonimo scrive:
        Re: Veramente io..
        non si sta discutendo la tipologia di contratto ma come trovare lavoro.che il cococo sia fetente (come già detto) lo so bene, ma altro oggi in Italia non si trova facilmente. quindi preferisco prima lavorare e poi dedicarmi al contratto che cercare il contratto prima del lavoro. Alla pensione ci arrivo fra 32 anni, l'affitto invece devo pagarlo ogni 6 mesi e il piatto di pasta almeno 2 volte al dì.
        • Anonimo scrive:
          Re: Veramente io..
          aggiungo.. cmq mi sembra che valgono il 35% dei contributi versati :
          • JP scrive:
            Re: Veramente io..
            - Scritto da: Anonimo
            aggiungo..
            cmq mi sembra che valgono il 35% dei
            contributi versati :Il versamento INPS è pari al 13% del tuo stipendio lordo con il cococo: il 4,33% lo paghi tu, il restante lo paga il tuo datore di lavoro.Un lavoratore dipendente ha un versamento di oltre il 30% del proprio stipendio (sempre lordo).Io lavoro con il COCOCO da 5 anni (per 5 diverse aziende). L'unica azienda che mi ha proposto il contratto a tempo indeterminato mi voleva offrire 1.400.000 Lire (nette) al mese quando io ne guadagnavo allora quasi il doppio (sempre con il CoCoCo). A quel punto ho chiesto alla mia interlocutrice: "scusi ma quanto prende la signora che pulisce questo ufficio?", mi sono alzato e me ne sono andato, visto che mi devo pagare l'affitto, la macchina, la carta igenica. Cmq per non uscire troppo fuori tema vorrei solamente dire che mi è capitato a volte di fare colloqui con persone non tecniche che erano li per valutare altri aspetti, facendo domande tipo:Lei come si definisce una persona aperta o chiusa? Rispondendo aperta, il mio interlocutore mi fece notare che considerando il fatto che avevo le braccia conserte gli sembrava alquanto strano...Poi incominciano a contare quante volte sbatti le palpebre al minuto, se diventi rosso, se guardi a destra e a sinistra. Alla fine ti rendi conto di essere in soggezione e rischi di non essere più te stesso.Salut,JP
          • Anonimo scrive:
            Re: Veramente io..
            - Scritto da: JP

            - Scritto da: Anonimo

            aggiungo..

            cmq mi sembra che valgono il 35% dei

            contributi versati :


            Il versamento INPS è pari al 13% del tuo
            stipendio lordo con il cococo: il 4,33% lo
            paghi tu, il restante lo paga il tuo datore
            di lavoro.
            Un lavoratore dipendente ha un versamento di
            oltre il 30% del proprio stipendio (sempre
            lordo).

            Io lavoro con il COCOCO da 5 anni (per 5
            diverse aziende). L'unica azienda che mi ha
            proposto il contratto a tempo indeterminato
            mi voleva offrire 1.400.000 Lire (nette) al
            mese quando io ne guadagnavo allora quasi il
            doppio (sempre con il CoCoCo). A quel punto
            ho chiesto alla mia interlocutrice: "scusi
            ma quanto prende la signora che pulisce
            questo ufficio?", mi sono alzato e me ne
            sono andato, visto che mi devo pagare
            l'affitto, la macchina, la carta igenica.
            Cmq per non uscire troppo fuori tema vorrei
            solamente dire che mi è capitato a volte di
            fare colloqui con persone non tecniche che
            erano li per valutare altri aspetti, facendo
            domande tipo:

            Lei come si definisce una persona aperta o
            chiusa? Rispondendo aperta, il mio
            interlocutore mi fece notare che
            considerando il fatto che avevo le braccia
            conserte gli sembrava alquanto strano...
            Poi incominciano a contare quante volte
            sbatti le palpebre al minuto, se diventi
            rosso, se guardi a destra e a sinistra. Alla
            fine ti rendi conto di essere in soggezione
            e rischi di non essere più te stesso.

            Salut,
            JPUN GRANDE!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Veramente io..
            hai ragione in pienoprima di andare a fare colloqui mi ripasso le regole d'oro del piccolo disoccupato che ti danno dritte sul linguaggio del corpo.se posso permettermi le braccia conserte sono la peggio cosa come grattarsi la nuca e stravaccarsi sulla sedia.invece bisogna stare composti con le braccia sulla scrivania e aperte, senza nemmeno incrociare le dita. possibilmente con una penna e un notes in mano per prendere appunti, ma questo mi sa di lecchino e non lo faccio :)bisogna accomodarsi per ultimo e alzarsi per ultimo, non tirare alla lunga i discorsi, rispondere in modo essenziale alle domande se no si rischia di andare fuori tema e finire in qualche discorso ostico per entrambi.assolutamente mai parlare di politica, religione e fede calcistica.vestirsi in modo appropriato, non troppo in tiro e neppure troppo casual. ovviamente dipende da caso a caso.portarsi sempre dietro una valigetta, borsa, o altro (non zaini!!) è sinonimo di professionalità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Veramente io..
        Lo sai che una persona di 30 anni oggi anche se paga i contributi, la pensione non la vedrà?'Iao
  • Anonimo scrive:
    E' successo anche a me
    Ciao,e' successo anche a me.Sono un consulente informatico e in un periodo di poco lavoro ho deciso di fare un colloquio in un'agenzia interinale.Intervista conoscitiva con una ragazza (molto carina) neolaureata in lettere che di informatica non ne sapeva assolutamente niente.L'unica cosa che e' riuscita a capire/dire sull'informatica, dopo aver letto il mio curriculum:"basic (era scritto visual basic) .. ottimo, lo conosco, lo usava mio fratello per fare dei giochi. Quindi lei sa fare i videogiochi? Mhmhmhmh ma qui ci sono solo industrie metalmeccaniche, non credo gli interessino i videogiochi!"Cmq terremo in considerazione il suo curriculum.Questa e' la vita!Questa e' l'Italia......
    • Anonimo scrive:
      Re: E' successo anche a me
      ma che è uno sport interinale far fare i colloqui a belle ragazzotte, che accendono si è no due volte il computer dell'ufficio?Ma come selezionano questi gli addetti al settore? Giocandoseli a carte?Davvero che paese!!Ah sì sta legge Treu che bei danni che ha fatto!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' successo anche a me

      "basic (era scritto visual basic) .. ottimo,
      lo conosco, lo usava mio fratello per fare
      dei giochi. Quindi lei sa fare i
      videogiochi? Mhmhmhmh ma qui ci sono solo
      industrie metalmeccaniche, non credo gli
      interessino i videogiochi!"
      Cmq terremo in considerazione il suo
      curriculum.e immagino che mentre lei diceva queste cose tu eri legato e imbavagliato.quindi non le avresti potuto rispondere qualcosa tipo:"ma no, guardi che con il vb si possono fare molte cose, i videogiochi sono solo uno dei tanti aspetti e il meno importante, ci sono strumenti di programmazine migliori per realizzare videogiochi... il vb è più orientato alla creazione di procedure per la produttività aziendale, ad esempio, ho realizzato in vb questa e questa procedura gestionale per studi professionali [se l'hai mai fatto, cioè se hai davvero un curriculum] e probabilmente anche il programma che in questo momento lei sta usando è stato realizzato con visual basic e blablabla"...OOOOH, SVEGLIA! si chiamano COL-LO-QUI!!!cosa credi, che non venga valutata anche una certa "svegliezza" mentale? credi che qualcuno voglia pagarti solo per avere a che fare coi computer e non con le persone e i loro problemi? problemi che devono essere risolti coi computer?quello che ti ha detto la ragazza per me sarebbe stata un'ottima domanda-trabocchetto. ok, sai usare il visual basic. e poi? tutto qui? con le persone non sai parlare? spiacente, non vali niente. o almeno, c'è gente che vale molto più di te.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' successo anche a me
        ?

        quello che ti ha detto la ragazza per me
        sarebbe stata un'ottima
        domanda-trabocchetto. ok, sai usare il
        visual basic. e poi? tutto qui? con le
        persone non sai parlare? spiacente, non
        vali niente. o almeno, c'è gente che vale
        molto più di te.Ahahahah ce ne hai qualcun'altra di barzelletta come questa?ROTFL
        • Anonimo scrive:
          Re: E' successo anche a me


          domanda-trabocchetto. ok, sai usare il

          visual basic. e poi? tutto qui? con le

          persone non sai parlare? spiacente, non

          vali niente. o almeno, c'è gente che vale

          molto più di te.

          Ahahahah ce ne hai qualcun'altra di
          barzelletta come questa?
          ROTFLsì, ma te le dovrei spiegare, non ci sarebbe gusto e credo che ci perderei troppo tempo. non mi dai l'impressione di essere uno che capisce le cose al volo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E' successo anche a me
            - Scritto da: Anonimo


            domanda-trabocchetto. ok, sai usare il


            visual basic. e poi? tutto qui? con
            le


            persone non sai parlare? spiacente,
            non


            vali niente. o almeno, c'è gente che
            vale


            molto più di te.



            Ahahahah ce ne hai qualcun'altra di

            barzelletta come questa?

            ROTFL

            sì, ma te le dovrei spiegare, non ci sarebbe
            gusto e credo che ci perderei troppo tempo.
            non mi dai l'impressione di essere uno che
            capisce le cose al volo.Al volo sono il resto dei tuoi neuroni sparsi nello spazio infinito
  • Anonimo scrive:
    Interinalato

    Le chiedo: perché certe aziende IT denunciano da una
    parte il ristagno e poi assumono con le agenzie interinali?Si sta applicando all'informatica la tendenza brutale del mercato contemporaneo: flessibilità, caporalato. Le risorse umane contano sempre meno in quanto umane e sempre più e solo in quanto risorse.E' dura. axel
  • Anonimo scrive:
    Interessante l'intervento.
    Mi è proprio piaciuta la lettera del tipo. Ti fa capire tante cose. Per esempio perchè in Italia tanti servizi funzionano male.Sfido io, se selezionano il personale in quel modo, ci troveremo tanta gente sbagliata nel posto sbagliato.
  • Anonimo scrive:
    mamma mia...
    la lettera ha proprio ragioneNo comment...:-(
    • XavierX scrive:
      Macellaio...
      Ad un mio amico perito informatico con 2 anni di esperienza (non molti, ma qualcosa sapeva fare) in un'agenzia interinale gli hanno proposto di fare l'insegnate macellaio!Alla domanda "Ma come faccio ad insegnare se non sono macellaio" gli hanno risposto che avrebbe fatto un corso di un mesetto e poi sarebbe andato in aula. Evviva la mucca pazza...[Tristezza] :-(
  • Anonimo scrive:
    così vanno le cose
    Hai ragione, amico. Ma lo sai, purtroppo, come funzionano i colloqui di lavoro. Si, in quel momento dovevi avere le scarpe del numero giusto e la camicia di un bel colore ... Non lo approvo, ma questo è lo status quo.Saluti ed incoraggiamenti : la gente onesta potrà anche non crepare sotto il peso del denaro che guadagna, ma avrà sempre il diritto e dovere di andare in giro a testa alta.Piwi
    • DoBs scrive:
      Re: così vanno le cose
      - Scritto da: Anonimo
      Hai ragione, amico. Ma lo sai, purtroppo,
      come funzionano i colloqui di lavoro. Si, in
      quel momento dovevi avere le scarpe del
      numero giusto e la camicia di un bel colore
      ...

      Non lo approvo, ma questo è lo status quo.Non credo, purtroppo, che la critica espressa nella lettera sia incentrata sullla totale mancanza di professionalità e serietà da parte delle società per il lavoro temporaneo. Il fatto poi che durante un colloquio il più delle volti conti il "colpo d'occhio" ... è un altro discorso.

      Saluti ed incoraggiamenti : la gente onesta
      potrà anche non crepare sotto il peso del
      denaro che guadagna, ma avrà sempre il
      diritto e dovere di andare in giro a testa
      alta.

      PiwiQui sono pienemente d'accordo con te... aggiungerei cmq: la gente disonesta invece può sempre scegliere tra queste 3 opzioni:1) camminare a testa bassa2) avere amici potenti3) in mancanza del terzo punto..... fondare un partito e diventare presidente del consiglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: così vanno le cose
        Beh ... il terzo punto non esclude il primo ;)(e chiudiamo qui il discorso : comincio a sentire le sirene in lontananza ...)Buon sabato sera,Piwi
      • Anonimo scrive:
        Re: così vanno le cose
        Beh ... il terzo punto non esclude il secondo ;)(e chiudiamo qui il discorso : comincio a sentire le sirene in lontananza ...)Buon sabato sera,Piwi
Chiudi i commenti