Perché l'open source nel Ministero?

Il Governo risponde sulla questione della circolare che prevede l'uso esclusivo delle piattaforme proprietarie agli Interni. Era stata presentata una interrogazione


Roma – Sulla delicata questione della circolare del ministero degli Interni che prevede l’utilizzo di software esclusivamente proprietario nei sistemi ministeriali è arrivata la risposta del Governo all’interrogazione presentata dai parlamentari Folena e Panattoni. Risposta affidata al sottosegretario di Stato per l’interno, Antonio d’Alì, che riportiamo integralmente qui sotto. Di seguito anche la replica dell’onorevole Folena.

“Signor Presidente, con l’interrogazione all’ordine del giorno gli onorevoli Folena e Panattoni chiedono al Ministero dell’interno se l’adozione di un particolare software proprietario sia in contrasto con i principi di libera concorrenza e, in tal caso, quali iniziative intenda prendere al fine di rendere il sistema di gestione dell’AIRE non vincolato all’utilizzo esclusivo di un determinato sistema operativo.

Al riguardo, premetto che Ministero ha emanato la circolare n. 22 del 14 ottobre 2002 – richiamata dagli onorevoli interroganti -, al fine di dare rapida attuazione alla legge n. 459 del 2001, relativa all’introduzione del voto per corrispondenza degli italiani residenti all’estero e per assicurare la verifica e l’aggiornamento dei dati AIRE nel più breve tempo possibile, onde consentire la costituzione dell’Elenco unico previsto dall’articolo 5 della legge in questione.

In questo senso, allo scopo di permettere ai connazionali espatriati di esercitare, nelle sedi estere di propria residenza, il diritto di voto nei prossimi turni elettorali, il Ministero dell’interno ha provveduto, dal decorso mese di luglio 2002, a dotare tutti i comuni di una procedura appositamente realizzata per la gestione informatizzata dei predetti archivi, che consente, anche mediante l’esportazione dei dati su floppy disk, l’invio delle variazioni direttamente all’AIRE centrale.

La stessa Amministrazione ha, del resto, già da tempo avviato, nell’ambito dei suoi compiti istituzionali di indirizzo e vigilanza in materia di anagrafe e stato civile, la realizzazione di un sistema telematico di servizi, con lo scopo di garantire la circolarità delle informazioni anagrafiche.

Il sistema si basa su un’infrastruttura di comunicazione Ministero-comuni (INA/SAIA) – chiedo scusa al Presidente sia per l’utilizzo delle sigle sia per l’utilizzo di alcuni vocaboli della lingua inglese ma, purtroppo, ormai sono indispensabili per la trattazione di tali tematiche – ed utilizza software non proprietari realizzati in ambiente LINUX.

Tale infrastruttura permetterà di realizzare i nuovi servizi telematici utilizzando soluzioni “open source” e di convertire le soluzione esistenti in software con le medesime caratteristiche.


Entrando nel merito delle questioni poste dagli onorevoli interroganti, ricordo come la posizione dominante delle soluzioni basate sul sistema Windows ha determinato la presenza di tale ambiente nella quasi totalità dei comuni italiani, presenza che ha necessariamente portato ad una diffusa conoscenza, da parte dei tecnici dei comuni, dell’anzidetto sistema rispetto ad altre possibili soluzioni.

Per queste sole ragioni e nell’ottica sopra citata della predisposizione di future diverse soluzioni, volendo rispondere all’esigenza di permettere in tempi rapidi la gestione rete dell’AIRE da parte delle amministrazioni locali, si è dato corso ad una iniziativa che tenesse conto dei sistemi informatizzati esistenti, ma che, tuttavia – come si è detto -, è stata integrata in un’infrastruttura di comunicazione basata su un ambiente “open source”, dunque in un ambiente assolutamente aperto all’utilizzo anche di altri sistemi informatici.

In relazione alla seconda questione prospettata dagli onorevoli interroganti, ribadisco che questo Ministero si è già attivato per rendere il sistema di gestione dell’AIRE non vincolato all’utilizzo esclusivo di un determinato sistema operativo, garantendo già in una prima fase la disponibilità di un’infrastruttura non proprietaria per la connessione tra comuni e Ministero dell’interno. Ricordo ancora che tali iniziative sono state avviate sin dal 2000, anche in assenza di un preciso quadro normativo in materia.

Posso quindi assicurare che l’Amministrazione dell’interno intende impegnarsi nell’approfondimento delle problematiche tecniche e progettuali connesse all’eventuale rilascio di una versione “open source” del software gestionale anche in sede locale, dopo una preventiva fase di sensibilizzazione e trasferimento di conoscenze ai comuni”.

Nella prossima pagina la replica di Folena.


“Signor Presidente, ringrazio il sottosegretario D’Alì per aver fornito qualche considerazione aggiuntiva che, in prospettiva, sembra procedere nella direzione che io e il collega Panattoni abbiamo auspicato.

Siamo rimasti molto colpiti, negativamente, dalla lettura della circolare citata dal sottosegretario, nella quale si legge, in modo specifico, che i comuni si devono dotare di un sistema informatico corredato da sistema operativo Windows 2000 Professional o Windows XP, a garanzia della sicurezza interna del comune.

È un altro grande affare per Microsoft. Non sto conducendo una lotta personale contro una multinazionale come Microsoft o a favore di aziende in competizione con Microsoft. Tuttavia, rimane il fatto che la posizione assolutamente predominante nel mercato, oligopolistica, il vero e proprio conflitto di interessi su scala planetaria che si è determinato è qualcosa di molto grave dal punto di vista della libera concorrenza ma di ancora più grave per ciò che riguarda la democrazia.

Come si fa a parlare di garanzia della sicurezza interna del comune riferita ad un software proprietario, i cui codici sono sostanzialmente posseduti a Seattle? La garanzia della sicurezza interna del comune e, in generale, della pubblica amministrazione viene dall’utilizzo di sistemi open source, di sistemi di software libero e anche dalla capacità di promuovere e di sviluppare tutta una rete di imprese capaci di adattare il software alle particolari esigenze della pubblica amministrazione.

Ho sentito il sottosegretario esprimere la volontà del Ministero dell’interno di far sì che, in futuro, il sistema di gestione dell’AIRE non sia vincolato all’utilizzo esclusivo del sistema operativo di software proprietario. Vorremmo sinceramente qualcosa di più. Vorremmo che l’AIRE non dipendesse, come tante altre parti della pubblica amministrazione che si stanno giustamente informatizzando e modernizzando, da sistemi di cui sostanzialmente non conosce i codici e le chiavi. Se Microsoft o altre aziende assumeranno fino in fondo la filosofia del software aperto, tanto più del software libero, questo sarà un fatto molto positivo. Tuttavia, la risposta del sottosegretario contiene qualche rassicurazione per il futuro, anche se, evidentemente, ci conferma l’indicazione per l’immediato.

Sinceramente, ciò non si giustifica in nome della necessaria rapidità, di cui, peraltro, sono uno dei sostenitori a proposito dell’AIRE. Sono anche membro della Commissione affari esteri e so bene che abbiamo bisogno di attrezzare nel più breve tempo possibile i nostri consolati e le nostre strutture all’estero per permettere ai nostri connazionali di votare. Tuttavia, le esigenze di rapidità e il fatto che nei comuni ci sia una prevalenza di sistemi Windows, a mio modo di vedere, non giustificano, comunque, una scelta come quella che è stata fatta.


Ammetto che esiste un problema normativo. Ho presentato, insieme ad altri colleghi in quest’aula del Parlamento, una proposta di legge per favorire lo sviluppo dell’open source nella pubblica amministrazione centrale e locale. Vorrei, quindi, da parte del Governo, in prospettiva, un impegno molto chiaro e molto netto in questo senso.

Quanto al Ministero per l’innovazione e le tecnologie, esso è diventato un ministero dove si parla molto di innovazione. Poi, i fondi e le risorse per l’innovazione tecnologica, quest’anno, sono sostanzialmente rimasti gli stessi, con un intervento a somma zero. È stata istituita una commissione per l’open source, presieduta dal professor Meo del Politecnico di Torino, che, tuttavia, rimane lì.
C’è una bella commissione che ci parla del futuro dei sistemi di software non proprietario. Intanto, nel concreto vanno avanti questi sistemi.

Allora – e concludo -, il Presidente del Consiglio Berlusconi, quando è venuto Bill Gates in Italia un mese e mezzo fa, lo ha ricevuto con gli onori riservati ad un Capo di Stato. Non c’è stato – non dico un ministro – un sottosegretario che abbia incontrato o ricevuto il professor Richard Stallman, quando è venuto in Italia, qualche settimana fa.

Si tratta del grande inventore dei sistemi di software libero che, forse, meriterebbe un’attenzione analoga – io dico superiore – a quella riservata ad un monopolista, ad un oligopolista come Bill Gates.

Probabilmente, vi sono alcuni campi della pubblica amministrazione nei quali noi ci teniamo all’immagine italiana, all’italianità, potremo dire anche al made in Italy. Il ministro Tremaglia è a capo di un dicastero chiamato Ministero per gli italiani nel mondo e non vorremmo che gli italiani nel mondo fossero iscritti in un registro i cui codici digitali e informatici sono americani.

Sinceramente, con un software italiano, italianissimo, autogestito e governato dalla nostra pubblica amministrazione, abbiamo la possibilità di fare forse anche una figura migliore nel mondo rispetto a quella di chi si adatta a gestire un sistema che, a mio modo di vedere, ha fatto, purtroppo, del monopolio una sua forza non accettabile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    altra figuraccia: Ms ce è Open source !!
    Ricordate quando i signori della MS (e i win-maniac) sblateravano sulla importanza della politica di sicurezza mediante oscuramento del codice? Ora sappiamo che mentivano: Ms ha messo a disposizione il codice di win CE in modalità Open Source, con pieno accesso al codicehttp://www.windowsfordevices.com/news/NS6015823526.htmlImmaginate ora su quante altre questioni Ms abbia mentito...Morale -1 : mai fidarsi di un monopolio pre-giudicato come MicrosoftMorale -2 : la prossima volta che chiedete qualcosa al monopolio-microsoft, fatevi fare un bello sconto sventolando una distro di linux in mano: lo otterrete facilmente.
  • Anonimo scrive:
    portare wmv/wma su linux?
    ci hanno già pensato gli "hacker cattivi" dei media player per linux. quanto al drm, chi se ne frega!
    • Anonimo scrive:
      Re: portare wmv/wma su linux?

      ci hanno già pensato gli "hacker cattivi"
      dei media player per linux. quanto al drm,
      chi se ne frega!potrebbe esserci chi si interessa invece...a te non interessa, bene... fregatene!se MS portasse office su linux oggi, domani linux schizzerebbe al 90%
      • localhost scrive:
        Re: portare wmv/wma su linux?

        se MS portasse office su linux oggi, domani
        linux schizzerebbe al 90%E sarebbe un effetto a valanga per tutti gli altri software, motivo per cui Microsoft NON porterà MAI office su Linux.Comunque vada, WMA &co sono solo una delle alternative per lo scambio dei file multimediali (e mi risulta che non siano nemmeno tra le più usate), ovviamente è nel pieno interesse di M$ che i suoi formati si diffondano ovunque. Se per il supporto c'è bisogno di qualche libreria (che non obbligatoriamente deve essere open source, e probabilmente non lo sarà), pazienza, si farà...Linux è sviluppato un po' da tutti, se qualcuno vorrà usare le librerie MS, sarà libero di farlo, altrimenti resta sempre il reverse engineering.
        • avvelenato scrive:
          Re: portare wmv/wma su linux?
          a meno che la microsoft non venga smembrata in due da qualche savia organizzazione antitrust, una legata al SO e una agli applicativi...eehehehe, ma questo è solo fantaeconomia...avvelenato che sogna.
  • nop scrive:
    Non capisco...
    Scusatemi ma se da domani l'Universal comincerà a distribuire musica e cinema con il RMS di Microsoft questa mossa permetterebbe anche a Llinux di poter utilizzare questi file.A me sembra una buona notizia...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco...
      RMS puo' essere implementato anche senza tutte le "minchiate" di Windows Media PLayer come l'apertura di mille browser mentre guardi un film e senza doversi portare dietro i buchi di WMP!Ecco la differenza
      • nop scrive:
        Re: Non capisco...
        - Scritto da: Anonimo
        RMS puo' essere implementato anche senza
        tutte le "minchiate" di Windows Media PLayer
        come l'apertura di mille browser mentre
        guardi un film e senza doversi portare
        dietro i buchi di WMP!

        Ecco la differenzaNessuno ti obbliga ad installarlo... e' una sceltà in più ...non è questo il bello dell'OS?
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco...

          Nessuno ti obbliga ad installarlo... e' una
          sceltà in più ...non è questo il bello
          dell'OS?noooooquella e' la scusail bello e' dare contro MSsolo quello li diverteinvece il fatto che finalmente si potra' magari fare streaming di contenuti windows media usando linux come server e risparmiando le licenze windows questo non e' un bene...sono degli stupidi, lasciali stare!
      • Zeross scrive:
        Re: Non capisco...
        - Scritto da: Anonimo
        RMS puo' essere implementato anche senza
        tutte le "minchiate" di Windows Media PLayer
        come l'apertura di mille browser mentre
        guardi un film e senza doversi portare
        dietro i buchi di WMP!

        Ecco la differenza"apertura di mille browser mentre guardi un film"???Dì, hai fumato pesante oggi eh?!Zeross
        • avvelenato scrive:
          Re: Non capisco...
          beh, non ti è mai capitato un .asf che apre pagine web "così perchè gli gira"?a me sì...i precedenti ci sono tutti per temere.cmq concordo con nop : la compatibilità è sempre una buona notizia.avvelenato che semmai installerà linux si guarderà bene dall'installare quell'accrocchio
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco...
            ti ho riconosciuto: sei ziobill! : )- Scritto da: avvelenato
            beh, non ti è mai capitato un .asf che apre
            pagine web "così perchè gli gira"?

            a me sì...


            i precedenti ci sono tutti per temere.

            cmq concordo con nop: la
            compatibilità è sempre una buona
            notizia.


            avvelenato che semmai installerà linux si
            guarderà bene dall'installare
            quell'accrocchio
  • Anonimo scrive:
    Interessante, ma...non ne vedo l'utilità
    Uso d'abitudine linux e, devo dire, di un player proprietario tipo questo non ne sentivo il bisogno...
    • stevie scrive:
      Re: Interessante, ma...non ne vedo l'utilità
      - Scritto da: Anonimo
      Uso d'abitudine linux e, devo dire, di un
      player proprietario tipo questo non ne
      sentivo il bisogno...Credo che _nessuno_ di quelli che usano Linux sentano la necessità di questo prodotto... casomai un altro tipo di necessità la avvertiamo sentendo la notizia.... ;-))))))Regards,Stevie
    • Anonimo scrive:
      Re: Interessante, ma...non ne vedo l'uti
      - Scritto da: Anonimo
      Uso d'abitudine linux e, devo dire, di un
      player proprietario tipo questo non ne
      sentivo il bisogno...Infatti, l'utilita' in questione e' quella di M$, mica quella di noi utenti Linux!
    • Anonimo scrive:
      Re: Interessante, ma...non ne vedo l'uti
      - Scritto da: Anonimo
      Uso d'abitudine linux e, devo dire, di un
      player proprietario tipo questo non ne
      sentivo il bisogno...Infatti, l'utilita' in questione e' quella di M$, mica quella di noi utenti Linux!
  • Anonimo scrive:
    ie
    mac
    Come Internet Explorer su Mac fino a non molte settimane fa?
  • Anonimo scrive:
    a me me pare 'na strunzata....
    ao (....solamente agli amanti di linux!!!)...Non ciao ai trolls (...ad a quelli che trolleggiano!!!)
  • Anonimo scrive:
    Windows MERXA player
    L'equazione:Windows MerXa player, dove x sta per la lettera d, e' nota a tutti. Direi anzi, che piu' che un'equazione e' un assioma ormai.Che si tengano le loro nefandezze, non installero' mai un prodotto microzozz su linux.
    • niko scrive:
      Re: Windows MERXA player
      - Scritto da: Anonimo
      L'equazione:

      Windows MerXa player, dove x sta per la
      lettera d, e' nota a tutti. Direi anzi, che
      piu' che un'equazione e' un assioma ormai.

      Che si tengano le loro nefandezze, non
      installero' mai un prodotto microzozz su
      linux.
      Concordo in pieno
    • Anonimo scrive:
      Re: Windows MERXA player
      Hai detto la tua (stxonzata, dove x sta per r)ora torna nella grotta
  • Anonimo scrive:
    http://mp.dev.hu/homepage/
    ho scritto tutto :)
    • Anonimo scrive:
      Re: http://mp.dev.hu/homepage/

      ho scritto tutto :)sima il matainer ha abbandonato il progetto...
      • Anonimo scrive:
        Re: http://mp.dev.hu/homepage/
        il 6 Aprile è uscita una nuova versione!
      • Anonimo scrive:
        Re: http://mp.dev.hu/homepage/
        stiamo parlando di un ottimo progetto "open source". Questo significa che chiunque potrà portarlo avanti e poi se ne va il mantainer che non è l'unica persona che ci ha lavorato
      • Anonimo scrive:
        Re: http://mp.dev.hu/homepage/
        - Scritto da: Anonimo

        ho scritto tutto :)

        si
        ma il matainer ha abbandonato il progetto.cosa già avvenuta in occasioni innumerevoli per altri progetti Open source (come Apache, ad esempio). Questa è la differenza che intercorre tra un qualsiasi progetto software (anche freeware) e un progetto Open Source: anche se Linus Torvalds se ne andasse per fatti propri, il progetto di realizzazione di Linux continuerebbe su altre gambe in virtù della licenza sotto cui il kernel è stato rilasciato. in altre parole, una volta iniziato, un progetto OS può diventare ETERNO !Benvenuto nel nuovo mondo dell'ICT che va a GPL, amico !"Welcome to the (NEW) real world"
        • Skaven scrive:
          Re: http://mp.dev.hu/homepage/
          - Scritto da: Anonimo
          Benvenuto nel nuovo mondo dell'ICT che va a
          GPL, amico !va a Gas Propano Liquido? :))))
          • Anonimo scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/
            - Scritto da: Skaven

            - Scritto da: Anonimo

            Benvenuto nel nuovo mondo dell'ICT che va
            a

            GPL, amico !

            va a Gas Propano Liquido? :)))):DDno.Chi fosse interessato trova qui ...http://www.gnu.org/licenses/gpl-faq.it.html... tutte le informazioni che servono per capire COSA É LA LICENZA GPL e perché è utile a tutti (tranne ai win-maniac e al loro grande capo William Gates III )
          • stevie scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/
            - Scritto da: Skaven

            - Scritto da: Anonimo

            Benvenuto nel nuovo mondo dell'ICT che va
            a

            GPL, amico !

            va a Gas Propano Liquido? :))))Yes!! ;-))Consuma poco, va molto bene, non inquina e costa pochissimo (quando non addirittura niente ;-)).Regards,Stevie
        • Anonimo scrive:
          Re: http://mp.dev.hu/homepage/


          ma il matainer ha abbandonato il progetto.

          cosa già avvenuta in occasioni innumerevoli
          per altri progetti Open source (come Apache,
          ad esempio).
          infatti apache non fa passi avanti da due anni....apache 2 e' al palonessuno lo mette in produzioneuna versione stable non esiste
          Questa è la differenza che intercorre tra un
          qualsiasi progetto software (anche freeware)
          e un progetto Open Source: anche se Linus
          Torvalds se ne andasse per fatti propri, il
          progetto di realizzazione di Linux
          continuerebbe su altre gambe in virtù della
          licenza sotto cui il kernel è stato
          rilasciato. in altre parole, una volta
          iniziato, un progetto OS può diventare
          ETERNO !
          ahahahhahail kernel va avanti perche' linus coordinase linus abbandonasse sai i fork...a pioggia!!!
          Benvenuto nel nuovo mondo dell'ICT che va a
          GPL, amico !da che mondo e' mondo quando un progetto viene abbandonato da chi lo ha ideato per primo, difficilmente resta lo stesso progettospecie per progetti di medie dimensioni (come puo' essere apache, il kernel di linux o mplayer)ovvio che openoffice o mozilla che sono mastodontici, bene o male ne risentirebbero menoguarda galeonil maintainer se ne va perche' non e' d'accordo con la direzione che gli hanno "imposto" gli altri sviluppatori...e te lo dice uno che non ha nulla contro l'OS, anzi!!
          • Anonimo scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/
            - Scritto da: Anonimo


            ma il matainer ha abbandonato il
            progetto.



            cosa già avvenuta in occasioni
            innumerevoli

            per altri progetti Open source (come
            Apache,

            ad esempio).



            infatti apache non fa passi avanti da due
            anni....un'opinione che non riduce di certo il gradimento degli utilizzatori di Apache
            se linus abbandonasse sai i fork...usi li condizionale ?che strano. Credevo che intervenendo sul mio commento avessi una qualche certezza.

            Benvenuto nel nuovo mondo dell'ICT che va
            a

            GPL, amico !

            da che mondo e' mondo quando un progetto
            viene abbandonato da chi lo ha ideato per
            primo, difficilmente resta lo stesso
            progettoirrilevante. il progetto originale può comunque essere ripreso da altri(il forking che ti piace tanto stigmatizzare e che alla fine produce diversità sempre utile)Questa è la forza dell'Open Source. Forza derivata dalla diversità esprimibile LIBERAMENTE
          • Anonimo scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/


            infatti apache non fa passi avanti da due

            anni....

            un'opinione che non riduce di certo il
            gradimento degli utilizzatori di Apache
            mai detto questoti stai attaccando alla canna del gas, come dicono dalle mie parti...

            se linus abbandonasse sai i fork...

            usi li condizionale ?

            che strano. Credevo che intervenendo sul mio
            commento avessi una qualche certezza.
            sai, quando una frase inizia col se, il condizionale e' d'obbligosi chiama periodo ipoteticoio non sono Dionon ho certezzema sono certo che senza linus il processo di sviluppo del kernel sarebbe molto piu' catico

            da che mondo e' mondo quando un progetto

            viene abbandonato da chi lo ha ideato per

            primo, difficilmente resta lo stesso

            progetto

            irrilevante. il progetto originale può
            comunque essere ripreso da altri

            (il forking che ti piace tanto stigmatizzare
            e che alla fine produce diversità sempre
            utile)
            solo quando vi pare a voi e' utileallora ammetti che anche questo player e' utile, perche' e' qualcosa di COMPLETAMENTE diverso da cio' che gira per linux
            Questa è la forza dell'Open Source. Forza
            derivata dalla diversità esprimibile
            LIBERAMENTE
            sisia parolema nei fatti osteggiate qualsiasi soluzione non vi piaccialiberta' e' soprattutto rispetto delle liberta' altruicome puo' essere quella di usare linux solo perche' e' gratis e di installarci solo software closed
          • Anonimo scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/
            - Scritto da: Anonimo



            infatti apache non fa passi avanti da
            due


            anni....



            un'opinione che non riduce di certo il

            gradimento degli utilizzatori di Apache



            mai detto questocerto l'ho detto io e lo ripeto: la TUA personale opinione riguardo un presunto stop dello sviluppo di Apache non sposta di un millimetro il gradimento di Apache
            io non sono Dio
            non ho certezzein effetti un dubbio mi era venuto...
            ma sono certo che senza linus il processo di
            sviluppo del kernel sarebbe molto piu'
            caticoquindi ti contraddici:prima dici che... 1-io non sono Dio non ho certezzepoi dici che2- sono certo che senza linus il processo di sviluppo del kernel sarebbe molto piu' caticoillogico


            da che mondo e' mondo quando un
            progetto


            viene abbandonato da chi lo ha ideato
            per


            primo, difficilmente resta lo stesso


            progetto



            irrilevante. il progetto originale può

            comunque essere ripreso da altri



            (il forking che ti piace tanto
            stigmatizzare

            e che alla fine produce diversità sempre

            utile)



            solo quando vi pare a voi e' utilevoi chi? tu chi sei ? a chi ti riferisci?

            Questa è la forza dell'Open Source. Forza

            derivata dalla diversità esprimibile

            LIBERAMENTE



            sisi
            a parole
            ma nei fatti osteggiate qualsiasi soluzione
            non vi piacciadi nuovo: a chi ti riferisci ? Rispondo solo a questioni sollevate da me personalmente
          • Anonimo scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/


            mai detto questo

            certo l'ho detto io e lo ripeto: la TUA
            personale opinione riguardo un presunto
            stop dello sviluppo di Apache non sposta di
            un millimetro il gradimento di Apache
            e tutto questo cianciare non muove di un micron il gradimento di windowsche anzi aumenta...che vorresti dire?che una cosa molto diffusa e' automaticamente una buona cosa?
            poi dici che
            2- sono certo che senza linus il processo di
            sviluppo del kernel sarebbe molto piu'
            catico

            illogico

            assolutamente logico invecenon posso sapere con certezza se senza linus ci sarebbero forkma siccome lui e' _l'unico _ maintainer del kernel, l'unico che decide cosa entra e cosa no nel kernel, sono _stracerto_ che se se ne andasse lui ci sarebbe il caos, perche' sono in tanti che non vedono l'ora di fargli le scarpee' deduzionepare che a te manchi

            solo quando vi pare a voi e' utile

            voi chi? tu chi sei ? a chi ti riferisci?

            non hai risposto alla domandaanzi, hai risposto con un'altra domandatipico di chi non ha argomentiche mi dici del fatto che un player windows media su linux sia effettivamente un aumento delle liberta' di scelta e non una sua diminuzione^
            di nuovo: a chi ti riferisci ?

            Rispondo solo a questioni sollevate da me
            personalmente
            giudichi questo player una scelta in piu' o una cosa che se potessi faresti sparire (perche' MS)?hai l'opportunita' di dimostrare di essere un vero liberale
          • Anonimo scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/
            - Scritto da: Anonimo



            mai detto questo



            certo l'ho detto io e lo ripeto: la TUA

            personale opinione riguardo un presunto

            stop dello sviluppo di Apache non sposta
            di

            un millimetro il gradimento di Apache



            e tutto questo cianciare non muove di un
            micron il gradimento di windowsche si situa su un mercato non libero (vedi sentenza antitrust che ha condannato microsoft), e cioè quello client al contrario di quello serverparagonare pere con mele non ti servirà

            poi dici che

            2- sono certo che senza linus il processo
            di

            sviluppo del kernel sarebbe molto piu'

            catico



            illogico





            assolutamente logico inveceaffatto: ti sei contraddetto.
            e' deduzionebasata su contraddizioni ?


            solo quando vi pare a voi e' utile



            voi chi? tu chi sei ? a chi ti riferisci?





            non hai risposto alla domandanon rivolta a me, ma a una categoria io rappresento solo me stesso
          • stevie scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/
            - Scritto da: Anonimo

            anche se Linus

            Torvalds se ne andasse per fatti propri, il progetto di

            realizzazione di Linux continuerebbe su altre gambe in

            virtù della licenza sotto cui il kernel è stato rilasciato. in

            altre parole, una volta iniziato, un progetto OS può

            diventare ETERNO !
            ahahahhaha
            il kernel va avanti perche' linus coordina
            se linus abbandonasse sai i fork...
            a pioggia!!!Niente affatto. A sviluppare il kernel c'è una miriade di persone con criterio che saprebbe arrangiarsi anche senza Linus. Certo, il compito che lui svolge è molto importante, ma prima di andarsene nominerebbe di certo chi deve prendere il suo posto, che con ogni probabilità potrebbe essere un personaggio del calibro di Alan Cox, che adesso è praticamente il suo vice.
            da che mondo e' mondo quando un progetto
            viene abbandonato da chi lo ha ideato per
            primo, difficilmente resta lo stesso
            progettoPuò succedere certo, ma non è detto che sia il caso del kernel...
            specie per progetti di medie dimensioni
            (come puo' essere apache, il kernel di linux
            o mplayer)Beh, non definirei il kernel un "progetto di medie dimensioni", altrimenti ne rilascerebbero una serie ogni sei mesi, no?Regards,Stevie
          • Anonimo scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/

            Beh, non definirei il kernel un "progetto di
            medie dimensioni", altrimenti ne
            rilascerebbero una serie ogni sei mesi, no?
            un kernel IN SE NON e' un progetto di grandi dimensioni
          • stevie scrive:
            Re: http://mp.dev.hu/homepage/
            - Scritto da: Anonimo


            Beh, non definirei il kernel un "progetto
            di

            medie dimensioni", altrimenti ne

            rilascerebbero una serie ogni sei mesi,
            no?



            un kernel IN SE NON e' un progetto di grandi
            dimensioniMotivo? Guarda che mantenere un kernel con tutti i suoi vari porting verso le altre piattaforme (come NON mi risulta che abbia windows, ad eccezione del porting su macintosh, ma potrei sbagliarmi) non è un lavoro da 5 minuti...Il kernel è delicato da ricompilare, figuriamoci da scrivere e mantenere!Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    figuraccia: M$ ora investe in Linux
    e ci crede tanto da investire nello sviluppo di un proprio progetto su Linux stesso.Questo rende giustizia delle tante balle che microsoft stessa ha messo in giro su Linux e l'open source.i soldi non puzzano e pare proprio che quelli che otterranno con questo progetto facciano comunque gola a MicrosoftTra l'altro questo evento è un chiaro segno di come sotto-sotto microsoft riconosca il valore di linux come piattaforma validaNon che ci sia bisogno di questo riconoscimento, ovviamente, ma fa piacere sapere che la microsoft smentisce sé stessa ancora una volta
    • Anonimo scrive:
      Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
      - Scritto da: Anonimo
      e ci crede tanto da investire nello sviluppo
      di un proprio progetto su Linux stesso.

      Questo rende giustizia delle tante balle che
      microsoft stessa ha messo in giro su Linux e
      l'open source.

      i soldi non puzzano e pare proprio che
      quelli che otterranno con questo progetto
      facciano comunque gola a Microsoft

      Tra l'altro questo evento è un chiaro segno
      di come sotto-sotto microsoft riconosca il
      valore di linux come piattaforma valida

      Non che ci sia bisogno di questo
      riconoscimento, ovviamente, ma fa piacere
      sapere che la microsoft smentisce sé stessa
      ancora una voltaHo letto e riletto la notizia. In realtà, da quello che si legge, è InterVideo ad investire, non Microsoft. Microsoft ha semplicemente dato il via libera.Perché se questa notizia è da leggere "Microsoft investe su Linux" allora non è la prima volta: Ximian sta portando il framework .NET su Linux già da tempo.
      • Anonimo scrive:
        Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        e ci crede tanto da investire nello
        sviluppo

        di un proprio progetto su Linux stesso.



        Questo rende giustizia delle tante balle
        che

        microsoft stessa ha messo in giro su
        Linux e

        l'open source.



        i soldi non puzzano e pare proprio che

        quelli che otterranno con questo progetto

        facciano comunque gola a Microsoft



        Tra l'altro questo evento è un chiaro
        segno

        di come sotto-sotto microsoft riconosca il

        valore di linux come piattaforma valida



        Non che ci sia bisogno di questo

        riconoscimento, ovviamente, ma fa piacere

        sapere che la microsoft smentisce sé
        stessa

        ancora una volta

        Ho letto e riletto la notizia.
        In realtà, da quello che si legge, è InterVideo ad
        investire, non Microsoft. Microsoft ha
        semplicemente dato il via libera.al contrario: se "leggi e rileggi" dovresti avere notato che Microsoft ha SCELTO intervideo.intervideo (che non mi risulta sia un'azienda open source) non si muove di certo se non dietro esplicito compenso
        Perché se questa notizia è da leggere
        "Microsoft investe su Linux" allora non è la
        prima volta: Ximian sta portando il
        framework .NET su Linux già da tempo. non certo su esplicita SCELTA di microsoft. In quel caso Mono è in aperta concorrenza con .NETIn breve, Microsoft sta investendo nel mondo Linux, smentendo sé stessa. Al solito: Microsoft sputa su ciò che le sotgtrae mercato, ma appena trova un varco è la prima a saltare sul carro
        • Anonimo scrive:
          Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
          - Scritto da: Anonimo

          al contrario: se "leggi e rileggi" dovresti
          avere notato che Microsoft ha SCELTO
          intervideo.Secondo te vuol dire che ci ha messo dei soldi? Perché investire vuol dire proprio questo: metterci dei soldi.

          intervideo (che non mi risulta sia
          un'azienda open source) non si muove di
          certo se non dietro esplicito compenso

          non certo su esplicita SCELTA di microsoft.
          In quel caso Mono è in aperta concorrenza
          con .NET

          In breve, Microsoft sta investendo nel mondo
          Linux, smentendo sé stessa.Insisto. Secondo me investire vuol dire metterci dei soldi. E nella notizia non si dice questo.
          Al solito: Microsoft sputa su ciò che le
          sotgtrae mercato, ma appena trova un varco è
          la prima a saltare sul carroMi sembra che tra questo e "saltare sul carro" ci sia una bella differenza.
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            al contrario: se "leggi e rileggi"
            dovresti

            avere notato che Microsoft ha SCELTO

            intervideo.

            Secondo te vuol dire che ci ha messo dei
            soldi? secondo te intervideo lavora per nulla?
            Perché investire vuol dire proprio
            questo: metterci dei soldi.infatti: l'operazione di intervideo frutterà affari a microsoft.intervideo non lavora di certo per la gloriaergo: microsoft ha SBORSATO in seguito a un accordo commerciale (un agreement) la cui esistenza è comfermata quihttp://www.nwfusion.com/news/2003/0408intertopo.html

            intervideo (che non mi risulta sia

            un'azienda open source) non si muove di

            certo se non dietro esplicito compenso




            non certo su esplicita SCELTA di
            microsoft.

            In quel caso Mono è in aperta concorrenza

            con .NET



            In breve, Microsoft sta investendo nel
            mondo

            Linux, smentendo sé stessa.

            Insisto. con quali argomenti?
            Secondo me investire vuol dire
            metterci dei soldi. E nella notizia non si
            dice questo.anch'io insisto: quindi per te intervideo sta lavorando non su commissione, ma per la gloria?

            Al solito: Microsoft sputa su ciò che le

            sotgtrae mercato, ma appena trova un
            varco è

            la prima a saltare sul carro

            Mi sembra che tra questo e "saltare sul
            carro" ci sia una bella differenza.certo. per ora microsoft si è messa sul lato più allo scuro del carro, da dove può continuare a far finta di essere ostile a linux e l'open source, ma raccogliendo lo stesso quel che può.Una ben poco chiara politica commerciale da parte di Microsoft che 1- mira a scoraggiare i propri clienti quando volessero acquisire l'utilizzo delle tecnologie di Linux e dell'Open source2- investe nell'utilizzo di quelle stesse tecnollogie OS (pur sottobanco e con mentite spoglie)
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux


            Secondo te vuol dire che ci ha messo dei

            soldi?

            secondo te intervideo lavora per nulla?
            secondo me intervideo lavora per le reavenues che MS riconosce..se leggi bene c'e'scritto anche questo

            Perché investire vuol dire proprio

            questo: metterci dei soldi.

            infatti: l'operazione di intervideo frutterà
            affari a microsoft.
            e quindi?
            intervideo non lavora di certo per la gloria
            e quindi?
            ergo: microsoft ha SBORSATO in seguito a un
            accordo commerciale (un agreement) la cui
            esistenza è comfermata qui

            http://www.nwfusion.com/news/2003/0408interto

            e quindi?ecco perry mason dei poveri...li non si dice che MS abbia pagato intervideo, ma che l'ha scelta per fare il portingovviamente intervideo potra' ottenere una parte delle royalties che MS riceve dall'uso dei suoi formati...

            Secondo me investire vuol dire

            metterci dei soldi. E nella notizia non si

            dice questo.

            anch'io insisto: quindi per te intervideo
            sta lavorando non su commissione, ma per la
            gloria?
            ecco il motivo (il link l'hai dato tu)Currently, InterVideo offers embedded-Linux versions of its DVD and DVR [digital video recorder] computer software for consumer electronics manufacturers, company said. Now it will be able to support Windows Media technology on these software products as well.senza un accordo con MS intervideo non potrebbe supportare i formati windows media.. capisci?
            1- mira a scoraggiare i propri clienti
            quando volessero acquisire l'utilizzo delle
            tecnologie di Linux e dell'Open source
            ovviamente!!come IBM ancora oggi, nonostante i milioni in pubblicita' su linux, continua a fornire server con windows preinstallatonon ci vedo niente di stano
            2- investe nell'utilizzo di quelle stesse
            tecnollogie OS (pur sottobanco e con mentite
            spoglie)MS NON investe in linuxse hai delle prove tirale fuorisenno' stai solo facendo teorieconcedere in licenza l'uso dei propri formati a qualcuno che sviluppa per linux non e' investire in linux..a meno che il mondo e l'italiano non siano cambiati negli ultimi anni...
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
            - Scritto da: Anonimo



            Secondo te vuol dire che ci ha messo
            dei


            soldi?



            secondo te intervideo lavora per nulla?



            secondo me intervideo lavora per le
            reavenues che MS riconosce..e cioè quelle che MS otterrà in seguito a questo porting


            Perché investire vuol dire proprio


            questo: metterci dei soldi.



            infatti: l'operazione di intervideo
            frutterà

            affari a microsoft.



            e quindi?e quindi non è certo detto che Intervideo si accontenti di potenziali revenues. Di solito un'azienda vuole essere pagata per il lavoro che fa e che beneficia ALTRE aziende

            intervideo non lavora di certo per la
            gloria



            e quindi?e quindi qualcuno i quattrini glieli sborsa

            ergo: microsoft ha SBORSATO in seguito a
            un

            accordo commerciale (un agreement) la cui

            esistenza è comfermata qui




            http://www.nwfusion.com/news/2003/0408interto





            e quindi?
            ecco perry mason dei poveri...hai qualcosa in contrario contro i poveri?


            Secondo me investire vuol dire


            metterci dei soldi. E nella notizia
            non si


            dice questo.



            anch'io insisto: quindi per te intervideo

            sta lavorando non su commissione, ma per
            la

            gloria?



            ecco il motivo (il link l'hai dato tu)

            Currently, InterVideo offers embedded-Linux
            versions of its DVD and DVR [digital video
            recorder] computer software for consumer
            electronics manufacturers, company said. Now
            it will be able to support Windows Media
            technology on these software products as
            well.dietro accorso con microsoft (che non viene di certo divulgato, come tradizione degli accordi di non disclosures cui il monopolio ci ha abituato?)

            senza un accordo con MS intervideo non
            potrebbe supportare i formati windows
            media.. capisci?certo., e d'altra parte senza un accordo con uno'azienda di sviluppo, microsoft non avrebbe la possibilità di diffondere il suo formato video su altre piattaforme, cosa che avvantaggia di certo microsoft, interessata da sempre a espandere il suo dominio su molti versanti.Ma attenzione: ora microsoft non può sviluppare autonomamente per linux perché si rovinerebbe la faccia, dopo le straballe raqccontate contro l'open source, la GPL, Linux ecce ecco un'azienda che viene in sua aiuto, per la quale dovrà sicuramente corrispondere un compenso

            1- mira a scoraggiare i propri clienti

            quando volessero acquisire l'utilizzo
            delle

            tecnologie di Linux e dell'Open source



            ovviamente!!grazie

            2- investe nell'utilizzo di quelle stesse

            tecnollogie OS (pur sottobanco e con
            mentite

            spoglie)


            MS NON investe in linuxBalle! questa notizia ti smentisce: ora MS ha la possibilità di mettere un piede attraverso quella porta chiusa che il mercato Linux embedded sembrava escludere. Per farlo ha stretto un accordo con una azienda per il porting di progetti microsoft in Linux e gli accordi tra aziende portano a profitti o non vengono affatto conclusi: dio solito per il porting le aziende chiedono di essere pagate (ma forse tu preferisci essere pagato in natura, in ortaggi).Ergo: microsoft sta beneficiando un attore del mercato Linux e quindi Microsoft è diventata a tutti gli effetti un finanziatore del mercato Linux
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux


            secondo me intervideo lavora per le

            reavenues che MS riconosce..

            e cioè quelle che MS otterrà in seguito a
            questo porting
            non e' detto...potrebbe anche essere un flop

            e quindi?

            e quindi non è certo detto che Intervideo si
            accontenti di potenziali revenues. Di solito
            un'azienda vuole essere pagata per il lavoro
            che fa e che beneficia ALTRE aziende
            non e' certo neanche il contrarioper ora la carta non dice che MS abbia pagato intervideoma dice che intervideo otterra' delle reavenuesfai te..


            intervideo non lavora di certo per la

            gloria






            e quindi?

            e quindi qualcuno i quattrini glieli sborsa

            non e' detto che sia MS

            e quindi?

            ecco perry mason dei poveri...

            hai qualcosa in contrario contro i poveri?
            si il DDTa parte questo, tu davi per scontato che quel documento comprovasse il fatto che MS abbia pagato intervideonon e' veronon c'e' scrittopotrebbe essere ma e' solo una tua ipotesi

            ecco il motivo (il link l'hai dato tu)



            Currently, InterVideo offers
            embedded-Linux

            versions of its DVD and DVR [digital video

            recorder] computer software for consumer

            electronics manufacturers, company said.
            Now

            it will be able to support Windows Media

            technology on these software products as

            well.

            dietro accorso con microsoft (che non viene
            di certo divulgato, come tradizione degli
            accordi di non disclosures cui il monopolio
            ci ha abituato?)
            dietrologia bella e buona...continui a fare ipotesiio potrei dire anche che e' intervideo ad aver pagato MS per ottenere di essere l'unica a poter fare il porting di quelle tecnologie su tutte le piattaforme non MS...ipotesi valida quanto la tua



            senza un accordo con MS intervideo non

            potrebbe supportare i formati windows

            media.. capisci?

            certo., e d'altra parte senza un accordo con
            uno'azienda di sviluppo, microsoft non
            avrebbe la possibilità di diffondere il suo
            formato video su altre piattaforme, cosa che
            avvantaggia di certo microsoft, interessata
            da sempre a espandere il suo dominio su
            molti versanti.
            maddaie cosa manca a MS per sviluppare un player per linux???
            Ma attenzione: ora microsoft non può
            sviluppare autonomamente per linux perché si
            rovinerebbe la faccia, dopo le straballe
            raqccontate contro l'open source, la GPL,
            Linux ecc
            ma sai che cazzo gliene frega della faccia di fronte ai soldi?
            e ecco un'azienda che viene in sua aiuto,
            per la quale dovrà sicuramente corrispondere
            un compenso
            mah...dove sta scritto?

            ovviamente!!

            grazie

            non hai detto niente di che...e' ovvio che MS sponsorizzi la sua piattaforma e non quella degli altriti fa strano?

            MS NON investe in linux

            Balle! questa notizia ti smentisce: ora MSdive??? :))))fammi vedere!!! :)))ti ricordo che, ad esempio, chillisoft produce un motore ASP per unixSecondo te quello vuol dire che MS investe in linux???
            Per farlo ha stretto un accordo con una
            azienda per il porting di progetti
            microsoft in Linux e gli accordi tra aziende
            portano a profitti o non vengono affatto
            conclusi: dio solito per il porting le
            aziende chiedono di essere pagate (ma forse
            tu preferisci essere pagato in natura, in
            ortaggi).
            come fanno i programmatori open source? :)))no graziedai...intervideo potrebbe avere un vantaggio oltre a quello economico non credi?i formati con supporto DRM sono sponsorizzati dalle major, ricordalo
            Ergo: microsoft sta beneficiando un attore
            del mercato Linux e quindi Microsoft è
            diventata a tutti gli effetti un
            finanziatore del mercato Linuxmah...ne dubito fortementeMicrosoft al massimo finanzia intervideointervideo non finanzia il mercato linuxmi sembra ovviodove sono i sorgenti dei software intervideo?
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
            - Scritto da: Anonimo


            secondo me intervideo lavora per le


            reavenues che MS riconosce..



            e cioè quelle che MS otterrà in seguito a

            questo porting



            non e' detto...
            potrebbe anche essere un flopa maggior ragione: M$ non pretenderà di certo che un'azienda partner sia remunerata SOLO con potenziali quattrini. Vedi che ci arrivi ANCHE TU ?Mica le aziende sono tutte monopoli!



            e quindi?



            e quindi non è certo detto che Intervideo
            si

            accontenti di potenziali revenues. Di
            solito

            un'azienda vuole essere pagata per il
            lavoro

            che fa e che beneficia ALTRE aziende



            non e' certo neanche il contrario
            per ora la carta non dice che MS abbia
            pagato intervideoe per te intervideo si muoverebbe per NULLA (o per un futuro incerto guadagno) ?lo può fare un'azienda monopolistica (come microsoft) che ha altre fonti di entrata sicura.Ma le altre aziende chiederanno ben ALTRE sicurezze: noin tutte hanno l'introito sicuro dovuto alla coercizione del mercato che un monopolista riesce a imprimere



            intervideo non lavora di certo per
            la


            gloria









            e quindi?



            e quindi qualcuno i quattrini glieli
            sborsa




            non e' detto che sia MSpuoi fare tutti i giri cavillosi che credi, ma poiché il beneficio finale è di microsoft alla fine è MS che li sborserà, perché è roibba di MS quella di cui viene fatto il porting



            e quindi?


            ecco perry mason dei poveri...



            hai qualcosa in contrario contro i poveri?



            si il DDTgrazie per averci dato il tuo contributo umanitario


            ecco il motivo (il link l'hai dato tu)





            Currently, InterVideo offers

            embedded-Linux


            versions of its DVD and DVR [digital
            video


            recorder] computer software for
            consumer


            electronics manufacturers, company
            said.

            Now


            it will be able to support Windows
            Media


            technology on these software products
            as


            well.



            dietro accordo con microsoft (che non
            viene

            di certo divulgato, come tradizione degli

            accordi di non disclosures cui il
            monopolio

            ci ha abituato?)



            dietrologia bella e buona...al contrario: sono argomenti cui non apponi che luoghi comuni
            continui a fare ipotesial contrario: oi fatti indicano che c'è un accordo per effettuare un porting di qualcosa della MS.
            io potrei dire anche che e' intervideo ad
            aver pagato MS per ottenere di essere
            l'unica a poter fare il porting di quelle
            tecnologie su tutte le piattaforme non MS...

            ipotesi valida quanto la tuaaffatto: per te tutti sono li a sbavare per ottenere (forse domani) qualcosa con lavoro di porting (fatto oggi)


            senza un accordo con MS intervideo non


            potrebbe supportare i formati windows


            media.. capisci?



            certo., e d'altra parte senza un accordo
            con

            uno'azienda di sviluppo, microsoft non

            avrebbe la possibilità di diffondere il
            suo

            formato video su altre piattaforme, cosa
            che

            avvantaggia di certo microsoft,
            interessata

            da sempre a espandere il suo dominio su

            molti versanti.



            maddai
            e cosa manca a MS per sviluppare un player
            per linux???la faccia. non puoi mica sputare sulle piattaforme altrui e poi buttartici a pesce senza turbare i tuoi responsabili di Public Relation, sai?


            Ma attenzione: ora microsoft non può

            sviluppare autonomamente per linux perché
            si

            rovinerebbe la faccia, dopo le straballe

            raqccontate contro l'open source, la GPL,

            Linux ecc



            ma sai che cazzo gliene frega della faccia
            di fronte ai soldi?sul fronte del monopolio niente. ma microsoft aspira a allargare la sua azione oltre, il monopolio e lì deve mantenere un certo "assetto"


            e ecco un'azienda che viene in sua aiuto,

            per la quale dovrà sicuramente
            corrispondere

            un compenso



            mah...
            dove sta scritto?un accordo di porting non viene fatto gratuitamente vuoi che continuiamo?posso andare avanti per molto tempo
            ti ricordo che, ad esempio, chillisoft
            produce un motore ASP per unix
            Secondo te quello vuol dire che MS investe
            in linux???sì, se c'è stato un accordo specifico (come questo)no, se questo accordo non c'è stato

            Per farlo ha stretto un accordo con una

            azienda per il porting di progetti

            microsoft in Linux e gli accordi tra
            aziende

            portano a profitti o non vengono affatto

            conclusi: dio solito per il porting le

            aziende chiedono di essere pagate (ma
            forse

            tu preferisci essere pagato in natura, in

            ortaggi).


            ..
            no grazieecco appuntola tue ipotesi di vivere nel mondo del monopolio senza essere monopolista si dissolve: M$ paga per avere un beneficio (come un porting di un proprio prodotto), solo che non ti si dice QUANTO e a te basta per negare la sola possibilità del pagamento.Fosse per te si lavorerebbe gratis
            dai...
            intervideo potrebbe avere un vantaggio oltre
            a quello economico non credi?la gloria?
            Microsoft al massimo finanzia intervideoche opera per fornire servizi su piattaforma LINUXergo: microsoft sponsorizza (suo malgrado) la piattaforma LINUX
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux

            ergo: microsoft sponsorizza (suo malgrado)
            la piattaforma LINUXvi e' rimasto solo qusto a cui attaccarvi pur di sperare di sopravvivereche qualcuno molto ricco vi faccia l'elemosina (suo malgrado)
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
            - Scritto da: Anonimo

            ergo: microsoft sponsorizza (suo malgrado)

            la piattaforma LINUX

            vi e' rimasto solo qusto a cui attaccarvia chi ti stai rivolgendo ?Chi è che si sta "attaccando" ?
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux


            Al solito: Microsoft sputa su ciò che le

            sotgtrae mercato, ma appena trova un
            varco è

            la prima a saltare sul carroma quale carro e carro per cortesia....cifrette, altro che carro
          • Anonimo scrive:
            Re: figuraccia: M$ ora investe in Linux
            - Scritto da: Anonimo


            Al solito: Microsoft sputa su ciò che
            le


            sottrae mercato, ma appena trova un

            varco è


            la prima a saltare sul carro

            ma quale carro e carro per cortesia....nessuna cortesia: se Microsoft stipula un contratto con un'azienda per effettuare il porting di un suo prodotto su Linux, ecco che l'affare lo hanno fiutato pure a redmond.Ma che non si dica in giro, mi raccomando...
  • Anonimo scrive:
    Re: tipo piantar rape su venere...
    ssshhh!!Ma sei impazzito? Svelare cosi' al mondo i progetti supersegretissimi di M$? Il Bill Gates I e' gia' sulla rampa di lancio... :))In realta' e' chiaro che vogliono incistare palladium anche sui server Linux, ma hanno fatto i conti senza l'oste!
    • Terra2 scrive:
      Re: tipo piantar rape su venere...
      - Scritto da: Anonimo
      In realta' e' chiaro che vogliono incistare
      palladium anche sui server Linux, ma hanno
      fatto i conti senza l'oste!...senza l'oste, il lattaio, il postino e la guardia comunal (oltre ad un'altra nutrita serie di personaggi :)Credo serva solo a tastare il terreno... perchè un conto è fare supposizioni e sondaggi, un'altro fare una prova pratica... e d'altro canto la ms può permettersi finanziariamente questo ed altro...Tra l'altro il media player per mac esiste da anni... ma non mi risulta che i melari lo ritengano indispensabile (anzi... nemmeno necessario) :)
      • Anonimo scrive:
        Re: tipo piantar rape su venere...

        non mi risulta che i melari lo ritengano indispensabileI melari hanno poco software e quel poco che hanno... è pure limitato. Si abituano ad usare determinati prodotti, il resto non esiste.Ricordo quando feci vedere ICQ per pc a un collega (che lo usa sul suo fiammante super-Mac)... "Ah ma fa tutte quelle cose?"LOL
        • Vaira scrive:
          Re: tipo piantar rape su venere...

          Ricordo quando feci vedere ICQ per pc a un
          collega (che lo usa sul suo fiammante
          super-Mac)... "Ah ma fa tutte quelle cose?"Si, ed anche lasciare aperte voragini, che dico, abissi nella sicurezza.
      • Anonimo scrive:
        Re: tipo piantar rape su venere...
        - Scritto da: Terra2
        Tra l'altro il media player per mac esiste
        da anni... ma non mi risulta che i melari lo
        ritengano indispensabile (anzi... nemmeno
        necessario) :)Perchè? Su Mac esiste il media player?(un utente di Mac OS X) :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: tipo piantar rape su venere...

      ma hanno
      fatto i conti senza l'oste!si, e tu e quell'altro siete senza dubbiol'oste..... bravi, poi vedrete che dato chealle major interessa il DRM, lo pianterannoembedded ovunque alla faccia delle quattrocorbellerie che dite voi
  • Anonimo scrive:
    Gia' c'e'...
    Con l'ottimo mplayer e' possibile vedere con Linux files di tutti i formati (dai calssici, mpg, avi, divx, realtime, quicktime, wmf, asf...) e tutti con un unico lettore.Quella che M$ vuole portare su Linux sono i protocolli di protezione dei file protetti da copyright (cioe' tutta la storia di Palladium).Come utente Linux, ne faccio molto velentieri a meno!
    • CoreDump scrive:
      Re: Gia' c'e'...
      - Scritto da: Anonimo
      Con l'ottimo mplayer e' possibile vedere con
      Linux files di tutti i formati (dai
      calssici, mpg, avi, divx, realtime,
      quicktime, wmf, asf...) e tutti con un unico
      lettore.Effettivamente l'mplayer e fantastico, io sul mio modestoportatile ( acer con p3 700 e 128 mb ), riesco a vederea pieno scherrmo divx in modo fluido con audio perfetto,mentre sotto winxp ( ma o provato anche w2k ) gli stessifilmati scatticchiano abbastanza, sia con wmp che conil player proprietario divx o altri player ( tipo bsplayer etc ).Inoltre se si a tempo e voglia ( io l'ho fatto ) si scaricanoi sorgenti e si ricompila ottimizzando per la propria macchina.saluti.
      • Skaven scrive:
        Re: Gia' c'e'...
        - Scritto da: CoreDump
        Effettivamente l'mplayer e fantastico, ioW mplayer!!! il software per linux che mi ha dato piu soddisfazioni fino ad oggi! :))
        • Anonimo scrive:
          Re: Gia' c'e'...
          - Scritto da: Skaven

          - Scritto da: CoreDump

          Effettivamente l'mplayer e fantastico, io

          W mplayer!!! il software per linux che mi ha
          dato piu soddisfazioni fino ad oggi!

          :))L'mplayer e' veramente fantastico. E non dimentichiamoche c'e' anche l'mencoder. Se mettesseroa posto i plugin per mozilla per usarlo benein streaming sarebbe poi perfetto...
          • Anonimo scrive:
            Re: Gia' c'e'...

            L'mplayer e' veramente fantastico. E non
            dimentichiamo
            che c'e' anche l'mencoder. Se mettessero
            a posto i plugin per mozilla per usarlo bene
            in streaming sarebbe poi perfetto...concordo, mplayer rulez! per quanto rigurda lo streaming dovresti riuscire a farlo anche senza mozilla. ma dove sono questi plugin?p.s: avete notato che quando si parla di programmi specifici non arrivano i soliti trolloni a sparare *****? forse perche` non li hanno neanche mai sentiti nominare?
          • Anonimo scrive:
            Re: Gia' c'e'...
            - Scritto da: Anonimo

            L'mplayer e' veramente fantastico. E non

            dimentichiamo

            che c'e' anche l'mencoder. Se mettessero

            a posto i plugin per mozilla per usarlo
            bene

            in streaming sarebbe poi perfetto...

            concordo, mplayer rulez! per quanto rigurda
            lo streaming dovresti riuscire a farlo anche
            senza mozilla. ma dove sono questi plugin?
            beh però anche xine non scherza, io spesso lo preferisco :)ciauz
          • Anonimo scrive:
            Re: Gia' c'e'...

            p.s: avete notato che quando si parla di
            programmi specifici non arrivano i soliti
            trolloni a sparare *****? forse perche` non
            li hanno neanche mai sentiti nominare?Ok, colmo la lacuna:"Ma andate affanculo tutti e 4!":)
          • Anonimo scrive:
            Re: Gia' c'e'...

            Ok, colmo la lacuna:

            "Ma andate affanculo tutti e 4!"

            :)vabbe` che sei troll, ma potresti almeno contare fino a 5, no? :PP
          • Skaven scrive:
            Re: Gia' c'e'...
            - Scritto da: Anonimo
            concordo, mplayer rulez! per quanto rigurda
            lo streaming dovresti riuscire a farlo anche
            senza mozilla. ma dove sono questi plugin?poi mi sono sempre chiesto come fa mplayer a farmi vedere un divx in full screen usando l'1% di cpu!! sembra incredibile eppure tutti i tools come vmstat & company dicono tutti la stessa cosa! 1-2%! sara perche usa DRI e spara direttamente sull'hardware della skeda video? :)))
          • CoreDump scrive:
            Re: Gia' c'e'...
            ?

            poi mi sono sempre chiesto come fa mplayer a
            farmi vedere un divx in full screen usando
            l'1% di cpu!! sembra incredibile eppure
            tutti i tools come vmstat & company dicono
            tutti la stessa cosa! 1-2%! sara perche usa
            DRI e spara direttamente sull'hardware della
            skeda video? :)))Bhe, dipende da quuale output scegli di usare, alcuninon sono acora perfetti o non vanno bene su alcunemacchine che hanno driver xfree non completi, per esempiosulla mia workstation con nvidia gf4, driver nvidia, nessunproblema con quasi tutti gli output ( sdl,xv,x11, etc. ) mentresul portatile avevo seri problemi perchè l'unica che a mioavviso funzionava ( almeno a me perfettamente ) era l'xv nonsupportata dalla sk video del protatile ( una ati mobility grr.. )fortunatamente dalla mandrake 9.0 l'xfree incluso supportavaperfettamente l'xv cosi ho potuto usarlo e adesso va veramentealla grande, ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Gia' c'e'...

            p.s: avete notato che quando si parla di
            programmi specifici non arrivano i soliti
            trolloni a sparare *****? forse perche` non
            li hanno neanche mai sentiti nominare?no, semplicemente perche' mplayer e' un buon softwareal contrario di molti di voi, molta gente "dall'altro lato della barricata", non fa polemiche a tutti i costimplayer e' buono, mozilla e' buono, ma non vuol dire che solo perche' e' OS un software sia buono o se e' MS faccia per forza schifocapisci la differenza?voi siete fedaynnoi lavoriamo...tanti saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: Gia' c'e'...

            p.s: avete notato che quando si parla di
            programmi specifici non arrivano i soliti
            trolloni a sparare *****? forse perche` non
            li hanno neanche mai sentiti nominare?è solo che fai pena...supporta i codec della serie 9 ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gia' c'e'...
      - Scritto da: Anonimo
      Con l'ottimo mplayer speriamo che anche adesso che a'rpi ha mollto la mantainership il progetto possa sopravvivevere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Gia' c'e'...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Con l'ottimo mplayer

        speriamo che anche adesso che a'rpi ha
        mollto la mantainership il progetto possa
        sopravvivevere...ma gabucino che ruolo ha nell'ambaradan?
  • Anonimo scrive:
    ennesima dimostrazione dell'inutilita di
    linuz in ambito desktop "Il mercato d'interesse, però, non è quello desktop" infatti passi server embedded ma il resto e solo spazzatura, o meglio una forzatura *nix e per cose seri non per far giocare quattro lamerozzi a fare gli hackers, non siete capaci ritornate a winxp che il buon bill vi regala mezza licenza (l'altra meta la pagate).ciao bimbini openari linari.
    • Anonimo scrive:
      Re: ennesima dimostrazione dell'inutilit
      - Scritto da: Anonimo
      linuz in ambito desktop "Il mercato
      d'interesse, però, non è quello desktop"
      infatti passi server embedded ma il resto e
      solo spazzatura, o meglio una forzatura *nix
      e per cose seri non per far giocare quattro
      lamerozzi a fare gli hackers, non siete
      capaci ritornate a winxp che il buon bill vi
      regala mezza licenza (l'altra meta la
      pagate).

      ciao bimbini openari linari.Furbone, guarda che WMP su Linux desktop non se lo cagherebbe nessuno. Il "mercato di interesse" è quello embedded perchè sempre più spesso nei sistemi embedded Windows viene messo alla porta. Per salvare i cocci e non buttare alle ortiche i suoi formati proprietari e tutta la strategia sul DRM e sul controllo futuro dei dispositivi multimediali la MS non può far altro che fare buon viso a cattivo gioco scrivendo WMP per Linux.In quanto a xp (ovviamente piratato) puoi continuare ad utilizzarlo tu.
    • stevie scrive:
      Re: ennesima dimostrazione dell'inutilita di
      - Scritto da: Anonimo
      linuz in ambito desktop "Il mercato
      d'interesse, però, non è quello desktop"
      infatti passi server embedded ma il resto e
      solo spazzatura, o meglio una forzatura *nix
      e per cose seri non per far giocare quattro
      lamerozzi a fare gli hackers, non siete
      capaci ritornate a winxp che il buon bill vi
      regala mezza licenza (l'altra meta la
      pagate).Hackers built the Internet.Hackers made the Unix operating system what it is today.Hackers run Usenet.Hackers make the World Wide Web work.Serve qualcos'altro?E comunque il termine "pagare la licenza (anche mezza) di windows" nel mio vocabolario non esiste.... :-)))Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    Speriamo che si possa disinstallare
    e non che diventi "parte integrante del sistema operativo", come fa Windows Media Player 9.Prima di installarlo, consiglio a tutti di leggere il contratto di licenza d'uso ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che si possa disinstallare
      ma l'hai mai usato linux? non mi pare
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che si possa disinstallare
      Finche' non usciranno kernel Microsoft, possiamo stare tranquilli ... :)Di' la verita', sei un niubbone da paura!
    • stevie scrive:
      Re: Speriamo che si possa disinstallare
      - Scritto da: Anonimo
      e non che diventi "parte integrante del
      sistema operativo", come fa Windows Media
      Player 9.Eh, ma sai quanti vantaggi nell'avere WMP direttamente integrato nel "sistema operativo"? :-)))))))))))
      Prima di installarlo, consiglio a tutti di
      leggere il contratto di licenza d'uso ...Vorrei sapere che sarà il depravato che andrà ad installare WMP su Linux..... ;-)))Casomai aspetto che facciano un'opera di reverse engineering (o c'è già? non lo so)Regards,Stevie
      • Anonimo scrive:
        Re: Speriamo che si possa disinstallare
        ah ah ah ahironico come sempre, cioé = 0regards (tua soreta)
        • stevie scrive:
          Re: Speriamo che si possa disinstallare
          - Scritto da: Anonimo
          ah ah ah ah

          ironico come sempre, cioé = 0

          regards (tua soreta)windows user, eh?Comunque, regards è una forma di rispetto verso l'altro, che io aggiungo sempre nei miei post per far capire che stimo chi ha scritto il post precedente. A meno che non si meriti il contrario, come penso stia facendo tu.Sempre e comunque Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    vai BILL visto che gli openari non sanno
    fare un tubo pensaci tu a sviluppare qualcosa di buono per linuzzo, se il nostro grande bill esportera qualche bel programma su linuz potrei anche prendere in considerazione la possibilità di installare questo caccoso so su qualche vecchio pentium 75 che ho.
    • Anonimo scrive:
      Re: vai BILL visto che gli openari non s
      - Scritto da: Anonimo
      fare un tubo pensaci tu a sviluppare
      qualcosa di buono per linuzzo, se il nostro
      grande bill esportera qualche bel programma
      su linuz potrei anche prendere in
      considerazione la possibilità di installare
      questo caccoso so su qualche vecchio pentium
      75 che ho. questa e' solo la riconferma che il tuo billl non dorme sonni tranquilli da quando c'e' Linux.
    • Anonimo scrive:
      Re: vai BILL visto che gli openari non s
      - Scritto da: Anonimo
      potrei anche prendere in
      considerazione la possibilità di installare
      questo caccoso so su qualche vecchio pentium
      75 che ho.Lascia perdere... al contrario di winzoz, per installare e usare linux serve anche un cervello, dunque tu sei automaticamente escluso.. rimani sul punta e clikka va!evvai con una bella X rossa.. tnx moderatore! :)
    • stevie scrive:
      Re: vai BILL visto che gli openari non sanno
      - Scritto da: Anonimo
      fare un tubo pensaci tu a sviluppare
      qualcosa di buono per linuzzo, se il nostro
      grande bill esportera qualche bel programmaBel programma? Non sanno neanche creare un'interfaccia grafica stabile, figuriamoci il SO sotto!
      su linuz potrei anche prendere in
      considerazione la possibilità di installare
      questo caccoso so su qualche vecchio pentium
      75 che ho.Se te la senti, installa pure. Certo, passare ad un altro sistema operativo perché la c'è un player che su un altro SO non c'è mi sembra una mossa MOLTO intelligente!! Probabilmente degna di te...Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!
    Al bando quell'aborto di Windows Media Player da Linux! E' il lato oscuro dei player fatto programma: un file formato Windows Media Video o Audio non solo può essere bloccato o menomato in varie maniere a causa dell'invasiva implementazione "by Microsoft" della tecnologia DRMC, non solo non è compatibile con alcun OS a parte quelli M$ (quindi niente MAC OS X, niente Linux, praticamente è fuori standard) ma può nascondere anche del codice malizioso, che può aprire link a pagine web o spyware. La situazione in cui ha vissuto Linux fino ad oggi in realtà era un'ottima via maestra per il futuro: Linux era l'unica piattaforma su cui non esisteva alcuna tecnologia che limitasse le operazioni degli utenti. Addirittura l'unico modo di vedere i DVD è sempre e solo stato quello di integrare un decoder De/CCS, quasi a dimostrazione dell'impraticità manifesta del CCS e del palese insulto che codici regionali/macrovision e CCS rappresentano nei confronti dei diritti dell'utente, che compra un disco originale e domanda semplicemente di riprodurlo senza limitazioni, come faceva un tempo con cassette e LP.Spero solo che il WMP su Linux faccia un bel buco nell'acqua. Viva il DeCCS, viva l'Ogg Vorbis, viva i formati open source che non caricano sulle spalle dei produttori di hardware e degli sviluppatori di player iniqui e costosi balzelli.Alberto Scala
    • Anonimo scrive:
      Re: NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!
      tralasciando le solite boiate sugli standard,quando proponi standard usati da te e tuo cuggino,basta che non te lo installi e fine della questione.
      • Anonimo scrive:
        Basta che non lo installiiii?
        Ma che sta a di basta che non lo installi. Si, proprio come realplayer, basta che non lo installi! Se i formati proprietari ti circondano SEI COSTRETTO AD INSTALLARE.*** No maffia on my pc, thanks ***
    • Anonimo scrive:
      Re: NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!

      viva i formati open source che non
      caricano sulle spalle dei produttori di
      hardware e degli sviluppatori di player
      iniqui e costosi balzelli.Ma balzellati il cazzo.
    • Anonimo scrive:
      Re: NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!

      può
      nascondere anche del codice malizioso, che
      può aprire link a pagine web o spyware. Uuuu che paura.
      • Anonimo scrive:
        Re: NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!
        - Scritto da: Anonimo


        può

        nascondere anche del codice malizioso, che

        può aprire link a pagine web o spyware.

        Uuuu che paura.Forse non "che paura", ma sicuramente "che coglioni". Prova tu a non inca**arti quando un file WMA ti apre 4-5 finestre di Explorer a ogni riproduzione!!Luke
    • avvelenato scrive:
      Re: NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!
      in parte non sono d'accordo.sai, io credo che la compatibilità di un qualsivoglia formato sia sempre una buona cosa.cioè, se io utente linux volessi acquistare il diritto a sentirmi una canzone che scade il giorno tal dei tali, oppure che posso trasferire solo per tre volte su devices portatili, oppure che non posso masterizzare se non previo pagamento di una somma esosissima... devo averne la possibilitàpossibilità significa scelta. e a me gli accrocchi di drm e le canzoni che spariscono se non "il giorno del tuo compleanno" mi fanno proprio cacàre.viva l'ogg, viva l'opensource, ma viva anche la compatibilità. Così se qualcuno mi regalasse una di queste schifosissime "licenze alla riproduzione", non devo essere costretto per lo meno ad installare un SO schifoso (non tanto come architettura, specialmente come politiche e filosofie)..poi un lieve "cazziatone" all'autore del regalo non glielo risparmia nessuno! ;)avvelenato che odierebbe un pc che gli cancella i files così quando gli gira.
      • Anonimo scrive:
        Re: NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!
        - Scritto da: avvelenato
        in parte non sono d'accordo.

        sai, io credo che la compatibilità di un
        qualsivoglia formato sia sempre una
        buona cosa.

        cioè, se io utente linux volessi acquistare
        il diritto a sentirmi una canzone che scade
        il giorno tal dei tali, oppure che posso
        trasferire solo per tre volte su devices
        portatili, oppure che non posso masterizzare
        se non previo pagamento di una somma
        esosissima... devo averne la possibilità

        possibilità significa scelta. e a me gli
        accrocchi di drm e le canzoni che spariscono
        se non "il giorno del tuo compleanno" mi
        fanno proprio cacàre.

        viva l'ogg, viva l'opensource, ma viva anche
        la compatibilità. Così se qualcuno mi
        regalasse una di queste schifosissime
        "licenze alla riproduzione", non devo essere
        costretto per lo meno ad installare un SO
        schifoso (non tanto come architettura,
        specialmente come politiche e filosofie)..

        poi un lieve "cazziatone" all'autore del
        regalo non glielo risparmia nessuno! ;)


        avvelenato che odierebbe un pc che gli
        cancella i files così quando gli gira.Beh, basta riscrivere il driver audio e intercettare lo stream in formato WAV, quindi te lo converti come più ti piace, basta poterlo playare almeno una volta, quella buona.
      • Anonimo scrive:
        Re: NOOoo! Quell'aborto su Linux no!!
        Prima di parlare informati.Con mplayer riproduci anche i file microsfott. Gia' provato.spero che Microsoft fallisca con queste sue politiche proprietarie... politiche che al tempo avevano portato al declino OS/2, solo che almeno questo era un os vero... winzozz infece fa cacare!
  • Anonimo scrive:
    Finalmente...
    ... la m$ ha capito che se vuole imporre i suoi standard sul mercato deve cominciare a fare anche i conti con Linux...FrancescoP.S.: Let the flames war begin :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente...

      ... la m$ ha capito che se vuole imporre i
      suoi standard sul mercato deve cominciare a
      fare anche i conti con Linux...

      Francesco

      P.S.: Let the flames war begin :)ROTFL
    • Anonimo scrive:
      Geeks goodbye
      Grande Bill! Poco alla volta si fagociterà Linozz... di cui resteranno solo i geek sui forum di PI ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Geeks goodbye
        - Scritto da: Anonimo
        Grande Bill! Poco alla volta si fagociterà
        Linozz... Bravo!!! Evviva quelli come voi che credono in Bill!!! Deve venire Palladium... allora si che saranno c@%%1 amari.di cui resteranno solo i geek sui
        forum di PI ;) Ecco ringrazia quei geek se qualcosa funziona ancora in ambito informatico. Tanto tu credi solo nei sistemi che si autoconfigurano o che si configurano solo tramite wizard... Dimenticavo,Bill è bravo a fagocitare solo quando fa accordi commerciali,e qui non mi pare che vi sia un accordo... c'è solo l'inutile tentativo di buttare discredito su di un concorrente che ha delle ottime basi... e scusami se è poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: Geeks goodbye
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Grande Bill! Poco alla volta si fagociterà

          Linozz...

          Bravo!!! Evviva quelli come voi che
          credono in Bill!!!
          Deve venire Palladium... allora si che
          saranno c@%%1
          amari.

          di cui resteranno solo i geek sui

          forum di PI ;)
          Ecco ringrazia quei geek se qualcosa
          funziona ancora in ambito informatico. Tanto
          tu credi solo nei sistemi che si
          autoconfigurano o che si configurano solo
          tramite wizard...

          Dimenticavo,
          Bill è bravo a fagocitare solo quando fa
          accordi commerciali,
          e qui non mi pare che vi sia un accordo...
          c'è solo l'inutile tentativo di buttare
          discredito su di un concorrente che ha delle
          ottime basi... e scusami se è poco.Aggiungerei: senza dimenticare che l'informatica come la conosciamo oggi l'abbiamo UNICAMENTE grazie ai geeks vari e sicuramente non alle imprese commerciali (senza contare l'enorme contributo dell'esercito degli USA).
          • Anonimo scrive:
            Re: Geeks goodbye
            - Scritto da: Anonimo

            Aggiungerei: senza dimenticare che
            l'informatica come la conosciamo oggi
            l'abbiamo UNICAMENTE grazie ai geeks vari e
            sicuramente non alle imprese commerciali
            (senza contare l'enorme contributo
            dell'esercito degli USA).E dimentichi anche una cosa: Microsoft è piena zeppa di geeks. Fatti un giro a Redmond e te ne accorgi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Geeks goodbye
            Tu giri abitualmente tra gli uffici Microsoft, vero? Aaaah si.... sisisisisi .... rido fino a dopodomani.
          • Anonimo scrive:
            Re: Geeks goodbye
            - Scritto da: Anonimo
            Tu giri abitualmente tra gli uffici
            Microsoft, vero? Aaaah si.... sisisisisi
            .... rido fino a dopodomani.Sono un dipendente Microsoft
      • Anonimo scrive:
        Re: Geeks goodbye
        certo certo e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata.(mai sentito parlare di GPL? no eh?)
Chiudi i commenti