Philips svela un masterizzatore Blu-ray

Si tratta di un drive capace di leggere e di scrivere tre diverse generazioni di formati ottici - CD, DVD e supporti Blu-ray - e di masterizzare su di un unico disco fino a 50 GB di dati
Si tratta di un drive capace di leggere e di scrivere tre diverse generazioni di formati ottici - CD, DVD e supporti Blu-ray - e di masterizzare su di un unico disco fino a 50 GB di dati


Amsterdam (USA) – Tra i promotori del formato Blu-ray, il colosso olandese dell’elettronica Philips ha svelato in questi giorni un drive ottico capace di leggere e scrivere CD, DVD (anche dual-layer) e dischi Blu-ray.

L’unità, che verrà presentata questa settimana al CES di Las Vegas, giungerà sul mercato nella seconda metà dell’anno e verrà probabilmente integrata su alcuni dei nuovi modelli di PC media center recentemente annunciati da Philips .

Il produttore europeo intende lanciare il proprio drive in tempo per il debutto dei primi film in formato Blu-ray: debutto atteso, tuttavia, non prima del 2006.

Insieme ad altri colossi del settore, quali Sony, HP e Dell, Philips sta promuovendo sul mercato una nuova generazione di supporti Blu-ray a doppio layer capaci di immagazzinare fino a 50 GB di dati.

Come noto, questo gruppo di aziende rivaleggia con quello capeggiato da Toshiba, NEC e Sanyo, che propone invece il formato di nuova generazione HD DVD. Al contrario di Blu-ray, questo standard punta meno sulla capacità massima di storage e più sulla compatibilità con l’attuale tecnologia DVD a laser rosso.

Con i dischi Blu-ray da 25 GB già sul mercato, e con quelli da 50 GB sulla linea di partenza, di recente Sony ha anticipato di essere al lavoro su supporti da 200 GB : una capacità che verrà raggiunta con l’adozione di 8 layer. Questo potrebbe essere il limite oltre il quale la tecnologia a laser blue passerà la staffetta a quella basata su laser ultravioletti.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 01 2005
Link copiato negli appunti