Phisher 17enne rischia il carcere

I suoi genitori non si sono accorti che conduceva uno stile di vita dispendioso, basato sulle entrate che gli garantivano le sue truffe
I suoi genitori non si sono accorti che conduceva uno stile di vita dispendioso, basato sulle entrate che gli garantivano le sue truffe


Cardiff – Sarà punito molto probabilmente con il carcere il 17enne britannico che ha avuto la brillante idea di truffare decine di utenti del celebre sito d’aste eBay .

Stando all’accusa rivoltagli dai procuratori che hanno raccolto le numerose denunce a suo carico, l’intraprendente giovanotto sarebbe riuscito ad accumulare qualcosa come 45mila sterline vendendo oggetti su eBay che poi, ricevuto il pagamento, si guardava bene dallo spedire. Con quei soldi si è comprato di tutto, compresa una costosa televisione flat-screen che ha piazzato nella propria stanza.

Da parte loro, i genitori del ragazzo hanno dichiarato di non essersi mai resi conto che il figlio fosse coinvolto in affari illegali, neppure quando questi si è regalato un costoso viaggio con amici per visitare New York, o quando è tornato con numerosi gadget tecnologici.

Il giudice che presiede il caso, Roderick Denyer, ha voluto sottolineare al ragazzo che quanto ha fatto avrà delle serie conseguenze. “Io – gli ha detto in aula – considero un atto di estrema gravità aver frodato tante persone attraverso eBay e da questo chiaramente deriva la possibilità di una sentenza che contempli il carcere”.

Per mitigare la pena il 17enne, il cui nome non è stato reso pubblico, ha ammesso di aver compiuto 21 frodi e ha confessato che vi sono almeno altri 64 casi che vanno analizzati. Una confessione piena che non è detto riesca ad evitargli il riformatorio.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 03 2005
Link copiato negli appunti