Più colori sui display per cellulare

Due colossi giapponesi hanno sviluppato un nuovo tipo di display LCD per telefonini capace, a loro dire, di visualizzare un più elevato numero di colori e raggiungere risoluzioni più elevate
Due colossi giapponesi hanno sviluppato un nuovo tipo di display LCD per telefonini capace, a loro dire, di visualizzare un più elevato numero di colori e raggiungere risoluzioni più elevate


Tokyo (Giappone) – TMD, la joint venture fra Toshiba e Matsushita per lo sviluppo di nuove tecnologie LCD, ha iniziato la produzione in volumi di un nuovo tipo di display a cristalli liquidi per i telefoni cellulari che, a detta della società, fornisce una resa cromatica e una luminosità senza precedenti nel mondo dei piccoli device.

TMD ha spiegato che, grazie ad una nuova tecnologia costruttiva e all’applicazione di nuovi filtri, il suo nuovo display consente di visualizzare uno spettro di colori più ampio di quello che oggi caratterizza gli schermi per cellulari, fornendo nello stesso tempo una nitidezza d’immagine simile a quella di un display TFT per computer.

Il primo modello di questa nuova generazione di display ha una dimensione di 2,4 pollici e una risoluzione di 345 x 240 pixel, dunque leggermente superiore alla tradizionale risoluzione QVGA (320 x 240 pixel) adottata sui PDA e sulla nuova generazione di smartphone.

NTT DoCoMo utilizzerà per prima questi schermi sul proprio telefono mobile N506i, la cui risoluzione grafica verrà descritta come “QVGA+”: il gigante giapponese afferma che questi display consentiranno di visualizzare una linea di testo in più rispetto a quelli QVGA tradizionali.

La necessità di piccoli schermi LCD con una più elevata qualità d’immagine e risoluzione è sempre più sentita nell’era del videofonino e degli smartphone con funzionalità di PDA.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 07 2004
Link copiato negli appunti