Più economiche le batterie al magnesio

Sembra ormai a buon punto la messa a punto di una nuova generazione di batterie ricaricabili che rimpiazzerà litio, piombo e nichel-cadmio con il più economico magnesio, un elemento non tossico e amico dell'ambiente
Sembra ormai a buon punto la messa a punto di una nuova generazione di batterie ricaricabili che rimpiazzerà litio, piombo e nichel-cadmio con il più economico magnesio, un elemento non tossico e amico dell'ambiente


Ramat-Gan (Israele) – Alcuni ricercatori dell’ università di Bar-Ilan hanno mostrato alcuni prototipi di batterie ricaricabili al magnesio. Quest’ultimo è un elemento particolarmente diffuso sul nostro pianeta che potrebbe abbassare drasticamente il costo delle tradizionali batterie adottate nei telefoni cellulari e in altri dispositivi mobili, come i computer laptop.

Oltre ad offrire vantaggi in termini di costi, le batterie al magnesio promettono di essere più leggere ed ecologiche rispetto a quelle al litio, al piombo o al nichel-cadmio. I ricercatori sostengono che le ricerche relative all’impiego di leghe in magnesio, iniziate nei primi anni ’80, hanno portato alla creazione di prototipi di batteria ormai perfettamente funzionanti capaci di fornire una tensione in uscita compresa fra i 0,9 e gli 1,2 volt, in linea con quella fornita dalle tradizionali batterie al nichel-cadmio.

Sui dispositivi più grandi, come i computer portatili, le batterie al magnesio si contenderanno con tutta probabilità il mercato con le cosiddette fuel cell , un tipo di batterie alimentate da combustibile che dovrebbero arrivare sui primi modelli di notebook a partire del prossimo anno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 04 2003
Link copiato negli appunti