Più economiche le batterie al magnesio

Sembra ormai a buon punto la messa a punto di una nuova generazione di batterie ricaricabili che rimpiazzerà litio, piombo e nichel-cadmio con il più economico magnesio, un elemento non tossico e amico dell'ambiente


Ramat-Gan (Israele) – Alcuni ricercatori dell’ università di Bar-Ilan hanno mostrato alcuni prototipi di batterie ricaricabili al magnesio. Quest’ultimo è un elemento particolarmente diffuso sul nostro pianeta che potrebbe abbassare drasticamente il costo delle tradizionali batterie adottate nei telefoni cellulari e in altri dispositivi mobili, come i computer laptop.

Oltre ad offrire vantaggi in termini di costi, le batterie al magnesio promettono di essere più leggere ed ecologiche rispetto a quelle al litio, al piombo o al nichel-cadmio. I ricercatori sostengono che le ricerche relative all’impiego di leghe in magnesio, iniziate nei primi anni ’80, hanno portato alla creazione di prototipi di batteria ormai perfettamente funzionanti capaci di fornire una tensione in uscita compresa fra i 0,9 e gli 1,2 volt, in linea con quella fornita dalle tradizionali batterie al nichel-cadmio.

Sui dispositivi più grandi, come i computer portatili, le batterie al magnesio si contenderanno con tutta probabilità il mercato con le cosiddette fuel cell , un tipo di batterie alimentate da combustibile che dovrebbero arrivare sui primi modelli di notebook a partire del prossimo anno.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    C'e' gia'
    Non Bluetoothme lo hanno dato insieme a un T68 Ericcsona 50 ? usa le mm card (IMHO meglio delle sony stick)compresa l'interfaccia pce' molto compatto e sfrutta la batteria del cellulare Wireless per gli accessori = crescita esponenziale di batterie e carica batterie =accroccWare
    • Anonimo scrive:
      Re: C'e' gia'
      - Scritto da: Anonimo
      Non Bluetoothallora non c'è già !!l'innovazione sta proprio nella introduzione della tecnologia bluetooth all'interno di questi apparecchi che possono così dialogare tra loro, anche se sono di "tipo" diverso, all'insaputa dell'utente che non deve volontariamente collegarli tra loro ma si accorge che qualcuno lo sta chiamando sul cellulare mentre sta smanettando con il lettore mp3 perchè il telefono, oltre che squillare normalmente, ha cercato se nelle vicinanze c'era un altro apparecchio con cui dialogare e indicare che c'è una chiamata in arrivo e addirittura trasferire la gestione della chiamata al lettore. che poi sta roba sia relamente utile o no è un altro discorso...
  • Anonimo scrive:
    L'idea è valida ma......
    Finche Sony continuerà con questa linea suicida delle memorie proprietarie (memory stick e duo), non prevedo una grossa diffusione dei suoi prodotti. Lo stesso è capiato alle sue macchine fotografiche.....Lo standard per questi nuovi gadget credo sarà Secure Digital
Chiudi i commenti