PI Hardware/ Asus P527 visto da vicino

PI Hardware/ Asus P527 visto da vicino

PcTuner - Computing e connettività in mobilità, con un occhio al mondo professionale. La creatura di Asus deve competere in un mercato affollatissimo. Ecco con quali strumenti intende farlo
PcTuner - Computing e connettività in mobilità, con un occhio al mondo professionale. La creatura di Asus deve competere in un mercato affollatissimo. Ecco con quali strumenti intende farlo

Le esigenze lavorative dell'attuale mondo professionale sono sempre più vaste: i continui spostamenti e il bisogno di condividere e raggiungere informazioni ovunque hanno portato i maggiori produttori nel campo IT a cercare soluzioni integrate sempre più efficienti per assecondare le richieste dei professionisti. Asustek, azienda taiwanese molto conosciuta sul fronte informatico propone una propria linea di prodotti, a cavallo tra palmare e cellulare, in grado di occupare questa nicchia di mercato che sta velocemente diventando sempre più vasta.

Asus P527: quando il cellulare incontra il PDA

Tale linea è identificata dalla lettera P e l'esemplare in prova è il modello P527 appartenente alla fascia media: successore del P526 presentato appena un anno fa, ne ricalca fedelmente le linee guida principali operando piccoli ritocchi.

Confezione e dotazione
Il P527 viene fornito in una elegante scatola nera di cartoncino al cui interno troviamo una ricca dotazione, come si confà ad un dispositivo di questo livello: oltre al PDA stesso abbiamo un paio di auricolari con microfono e pulsante per rispondere alle chiamate, un caricatore da auto, uno da rete (il dispositivo si carica anche da USB), una sacchetta in simil-pelle per il trasporto, una SD da 1 GB e un comodo supporto a ventosa per agganciarlo saldamente al vetro dell'auto durante i nostri spostamenti.

Asus P527: quando il cellulare incontra il PDA

La manualistica comprende la classica guida veloce e un corposo manuale in inglese che illustra tutte le caratteristiche del PDA in maniera esaustiva.
All'interno di questo bundle abbondante non troviamo però un pennino di ricambio: chicca che avrebbe sicuramente giovato, vista la facilità con la quale si perde questo oggetto fondamentale.

Design ed ergonomia
Il P527 è un PDA dalla forma molto classica e le linee sono eleganti e discrete, caratteristiche di tutta la serie P con la quale Asus ha evidentemente voluto rivolgersi agli utenti professionisti anche nei canoni estetici.

Asus P527: quando il cellulare incontra il PDA

I materiali sono di eccellente qualità: la semi-scocca inferiore è di tipo soft-touch e presenta uno sportellino per la batteria privo di leve per il bloccaggio, ma nonostante ciò non ha rivelato cedimenti. La parte superiore è in uno splendido alluminio satinato, molto piacevole al tatto e alla vista. I tasti, anch'essi di un raffinato color alluminio, sono assemblati con perizia risultando pronti nella risposta e solidi nell'uso.

Asus P527: quando il cellulare incontra il PDA

Unico neo dal punto di vista del design può essere assegnato alla cornice del display: tre millimetri di plastica nera che bordano lo schermo non sembrano una scelta molto azzeccata; si poteva trovare una soluzione migliore. Lo smart-phone di casa Asus ha dimensioni piuttosto contenute (58 x 154 x 113 millimetri) ed un peso di 129 g, in linea con la categoria.
Monta un processore OMAP850 da 200 MHz prodotto da Texas Instruments che non si è rivelato troppo agile nella gestione delle molte funzioni proprie di questa unità. Funzioni che vengono sfruttate per mezzo del sistema operativo Windows Mobile 6.0 Professional di casa Microsoft coadiuvato da 64 MB di RAM on-board.

Asus P527: quando il cellulare incontra il PDA

Una volta acceso il dispositivo, sul display da 2.6″ a matrice attiva TFT 320 x 240 pixel, visualizziamo immediatamente una personalizzazione della casa taiwanese: l'Asus Launcher; programmino che, al contrario di quanto possa far credere il nome, si è rivelato molto utile per accedere alle tante opzioni del dispositivo in maniera semplice ed immediata. Comunque chiudendolo ci si trova nella famigliare schermata Today del S.O. di Redmond.

Dal punto di vista della connettività troviamo numerose possibilità. Al di la delle classiche connessioni GSM/GPRS/EDGE 850/900/1800/1900 (manca purtroppo l'HDSPA presente sul “fratello maggiore” P750) presenti nel comparto telefono, abbiamo il Wi-Fi (protocolli 802.11 b e g) e il sempre utile Bluetooth in versione 2.0.
Il browser integrato è naturalmente Internet Explorer, in versione mobile, che si comporta abbastanza bene col protocollo HTTP su pagine non troppo complesse. Ci sono comunque soluzioni diverse sul mercato che probabilmente agevolano la navigazione con contenuti più sostanziosi.

Asus P527: quando il cellulare incontra il PDA

L'antenna GPS è dotata dell'ormai collaudatissimo chip SiRF Star III, preciso e veloce anche nell'uso in città. Nell'esemplare in prova da noi non era presente alcun software di navigazione. Provato con il Tom Tom NAVIGATOR 6 si è comportato in maniera molto buona, rispondendo velocemente e senza esitazioni. Si è però riscontrata una lentezza fuori dal comune nell'acquisire il segnale a freddo: appena acceso, il GPS impega troppo tempo per agganciare i satelliti; ciò non accade invece a caldo, dove il sistema risponde prontamente recuperando in pochi attimi la posizione.

Asus P527: quando il cellulare incontra il PDA

La fotocamera presente sul retro è capace di una risoluzione di 2.0 Mpixel ed è dotata di auto-focus, caratteristica che non è presente su molti dispositivi di questo tipo che si affidano al fuoco fisso. La qualità è buona, allineata ai concorrenti, contando anche che su un prodotto di questa fascia non è certo un obiettivo primario.
Come non lo è la radio, che è infatti abbastanza minimale, priva di RDS e con funzioni base. Il sintonizzatore fa comunque il suo lavoro. Gli auricolari in particolare si sono rivelati molto buoni per essere oggetti in bundle, compensando in parte la carenza dell'altoparlante integrato che ha un volume un po' troppo basso.

Conclusioni
La Asustek con il P527 ha senza dubbio centrato l'obiettivo: ha progettato un PDA con caratteristiche avanzate, alta integrazione e design di livello. Non manca proprio nulla per soddisfare il professionista medio. Gli utenti più avanzati potrebbero risentire della mancanza della connettività ad alta velocità tipica dell'HDSPA e della compatibilità con servizio Push-Mail, caratteristiche presenti nel modello superiore P750.

PI Hardware/ Asus P527 visto da vicino

Al di là di questo, con un processore più potente e correggendo quelle esitazioni nell'avvio del sistema GPS, avremmo potuto avere tra le mani un gioiello di rara completezza. Ma anche così chi acquista il P527 è sicuro di possedere un prodotto versatile, robusto e completo sotto tutti i punti di vista.

Si ringrazia Asus Italia e Preview Italia per aver fornito il sample in esame.

PCTuner.net

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 04 2008
Link copiato negli appunti