PIHardware/ MSI PR200 YA Edition, portatile fashion-look

PcTuner - Un notebook compatto con un design studiato per fare tendenza. Dallo schermo da 12,1 pollici al potente processore, agli accessori, alle qualità di punta e a quelle che di punta lo sono meno, ecco tutto quello che c'è da sapere
PcTuner - Un notebook compatto con un design studiato per fare tendenza. Dallo schermo da 12,1 pollici al potente processore, agli accessori, alle qualità di punta e a quelle che di punta lo sono meno, ecco tutto quello che c'è da sapere

MSI è un’azienda con un’offerta che tocca molti settori del mercato: va dall’hardware interno ai barebone, passando per i portatili. Il PR200 YA Edition è un notebook compatto da 12,1″ con un aspetto davvero giovanile: chi è stanco dei soliti portatili grigi e neri, dalle linee seriose, sicuramente troverà nel piccolo MSI un prodotto davvero interessante, in grado di soddisfare ogni esigenza.

il portatile

L’allestimento esclusivo YA Edition prevede tre diverse colorazioni: oltre al rosa, sono disponibili anche verde e blu. Questa scelta evidenzia chiaramente quale sia il target di riferimento, si tratta infatti di un oggetto personale con l’aspirazione a fare tendenza.

La configurazione del PR200, comunque, non risente negativamente dell’impostazione fashion-look : si tratta di hardware di primo livello.

MSI PR200 YA Edition
CPU Intel Core 2 Duo T7250
Freq. 2,0GHz FSB800
Ram 2x1GB PC2-5300
Chipset Intel GM965 Express
VGA Intel Xtreme Graphics X3100
Display Samsung 12,1″ 1280×800 Glare (ACV)
HDD Western Digital Scorpio 160GB SerialATA
WiFi / Bluetooth Intel 802.11b/g/n
BT V2.0 + EDR
Webcam 1.3Mpixels
I/O VGA out / IEEE1394 / 3x USB 2.0 / Express Card / HDMI / Card Reader 4in1 / DVB-T Antenna / Audio Jack / Fingerprint Reader
Batteria 14,8Vdc 4800mAh
Peso / Dimensioni 1,80Kg / 303×231×29.5mm
Prezzo 999€

Il portatile monta un potente Core 2 Duo T7250 – in grado di svolgere anche i compiti più pesanti – affiancato al buon Intel GM965 con supporto a FSB800 e memorie DDR2-667. Gli add-on non mancano di certo: è uno dei portatili più completi sulla piazza, con uscita digitale HDMI, decoder DVB-T integrato (opzionale) e lettore di impronte digitali. Completano la dotazione sia la connettività WIFi 802.11n che quella Bluetooth 2.0 con support EDR.

Ecco com’è questo piccolo gioiello visto più da vicino. La dotazione del PR200 è davvero completa e prevede ogni più minuto particolare: viene fornita anche una pezzetta specifica per la pulizia del display oltre ad alcuni software come DVD Solutions, un pacchetto di Cyberlink che contiene PowerDVD 7, PowerProducer 3 e Power2Go 5 in versione completa, oltre ad altri programmi in trial di 30 giorni.

il portatile

Continuando, MSI fornisce una custodia protettiva, purtroppo priva di maniglie per il trasporto, e un piccolo mouse ottico dalle plastiche piuttosto incerte: entrambi i gadget sono in tinta con il portatile.

il portatile

La batteria, invece, è da otto celle, in grado di fornire ben 4800mAh a 14,4V.

il portatile

Purtroppo, però, sporge dal portatile aumentandone gli ingombri e il peso.

il portatile

Rimosso dalla confezione, il PR200 stupisce per il proprio look fresco e spensierato: un po’ di colore ci voleva proprio. Il design prevede tre gradazioni di rosa con una finitura simile all’alluminio anodizzato: nonostante l’aspetto possa ingannare, tutte le componenti sono in plastica, esclusa la griglia metallica che contiene i pulsanti di accensione.

il portatile
il portatile

Di lato, sono visibili tutti i connettori presenti sul portatile: un elenco davvero lungo che comprende uscita HDMI, plug per l’antenna del modulo DVB-T integrato (qualora disponibile) e slot Express Card.

il portatile

L’unità DVD è un lettore SuperMulti prodotto da LG in grado di scrivere la totalità dei supporti esistenti, pur risultando abbastanza silenzioso. Il notebook, inoltre, dispone di un microfono con tecnologia AI Array che dovrebbe garantire una direzionalità migliore, con conseguente riduzione del rumore di fondo.

il portatile

Arriviamo ora alle note dolenti: la tastiera. Dopo il display LCD fornito da Samsung e l’hardware di prim’ordine, la tastiera mostra qualche compromesso forse scomodo: i tasti sono certamente belli da vedere, ma la finitura superficiale e la scarsa precisione del meccanismo di battitura possono essere fastidiosi dopo ore di utilizzo. A questo si aggiunge un supporto per la tastiera che flette leggermente alla pressione dei tasti, rendendo davvero scomoda la digitazione.

il portatile

Anche l’assemblaggio dei vari frame in plastica, come quelli del touchpad e del pannello frontale, pur essendo precisi all’apparenza, generano qualche cigolìo durante la digitazione, specialmente poggiando le mani accanto al touchpad: particolari che andrebbero migliorati.

Configurazione
CPU Intel Core 2 Duo T5550
Freq. 1,86GHz FSB667
Ram 2x1GB PC2-4200
Freq. / Timings 533MHz 4.0-4-4-18-24-2T
Chipset Intel GL960 Express
VGA Intel Xtreme Graphics X3100
HDD Western Digital Scorpio 160GB SerialATA
WiFi RaLink WiFi Module 802.11b/g (RT2751)
Drivers Intel INF Drivers 8.3.1.1009
Sistema Operativo Windows Vista Ultimate 32-bit

Futuremark PcMark Vantage La nuova versione del benchmark Futuremark analizza le prestazioni globali del computer in 7 campi d’utilizzo basando la valutazione su processi reali, come editing video, fotoritocco, gaming, tab-browsing e word processing.

PcWizard 2008 Giunto alla sua nuova release, PcWizard effettua un benchmark complessivo del sistema che restituisce diversi indici di prestazioni. Come tutti i bench sintetici, va considerato un riferimento generico e non assoluto.

SiSoft Sandra XII 2008.12.34 Così come PcWizard, anche Sandra valuta le prestazioni sintetiche del sistema con piccoli test mirati ed torna utile come termine di paragone.

7zip 4.57 – Benchmark Tool di compressione in formato.7zip, integra un test hardware che calcola la velocità con cui il sistema riesce a comprimere/decomprimere i file esprimendosi in MIPS.

HDTach 3.0.1.0 HD Tach è ritenuto un riferimento per l’analisi delle prestazioni del sottosistema disco sottoponendo drive e controller a due test, uno basato su pacchetti da 8M e l’altro da 32M. < 3DMark06 Non ha bisogno di presentazioni, è il benchmark di riferimento per le schede video di ultima generazione e restituisce anche un punteggio per la cpu. Tuttavia, è da considerarsi più un valore di riferimento generico che un indice assoluto di prestazioni. PcMark Vantage è l’ultimo test di sistema di casa Futuremark e permette di ottenere dei punteggi in vari ambiti d’utilizzo così da ottenere un’idea complessiva delle prestazioni ottenibili dal computer. Nel caso, purtroppo, non è stato possibile portare a compimento tutti i test della suite a causa di qualche problema a livello drivers che portavano al freeze del sistema: questa situazione è venuta a ripetersi anche su altri notebook dotati di chipset Intel della serie PM/GM/GL96x (GMA X3100).

Il PR200 genera risultati conformi all’hardware installato: la cpu Core 2 Duo T7250 riesce a far segnare punteggi di buon livello anche grazie al supporto al FSB800, oltre che alle memorie DDR2-667 impiegate. Peccato per il sottosistema disco che rimane 200 punti sotto ad altre soluzioni analoghe.

Così come in PcMark, anche Sandra rileva differenze in prestazioni, anche se sono tutto sommato contenute rispetto a sistemi basati su cpu della serie T5xxx con front side bus a 667MHz.

I test di PcWizard, invece, sono particolarmente influenzati sia dalla frequenza operativa del bus di sistema che da quella del processore, restituendo di conseguenza numeri più alti. Trattandosi di un test sintetico, comunque, non è detto che queste differenze saranno riscontrabili nell’uso comune.

Il test integrato in 7-Zip riporta buoni risultati nella compressione e decompressione dei file.

È il sottosistema disco che vede nascere alcuni dubbi sull’ottimizzazione dei parametri di funzionamento: nonostante MSI abbia equipaggiato il PR200 con un ottimo hard disk Western Digital Scorpio da 160GB e 8MB di cache, i risultati sono sotto tono rispetto a soluzioni del tutto analoghe. Questo trend è stato già rilevato con il test di PcMark Vantage.

3D Mark 2006, invece, è un test eseguito a puro scopo informativo, essendo il PR200 un notebook piuttosto lontano dal panorama gaming, anche solo leggero. Curiosamente, è proprio in questo contesto che il portatile dà il meglio di sè: 578 punti sono quasi il doppio rispetto a quanto fatto segnare da altri portatili dotati dello stesso core grafico Intel X3100, come ad esempio l’ Hasee W230R .

Questa situazione lascia supporre che ci siano delle differenze nelle frequenze di funzionamento fra il core grafico integrato in GL960 e quello in GM965, nonostante appaiano sotto la stessa nomenclatura. In ogni caso, in termini di giocabilità e fluidità dei nuovi titoli, cambierà poco o nulla: entrambe le soluzioni sono largamente sottodimensionate. Con il PR200 YA Edition, MSI ha voluto avvicinare i portatili ad un pubblico nuovo, dedicando questo notebook a quelli che non vedono il proprio computer come un semplice oggetto di lavoro o, peggio, come un soprammobile grigio, ma pensano che possa essere un oggetto di tendenza, con un aspetto fashion, alla moda, da mostrare in giro.

Tre i colori scelti – blu, verde e rosa: è evidente la ricerca di un pubblico giovane, che comprende anche quello femminile, solitamente lontano e restio ad avvicinarsi al mondo della tecnologia.

A dir la verità, ridurre il PR200 ad un semplice oggetto di tendenza è piuttosto limitante, trattandosi comunque di un notebook completo anche dal punto di vista della dotazione hardware, con un comportamento veloce e reattivo, in grado di offrire un’esperienza di intrattenimento a tutto tondo.

il portatile

Connessione HDMI e sintonizzatore DVB-T integrato sono alcuni esempi, mentre webcam e lettore di impronte digitali sono un chiaro segno della visione ‘individualè del notebook in questione, completo assistente personale in ogni momento della giornata.

Ci sono però delle pecche innegabili. Prima di tutto la tastiera, poco confortevole alla digitazione, che rende il PR200 poco adatto a chi, con il portatile, usa prettamente word processor. In secondo luogo la batteria: nonostante le otto celle e i 4800mAh accreditati, la durata media con il test Battery Eater ’05 si è assestata poco oltre le due ore, con in più l’handicap di avere un ingombro aggiuntivo. E in fine, ma non meno importante, l’assemblaggio è tutt’altro che esente da scricchiolii e flessioni, così come le plastiche che sono complessivamente migliorabili.

Insomma, anche se risulta poco attento nell’assemblaggio e forse inadatto a chi pensa di scrivere molto, il PR200 YA Edition, oltre ad essere molto performante e godere di una ricca dotazione, è un oggetto sicuramente interessante e di tendenza.

PcTuner

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 05 2008
Link copiato negli appunti