Pirateria, in azione le Fiamme Gialle

A Lodi nuova operazione contro l'uso di software proprietario senza licenza con numerose denunce e sequestri. Un'operazione a cui collabora la Business Software Alliance e che non è ancora conclusa
A Lodi nuova operazione contro l'uso di software proprietario senza licenza con numerose denunce e sequestri. Un'operazione a cui collabora la Business Software Alliance e che non è ancora conclusa


Roma – Non è ancora terminata l’operazione della Guardia di Finanza nell’area di Lodi, un’operazione antipirateria finalizzata a scovare e denunciare l’utilizzo abusivo di programmi proprietari, installati e sfruttati da professionisti o aziende non in possesso della dovuta licenza.

Ad agire, con il supporto della Business Software Alliance, sono stati gli uomini del Comando Nucleo Provinciale di Polizia Tributaria di Lodi che hanno denunciato 22 persone, la maggior parte dei quali liberi professionisti.

Nel corso dell’operazione, si legge in una nota diffusa dalle Fiamme Gialle, sono stati sequestrati 73 computer e una ventina di Cd-Rom contenenti software contraffatto. In totale erano 191 i programmi utilizzati senza licenza (underlicensing). Nell’insieme, il valore dei dispositivi informatici sottoposti a sequestro supera i 100mila euro.

Le violazioni oggetto dei verbali dei finanzieri prevedono, con la nuova normativa, sanzioni che vanno dai 33mila euro ad un massimo di 320mila euro.

A conclusione della nota, la Guardia di Finanza ha specificato che gli accertamenti proseguiranno anche nelle prossime settimane.

Va detto che negli ultimi mesi le attività di repressione del fenomeno dell’underlicensing si sono moltiplicate. Ad aprile sono state denunciate alcune aziende bolognesi , il mese precedente anche una casa editrice romana e via dicendo.

Nel canale Pirateria e Copyright di Punto Informatico tutte le notizie su questo argomento.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

09 07 2003
Link copiato negli appunti