PlayStation 2 a quota 40 milioni

Tante sarebbero le PS2 vendute da Sony nel mondo a partire dal debutto sul mercato di questa console. Cifre che la distanziano ancor di più dalle sue dirette, ma ancor giovani, avversarie


Tokyo (Giappone) – Dieci milioni di nuove PlayStation 2 vendute a partire da maggio: un traguardo che porta il totale delle PS2 nel mondo a 40 milioni, una quota che distanzia ancor di più, in termini di vendite globali, la console di Sony dalle sue più dirette – ma anche più giovani – avversarie: GameCube e Xbox.

In testa alla classifica svetta il Nord America, con circa 17 milioni, seguita dall’Europa, Medio Oriente, Africa e Oceania, con circa 12 milioni, e dal Giappone, con quasi 11 milioni.

“Il numero di persone che utilizzano PlayStation 2 in Europa, Africa, Medio Oriente, Australia e Nuova Zelanda – ha affermato Chris Deering, presidente di Sony Computer Entertainment Europe – continua a crescere, sviluppando così ancor più velocemente il mercato dell’entertainment basato sulla piattaforma televisiva. I videogiochi appena usciti sul mercato e quelli attesi per Natale su PlayStation 2 sono i migliori nella storia della PlayStation”.

Lo scorso maggio Andrea Cuneo, software manager di Sony Computer Entertainment Italia, aveva detto a Punto Informatico che il numero di PS2 installate nel nostro paese si aggirava sulle 500.000-600.000 unità.

Il grande vantaggio della PS2, secondo gli analisti, è che “tira” ovunque: sia sui mercati occidentali sia su quelli orientali, storicamente molto diversi fra loro. A dimostrarlo sarebbero le stime provenienti dal Giappone, dove Xbox, a partire dal 22 febbraio scorso, avrebbe venduto – secondo diverse fonti – un numero di console compreso fra le 250.000 e le 300.000 unità. Nello stesso periodo di tempo, secondo il più grosso distributore di videogiochi giapponese, Weekly Famitsu, Nintendo avrebbe venduto un numero quasi triplo di console (circa 1,6 milioni da settembre 2001).

Dall’alto del suo impero videoludico, Sony si può già permettere di sperimentare il gioco on-line, un servizio che Microsoft introdurrà a partire da novembre con Xbox Live! . Sony ha inaugurato il suo primo network per il gaming on-line alla fine di agosto, in USA, rendendo disponibile un adattatore di rete del costo di circa 40 dollari.

Per il momento Sony non ha ancora rivelato i propri piani per l’Europa ma, secondo i dirigenti italiani, dovrebbe ormai essere questione di mesi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Emanuele Di Matteo scrive:
    Windows e Lindows
    Premetto di essere un informatico ESPERTO ma non specializzato in qualche settore in particolare. Premetto che sono EX PROGRAMMATORE, e che quindi so di cosa sto parlando. Premetto che ho ben 29 anni di esperienza informatica... posso tranquillamente AFFERMARE che WINDOWS, in tutte le sue release, è il S.O. più COMMERCIALIZZATO ma in contemporanea è il PEGGIO PROGRAMMATO. Per fare cose semplici richiede HARDWARE ESOSO, ha una INFINITà di BUGs, e molte volte MANCO QUELLI DI MICROSOFT sanno perchè NON FUNZIONA. Windows è il S.O. più COMMERCIALIZZATO semplicemente perchè è QUELLO CHE VIENE PREINSTALLATO STUPIDAMENTE DA TUTTE LE CASE HARDWARE PERCHE' ZIO BILL PAGA PER QUESTO, PER AVERE l'ESCLUSIVA; e soprattutto perchè è FACILMENTE PIRATABILE o HACKERABILE o COPIABILE che dir si voglia. Sicurezza in WINDOWS ?! INESISTENTE ! MULTITASING ? Perchè, WINDOWS ha anche il MULTITASKING ? Ma se si pianta ogni 3 per 2 ! I SISTEMI OPERATIVI SERI sono ALTRI... AmigaOS (MULTITASKING REALE), MacOS, HAIKU, sono sistemi LEGGERI e PERFORMANTI. Richiedono di gran lunga MOLTE MENO RISORSE di WINDOWS e fanno le stesse cose. Il problema di questi O.S. che non prendono piede ? Semplice, non hanno i soldi di Zio BILL. Chi dice che WINDOWS è il miglior S.O. non capisce UN XXXXX di INFORMATICA... poco ma sicuro. E Lindows ? Bè, è sicuramente da AMMIRARE l'IMPEGNO e l'IDEA, ma certamente avrà i pregi e soprattutto i DIFETTI di ENTRAMBI(WINDOWS e Linux)... ergo è pesante, lento e esoso in HARDWARE. Voi ve la siete scordata cos'è la vera INFORMATICA (è una signora). Andate a studiare il C++, l'Assembly ed il Codice Macchina... e fatevi un OS da soli, sicuramente lo fate meglio di WINDOWS ! P.S.: Attualmente sul mercato ci sono circa 10 O.S. funzionanti, alcuni di nicchia veramente molto piccola, ma provateli, e vedrete che non tornerete più su Windows. Sapete chi è che rimane su WINDOWS ? Quelli che AMATO SCOPIAZZARE PROGRAMMI e GIOCHI senza PAGARE, quelli che non hanno voglia di scoprire perchè un programma funziona male o non funziona, quelli che preferiscono che l'OS faccia tutto da solo, quelli che si lamentano che un QuadCore 3 GHz con 4 GB di RAM DDR4 e SVGA con GPU ATI o NVIDIA e 1 GB di DDR5 dedicata è una macchina lenta, quelli che preferiscono portare il pc in assistenza e pagare50 euro invece che portarlo da un amico informatico serio e spendere la metà... di informatica non capite niente, cambiate hobby, fate collezione di francobolli, vi viene meglio ! Alla prossima ! bySpawnPPC
  • Anonimo scrive:
    Il poema di arrea
    LindowsIl peggio di linux e di windowsIntefaccia deprimenteper un software scadenteUn prodotto deludenteChe sarà, aimè, perdente !
  • Anonimo scrive:
    voglia di cambiare
    Ciao a tuttipremetto che non sono un addetto ai lavori ma solo uno che usa il pc per lavorare (cad...).Sia per combattere il monopolio MS sia per sincera simpatia nei confronti dell'opensource sono molto incuriosito dal progetto Lindows. Penso, forse ne vale la pena di imparare ad usare un nuovo OS. Allora ho fatto un paio di domande ad un amico che ne sa e mi ha detto che in pratica con Linux e Lindows bisogna sapersi configurare tutto da soli. Da là a scriversii driver da soli non è che ci passi molto insomma. Ma allora è vero, Linux resterà sempre un OS per i cosiddetti "camici bianchi"?Aiuto!
    • Anonimo scrive:
      Re: voglia di cambiare
      - Scritto da: vul
      Ciao a tutti

      premetto che non sono un addetto ai lavori
      ma solo uno che usa il pc per lavorare
      (cad...).
      Sia per combattere il monopolio MS sia per
      sincera simpatia nei confronti
      dell'opensource sono molto incuriosito dal
      progetto Lindows. Penso, forse ne vale la
      pena di imparare ad usare un nuovo OS.
      Allora ho fatto un paio di domande ad un
      amico che ne sa e mi ha detto che in pratica
      con Linux e Lindows bisogna sapersi
      configurare tutto da soli....Beh...non è vero ormai esistono dei tool automatici...Comunque in genere, anche quando è manuale, la configurazione di Linux non è poi così difficile...
      ...... Da là a
      scriversii driver da soli non è che ci passi
      molto insomma. C'è ne passa eccome ......Un conto è scrivere un driver che interfaccia una periferica, un'altro conto è scriverne il nome in un file di configurazione, un altro conto ancora è selezionare il modello di periferica in un menù pull-down...
      Ma allora è vero, Linux resterà sempre un OS
      per i cosiddetti "camici bianchi"?Ma perchè non lo provi e non giudichi da te ?
      • Anonimo scrive:
        Re: voglia di cambiare
        RIPETO PER L'ULTIMA VOLTA: nonostante il nome altisonante e la pubblicità esagerata, lindows è una DISTRIBUZIONE DI GNU/LINUX BASATA SU DEBIAN !!! Prova la Mandrake che è free, o la SuSE o la RedHat, oppure smetti di pensare che configurazione grafica = facile e prova la Debian o la Slackware ! Prova prova prova che diamine prova!!! E non farti incantare dall'insulsa pubblicità che lindows sta ottenendo dal nome che porta e dalla descrizione. Anche nell'articolo di PI tutte le caratteristiche riportate come speciali di lindows sono:" una nuova veste grafica basata sull'interfaccia del KDE,"= KDE3 presente nelle nuove versioni di tutte le distro tranne debian (sigh! pogoboy non rompere!)" il supporto ad oltre 800 modelli di stampante," = CUPS, presente in tutte le distro e anche in macosx !!"funzionalità avanzate per l'accesso alle reti Windows,"= configurazione grafica di samba, presente in tutte le distro"il supporto ai notebook e al power management,"presente in tutte le distro da anni"wizard di configurazione per le schede Wi-Fi,"questo non lo so se è in qualche distro onestamente." un nuovo pannello di controllo attraverso cui gestire l'intero sistema operativo."anche suse e mandrake ce l'hanno e sicuramente anche redhat che non vedo da anni.Piratone
    • Anonimo scrive:
      Re: voglia di cambiare
      Di al tuo amico "che ne sa" di non dire cazzate su cose "che non sa".Lindows è autoconfigurante.
      • Anonimo scrive:
        Re: voglia di cambiare
        non ho nessuna voglia di entrare in una discussione del tipo "il mio amico ne sa molto più di te" e viceversa.Devi renderti conto che non so neanche cosa sono debian e kde. Nel mio messaggio parlo di Linux e Lindows senza neanche sapere le esatte differenze. Sono molto interessato a Lindows perchè mi dà l'impressione di essere un OS più intuitivo di Linux e quindi + facile. Siccome non ho nessuna voglia di pagare 99$, dovrei far ricadere la mia scelta sul Linux "duro e puro", ma temo di doverci investire troppo tempo.Quindi se mi vuoi dare dei consigli cerca di essere più esauriente, grazie ciao
  • Anonimo scrive:
    forse si è dimenticato...
    ...che Lindows è a pagamento perchè consente di installare software Windows su un SO Linux, in buona sostanza. Lascio da parte questioni di utilità di tale sistema operativo (lindows, intendo), di SO su cui è basato (Debian), di violazioni di licenze per mancato distribuzione dei codici e lascio da parte qualsiasi altra considerazione. Non voglio fare polemica, assolutamente, anche perchè mi sa che Lindows mai lo comprerò perchè sto bene su Windows e su Linux, a seconda di cosa devo fare.Solo volevo ribadire che il motivo del costo di Lindows è proprio questo suo (presunto) essere "2 in 1". E per questo in effetti ha senso fare pagare. A prescindere dal fatto - diverso - che poi ci sia un mercato e gente disposta a passare a Lindows in così gran numero.byebye
    • Anonimo scrive:
      Re: forse si è dimenticato...
      Bisogna vedere come funge questa feature, con buona probabilità è semplicemente winex della transgaming.
  • Anonimo scrive:
    Re: Scusate ma...

    Se ho
    capito male, qualcuno può passarmi il link
    per scaricarlo?
    In ogni caso, qualcuno può chiarirmi le idee?Hai capito bene
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate ma...
      Hai capito benissimo. Sicuramente hanno installer e cazz. varie closed, la distro di base è una debian. Ci sono molte distro user-friendly, l'averlo chiamato lindows e il non averlo chiamato "distribuzione" è stata una mossa per confondere le idee, ma lindows è semplicemente una distribuzione di linux con un installer chiuso ed un desktop ben configurato, così come suse, redhat e mandrake. Però la mandrake è liberamente scaricabile (a tutt'oggi non so se in realtà l'installer è opensource, chiedo ad altri di specificare meglio).
  • Anonimo scrive:
    Enunciato di Higgins-Petursson
    Enunciato di Higgins-Petursson
    • Anonimo scrive:
      Re: Enunciato di Higgins-Petursson

      1 - E' gratis
      5 - E' facilmente piratabileScusa ma questi due punti non leggermente in contrasto? Che senso ha piratare qualcosa che e' gratis?il Conte perplesso
      • Anonimo scrive:
        Re: Enunciato di Higgins-Petursson
        Semplice, e' ovvio che la condizione 1 e' incompatibile con la 5, cio' non toglie che un sistema operativo deve soddisfare almeno 4 delle condizioni di Higgins-Petursson. Se soddisfa la 1 non soddisfa la 5 e viceversa. Pero' puo' anche non soddisfare nessuna delle due condizioni (1 e 5).Salutoni da Greenu
        • Anonimo scrive:
          Re: Enunciato di Higgins-Petursson
          E allora le condizioni 1 e 5 le metti in ex-or... Deve essere gratis O facilmente piratabile... separarle non ha senso!E qui Linux e Win li vedo alla pari
          • Anonimo scrive:
            Re: Enunciato di Higgins-Petursson
            L'enunciato di Higgins-Petursson non l'ho inventato io, quindi non e' colpa mia se le condizioni sono quelle che ho citato...Salutoni da Greenu
    • Anonimo scrive:
      Re: Enunciato di Higgins-Petursson
      Linux soddisfa anche la 4, da almeno un paio di anni. Dipende dalla distribuzione, e anche da cosa crediamo che user-friendly voglia dire. Non me ne vogliate, ma con quell'user-friendly di win98 non sono mai riuscito ad installare hardware che non fosse di marca blasonata, perchè mal riconosciuto o perchè i driver forniti non si installavano bene. Quindi per me è stato user-friendly solo per modo di dire. Al contrario, poter scrivere apt-get install squid e avere un caching proxy configurato per il solo uso locale senza perdite di tempo, o poter scrivere apt-get install evolution e vedermi installare automaticamente tutto quello di cui ho bisogno, io lo considero user-friendly. Cosa importa se il comando ho dovuto digitarlo? Sempre chiaro e conciso è stato il tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Enunciato di Higgins-Petursson
        - Scritto da: Piratone
        Linux soddisfa anche la 4, da almeno un paio
        di anni. Dipende dalla distribuzione, e
        anche da cosa crediamo che user-friendly
        voglia dire. Non me ne vogliate, ma con
        quell'user-friendly di win98 non sono mai
        riuscito ad installare hardware che non
        fosse di marca blasonata, perchè mal
        riconosciuto o perchè i driver forniti non
        si installavano bene...[CUT]Linux difficilmente puo' essere considerato user-friendly per un utente medio. Comunque Win98SE non mi ha mai dato problemi con i driver, specialmente con l'hardware piu' recente. Certo, se mi parli di vecchie schede ISA e' un altro paio di maniche, ma smanettando un po' con il BIOS e gli IRQ di solito si sistemano le cose in pochi minuti.Salutoni da Greenu
        • Anonimo scrive:
          Re: Enunciato di Higgins-Petursson

          Linux difficilmente puo' essere considerato
          user-friendly per un utente medio. Comunque
          Win98SE non mi ha mai dato problemi con i
          driver, specialmente con l'hardware piu'
          recente. Certo, se mi parli di vecchie
          schede ISA e' un altro paio di maniche, ma
          smanettando un po' con il BIOS e gli IRQ di
          solito si sistemano le cose in pochi minuti.

          Salutoni da GreenuSmanettare con BIOS e IRQ e' forse da considerare "user-friendly per un utente medio"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Enunciato di Higgins-Petursson

            Smanettare con BIOS e IRQ e' forse da
            considerare "user-friendly per un utente
            medio"?se c'e scritto plug and play, DEVE essere per forza userfrendly per definizione!
          • Anonimo scrive:
            Re: Enunciato di Higgins-Petursson
            - Scritto da: qweasdzxc

            Smanettare con BIOS e IRQ e' forse da

            considerare "user-friendly per un utente

            medio"?

            se c'e scritto plug and play, DEVE essere
            per forza userfrendly per definizione!A proposito di "plug and play" (e visto che in questo forum si critica spesso GNU/Linux per via del fatto che a qualcuno non sia stato riconosciuto un determinato device in fase di installazione), il mio Win98 SE non mi ha mai degnato di vedere il modem 3Com U.S. Robotics 56K Faxmodem modello No. 5630. (cioé uno dei modem esterni più diffusi al mondo).So già l'obiezione, il modem in questione è stato prodotto dopo l'uscita di questa versione di Windows che quindi non poteva disporre del driver relativo.E allora come mai, anche dopo aver fatto tutti gli aggiornamenti online (service pack, patch, aggiornamenti critici, nuovi driver ecc.) disponibili per tale sistema operativo fino a praticamente oggi, ho ottenuto lo stesso risultato negativo che mi ha costretto poi ad installarlo manualmente?
  • Anonimo scrive:
    una domanda
    ma se io compro lindows e poi lo masterizzo e lo regalo ad un mio amico, violo qualche licenza?e se gli do il mio account per scaricarsi il software?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: una domanda
      Estratto dalla licenza GPL: 3. È lecito copiare e distribuire il Programma (o un'opera basata sudi esso, come espresso al comma 2) sotto forma di codice oggetto oeseguibile secondo i termini dei precedenti commi 1 e 2, a patto chesi applichi una delle seguenti condizioni: a) Il Programma sia corredato del codice sorgente completo, in una forma leggibile da calcolatore, e tale sorgente sia fornito secondo le regole dei precedenti commi 1 e 2 su di un mezzo comunemente usato per lo scambio di programmi. b) Il Programma sia accompagnato da un'offerta scritta, valida per almeno tre anni, di fornire a chiunque ne faccia richiesta una copia completa del codice sorgente, in una forma leggibile da calcolatore, in cambio di un compenso non superiore al costo del trasferimento fisico di tale copia, che deve essere fornita secondo le regole dei precedenti commi 1 e 2 su di un mezzo comunemente usato per lo scambio di programmi. c) Il Programma sia accompagnato dalle informazioni che sono state ricevute riguardo alla possibilità di ottenere il codice sorgente. Questa alternativa è permessa solo in caso di distribuzioni non commerciali e solo se il programma è stato ottenuto sotto forma di codice oggetto o eseguibile in accordo al precedente comma B.http://www.softwarelibero.it/gnudoc/gpl.it.txt- Scritto da: maks
      ma se io compro lindows e poi lo masterizzo
      e lo regalo ad un mio amico, violo qualche
      licenza?
      e se gli do il mio account per scaricarsi il
      software?

      ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: una domanda

        Estratto dalla licenza GPL:
        ....e fin qui...la domanda voleva essere (sottointesa), visto che lindows non da i sorgenti, non dice da dove scaricarli, non formisce alcuna nota su chi e come fare richiesta dei suddetti, non specifica il costo dei suddetti, e' ancora possibile copiarsi liberamente lindows?ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: una domanda
          La GPL non obbliga la distribuzione dei source di un prodotto al primo che passa. Devi prima (in questo caso) acquistare il prodotto, dopodichè se richiedi i source e non te li forniscono potrai fargli causa.Nell'articolo PI dice che Lindows ha "appianato alcuni dissensi con la Free Software Foundation". La frase è un pò generica, ma non lascia intendere che ci siano ancora dissensi gravi, come sulla distribuzione dei source.
  • Anonimo scrive:
    Lindows e debian
    Mi permetto di intervenire nella discussione di tutti. Sono un programmatore unix e utilizzo debian da tanto per scelta e per comodità.Lessi a fine luglio dell'uscita di Lindows e ne rimasi incuriosito. Ho così pagato i miei 99$ e da allora non solo ho accesso alle pre-release ma a tutti i 2000 software circa che Lindows mette a disposizione, tra cui anche StarOffice 6.0 (che come sapete è a pagamento, costa 75$) o per chi vuole altre suite office (OpenOffice, ovviamente). Perchè questo discorso: Lindows è Debian, una Debian configurata molto bene, un KDE ristilizzato, ma sempre KDE... non mi rilasciano i sorgenti???? niente mi vieta di montarci sopra pacchetti Debian o RPM che siano.... basta saper usare la testa e... Debian.Dal mio punto di vista è fatto molto bene, ovvero lascia ampia scelta: all'utente medio permette di installare in circa 3 min e 30 sec una distribuzione "autoconfigurante" (provate ad installarla e a spostare l'HD su qualsiasi altra macchina che avete) a quello esperto di integrarla con Debian.Corrego anche il giornalista di PI che non ha specificato che i soldi sono solo per il primo anno, se dal secondo non voglio pagare, Lindows si preoccupa di mantenere comunque l'account in modo che nelle successive installazioni possa riscaricare i software scariati durante l'anno.... certo si rivolge a chi ha almeno un adsl... ma questi sono servizi che si pagano!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Lindows e debian

      Perchè questo discorso: Lindows è Debian,
      una Debian configurata molto bene, un KDE
      ristilizzato, ma sempre KDE... non mi
      rilasciano i sorgenti???? niente mi vieta di
      montarci sopra pacchetti Debian o RPM che
      siano.... basta saper usare la testa e...
      Debian.se non fosse che i sorgenti sono la base di linux..e' comodo prendere Debian e configurarla, per poi rivenderla e farci i soldi sopra...Debian che e' GRATIS e IN SORGENTI per TUTTI...ma a sto punto mi metto direttamente Debian e quelli di lindows possono pure andare a morire...preferisco dare i 99 euro a uno che me la configura a casa...Non capisco come si possano accettare le sanguisughe come queste.La GPL ti OBBLIGA a fornire i sorgenti? allora perche' non lo fai?e' il contratto che lindows ha fatto con linux, puo' fare pagare quell che vuole, ma deve mettere a disposizione i sorgenti di tutto li software GPL che vende/offre/regala ...Se non lo fa commette un reato.Ecco perche' diffido da questa gente.ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Lindows e debian
        L'unico modo che lindows avrebbe di restare nella legalità sarebbe quello di fornire i sorgenti di tutto quello che è GPL e vendere la propria distro e i propri programmi commerciali.In questo modo però, a lindows non converrebbe, perchè si noterebbe che non è che una distribuzione basata su debian.Fine.
      • Anonimo scrive:
        Re: Lindows e debian
        - Scritto da: maks
        per poi rivenderla e farci i soldi sopra...
        Debian che e' GRATIS e IN SORGENTI per
        TUTTI...debian = farsa
        La GPL ti OBBLIGA a fornire i sorgenti?
        allora perche' non lo fai?GPL = furto
        Se non lo fa commette un reato.
        Ecco perche' diffido da questa gente.software libero = miseria e bancarotta
        • Anonimo scrive:
          Re: Lindows e debian
          Chissà cosa è successo a tutti questi (che poi secondo me sono uno solo) che ce l'hanno tanto con la gpl. Io di certo posso fare una tesi di ottima qualità senza pagare le licenze di windows e office e senza rischiare che l'ultimo giorno mi cambi senza motivo l'impaginazione. Usando latex e affini, che sono GPL...
          • Anonimo scrive:
            Re: Lindows e debian

            Chissà cosa è successo a tutti questi (che
            poi secondo me sono uno solo) che ce l'hanno
            tanto con la gpl. Io di certo posso fare una
            tesi di ottima qualità senza pagare le
            licenze di windows e office e senza
            rischiare che l'ultimo giorno mi cambi senza
            motivo l'impaginazione. Usando latex e
            affini, che sono GPL...sicuro che tex sia gpl? vabbe comunque a parte i trolloni windows che non mi preoccupano piu di tanto, e la comunita bsd che mi fa paura, alcuni odiano la gpl piu del software commerciale, che senso ha...
          • Anonimo scrive:
            Re: Lindows e debian
            No sbaglio, non è GPL. Però è conforme alle DFSG, quindi lo posso modificare e redistribuire a qualunque scopo :PPPP I termini della licenza possono variare leggermente, ma se è nell'archivio principale debian si può scommettere su questo succo del discorso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lindows e debian
            - Scritto da: Piratone
            No sbaglio, non è GPL. Però è conforme alleInfatti, solo la GPL e' una truffa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lindows e debian
            Riscrivi tutti i programmi GNU senza una licenza GPL, avanti! Convinci la gente ad aiutarti senza pagarla e senza GPL, vediamo come fai!Senza la GPL non avremmo quello che abbiamo, come dimostra il fatto che buona parte dei programmi delle distribuzioni bsd sono gpl, sicuramente gnome e kde.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lindows e debian
            Non odiano la GPL, odiano i fanatici della GPL.Sinceramente stanno sulle palle anche a me
          • Anonimo scrive:
            Re: Lindows e debian
            Un conto è odiare i fanatici, un conto è diffondere falsità in un momento delicato come questo, mentre in Italia il free software (di ogni genere) sta a fatica prendendo piede.
          • Anonimo scrive:
            Re: Lindows e debian
            - Scritto da: qweasdzxc
            sicuro che tex sia gpl?[munehiro@quela munehiro]$ tex -versionTeX (Web2C 7.3.1) 3.14159kpathsea version 3.3.1Copyright (C) 1999 D.E. Knuth.Kpathsea is copyright (C) 1999 Free Software Foundation, Inc.There is NO warranty. Redistribution of this software iscovered by the terms of both the TeX copyright andthe GNU General Public License.For more information about these matters, see the filesnamed COPYING and the TeX source.Primary author of TeX: D.E. Knuth.Kpathsea written by Karl Berry and others. [munehiro@quela munehiro]$
        • Anonimo scrive:
          Re: Lindows e debian
          Opino = Troll
  • Anonimo scrive:
    99$ l'anno?!?
    A conti fatti mi sa che costa solo poco meno di Windows, che si paga una volta e poi si aggiorna gratis.Questi fanno il contrario, installi gratis e paghi per i necessari aggiornamenti... però non sarebbe male se anche windows offrisse questa possibilità, vista la longevità di Windows Me...
  • Anonimo scrive:
    Diciamo addio a linux...
    Siete veramente convinti, linuzzari, che lindows abbia un senso???ZioBill***si sveglia, legge i titoli di PI e si chiede se non sia il caso di cancellarne il link dai preferiti...***
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...

      ZioBill
      ***si sveglia, legge i titoli di PI e si
      chiede se non sia il caso di cancellarne il
      link dai preferiti...***Sarebbe l'ora che tu lo facessi, così la smetteresti di inondarci con i tuoi commenti spazzatura.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...

      ZioBill
      ***si sveglia, legge i titoli di PI e si
      chiede se non sia il caso di cancellarne il
      link dai preferiti...***Magari....
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...
      - Scritto da: ZioBill
      Siete veramente convinti, linuzzari, che
      lindows abbia un senso???Sei veramente convinto di avere un senso?Cosa fai nella vita oltra a scrivere ca**ate?
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...
      - Scritto da: ZioBill
      Siete veramente convinti, linuzzari, che
      lindows abbia un senso???no, per niente
      ***si sveglia, legge i titoli di PI e si
      chiede se non sia il caso di cancellarne il
      link dai preferiti...***già fatto da un pezzo :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...
      I tuoi commenti sono inutili quanto quelli di Alien nell'altra direzione...
      • Anonimo scrive:
        Re: Diciamo addio a linux...
        Almeno Alien è divertente ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Diciamo addio a linux...
          A me sembra tanto che ci siano un paio di buontemponi che non hanno niente di meglio da fare che impersonare 2-3 identita' diverse per continuare a provocare e trolleggiare, vuoi ogni tanto pro-linux, vuoi ogni tanto pro-windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diciamo addio a linux...
          - Scritto da: one_dude
          Almeno Alien è divertente ...Falsi profeti dell'opensource,parrucconi masterizzati,utonti e pretoriani del dragala trippa x gatti sta per finire
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...
      - Scritto da: ZioBill
      Siete veramente convinti, linuzzari, che
      lindows abbia un senso???Sono talmente interessato al progetto Lindows che non sono nemmeno arrivato a pormi questa domanda.Nemmeno "cos'è Lindows" a dire il vero.
      ZioBill
      ***si sveglia, legge i titoli di PI e si
      chiede se non sia il caso di cancellarne il
      link dai preferiti...*** Per favore non farlo, tu puoi passare il tempo a riavviare, io non so cosa fare quando mi annoio (si l'ho ricampilato il kernel 'stardo, mesi fa ;)Noto attività neuronale, service pack endovenosa ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...
      - Scritto da: ZioBill
      Siete veramente convinti, linuzzari, che
      lindows abbia un senso???ah, eccoci all'angolino di ziobill... supponiamo che lindows non abbia un senso (io credo che non ce l'abbia), come puoi pensare che un eventuale insuccesso di lindows possa farti dire addio a linux? lo sai solo te...
      ZioBill
      ***si sveglia, legge i titoli di PI e si
      chiede se non sia il caso di cancellarne il
      link dai preferiti...***sarebbe ora...
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a linux...
      - Scritto da: ZioBill
      Siete veramente convinti, linuzzari, che
      lindows abbia un senso???Per il poco che ho visto, la versione 1.0 *fa* senso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diciamo addio a windows
      - Scritto da: ZioBill
      Siete veramente convinti, linuzzari, che
      lindows abbia un senso???traduzione: per chi appoggia un monopolio non ha senso l'esistenza di alternative al monopolio
      ZioBill
      ***si sveglia, legge i titoli di PI e si
      chiede se non sia il caso di cancellarne il
      link dai preferiti...***dài, ripigliati; fatti una lettura diversa:http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,151557,00.html
  • Anonimo scrive:
    Anomalia (2)
    Andate a fare un giro su www.wal-mart.com . Vendono pc piu' che decenti a 199$, per di piu' con LindowsOS installato (che da solo costerebbe 99$). Qualcuno mi spiega come sia possibile che in Europa questo non avvenga? Penso sia per lo stesso motivo per cui un Compaq ultima generazione costi 699$ in U.S. e 1199 euro qui da noi...
    • Anonimo scrive:
      Re: Anomalia (2)
      come i palmari ecc ecc..peccato che dagli states (che poi sono made in taiwan) passino per troppe mani e ci devono mangiare tutti- Scritto da: Pippo
      Andate a fare un giro su www.wal-mart.com .
      Vendono pc piu' che decenti a 199$, per di
      piu' con LindowsOS installato (che da solo
      costerebbe 99$). Qualcuno mi spiega come sia
      possibile che in Europa questo non avvenga?
      Penso sia per lo stesso motivo per cui un
      Compaq ultima generazione costi 699$ in U.S.
      e 1199 euro qui da noi...
      • Anonimo scrive:
        Re: Anomalia (2)
        - Scritto da: luke977

        come i palmari ecc ecc..
        peccato che dagli states (che poi sono made
        in taiwan) passino per troppe mani e ci
        devono mangiare tutti


        - Scritto da: Pippo

        Andate a fare un giro su www.wal-mart.com
        .

        Vendono pc piu' che decenti a 199$, per di

        piu' con LindowsOS installato (che da solo

        costerebbe 99$). Qualcuno mi spiega come
        sia

        possibile che in Europa questo non
        avvenga?

        Penso sia per lo stesso motivo per cui un

        Compaq ultima generazione costi 699$ in
        U.S.

        e 1199 euro qui da noi...Ci sono anche in Italia senza andare chissà dove.In ogni caso è tutta una buffonata infatti ed a esempio e ripreso sul suddetto sito:"List Price: $2,099.00 (cancellato)Our price: Find our Every Day Low Price. Our Every Day Low Price is lower than the suggested retail price, so we can't show our price on this page. To see our price, add this item to your cart. You can remove it from your cart later."Va bene ... a questo punto voglio proprio vedere il loro favoloso prezzo e pertanto clicco su Add to Cart ..."List Price: $2,099.00 Our Price: $2,048.00 HP Pavilion ZE5170 Notebook With 2 GHz Pentium 4, DVD & CD-RW Availability: Usually takes 5 to 7 business days to process before shipping.Shipping options & delivery times will be provided during checkout Assembled: Imported, Manufactured: Imported"Et voilà ... siiii :-)))senza contare costi di trasporto e sdoganamento!Ma va.Red
  • Anonimo scrive:
    Anomalia (1)
    Il suddetto LindowsOS contiente software GPL, e' gia' alla versione 2.0, ma dei sorgenti (che dovrebbero essere disponibili a tutti, secondo GPL) non se ne vede l'ombra. Giudicate voi...
  • Anonimo scrive:
    se non fosse che...
    io avrei gia' detto addio a windows se non fosse che non esiste ancora un driver stabile per i modem adsl su usb come il prestige630.penso che molti siano nella mia situazione credo che sia molto importante cercare di trovare una soluzione a questo problema. e' un modem molto diffuso.
    • Anonimo scrive:
      Re: se non fosse che...

      io avrei gia' detto addio a windows se non
      fosse che non esiste ancora un driver
      stabile per i modem adsl su usb come il
      prestige630.
      penso che molti siano nella mia situazione
      credo che sia molto importante cercare di
      trovare una soluzione a questo problema. e'
      un modem molto diffuso.basta cambiare modem. i prossimi che prendi assicurati che siano compatibili con piu sistemi operativi possibili...
      • Anonimo scrive:
        Re: se non fosse che...
        E' un'affermazione superficiale chiedere di cambiare uno strumento solo perchè linux non lo supporta.Chi ormai ha speso i suoi sudati soldi perchè dovrebeb spenderne altri?Magari al momento dell'acquisto neanche valutava l'ipotesi di passare a linux.I miei sistemi sono misti, da windows a linux a unix.Ognuno fa bene certe cose.Linux sui desktop è cresciuto moltissimo ma la strada da fare è lunga, non tanto per chi coi computer ci lavora e ci parla, ma per chi vuole solo navigare, mostrare i filmini ritoccati agli amici o masterizzarsi le foto dell'estate, non avendo nessun interesse nel multitasking, parallel computing, ecc, e vuole solo accendere il pc e partire.Probabilemnte neanche sa che esiste PI, le mailing list, ecc.Stringi i denti, i nuovi kernels supportano sempre più periferiche e presto anche il tuo modem sarà ben supportato e cos' provando entrambi i sistemi potrai decidere.Ciao a tutti.- Scritto da: qweasdzxc

        io avrei gia' detto addio a windows se non

        fosse che non esiste ancora un driver

        stabile per i modem adsl su usb come il

        prestige630.

        penso che molti siano nella mia situazione

        credo che sia molto importante cercare di

        trovare una soluzione a questo problema.
        e'

        un modem molto diffuso.

        basta cambiare modem. i prossimi che prendi
        assicurati che siano compatibili con piu
        sistemi operativi possibili...
        • Anonimo scrive:
          Re: se non fosse che...

          E' un'affermazione superficiale chiedere di
          cambiare uno strumento solo perchè linux non
          lo supporta.scusa, ma non sto obbligando la gente a cambiarsi il modem perche non funziona con linux.. sto povero cristo ha comprato un modem poco compatibile, SE vuole usare un sistema operativo su cui non funziona, la soluzione migliore mi pare che sia cambiare modem no?
          Chi ormai ha speso i suoi sudati soldi
          perchè dovrebeb spenderne altri?ha detto lui che vuole cambiare os.. ha speso male i suoi soldi acquistando un modem poco compatibile, perche quando lo ha preso non ci ha pensato, vabbe... adesso se il modem non va, o ne compra un altro, o lo scambia con qualcuno, e magari non ci spende neanche tanti soldi...
          Magari al momento dell'acquisto neanche
          valutava l'ipotesi di passare a linux.ok, ha fatto un acquisto poco lungimirante... io suggerisco semplicemente di fare acquisti piu lungimiranti, se dopo essere passato a linux domani gli viene voglia di provare freebsd cosa fa, si ritrova di nuovo con le mani legate? meglio comprare modem che funzionino OVUNQUE, anche su os che non si ha intenzione di usare adesso... si tratta di un investimento comunque migliore...
          I miei sistemi sono misti, da windows a
          linux a unix.
          Ognuno fa bene certe cose.bene ma non ci interessa tanto...
          Linux sui desktop è cresciuto moltissimo ma
          la strada da fare è lunga, non tanto per chi
          coi computer ci lavora e ci parla, ma per
          chi vuole solo navigare, mostrare i filmini
          ritoccati agli amici o masterizzarsi le foto
          dell'estate, non avendo nessun interesse nel
          multitasking, parallel computing, ecc, e
          vuole solo accendere il pc e partire.
          Probabilemnte neanche sa che esiste PI, le
          mailing list, ecc.a parte che son tutte cose che si possono fare tranquillamente anche con linuzzo, e a parte che le mailing list pullulano anche di gente che non sa fare ste cose con windows e chiede aiuto..
          Stringi i denti, i nuovi kernels supportano
          sempre più periferiche e presto anche il tuo
          modem sarà ben supportato e cos' provando
          entrambi i sistemi potrai decidere.
          Ciao a tutti.ecco il tuo secondo me non e un buon consiglio... uno ha un modem poco compatibile e gli dici stringi i denti che magari un nuovo kernel blabla bla... no, col cacchio... vuoi usare la tua adsl bene con un altro sistema operativo? ti serve un modem che funzioni bene con un altro sistema operativo, c'e poco da fare...
        • Anonimo scrive:
          Re: se non fosse che...
          - Scritto da: silenthill
          E' un'affermazione superficiale chiedere di
          cambiare uno strumento solo perchè linux non
          lo supporta.No: non lo supportano Linux, FreeBSD, BeOS e altre decine di sistemi operativi più o meno noti. E non è affatto improbabile che non funzioni con la prossima versione di Windows.Io non comprerei nulla per cui non è disponibile un driver open source.
          • Anonimo scrive:
            Re: se non fosse che...
            - Scritto da: rdce


            - Scritto da: silenthill

            E' un'affermazione superficiale chiedere
            di

            cambiare uno strumento solo perchè linux
            non

            lo supporta.

            No: non lo supportano Linux, FreeBSD, BeOS e
            altre decine di sistemi operativi più o meno
            noti. E non è affatto improbabile che non
            funzioni con la prossima versione di
            Windows.

            Io non comprerei nulla per cui non è
            disponibile un driver open source.il metodo migliore è utilizzare periferiche con il minor ricorso ai driver possibili, io ho un modem DSL su ethernet, vista la ethernet, visto il modem.. e il gioco è fatto, altro che casse su USB e ca$$ate simili, semplificazione del computer e riduzione dei driver
          • Anonimo scrive:
            Re: se non fosse che...

            il metodo migliore è utilizzare periferiche
            con il minor ricorso ai driver possibili, io
            ho un modem DSL su ethernet, vista la
            ethernet, visto il modem.. e il gioco è
            fatto, altro che casse su USB e ca$$ate
            simili, semplificazione del computer e
            riduzione dei driversi ok semplificazione (tra l'altro gia che ci siamo sarebbe furbissimo comprarsi un ethernet sgamabile in router, ancora piu semplificato), ma anche tra gli usb ce ne sono di buoni, o per lo meno uno, il manta ha driver completamente open ed e l'unico a funzionare ad esempio anche con i bsd...
    • Anonimo scrive:
      FRATELLO!
      Stesso modem del tuo!Il driver linux:http://www.hardcorner.org/eciadslusermode-041.mdk.i686.rpm
    • Anonimo scrive:
      Re: se non fosse che...
      3 minuti di ricerca su www.googlr.it/linuxhttp://www.italinux.net/modules.php?name=News&file=article&sid=63ciao
  • Anonimo scrive:
    lindows??
    Avranno anche vinto la causa con microsoft per il loro nome, ma senza soffermarsi sulla qualità del OS, trovo di cattivo gusto un imitazione del nome di Windows così palese, mi sembra di essere tornato all'epoca dei paninari quando giravano i cloni delle Nike che si chiamavano Mike o robe del genere.Quiesti qui non solo sono dei veri pacchiani DOC, ma sono un'offesa vivente per Linux cume se questo OS non avesse una sua identità sufficentemente forte per essere messa sul mercato!!
    • Anonimo scrive:
      Re: lindows??
      - Scritto da: stone
      mi sembra di essere tornato all'epoca dei
      paninari quando giravano i cloni delle Nike
      che si chiamavano Mike o robe del genere.He he... io avevo proprio un paio di scarpe da ginnastica marchiate Mike !!! :) credo le prese mia mamma al mercato.... Per quel che riguarda Lindows... l'ho provato tempo fa e ne sono rimasto decisamente disgustato... A parte che il semplice fatto di dover pagare per scaricarlo (ma Linux non è free??), il sistema in se' fa veramente pena...
      • Anonimo scrive:
        Re: lindows??
        Hai perfettamente ragione Linux è free è ridicolo che si debba pagare, qui siamo all'assurdo le Mike costano più delle Nike ;-)
        • Anonimo scrive:
          Re: lindows??
          è pacchiano, è un'offesa alla comunità, è assurdo che si paghi..È libero o non è libero?Se lo è, accettate che lo chiamino Lindows o come gli pare, che sia a pagamento al prezzo che gli pare e che lo presentino come gli pare.Altrimenti smettete di decantarne la liberta`.Fanatici..
          • Anonimo scrive:
            Re: lindows??
            Mi sa che non avete ben chiaro il significato di "libero" (che non vuol dire gratis).Guardatevi questo link:http://www.fsf.org/philosophy/free-sw.htmlL' idea che il software libero debba essere anche gratis e' la ragione primaria per cui l' opensource e' ancora oggi un prodotto di nicchia.
          • Anonimo scrive:
            Re: lindows??
            Sono d'accordo che libero non significa gratis, ma e il concetto mi piacerebbe pure. Ma visto che il mondo non è pieno di soli buoni intenzionati, non pensi che questo concetto porti ad una anarchia totale nel settore?
          • Anonimo scrive:
            Re: lindows??
            Mi sembra che abbiate travisato le mie parole, a me sembra solo pacchiano il nome, chisene se è libero o meno
    • Anonimo scrive:
      Re: lindows??
      Ma come non te ne sei reso conto?Siamo arrivati all'era dei TAROCCHI digitali. Inoltre, dovo sono i sorgenti? E' un software GPL o no?
    • Anonimo scrive:
      Re: lindows??
      - Scritto da: stone
      Avranno anche vinto la causa con microsoft
      per il loro nome, ma senza soffermarsi sulla
      qualità del OS, trovo di cattivo gusto un
      imitazione del nome di Windows così palese,Se l'avessero chiamato gianpippettoOS la Microsoft non avrebbe fatto causa. Se la Microsoft non gli avesse fatto causa, non l'avrebbe cagato nessuno.
      • Anonimo scrive:
        Re: lindows??

        Se l'avessero chiamato gianpippettoOS la
        Microsoft non avrebbe fatto causa. Se la
        Microsoft non gli avesse fatto causa, non
        l'avrebbe cagato nessuno.quindi confermi che Linux non ha una identita' sufficentemente forte per essere messo sul mercato?ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: lindows??

          quindi confermi che Linux non ha una
          identita' sufficentemente forte per essere
          messo sul mercato?secondo me si riferiva alla ditta che produce lindows, non a linux
          • Anonimo scrive:
            Re: lindows??

            secondo me si riferiva alla ditta che
            produce lindows, non a linuxah.. forse hai ragione :P
  • Anonimo scrive:
    Il problema delle licenze
    Credo che la comunità di sviluppatori Linux debba rivedere le licenze che la circondano: potrebbe essere un'interessante punto di partenza quelle dell'ultimo rilascio di OpenOffice (JCA, ecc).Non credo che la comunità possa lavorare gratis !
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema delle licenze
      - Scritto da: Marco Radossevich
      Non credo che la comunità possa lavorare
      gratis !Dipende. Nessuno ti vieta di costruire software assolutamente closed source per interfacciarti con sistemi open source e venderlo al prezzo che vuoi.Esempio? Oracle su Linux.
  • Anonimo scrive:
    Ahahaha
    Devi pagare 99$ l'anno per accedere alle prerelease, questa è meglio della mossa della apple sugli e-mail.Per favore, non finanziate questi furti alla comunità GPL, grazie di cuore.
  • Anonimo scrive:
    Io la vedo così..
    Ma cos'è questa smania di assomigliare a win??Linux è Linux, non winXXYZK.Forse l'OS di M$ è più bello? non credo.L'unica ipotesi che mi viene in mente è che si stia pensando di raggiungere il mercato Desktop.. assomigliando il più possibile all'OS più diffuso.`In My Humble Opinion` è un errore bello e buono.Ho esempi di utenti win che hanno tentato il salto con Mandrake.. arrivati al desk (che scimmiotta molto quello di win) hanno, a ragione, pensato di poterlo usare come si usa win.... **fiasco totale** tempo 3 giorni della Mandrake non c'era più traccia su disco, al suo posto una più utile partizione in FAT32 per immagazzinare mp3....Linux è Linux, va imparato e capito per quel che è.. anzi, accentuarne le differenze vuol dire anche metterne in mostra le qualità.Non so voi, ma personalmente (io, feticista di wmaker :D) reputo l'interfaccia win scomoda, bruttina e poco pratica. Motivo in più per assomigliarle il meno possibile..
    • Anonimo scrive:
      Re: Io la vedo così..
      Mi inginocchio di fronte a tante capacità di sintesi. Per dire le stesse cose ci avrei messo il triplo di spazio :)))Hai ragione!
    • Anonimo scrive:
      Re: Io la vedo così..
      Volete che Linux continui a vivere con una interfaccia testuale ? Non volete che sia fatto nulla per renderlo più attraente a noi utenti utonti ? Così sia, ma non lamentatevi se poi una così valida alternativa a Windows rimane sconosciuta. Per fortuna, non tutti la pensano così.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io la vedo così..
        - Scritto da: piwi
        Volete che Linux continui a vivere con una
        interfaccia testuale ? Non volete che sia
        fatto nulla per renderlo più attraente a noi
        utenti utonti ? Così sia, ma non lamentatevi
        se poi una così valida alternativa a Windows
        rimane sconosciuta.

        Per fortuna, non tutti la pensano così.Il mio era un discorso generale, ma se vogliamo incanalarlo sul problema dell'interfaccia mi va bene, ho cose da dire.Non ho assolutamente parlato di interfacce testuali, ma di WindwMaker che, non finirò mai di dirlo, è un concetto *diverso* di desk, semplice, elegante e funzionale.. niente a che vedere con l'interfaccia win, a cui l'utente di detto OS è abituato (e il fatto che ci sia abituato non significa necessariamente che sia l'impostazione migliore). Penso che l'utente medio di win non sia affatto un utonto, ma un utente un pò "addormentato" sopra ciò che gli viene sbattuto sotto il naso da un OS con poca propensione per la "personalizzazione". Penso, quindi, che l'utente win sia perfettamente in grado di imparare ad usare cose nuove e diverse, magari cogliendone così le peculiarità invece di vederle, di primo acchitto, come una scopiazzatura.L'esperienza che mi sono fatto nel diffondere l'idea di un OS alternativo tra amici, amiche e parenti vari ha avuto il seguente risultato:Tutti coloro a cui ho installato Linux con WindowMaker hanno preso Linux come qualcosa di nuovo da imparare, e sono tuttora utenti Linux.Tutti coloro a cui, invece, ho lasciato KDE simil-win hanno tolto Linux in media dopo 3/4 giorni.Potrebbe essere un caso.. o forse no.Esempio banale: la dockapp di wmaker per montare/smontare le periferiche ed aprire il FM ha *spiegato* senza sforzo al "malcapitato :)" di turno il principio con cui Linux gestisce i device.. e il malcapitato ha compreso.. ed ha, solitamente, apprezzato la possibilita di montare diversi tipi di file-system o di aprire, ma anche *chiudere* il CD da desk..Chi, invece, si è trovato le icone delle periferiche di KDE sul desk (che montano e smontano in automatico, orrore) ha solitamente fatto questo commento: "Perchè non stanno in Risorse del Computer..?? ehi!! ma dov'è Risorse del Computer??"(esempio idiota, ma esplicativo)Altro fatto strano è che a trovare "carino" wmaker sono state soprattutto le donne, molto più propense ad accettare cose diverse di quanto non lo siano i maschietti.... ovviamente a patto che ci sia poi qualcuno che gli risolva eventuali problemi, cosa che a me, personalmente, non dispiace affatto ;O)Ho perso il dono della sintesi, buonanotte :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Io la vedo così..
          Bene, adesso ho compreso perfettamente cosa volevi dire. Avevo capito male, ed ho espresso un'opinione che là sopra non c'entrava, lanciando i miei strali contro chi pretende che il mondo sopravviva davanti ad un cursore che lampeggia (anzi, chiariamo : io sono il sostenitore numero uno del caro vecchio Dos, sono appassionato di retrogaming, quindi ne trovo l'uso piacevole, interessante e necessario, ma non posso battere una riga di comando ogni volta che voglio ascoltare un mp3 !)Ho sempre usato Windows, ed effettivamente Linux ha "bivaccato" poco nel mio disco rigido, non perchè mi sia fatto prendere dal panico per non aver trovato Risorse Del Computer (giuro !), bensì perchè il mio Winmodem non era supportato, e sai com'è ... quando sei uno studente ... Quindi non ho avuto mai modo di vedere WindowMaker, ma devo dire che mi hai incuriosito, prima o poi ...Dovresti però farmi capire bene cosa intendi per personalizzazione. Io, con Windows, prima 98, poi XP, ho sempre cercato di creare un desktop "a mia misura", cambiando, finchè ho potuto, tutto ciò che non mi è andato bene. Certo, più di tanto in là non sono riuscito a spingermi, però penso di essere messo un po' meglio di chi ha nel disco rigido un file di swap da mezzo GByte !Nite :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io la vedo così..
            Quello di "Risorse del Computer" era un esempio NON di presunta "stupidita" dell'utente win, ma di stupidita accertata (IMHO) di chi vuol far assomigiare a tutti i costi linux a win. :)Se vuoi vedere come appare wmaker questi sono 2 screenshot (un pò datati, a dire il vero, se cerchi troverai sicuramente di meglio :)http://largo.windowmaker.org/themes/images/screenshots/largo-desktop_1-16-99.jpghttp://largo.windowmaker.org/themes/images/screenshots/largo-desktop_9-6-00.jpgSe un giorno ti capiterà di provarlo questi due siti ti daranno una mano:http://www.windowmaker.orghttp://largo.windowmaker.orgAl primo avvio parte in forma "minimale".. non scoraggiarti (non mi sembri il tipo :) e.. mano al tool (grafico) di configurazione!! :PSalut!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Io la vedo così..
            Grazie !
      • Anonimo scrive:
        Re: Io la vedo così..
        Bravo piwi, ci mancava il tuo intervento illuminato.Ma cosa credi che kde non ci sia su debian e slackware... mah. E' proprio per la gente come te, che dopo 30 anni di x windows system e 4 di gnome e kde pensa ancora a linux come a uno strumento a interfaccia testuale, che lindows riesce a sopravvivere....Personalmente voglio che linux cresca come ha fatto da quando è nato il progetto kde, che non è certo finanziato da lindows. Che senza chiarire distribuisce con accordi di NDA prodotti GPL SFRUTTANDO QUINDI LA SITUAZIONE se non te ne sei già accorto da solo, saputello!
        • Anonimo scrive:
          Re: Io la vedo così..
          Era un esempio, non te la prendere. Ti spiego la mia posizione : in generale, lancio le mie critiche contro chi (e non puoi negare che non ce ne siano), considerandosi "purista", desidera due colori e un cursore lampeggiante sul monitor, lamentandosi poi del fatto che il resto del mondo preferisca un sistema "lamero" come Windows. Avevo frainteso le parole della persona di cui sopra, rispondendo in modo non completamente appropriato.Il "saputello" non capisco cosa possa entrarci, ho solo espresso una opinione, non mi pare il caso di passare ad offendere per così poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io la vedo così..
            Avevi associato linux e interfaccia testuale e non lo sopporto più perchè mi stressa sentire continuamente "noi usiamo win, a casa in azienda o dove tu voglia, perchè è assurdo pensare di usare l'interfaccia testuale come fate voi". Sarà l'abitudine, ma mi era parso che anche tu non sapessi che l'interfaccia grafica esiste sotto linux come sotto gli altri sistemi. E non ce la faccio più a sentire la gente che, (ok, non è il tuo caso) avendo dedotto qualche fatto non vero su linux o su qualunque altro argomento da una propria insulsa logica interiore, poi lo diffonde come verità (FUD)Ciao e scusa
          • Anonimo scrive:
            Re: Io la vedo così..
            Di nulla :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Io la vedo così..
            Di nulla :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Io la vedo così..
          - Scritto da: Piratone
          E' proprio per la gente come te, che dopo 30
          anni di x windows system e 4 di gnome e kdeTra parentesi, giova ogni tanto ricordare a chi è molto giovane che l'interfaccia grafica è nata con Unix (non so se esattamente 30 anni fa però ^_^), quando Bill Gates giocava ancora con gli aeroplanini di carta
  • Anonimo scrive:
    è un duro attacco, ma credo che vinca windows
    a casa, la gente vuole un os facile, multimediale, dove poter giocare, masterizzare etc. etc. dubito che questo lindows riesca a far meglio di windows.(anche a parità di prestazioni la gente non cambia)per quanto riguarda le workstation nelle aziende credo che saranno poche le aziende piccole grandi che siano che prenderenno in considerazione una migrazione cosi consistente.magari mi sbaglio...
    • Anonimo scrive:
      Re: è un duro attacco, ma credo che vinca windows
      - Scritto da: CaRpGjaN
      a casa, la gente vuole un os facile,
      multimediale, dove poter giocare,
      masterizzare etc. etc. dubito che questo
      lindows riesca a far meglio di windows.
      (anche a parità di prestazioni la gente non
      cambia)
      per quanto riguarda le workstation nelle
      aziende credo che saranno poche le aziende
      piccole grandi che siano che prenderenno in
      considerazione una migrazione cosi
      consistente.
      magari mi sbaglio...Credo che ti sbagli sulle aziende. Usare Lindows significa ridurre i costi in maniera incredibile. Secondo me basterebbe che Lindows riesca a raggiungere QUASI il suo obiettivo. (il che, tra l'altro, azzererebbe quasi il costo della migrazione...)
    • Anonimo scrive:
      Re: è un duro attacco, ma credo che vinca windows
      - Scritto da: CaRpGjaN
      a casa, la gente vuole un os facile,
      multimediale,Multimediale, addirittura!!
      dove poter giocare,
      masterizzare etc. etc. Wow, una vera workstation! Hai citato la banalità piu totale, come se non si potesse con *qualsiasi* OS fare quello di cui sopra.
      dubito che questo
      lindows riesca a far meglio di windows.
      (anche a parità di prestazioni la gente non
      cambia)Eccoci con l'ansia da prestazione. Ma il computer non è un prolungamento del fallo, e la gente cambia eccome, quella intelligente, o perlomeno concede il beneficio del dubbio.Mi sembra che a parlare sia in questo caso proprio uno di quelli che non cambia per impostazione indifferentemente dal soggetto del discorso, io devo ammettere di non aver molto interesse in questo progetto specifico, capita di lavorare su tutte le piattaforme e gli OS (lavorare, non fare "multimedia" o "masterizzare" ;), e questa mi sembra l'unica vera possibilità, chiunque corra a rinchiudersi dietro le sue finiestre mi fa sorridere un pochino...
      per quanto riguarda le workstation nelle
      aziende credo che saranno poche le aziende
      piccole grandi che siano che prenderenno in
      considerazione una migrazione cosi
      consistente.Qui hai ragione, ma figuriamoci, anzi in questo caso secondo me Lindowz ha meno possibilità di una qualsiasi distro linux vera, un ibrido come soluzione è ridicolo, certamente.Ma non usiamo storielle tipo multimedia e masterizzare, chiaramente per un soggetto che vuole guardarsi 4 pornazzi e masterizzare 10 mp3 va bene anche Neutrino.
      magari mi sbaglio...
      • Anonimo scrive:
        Re: è un duro attacco, ma credo che vinca windows
        - Scritto da: ALex


        - Scritto da: CaRpGjaN

        a casa, la gente vuole un os facile,

        multimediale,

        Multimediale, addirittura!!


        dove poter giocare,

        masterizzare etc. etc.

        Wow, una vera workstation! Hai citato la
        banalità piu totale, come se non si potesse
        con *qualsiasi* OS fare quello di cui sopra.dimentichi che l'80 dei pc "a casa" fanno esclusivamente queste banalità.
        Mi sembra che a parlare sia in questo caso
        proprio uno di quelli che non cambia per
        impostazione indifferentemente dal soggetto
        del discorso, sbagli, io sono uno che é dal 96 che sui miei 3 pc di casa ho "solo" linux..

        per quanto riguarda le workstation nelle

        aziende credo che saranno poche le aziende

        piccole grandi che siano che prenderenno
        in

        considerazione una migrazione cosi

        consistente.

        Qui hai ragione, ma figuriamoci, anzi in
        questo caso secondo me Lindowz ha meno
        possibilità di una qualsiasi distro linux
        vera, un ibrido come soluzione è ridicolo,
        certamente.
        Ma non usiamo storielle tipo multimedia e
        masterizzare, chiaramente per un soggetto
        che vuole guardarsi 4 pornazzi e
        masterizzare 10 mp3 va bene anche Neutrino.ripeto: la maggior parte degli utenti fanno solo le suddette cose e le vogliono subito. non credo che per guardarsi un video o masterizzarsi un cd audio accettino di passare un mese tra howto e configurazioni. (ammetto che pure io per masterizzare un cd audio partendo da una compilation di mp3 mi sono arreso e ho utlizzato il pc windows di mio padre)
        • Anonimo scrive:
          Re: è un duro attacco, ma credo che vinca windows

          (ammetto che pure io per masterizzare un cd
          audio partendo da una compilation di mp3 mi
          sono arreso e ho utlizzato il pc windows di
          mio padre)
          La cosa mi incuriosisce. Lo faccio regolarmente da qualche anno usando xcdroast sulla suse senza nemmeno toccare la configurazione? (ha, una volta dovevo aggiungere hdc=ide-scsi nei parametri di avvio di lilo, ma dalla 7.3 non c'è più nemmeno bisogno di quello).
      • Anonimo scrive:
        Re: è un duro attacco, ma credo che vinca windows


        dove poter giocare,

        masterizzare etc. etc.

        Wow, una vera workstation! Hai citato la
        banalità piu totale, come se non si potesse
        con *qualsiasi* OS fare quello di cui sopra.Mi dica, lei che è esperto, a quanti giochi, tra quelli comunemente in commercio è riuscito a giocare con un *qualsiasi* OS diverso da Windows? in percentuale raggiungono magari lo 0.5% di quelli in commercio?No, perchè è questo che il 90% della gente a casa vuole poter fare oltre a masterizzare e avere un programma per scrivere e far di conto
        del discorso, io devo ammettere di non aver
        molto interesse in questo progetto
        specifico, capita di lavorare su tutte le
        piattaforme e gli OS (lavorare, non fare
        "multimedia" o "masterizzare" ;), e questa
        mi sembra l'unica vera possibilità, chiunque
        corra a rinchiudersi dietro le sue finiestre
        mi fa sorridere un pochino... non ho capito il discorso, ovvero si ammette che linux è adatto solo agli ambiti lavorativi e non a quelli home... se non fosse che a volte negli ambiti lavorativi si produce per gli ambiti home e che se uno in ufficio usa lo stesso sistema operativo che usa a casa si spende la metà in formazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: è un duro attacco, ma credo che vinca windows
          - Scritto da: AlexGatti



          dove poter giocare,


          masterizzare etc. etc.



          Wow, una vera workstation! Hai citato la

          banalità piu totale, come se non si
          potesse

          con *qualsiasi* OS fare quello di cui
          sopra.

          Mi dica, lei che è esperto, a quanti giochi,
          tra quelli comunemente in commercio è
          riuscito a giocare con un *qualsiasi* OS
          diverso da Windows? in percentuale
          raggiungono magari lo 0.5% di quelli in
          commercio?HAHAHAHAHAHHAAHAHAHAHAHHAHAHAHA, ma comprati un X-Box, te lo dice uno "esperto" hahahhaha
          • Anonimo scrive:
            Re: è un duro attacco, ma credo che vinca windows

            HAHAHAHAHAHHAAHAHAHAHAHHAHAHAHA, ma comprati
            un X-Box, te lo dice uno "esperto" hahahhahaHai un lieve deficit di conoscenza, i giochi per console sono molto diversi dai giochi per pc, sia come stile, sia come impostazione, sia come versatilità.Non è obbligatorio farsi piacere i giochi per console solo perchè queste sono fatte solo per giocare.C'è una buona fetta di persone che non può sostituire windows con linux solo perchè non può fare le 4 cavolate che gli interessano. E una di queste 4 cavolate è giocare ai giochi che gli piacciono, e che vuoi o non vuoi, non esistono in versione linux.
    • Anonimo scrive:
      Il congiuntivo...
      Ma ci facci il piacere... impari l'italiano e poi venga qui a scrivere castronerie...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il congiuntivo...
        - Scritto da: Tank
        Ma ci facci il piacere... impari l'italiano
        e poi venga qui a scrivere castronerie...venghi :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Il congiuntivo...
        Visto che sono ignorante quanto lui, me la scrivi tu la frase esatta? con il congiuntivo giusto?Tra l'uno e l'altro credo che vinca l'unoSe mi fai il piacere di spiegarmi dove è l'errore.Casomai io correggerei quello che ha scritto "la maggior parte delle persone vogliono..." ma probabilmente conosci l'italiano come lui e ti sta bene così.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Il congiuntivo...
          mi sa che si riferiva a "siano per prendere" che in realtà non è un costrutto grammaticale arcaico e neppure un congiuntivo errato, semplicemente la frase stava per "stiano per prendere".ùSe non si riferiva a questo, allora non so a cosa potesse riferirsi parlando di congiuntivi... mah?Comunque, in italiano, per finire in precisione, la frase "la maggior parte delle persone vogliono..." non è detto che sia così sbagliata. Esisotno diverse correnti di pensiero, ma in linea generale per nomi collettivi e in situazioni come questa frase in cui c'è un nome ("parte") he si riferisce in realtà a più persone, la concordanza può andare tanto al singolare - rieferndosi quindi al nome - tanto al plurale - riferendosi quindi a ciò che in realtà il nome sta a significare, cioè una pluralità di cose o individui.Nessuna polemica, per carità. era solo per finire questa digressione grammaticale :-)
  • Anonimo scrive:
    Che vi ricorda...!?
    Nome volutamente simile al sistema operativo di Microsoft, cuore UNIX e un'interfaccia che ad sembra figlia ibrida di un incrocio tra MacOS X e Windows XP...E pure mi incuriosisce. Peccato che non posseggo un PC!P.S. date un'occhiata a http://www.lindows.com/ e www.apple.com... che ne pensate della somiglianza?
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vi ricorda...!?
      - Scritto da: (-: Smile :-)

      Nome volutamente simile al sistema operativo
      di Microsoft, cuore UNIX e un'interfaccia
      che ad sembra figlia ibrida di un incrocio
      tra MacOS X e Windows XP...

      E pure mi incuriosisce. Peccato che non
      posseggo un PC!


      P.S. date un'occhiata a
      http://www.lindows.com/ e www.apple.com...
      che ne pensate della somiglianza?La struttura dell'homepage è talmente simile che fa quasi tenerezza, però le "linguette" sono effettatein modo ridicolo e primitivo, quasi da....windows.
    • Anonimo scrive:
      Re: Che vi ricorda...!?
      Sembra che questi tizi siano solo capaci di copiare e pure male!!
Chiudi i commenti