PlayStation 4, anche Sony si dà alla retrocompatibilità

La corporation nipponica conferma di essere al lavoro su un emulatore PS2 per la sua ultima console, una scelta che in qualche modo si allinea all'offerta della concorrenza. E che arriva in ritardo sui tempi rispetto al PC
La corporation nipponica conferma di essere al lavoro su un emulatore PS2 per la sua ultima console, una scelta che in qualche modo si allinea all'offerta della concorrenza. E che arriva in ritardo sui tempi rispetto al PC

Gli ingegneri di Sony sono impegnati a sviluppare un emulatore di PlayStation 2, un software proprietario pensato per aggiungere l’enorme parco titoli della home console più venduta della storia a quello della “giovane” PlayStation 4. I segni, tangibili, ci sono già, e la corporation ha confermato l’iniziativa.

Le prime avvisaglie dell’emulatore PS2 per la PS4 si sono infatti avute con la commercializzazione di un’edizione speciale della console (PS4) dedicata a Star Wars: Battlefront, il nuovo blockbuster videoludico di Electronic Arts ambientato nel mondo sci-fi creato da George Lucas e ora proprietà di Disney. Il bundle speciale, già disponibile nei negozi, include una console PS4, una copia del nuovo gioco e una selezione bonus di titoli starwarsiani : Super Star Wars, Star Wars: Racer Revenge, Star Wars: Jedi Starfighter e Star Wars: Bounty Hunter.

Gli ultimi tre giochi girerebbero sotto emulazione, suggeriscono da Eurogamer , e Sony ha confermato ufficialmente di voler riproporre i giochi PS2 alla nuova generazione di giocatori salotto-dipendenti. I vecchi titoli per PS2 girerebbero con grafica migliorata con l’ upscaling , una tecnica ben nota in ambito emulativo capace di “abbellire” i pixel e l’ aliasing dei poligoni originali.

La questione retrocompatibilità entra quindi di prepotenza nella console war di ottava generazione, visto che l’emulatore PS2 di Sony sembra essere una risposta alla riproposizione dei giochi Xbox 360 su Xbox One da parte di Microsoft tramite apposita virtual machine proprietaria.

La possibilità di far girare i vecchi titoli sulle nuove console – e non semplicemente tramite i servizi cloud come PlayStation Now – garantirebbe nuova linfa commerciale ai prodotti videoludici storici. Per quanto riguarda l’emulazione specifica della PS2, Sony arriva infine in ritardo di appena 13 anni sulla raffinatezza e le capacità tecniche di PCSX2 , l’emulatore PS2 per PC compatibile con più del 94 per cento degli oltre 2.500 giochi usciti per la storica console.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 11 2015
Link copiato negli appunti