Plextor infila SATA nel drive DVD

Il produttore ha presentato un masterizzatore, uno dei primissimi drive ottici al mondo dotato della giovane interfaccia Serial ATA, fino ad oggi impiegata quasi esclusivamente per gli hard disk
Il produttore ha presentato un masterizzatore, uno dei primissimi drive ottici al mondo dotato della giovane interfaccia Serial ATA, fino ad oggi impiegata quasi esclusivamente per gli hard disk


Roma – Plextor ha svelato il suo primo drive DVD, ed uno dei primi al mondo, provvisto della tecnologia Serial ATA. Quest’interfaccia, che ha fatto il suo ingresso sul mercato a bordo degli hard disk, caratterizza il nuovo modello di masterizzatore DVD PX-712SA.

Il PX-712SA è stato preannunciato all’epoca del lancio della versione Parallel ATA (E-IDE), il PX-712A , con cui condivide le caratteristiche tecniche: velocità di scrittura pari a 12x per i DVD+R, 4x per i DVD+/-RW, 8x per i DVD-R, 48x per i CD-R e 24x per i CD-RW; e velocità di lettura di 16x per i DVD e di 48x per i CD.

L’unità adotta 8 MB di buffer, le tecnologie Buffer Underrun Proof (CD), Lossless Linking (DVD+R/W) e Zero Link (DVD-R/W), la correzione degli errori PoweRec (Plextor Optimised Writing Error Reduction Control), la funzione Q-check (test errori C1/C2, test FE/TE, test Beta/Jitter e test PI/PO) per la verifica della qualità dei dischi, e la tecnologia GigaRec per la memorizzazione di un massimo di 1 GB di dati su CD-R da 99 minuti.

La tecnologia VariRec di Plextor permette di ottimizzare la qualità audio delle registrazioni tramite otto parametri preimpostati, mentre l’uso della funzione di formattazione in background consente di formattare i dischi mentre si aggiungono altri dati al disco da masterizzare. E per proteggere i dati personali è disponibile SecuRec, che permette di assegnare a file e cartelle una password d’accesso.

Il PX-712SA sarà disponibile da giugno al prezzo indicativo di 269 euro IVA inclusa.

C’è da dire che al momento sono ancora pochissimi i supporti DVD+R certificati per la velocità di scrittura 12x: fra quelli segnalati da Plextor lo scorso marzo vi sono Maxell, Ricoh e Taiyo Yuden.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

04 05 2004
Link copiato negli appunti