PMI italiane a caccia di sicurezza informatica

di Alessandro Scartezzini. Le disavventure informatiche dei piccoli e medi imprenditori italiani comprendono virus, intrusioni, vandalismi, abuso da parte dei dipendenti, protezione dei dati sensibili, sanzioni. Come risolvere


Milano – Quali sono i problemi di sicurezza informatica che si trovano ad affrontare le piccole e medie imprese in Italia? Che tipo di investimenti tecnologici e di formazione sono convenienti per ridurre il rischio di rimanere vittime di attacchi informatici?

E’ veramente difficile dare una risposta a questi due quesiti poiché la letteratura scientifica e il mercato della sicurezza informatica si sono finora concentrati sui problemi delle grandi aziende o, in alternativa, su quelli degli utilizzatori finali.

Gli studi e le statistiche sui crimini informatici che colpiscono le aziende sono quasi tutti di provenienza statunitense e si basano su campioni composti essenzialmente da multinazionali o da enti pubblici con migliaia di dipendenti, e di conseguenza analizzano e descrivono uno scenario decisamente lontano da quello che riguarda le piccole e medie imprese italiane.

Capita quindi di leggere che tra i principali problemi di sicurezza vi siano lo spionaggio industriale o la frode finanziaria telematica.

Quando invece si ascoltano le preoccupazioni e le disavventure informatiche dei piccoli e medi imprenditori italiani si realizza che i principali timori sono legati all’interruzione dell’operatività del sistema informatico a causa di virus o di intrusioni (che talvolta bloccano completamente l’attività aziendale), al rischio di vandalismi sul proprio sito web, alla scarsa protezione dei dati fiscali-contabili, al rischio di incorrere nelle sanzioni penali previste dalla legge per la mancata adozione delle misure minime di sicurezza, all’utilizzo abusivo delle risorse informatiche da parte dei dipendenti (è dimostrato che quasi il 60% del tempo dedicato all’utilizzo del web in orario di lavoro è spesso utilizzato per fini esclusivamente personali).

I rimedi che vengono proposti sulla base di questi scenari completamente estranei alla realtà italiana, prevedono o delle soluzioni molto costose che possono essere acquistate solo da pochissime aziende oppure soluzioni che si limitano alla sicurezza informatica dell’utilizzatore finale, tipicamente dell’utente domestico collegato ad Internet.

Questa situazione è ben rappresentata dall’offerta esistente di firewall, ossia di quegli apparati che hanno la funzione di proteggere la rete aziendale da intrusioni informatiche: da una parte troviamo una categoria di firewall per uso aziendale di fascia medio alta che richiedono investimenti minimi di diverse decine di migliaia di euro, dall’altra incontriamo dei firewall per utilizzo personale che sono basati solamente su software e che si possono acquistare con poche decine di euro.

Nel caso l’azienda decidesse di acquistare un firewall di fascia medio alta, non solo dovrebbe sacrificare gran parte del suo budget per il sistema informatico ma sarebbe costretta poi a gestire una macchina estremamente complessa che richiede una continua manutenzione e aggiornamento.

Nel caso contrario in cui l’azienda si affidasse a prodotti per uso domestico sarebbero purtroppo gli stessi hacker a dimostrare rapidamente l’inadeguatezza della scelta.

Quali consigli dare quindi all’imprenditore italiano che ha bisogno di proteggere il proprio sistema senza sacrificare l’intero budget per l’informatica e senza dotarsi di tecnologie troppo complesse da gestire?


La risposta innanzitutto è di affidarsi ad aziende che non vendono semplicemente dei prodotti, spesso molto costosi e difficili da amministrare, ma di trovare dei partner in grado di fornire soluzioni al problema sicurezza.
Questi sono di solito in grado di offrire i cosiddetti security managed services, ossia dei servizi di protezione della sicurezza informatica gestiti in outsourcing che consentono un livello molto elevato di sicurezza senza comportare degli investimenti iniziali insostenibili e soprattutto senza dover affrontare ulteriori costi di aggiornamento e di manutenzione.

Nel caso di un servizio di firewall in outsourcing, ad esempio, a fronte di un canone di servizio, la piccola o media azienda potrà dotarsi di un apparato di protezione all’avanguardia, con personale qualificato esterno che da remoto provvederà alla configurazione, all’aggiornamento e al controllo delle anomalie del traffico.

Un altro suggerimento che può rendere meno onerosi gli investimenti in sicurezza è di orientarsi, ove possibile, verso soluzioni che con un altro neologismo inglese vengono chiamate added value security services, ossia dei servizi di sicurezza informatica che, assieme alla protezione, offrono dei servizi aggiuntivi in grado di creare valore per l’azienda.

Ritornando sempre all’esempio del firewall, un added value security service si otterrebbe se il servizio di firewall consentisse allo stesso tempo di creare anche una rete aziendale virtuale protetta (VPN) tra le diverse sedi aziendali. Questa soluzione permetterebbe, a fronte di una maggiore sicurezza, di sfruttare la rete virtuale per ridurre, ad esempio, i costi telefonici o ancora per condividere uno stesso gestionale tra le diverse sedi.

Incremento della sicurezza e allo stesso tempo riduzione dei costi in questo modo diventerebbero un obiettivo raggiungibile.

C’è da stare sicuri che proprio le soluzioni di questa natura troveranno i favori dell’imprenditore italiano, da sempre maestro in concretezza e abile nel trasformare rischi imprenditoriali in valore per l’azienda.

Alessandro Scartezzini
Data Security

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    i DivX sono legali??
    Qualcuno mi sa dire (riportando la relativa legge) se i DIVX sono legali o no?E se è legale : 1)Averli 2)Scambiarli 3)Venderli ???Non desidero essere risposto vagamente, ma vorrei una risposta completa e precisa!Grazie!
    • Anonimo scrive:
      Re: i DivX sono legali??
      GLi Mp3 sono legali? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: i DivX sono legali??
        Se hai il DVD/VHS originale possiedi la licenza e puoi farne tutte le copie che vuoi e in che formato vuoi.Scambiarli e vederli è illegale (a meno che il tipo con cui scambi-vendi) possieda una copia originale dello stesso.SalutiTyler Durden
      • Anonimo scrive:
        Re: i DivX sono legali??
        la marijuana è illegale? venderla, farla, scambiarla :-)ha ha ha ha(scusate, ho sonno)
  • Anonimo scrive:
    Censura
    Grazieavvisero gli utenti di cio saluti
  • Anonimo scrive:
    3.11
    a livello qualitativo preferisco di granlunga la relase 3.11 (o 3.2). Dalla 4 in poi la qualità è garantita solo con le future sfruttate e perciò sulle macchine di buona potenza.SalutiTyler Durden
  • Anonimo scrive:
    sondaggio
    You are all corporate sellout bastards. I will hunt you down and make you pay.questo e quello che ha preso IL MAGGIOR numero di votiQuindi se il 32% ha risposto cosi un motivo ci sara !intanto l'idea del codec di propieta Microsoft crakkato e ricompilato NON gli da il diritto diutilizzare il codice PER nuove idee(anche se totalmente riscritto)POI il farlo pagare (a danni di Microsoft) ;-)non mi pare una cosa correttaVa bene M$ quando sbaglia ma IN QUESTO CASO HA RAGIONE il codec originale era SUO e non di RealnetworksQuesto esempio fa capire che uno puo decompilare i programmi e farci quello che gli pareGrazie Realnetworks per aver chiarito ai craker cosa e legale o cosa non lo e'Il prossimo ad essere decompilato puo essere windows il vostro programma o qualcos'altrotanto basta non dire nulla e immetterlo sul mercato quando le differenze con l'originalesono tali da non permettere all'autore di riconoscere la propria operaIl sw propietario ha un difetto se il codice e' segreto e uno lo scopre ci puo fare quello che vuole dato che anche lui rilasciera del codice propietario che "legalmente non decompilabile"ma di fatto contenente UNA violazione dei tanto acclamati diritti d'autore.O valgono per tutti o per nessuno
    • Anonimo scrive:
      Ma !!!
      per me dovrebbero fargli chiudere baracca e burattini ... rubano il codec a Microsoft e poi lo rivendono ????? che roba a !!! che roba!!!MI SA CHE FARANNO POCA STRADA ... MI SA !!!
  • Anonimo scrive:
    ma bisogna disinstallare i 4.12 prima?
    per vedere miglioramenti nel playing dei divx dico
  • Anonimo scrive:
    ma che psychovisual modeling !!!!!
    Diffido tutti dall'usare questa feature...Anche sul sito dicono che è attualmente in sviluppo, io l'ho provata ieri per un encoding a 2 passate e vi assicuro che i risultati sono stati pessimi !Immaginate oggetti che si spostano su uno sfondo fisso e che lasciano qua e la residui del loro passaggio fino al prossimi keyframe !Alla faccia dello Human perception kissakè !Quei "residui" sarebbero evidenti anche a un cieco !Per il resto, tutto ok, sul mio K7/750Mhz ho ottenuto "quasi" un frame in più in codifica (da 5 a 6) e le migliorie della sezione "mpeg4" sembrano dare i frutti sperati.Forza Divx !PS: A me l' Adware non funziona... meglio così :)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma che psychovisual modeling !!!!!
      - Scritto da: kokoko3k
      Diffido tutti dall'usare questa feature...molti nuovi feature non sono utilizzabili, quali quelli delle General Preferences: Crop, Resize, PsychoVisual e Pre Processing.consiglio invece di abilitare quelli del tab DivX Codec, in particolare il Bidirectional Encoding: riduzione sensibile del bitrate a parità di qualità.Da provare anche Quarter Pixel e GMC
  • Anonimo scrive:
    Per cancellare l'AdWare
    Dopo aver installato il Divx5 al riavvio Zone Alarm mi ha segnalato che il processo gain_trickler_3102.exe stava tentando di accedere alla rete; ovviamente l'ho bloccato, poi l'ho cancellato dai programmi in esecuzione automatica ed infine ho cancellato proprio il file specificato che si trova nella directory di installazione del Divx.
  • Anonimo scrive:
    Credo che x gli ad-ware si possa risolvere cosi'..
    Io credo che basti mettere o un firewall (zone-alarm,norton security,etc etc)in modo tale che si possano vedere tutte le app. che tentano di accedere ad internet e coso mai fermarle, oppure un prog tipo ad-aware che nella sua ultima versione rimuove tranquillamente i vari gator,webhancer.. che installa divx 5.0Ciao a tutti !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Credo che x gli ad-ware si possa risolvere cosi'..
      ancora più semplice: basta cancellare il processo dal task manager e il file dalla cartella di installazione...
  • Anonimo scrive:
    Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
    Se mi dicono DOVE sono riusciti a trovare una scheda madre che supporti due Athlon XP in dual gliene sarei grato, al momento solo la tyan ed altre 2 o 3 case fanno sistemi dual Athlon e stranamente in dual ci vanno solo gli Athlon MP mentre gli XP girano in single.Per il resto io penso che c'è una scuola di pensiero che ancora favorisce i 3.11, l'uscita dei 5.0 non è il max.Ultimo commento della serata: DivX era un progetto di hack ma free... ora fare i DivX a pagamento o peggio Ad ware non è che mi piaccia particolarmente.Ultima nota: a fare un DivX da 2 ore di film, fra stats e file vero e proprio il mio non proprio eccezionale Celeron 800@1066 ci sta circa 8-9 ore ed anche il codec nuovo gira su quell'intorno di tempo, se loro riescono a salire a 15 fps sarei felice, altrimenti facciano il piacere di non parlare di prestazioni avveneristiche su sistemi degni della NASA.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io 280 Km/h ... ma con la moto!
      prova 'sto link, guarda se la scheda qui va bene ...http://www.asus.com.tw/mb/socketa/a7m266-d/overview.htmIo la pago 325 ? (in CH), ma non conosco bene il resto del mercato.per il resto ti do ragione, anche io sto usando ancora (in parte, ma lo installo sempre) il vecchio 3.11. Per il resto usa ad-aware. Ma non so se ne vale poi tanto la pena che si guardino quello che vogliono! Inutile parlare di prestazioni su sistemi assurdi (come 2 proc. da 2 Ghz ...) ma ... si sa che è l'anima del commercio!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
      scusa ma cosa te ne fai di due Athlon XP in dual ????ci giochi?progetti razzi?migliori la genetica umana?Non voglio essere polemico ma solo curioso.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
        Guarda che la velocità non basta mai... mi sembri quello che diceva che gli 8086 erano adatti a fare tutto... :)Altrimenti, perchè l'IBM ha speso miliardi in ricerca per creare il famoso processore a 100 Ghz?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
          E' vero la velocita' non basta mai, pero' per un utenza domestica non credo che la richiesta di velocita' sempre maggiori sia infinita.A casa col mio piccolo Athlon k7 a 900 mhz sono quasi soddisfatto, credo che quando mi comprero' una cpu da 4 ghz non continuero' a cercare altro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
            - Scritto da: Giulio
            A casa col mio piccolo Athlon k7 a 900 mhz
            sono quasi soddisfatto, credo che quando mi
            comprero' una cpu da 4 ghz non continuero' a
            cercare altro.Eh eh.. dissi così quando mi feci il 386 a 16 MHz...! ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
            ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
      Ci sono parecchie persone che fanno andare 2 xp in dual. Dipende dalla release del chipset, e dalla fortuna. La prima Tyan uscita permetteva di far andare in dual anche due semplici T-bird o duron.La potenza di un dual poi la sfrutti comprimendo in divx, appunto, o usando software adatto al multiprocessing, o utilizzando molte applicazioni pesanti contemporaneamente senza rallentamenti del sistema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
        - Scritto da: Duck
        Ci sono parecchie persone che fanno andare 2
        xp in dual. Dipende dalla release del
        chipset, e dalla fortuna.Dipende dalla relase del PROCESSORE non del chipset della sk madre!Solo alcune partite fortunate di XP funzionano in dual (tutti quelli delle primissime settimane e un 5% dei lotti successivi).--T^
    • Anonimo scrive:
      Re: Ho fatto 300Km/h in autostrada...con l'elicottero
      Tyan Tiger MP S2460 a partire da 2 Duron
      =1000.Non confondiamo il chipset MP con l'MPXhttp://www.zzqonline.com (dove comprare il tutto)
  • Anonimo scrive:
    Guardian che??
    che roba e'?... mai sentito
    • Anonimo scrive:
      Re: Guardian che??
      - Scritto da: Forassiepi
      che roba e'?

      ... mai sentitoÈ un ottimo tool per Win32. Guarda su http://www.doom9.net (sito mooooolto utile).
  • Anonimo scrive:
    ma la versione adware...
    mette qualche logo nei file encodati ????o soltanto t'installa un adware nel computer ???? e se e solo questo funziona a comp non colleggato ???
    • Anonimo scrive:
      Re: ma la versione adware...
      mm.. mi sa che non hai tanto chiaro come funziano sti programmini.. il fatto che tu sia collegato o meno non cambia nulla, tanto entrano in azione quando ti colleghi e raccolgono tutti i dati che gli servono
      • Anonimo scrive:
        Re: ma la versione adware...
        non sono kiari nemmeno loro però:"...you will get all of the advanced features of DivX Pro for free, and in exchange you will be shown a handful of targeted pop-up ads while you surf the web. (You can even set a maximum number per week if you want.)..."qua parla di pop-up ads mentre stai navigando e nn quando vedi il film...boh...
        • Anonimo scrive:
          Re: ma la versione adware...
          Sí, ma dice anche:"We made this happen through an association with the Gator Advertising and Information Network (GAIN)." E se qualcuno non lo sapesse, il simpatico ranocchio Gator contiene Spyware.Penso che Massimo abbia ragione.Io intanto mi sto scaricando una versione full da Grokster, sperando che sia spyware free.Sciauuuu
          • Anonimo scrive:
            Re: ma la versione adware...
            io ho skarikato la versione senza banner direttamente da divx.com ;)byez
  • Anonimo scrive:
    provato e confermo
    Una release di estrema importanza.In fase di visualizzazione i miglioramenti sono visibilispeciesu macchine athlon, niente piu'scatti in alcuni file primaschizzinosi.Per la codifica ho provato su un frammento di una mia opera prima (un mio corto) è la dimensione a parita' di qualita' (forse anche meglio) e' -25%.
    • Anonimo scrive:
      Re: provato e confermo
      devo disinstallare il vecchio 4.12 prima di installare questo allora?
      • Anonimo scrive:
        yohoooo
        interessa anche a me questa risposta!- Scritto da: Frankie
        devo disinstallare il vecchio 4.12 prima di
        installare questo allora?
    • Anonimo scrive:
      Re: provato e confermo
      Confermo anch'io i miglioramenti sia qualitativi, sia in termini di minori dimensioni del file.(Poi giocando con i parametri si può far pendere l'ago verso il miglioramento considerato più importante)
Chiudi i commenti