Pocket PC 2002 si lancia sul mercato

Il nuovo Pocket PC corteggia il mercato aziendale con sicurezza e wireless e schiaccia l'occhio a quello consumer con una grafica XP-style


San Francisco (USA) – Steve Ballmer, CEO di Microsoft, oggi ha presieduto al gran debutto della nuova versione di Pocket PC, il sistema operativo per hand held che, già proiettatosi nel 2002, punta con ancor più convinzione verso il mercato aziendale.

Pocket PC 2002, alias Merlin, è già stato svelato da Microsoft agli inizi di settembre e, da allora, è riuscito a guadagnarsi il supporto di un crescente numero di sviluppatori di software, fra cui Vindigo, e di produttori come Toshiba, NEC, Mitsubishi e Samsung.

Come detto, il nuovo sistema operativo per hand held è ora maggiormente orientato all’enterprise, un mercato che rappresenta una grande opportunità per Microsoft e a cui il colosso dedica funzionalità più avanzate di comunicazione ed il supporto alle tecnologie wireless 802.11b, Bluetooth, alle reti VPN e alla telefonia cellulare

Per consentire l’ingresso di Pocket PC 2002 nel mondo corporate Microsoft ne ha incrementato il livello di sicurezza e le capacità di accesso alle reti protette. E che la sicurezza sia ormai divenuta un fattore cruciale anche nel mondo degli hand held lo dimostra il grande interesse in merito mostrato da alcune aziende che operano in questo ambito, alcune delle quali hanno già rilasciato suite per la protezione dai virus e sistemi per la crittografia dei dati.

Fra le novità di interesse più generale che Pocket PC 2002 porta con sé c’è l’aggiornata interfaccia grafica “XP friendly”, più ricca e colorata; le nuove versioni di Pocket Outlook, Pocket Word, Pocket Excel e MS Reader; il nuovo Windows Media Player, capace ora di gestire lo streaming on-line di contenuti audio e video e di riprodurre file multimediali archiviati sulla memoria locale del Pocket PC; Graffiti, il software di riconoscimento della scrittura incluso nei PDA di Palm, qui chiamato Block Recognition.

Nel nuovo sistema operativo embedded Microsoft ha cercato poi di migliorare l’interoperabilità verso il mondo dei Palm, un beneficio soprattutto per chi ha necessità di scambiare dati fra le due piattaforme.

Fra i nuovi hand held Pocket PC 2002 che usciranno nei prossimi mesi ci sono i nuovi iPaq H3700, H3800 di Compaq, l’e750 di Toshiba, il PPT 2800 ed il PDT 8100 di Symbol, il Cassiopeia E-200 di Casio, due nuovi Journada di HP e due PDA firmati rispettivamente da NEC e Samsung.

Tutti i dispositivi equipaggiati con il nuovo OS dovranno aderire alle nuove specifiche tecniche fornite da Microsoft ai costruttori e adottare una CPU ARM da almeno 133 MHz (fra cui la più gettonata sarà StrongARM SA-1110) ed un quantitativo di memoria RAM consigliato di almeno 32 MB: quasi tutti i produttori offriranno comunque modelli con 64 MB.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tempi duri per Sun
    Se Sun non si dà una svegliata, capendo che il suo maggiore competitor è IBM, verrà travolta dal corso degli eventi.http://www.punto-informatico.it/pol.asp?mid=89924&fid=37484
    • Anonimo scrive:
      Re: Tempi duri per Sun
      sono anni che ibm e`, dal punto di vista hw, meglio di sun dal punto di vista del rapporto prestazioni/prezzo sui server hi-end, ma non per questo vedo in pericolo il fatturato sun...
Chiudi i commenti