Polaroid, ritorno a colori

Dopo la riattivazione di una vecchia fabbrica di pellicola nei pressi di Amsterdam, The Impossible Project metterà in commercio rullini a colori. Nonostante il prezzo, successo immediato

Roma – Alla metà dello scorso ottobre , l’azienda olandese The Impossible Project aveva stretto un accordo con Summit Global Group , società titolare della licenza di distribuzione di uno dei marchi storici della fotografia, Polaroid. La nascita di un modello – la One Step Camera – era stata così annunciata per l’anno 2010.

Una vera e propria resurrezione, dopo che Polaroid aveva dichiarato bancarotta per ben due volte in meno di una decade . A marzo, The Impossible Project aveva lanciato sul mercato la pellicola Sepia Polaroid PX100 , compatibile con le fotocamere SX-70 e PX-600 . Un ritorno particolarmente atteso da tutti gli appassionati, dopo la riattivazione di una vecchia fabbrica di pellicole nei pressi di Amsterdam.

Un ulteriore annuncio era seguito : nel corso della successiva estate sarebbe stata messa in commercio una pellicola a colori. The Impossible Project è stata di parola, dal momento che una First Flush Edition sarà disponibile per l’ordinazione a partire da oggi. Uno Starter Pack, contenente 3 rullini da 8 shot ciascuno .

Unico problema, il prezzo. Lo Starter Pack verrà messo in commercio al prezzo di 40 euro sul mercato europeo , 44 dollari su quello statunitense. Ma PX70 Colour Shade pare aver subito ottenuto un grande successo: sul sito ufficiale di Impossible Project si apprende che c’è stata una domanda enorme per il prodotto, e ciò causerà un leggero ritardo nelle spedizioni.

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Undertaker scrive:
    Russi, indiani...
    Sono loro a spammare e riempire di malware google, craigslist, i blog e i motori di ricerca.Ho dato un occhiata alla cartella spam di gmail ed é piena di spam di russi, indiani e pachistani, piú i soliti spam africani del ministro che vuole regalarmi milioni di dollariBisognerebbe firewallare fuori gli stati non occidentali.A cosa serve far collegare i pachistani ?a riempirci di spam ?
    • Soldi & Co scrive:
      Re: Russi, indiani...
      che Dio ti aiuti! ...brrrr...
    • Alessandrox scrive:
      Re: Russi, indiani...
      - Scritto da: Undertaker
      Sono loro a spammare e riempire di malware
      google, craigslist, i blog e i motori di
      ricerca.
      Ho dato un occhiata alla cartella spam di gmail
      ed é piena di spam di russi, indiani e
      pachistani, piú i soliti spam africani del
      ministro che vuole regalarmi milioni di
      dollari

      Bisognerebbe firewallare fuori gli stati non
      occidentali.
      A cosa serve far collegare i pachistani ?
      a riempirci di spam ?Ragionissima, se il 90% di quel che viene dal pakistan è spam/virus si fa prima a mettere un firewall... tanto non si perde nulla.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 agosto 2010 10.26-----------------------------------------------------------
      • Francesco scrive:
        Re: Russi, indiani...
        Non scandalizziamoci, affrontiamo una buona volta le cose con pragmatismo e non con buonismno peloso.Ci sono delle regole di civiltà, non ti adegui? Ti censuro.Quando avrai messo su una polizia postale e avrai dimostrato che sa operare, ti riaccoglieremo a braccia aperte.bye
    • Guybrush scrive:
      Re: Russi, indiani...
      - Scritto da: Undertaker
      Sono loro a spammare e riempire di malware
      google, craigslist, i blog e i motori di
      ricerca.[...]
      A cosa serve far collegare i pachistani ?
      a riempirci di spam ?Be' non e' che in Pakistan ci siano solo pirati, zeloti religiosi e spammatori vari, ci sono anche molte persone tranquille come me e te e che hanno un gran bisogno di connettersi per, ad esempio, restare in contatto con i loro familiari che sono emigrati in cerca di fortuna, ci sono persone che lavorano in rete e che si ritroverebbero in mezzo ad una strada... gli esempi sono molti.GT
    • Anonymous scrive:
      Re: Russi, indiani...
      - Scritto da: Undertaker
      Sono loro a spammare e riempire di malware
      google, craigslist, i blog e i motori di
      ricerca.
      Ho dato un occhiata alla cartella spam di gmail
      ed é piena di spam di russi, indiani e
      pachistani, piú i soliti spam africani del
      ministro che vuole regalarmi milioni di
      dollari

      Bisognerebbe firewallare fuori gli stati non
      occidentali.
      A cosa serve far collegare i pachistani ?
      a riempirci di spam ?ROTFL, ed i Cinesi dove li metti?abuse@anti-spam.cn ??? ROTFL^10
  • mcguolo scrive:
    Pure io su twitter sono malintenzionato
    ... dato che ho 4 follower! -.-Eh sì... chiari segnali...
  • Risposta alla notizia scrive:
    YAHOO!
    L'anno scorso mi sono beccato uno spyware (attraverso un cookie) dalla HOME page di Yahoo!
    • Anonymous scrive:
      Re: YAHOO!
      - Scritto da: Risposta alla notizia
      L'anno scorso mi sono beccato uno spyware
      (attraverso un cookie) dalla HOME page di
      Yahoo!Come tu riesca a beccarti gli spyware attraverso dei semplici cookies, solo tu lo sai.Per il resto, direi Maldvertisements.
Chiudi i commenti