Polemiche sui pantaloni anti-radiazioni

Levi Strauss propone dei jeans con tasche pensate per bloccare le emissioni dei telefonini e proteggere le parti intime


Roma – Una mossa astuta e destinata a dare molta pubblicità all’azienda quella di Levi Strauss & Co., forse il maggiore produttore mondiale di jeans, che attraverso il proprio marchio Dockers sta commercializzando dei pantaloni dotati di tasche rivestite di materiali pensati per ridurre o azzerare le emissioni dei telefonini.

La polemica per il lancio di Icon S-Fit, come è chiamata questa linea di pantaloni, è divampata immediatamente, con accuse all’azienda di voler speculare sui timori di una ipotizzata nocività dei telefonini, peraltro mai dimostrata.

“Noi non intendiamo dire in nessun modo che il telefonino è pericoloso – si è difeso Cedric Jungpeter, responsabile comunicazioni per l’Europa di Levi Strauss – La nostra intenzione non è quella di lucrare sulle paure del consumatore quanto invece fornirgli quello che vuole”.

Secondo l’azienda, la linea che protegge le parti intime è il prodotto di lunghe ed estensive analisi di mercato. “Il dibattito è aperto – ribadisce l’azienda – sebbene nessuno studio abbia provato che i cellulari facciano male, non ci sono studi che affermino il contrario”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti