Polimeri organici per l'elettronica del futuro

Alcuni ricercatori britannici hanno creato un polimero organico che permette una conduttività eccezionale. Potranno rivoluzionare la costruzione degli schermi LCD e di molti altri componenti elettronici


Londra – Iain McCulloch, ricercatore presso i laboratori Merck nel Regno Unito, è l’inventore di un nuovo tipo di plastica polimerica che garantisce una conduttività elettrica sei volte maggiore rispetto a quella del cosiddetto silicio amorfo , utilizzato soprattutto nei monitor LCD.

Il polimero, descritto in una pubblicazione di McCulloch apparsa sul prestigioso Nature , è completamente organico e naturale . La sua struttura permette un impiego realmente rivoluzionario: come una sorta di vernice elettronica , il polimero potrà essere “spruzzato” per avvolgere semplici materiali e renderli elettroconduttivi.

In futuro, dice McCulloch, “arriveremo alla creazione di componenti più avanzati basati su strutture polimeriche”. L’attuale processo produttivo nella filiera elettronica, a detta di McCulloch, rischia di essere “completamente stravolto” dall’arrivo di questo pigmento elettroconduttivo.

“Questa scoperta può cambiare i processi produttivi nella microelettronica”, sostiene McCulloch. Il polimero scoperto dai ricercatori Merck è inoltre di gran lunga più ecocompatibile rispetto agli attuali materiali semiconduttori di silicio. Inizialmente la plastica verrà “impiegata nella produzione di monitor ultrapiatti”, al posto dei cristalli liquidi . I monitor polimerici potranno essere arrotolati e trattati esattamente come un semplice strato di pellicola per alimenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    - Scritto da: Anonimo
    CRITTAZIONE !!!!!HASTA IL PUEBLO!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Paypal? ben venga
    - Scritto da: Anonimo
    Su paypal c'e' un metodo sicuro per fregare i
    soldi a chi compra qualcosa, fossi in te starei
    piu' in campanaMa che dici ? Di che parli ? Con l'assicurazione di PayPal ho riavuto i miei soldi in 5 transazioni in cui il venditore non ha spedito il prodotto. I tempi dell'assicurazione sono nell'ordine di 7-15gg. Quindi se incappi in un venditore disonesto basta aprire un reclamo e se non sei tu quello disonesto non hai da temere, i soldi ti verranno restituiti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Paypal? ben venga
    Su paypal c'e' un metodo sicuro per fregare i soldi a chi compra qualcosa, fossi in te starei piu' in campana
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma qual è la potenza di calcolo ?
    Mi pare di aver letto che hanno, al momento, 7000 cpu nella loro rete...Ciò che mi piacerebbe sapere è però la seguente cosa:1$/Cpu hour... ma che CPU è ?cioè un conto è pagare 1$ l'ora per avere un modernissimo processore, un altro conto è pagare 1$ l'ora per un 486.Mi pare di aver letto che i processori sono, al momento, AMD Opteron .. ma che frequenza? Di preciso non ho trovato nessun riferimento.Inoltre non mi è chiaro quale sia il metodo per sfruttare la possibilità di scrivere codice concorrente... Loro suggeriscono la libreria jini (che personalmente non conosco) e altre ma ci sono un sacco di linguaggi che sfruttano le loro tecniche per la concorrenza ed il parallellismo..Inoltre in rete ho trovato poca documentazione CHIARA e SEMPLICE...Credo si debba aspettare ancora un bel pò, anche perchè in ogni caso il servizio è attualmente disponibile sono in USA
  • Anonimo scrive:
    Ma qual è la potenza di calcolo ?
    Ma a quanto va questa rete di computer (in teraflop ) ?
  • Anonimo scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    - Scritto da: Super_Treje
    - Scritto da: Anonimo

    che troll...
    Forse in questo caso un po' di TC potrebbe dare
    maggiore sicurezza.
    Che ne pensate ?che dipende da come viene fatto
  • Anonimo scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    CRITTAZIONE !!!!!
  • xander2k scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    - Scritto da: Super_Treje
    Che ne pensate ?Che sei uno dei pochissimi utenti che ho visto porre questa domanda su Punto Informatico ;-) Complimenti per l'apertura mentale! :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    - Scritto da: Super_Treje
    Ovviamente anche la transazione dei dati tra
    l'utente e sun dovrebbe essere criptata e idem le
    comunicazioni tra i vari supercomputers.
    Forse in questo caso un po' di TC potrebbe dare
    maggiore sicurezza.
    Che ne pensate ?IBM faceva provare i suoi computer una volta.. il login era possibile solo generando una coppia di chiavi ed installando la propria chiave sul server, se si perdeva la chiave privata, bisognava contattare l'amministratore del sistema, rigenerare le chiavi e reinstallare nuovamente la chiave pubblica. Così dovrebbe essere anche sul grid di SUN.
  • Anonimo scrive:
    Re: chissà se è trusted network computin
    ma per cortesia...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma per esempio
    Ah sicuro, altrimenti lo puoi installare tu stesso...tanto alla fine si tratterà di lavorare su Solaris, Grid o meno, immagino identico ad uno unix domestico dal punto di vista dell'utente...Ciao, V.- Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Se non ho inteso male l'articolo, direi proprio

    di si, a patto di avere un renderer da
    installare

    sulla tua partizione del Grid...



    Ciao, V.

    Potrebbero permettere con un'opzione di avere già
    attivo Blender sullo spazio concesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma per esempio
    - Scritto da: Anonimo
    Se non ho inteso male l'articolo, direi proprio
    di si, a patto di avere un renderer da installare
    sulla tua partizione del Grid...

    Ciao, V.Potrebbero permettere con un'opzione di avere già attivo Blender sullo spazio concesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma per esempio
    - Scritto da: Anonimo
    Posso passare a questo sistema una mia animazione
    in 3d e far fare il render in un attimo?Se non ho inteso male l'articolo, direi proprio di si, a patto di avere un renderer da installare sulla tua partizione del Grid...Ciao, V.
  • Super_Treje scrive:
    Re: Paypal? ben venga
    - Scritto da: sbittante
    Il grid computing non è proprio destinato al
    mercato consumer. Il mercato di base dovrebbero
    essere le piccole-medie aziende che non possono
    permettersi un bluegene o similari. Sbaglio?

    StefanoNo non sbagli ma includici anche le universita' anche loro hanno bisogno di fare calcoli specialmente in quegli ambiti medico/scentifici in cui tutti i giorni ricercatori mal pagati o addirittura a gratis lavorano per scoprire qualche cosa e fare ricerca che purtroppo in italia e' stata azzoppata.
  • Anonimo scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    - Scritto da: Super_Treje
    Che ne pensate ?Penso che se la SUN mette un servizio del genere si può stare tranquilli. Il resto sono i soliti pipponi mentali.
  • Super_Treje scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    - Scritto da: Anonimo
    che troll...Beh veramente uno il dubbio se lo pone, ma non tanto che loro direttamente, intendo la sun, guardino il codice, quanto al fatto che qualcuno da fuori potrebbe attaccare quei servers e vedere cosa c'e' dentro.Gia' se, ma questo non c'e' scritto da nessuna parte, sun prevedesse criptazione a manetta su ogni spazio dato ad un "utente" la cui chiave la conosce solo l'utente, e non utente + sun, gia' potrebbe essere un pelo + sicura.Ovviamente anche la transazione dei dati tra l'utente e sun dovrebbe essere criptata e idem le comunicazioni tra i vari supercomputers.Forse in questo caso un po' di TC potrebbe dare maggiore sicurezza.Che ne pensate ?
  • Anonimo scrive:
    Re: E poi Sun si fregò i codici degli ut
    che troll...
  • Anonimo scrive:
    Ma per esempio
    Posso passare a questo sistema una mia animazione in 3d e far fare il render in un attimo?
  • Anonimo scrive:
    E poi Sun si fregò i codici degli utenti
    Tu metti i tuoi codici sui loro server.. e loro ti fregano il tuo lavoro... Questi sono peggio di Bill Gates e Steve Jobs...Neanche Gates con .NET avrebbe sperato di ottenere un simile risultato
  • sbittante scrive:
    Re: Paypal? ben venga
    Il grid computing non è proprio destinato al mercato consumer. Il mercato di base dovrebbero essere le piccole-medie aziende che non possono permettersi un bluegene o similari. Sbaglio?Stefano
  • Anonimo scrive:
    Paypal? ben venga
    Lo uso su ebay e funziona a meraviglia. Le tariffe? accettabili mentre è ebay che dovrà rivedere le proprie.Personalmente però penso che il grid computing deve ancora maturare per raggiungere l'utenza consumer.Come al solito la $un sbaglia i tempi per diffondere nuova tecnologia all'essere umano.
  • Anonimo scrive:
    chissà se è trusted network computing
    cdo
Chiudi i commenti