Polizia? Bastano i robopoliziotti

Dal 2011 la Corea del Sud inizierà a sperimentare l'uso di automi nelle strade di città. Contribuiranno al mantenimento dell'ordine pubblico. Le autorità assicurano: niente paura, saranno teleguidati


Seoul – Vedere un robot per la strada, in Corea del Sud, sarà presto all’ordine del giorno: già introdotti nelle aule scolastiche e nelle zone di frontiera , gli automi realizzati col contributo del governo diventeranno i poliziotti del futuro. L’obiettivo di Seoul è il 2011, ma i primi security robot sperimentali inizieranno a fare ronde notturne già dal 2010.

Pattuglieranno i quartieri, forniranno informazioni ai cittadini ed in certi casi potranno essere utilizzati per stroncare attività criminali con l’ uso della forza . Ma niente paura: i robot saranno autosufficienti ma rimarranno sempre sotto il controllo di sguardi umani. “Avranno un collegamento stabile al sistema telematico statale”, sostiene un portavoce del ministero dell’informatica e delle comunicazioni, “totalmente programmabili e guidabili da operatori remoti”.

Naturalmente l’aspetto dei roboagenti coreani non sarà simile a quello diffuso da una certa cinematografia americana e potrà variare di volta in volta secondo le circostanze. Stando ad alcune indiscrezioni pubblicate dal portale Hankooki , i robot saranno equipaggiati di arti meccanici e potranno muoversi sfruttando la combinazione di ruote e cingoli. La loro forma potrà ricordare quella di un quadrupede di medie dimensioni, così come quella di uno scatolone semovente.

Il ministero della difesa sudcoreano ha stanziato l’equivalente di ben 30 milioni di euro per lo sviluppo di questa insolita squadra speciale di forze dell’ordine, totalmente costituita da macchine intelligenti . Un comitato di 40 esperti, presieduto da un apposito ufficio statale per la robotica, avrà il compito di elaborare progetti e prototipi: “Se tutto va bene”, dichiara il responsabile Lee Ho Gil, “la produzione potrà iniziare già dall’anno prossimo”.

Come reagirà la popolazione all’arrivo dei poliziotti di metallo e silicio? Oh Sang-rok, direttore generale del programma governativo per la robotica, è convinto che l’avvento definitivo degli automi nella società sudcoreana sia ormai “vicinissimo”. Sarà un fenomeno che investirà contemporaneamente la vita dei cittadini e di intere porzioni della pubblica amministrazione : 64 automi sperimentali sono già utilizzati in altrettanti uffici statali e proprietà private, dove svolgono principalmente funzioni di sicurezza.

“A partire dal prossimo ottobre”, dichiara Oh in un’intervista rilasciata alla stampa locale, “i sudcoreani potranno iniziare ad acquistare piccoli automi da utilizzare in ambito domestico”. Il governo ha infatti finanziato copiosamente l’industria robotica, anche per contrastare l’agguerritissima concorrenza dei vicini giapponesi. “I robot prodotti in Corea del Sud costeranno fino a dieci volte meno rispetto a quelli prodotti in Giappone”, conclude Oh.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Noleggiamo i detenuti alla Cina...
    Sei condannato a 3 anni? Sali su un charter e finisci nello Guangdong in un bel carcere fabbrica. Lavori 60 ore alla settimana, mangi la ciotolina di riso e ogni sera canti le canzoncine e vieni rieducato alla sana vita sociale (viva il comunismo, potere al popolo, etc etc) da qualche funzionario con la stella rossa sulla divisa Scommeto che dopo questi 3 anni il concetto di rubare al prossimo assumerà per te un altro significato.NB E lo stato italiano invece di spendere 800 euro al mese ne guadagna diciamo 50 dal noleggiarti alla Cina, così anche il Prodi/Berlusconi di turno è contento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Noleggiamo i detenuti alla Cina...
      - Scritto da: Anonimo

      Sei condannato a 3 anni? Sali su un charter e
      finisci nello Guangdong in un bel carcere
      fabbrica. Lavori 60 ore alla settimana, mangi
      la ciotolina di riso e ogni sera canti le
      canzoncine e vieni rieducato alla sana vita
      sociale (viva il comunismo, potere al popolo, etc
      etc) da qualche funzionario con la stella rossa
      sulla divisa

      Scommeto che dopo questi 3 anni il concetto di
      rubare al prossimo assumerà per te un altro
      significato.

      NB E lo stato italiano invece di spendere 800
      euro al mese ne guadagna diciamo 50 dal
      noleggiarti alla Cina, così anche il
      Prodi/Berlusconi di turno è contento.Non ne sarei sicuro. Per esempio, se fossi un ladro piuttosto che farmi arrestare inizierei a sparare ai poliziotti sapendo che in caso di cattura finirei in un lager "cinese". Invece con le più comode carceri olandesi getterei via la pistola e mi arrenderei. Se tu fossi il poliziotto, con moglie e figli, cosa preferiresti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Noleggiamo i detenuti alla Cina...
      - Scritto da: Anonimo

      Sei condannato a 3 anni? Sali su un charter e
      finisci nello Guangdong in un bel carcere
      fabbrica. Lavori 60 ore alla settimana, mangi
      la ciotolina di riso e ogni sera canti le
      canzoncine e vieni rieducato alla sana vita
      sociale (viva il comunismo, potere al popolo, etc
      etc) da qualche funzionario con la stella rossa
      sulla divisa

      Scommeto che dopo questi 3 anni il concetto di
      rubare al prossimo assumerà per te un altro
      significato.

      NB E lo stato italiano invece di spendere 800
      euro al mese ne guadagna diciamo 50 dal
      noleggiarti alla Cina, così anche il
      Prodi/Berlusconi di turno è contento.O sei ironico oppure nello Guandong è meglio che ci vai tu come apprendista aguzzino (meglio sarebbe come detenuto, ma non si può avere tutto dalla vita!)
  • Anonimo scrive:
    bella battuta :)
    Bellissima battuta, ma non avete pura che vi licenzino? o peggio, che vi facciano sorridere il sito, sapete, senza ottimismo non si va da nessuna parte..." Un segno - almeno nella cultura olandese - che gli animi cominciano a scaldarsi. In Italia i sensori trillerebbero anche durante una conversazione fra gentiluomini che sorseggiano un aperitivo. "mi piace molto anche "la cultura olandese", di questi tempi immaginate le battute se si citasse la cultura italiana, e non solo all'estero.bye.
    • Anonimo scrive:
      Re: bella battuta :)
      - Scritto da: Anonimo
      Bellissima battuta, ma non avete pura che vi
      licenzino? o peggio, che vi facciano sorridere il
      sito, sapete, senza ottimismo non si va da
      nessuna parte...Ti mando a casa Tonino Guerra, vediamo dopo una settimana di cura intensiva :)

      " Un segno - almeno nella cultura olandese - che
      gli animi cominciano a scaldarsi. In Italia i
      sensori trillerebbero anche durante una
      conversazione fra gentiluomini che sorseggiano un
      aperitivo. "Rilevata affermazione non congrua con la predente si prega di riformulare.

      mi piace molto anche "la cultura olandese", di
      questi tempi immaginate le battute se si citasse
      la cultura italiana, e non solo all'estero.

      bye.preferisco la "coltura" olandese, non so se mi spiego...
  • Anonimo scrive:
    se muoio di fame..
    in olanda!
  • Anonimo scrive:
    Evvai con le carceri albergo
    Sia mai che un criminale venga punito. Hai rubato ? Hai ammazzato ? Hai truffato ? Benvenuto in albergo: giochi, studi, socializzi, (ovviamente) hai diritto a vitto tutto a spese dello stato (ovvero della gente, quando si tratta di pagare lo stato siamo sempre tutti noi, quando si deve intascare no...). Lavorare no ! Quello è un onore che spetta ai cosidetti onesti. Alzarsi alla mattina ad orari improponibili tutti i giorni dell'anno, rovinarsi svariati anni della propria vita con traffico, treni in ritardo, stress sul lavoro ecc. è un diritto che spetta solo agli onesti così con le tasse si mantengono a panciolle coloro che alla società hanno solo portato danno, parassiti che da questa esperienza imparano solo che a fare i furbi la si fa sempre franca.Sinceramente che senso ha fuggire dalla polizia quando si è ricercati ? Si va a finire in albergo tutto pagato dallo stato.Ai criminali non va dato niente solo una palla alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare pietre in miniera. Se lavora bene, mezzogiorno e cena mangierà la sua bella bistecca altrimenti pane e acqua. Se lavorerà tanto magari godrà anche di altri privilegi, diversamente pane e acqua.Così si addestrano i parassiti a reinserirsi nel mondo reale non fornendo loro la socializzazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Evvai con le carceri albergo
      da come ti esprimi devi essere stato cresciuto orfano da una famiglia di un pitbull incrociati con dei dinosauri... non e' che sei una specie di mowgli??sei uno strano e triste omuncolo...continua ad usare windows 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Evvai con le carceri albergo
        - Scritto da: Anonimo
        da come ti esprimi devi essere stato cresciuto
        orfano da una famiglia di un pitbull incrociati
        con dei dinosauri... non e' che sei una specie di
        mowgli??

        sei uno strano e triste omuncolo...continua ad
        usare windows

        8)trolletto, vai a letto che domani devi andare all'asilo
        • Anonimo scrive:
          Re: Evvai con le carceri albergo
          - Scritto da: Anonimo

          trolletto, vai a letto che domani devi andare
          all'asiloSarà un trolletto ma almeno mi ha fatto sbellicare dalle risate! (rotfl)(rotfl)(rotfl)Tu, invece... :s
      • Anonimo scrive:
        Re: Evvai con le carceri albergo
        - Scritto da: Anonimo
        da come ti esprimi devi essere stato cresciuto
        orfano da una famiglia di un pitbull incrociati
        con dei dinosauri... non e' che sei una specie di
        mowgli??ma pittbull con rollbar ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Evvai con le carceri albergo
      - Scritto da: Anonimo
      Sia mai che un criminale venga punito. Hai rubato
      ? Hai ammazzato ? Hai truffato ? Benvenuto in
      albergo...Perche' questo polpettone? La notizia ci riferisce di un carcere in cui la sorvegliana e' avanzata, non di un posto in cui i detenuti sono liberi e spensierati.Quindi innanzi tutto e' un intervento fuori luogo.E poi, se pensi davvero che la vita in carcere sia cosi' buona, vacci, cosi' smetti di alzarti presto per andare a lavorare e passerai il tempo mantenuto dalle tasse altrui a giocare studiare e socializzare come ci racconti.Come dici? Non ci vuoi andare? Perche' mai, i carceri sono alberghi, lo hai appena sostenuto.
      Ai criminali non va dato niente solo una palla
      alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare
      pietre in miniera. Se lavora bene, mezzogiorno e
      cena mangierà la sua bella bistecca altrimenti
      pane e acqua. Se lavorerà tanto magari godrà
      anche di altri privilegi, diversamente pane e
      acqua.Questo tipo di carcere che descrivi lo hanno gia' fatto, ha avuto molti nomi tra cui gulag e campo di concentramento.Il che la dice lunga sul tuo livello di essere umano, quasi fecale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Evvai con le carceri albergo
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Sia mai che un criminale venga punito. Hai
        rubato

        ? Hai ammazzato ? Hai truffato ? Benvenuto in

        albergo...

        Perche' questo polpettone? La notizia ci
        riferisce di un carcere in cui la sorvegliana e'
        avanzata, non di un posto in cui i detenuti sono
        liberi e spensierati.
        Quindi innanzi tutto e' un intervento fuori luogo.

        E poi, se pensi davvero che la vita in carcere
        sia cosi' buona, vacci, cosi' smetti di alzarti
        presto per andare a lavorare e passerai il tempo
        mantenuto dalle tasse altrui a giocare studiare e
        socializzare come ci racconti.
        Come dici? Non ci vuoi andare? Perche' mai, i
        carceri sono alberghi, lo hai appena sostenuto.


        Ai criminali non va dato niente solo una palla

        alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare

        pietre in miniera. Se lavora bene, mezzogiorno e

        cena mangierà la sua bella bistecca altrimenti

        pane e acqua. Se lavorerà tanto magari godrà

        anche di altri privilegi, diversamente pane e

        acqua.

        Questo tipo di carcere che descrivi lo hanno
        gia' fatto, ha avuto molti nomi tra cui gulag e
        campo di concentramento.
        Il che la dice lunga sul tuo livello di essere
        umano, quasi fecale.
        quoto in totosei stato fin troppo buono con l'autore del primo post... ma forse cercava solo di fare un po' di rumore per farsi notare....
        • Anonimo scrive:
          Re: Evvai con le carceri albergo
          Il giorno che ammazzeranno i vostri, finiranno in "carcere" ed usciranno con 20 Kg in più imparerete a riconoscere come è giusto che le cose debbano girare
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            - Scritto da: Anonimo
            Il giorno che ammazzeranno i vostri, finiranno in
            "carcere" ed usciranno con 20 Kg in più
            imparerete a riconoscere come è giusto che le
            cose debbano girareFino ad allora continueremo a considerarti uno scarto umano per le tue brutali parole.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            - Scritto da: Anonimo
            Il giorno che ammazzeranno i vostri, finiranno in
            "carcere" ed usciranno con 20 Kg in più
            imparerete a riconoscere come è giusto che le
            cose debbano girareSi probabilmente avremmo questo sentimento di vendetta e di odio per i criminali che ci avranno colpito e ci crederemo nel giusto nel chiedere la piu' atroce punizione.Ma avremo torto, come lo hai tu adesso.In una societa' civile non si permette alle vittime di farsi giustizia da se' proprio perche' chi e' coinvolto non giudica con obiettivita'.Vuole rivalsa, non giustizia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            E' arrivato il moralista del ca770...
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            - Scritto da: Anonimo
            E' arrivato il moralista del ca770...Insulti, ma non mi contraddici.Dai riprova, vediamo se sei capace di qualcosa.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            Vuoi rivalsa come ?Fornendo al criminale una condizione di vacanza a tue spese (anzi non solo tue, nostre, di tutti) ? Che insegnamento e rieducazione si trasmette garantendo a questi elementi la libertà di potersela spassare ? Anche se in un contesto di limitata mobilità, gli si forniscono tanti di quei passatempi che alla fine è il criminale stesso ad essere dispiaciuto di dover uscire perchè finito il "periodo di detenzione".Al criminale bisogna far soffrire la galera al punto che questo ne deve essere terrorizzato di doverci tornare ! Solo così questo capirà che la retta via non è quella che ha percorso fino a quel momento.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            - Scritto da: Anonimo
            Vuoi rivalsa come ?Io non voglio rivalsa.Un criminale va giudicato da chi non e' coinvolto nel crimine.Questo ho detto.Rileggi invece di farneticare.
            Fornendo al criminale una condizione di vacanza a
            tue spese (anzi non solo tue, nostre, di tutti) ?
            Che insegnamento e rieducazione si trasmette
            garantendo a questi elementi la libertà di
            potersela spassare ? Anche se in un contesto di
            limitata mobilità, gli si forniscono tanti di
            quei passatempi che alla fine è il criminale
            stesso ad essere dispiaciuto di dover uscire
            perchè finito il "periodo di detenzione".
            Al criminale bisogna far soffrire la galera al
            punto che questo ne deve essere terrorizzato di
            doverci tornare ! Solo così questo capirà che la
            retta via non è quella che ha percorso fino a
            quel momento.Si tutti hanno una opinione, fai bene a dire la tua, peccato per il suo valore infimo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            Le tue opinioni invece non valgono neanche quello perchè il giorno che sarai vittima te di questi "poveretti" sarai il primo che non cercherà neppure giustizia ma ventezza per direttissima quindi muto
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            - Scritto da: Anonimo
            Le tue opinioni invece non valgono neanche quello
            perchè il giorno che sarai vittima te di questi
            "poveretti"Mai chiamati i criminali "poveretti", quindi togli le virgolette e non cercare di mettermi parole in bocca, impara a discutere, meschinazzo.
            sarai il primo che non cercherà
            neppure giustizia ma ventezza per direttissimaSi e' probabile. Ma appunto come tu stesso dici, la mia non sara' richiesta di giustizia ("sarai il primo che non cercherà neppure giustizia"), ma vendetta o rivalsa.
            quindi mutoQuindi ho ragione io, le persone vittime di crimini non devno giudicare i colpevoli.Grazie di avermi aiutato a riconfermare, sei stato molto gentile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            - Scritto da: Anonimo
            Il giorno che ammazzeranno i vostri, finiranno in
            "carcere" ed usciranno con 20 Kg in più
            imparerete a riconoscere come è giusto che le
            cose debbano girareConosci la parola "vendetta"? Cerca sul dizionario, vedrai che non è sinonimo di "giustizia": così ne approfitterai anche per scoprire finalmente cosa significa "giustizia", questa sconosciuta dalle tue parti...
    • Anonimo scrive:
      Re: Evvai con le carceri albergo
      la libertà ha un prezzo, pensavi forse fosse gratis?la mancanza di liberta quella si ke è gratis!Io preferisco pagare!
    • Anonimo scrive:
      Re: Evvai con le carceri albergo
      - Scritto da: Anonimo
      Sia mai che un criminale venga punito. Hai rubato
      ? Hai ammazzato ? Hai truffato ? Benvenuto in
      albergo: giochi, studi, socializzi, (ovviamente)
      hai diritto a vitto tutto a spese dello stato
      (ovvero della gente, quando si tratta di pagare
      lo stato siamo sempre tutti noi, quando si deve
      intascare no...). Lavorare no ! Quello è un onore
      che spetta ai cosidetti onesti. Alzarsi alla
      mattina ad orari improponibili tutti i giorni
      dell'anno, rovinarsi svariati anni della propria
      vita con traffico, treni in ritardo, stress sul
      lavoro ecc. è un diritto che spetta solo agli
      onesti così con le tasse si mantengono a
      panciolle coloro che alla società hanno solo
      portato danno, parassiti che da questa esperienza
      imparano solo che a fare i furbi la si fa sempre
      franca.
      Sinceramente che senso ha fuggire dalla polizia
      quando si è ricercati ? Si va a finire in albergo
      tutto pagato dallo stato.

      Ai criminali non va dato niente solo una palla
      alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare
      pietre in miniera. Se lavora bene, mezzogiorno e
      cena mangierà la sua bella bistecca altrimenti
      pane e acqua. Se lavorerà tanto magari godrà
      anche di altri privilegi, diversamente pane e
      acqua.
      Così si addestrano i parassiti a reinserirsi nel
      mondo reale non fornendo loro la socializzazione.Tu hai problemi seri e soprattutto un nonno della Gestapo, fatti visitare.
    • ntrac scrive:
      Re: Evvai con le carceri albergo
      - Scritto da: Anonimo
      Sia mai che un criminale venga punito.
      Ai criminali non va dato niente solo una palla
      alla caviglia, piccone in mano ed a spaccare
      pietre in miniera. Sarebbero due modi di pensare, ma di solito hanno la stessa fine, quella della pace sociale. C'è chi pensa che bisogna punire e spaventare per ottenere dei risultati. Questo sarebbe il metodo che in un certo senso, privilegia l'autonomia individuale. C'è chi pensa che bisogna aiutare a non cadere. Questo rappresenterebbe un concetto più assistenzialista. 8) 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: Evvai con le carceri albergo
        C'è chi pensa che bisogna aiutare a
        non cadere. Bella frase, ma al fine pratico in cosa consiste ?Nel fornire al criminale tanti piaceri ? Forse i piaceri bisognerebbe fornirli a chi non si permette di derubare o ammazzare il prossimo non a chi invece considera normali questi comportamenti animali (con tutto il rispetto per gli animali).
        • ntrac scrive:
          Re: Evvai con le carceri albergo
          - Scritto da: Anonimo
          C'è chi pensa che bisogna aiutare a

          non cadere.

          Bella frase, ma al fine pratico in cosa consiste ?Bella domanda! C'è chi pensa che sono le difficoltà della vita a generare comportamenti "sviati" e quindi propongono bagni di "facilità" per rimediare. Tutte congetture ovviamente, ma di fronte al fallimento del sistema solo punitivo, la ricerca si sposta verso altri lidi. La tendenza potrebbe essere riassunta in questa battuta: "è più facile fare comprare un bene che fare pagare un danno".
          • Anonimo scrive:
            Re: Evvai con le carceri albergo
            Sarà ma posso solo dirti una cosa. Tempo fa parlando con un ragazzo che attraverso un'associazione andava a fare corsi da webmaster ai detenuti, s'è trovato più volte ad affrontare una tremenda realtà quello che si può definire una conferma o quasi: costoro invece di farsi progetti onesti (del resto fanno dei corsi, hanno una possibilità di imparare qualcosa, prendere una specializzazione ed inserirsi nel mondo del lavoro onesto) stavano studiando come mettere in piedi il prossimo sito di phishing !Alla faccia della redenzione !!!Benissimo, si insegna loro fare pagine web e questi studiano la nuova truffa, li si libera, loro truffano e vengono di nuovo presi. La prossima volta che corso gli si farà fare ? Da meccanico d'auto ? Ed a che pro ? La possibilità di aprirsi un'officina o di truccarsi il pandino per la futura rapina in banca /corsa clandestina ?Il lupo perde il pelo...Assolutamente, rimango dell'idea che la galera giusta non è quella che fanno adesso. Tutta quest'acqua di rose non cambia la persona ma gli fornisce nuovi stimoli per continuare sulla strada sbagliata. "Facilitargli la vita" ? Sbagliatissimo ! Una volta che saranno usciti e che si ritroveranno a fare i conti con la vita di tutti i giorni dove non avranno un tetto sicuro sulla testa e vitto gratis torneranno a fare quello che hanno sempre fatto con ennesimo danno oltre che beffa ai danni della società
Chiudi i commenti