Portogallo, Classmate da 50 euro

Il paese intende avvalersi dell'offerta low-cost di Intel. E costruire PC

Roma – La caccia ai personal computer a basso prezzo non conosce frontiere. In Portogallo un accordo stretto da Intel con le autorità locali porterà il paese alla diffusione di centinaia di migliaia di portatili Intel Classmate , i PC a basso costo ideati dal chipmaker.

il portatilino A caratterizzare l’intesa, anche il fatto che tutti i computer saranno realizzati in Portogallo, un modo per il governo locale di spingere i PC low-cost nelle scuole, per le quali sono stati pensati, e allo stesso tempo finanziare l’economia locale senza incorrere negli strali di Bruxelles sul fronte concorrenza.

L’insieme degli accordi tra Intel e Governo portoghese rientra in una più ampia strategia che in Portogallo è stata definita “Progetto Magellano”, che mira a diffondere 500mila di questi giocattoli tra gli studenti.

Il finanziamento per l’iniziativa arriva dal programma e-school avviato dal Governo: ogni studente avrà accesso ai Classmate sulla base del reddito familiare, con una spesa massima ciascuno calcolata in 50 euro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • stocktrader scrive:
    telecamere nei taxi...
    Anche ad Helsinki ci sono.
    • stefano Magatti scrive:
      Re: telecamere nei taxi...
      Premesso che faccio il tassista di notte da 18 anni su 24 di lavoro, vi vorrei rivolgere qualche domanda? La telecamera, mentre mi rapinano, mi difende? Disarma il rapinatore? e se anche azionando la telecamera mettessi in allarme la Polizia, di sabato notte( notte in cui non si fà fatica a trovare solo il taxi)arrivando in circa 40 min. (parlo per esperienza) a cosa mi servirebbe? Voi pensate che al clandestino, al drogato, ecc. preoccupi la presenza di una telecamera? se il rapinatore mi rompe la telecamera in questione per non farsi riprendere e poi mi rapina, chi la paga? Non sarebbe molto meglio se ogni tanto le pattuglie di Polizia che incrociano un taxi in zone a rischio ( se non hanno un urgenza) seguano il taxi? Sarebbe un deterrente molto più potente e darebbe anche ai passeggeri un senso di sicurezza maggiore:
  • Giovanni Bartolotti scrive:
    Non affatto sono d'accordo
    Il vero motivo per cui la normativa sulla Privacy sta lentamente affondando e la tutela della riservatezza della vita privata sta scemando sempre più è ben altro!La Legge n. 675/1996, prima, e il D. Lgs n. 96/1993, poi, sono due provvedimenti tanto malscritti, assurdi, contraddittori e inapplicabili da giustificare pienamente lo sfavore verso la normativa e la ratio sottostante.Innanzi tutto in Italia, a causa delle pressioni di Rodotà & C., si è voluto recepire le direttive europee in materia ampliandone a dismisura l'ambito di applicazione, sino a "tutelare" anche gli enti e le persone giuridiche, mentre nella gran parte degli altri paesi europei questa estensione è stata giudicata una vera e propria idiozia. Tant'è che ho notizia di parecchie sedi italiane di multinazionali che si rifiutano di effettuare l'informativa verso i loro clienti e fornitori stranieri, perché non vogliono essere derisi per il solito bizantinismo demenziale del nostro ordinamento giuridico!E poi la normativa è mostruosamente farraginosa e del tutto eccessiva nel definire l'ampiezza dei dati tutelati (anche quelli personali non sensibili!), nello stabilire la qualità e le caratteristiche delle precauzioni imposte e nell'individuare i soggetti obbligati. Infine, molti adempimenti sono strutturati in maniera tipicamente italiota: un'inutile, quanto dispendiosa produzione di cartaccia (vedi il documento programmatico sulla sicurezza).In sintesi, la normativa sulla Privacy è una vera porcheria giuridica che, da un lato, ha contribuito in maniera determinante, assieme ad altri provvedimenti simili, a provocare il drastico calo della produttività del sistema delle imprese, soprattutto in quelle aree del Paese nelle quali le norme si applicano o almeno si cerca di farlo. Dall'altro ha fornito un alibi formidabile per disattendere la reale esigenza di tutela della vita privata dei cittadini (persone fisiche).
    • Rimbaud scrive:
      Re: Non affatto sono d'accordo
      http://www.beppegrillo.it/iniziative/sputtaniamoli/
      • Gia scrive:
        Re: Non affatto sono d'accordo
        - Scritto da: Rimbaud
        http://www.beppegrillo.it/iniziative/sputtaniamolia volte c'è una ragione se non si caricano le pagine con facilità
  • Massimo scrive:
    Una domanda
    Vorrei tanto sapere cos'hanno tutti da nascondere.Una telecamera che ti riprende non è la fine del mondo. Chi vi ha mai puntato contro il dito dicendovi "Ti ho visto, eri al bancomat a prelevare quel giorno a quella ora. L'ho visto dalla telecamera!", assurdo.Fantascienza. Primo perchè a nessuno frega niente di cosa fai TU individuo. Le registrazioni vengono visionate solo in caso di necessità, altrimenti non c'è nessuno che si scartabella immagini terribilmente e tristemente tediose di uno che sta seduto in taxi. Non riesco a capire, a meno che davvero non abbiamo davvero TUTTI qualcosa da nascondere. E se così fosse, non è colpa di chi sceglie certi mezzi di controllo se tutti si sentono annusati dentro le mutande, perchè si vede che allora, come dicevo prima, TUTTI LE ABBIAMO SPORCHE.
    • krane scrive:
      Re: Una domanda
      - Scritto da: Massimo
      Vorrei tanto sapere cos'hanno tutti da nascondere.
      Una telecamera che ti riprende non è la fine del
      mondo. Chi vi ha mai puntato contro il dito
      dicendovi "Ti ho visto, eri al bancomat a
      prelevare quel giorno a quella ora. L'ho visto
      dalla telecamera!", assurdo.Ecco, gia' mi viene in mente che potevi leggerti il pin del mio bancomat ! !! !!!Ottimo esempio.
      Fantascienza. Primo perchè a nessuno frega niente
      di cosa fai TU individuo. Le registrazioni
      vengono visionate solo in caso di necessità,
      altrimenti non c'è nessuno che si scartabella
      immagini terribilmente e tristemente tediose di
      uno che sta seduto in taxi.Falso, ad esempio a google frega moltissimo di profilare i propri clienti, cosi' come interessa ai supermercati che infatti ti fanno la tessera punti a quello scopo.
      Non riesco a capire, a meno che davvero non
      abbiamo davvero TUTTI qualcosa da nascondere. E
      se così fosse, non è colpa di chi sceglie certi
      mezzi di controllo se tutti si sentono annusati
      dentro le mutande, perchè si vede che allora,
      come dicevo prima, TUTTI LE ABBIAMO SPORCHE.Dipende nascondere a chi: ad esempio se chi ti controlla in quel momento fosse casualmente disonesto o interessato ? Chi controlla i controllori ?Il timore e' che anche se non sono sporco io potrebbe esserlo chi mi controlla, da cui non avrei nessun modo di difendermi.
      • Massimo scrive:
        Re: Una domanda

        Falso, ad esempio a google frega moltissimo di
        profilare i propri clienti, cosi' come interessa
        ai supermercati che infatti ti fanno la tessera
        punti a quello
        scopo.Si infatti, tutte quelle stramaledette tessere sono troyan horse a tutti gli effetti.
        Dipende nascondere a chi: ad esempio se chi ti
        controlla in quel momento fosse casualmente
        disonesto o interessato ? Chi controlla i
        controllori ?
        Il timore e' che anche se non sono sporco io
        potrebbe esserlo chi mi controlla, da cui non
        avrei nessun modo di difendermi.Vero si, ma in parte, in fondo non ci fidiamo ogni giorno del cassiere allo sportello della nostra banca? Oppure non ci fidiamo di quello che prende in mano la nostra carta di credito? Di quello che prende la nostra carta di identità e codice fiscale per farci un contratto con una qualche compagnia di telefonia mobile..?Tutte giustissime considerazioni Krane, ma già il fatto che si mobilitino tutti pro difesa della propria privacy fa sorgere il dubbio, il forte dubbio che in qualche modo i primi a lamnetarsi siano i primi che vogliono nascondere qualcosa.
        • krane scrive:
          Re: Una domanda
          - Scritto da: Massimo

          Falso, ad esempio a google frega moltissimo di

          profilare i propri clienti, cosi' come interessa

          ai supermercati che infatti ti fanno la tessera

          punti a quello scopo.
          Si infatti, tutte quelle stramaledette tessere
          sono troyan horse a tutti gli effetti.Quelle tesserine registrano quello che fai e poi si vendono le statistiche, in pratica tu senza neanche saperlo gli offri un servizio, io mi chiedo, perche' queste aziende vogliono sapere tutto di me e loro in cambio invece non mi forniscono tutte le informazioni su quello che fanno con i miei dati ?Io voglio essere il 2' a fidarmi, non il primo, fino ad ora NESSUNO (persona, istituzione o azienda) ha voluto fare il primo, ma tutti continuano a dire a me cittadino di farlo; permetti che la cosa mi puzza ???

          Dipende nascondere a chi: ad esempio se chi ti

          controlla in quel momento fosse casualmente

          disonesto o interessato ? Chi controlla i

          controllori ?

          Il timore e' che anche se non sono sporco io

          potrebbe esserlo chi mi controlla, da cui non

          avrei nessun modo di difendermi.
          Vero si, ma in parte, in fondo non ci fidiamo
          ogni giorno del cassiere allo sportello della
          nostra banca? No, ci fidiamo del fatto che la banca non si fida del cassiere e ci facciamo anche rilasciare fior di ricevute per poter DIMOSTRARE in caso di contenzioso quello che e' avvenuto. Questa non mi sembra fiducia.
          Oppure non ci fidiamo di quello che prende
          in mano la nostra carta di credito? Personalmente no, ma e' una questione mia, infatti aborro le carte di credito.E comunque a ogni transazione con carta di credito corrisponde consegna di ricevuta che ha valore di prova legale riguardo l'avvenuta transazione, inoltre ci fidiamo della legge che obbliga i detentori di numeri di carta di credito a trattare quei dati in certi modi.
          Di quello che prende la nostra carta di
          identità e codice fiscale per farci un
          contratto con una qualche compagnia di
          telefonia mobile..?No, tanto e' vero che ci lascia una copia del contratto e un regolare scontrino con valore fiscale.
          Tutte giustissime considerazioni Krane, ma già il
          fatto che si mobilitino tutti pro difesa della
          propria privacy fa sorgere il dubbio, il forte
          dubbio che in qualche modo i primi a lametarsi
          siano i primi che vogliono nascondere qualcosa.Dipende: nascondere a chi ?Calcola che la grande fiducia dei mezzi elettronici ha fatto si che al momento criptare le email e' poco comune, nel 2002 venne dimostrato dalla commissione europea come lo stato usa utilizzasse le intercettazioni informatiche per favorire le proprie aziende e farci spionaggio industriale, da allora l'europa incoraggia le comunicazioni criptate, l'uso di password "robuste" ecc...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 agosto 2008 14.40-----------------------------------------------------------
          • bash scrive:
            Re: Una domanda
            - Scritto da: krane
            Quelle tesserine registrano quello che fai e poi
            si vendono le statistiche, in pratica tu senza
            neanche saperlo gli offri un servizio, io mi
            chiedo, perche' queste aziende vogliono sapere
            tutto di me e loro in cambio invece non mi
            forniscono tutte le informazioni su quello che
            fanno con i miei dati
            ?Loro in cambio ti offrono degli sconti su alcuni prodotti e ti fanno accumulare dei punti che poi ti permettono di avere dei premi.In alcuni supermercati ci sono pure delle corsie preferenziali alle casse.In ogni caso non e' obbligatorio fare quelle tesserine.
            No, ci fidiamo del fatto che la banca non si fida
            del cassiere e ci facciamo anche rilasciare fior
            di ricevute per poter DIMOSTRARE in caso di
            contenzioso quello che e' avvenuto. Questa non mi
            sembra
            fiducia.Cioe' tu fai una operazione, quelli ti rilasciano una ricevuta e tu ritieni che il rilascio di tale ricevuta sia una mancanza di fiducia nei tuoi confronti?A me pare una garanzia in piu' per te quella di rilasciarti una ricevuta.


            Oppure non ci fidiamo di quello che prende

            in mano la nostra carta di credito?

            Personalmente no, ma e' una questione mia,
            infatti aborro le carte di
            credito.
            E comunque a ogni transazione con carta di
            credito corrisponde consegna di ricevuta che ha
            valore di prova legale riguardo l'avvenuta
            transazione, inoltre ci fidiamo della legge che
            obbliga i detentori di numeri di carta di credito
            a trattare quei dati in certi
            modi.Chiunque maneggia dati personali sensibili e' vincolato da un codice deontologico, e se questo non basta c'e' pure una legge che ti tutela.Non capisco il tuo ragionamento.Se ritieni che la gente non aspetti altro che tu gli fornisca un tuo dato personale per farci chissa' cosa, non fare conti in banca, non andare dal medico, non andare da un avvocato, non andare neanche in chiesa.Resta pure chiuso in casa e mi raccomando, spegni la luce.
            Dipende: nascondere a chi ?
            Calcola che la grande fiducia dei mezzi
            elettronici ha fatto si che al momento criptare
            le email e' poco comune, Ti pare se mi metto a criptare le email in cui mando la ricetta della trippa.Cripto solo quelle che devono essere criptate.
  • risiko scrive:
    wikipedia fa schifo
    andate a vedere il contenuto di questa pagina http://it.wikipedia.org/wiki/Pedofilia_e_Chiesa_cattolica che mira solo ad affermare che la chiesa è la causa di tutta la pedofilia
    • krane scrive:
      Re: wikipedia fa schifo
      - Scritto da: risiko
      andate a vedere il contenuto di questa pagina
      http://it.wikipedia.org/wiki/Pedofilia_e_Chiesa_ca...
      che mira solo ad affermare che la chiesa è la causa
      di tutta la pedofiliaA me non sembra affatto... Da cosa trai quest'idea ?E' come dire che questa pagina e' di stampo militaristico : http://it.wikipedia.org/wiki/Marina_Militare
    • Francesco scrive:
      Re: wikipedia fa schifo
      A me sembra che ci vada anche troppo leggero sulle responsabilità della Chiesa Cattolica.http://lacaccanelcuore.blogspot.com
    • ndr scrive:
      Re: wikipedia fa schifo
      ...ma la chiesa E' la causa della pedofilia...Se non di tutta, almeno di un buon 90%. Il problema è che si parla pubblicamente solo del restante 10%...
      • Francesco scrive:
        Re: wikipedia fa schifo
        Ugo, sei tu?http://lacaccanelcuore.blogspot.com
        • ndr scrive:
          Re: wikipedia fa schifo
          No, sono solo una persona che conosce tre preti, due dei quali comprovati pedofili praticanti, ma coperti dalle gerarchie ecclesiastiche (e giustificati dai genitori dei bambini, membri di una "setta cristiana" particolarmente estremista).
  • cric scrive:
    ma si..
    Tante videocamere ma alla fine i delinquenti ci sono lo stesso, perchè? si forse non in piazza duomo, ma andate a quarto oggiaro, fa paura passare in auto di giorno.. le telecamere sono il futuro eh, bravo Decorato e tutti gli altri babbani che ci credono... Ma chissà perché, quando c'è da ascoltare cosa dicono loro, NOOO...!!
  • nobody scrive:
    Benjamin Franklin
    Chi è pronto a dar via le proprie libertà fondamentali per comprarsi briciole di temporanea sicurezza non merita né la libertà né la sicurezza.Benjamin Franklin
    • Kaneda scrive:
      Re: Benjamin Franklin
      sono perfettamente d'accordo
    • MegaLOL scrive:
      Re: Benjamin Franklin
      Mocciosetto, qual'è la "libertà fondamentale" che perdi? Quella di delinquere? Sei liberissimo di andare a piedi.Se ti piace tanto Franklin, vai a vivere nel 1700.
  • Giorgio scrive:
    1984
    siamo nel 2003 e sento vicino 1984
    • MegaLOL scrive:
      Re: 1984
      Non è colpa di nessuno se sei stupido.
    • dsadsas scrive:
      Re: 1984
      - Scritto da: Giorgio
      siamo nel 2003 e sento vicino 1984ehm veramente siamo nel 2008 ^^e siamo già anche nel 1984
      • ndr scrive:
        Re: 1984

        ehm veramente siamo nel 2008 ^^
        e siamo già anche nel 1984...e grazie a dio!Sai quanti criminali inchiodati, che altrimenti sarebbero rimasti impuniti...Voglio vedere chi dice che il numero degli abusi supera il numero delle applicazioni utili...sarebbe l'unica giustificazione per la vostra paranoia orwelliana.Un esempio, tanto per non parlare a vanvera? Ragazza stuprata a Conegliano qualche giorno fa: colpevole arrestato grazie alle telecamere di sorveglianza lungo le strade. Altrimenti nessun modo di risalire a lui.Chi ha il coraggio di dire "meglio toglierle"??!?
        • MegaLOL scrive:
          Re: 1984
          - Scritto da: ndr
          Chi ha il coraggio di dire "meglio toglierle"??!?I frequentatori di PI, difensori dei malfattori, dei pirati, dei terroristi, dei pedofili e degli stupratori. Questa gentaglia con la coscienza sporca sente molti più punti in comune con i criminali che con la gente per bene, e si comporta di conseguenza.Non è lontano il giorno in cui finalmente anche gli uffici di PI saranno soggetto delle giuste attenzioni delle forze dell'ordine, e allora per questa gente sarà LA FINE!
        • io io scrive:
          Re: 1984
          IO!!!!!
        • MegaLOL scrive:
          Re: 1984
          - Scritto da: ndr
          Chi ha il coraggio di dire "meglio toglierle"??!?Chi? La gentaccia che frequenta PI ovviamente. Tutti paladini dei pedofili, dei terroristi, dei ladri e dei malfattori con cui evidentemente si identificano molto facilmente.
    • Mark iulianos scrive:
      Re: 1984
      ecco...ti pareva che non veniva fuori il solito che scrive del 1984 non avendo magari mai nemmeno letto quel libro. è veramente segno di bambagia e piattume il fatto che OGNI VOLTA, da veri italioti, si tiri fuori il 1984..mah..
  • luxweb scrive:
    redditometro
    Una telecamera nel taxi mostra anche quante corse fai, come avere un redditometro in tempo reale...
    • Mark iulianos scrive:
      Re: redditometro
      le riprese vengono utilizzate solo se viene commesso un illecito o se si creano problemi.Non per altro. Non inventiamo le cose solo per fare terrorismo informativo su dai
  • Epiteto scrive:
    Taxisti da controllare
    Secondo me va controllato più come guidano loro che cosa fanno i loro clienti quando ci entrano dentro..........
    • hunz scrive:
      Re: Taxisti da controllare
      Non uso più Taxi dopo aver fatto una semplice statistica: il 75 % delle volte che ho usato un taxi ni snon sentito a disagio per il comportamento o per ciò che ha detto il condudente.Quasi tutte le volte ho avuto la sensazione di essere di fronte ad un potenziale serial killer.Alla mia compagna va anche peggio, si è sentita minacciata il 100 % delle volte... saremo sfortunati?Benvengano le telecamere così vengono controllati i taxisti. Dovrebbero imporgliele per legge !
      • anonimo scrive:
        Re: Taxisti da controllare
        - Scritto da: hunz
        Alla mia compagna va anche peggio, si è sentita
        minacciata il 100 % delle volte...
        Cioè cosa le è successo esattamente tutte le volte che ha preso un taxi? Minacciata in che senso?
        • nattu_panno_dam scrive:
          Re: Taxisti da controllare
          - Scritto da: anonimo
          - Scritto da: hunz

          Alla mia compagna va anche peggio, si è sentita

          minacciata il 100 % delle volte...



          Cioè cosa le è successo esattamente tutte le
          volte che ha preso un taxi? Minacciata in che
          senso?[yt]wzXqyW5erTg[/yt]-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 01 agosto 2008 17.34-----------------------------------------------------------
    • un taxista scrive:
      Re: Taxisti da controllare
      buona sera,sono un taxista molto giovane,forse fin troppo. mi sono imbattuto per puro caso in questo vostro grande e lecito problema ... la "privacy" !!! eh si è un grande problema,ma mettetevi nei nostri panni... le web si attiva solo quando siamo noi a volerlo e solo per ragioni di estrema sicurezza e pericolo per il conducente o il passeggero. Provate a mettervi nei panni dei familiari del taxista ucciso a genova con un colpo di pistola! ha lasciato moglie e figli piccoli,eppure di lui nessuno ha parlato più di tanto,o nessuno ha provato a trovare la soluzione al problema,fino all'attivazione del sistema satellitare. io sono pienamente d'accordo all'installazione della web,e vorrei che fosse attiva 24 ore. Per favore,prima di preoccuparvi di questi sistemi di sicurezza,informatevi sul loro funzionamento.
      • Kaneda scrive:
        Re: Taxisti da controllare
        un'altro che vende telecamere
        • _nemo_ scrive:
          Re: Taxisti da controllare
          pensavo che vendesse "web" :-)
        • Mark iulianos scrive:
          Re: Taxisti da controllare
          ecco..tu sei il classico esempio di quelli che vogliono il dialogo e il dibattito e poi però quando il dialogo c'è ecco la tua risposta sempliciotta e qualunquista: "un altro che vende videocamere"Evviva l'itaGlia bravo. Complimenti.
        • MegaLOL scrive:
          Re: Taxisti da controllare
          Un altro piccolo malfattore che si sente minacciato.Allora, piccolo kaneda, sei andato a fare il tuo solito giretto intorno agli asili oggi, vero? O eri al parco pubblico? Dovunque tu possa osservare i bambini e intanto toccarti, eh?
    • stefano Magatti scrive:
      Re: Taxisti da controllare
      Perchè non hai mai visto chi entra nei taxi, ma sopratutto in che condizioni.
  • Guybrush scrive:
    Lo scrambler A.V.
    Un simpatico dispositivo che manda in tilt la maggior parte dei dispositivi di ripresa audio e video, almeno quelli dotati di CCD.Per ora esiste solo sui libri di fantascienza, ma continuiamo a mettere cam ovunque e questo simpatico attrezzo potrebbe non essere piu' fantasia (magari gia' non lo e').GT
  • Kali scrive:
    Orange County, New York?!?
    Mi spiace deludervi ma OC è in California, nella parte meridionale di Los Angeles :)
  • ciaociciu scrive:
    gia' erano cari prima..
    ..i taxi a milano, figuriamoci ora cosa costano dato che hanno dovuto sborsare per le telecamere! tutte scuse per spendere i soldi dei budget annui altrimenti non gliene tornano indietro altrettanti l'anno prossimo!
    • roberto uffreduzzi scrive:
      Re: gia' erano cari prima..
      mi dispiace, ma anche io mi sto muovendo per installare il tutto sul nuovo taxi. Penso sia un buon deterrente per le rapine. Letto il depliant, le registrazioni sono criptate, non vedo xche non possa tutelarmi in tal modo.
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: gia' erano cari prima..
        - Scritto da: roberto uffreduzzi
        mi dispiace, ma anche io mi sto muovendo per
        installare il tutto sul nuovo taxi. Penso sia un
        buon deterrente per le rapine. Letto il depliant,
        le registrazioni sono criptate, non vedo xche non
        possa tutelarmi in tal
        modo.Potresti metterne una anche sotto il cruscotto e sul portacenere centrale anteriore dato che sono criptate :$
  • Kaneda scrive:
    Un tassista vi spiega....
    Faccio il tassista a Milano da oltre 10 anni ,lavorando sino alle 2 di notte.mai stato rapinato e se dovesse succedere al max mi portano via 200 eurazzi.Il servizio che ha sponsorizzato il comune e quel @#X+*@#* Del nostro (SIGH!) vicesindaco è una RAPINA!!!1400 euri per istallarlo vogliono dire 7 rapine di partenza più un'abbonamento al servizio di 240 euri all'anno (quindi oltre una rapina all'anno)ecco spiegato ilmotivo per il quale solo 117 imbecilli su quasi 5000 taxisti hanno risposto all'appello!
    • anonimo scrive:
      Re: Un tassista vi spiega....
      - Scritto da: Kaneda
      più un'abbonamento al servizio di 240 euri
      all'anno (quindi oltre una rapina all'anno)ecco
      spiegato ilmotivo per il quale solo 117 imbecilli
      su quasi 5000 taxisti hanno risposto
      all'appello!Senti ma non è che con la scusa della sicurezza i tassisti riprendono le gnoccolone in macchina e poi se le riguardano in intimità?
    • gaz scrive:
      Re: Un tassista vi spiega....
      Se i tuoi colleghi hanno deciso di investire così il loro denaro evidentemente avranno i loro buoni motivi. Forse capirai il giorno che ti punteranno un coltello alla schiena. Da quanto leggo in cronaca non mi pare un'eventualità così remota come dici.
      • gaz scrive:
        Re: Un tassista vi spiega....
        P.S. Trovare un taxi di notte a Milano è un'impresa disperata
        • ciaociciu scrive:
          Re: Un tassista vi spiega....
          quoto. piu' volte ho dovuto farmela a piedi! i prezzi, quelli pero', sono uguali anche di notte eh!pps= se uno decide di puntarti un coltello alla schiena, lo fa che ci sia o non ci sia la telecamera...
          • mrfusion scrive:
            Re: Un tassista vi spiega....
            - Scritto da: ciaociciu
            quoto. piu' volte ho dovuto farmela a piedi! i
            prezzi, quelli pero', sono uguali anche di notte
            eh!potremmo proporre le telecamere per i clienti contro le "rapine" dei tassisti.. :P
          • hunz scrive:
            Re: Un tassista vi spiega....
            Ma vai a scioperare, tu e la tua casta!
      • Kaneda scrive:
        Re: Un tassista vi spiega....
        forse non hai capito, se solo in 117 su 5000 hanno deciso di investire qualcosisina vorrà pure dire....
    • Bash scrive:
      Re: Un tassista vi spiega....
      - Scritto da: Kaneda
      Faccio il tassista a Milano da oltre 10 anni
      ,lavorando sino alle 2 di
      notte.
      mai stato rapinato e se dovesse succedere al max
      mi portano via 200 eurazzi.Te lo auguro, non di essere rapinato s'intende, ma se dovesse succedere, ti auguro che si limitino a prendere quei 200 schifosi eurazzi.Il problema e' che ultimamente la delinquenza, complice anche la giustizia italiana, sta incrementando i mezzi di brutalita' e violenza, che tanto e' tutto impunito, indultato, etc.Prima di parlar male dei tuoi colleghi che hanno installato quell'impianto, ti sei informato se questi sono stati vittime di rapine in cui si e' prospettato, se non addirittura accaduto, ben peggio del furto di 200 euro?Perche' la cosa piu' importante alla fine di un turno di notte e' quella di tornare a casa, la seconda e' quella di tornare a casa con l'incasso.
      • FuSioNmAn scrive:
        Re: Un tassista vi spiega....
        - Scritto da: Bash
        - Scritto da: Kaneda

        Faccio il tassista a Milano da oltre 10 anni

        ,lavorando sino alle 2 di

        notte.

        mai stato rapinato e se dovesse succedere al max

        mi portano via 200 eurazzi.

        Te lo auguro, non di essere rapinato s'intende,
        ma se dovesse succedere, ti auguro che si
        limitino a prendere quei 200 schifosi
        eurazzi.

        Il problema e' che ultimamente la delinquenza,
        complice anche la giustizia italiana, sta
        incrementando i mezzi di brutalita' e violenza,
        che tanto e' tutto impunito, indultato,
        etc.

        Prima di parlar male dei tuoi colleghi che hanno
        installato quell'impianto, ti sei informato se
        questi sono stati vittime di rapine in cui si e'
        prospettato, se non addirittura accaduto, ben
        peggio del furto di 200
        euro?

        Perche' la cosa piu' importante alla fine di un
        turno di notte e' quella di tornare a casa, la
        seconda e' quella di tornare a casa con
        l'incasso.Sono più che d'accordo.
        • nanashi scrive:
          Re: Un tassista vi spiega....
          - Scritto da: FuSioNmAn
          Sono più che d'accordo.e per aggiungere questo potentissimo contributo alla discussione quoti tutto quanto il messaggio. Ritorna nella gabbietta, da bravo.
          • dsadsas scrive:
            Re: Un tassista vi spiega....
            - Scritto da: nanashi
            - Scritto da: FuSioNmAn


            Sono più che d'accordo.

            e per aggiungere questo potentissimo contributo
            alla discussione quoti tutto quanto il messaggio.
            Ritorna nella gabbietta, da
            bravo.come se paghasse lo spazio..........................
        • PEREZA scrive:
          Re: Un tassista vi spiega....


          Perche' la cosa piu' importante alla fine di un

          turno di notte e' quella di tornare a casa, la

          seconda e' quella di tornare a casa con

          l'incasso.

          Sono più che d'accordo.sississi' il drogato in crisi di astinenza sara' talmente terrorizzato dalla telecamera che il tassista mica lo rapina e lo ammazza, nonono, anzi gli lascia pure la mancia, rinuncia al buco e va a chiudersi in convento
      • nattu_panno_dam scrive:
        Re: Un tassista vi spiega....
        - Scritto da: Bash

        Prima di parlar male dei tuoi colleghi che hanno
        installato quell'impianto, ti sei informato se
        questi sono stati vittime di rapine in cui si e'
        prospettato, se non addirittura accaduto, ben
        peggio del furto di 200
        euro?Passamontagna/berretto da baseball/etc appena prima di entrare e la camera non serve più una cippa, aka metodi utili per l' eliminazione della privacy del cittadino.
      • Kaneda scrive:
        Re: Un tassista vi spiega....
        quello che credo di capire è che probasbilmente non fai il tassista,ma forse istalli telecamere.
      • Kaneda scrive:
        Re: Un tassista vi spiega....
        Sono anni che torno a casa senza essermi fatto rapinare da chi vende telecamere....
    • Andrew Frank scrive:
      Re: Un tassista vi spiega....
      :-) la sicurezza è un colossale business ma De Corato è un pessimo venditore!
    • Larry scrive:
      Re: Un tassista vi spiega....
      - Scritto da: Kaneda
      Faccio il tassista a Milano da oltre 10 anni
      ,lavorando sino alle 2 di
      notte.
      mai stato rapinato e se dovesse succedere al max
      mi portano via 200 eurazzi.Il servizio che ha
      sponsorizzato il comune e quel @#X+*@#* Del
      nostro (SIGH!) vicesindaco è una
      RAPINA!!!
      1400 euri per istallarlo vogliono dire 7 rapine
      di partenza

      più un'abbonamento al servizio di 240 euri
      all'anno (quindi oltre una rapina all'anno)ecco
      spiegato ilmotivo per il quale solo 117 imbecilli
      su quasi 5000 taxisti hanno risposto
      all'appello!sono più ladri i tassisti dei loro rapinatori
    • Baudelaire scrive:
      Re: Un tassista vi spiega....
      http://www.beppegrillo.it/iniziative/sputtaniamoli/
  • Depressum scrive:
    Milano non fa più testo
    Ormai Milano è una ciittà decadente in mano a rincoglioniti all' ultimo stadio
    • anonimo scrive:
      Re: Milano non fa più testo
      - Scritto da: Depressum
      Ormai Milano è una ciittà decadente in mano a
      rincoglioniti all' ultimo
      stadioMilano deve mantenere il resto del paese. Se ci fosse il federalismo sarebbe una delle città migliori del mondo.Per fortuna che ha vinto l'Expo.
      • Kaneda scrive:
        Re: Milano non fa più testo
        Caro anonimo ingenuo....l'expò sarà solo l'occasione per saziare gli appetiti dei soliti noti e dei loro complici,per la città saranno solo disagi e colate di cemento.
      • mah scrive:
        Re: Milano non fa più testo
        - Scritto da: anonimo
        Milano deve mantenere il resto del paese.Ma ancora credi a queste pirlate leghiste?
        • gianni scrive:
          Re: Milano non fa più testo
          La Provincia di Milano da sola concentra il 10,3% del PIL nazionale ed annualmente produce una ricchezza superiore ai 124 miliardi di Euro, quasi quanto il PIL di Israele.Evidentemente non è amministrata così male come pensi, per produrre ricchezza bisogna che il sistema funzioni, quando le cose non vanno la gente si reca altrove ad investire il suo denaro e la sua fatica.E della ricchezza prodotta da Milano ne gode tutta la Nazione: dire che Milano mantiene l'Italia è evidentemente una smargiassata ed un'esagerazione ma esprime un disagio che deriva da una situazione OGGETTIVAMENTE ingiusta e non più sostenibile. In Italia c'è troppa gente che campa alla grande senza fare un c...o ed è giunta l'ora di dire basta.
          • franco califano scrive:
            Re: Milano non fa più testo
            In Italia c'è troppa gente che
            campa alla grande senza fare un c...o ed è giunta
            l'ora di dire
            basta.vorrei conoscere tutta questa gente che campa senza fare un cazzo dato che gia con uno stipendio nn si arriva alla fine del mese, sia in regola che in nero, nel caso uno ci riuscisse, le tasse le paga comunque dato che una cazzo di bolletta la pagherà pure lui, l iva su quello che compra idem ecc
          • anonimo scrive:
            Re: Milano non fa più testo
            - Scritto da: franco califano
            vorrei conoscere tutta questa gente che campa
            senza fare un cazzo dato che gia con uno
            stipendio nn si arriva alla fine del mese, sia in
            regola che in nero, nel caso uno ci riuscisse, le
            tasse le paga comunque dato che una cazzo di
            bolletta la pagherà pure lui, l iva su quello che
            compra idem
            eccSenti se uno non arriva alla fine del mese come si sente dire dovrebbe essere morto di fame da un pezzo, no? Dovrebbe assomigliare a quei bambini africani con le ossa di fuori.In realtà è che in Italia 1/4 dell'economia è in nero quindi tutte le statistiche vanno a farsi benedire. Infatti poi non si spiega come mai abbiamo una media di 18 cellulari a persona neonati compresi.Se invece mi dite che c'è un sacco di gente che vuole vivere al di sopra delle proprie possibilità allora sono d'accordo. Quanta gente si compra un sacco di roba inutile pagando tutto a rate e poi si accorge di non poterselo permettere? Da quanto ne so quelli del recupero crediti hanno sempre molto lavoro da fare.
          • dsadsas scrive:
            Re: Milano non fa più testo
            - Scritto da: gianni
            La Provincia di Milano da sola concentra il 10,3%
            del PIL nazionale ed annualmente produce una
            ricchezza superiore ai 124 miliardi di Euro,
            quasi quanto il PIL di
            Israele.
            Evidentemente non è amministrata così male come
            pensi, per produrre ricchezza bisogna che il
            sistema funzioni, quando le cose non vanno la
            gente si reca altrove ad investire il suo denaro
            e la sua
            fatica.
            E della ricchezza prodotta da Milano ne gode
            tutta la Nazione: dire che Milano mantiene
            l'Italia è evidentemente una smargiassata ed
            un'esagerazione ma esprime un disagio che deriva
            da una situazione OGGETTIVAMENTE ingiusta e non
            più sostenibile. In Italia c'è troppa gente che
            campa alla grande senza fare un c...o ed è giunta
            l'ora di dire
            basta.milano è in mano alle banche e alle assicurazioni...i cittaini invece vengono sfrattati, sepolti dallo smog e oberati da balzelli.Un po' come nel resto d'italia d'altronde.In ogni caso il federalismo ve lo darei volentieri (e non sono leghista)
    • Mark iulianos scrive:
      Re: Milano non fa più testo
      qualunquismo allo stato pure. Il vero italiota. Pure Beppe grillo ti darebbe torto.
Chiudi i commenti