Presi dieci cracker italiani

Le loro azioni così come descritte dalla Guardia di Finanza contemplavano il defacing di siti web e l'inibizione dell'accesso a caselle di posta elettronica online. Gravi le violazioni contestate


Roma – Sarà con ogni probabilità la giovane età ad evitare conseguenze pesantissime sul loro futuro: di certo quella decina di ragazzini dai 16 anni in giù che sono stati identificati nei giorni scorsi come cracker e defacer dalla Guardia di Finanza è riuscita a mettersi in guai seri smanettando in rete.

Secondo le Fiamme Gialle del Comando provinciale di Milano, i dieci erano organizzati in due gang informatiche guidate rispettivamente da un ragazzo di 13 anni e da uno di 16, tutti segnalati alla magistratura con l’accusa di accesso abusivo ad un sistema informatico, violazione di corrispondenza privata nonché impedimento illecito di sistemi di comunicazione. Si tratta di capi di imputazione molto rilevanti che, se commessi da maggiorenni, possono portare a sentenze assai pesanti, fino a tre anni di carcere.

Nella ricostruzione del caso fornita dalla GdF, l’indagine coordinata dal Pubblico ministero Francesco Cajani è partita nei mesi scorsi su denuncia di Microsoft, interessata ad individuare gli autori di alcuni attacchi che hanno impedito ad un numero elevato di utenti dei servizi di posta elettronica forniti da MSN-Hotmail di accedere alle proprie caselle di posta. Dall’analisi di queste aggressioni sono emersi i profili delle due bande composte da adolescenti e che secondo i finanzieri, pur non conoscendosi direttamente, si sfidavano in rete : gli Staralo e gli Scurippio , cioè, rispondevano colpo su colpo per dimostrare le proprie capacità informatiche.

In particolare la gang degli Staralo avrebbe agito proprio per impedire l’accesso alle mailbox di Hotmail anche mediante l’ingresso non autorizzato nelle caselle e la successiva modifica delle password. La cracker crew sarebbe più volte riuscita a penetrare nei profili MSN degli utenti, dunque, modificandone i contenuti e inserendo nelle presentazioni online di ciascuno insulti sarcastici e rivendicazioni beffarde. Cercando in rete si possono trovare diversi dettagli su queste “scorribande”.

Di altro tipo invece l’azione degli Scurippio che secondo i finanzieri è dietro ad una grande quantità di defacement , ovvero di sostituzioni delle home page di siti web con altre pagine realizzate dai defacer. Da una ricerca su Zone-h.org si evidenziano una ventina di defacement ai danni di siti italiani compiuti tra marzo e maggio di quest’anno. Alcuni di questi defacement (vedi qui ) erano pensati dagli Scurippio proprio per “rivalersi” sugli Staralo.

Seguendo le attività delle due bande, le Fiamme Gialle hanno individuato la presenza dei membri delle crew sul forum di una rivista, sul quale confrontavano le rivendicazioni dei “successi” così ottenuti. In entrambi i casi si tratta di attività che evidentemente hanno danneggiato l’immagine delle imprese coinvolte, gli affari privati di una messe di utenti internet e che hanno costretto molte società, ma anche consolati stranieri, a lavorare sui propri server e metterli finalmente in sicurezza.

Per il momento nessuno dei giovanissimi smanettoni, alcuni dei quali peraltro ben noti in rete, ha voluto rilasciare dichiarazioni su quanto avvenuto: una scelta comprensibile visto il protrarsi dell’indagine e degli accertamenti. Per i ragazzi più giovani, la legge prevede la non imputabilità. Più dei cracker identificati dalle Fiamme Gialle, ad essere sorpresi di quanto avvenuto sono stati i loro genitori : “Sapevano che erano degli smanettoni – hanno spiegato i finanzieri – ma non immaginavano che si occupassero di queste cose”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    MATRIX E' ARRIVATO!!!
    MATRIX E' ARRIVATO!!!“If you’re not one of us, you’re one of them” dice Trinity a Neo quando lo scannerizzano per le cimici......P.S.1 Di impianti terrestri o extraterrestri se ne parla da tempo:http://www.croponline.org/impiantialieni.htmhttp://www.menphis75.com/foto_impianti_alieni.htmhttp://www.spazioufo.com/impianti_alieni.asp....P.S.2 Alcune parti del corpo umano sono perfette nei minimi dettagli, altre parti del corpoumano no: perche'???
  • Anonimo scrive:
    La vera frontiera tecnologica...
    ... sono bambole gonfiabili in grado di soddisfare ogni esigenza sessuale degli scienziati impegnati nel progetto. La versione siliconica, scala 1:1, dell'esemplare umano di razza femminile non avrà i problemi di lubrificazione iniziale dell'esemplare originale. Altro che feromoni scarrafonici. =)
    • Anonimo scrive:
      Re: La vera frontiera tecnologica...
      Già negli anni '80 all'università qualcuno ipotizzava lo sviluppo della "robottana"...
  • Anonimo scrive:
    Roboblatte
    Nuovi ed incoraggianti risultati ha avuto l'impero Zorg con le sue roboblatte umanoidi a forma di politici e leader religiosi a convincere masse di esseri umani terrestri a scannarsi a vicenda, disincentivare la ricerca, usare fonti energetiche obsolete, cancerogene ed in esaurimento, ad investire in armi di disinfestazione di massa, a fare debiti, a vivere oltre i propri mezzi, ecc ecc ecc...Si stima che capo a cinquant'anni, pressappoco quanti ce ne vorranno per arrivare sul pianeta "terra" con le lente, sicure ed economiche navi terraformanti (che apriranno nel giro di 10 anni la strada alla colonizzazione civile e commerciale di massa), i terricoli non saranno più un problema e che la disinfestazione del nuovo abitat potrà dirsi quasi completata.
    • Anonimo scrive:
      Re: Roboblatte
      Affascinante... come direbbe il buon Spock!!!:| :| :|- Scritto da: Anonimo
      Nuovi ed incoraggianti risultati ha avuto
      l'impero Zorg con le sue roboblatte umanoidi a
      forma di politici e leader religiosi a convincere
      masse di esseri umani terrestri a scannarsi a
      vicenda, disincentivare la ricerca, usare fonti
      energetiche obsolete, cancerogene ed in
      esaurimento, ad investire in armi di
      disinfestazione di massa, a fare debiti, a vivere
      oltre i propri mezzi, ecc ecc ecc...
      Si stima che capo a cinquant'anni, pressappoco
      quanti ce ne vorranno per arrivare sul pianeta
      "terra" con le lente, sicure ed economiche navi
      terraformanti (che apriranno nel giro di 10 anni
      la strada alla colonizzazione civile e
      commerciale di massa), i terricoli non saranno
      più un problema e che la disinfestazione del
      nuovo abitat potrà dirsi quasi completata.
  • Anonimo scrive:
    società alla "formica" non funge
    proveremo alla bagûn !!!Ma i bagûn sono intelligenti?puffaO:)
  • Ottav(i)o Nano scrive:
    Blatte Terminator, insomma?
    Come in una famosa scena dell'omonimo film, finte blatte entrano nel rifugio ed iniziano a sparare...Boh... Ma era proprio necessario?
    • alexmario scrive:
      Re: Blatte Terminator, insomma?
      - Scritto da: Ottav(i)o Nano
      Come in una famosa scena dell'omonimo film, finte
      blatte entrano nel rifugio ed iniziano a
      sparare...
      Boh... Ma era proprio necessario?Per l'uomo sarebbe meno dannoso che usare pesticidi.:)
    • Funz scrive:
      Re: Blatte Terminator, insomma?

      Boh... Ma era proprio necessario?Per me sarebbero assai utili... per sterminare quei fastidiosi scarafaggetti che mi si sono annidati in cucina :sgiusto ieri ho smontato la dispensa e ne ho fatti fuori un mucchio, ma domani sara' tutto come prima... :(==================================Modificato dall'autore il 25/07/2005 13.37.25
  • Anonimo scrive:
    Certo che...
    se per sbaglio uno schiaccia un robot del genere invece di un vero scarafaggio... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che...
      lo riempiono di botte visto che non credo costino 2 o 3 euro l'uno.Le blatte viventi vincono per capacità di autoriproduzione eheheh
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che...
      - Scritto da: Anonimo
      se per sbaglio uno schiaccia un robot del genere
      invece di un vero scarafaggio... :Dammazza che commento... per la serie "tanto per scrivere qualcosa"
    • Anonimo scrive:
      Re: Certo che...
      - Scritto da: Anonimo
      se per sbaglio uno schiaccia un robot del genere
      invece di un vero scarafaggio... :DEscono i microingranagi meccanici e qualche compnente elettronico invece della roba giallo/verde che esce da uno scarrafone vero.
Chiudi i commenti