Presi i cracker che ricattavano SoftBank

Il terzetto è stato trovato in possesso di DVD-Rom con i dati personali di 4,6 milioni di clienti del servizio broad band Yahoo BB realizzato da Yahoo insieme alla webbanca giapponese SoftBank


Tokyo (Giappone) – La polizia nipponica ha comunicato di aver individuato ed arrestato i tre uomini che hanno tentato di ricattare la banca web giapponese SoftBank essendo entrati in possesso dei dati di una enorme quantità di clienti.

In particolare, stando a quanto riferisce il giornale finanziario Mainichi Shimbun , i dati erano contenuti su un DVD-Rom e riguardavano la bellezza di 4,6 milioni di abbonati a “Yahoo BB”, un servizio di accesso a banda larga che in Giappone viene promosso da Yahoo Japan in collaborazione, appunto, con SoftBank.

Lo scorso 21 gennaio uno dei tre, tale Teruaki Yuasa, si era presentato ai funzionari di SoftBank mostrando di essere in possesso dei dati personali di circa 140 clienti Yahoo BB. A loro avrebbe detto che se non volevano che queste informazioni venissero rese pubbliche o cedute a terzi, era necessario che SoftBank investisse tra i 2 e i 3 miliardi di yen in alcuni progetti all’estero. Un ricatto in piena regola. Successivamente, Yuasa avrebbe consegnato ai funzionari DVD e CD contenenti una copia dei dati di 4,6 milioni di utenti. I DVD comprendevano nomi e cognomi, numeri di telefono e indirizzi email degli abbonati.

L’arresto certo non basta a cancellare l’imbarazzo per la fuga di una mole così impressionante di dati e la polizia, al momento, sta cercando di sapere dai tre dove e come si sono procurati quelle informazioni. L’idea è che il DVD-Rom sia frutto di un’operazione di cracking interno alla rete commerciale di Yahoo BB.

Risalire alla fonte dei dati non dovrebbe infatti essere impossibile, visto che uno degli arrestati è un funzionario che a Tokyo gestisce una società che si occupa di rivendere accessi per Yahoo BB. Il terzo arrestato, poi, è stato a suo tempo coinvolto nella gestione dei reclami in SoftBank. L’ipotesi, dunque, è che uno dei due, o i due assieme, possano aver sottratto quei dati abusando dei network interni e li abbiano riprodotti su supporto ottico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    OK, sei un troll...
    - Scritto da: Anonimo



    Terminal Services?si si come no,


    chissà come mai non li usa
    mai


    nessuno a parte qualche
    amministratore

    di


    rete per gestire le macchine in

    remoto...che


    cosa strana...



    Passi dal "NON ESISTE" alla
    minimizzazione

    tecnica: sei fuori tema...

    O si puo' fare o non si puo', inutile
    menare

    il can per l'aia.

    Oppure sei disinformato, e non e' colpa

    tua...

    Ok allora guarda,se la pensi così la
    multiutenza su winnt la posso implementare
    pure io.
    Una cosa è mettere in piedi una
    baracca e dire "Winnt è multiutente",
    una cosa è che lo sia davvero, sono
    curioso di vedere 100 utenti usare i
    terminal services su una macchina...E con questa hai detto tutto...Ci hai provato o sbroffi perche' hai letto Aristotele ?E che strano, dicevi pure che non esisteva... Ipse dixit?A questo punto e' inutile andare avanti: sei partito negando le funzionalita', ora ti arrampichi sugli specchi, pur essendo evidente che non ti sei mai cimentato ne' impegnato con tali sistemi.E' chiaro che ho dato da mangiare fin troppo a lungo ad un troll...A proposito di manutenzione: data la tristezza della battuta, e' proprio evidente che tu ed il mondo del lavoro non avete punti di contatto, pero' ricordati di far revisionare ogni tanto il motorino che ti ha comprato paparino, fosse anche il BMW cupolato...[cut]
  • Anonimo scrive:
    Re: Ah la disinformazione...

    Tsk tsk, i Terminal Services (da NT4 in poi)
    ti sono sconosciuti, vero?
    La multiutenza di WinXP Home pure?
    Meno male che e' ignota a noi... Terminal Services?si si come no, chissà come mai non li usa mai nessuno a parte qualche amministratore di rete per gestire le macchine in remoto...che cosa strana...Multiutente winXP Home ...vabbè va.... allora è multiutente pure la playstation quando si gioca in due....
    Sparata gigantesca: se si blocca una
    sessione (ovvero explorer.exe), il task
    manager ti permette [Menu File|New
    Task(Run..)] :

    1. aprire una sessione comandi (cmd.exe)
    2. killare explorer.exe
    3. se non riparte in automatico (default),
    riavviare un'altra sessione di explorer.exe

    Se il sistema e' piantato, allora, RIPETO,
    e' il sistema, qualunque esso sia, NON
    L'APPLICAZIONE (explorere E' una
    applicazione...)E qui bisogna che leggi però eh, killare explorer lo sanno fare già in terza elementare chissà come mai a volte ho dovuto spegnere di brutto il computer, mah..sarà per le mie lacune...chissà...vuoi vedere che era perchè non riuscivo ad aprire NEANCHE il task manager??????????
    Studiare ed applicarsi, prima di scrivere:
    se invece di usare il CD piratatodi WIN2K tu
    avessi comprato quello originale, nella
    cartella Support avresti trovato il Support
    Kit, gratis, che contiene il Kill...Ma dai davvero?MA allora CAMBIA TUTTO!Ora che lo so sono pronto a spendere qualche milione per un sistema che mi tocca reinstallare ogni 6 mesi se lo voglio usare seriamente...
    Se citi Win9x per confrontarlo con Linux,
    non solo ti nascondi dietro ad un dito, ma
    non sai neanche la differenza tra i vari WinForse ti riesce un po' ostico l'italiano...ho detto "giocattolini"leggere prego, leggere

    Io non rigiro la frittata, forse sei tu
    che

    non conosci molto bene le uova.

    Io le mie si', quelle della controparte
    abbastanza, ma non vado a farci le pulci e a
    sputar sentenze, pare invece che sia tu ad
    avere MOLTE e PROFONDE lacune...non ho bisogno di sputare sentenze, ci sta pensando il mercato dell'IT ad abbandonare prodotti scadenti per altri decisamente migliori, semplicemente aspetto, guardo e mi diverto, come in questo caso ("il kill ce l'ho pure io,il kill ce l'ho pure io...." )...ho lasciato perdere l'affermazione sui libri di unix..va da se....
  • Anonimo scrive:
    Re: Informarsi please...


    Per piacere, il kill esiste anche in
    Windows, informati...
    Solo che invece di dare "kill -9 pid" fai
    "kill -f pid" ... Scusate se mi intrometto, ma ho Win XP Pro e ho provato a fare il kill, ma il comando non esiste.Come si fa' a usarlo?
    • Anonimo scrive:
      Nel Support Kit
      - Scritto da: Anonimo



      Per piacere, il kill esiste anche in

      Windows, informati...

      Solo che invece di dare "kill -9 pid"
      fai

      "kill -f pid" ...

      Scusate se mi intrometto, ma ho Win XP Pro e
      ho provato a fare il kill, ma il comando non
      esiste.
      Come si fa' a usarlo?Su Windows NT 4.0 era nel Resource Kit, con Windows 2000 e' stato inserito nel Support Kit, che trovi nella cartella Support del CD di installazione.Devi solo installare tutto l' SK.
  • Anonimo scrive:
    Re: Informarsi please...
    - Scritto da: Anonimo
    certo come no ..il kill esiste, ma tu riesci
    ad aprire una finestra di testo su un
    sistema piantato?
    auguri1. non sapevi/sapeva che il kill esiste2. se il sistema e' piantato, allora e' piantato il sistema, qualunque esso sia, non l'applicazione (leggi il post, di questo si parlava)3. se l'applicazione si pianta, non uso il task manager ma il kill...Auguri anche a te, a girar la frittata non sei ancora pratico...
    • Anonimo scrive:
      Re: Informarsi please...
      Il problema è che, cosa a voi ignota, windows non è un sistema multiutente, ma serve solo un utente alla volta,ergo quando si pianta la sessione,causa qualche baco,o causa qualche applicazione che si porta appresso tutto il S.O. , c'è poco da fare,ci si trova nella situazione ben nota a tutti in cui l'unica uscita è il tasto "power".Su un qualsiasi sistema unix o linux basta aprire una,due, 10 ,100 altre sessioni,sessioni SLEGATE dalla prima, e da queste terminare gli eventuali processi che hanno bloccato la prima.Per tua info kill esisteva su NT previa installazione A PARTE dell'ennesimo package di amministrazione,su win2000 non esiste,semmai esiste Tskill, su altri giocattolini tipo win95 e 98 NON è mai esistito.Io non rigiro la frittata, forse sei tu che non conosci molto bene le uova.
      • Anonimo scrive:
        Ah la disinformazione...
        - Scritto da: Anonimo
        Il problema è che, cosa a voi ignota,
        windows non è un sistema multiutente,
        ma serve solo un utente alla volta,Tsk tsk, i Terminal Services (da NT4 in poi) ti sono sconosciuti, vero?La multiutenza di WinXP Home pure?Meno male che e' ignota a noi...
        ergo
        quando si pianta la sessione,causa qualche
        baco,o causa qualche applicazione che si
        porta appresso tutto il S.O. , c'è
        poco da fare,ci si trova nella situazione
        ben nota a tutti in cui l'unica uscita
        è il tasto "power".Sparata gigantesca: se si blocca una sessione (ovvero explorer.exe), il task manager ti permette [Menu File|New Task(Run..)] :1. aprire una sessione comandi (cmd.exe)2. killare explorer.exe3. se non riparte in automatico (default), riavviare un'altra sessione di explorer.exeSe il sistema e' piantato, allora, RIPETO, e' il sistema, qualunque esso sia, NON L'APPLICAZIONE (explorere E' una applicazione...)
        Su un qualsiasi sistema unix o linux basta
        aprire una,due, 10 ,100 altre
        sessioni,sessioni SLEGATE dalla prima, e da
        queste terminare gli eventuali processi che
        hanno bloccato la prima.Ma va? Certo che se non me lo spiegavi tu non lo sapevo, quanto tempo perso sui libri di Unix...
        Per tua info kill esisteva su NT previa
        installazione A PARTE dell'ennesimo package
        di amministrazione,su win2000 non
        esiste,Studiare ed applicarsi, prima di scrivere: se invece di usare il CD piratatodi WIN2K tu avessi comprato quello originale, nella cartella Support avresti trovato il Support Kit, gratis, che contiene il Kill...
        semmai esiste Tskill, su altri
        giocattolini tipo win95 e 98 NON è
        mai esistito.Se citi Win9x per confrontarlo con Linux, non solo ti nascondi dietro ad un dito, ma non sai neanche la differenza tra i vari Win
        Io non rigiro la frittata, forse sei tu che
        non conosci molto bene le uova.Io le mie si', quelle della controparte abbastanza, ma non vado a farci le pulci e a sputar sentenze, pare invece che sia tu ad avere MOLTE e PROFONDE lacune...
  • Anonimo scrive:
    Re: Informarsi please...
    - Scritto da: Anonimo
    certo come no ..il kill esiste, ma tu riesci
    ad aprire una finestra di testo su un
    sistema piantato?
    auguriguarda che la cosa vale soprattutto per linux, che per mia esperienza si blocca più spesso... ma non mi riferisco alle applicazioni, ma al sistema stesso o all'interfaccianon sono molto espero di linux, ma per quello che vedo, si blocca spessisimo irrimediabilmente e devi riavviare...sotto windows, succede più raramente e poi windows è molto più veloce e leggero
    • Anonimo scrive:
      Re: Informarsi please...
      senti ma perchè lo usi ? sei masochista?è evidente che non sei in grado e che windows, parole tue"è più leggero" , fai pure...
  • Anonimo scrive:
    Re: Si parte
    humm ...cosa mi tocca sentire...non solo l'Invidia è una brutta bestia, : ma Ignoranza e Supponenza sono le sue ancelle più fedeli...Le sonde MER (Spirit e Opportunity) hanno on board un sistema operativo real time di nome VxWorks, della Wind River...http://www.space.com/businesstechnology/technology/mer_computer_040128.html(troll) :@
  • Anonimo scrive:
    Re: Informarsi please...
    certo come no ..il kill esiste, ma tu riesci ad aprire una finestra di testo su un sistema piantato?auguri
  • Anonimo scrive:
    Re: Si parte
    A parte che l'errore di spirit era dovuto ad un prg non al s.o.(ma capisco che non riusciate a vedere la differenza...), peròalmeno è stato preso in considerazione e su marte c'è.Altre zozzerie invece sono rimaste sulla terra :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Si parte
      - Scritto da: Anonimo
      A parte che l'errore di spirit era dovuto ad
      un prg non al s.o.
      (ma capisco che non riusciate a vedere la
      differenza...), però
      almeno è stato preso in
      considerazione e su marte c'è.
      Altre zozzerie invece sono rimaste sulla
      terra :Dscusami perchè se un programma non va su linux dite che è colpa del programma e se non va su win dite che è colpa di win????? questa spiegamela pls xchè non riesco proprio a capirla o forse vi rode troppo che linux ha toppato alla grande!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parte
        mai detto, se un prg non funge è colpa di chi lo scrive, il prob è che su win spesso un prg ha più possibilità che su linux di modificare il s.o. per scelte di progetto
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parte
        Il motivo è semplice, se sotto win si blocca un programma se ti va bene puoi terminarlo con il task manager se ti va male devi premere il quel bottoncino piccolino che stà sotto il Power... il che vuol dire che s'è impallato tutto. Con linux faccio un kill e torna tutto a posto. Quindi il problema di win sono sia le applicazioni che il SO, su linux solo le applicazioni. (linux)
        • Anonimo scrive:
          Informarsi please...
          - Scritto da: Anonimo
          Il motivo è semplice, se sotto win si
          blocca un programma se ti va bene puoi
          terminarlo con il task manager se ti va male
          devi premere il quel bottoncino piccolino
          che stà sotto il Power... il che vuol
          dire che s'è impallato tutto. Con
          linux faccio un kill e torna tutto a posto.Per piacere, il kill esiste anche in Windows, informati...Solo che invece di dare "kill -9 pid" fai "kill -f pid" ...
          Quindi il problema di win sono sia le
          applicazioni che il SO, su linux solo le
          applicazioni. (linux)Gia' gia'...
  • Anonimo scrive:
    Si parte
    L'articolo parte con buoni propositi e dove ti va a finire?"Adotta il sistema operativo Linux e le tecnologie IBM nel campo dell'autonomic computing: come noto, questa branca della ricerca informatica ha l'obiettivo di rendere i computer sempre meno dipendenti dall'uomo e in grado di autoripararsi, autoamministrarsi e autoconfigurarsi. "lasciate in pace i cantinari.
    • Anonimo scrive:
      Re: Si parte
      come mai questo commento? per caso ti rode che il sistema operativo dei linari cantinari comunisti sfigati ecc ecc è finito in un progetto cosi serio e quello punta e clikka viene usato solo per i videogames?brutta bestia l'invidia
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parte
        - Scritto da: Anonimo
        come mai questo commento?
        per caso ti rode che il sistema operativo
        dei linari cantinari comunisti sfigati ecc
        ecc è finito in un progetto cosi
        serio e quello punta e clikka viene usato
        solo per i videogames?quel sistema di cui parli viene utilizzato sull'ISS.
      • Anonimo scrive:
        Re: Si parte
        - Scritto da: Anonimo
        come mai questo commento?
        per caso ti rode che il sistema operativo
        dei linari cantinari comunisti sfigati ecc
        ecc è finito in un progetto cosi
        serio e quello punta e clikka viene usato
        solo per i videogames?

        brutta bestia l'invidiasi è visto come funziona bene con spirit il vostro super os ahahahahahahahah piantatato completamente x + di 20 giorni per problemi software ahahahahahahahah vai linux continua così che arrivi anche su giove ma a calci in c..o xò ahahahahahahah
Chiudi i commenti