Preso d'assalto l'Atlante Oceanico

Voluto dalle Nazioni Unite, il nuovo strumento internet consentirà di monitorare meglio lo stato e l'innalzamento dei mari, la pesca e gli altri problemi degli oceani


Roma – Dopo più di due anni di lavoro è arrivato ieri ufficialmente sulla rete l’Atlante degli Oceani delle Nazioni Unite, uno sforzo telematico sul quale l’ONU riversa le speranze di una migliore comprensione delle trasformazioni che avvengono nei mari e che sono destinate ad impattare pesantemente su tutta l’umanità.

Lo UN Oceans Atlas, varato nella giornata mondiale dell’ambiente, contiene da subito 14 mappe globali, centinaia di link a risorse esterne, 2mila documenti su 900 materie che vanno dalle alghe inquinanti all’innalzamento dei mari, alla pesca.

L’importante progetto, secondo l’ex senatore americano Timothy Wirth, a capo della Fondazione dell’ONU che con 500mila dollari ha dato il via all’Atlante, “è molto importante e ambizioso, per monitorare, capire e, speriamo, contribuire a guarire i grandi oceani del mondo”.

Il sito ha suscitato enorme interesse nel suo primo giorno d’apertura tanto che dall’Italia è risultato difficilmente accessibile per molte ore, segno probabile che le pagine del sito dell’Atlante sono state prese d’assalto.

Secondo il project manager John Everett, il sito costituisce un importante upgrade nel modo in cui vengono studiati e analizzati i cambiamenti che riguardano i mari e le coste, e consente di aprire un occhio su quanto attende l’umanità nel futuro. Per la fine del secolo, infatti, potrebbe realizzarsi una crescita del livello dei mari di 3,3 piedi. “Se accadrà, come è previsto, questo fenomeno avrà un impatto enorme su tutta l’umanità”, hanno spiegato i responsabili dell’Atlante.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ddbfa HYGGF scrive:
    vfscvabbbbbbb
    sdadadaavnvnvncnbnhccfvnbvnvynvhnbbvdf8743nbgfybfbgtdvdfddswxam bjnvnhnvhhvfnnjnnfuydnbydvtrbfmufnjsyfjafhcvgytfyyyfyyy hjgbc7fbcjnfuyvnbb bb7ujun jfnjuvngfv7uf bfyfbtdjcfbhdggfb buhjdbfydf ghdbyfnb cvybd chd h ch h h h cnfhn c MUJHYGTGGEDFEERJDU
  • Anonimo scrive:
    su "winmx" costa - ;-)
    0,99?..ma facciamo l'elemosiana alle case discografiche e ai poveri cantanti?Provate ha costruirci una barze perchè sta cosa è troppo divertente.bye
  • Anonimo scrive:
    ridicolo :-)
    allorainnanzitutto, avrebbero dovuto provare con qualcosa di piu' interessante... senza offesa per il tizio - che non conosco - ma che ne so... un nuovo singolo di qualche big avrebbe avuto un altro tipo di effettoe poi uno si compra il robino a 1 dollaro, lo mette nella cartella MP3 e automaticamente audiogalaxy, kazaa o ***** ci pensa a condividerlo... non credo che tutti gli utenti del pianeta facciano la cernita "mp3 condivisi" "mp3 non condivisi"bo...x
    • Anonimo scrive:
      Re: ridicolo :-)
      Grazie al Katzo!Sai che differenza passa tra questo sconosciutone e uno famoso?Che il secondo ti costa molto di più a produrlo!E' una legge di mercato... E quindi...Niente!Cià
    • Anonimo scrive:
      Non solo ridicolo...

      e poi uno si compra il robino a 1 dollaro,
      lo mette nella cartella MP3 e
      automaticamente audiogalaxy, kazaa o *****
      ci pensa a condividerlo... non credo che
      tutti gli utenti del pianeta facciano la
      cernita "mp3 condivisi" "mp3 non condivisi"Non solo! Quest'idea sarebbe utile se TUTTI fossero a conoscenza dell'esperimento e se TUTTI si volessero comportare in modo da non farlo fallire.Infatti:1) L'utente cerca quell'artista, vede quel brano e lo scarica. Senza manco sapere di tutta l'iniziativa che c'è dietro. In fondo, chi sospetterebbe mai che quel brano lo puoi avere a 99 c2) Tra quelli che conoscono il fatto, volete che non ci sia qualcuno che lo condivide giusto per il gusto di far fallire l'esperimento?!Per motivi ideologici io sarei uno di questi ;)E inoltre...3) Chi si va a prendere la briga di fare un acquisto solo da 99 c ?!Quindi vorrei sapere che è il genio del marketing che ha avuto questa idea?E il brutto è che magari poi si baseranno su questa ricerca per dire "Nessuno è disposto a pagare per la musica, nemmeno a prezzi irrisori", il che non è affato vero.Potere della stupidità. :(Tutto questo, ovviamente, IMO (e non flammate, please :)Ciao el_Takx
      • Anonimo scrive:
        Re: Non solo ridicolo...
        spiacente il prezzo non vale la candela99c sono 14.85 $ e sono circa 15 euro (14 brani)in lire 30.000 caci vogliono fare fessi ?lo devono vendere a una cifra di 30c di dollaropiu o meno 32c di europari al costo di un cd dal marochino (5 euro)e devono essere inventati sistemi di pagamento universali senza tasse sopra (commisioni o cose del genere) anche una ricaricabile col chip(per acquisti "insicuri" con un tetto di di mazzimo di 25 - 30 euro o $ e asolutamente anonimi come il denaro contantevado in un negozio compro un cd e me ne vadol'unica cosa che rimane e' scontrino e cd vendutoal negoziante non rimane altro (e neanche ai discografici)la carta di credito e' "sicura" ma non anonima come il contante quindi molti preferiscono acquistare in contanti per non lasciare dati o lasciarne il meno possibileIl problema di acquisti a cifre ridicole come 1 euro e a 2.5 di commisione non mi pare una cosa possibile
  • Anonimo scrive:
    Gratis è meglio di .99$
    Anche se costasse .01 centesimi, gratis è meglio. Mi dispiace, preferisco scaricarlo da WinMX.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gratis è meglio di .99$
      - Scritto da: Selifx66
      Anche se costasse .01 centesimi, gratis è
      meglio. Mi dispiace, preferisco scaricarlo
      da WinMX.E sei un ladro e pure poco furbo perché il rischio non vale 1 centesimo.Io per 1 centesimo comprerei veramente di tutto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Gratis è meglio di .99$
      bhe, magari non tutto. alcune cose mi sembra giusto pagarle, come contributo all'artista che s'e' sbattuto per fare il pezzo.il fatto e' che 99centesimi non e' poco!!! arrotondiamo.. 1 dollaro (o un euro). In un disco di solito ci sono anche 15 pezzi. Ora... per 15 euro un disco me lo compro originale con tanto di copertina e testi.Io di mp3 ne ho... ma sfido chiunque a trovare nei negozi di dischi i gruppi che mi interessano. Faccio gia' fatica a trovarli in audiogalaxy et similia... e se dovessi davvero vedere in vendita uno di quei dischi (anzi, vinili.. tanti non sono mai stati ristampati) li comprerei al volo! E non sto scherzando. Come prova riporto la mia vasta quantita' di album posseduti (originali) che si avvicina sempre di piu' all'agognato centinaio.:-)
      • Anonimo scrive:
        Re: Gratis è meglio di .99$
        dimenticavo... a me vien voglia di denunciare le case discografiche per istigazione alla pirateria!!! e' ridicolo pagare quasi 20euro per un CD. dovrebbero essere tutti come tanti dischi che ho acquistato degli anni '80. a volte arrivano anche a 7 o 8 euro! ne comprerei a vagonate ;-)
  • Anonimo scrive:
    c'è.
    trovata.su audiogalaxy dello stesso autore c'è un kiliardo di roba.:D:-(con un sacco di X rosse ...:-((((non ho provato a scaricare. che sia roba gustosa?:(boh!!!
  • Anonimo scrive:
    conclusione errata (imho)
    a mio avviso il punto non è "vedremo se lo condividono".COMUNQUE anche se compri un cd originale o una cassetta o un LP locondividi (con gli amici e oggi con MOLTI amici).Il punto è che forse ora ci saranno entrate da quel tipo di acquisto.Prima non c'era la possibilità.Se si faranno furbi, il mercato si sposterà li.Compri l'mp3 ( o MPC!!!) on line, te lo masterizzi e/o ci fai QUELLO CHE TI PARE!!!!!!!sarebbe un successo
  • Anonimo scrive:
    85 centesimi è il giusto.
    CD medio:12 canzoniprezzo giusto (accettabile) per un cd NUOVO-APPENA USCITO: 20.000 liredivisione, conversione.
  • Anonimo scrive:
    è economico?
    99 cent (di dollaro) per una canzone?vabbè che i CD singoli costano molto di più (ma attnzione, c'è anche il costo del supporto distribuzione e pubblictà che non è inferiore a quello di una compilation) ma se mettiamo 99 cent per 12/18 brani che mediamente costituiscono un CD si arriva sugli stessi prezzi + il costo della connettività + una particina dei costi della macchina per scaricare e copiare i brani e magari masterizzatore e lettore mp3 portatile...Ma andiamo! Il tutto costerebbe più di un CD normale, e senza il supporto carino! E già il CD ha prezzi che il mercato non accetta!Ma che cos'è una presa per il mULO?
  • Anonimo scrive:
    Madonna ha fatto una cosa giusta su un suo artista
    Per chi non conosce questa grande artista sconosciuta da noi e prodotta da Madonna. Ecco un sito. http://www.okayplayer.com/meshell/In USA è molto famosa cmq.
  • Anonimo scrive:
    ma come farà a circolare su winMX???chi lo conosce
    come da topic....essendo un perfetto sconosciuto non solo non comprerà nessuno il suo singolo ma ancora meno circolerà in rete gratuitamente.....
    • Anonimo scrive:
      Re: ma come farà a circolare su winMX???chi lo conosce
      - Scritto da: LuPiN
      come da topic....essendo un perfetto
      sconosciuto io la conosco
  • Anonimo scrive:
    ma chi lo conosce questo qua ????
    1) e solo un brano2) vogliamo artisti famosi...cioe anche artisti famosi...
    • Anonimo scrive:
      COPYMP3
      la musica si potra' copiare sempre:) ricordate le PROTEZIONI sicure al 100 % non esistono nessuno è perfetto :)
Chiudi i commenti