ProcomWeb spera nel suo ADSL all'MCR

Il provider lancia un Web Kit professionale con una banda garantita al 90%. Sono sempre di più gli operatori che mettono sul piatto una garanzia di banda importante, anche se a questi livelli, finora, se ne erano visti pochini

Roma- L’offerta di Procomweb si chiama WEB KIT Full Business Professional e si rivolge soprattutto alle aziende. È un kit che comprende una connessione ADSL (640 in download e 128 in upload), con ben il 90% di banda minima garantita: l’MCR (Minimum cell rate) è quindi di 600 kb/s.

Nell’offerta sono inclusi anche un router Cisco in comodato d’uso, 8 indirizzi IP statici, 10 caselle di posta su un dominio di terzo livello, 20 MB di spazio su disco. Il prezzo del Web Kit Full Business Professional è di 238mila lire al mese (IVA inclusa), che comprende un traffico prepagato di 1,4 Gbyte. Tutto il traffico mensile eccedente costerà all’utente 80 lire a megabyte. Se si aderisce entro il 31 luglio, l’attivazione del servizio è gratuita.

Questa è dunque un’offerta che si rivolge in particolare alle aziende che non sfruttano la banda con un traffico di dati molto elevato. Il costo di una flat ADSL, invece, giovandosi dello stesso altissimo MCR, è di ben 1.472.000 al mese (IVA inclusa) e senza i servizi aggiuntivi inclusi nel kit sopra descritto.

Il primo periodo della banda larga, in Italia, è stato pionieristico: le offerte dei provider gridavano a gran voce “connessioni fino a 640 kb/s”, senza specificare che in realtà quella velocità fosse puramente teorica. I fornitori, infatti, com’è noto, dividono la banda per i contratti ADSL (di solito 2 mega bit) in lotti d’utenti che se la spartiscono durante la connessione; le prestazioni non sono, in questo modo, assicurate. È questo il motivo per cui i sostenitori delle linee dedicate single user (come il CDN, dai costi molto più elevati) guardano spesso con sospetto le offerte ADSL.

Adesso l’utenza si è smaliziata e i provider parlano sempre più di banda minima garantita. Questa garanzia ha però un costo, come risulta anche dalle offerte di Procomweb; lo stesso vale per Enter, la cui offerta è stata esaminata nei giorni scorsi da Punto Informatico: la tariffa ADSL Elite d’Enter, per esempio, assicura che il lotto di 2mb sarà condiviso solo da 10 utenti, ma al costo mensile di 960mila lire (IVA inclusa).

Altra proposta, che può essere inserita in questo recente trend d’offerte ADSL con elevato MCR, è quella di Videobank ; questa società lancia un contratto flat con banda minima garantita di 512 kb/s ad un prezzo piuttosto ridotto: 156mila lire al mese. Forse diventerà presto uno standard comune, in tutte le offerte dei provider ADSL, garantire un elevato MCR?

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    grazie colannino
    per aver frenato la diffusione della banda larga
    • Anonimo scrive:
      Re: grazie colannino
      Beh, in Cina oscurano i siti USA. Qui in italia, che è una Repubblica Democratica (ha! ha! ha!) certe cose non si possono fare apertamente, quindi ci rallentano.- Scritto da: coiusbo
      per aver frenato la diffusione della banda
      larga
  • Anonimo scrive:
    Terzo Mondo Informatico
    Ma che ca@@o aspettate ad andarvene da quel paese di m@@@a ?Ci sono tanti altri posti in Europa dove si vive molto meglio che in italia (minuscola). Emigrare...
    • Anonimo scrive:
      Re: Terzo Mondo Informatico
      ...per iniziare iniziate a emigrare da w a MAC....- Scritto da: Me ne sono andato.
      Ma che ca@@o aspettate ad andarvene da quel
      paese di m@@@a ?
      Ci sono tanti altri posti in Europa dove si
      vive molto meglio che in italia (minuscola).
      Emigrare...
      • Anonimo scrive:
        Re: Terzo Mondo Informatico
        Non è che se passi da win a mac aumenti di banda, o spendi meno :P- Scritto da: dan
        ...per iniziare iniziate a emigrare da w a
        MAC....

        - Scritto da: Me ne sono andato.

        Ma che ca@@o aspettate ad andarvene da
        quel

        paese di m@@@a ?

        Ci sono tanti altri posti in Europa dove
        si

        vive molto meglio che in italia
        (minuscola).

        Emigrare...
  • Anonimo scrive:
    ADSL si ADSL no
    Pochi giorni fa mi sono collegato al sito di Telecom per verificare se nella mia cittadina (prov. di Roma) ci fosse l'ADSL e con mia grande sorpresa ho scoperto che era disponibile! po ho fatto un'ulteriore verifica sul sito Tin.it ed ho scoperto che li invece non era dipsonibile! infine ho chiamato il 187 e dopo 10 minuti di attesa mi hanno detto che la mia zona non è coperta; insomma dove devo andare per sapere la verità?
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL si ADSL no
      La verità è semplice! Telecom e Tin.it offrono 2 servizi ADSL diversi in quanto sono 2 società distinte e la copertura del territorio non è la stessa per entrambe. La Telecom ha attivato nel tuo distretto telefonico tale tipo di servizio ma ciò non vuol dire che la tua zona sia abilitata, per tanto devi ancora pazientare che venga allargata in tutto il distretto la connessione ADSL.
  • Anonimo scrive:
    Il problema è Telecom
    In Italia Telecom ha deciso di vendere la larga banda a traffico: decisione che veramente non ha pari in nessuna parte del mondo e non è sostenibile con le moderne tecnologie. £ 80 a MB è una cifra che ha fissato TI sia per le proprie offerte commerciali, sia per i clienti operatori.Nessun operatore straniero ha una tariffazione a traffico, bensì a capacità trasmissiva: ti do 2 Mb, sei Mb, a £ tot, vuoto per pieno.L'idea di far pagare internet a scatti telefonici, è tipicamente italiana.....Purtroppo, sino a quando altri operatori non avranno posato le proprie reti, e non sarà completato l'umbundling urbano, dovremo scordarci altre soluzioni. Vorrei aggiungere una ultima annotazione: quando si leggono le offerte dei molti operatori, che offrono ASDL e HDSL, leggi rivendita offerta Telecom, come connettono i loro clienti alla Big Internet? Con TI? E di quanta banda in uscita dispongono? Io vorrei sapere, in aggiunta alle offerte che escono quotidianamente, quale la loro qualità di servizio, altrimenti io posso garantire 600 k di transito fino a me e poi?Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è Telecom
      TI non si connette alla Big Internet tramite roba proprietaria, come tutti del resto, quindi utilizza altri carrier (da SeaBone in giu').Se parli di Big Internet TI è come gli altri, vorrei dire peggio, in quanto altri hanno peering con Sprint, Concert, Carrier1, Global One, GTE, etc che sono più performanti e con banda superiore. Se parli invece dell'accesso italiano è veroche molti utilizzano ancora CDN TI ma questa è un'altra cosa...- Scritto da: vale06
      In Italia Telecom ha deciso di vendere la
      larga banda a traffico: decisione che
      veramente non ha pari in nessuna parte del
      mondo e non è sostenibile con le moderne
      tecnologie. £ 80 a MB è una cifra che ha
      fissato TI sia per le proprie offerte
      commerciali, sia per i clienti operatori.
      Nessun operatore straniero ha una
      tariffazione a traffico, bensì a capacità
      trasmissiva: ti do 2 Mb, sei Mb, a £ tot,
      vuoto per pieno.
      L'idea di far pagare internet a scatti
      telefonici, è tipicamente italiana.....
      Purtroppo, sino a quando altri operatori non
      avranno posato le proprie reti, e non sarà
      completato l'umbundling urbano, dovremo
      scordarci altre soluzioni. Vorrei
      aggiungere una ultima annotazione: quando si
      leggono le offerte dei molti operatori, che
      offrono ASDL e HDSL, leggi rivendita offerta
      Telecom, come connettono i loro clienti alla
      Big Internet? Con TI? E di quanta banda in
      uscita dispongono? Io vorrei sapere, in
      aggiunta alle offerte che escono
      quotidianamente, quale la loro qualità di
      servizio, altrimenti io posso garantire 600
      k di transito fino a me e poi?
      Ciao
  • Anonimo scrive:
    Voglio lo spezzatino Telecom!!!
    Che aspettate a divitere la telecom in 4 societa indipendenti, ognuna con la sua rete fissa...Buttatelo a mare Colannino con una pietra al collo!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Voglio lo spezzatino Telecom!!!
      Io preferirei il FRULLATO, non si sa mai dovvessero cercare di rimettere insieme i pezzi !Un esempio: abito a Roma città e non ho possibilità di mettere ADSL (...siamo siacenti, il servizio non è al momento disponibile, verificate in seguito ! ....ma che c@##§ ...da 2 anni quasi !), ho l'ufficio nella zona industriale di Dragona (Roma Sud) e ADSL non è disponibile (vedi sopra !)...evvaicosì- Scritto da: Telecom? No grazie
      Che aspettate a divitere la telecom in 4
      societa indipendenti, ognuna con la sua rete
      fissa...

      Buttatelo a mare Colannino con una pietra al
      collo!!!



      • Anonimo scrive:
        Re: Voglio lo spezzatino Telecom!!!

        Un esempio: abito a Roma città e non ho
        possibilità di mettere ADSL (...siamo
        siacenti, il servizio non è al momento
        disponibile, verificate in seguito ! ....ma
        che c@##§ ...da 2 anni quasi !), ho
        l'ufficio nella zona industriale di Dragona
        (Roma Sud) e ADSL non è disponibile (vedi
        sopra !)Pure Io Pure Io abito a Roma settore nord e ADSL per me e un miraggio.Per lo spezzatino di telecoz non lo vedremo mai visto che siamo in italia e ancora non siamo pronti per avere libertà di scelta.
Chiudi i commenti