Progetto Gutenberg, 40mila di questi ebook

Continua inarrestabile la digitalizzazione del sapere. L'ultimo arrivato è un volume sugli uccelli estinti, pubblicato a Londra nel 1907. Toccata quota 40mila

Roma – Grazie al prezioso contributo di numerosi volontari, il celebre Progetto Gutenberg è riuscito negli anni a rendere realmente di pubblico dominio il sapere in formato elettronico. Con una media di 50 nuovi testi aggiunti ogni giorno , il suo ritmo di crescita si è fatto sempre più rapido.

Con un volume sulle varie razze d’uccelli estinti – soltanto 300 copie pubblicate nel lontano 1907 dalla casa editrice londinese Hutchinson & Co. – i responsabili del Progetto Gutenberg possono ora festeggiare il traguardo delle 40mila opere digitalizzate . Una pietra miliare disponibile per il download all’indirizzo gutenberg.org/ebooks/40000 . (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Surak 2.0 scrive:
    bah!
    Forse la seconda (usi in terapia riabilitativa..e protesica aggiungerei) ma di certo per dare la vista ad un robot che compia interventi chirurgici è preferibile usare "visioni" che non mimano l'occhio uamno ma che sono di gran lunga più precise e utili.Le capacità uamne, prese singolarmente, sono già ampiamente superate dalla tecnica.L'unica ancora non superata è l'intelligenza umana, ma lì il problema è quello che prima va trovata (altro che il noto bosone)
Chiudi i commenti