Pronta la stampante da 1000 fogli al minuto

Da Israele una super stampante che, secondo il suo creatore potrebbe presto rivoluzionare il mondo dell'editoria cartacea. Libri realmente istantanei in arrivo

Tel Aviv – I ricercatori dell’ Università di Giudea e Samaria hanno sviluppato un nuovo tipo di stampante che, grazie ad una innovativa tecnica di getto dell’inchiostro, è riuscita già dopo il primo collaudo a stampare circa un migliaio di fogli nell’arco di soli 60 secondi.

Ma non sono solamente le sue prestazioni a stupire. Il prototipo, costruito dal team capeggiato dal professor Moshe Einat, misura solamente dodici centimetri quadrati e al suo interno sono posti 57.600 “spruzzatori”, alimentati da piccoli serbatoi di inchiostro della grandezza di un millimetro quadrato.

In questo modo secondo Einat si potrà abbandonare totalmente, entro un paio d’anni al massimo, l’attuale tipologia di stampanti, considerata obsoleta da più di uno studioso, basata su una testina che dovendosi muovere lungo la superficie del foglio e per tutta la sua lunghezza al tempo della stampa aggiunge quello del movimento stesso. La nuova tecnica, denominata JeTix, invece utilizza le migliaia di microerogatori per inchiostrare contemporaneamente tutte le parti del foglio, e non ha presentato difetti rilevanti durante il collaudo.

I 140mila dollari necessari per le spese di ricerca e per la registrazione del brevetto sono stati forniti sia dal governo di Tel Aviv sia da alcuni privati e se saranno concesse altre sovvenzioni l’equipe di Einat ritene che entro un anno e mezzo saranno messi in vendita i primi dispositivi di stampa della nuova generazione.

Einat parla di alcune possibili reazioni economiche. La nostra tecnologia – dichiara – permetterà di produrre materiale cartaceo con una velocità mai vista prima e cambierà radicalmente alcune attività economiche come, ad esempio, quella del libraio, che non dovrà più tenere in magazzino centinaia di libri ma gli basterà stampare un documento dal proprio pc per avere, in meno di 30 secondi, un libro di 500 pagine.

Giorgio Pontico

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Alternativa...
    Alternativa alle fastidiose colonscopie tradizionali...Perche' una lumaca su per il c*lo e' meno fastidiosa? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternativa...
      - Scritto da:
      Alternativa alle fastidiose colonscopie
      tradizionali...

      Perche' una lumaca su per il c*lo e' meno
      fastidiosa?
      :DParadossalmente sì, un verme è altamente flessibile, se la struttura del robot riesce a simulare quella organica darà meno fastidio di qualsiasi cosa di sintetico e rigido come un tubo di plastica o materiali plastici per quanto avanzati. Tuttavia il futuro sono le nanomacchine, se questa lumaca sarà grande e non microscopica è ovvio che darà comunque dei fastidi. Una nanomacchina passerebbe inavvertita lungo qualsiasi parte del corpo umano, per essere avvertita dovrebbe essere una flotta di migliaia o milioni di nanomacchine in modalità parassitaria.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alternativa...
        - Scritto da: [CUT]
        Tuttavia il futuro sono le nanomacchine, se
        questa lumaca sarà grande e non microscopica è
        ovvio che darà comunque dei fastidi. Una
        nanomacchina passerebbe inavvertita lungo
        qualsiasi parte del corpo umano, per essere
        avvertita dovrebbe essere una flotta di migliaia
        o milioni di nanomacchine in modalità
        parassitaria.In entrambi i casi il sottoscritto non si farebbe mai infilare quei nanocosi nel culo.Più piccoli sono e più diventa difficile estrarli. E poi, scusa ma quanto pensi debba durare un esame endoscopico? Se dura troppo rischi un attacco di colite.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternativa...

          In entrambi i casi il sottoscritto non si farebbe
          mai infilare quei nanocosi nel
          culo.Vedrai come cambi subito idea di fronte ad un bel cancretto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Alternativa...

          Più piccoli sono e più diventa difficile
          estrarli. E poi, scusa ma quanto pensi debba
          durare un esame endoscopico? Se dura troppo
          rischi un attacco di
          colite.anche una mezzoretta, e la colite dimenticatela, prima ti spurgano ben bene con purghe e clisteri. quando entrano dentro non c'e' piu' niente e fa male.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alternativa...
      Assolutamente si, per chiunque abbia provato una colon...
Chiudi i commenti