Pronti i primi chipset AM2

Tre fra i maggiori produttori di chipset per schede madri, Nvidia, ATI e VIA, hanno svelato le loro prime soluzioni dedicate al nuovo socket AM2 di AMD. ATI e Nvidia corteggiano soprattutto agli hardcore gamer

Roma – Nella corsa alla commercializzazione dei primi chipset compatibili con la nuova piattaforma AM2 di AMD , Via , ATI e Nvidia sono arrivate al traguardo appaiate. I tre produttori hanno infatti già distribuito ai produttori di schede madri i loro nuovi chipset capaci di supportare il socket alla base dei più recenti modelli di Athlon e Sempron.

Per il momento la maggioranza delle imminenti schede madri AM2-ready includono il chipset nForce 590 SLI di Nvidia. Questo componente, dedicato soprattutto ai patiti delle performance estreme, può sfruttare la potenza di due o quattro schede grafiche GeForce compatibili con la tecnologia SLI di Nvidia.

Il chipmaker californiano afferma che l’ nForce 590 SLI “è altamente overcloccabile”, e non per nulla lo ha corredato con una serie di strumenti studiati per semplificare l’incremento del clock di sistema. Il chipset include poi la tecnologia di rete FirstPacket, che promette di minimizzare il flusso di dati con i server di gioco; la tecnologia LinkBoost, che incrementa automaticamente la velocità dei bus PCIe sulla scheda madre quando una GPU LinkBoost-enabled , come la NVIDIA GeForce 7900 GTX, è installata nel sistema; il supporto alla specifica Enhanced Performance Profiles (EPP) per le memorie DDR; la tecnologia DualNet per aggregare la banda passante delle due porte Gigabit Ethernet supportate; e funzionalità avanzate per lo storage e il RAID.

La risposta di ATI porta il nome di CrossFire Xpress 3200 for AM2 , nuova versione di un chipset di fascia alta in grado di supportare due schede grafiche in parallelo (tecnologia CrossFire) e di fornire caratteristiche avanzate come ampiezza di banda fino a 8 GB/s, funzionalità per la messa a punto di tutti i parametri necessari all’overclocking, supporto a Windows Vista, architettura High-Definition Audio (HDF), e supporto alla specifica ACPI 3.0.

VIA ha invece rilasciato versioni aggiornate dei chipset K8T900, K8T890 e K8M890 in grado di supportare due schede grafiche in parallelo, bus HyperTransport a 1 GHz e audio HDF. Il K8M890 include inoltre il chip grafico Chrome9 di VIA, capace di supportare le funzionalità alla base dell’interfaccia grafica di Windows Vista. In unione con il south bridge VT8250, i chipset della serie K8 offrono il supporto per due ulteriori connessioni PCI Express x1, quattro connessioni SATA 3.0Gb/s con supporto VIA V-RAID e la suite VIA Vinyl Audio che include il supporto per l’audio in alta definizione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Soluzione semplice ed immediata
    Ma mi chiedo io (e non sono un guru) ci vorrebbe tanto mettere in un notebook una memoria ssd da 5/6 Giga ed un normale hd da 80 Giga?Magari la memoria ssd in uno slot facilmente rimuovibile.Sulla ssd ci mettiamo SO e i sw più usati di frequente, sull'hd i dati e tutto il resto...Basso costo e velocità del SO.Poi, quando le ssd da 40gb costeranno una cicca, levo quella da 5 e ci metto quella da 40...Vi sembra una stupidaggine?Non è alla portata di qualsiasi produttore e di qualsiasi tasca di acquirente?
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione semplice ed immediata
      Se magari fosse possibile bloccare la scrittura sulla SSD attraverso un pulsante trasformandola in una specie di rom si avrebbe il sistema al sicuro da tutto
    • Anonimo scrive:
      Re: Soluzione semplice ed immediata
      - Scritto da:
      Ma mi chiedo io (e non sono un guru) ci
      vorrebbe tanto mettere in un notebook una
      memoria ssd da 5/6 Giga ed un normale hd da
      80 Giga?
      Magari la memoria ssd in uno slot facilmente
      rimuovibile.
      Sulla ssd ci mettiamo SO e i sw più usati di
      frequente, sull'hd i dati e tutto il resto..
      Basso costo e velocità del SO.Il ragionamento non farebbe una grinza se la memoria SSD fosse realmente più veloce e affidabile di un Hard Disk, il notebook fosse graaande e avessi batterie che danno taaanta energia.In realtà non sembra dagli annunci che le SSD abbiano performance così elevate, anche in piccoli tagli costano (a metà capacità non corrisponde certo metà prezzo, come per gli HD d'altronde) i notebook hanno spazi scannati per cui togliere l'Hard Disk da 2,5" o da 1,8" fa tanto comodo, e poi l'Hard Disk ha bisogno di molta più energia per girare il disco e muovere la testina

      Poi, quando le ssd da 40gb costeranno una
      cicca, levo quella da 5 e ci metto quella da
      40...
      Vi sembra una stupidaggine?
      Non è alla portata di qualsiasi produttore e
      di qualsiasi tasca di acquirente?Questo è il clessico ragionamento di chi si assembla il desktop da solo.Condivisibile sicuramente per un desktop, per un notebook ho i miei dubbi.
  • Anonimo scrive:
    come memorizza i dati?
    come memorizza i dati?
  • Anonimo scrive:
    Il futuro
    Le memorie flash sono il futuro della memorizzazione mobile . Leggere , veloci , resistenti agli urti . Gli HD sopravviveranno ovviamente per la fascia desktop e per lo storing massivo . Era ora . (rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro
      Concordo con te... il futuro sono le memorie a stato solido.Finalmente!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro
      Hai dimenticato silenziose...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il futuro
      - Scritto da:
      Le memorie flash sono il futuro della
      memorizzazione mobile . Leggere , veloci ,
      resistenti agli urti . Gli HD sopravviveranno
      ovviamente per la fascia desktop e per lo storing
      massivo . Era ora .
      (rotfl)(rotfl)No, no.. se sono più veloci scompariranno gradualmente entro i prossimi 3 anni..
  • Anonimo scrive:
    [OT] Per redazione
    Secondo me è molto brutto il fatto di riempire il subject con il titolo dell'articolo (ad es. "Re: Samsung: al notebook l'hard disk non").Non si capisce più niente nei forum.Meglio lasciarlo bianco e obbligatorio.Non credete?Altrimenti ci si ritrova una lista di post tutti uguali....
  • gianpietrone scrive:
    Re: Samsung: al notebook l'hard disk non serve
    Ecco la risposta al Potere dello Stato che tutto vuole controllare!!! Tra pochi anni, quando gli Hard Disk non verranno sostituiti dalle memorie flash, tutto il Potere che pretende di controllare tutto, cesserà. Le memorie flash si possono cancellare in un decimo di secondo, con un impulso di corrente da alcuni MicroAmper; il comando può essere dato con un battito di mani o con una parola d'ordine pronunciata ad alta voce, mediante l'attivazione di un relè fonico.Coì... nel momento che un presuntuoso sequestrasse il PC, durante un eventuale controllo, non troverebbe nessun dato. Ricordo che, le memorie flash una volta azzerate non si possono più recuperare i dati in nessuna maniere. Questa non è fantascienza ma... realtà già esistente. Fra dieci anni: "non è possibilie prevedere...... Buona giornata a tutti!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Samsung: al notebook l'hard disk non
      - Scritto da: gianpietrone
      Ecco la risposta al Potere dello Stato che tutto
      vuole controllare!!! Tra pochi anni, quando gli
      Hard Disk non verranno sostituiti dalle memorie
      flash, tutto il Potere che pretende di
      controllare tutto, cesserà. Le memorie flash si
      possono cancellare in un decimo di secondo, con
      un impulso di corrente da alcuni MicroAmper; il
      comando può essere dato con un battito di mani o
      con una parola d'ordine pronunciata ad alta voce,
      mediante l'attivazione di un relè
      fonico.

      Coì... nel momento che un presuntuoso
      sequestrasse il PC, durante un eventuale
      controllo, non troverebbe nessun dato. Ricordo
      che, le memorie flash una volta azzerate non si
      possono più recuperare i dati in nessuna maniere.
      Questa non è fantascienza ma... realtà già
      esistente. Fra dieci anni: "non è possibilie
      prevedere......


      Buona giornata a tutti!!!Sono contento.. al primo virus che passa perdi tutto. Non vuoi perdere i dati? Fai back-up!
    • Anonimo scrive:
      Re: Samsung: al notebook l'hard disk non
      Già vedo che faccia farai quando un tuo conoscente entra in camera e per pura coincidenza esclama la parola d'ordine (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Macs scrive:
      Re: Samsung: al notebook l'hard disk non
      Scusa ma io dalla memoria flash di una macchinetta riesco tranquillamente a recuperare foto cancellate, anche se la memory card e' stata formattata. Forse con un zeroWipe.. ma vale anche per gli HD attuali allora.
  • Anonimo scrive:
    Re: Samsung: al notebook l'hard disk ?
    "ridotta capacità di memorizzazione"di 32Gb !In realtà costano ancora tanto, non che non possono avere tanti giga !Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Samsung: al notebook l'hard disk ?
      - Scritto da:
      "ridotta capacità di memorizzazione"
      di 32Gb !

      In realtà costano ancora tanto, non che non
      possono avere tanti giga!e comunque, ad essere sincero, a chi servono molti GB? soprattutto a coloro che memorizzano molti file audio e video. Un disco esterno potrebbe risolvere il problema.
  • Anonimo scrive:
    Re: Samsung: al notebook l'hard disk non
    Se serve più spazio basta comprare un HD esterno per i dati
    • Anonimo scrive:
      Re: Samsung: al notebook l'hard disk non
      vi sono anche dei servizi on-line per memorizzare i propri file.Anche se molto più cari dei dischi (ricordo a tal proposito che stanno diffondendosi dvd ad alta capacità).
  • Anonimo scrive:
    Nel mio piccolo sto usando sul nb questo
    http://xoomer.virgilio.it/essere/mini-looff.htmlcon una velocità paragonabile a quelladi un'installazione su discoinfatti il disco del nb, che ha un paio di anni,è un onesto 4200 e mi dichiara circa 27mb/sec e la sd in oggetto dichiara 22,5mb/sec di picco in lettura, che non è poco (ma ho gia visto delle 30mb/sec in rete - e addirittura delle 50, ma non in italia mi risulta)hi
    • Anonimo scrive:
      Re: Nel mio piccolo sto usando sul nb qu
      - Scritto da:
      http://xoomer.virgilio.it/essere/mini-looff.htmlHo fatto anche io un test simile a quello tuo, tempo fa.Utilizzavo una mandrake live (la 7.1 se non erro) caricata da cd su un notebook al quale avevo rimosso l'hard disk.I dati venivano salvati su una chiavetta USB da 128 MB.Purtroppo il boot da chiavetta era impossibile in quanto il bios non sopportava il boot da porte usb. :(bye
  • Anonimo scrive:
    Non sapete quello che dite
    A parte il fatto che non siete neppure capaci di inserire un link (visto che linkate sempre lo spazio dopo l'ultima parola del testo), i modelli Q30 e Q1 sono già in vendita da un pezzo. Il Q30 ha un disco normalissimo da 40 GB e pure l'altro ha un disco tradizionale.Sarebbe anche il caso che firmaste le notizie. Non si capisce perché in Italia l'articolista debba rimanere anonimo, quando nel resto del mondo gli autori si firmano. Avete paura che vi mettano una bomba sotto casa?Non dimenticate di segnalare le fonti, che guarda caso non compaiono mai o quasi.-Filippo Fadda (www.programmazione.it)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sapete quello che dite
      se alla tua schiettezza unissi anche la gentilezza, saresti un uomo migliore
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sapete quello che dite
        Però ha ragione, c'è poco da dire...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non sapete quello che dite
          - Scritto da:
          Però ha ragione, c'è poco da dire...Io aggiungerei porco dio!Poi fate voi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non sapete quello che dite
          - Scritto da:
          Però ha ragione, c'è poco da dire...Ce n'e' molto invece, pero' dalle ics che vedo non molti prendono bene l'atteggiamento del cazzo che ha usato
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sapete quello che dite
        - Scritto da:
        se alla tua schiettezza unissi anche la
        gentilezza, saresti un uomo
        migliorevaffanculo
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sapete quello che dite
        - Scritto da:
        se alla tua schiettezza unissi anche la
        gentilezza, saresti un uomo
        miglioreRosichera', succede a tutti dai. Almeno ha avuto la faccia di firmarsi
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sapete quello che dite
      - Scritto da:
      A parte il fatto che non siete neppure capaci di
      inserire un link (visto che linkate sempre lo
      spazio dopo l'ultima parola del testo), i modelli
      Q30 e Q1 sono già in vendita da un pezzo. Il Q30
      ha un disco normalissimo da 40 GB e pure l'altro
      ha un disco
      tradizionale.

      -Filippo Fadda (www.programmazione.it)sei spochioso ....stupido ....e ignorante .....questa notizia e' qualche giorno che gira ...se vai su tom's hardwarehttp://www.tomshw.it/news.php?newsid=6593i nomi dei portatili sono gli stessi più la desinenza -SSDche sta per Solid State Diskla differenza e' ovviamente il prezzoqueste notizie sono su internet da un po' ...ma c'e' gente che non le sa (tu)e' da dei fessi a quelli di PIsaluti da Il Re dei (troll2)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sapete quello che dite
      redazione ....io vi difendo ....e voi mi censurate .....e vi tenete il troll !!!mma che siete ubriachi ???
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sapete quello che dite
        forse ho capito la censura ..... il link a tom's hardware .....L'articolo e' un copiaincolla !!!!http://www.tomshw.it/news.php?newsid=6593ROTFL CARPIATO !!!!!
        • liberx scrive:
          Re: Non sapete quello che dite

          L'articolo e' un copiaincolla !!!!sinceramente non mi pare affatto .....sei ot da morire
    • zirgo scrive:
      Re: Non sapete quello che dite
      Grande filippo!!!A proposito, quando sarà attivo il vertical network?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sapete quello che dite
        Domani porto in data center il nuovo server di sviluppo e la prossima settimana incomincio a lavorare per rendere la piattaforma multicanale. Spero di far presto. :-)Devo stare soprattutto attento alle performance, perché ci sono decisioni architetturali da prendere molto importanti che una volta prese non possono cambiare.-Filippo Fadda (www.programmazione.it)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sapete quello che dite
      - Scritto da:
      A parte il fatto che non siete neppure capaci di
      inserire un link che classe!!
  • Anonimo scrive:
    Re: Samsung: al notebook l'hard disk non serve
    Io invece credo che alla fine si chiudera' il cerchio.Piu andremo avanti e piu le connessioni saranno veloci e si potra remotizzare quasi tutto. Il pc sara' solo un video.Torneremo al terminale inteliggente.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Samsung: al notebook l'hard disk non serve

      Torneremo al terminale inteliggente.Vorrai dire al terminale stupido...
  • Anonimo scrive:
    Re: Samsung: al notebook l'hard disk non
    che figo, quindi windows oltre ad aprirsi in metà tempo ci metterà un quarto rispetto a prima a piantarsi!serioooooooo!!!Omissis (troll)
  • Anonimo scrive:
    Evvai!!!!
    ERA ORA ERA ORA ERA ORA
  • Anonimo scrive:
    Perdita dei dati
    Ma non erano le memorie flash che perdevano qualche colpo dopo un certo numero di lettura/scritture (nettamente inferiore a quello degli hard disk)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdita dei dati
      Credo di aver sentito qualcosa di simile per le memorie delle macchine fotografiche. Sembra che scrivano i dati in modo non sequenziale per utilizzare tutto lo spazio in modo più uniforme possibile, riducendo così anche l'usura delle prime celle di memoria che, se fossero scritte in modo sequenziale, si rovinerebbero prima, perchè sottoposte a un maggior numero di cicli. Quindi suppongo che tu abbia ragione visto che quelle di Samsung non sono memorie tanto diverse dalle flash memory di chiavette, Secure Digital, Compact Flash , ecc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perdita dei dati
        vero, le memorie flash hanno questo problema:l'usura...infatti dopo qualche volta (se non ricordo male qualche migliaio di volte) la cella si usura e non e' piu' capace di salvare i dati.. se uno usa il disco spesso, la memoria in questione fa alla svelta ad andarsene a quel paese.. e poi ci si ritroverebbe con un HD con "settori danneggiati" e lo spazio diminuirebbe sempre piu'... a crescita esponenziale... visto che si riuserebbero sempre piu' le solite celle buone...
        • Anonimo scrive:
          Re: Perdita dei dati
          Ragazzi questo è solo l'inizio!!!un tempo chi avrebbe mai pensato che un hard disk a memorizzazione elettro-meccanica sarebbe arrivato a capacita di Gigabyte nei pc di casa ???nessunoebbene da quei pochi Megabyte di un tempo si sono evoluti all'inverosimile, ora secondo me, questo tipo di memoria ha delle potenzialità incredibili, col tempo e la ricerca si diminuiranno i problemi dovuti a usura, e si esalteranno le potenzialità come velocità di scrittura/lettura (a livello elettronico non più meccanico..) e capacità di memorizzazione.l'unico freno che avrà lo sviluppo informatico è rappresentato solamente da limiti fisici dell'elettricità... essendo elettroni in movimento si arriverà ad un punto in cui non si potra andare più veloci di quel limite fisico....e sarà il tempo di nuove tecnologie..Saluti-Luca-
          • Anonimo scrive:
            Re: Perdita dei dati


            l'unico freno che avrà lo sviluppo informatico è
            rappresentato solamente da limiti fisici
            dell'elettricità... essendo elettroni in
            movimento si arriverà ad un punto in cui non si
            potra andare più veloci di quel limite
            fisico..

            ..e sarà il tempo di nuove tecnologie..

            Saluti
            -Luca-nanotecnologie che dici ? Neanche tanto nuove... ci stanno lavorando da un bel po'
      • Anonimo scrive:
        Re: Perdita dei dati
        Si chiama "emulazione eprom".Le flash sono garantite ormai 10 anni per qualche milione di cicli di scrittura / lettura.La lettura non le "rovina", la scrittura o la cancellazione (dipende dalla tecnologia) un po' alla volta le danneggia perché fa saturare il floating gate. Tra una soluzione e l'altra comunque processi di fabbricazione e prestazioni sono in netto miglioramento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdita dei dati
      - Scritto da:
      Ma non erano le memorie flash che perdevano
      qualche colpo dopo un certo numero di
      lettura/scritture (nettamente inferiore a quello
      degli hard
      disk)?Vero, ma in passato, ora i cicli di lettura /scrittura sono superiori all'HD !Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdita dei dati
      - Scritto da:
      Ma non erano le memorie flash che perdevano
      qualche colpo dopo un certo numero di
      lettura/scritture (nettamente inferiore a quello
      degli hard
      disk)?Si ...In particolare esistono diversi tipi di memorie flash, per intenderci si va dalle e2prom che hanno un elevatissimo numero di letture e scritture alle flash interne di alcuni micro che sono date per un numero di scritture e letture inferiori a mille.le flash delle macchine fotografiche dovrebbero avere decine/cetinaia di migliaia di scritture che è sempre poco rispetto ai milioni degli hard disk. Nei sistemi embedded con Linux per esempio usa un loader in ram per evitare proprio questi danni, in modo che le eventuali scritture non danneggino la flash.Mi sono chiesto anch'io leggendo l'articolo come la Samsung ha risolto il problema...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perdita dei dati
        Mi correggo ... evidentemente non sono le letture a danneggiare la flash ma solo le scritture .
        • Anonimo scrive:
          Re: Perdita dei dati
          Per evitare il problema, il firmware delle memorie flash dovrebbe distribuire in modo uniforme le scritture tra le varie celle...
Chiudi i commenti