Prostituzione virtuale, chiuso sito

Tre arresti
Tre arresti


Milano – La PolPost lombarda ha individuato e arrestato i membri di una organizzazione che attraverso internet aveva messo in piedi un giro di “prostituzione elettronica”. Tra le donne dall’organizzazione anche quattro minorenni rumene.

L’operazione “Bocciolo di rosa” ha dunque portato all’arresto di tre componenti della banda, alla chiusura del sito “dedicato” che si trovava alla url newmeet.com e al sequestro dei conti correnti.

Le operazioni del sito erano incentrate sull’offrire a pagamento certi “spettacolini” via internet. Le protagoniste di queste performance venivano a quanto pare ben ricompensate. Si tratta, in Italia, di un’attività illegale, tantopiù che coinvolgeva come detto anche alcune minorenni.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 01 2004
Link copiato negli appunti