Provider/ Disdette da non dimenticare

Gli utenti che vogliono lasciare i servizi dei fornitori non devono dimenticarsi di inviare le disdette ufficiali


Roma – Quando si lascia un provider o una compagnia telefonica, perché si vuole cambiare fornitore o perché non si è soddisfatti dei servizi disponibili, occorre ricordarsi sempre di inviare una disdetta ufficiale.

A rammentarlo sono in molti, in queste ore, soprattutto sui newsgroup, utenti che hanno già provato cosa significa dimenticarsi questo adempimento.

“Dopo più di un anno da quando ho smesso di usare Tele2 – scrive un lettore a Punto Informatico – la compagnia telefonica mi ha chiamato chiedendomi se avevo pagato una bolletta risalente al maggio 2000. Gli ho risposto che non lo so, e loro mi hanno chiesto se avevo mai disdettato il contratto con Tele2. Non lo avevo fatto, se l’avessi fatto il problema sarebbe emerso all’epoca”.

A parte il caso specifico, e l’enorme ritardo con cui un operatore in questo caso si accorge di una “bolletta mancante”, è necessario che i contratti che prevedono una disdetta ufficiale vengano chiusi, proprio per evitare rinnovi automatici. In alcuni casi, come quello di certe tipologie di servizi di “free internet” dial-up, può essere sufficiente persino un’email. Ma nella maggioranza dei casi serve una raccomandata con ricevuta di ritorno.

E’ il caso anche degli utenti Galactica che hanno scritto a questo giornale per sapere cosa fare per ottenere il rimborso dei mesi di flat non goduti e se il contratto flat sia stato chiuso automaticamente. Anche in questo caso va detto che per attivare le procedure di rimborso e far cessare ogni rapporto economico con il provider è necessario inviare la disdetta, come disposto dal contratto.

Il problema, nel caso di Galactica, è che disdire il contratto significa anche perdere l’indirizzo email che si è utilizzato finora, nonché pagare con tariffa flat un servizio che, come noto, flat non è più. Scrive a Punto Informatico un lettore: “Con Galactica uno è obbligato a pagare una Dial-Up come una flat sperando che la controversia tra Galactica e Telecom si risolva entro la fine del secolo, oppure deve per forza perdere il suo indirizzo di posta.” Al lettore, Galactica ha così replicato: “L’abbonamento Galaflat da Lei sottoscritto non è da considerarsi tacitamente disdetto: i mesi di abbonamento non usufruiti verranno resi al cliente sotto forma di servizio di connettività ad internet.”

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ADSL NON C'E' NEMMENO IN CITTA'!!!!!!!!!
    Sono un utente che e' sempre stato attirato dalla velocita' che poteva offrire una linea ADSL.Premetto che abito a Padova centro quindi pensavo non ci fossero problemi di attivazione.Non mi decidevo mai a fare il passo fino a che sono stato contattato telefonicamente dalla stessa telecom 8 mesi fa che mi chiedeva di attivare il servizio.Risposi di si, che per me andava bene!Dopo un mese sono stato contattato da una centralinista della Tin che mi chiedeva se volevo attivare una linea ADSL e, visto che non avevo + avuto notizie dalla Telecom attivai anche con la Tin. Risultato??? A tutt'oggi io sto ancora aspettando dopo quasi un anno.Io ritengo che queste telefonate, lungi dall'essere opportunita' di attivazione di linee ADSL sono niente + che sondaggi per riscontrare se gli utenti sarebbero disposti ad attivare una eventuale linea ma che poi i provider non abbiano intenzione di fornirla!!!
  • Anonimo scrive:
    ADSL
    Finchè avra' questi costi l'ADSL secondo me è un servizio per chi ha soldi da buttare 75.ooo. o 99.ooo al mese piu' iva è troppo,la stramaggioranza delle persone vive con 2Milioni al mese,se le società vogliono imporre l'ADSL che riducano il costo a prezzi veramente per tutt
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL
      e si magari vuoi l'ADSL a 40mila al mese anzi con i bollini della stazioni di benzina ti compri anke il modem......LEGGE DEL MERCATO:PREZZO PIU' BASSO = SERVIZIO SCADENTE!!!!E GIA COSI LEGGENDO QUALSIASI NEWSGROUP VEDRAI CHE I SERVIZI SONO ANCORA SCADENTI....A TE COMENNTI
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL
      - Scritto da: Luciano
      Finchè avra' questi costi l'ADSL secondo me
      è un servizio per chi ha soldi da buttare
      75.ooo. o 99.ooo al mese piu' iva è
      troppo,la stramaggioranza delle persone vive
      con 2Milioni al mese,se le società vogliono
      imporre l'ADSL che riducano il costo a
      prezzi veramente per tuttLuciano, comprendiamo tutti il problema ma ora come ora i provider riescono a garantirti la misera banda di 50Kbps per circa 100k al mese.Se tu ritieni esagerato pagare anche 75k al mese per ADSL, spiegaci quanto vuoi pagare e che razza di servizio ti aspetti.Io, se posso, preferisco pagare una cifra medio-alta e poi ritrovarmi con un servizio che mi soddisfa, piuttosto che pagare 30k al mese per una connessione che funziona a metà.mARCOs
  • Anonimo scrive:
    andate a f.............!!!!!!!!!!!!!! tutti quanti
    andate a f.............!!!!!!!!!!!!!! tutti quantioperatori del c che fanno pubblicita' e che non fanno che abbassare solo le tariffe....PENSATE A STA CAVOLO DI COPERTURA....ANZI TI DOVREBBE PENSARCI... MA SI SA SIAMO IN ITALIA...
  • Anonimo scrive:
    Active Network
    Qualcuno mi sa dire qualcosa di questa offerta ricaricabile? Funziona o è n'a sola?grazie
  • Anonimo scrive:
    W la Kultura....
    Due anni fa quando ancora si parlava poco di adsl hdsl e banda ,a Palermo,all'universita', vedevo passare a terra tubi di colore blu con la scritta telecom.Non mi interessai piu' di tanto.Pochi giorni dopo mentre stavo facendo un dawnload vidi che la velocita' era di 300Kbyte o piu'.Da quel giorno e' sparito completamente il problema della "BANDA".Secondo voi telekom ha cablato l'Universita' perche' e' stato molto remunerativo o perche' non ha potuto dire di no alla Kultura.A voi l'ardua sentenza!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: W la Kultura....
      seeeee ed ora telecom fa anche beneficenza...se è vero questo è anche vero che cicciolina è verginebye Voltaic
  • Anonimo scrive:
    Un'idea
    Secondo me, con ADSL, stanno per ricadere nello stesso errore che ha portato al fallimento del modello FLAT dial-up.Dal momento che la banda COSTA, e tanto, per offrire cifre piu' basse i vari Provider sono costretti a risparmiare sulla banda condivisa dagli utenti.Questo, con l'aumento del numero degli utenti attirati dai prezzi piu' bassi, portera' ad uno scontato crollo della qualita' del servizio.E ci ritroveremo daccapo con le lamentele su servizi scadenti, contratti capestro, Provider disonesti e compagnia bella.Attualmente, per un normale utente Internet casalingo, non esiste nessun servizio che giustifichi una larghezza di banda di 640Kbit o anche di 256Kbit per cifre intorno a 100'000 lire al mese.E non venitemi a parlare di scaricare warez/iso/mp3 perche' non sono una giustificazione seria per un utente medio, soprattutto per 100'000 lire al mese.Io preferirei di gran lunga spendere 30 mila lire al mese per un collegamento permanente come ADSL ma con una banda di 30Kbit.E qui si inserisce un'idea, secondo me molto furba, che hanno avuto quelli di ElioSat per il loro Internet via satellite:con il loro servizio si ottiene, con circa 59 mila lire al mese, una banda di 128Kbit (ma ripeto che per un uso medio 20-30Kbit basterebbero);poi utilizzando il loro software di connessione, si richiede ulteriore banda dinamicamente fino ad un massimo di 8Mbit, e si paga in piu' un tot al Megabyte scaricato in relazione alla banda che abbiamo richiesto e in relazione all'ora del giorno.Questa secondo me e' un'idea geniale, si riesce a pagare effettivamente la banda che si consuma solo quando serve.I provider riescirebbero a fornire un servizio decente a tutti senza dover barare sull'effettiva quantita' di banda fornita.Per scaricare le e-mail, o leggere un newsgroup, o leggere le news su Punto Informatico o su qualunque altro sito, cosa me ne faccio di 640Kbit di banda??? 30 o 20Kbit sono piu' che sufficienti se non devo guardare i minuti ci connessione!Nel momento in cui mi servisse scaricare in fretta un grosso file, oppure guardare un filmato in streaming, potrei chiedere la banda supplementare che mi serve e pagarla di conseguenza (in base a quanti Mb vengono scaricati a quella velocita').E' completamente inutile che un provider mi venga a raccontare di 640Kbit a disposizione per il download 24h/24h. Per 100'000 lire al mese non me la potrebbe garantire comunque (guardate quanto costano le CDN), quindi perche' imbrogliare gli utenti spacciando 2Mbit per 1000 utenti per quello che non sono e che non potrebbero mai essere?????Se qualche provider legge questo msg ci faccia un pensierino su, quando ne avro' voglia mandero' una lettera con questo consiglio a tutti i fornitori di ADSL che conosco.ByeMostro Aniba
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'idea
      Sono d'accordo, anche io ero affascinato dalla possibilità di "Bandwidth on demand".Ma forse, se non l'hanno fatto, allora NON è un problema di banda, perchè significa che ce n'è a sufficienza per tutti.il modello mi piace, potrebbe essere una buona idea
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'idea
        Con tutte le fibre che stanno piantando (sembrano pomodori) i vari carrier in Italia di banda ce n'e' effettivamente tanta....Con un piccolo problema.... costa ancora uno sproposito !Se un provider acquista un TOT di banda per X milioni ALL'ANNO e ci vuole guadagnare, o fa pagare MOLTO a POCHI utenti per un buon servizio, oppure fa pagare POCO a MOLTI utenti per un cattivo servizio spacciandoglielo per un servizio buono come il primo !Vorrei solo che fossero piu' onesti e avessero il coraggio di dire (semplificando):X = costo del servizio per il providerY = ricavi del provider (guadagnare non e' un reato!!!)PREZZO ALL'UTENTE = (X + Y) / utentiBye-- Mostro Aniba
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'idea
          - Scritto da: Mostro Aniba
          Se un provider acquista un TOT di banda per
          X milioni ALL'ANNO e ci vuole guadagnare, o
          fa pagare MOLTO a POCHI utenti per un buon
          servizio, oppure fa pagare POCO a MOLTI
          utenti per un cattivo servizio
          spacciandoglielo per un servizio buono come
          il primo !Mi fai sapere esattamente quale provider "spaccia" pessimi servizi per ottimi?Quello che ho visto io è che tutti operano una NETTA DISTINZIONE in termini di servizi offerti (e di costi!!!) tra offerta per la casa ed offerte per le aziende.Altro che "spacciare"!!! A me risulta chiarissima la differenza tra questi due tipi di servizi!!!mARCOs
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: mARCOs

            - Scritto da: Mostro Aniba

            Se un provider acquista un TOT di banda
            per

            X milioni ALL'ANNO e ci vuole guadagnare,
            o

            fa pagare MOLTO a POCHI utenti per un buon

            servizio, oppure fa pagare POCO a MOLTI

            utenti per un cattivo servizio

            spacciandoglielo per un servizio buono
            come

            il primo !

            Mi fai sapere esattamente quale provider
            "spaccia" pessimi servizi per ottimi?Esattamente *tutti* quelli che pubblicizzano a gran voce download a 640Kbit/s senza specificare *quanta* banda per *quanti* utenti c'e' realmente dietro.E' *esattamente* come dire:Offerta speciale - Mercedes SLK 32 Kompressor AMG in *ottime* condizioni a soli 20 milioni.Visto che nuova costa quasi 120 milioni io avrei qualche dubbio prima dell'acquisto, tu no?Magari un paio di migliaia di Km me li fa, ma poi c'e' la notevole possibilita' che mi lasci a piedi....Poi ritorni da chi te l'ha venduta e ti senti rispondere: ma per quella cifra cosa pretendevi?Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: Mostro Aniba

            Mi fai sapere esattamente quale provider

            "spaccia" pessimi servizi per ottimi?
            Esattamente *tutti* quelli che pubblicizzano
            a gran voce download a 640Kbit/s senza
            specificare *quanta* banda per *quanti*
            utenti c'e' realmente dietro.E dove lo vedi il servizio ottimo in un'offerta che non garantisce manco una banda minima?Un servizio ottimo ha banda garantita, che è chiaramente scritta nella descrizione dell'offerta.Solo se un provider ti garantisce la banda che non ha, allora puoi parlare di "truffa".mARCOs
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: mARCOs


            - Scritto da: Mostro Aniba



            Mi fai sapere esattamente quale provider


            "spaccia" pessimi servizi per ottimi?


            Esattamente *tutti* quelli che
            pubblicizzano

            a gran voce download a 640Kbit/s senza

            specificare *quanta* banda per *quanti*

            utenti c'e' realmente dietro.

            E dove lo vedi il servizio ottimo in
            un'offerta che non garantisce manco una
            banda minima?Appunto ! Io non ce lo vedo nemmeno con una lente di ingrandimento, e nemmeno tu ce lo vedi. Ma come noi ci saranno solo qualche decina di persone su 1000 che faranno un contratto ADSL...Impostando in questo modo la fornitura del servizio si va molto poco lontano. Fin quando gli utenti sono pochi tutti vanno bene e gli sta bene a tutti di pagare 100k al mese.Ma quando gli utenti aumenteranno e le prestazioni diminuiranno di conseguenza questa cifra iniziera' a essere poco digeribile per molti...Il servizio va impostato diversamente per avere un futuro stabile.Deve essere basato sui costi e le prestazioni *reali* e non sulle pubblicita' e le promesse.Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: Mostro Aniba
            Se i problemi ce li avesse solo chi spende a
            caso sai cosa me ne fregherebbe? Il problema
            e' che poi vanno piano tutti....Vuoi un ADSL che non dia questi problemi?Potrebbe essere questa: http://www.mclink.it/offerta/enter2000.htmPer la modica somma di un milione e rotti al mese hai una banda massima di 2Mbits/512Kbps e una banda minima garantita di 512Kbps/256Kbps.
            ...intendevo dire un servizio stabile nel
            tempo, non come le flat che hanno durato si
            e no un annetto...Un servizio stabile nel tempo che ti garantisca 640 di banda per 100k al mese non l'avrai mai (per il momento).L'unico servizio decente potrebbe essere proprio quello di McLink per la casa (costo: circa 100k). Nei download superiori a 3MB la banda ti si abbassa automaticamente a 128Kbps. Se da una parte questa può essere vista come una limitazione per gli utenti, è anche una garanzia di un servizio decente per tutti.Come vedi, le offerte chiare ci sono ma spesso non vengono considerate. McLink ti dice chiaramente "Per 100k al mese posso darti questo e niente altro" e allora sta agli utenti capire che McLink non abbassa la velocità perché è brutta e cattiva ma lo fa per spartire democraticamente la banda.Un'offerta che secondo me può durare nel tempo è questa.mARCOs.P.S. Non lavoro per McLink!
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'idea
      ci pigliamo in giro?!tanto vale che mi faccia un'adsl a consumo allora!Per il piacere di telecom. ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'idea
      Guarda che 640 e` il PCR ("peak cell rate" la banda di picco) mente cio` di cui pochi parlano e` che c'e` anche un MCR (banda minima garantita). E` questo secondo numero quello che conta.Difatti la qualita` della ADSL si misurano soprattutto sull MCR non sul PCR. Una ADSL con PCR 640 e MCR 10 e` chiaramente meno interessante di una con PCR 320 ma MCR 128.Adesso che i clienti sono "relativamente" pochi la gente non sente ancora il limite del MCR, poi quando le linee attivate aumentano di numero allora la qualita` si vedra`, e lagente avra` in media a disposizione l'MCR e tratti un po' di piu`. Nessuna compagnia ti raccontera` mai quanto overbooking fdanno mescolando i tuoi dati con quelli ti tante altre linee. L'unico modo per saperlo e` guardare lo MCR.Dopodiche` capirai che paghi < 100.000 per i servizi che ti danno garnzia certa di qualche decina di kbit (come secondo te basta), e devi pagare il doppio o piu` per bande garantite 128 kbit o piu`.Valore aggiunto finale, gli IP statici
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'idea
        E io che ho detto ?Nelle grandi pubblicita' tutti sono bravi a raccontare "ADSL a 640Kbit" o anche "ADSL a 256Kbit".Ma poi, guarda caso, solo pochi (i piu' seri) ti vengono a dire quanta banda c'e' "al di la" dell'ADSL.Se sei fortunato ti danno una linea a 2Mbit per 1000 utenti. Che in soldoni significa 2Kbit a capoccia quando tutti e 1000 sono attaccati e ciucciano.Anche le flat sul dial-up all'inizio andavano bene, ma con l'aumentare dei clienti la banda dal provider verso l'esterno e' rimasta la stessa e li sono iniziati i casini.Se non cambiano mentalita' (fregare i clienti) con l'ADSL succedera' la stessa identica cosa.Le linee e la banda non le regala nessuno.C'e' assoluto bisogno di sistemi di autoregolazione degli utenti.Se con ADSL dici ad un utente che puo' scaricare fino a 640Kbit senza limiti, quello lo fa per davvero!Basta che ci si mettano in 3 a scaricare a palla 24h su 24 e la 2Mbit dall'altra parte e' gia' satura. E gli altri 997 fessi stanno a guardare????Ma dal momento che scaricare "fino a 640Kbit" ATTUALMENTE non serve a NESSUN utente medio, cosa lo fanno a fare???? perche' non limitare la banda base a 20Kbit con un abbonamento economico e far pagare la banda che uno vuole utilizzare in piu' QUANDO REALMENTE GLI SERVE ????Perche' 1000 persone devono pagare 2Mbit di banda a 100'000 al mese a tre ragazzini annoiati che se ne stanno tutto il giorno a scaricare ISO dai siti WAREZ ??????ByeMostro Aniba
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'idea
          visto che ti lamenti tanto dell'ADSL perchè non rimani con la tua obsoleta linea dial-up mentre io mi scarico a menetta file iso e film DIVx tutto il giorno a 50/60 kb/snon sono un ragazzino, non sono annoiato ma visto che pago 150k al mese per una linea adsl 640 non vedo perchè non dovrei sfruttarla ..... e quando sarà intasata anche la linea adsl (semplicemente perchè avrà prezzi ridicoli e tutti l'avranno .... copertura permettendo .... non dimentichiamolo) spenderò sempre 150k (o quello che ci sarà da spendere) per una linea hdsl o cavo o qualsiasi altra diavoleria che avranno inventatocmq l'intasamento della linea adsl non è poi cosi' vicina ..... e considera che se i provider farebbero quello che dici tu(monitorare la banda e farti pagare a secondo della banda che consumi) avrà costi di gestione/personale/contabilizzazione/fatturazione molto elevati rispetto a darti una linea adsl dedicata punto e basta ...... non credi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'idea
          - Scritto da: Mostro Aniba
          Ma poi, guarda caso, solo pochi (i piu'
          seri) ti vengono a dire quanta banda c'e'
          "al di la" dell'ADSL.
          Se sei fortunato ti danno una linea a 2Mbit
          per 1000 utenti. Che in soldoni significa
          2Kbit a capoccia quando tutti e 1000 sono
          attaccati e ciucciano.Ma che dici??? Semmai 2 Mbps per 100 utenti!!! La banda è ugualmente ridicola ma non esagerare!!!
          Anche le flat sul dial-up all'inizio
          andavano bene, ma con l'aumentare dei
          clienti la banda dal provider verso
          l'esterno e' rimasta la stessa e li sono
          iniziati i casini.Per le flat non è stata una questione di banda ma di numero di modem. Con l'ADSL questo problema sparisce, perché tutti possono essere connessi contemporaneamente.
          Se non cambiano mentalita' (fregare i
          clienti) con l'ADSL succedera' la stessa
          identica cosa.Nessuno "frega i clienti". Il problema è che è difficile (e controproducente) fornire informazioni chiare sul servizio offerto.Se il provider X per 100.000 lire al mese ti da una connessione a 640/128 e se il provider Y per la stessa cifra ti offre 256/128, puoi stare certo che il 99% delle persone sceglierà il primo.I provider lo sanno ed allora si allineano tutti su offerte "poco chiare", perché sono quelle che attirano i clienti.Sono pochissimi quelli che ti dicono "Non c'è banda per tutti" e che impongono dei limiti per poter offrire a tutti un servizio decente (vedi McLink).
          Se con ADSL dici ad un utente che puo'
          scaricare fino a 640Kbit senza limiti,
          quello lo fa per davvero!Appunto, uno dei problemi è proprio l'ignoranza degli utenti.
          Ma dal momento che scaricare "fino a
          640Kbit" ATTUALMENTE non serve a NESSUN
          utente medio, cosa lo fanno a fare????Primo: un'offerta che "promette" 640 Kbps attira molti clienti.Secondo: forse 640 Kbps non servono a te ma a me farebbero comodo, anche se ammetto che godere **sempre** di una tale banda sarebbe sprecato.
          perche' non limitare la banda base a 20Kbit
          con un abbonamento economico e far pagare la
          banda che uno vuole utilizzare in piu'
          QUANDO REALMENTE GLI SERVE ????Perché 100k sono già tanti e se dobbiamo pure pagare la banda aggiuntiva e/o il traffico finiamo falliti.mARCOs
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: mARCOs

            Per le flat non è stata una questione di
            banda ma di numero di modem. Con l'ADSL
            questo problema sparisce, perché tutti
            possono essere connessi contemporaneamente.Giusto.Pero' non puoi negare che con la banda disponibile, non tutti possono scaricare contemporaneamente alla velocita' che ti viene venduta dalla pubblicita' dei vari servizi.E' lo stesso discorso gia' visto con le Flat: prima ti vengono a dire che puoi stare connesso 24h su 24, e poi si lamentano che c'e' 1 modem ogni 5 utenti. Peccato che dopo che la gente aveva pagato (il piu' delle volte anticipatamente) fior di quattrini, si attaccava a sanguisuga ai numeri verdi per sfruttarli fino all'ultima lira. E li sono iniziati i casini con i numeri sempre occupati, le limitazioni e compagnia bella.Con l'ADSL sembra di rivedere la stessa storia: pubblicizzano una velocita' di 640Kbit e ti fanno pagare 100K o piu' al mese. Dopo aver pagato quella cifra gli utenti pretendono di sfruttare a fondo il servizio, ma non possono farlo TUTTI CONTEMPORANEAMENTE ! Dopo che 3 o 10 o 30 (o quanti sono) utenti hanno saturato la banda disponibile; gli altri (100 o 1000 non cambia poi molto nel ragionamento) cosa fanno? stanno alla finestra a guardare? dopo aver pagato piu' di 100K al mese? io non credo...

            Se non cambiano mentalita' (fregare i

            clienti) con l'ADSL succedera' la stessa

            identica cosa.

            Nessuno "frega i clienti". Il problema è che
            è difficile (e controproducente) fornire
            informazioni chiare sul servizio offerto.E ti sembra un ragionamento CORRETTO per un rapporto fornitore-cliente SERIO ??????????

            Ma dal momento che scaricare "fino a

            640Kbit" ATTUALMENTE non serve a NESSUN

            utente medio, cosa lo fanno a fare????

            Primo: un'offerta che "promette" 640 Kbps
            attira molti clienti.
            Secondo: forse 640 Kbps non servono a te ma
            a me farebbero comodo, anche se ammetto che
            godere **sempre** di una tale banda sarebbe
            sprecato.E chi l'ha detto che non mi piacerebbero 640Kbit????? A dire la verita' mi piacerebbero anche 100Mbit o una Ferrari o un Rolex d'oro...Qui stiamo parlando di mercato reale, non del mercato dei sogni... come le offerte flat hanno fallito perche' erano impostate male, cosi' falliranno anche *queste* offerte ADSL se iniziano ad arrivare molti utenti (e con la pubblicita' che stanno facendo non tarderanno ad arrivare).

            perche' non limitare la banda base a
            20Kbit

            con un abbonamento economico e far pagare
            la

            banda che uno vuole utilizzare in piu'

            QUANDO REALMENTE GLI SERVE ????

            Perché 100k sono già tanti e se dobbiamo
            pure pagare la banda aggiuntiva e/o il
            traffico finiamo falliti.Guarda che nel mio ragionamento non avevo NESSUNA intenzione di pagare 100K per una banda di 20Kbit.A me sta benissimo una banda ridotta (ma 24h su 24 come mi permette ADSL) ma AD UN PREZZO RIDOTTO in ugual misura !Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: Mostro Aniba
            Giusto.
            Pero' non puoi negare che con la banda
            disponibile, non tutti possono scaricare
            contemporaneamente alla velocita' che ti
            viene venduta dalla pubblicita' dei vari
            servizi.Certamente, non possono. Ma, se ci fai caso, non c'è scritto "download a 640Kbps" ma "download fino a 640Kbps"
            E' lo stesso discorso gia' visto con le
            Flat: prima ti vengono a dire che puoi stare
            connesso 24h su 24, e poi si lamentano che
            c'e' 1 modem ogni 5 utenti.No, aspetta, non dire "...poi si lamentano che c'è un modem ogni 5 utenti", perché questo dato è stato dichiarato dai provider fin dall'inizio sia nella descrizione delle offerte flat che nel contratto. Si trattava allora di "flat 24 ore su 24 con rapporto modem/utenti 1/5". Perché una flat del genere funzioni, occorre che tutti gli utenti si connettano mediamente 24/5 ore al giorno.
            Peccato che dopo
            che la gente aveva pagato (il piu' delle
            volte anticipatamente) fior di quattrini, si
            attaccava a sanguisuga ai numeri verdi per
            sfruttarli fino all'ultima lira. E li sono
            iniziati i casini con i numeri sempre
            occupati, le limitazioni e compagnia bella.Appunto. Le flat sono affondate anche perché tutti sono stati capaci di leggere "24 ore su 24" ma pochissimi sono arrivati a "rapporto modem/utenti 1/5".
            Con l'ADSL sembra di rivedere la stessa
            storia: pubblicizzano una velocita' di
            640Kbit e ti fanno pagare 100K o piu' al
            mese. Dopo aver pagato quella cifra gli
            utenti pretendono di sfruttare a fondo il
            servizio, ma non possono farlo TUTTI
            CONTEMPORANEAMENTE !Un momentino... Ogni servizio di questo tipo non permetterà MAI che tutti gli utenti possano utilizzarlo "a fondo". Hai mai fatto caso che il 31 Dicembre sera il cell non prende? Non prende, perché moltissime persone lo usano (scambio msg o telefonate) proprio quella sera. Quindi, non c'è posto per tutti e questo è del tutto normale. Fornire un servizio di telefonia cellulare che garantisce a tutti la possibliltà di chiamare sempre e comunque costerebbe troppo. La stessa cosa accade con la banda per ADSL. Non puoi avere 640Kbps tutti per te pagando soltanto 100k al mese.
            Dopo che 3 o 10 o 30 (o
            quanti sono) utenti hanno saturato la banda
            disponibile; gli altri (100 o 1000 non
            cambia poi molto nel ragionamento) cosa
            fanno? stanno alla finestra a guardare? dopo
            aver pagato piu' di 100K al mese? io non
            credo...Se troppi utenti si connettono insieme e scaricano materiale, semplicemente si andrà tutti più lenti.

            Nessuno "frega i clienti". Il problema è
            che

            è difficile (e controproducente) fornire

            informazioni chiare sul servizio offerto.
            E ti sembra un ragionamento CORRETTO per un
            rapporto fornitore-cliente SERIO ??????????No ma, come dicevo, è difficile spiegare la situazione a chi non ne capisce.Ti faccio un esempio con i processori. In molti benchmark un Athlon a 1,4 GHz tiene testa ad un Pentium IV a 2 GHz. Ma vallo a raccontare ad un cliente che non ne sa niente!!! Come minimo ti prende per un truffatore e cambia negozio.
            Qui stiamo parlando di mercato reale, non
            del mercato dei sogni... come le offerte
            flat hanno fallito perche' erano impostate
            male, cosi' falliranno anche *queste*
            offerte ADSL se iniziano ad arrivare molti
            utenti (e con la pubblicita' che stanno
            facendo non tarderanno ad arrivare).Il rischio c'è. La massima banda garantita per un servizio ADSL per la casa è stata di 50Kbps, che è davvero pochissima.
            A me sta benissimo una banda ridotta (ma 24h
            su 24 come mi permette ADSL) ma AD UN PREZZO
            RIDOTTO in ugual misura !Tipo?mARCOs
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: Mostro AnibaMa, se ci fai
            caso,

            non c'è scritto "download a 640Kbps" ma

            "download fino a 640Kbps"
            Io ci ho fatto caso, tu ci hai fatto caso,
            ma *quanti* ci faranno caso?L'hai detto! La maggior parte delle persone preme il pulsante "Accetto le condizioni" con estrema disinvoltura... Bisogna essere un po' meno ingenui e frettolosi, prima di accettare un contratto.Cmq, sulla reale banda dell'ADSL sono state scritte migliaia di pagine. E' dovere anche di chi si abbona ad un servizio del genere essere informato, perché, quando si tenta di fare un affare in un campo che non è il proprio, si prendono (quasi) sempre fregature.
            Giustissimo, ma se le flat stanno chiudendo
            una dopo l'altra mi sa che questo
            ragionamento lo abbiamo fatto in pochi, non
            credi?Sì, ma allora diamo la colpa anche all'inciviltà di molti utenti e non solo alle offerte dei provider.Se un provider mi dice "Connessione 24 ore su 24 con rapporto modem/utenti 1/5", vuol dire che mi sta invitando a non connettermi oltre le 5-6 ore al giorno. Poi io posso scegliere se raccogliere questo invito o fregarmene.Ma io dico: se uno ha bisogno di stare connesso per 15 ore al giorno (per lavoro), non DEVE abbonarsi ad una tale flat. Ed invece ho assistito alle tristissime proteste di professionisti che si lagnavano continuamente: dicevano di aver pagato 50mila al mese e che volevano stare connessi tutto il tempo che volevano. E questi erano professionisti, cioè gente che conosce un pochino come stanno le cose. Pensa un po' come stanno messi quelli che di Internet non ci capiscono niente...
            Anche in quel caso per offrire un servizio
            basato sui costi reali era assolutamente
            necessario inserire delle limitazioni alle
            ore consecutive di connessione. Ma a quel
            punto la gente ha iniziato a dire:
            "ma io 60K o 70K al mese per venire
            scollegato dopo tre ore non le pago"
            E allora si sono spostati su provider che
            non mettevano limiti, e cosi' via finche' i
            provider o hanno chiuso o hanno cambiato in
            corsa le condizioni dei contratti....Proprio così. Quando un provider fa un'offerta adeguata alle proprie capacità, la gente lo snobba e si abbona ad un altro provider.Allora non è così insensato che un provider non ti dica tutto. Se essere chiari significa perdere il 90% degli utenti, posso capire che (quasi) tutti diventino "poco chiari".
            E poi tutti si inca%%eranno come bisce per
            aver pagato 100k al mese per un servizio che
            va lento quando invece gli era stato
            promesso di andare veloce...Certamente, mi inca**erei pure io.Però mi rifiuto di credere che tutti scaricano da Internet in continuazione. Quindi, anche se la banda minima garantita è ridicola, non credo che navigherò sempre così piano.
            Per 100 collegamenti con banda PCR da 2Mbit
            un ISP deve dare a TI la bellezza di 50'000
            lire al mese per ogni utente. E la banda PCR
            per ognuno sarebbe di 20Kbit... quella
            minima garantita e' del 50% ovvero
            10Kbit.........

            Qui e' dove vanno a sbattere tutti i
            ragionamenti e le pubblicita'... ;)Io sono di questa opinione: i costi per le linee ad alta velocità (che poi gli utenti ADSL devono condividere) sono ancora troppo alti per offrire una banda garantita decente a basso costo. Allora, ADSL funziona (cioè ti fa andare veloce) se gli utenti scaricano dati in orari differenti.Finora ha più o meno funzionato. Ho provato tre ADSL a casa di alcuni amici (CitiesOnLine, Telvia e ePlanet) e sono rimasto più che soddisfatto dalla velocità di download, che ha sfiorato spesso i 640Kbps.Mi auguro quindi che continui a funzionare, anche quando ci saranno molti più utenti ADSL collegati (forse sono troppo ottimista nel pensare che Telecom abbasserà i prezzi o che qualche altro operatore sarà in grado di farle concorrenza).Cmq, piuttosto che un'offerta di tipo 640/128 a 80k, preferire un'offerta di tipo 256/128 a 120k, se si rivela più "veritiera". E' inutile promettermi 640Kpbs a basso costo, se poi non la potrò raggiungere mai.mARCOs
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: mARCOs

            Ma io dico: se uno ha bisogno di stare
            connesso per 15 ore al giorno (per lavoro),
            non DEVE abbonarsi ad una tale flat. Ed
            invece ho assistito alle tristissime
            proteste di professionisti che si lagnavano
            continuamente: dicevano di aver pagato
            50mila al mese e che volevano stare connessi
            tutto il tempo che volevano. E questi erano
            professionisti, cioè gente che conosce un
            pochino come stanno le cose. Pensa un po'
            come stanno messi quelli che di Internet non
            ci capiscono niente...Hai presente come si chiama il nostro paese? Italia.... se un italiano si puo' approfittare di qualcosa nel 90% dei casi lo fa senza pensarci sopra due volte.......
            Però mi rifiuto di credere che tutti
            scaricano da Internet in continuazione.
            Quindi, anche se la banda minima garantita è
            ridicola, non credo che navigherò sempre
            così piano.Secondo me e' solo questione di tempo, se le flat da 20 a 80 mila lire al mese ci hanno impiegato un anno per essere buttate fuori dal mercato, ADSL che costa dalle 100 alle 200 mila al mese ci impieghera' un po' di piu', considerando che comunque dietro c'e' piu' banda che in dial-up.Dipende tutto da quanta pubblicita' hanno intenzioni di fargli.... hai visto gli spot di Infostrada con Fiorello in TV ?Io gli pronostico un anno e mezzo di vita (se non cambia niente) prima che inizino a saltare fuori i primi casini.Pensa anche a come e' andata con la scheda satellitare di NetSystem:per 400 mila lire ti promettevano di scaricare senza altre spese (escluso il tel) a 1Mbit dal satellite.Pubblicita' in TV, sui giornali e compagnia.I primi utenti avevano delle velocita' di download effettivamente notevoli ed ha iniziato a spargersi la voce.Pero' man mano che il numero di utenti aumentava (e scaricavano!) la velocita' ha iniziato a diminuire fino a che ha raggiunto prestazioni oscene anche in orari non di punta.E a questo punto cosa fa NetSystem?Fine del servizio gratuito e inizio di quello a pagamento... 95 lire al minuto, 5700 lire all'ora...Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Un'idea
            - Scritto da: Mostro Aniba
            Hai presente come si chiama il nostro paese?
            Italia.... se un italiano si puo'
            approfittare di qualcosa nel 90% dei casi lo
            fa senza pensarci sopra due volte.......Sì, ma in questo caso sono stati anche stupidi.
            Secondo me e' solo questione di tempo,Beh, col tempo le cose cambiano. Vicino casa mia (sono di Roma) Wind stava posando la propria fibra ottica e questo vuol dire che probabilmente non ci sarà solo Telecom a vendere banda...Anche Fastweb piano piano sta stendendo la fibra ottica ed a Milano ed a Roma è già possibile chiedere di essere connessi alla loro rete (in questo modo puoi navigare/telefonare attraverso Fastweb, svincolandoti totalmente da Telecom).Poi ci sono aziende come Infostrada e Wind a cui già puoi affidare la gestione del tuo doppino...Insomma, di novità nelle telecomunicazioni in Italia ce ne sono e ce ne saranno.
            se le
            flat da 20 a 80 mila lire al mese ci hanno
            impiegato un anno per essere buttate fuori
            dal mercato, ADSL che costa dalle 100 alle
            200 mila al mese ci impieghera' un po' di
            piu', considerando che comunque dietro c'e'
            piu' banda che in dial-up.
            Dipende tutto da quanta pubblicita' hanno
            intenzioni di fargli.... hai visto gli spot
            di Infostrada con Fiorello in TV ?Sì, sono carini :-)!
            Io gli pronostico un anno e mezzo di vita
            (se non cambia niente) prima che inizino a
            saltare fuori i primi casini.I primi casini già sono saltati fuori ed alcuni provider hanno reagito con l'"adeguamento del canone", un termine carino e simpatico per dire "quello che prima pagavi 70k al mese ora lo devi pagare 120k".
            Pensa anche a come e' andata con la scheda
            satellitare di NetSystem: [...]Avevo letto di NetSystem ma il costo di gestione di una linea ADSL credo che sia più basso di quello di un sistema satellitare.Quello che potrà accadere alla peggio sarà la diminuizione della banda massima (è inutile scrivere "640" se nessuno li raggiungerà mai, se non in rarissimi casi) ed allora avremo offerte più "reali" (tipo 256/128 che va benissimo per la maggior parte delle persone) a costi comunque contenuti.Almeno, questo è ciò che spero.mARCOs
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'idea
      guarda che sono 2Mbps per CENTO utenti e non 1000... e comunque tutti i provider seri assegnano a 100 utenti non 2Mbps bensì 5Mbps, da cui una banda minima garantita di 50Kbps... che al provider costa circa 70 milioni all'anno, e considerando che 100 utenti ne danno messi tutti insieme circa 100 milioni all'anno al provider, mi sembra che i conti almeno fino a qua tornino... Dico ma ti sembra CONCEPIBILE offrire 2Mbps a 1 0 0 0 utenti!??! ma che cazzo... prima di parlare informatevi
      • Anonimo scrive:
        Re: Un'idea
        Cosa torna ???Tu ti accontenti di 30 mln/anno di utile (lordo) sulle connessioni ???Io non faccio nemmeno la fatica di aprirlo un servizio.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Un'idea
          - Scritto da: Gatto Silvestro
          Cosa torna ???
          Tu ti accontenti di 30 mln/anno di utile
          (lordo) sulle connessioni ???
          Io non faccio nemmeno la fatica di aprirlo
          un servizio.....Appunto... se sono questi i margini di ricavo puoi stare certo che gli utenti che si dividono quella banda sono piu' di cento.... poi che nelle pubblicita' ci raccontino le favole per i bambini e' un altro discorso.Io non credo che si possa trovare un qualunque imprenditore disposto ad affrontare dei rischi (CON I SUOI SOLDI) per quadagnare queste cifre ridicole.Bye
  • Anonimo scrive:
    non capisco perché...
    ...visto che le flat sono in crisi come modello, perché anche le flat Adsl non doranno esserlo da qui a poco.A me pare che qualcosa non torni... che ne dite?In fin dei conti cambia solo la tecnologia per arrivare all'utente e la banda da consumare :)I costi leggermente + alti per un adsl flat non credo che possano limitare i danni, tanto più che la banda a disposizione è enorme.
    • Anonimo scrive:
      Re: non capisco perché...
      la tecnologia ADSL è molto diversa da quella dial-up normale e non ha gli stessi problemi che hanno portato telecom a non appoggiare le flat in dial-upl'unica cosa è come sempre la copertura, ma non crediate che in america ovunque ci sia l'DSL (hdsl o adsl) non è assolutamente vero, per non parlare del cavo, solo pochi fortunati hanno la possibilità di usare questa tecnologia in alcune grandi città e lungo la route 666 che è stata tutta cablata, ma basta uscire un miglio(anche meno) dalla ruote 66 e il cavo te lo scordi
      • Anonimo scrive:
        Re: non capisco perché...
        - Scritto da: Dr Linux
        la tecnologia ADSL è molto diversa da quella
        dial-up normale e non ha gli stessi problemi
        che hanno portato telecom a non appoggiare
        le flat in dial-upah... ma io infatti non capisco quali differenze ci siano per cui, su una, l'applicazione di modello flat sia controproducente mentre sull'altra invece no.Mi sembrava di aver capito che il problema delle flat non fosse di tipo tecnico ma piuttosto di soldi... o di modello di business che dir si voglia. no?
        • Anonimo scrive:
          Re: non capisco perché...

          Mi sembrava di aver capito che il problema
          delle flat non fosse di tipo tecnico ma
          piuttosto di soldi... o di modello di
          business che dir si voglia. no?Con una ADSL tu disponi di una linea dedicata attiva 24 ore su 24 (si rimane sempre collegati ad Internet), e quindi paghi per la piena disponibilità della stessa, ovvero la tariffa piena. Sarebbe insensato fare una tariffa inferiore per un utilizzo inferiore - senza contare che dovrebbe usare risorse aggiuntive per monitorare il tempo di collegamento ed impedire tale collegamento una volta superato il monte ore - perché il provider non ci guadagnerebbe nulla se non un po' di banda in più nella sua sottorete, non permetteresti maggiori collegamenti di altri a pagamento.Per la linea dialup è diverso: nessuno dispone di una linea esclusiva, e anche il provider non ha infiniti modem, 10 persone che a tariffa fissa occupano 10 modem non facendone collegare altre 1000 che pagherebbero a tempo, sono una perdita per il provider, o quanto meno un mancato guadagno. E' un po' come paragonare una autobus con un'automobile: All'azienda trasporti convengono più passeggeri paganti che occupano a turno lo stesso sedile, che non un tizio che si sieda su un sedile con un unico biglietto e lo tiene occupato tutto il giorno ;)Mentre invece, una volta che hai l'automobile, se la usi di meno nessuno ci guadagna, anzi, i petrolieri ci perdono perché vendono meno benzina ;)
  • Anonimo scrive:
    FLAT-ADSL, sepoddì?
    Scusate ma... non si può quindi parlare di flat-adsl? l'offerda del 191 con telecom italia mi pare che parli di flat con adsl.O sbaglio?
  • Anonimo scrive:
    ADSL ATTIVO IN SOLO 200 CITTA'
    Ben venga l'Adsl, mentre in America si parla già di Hdsl che fornisce dati 40 volte maggiori del Adsl, in Italia sono solamente 200 le città da dove si può usufruire del Adsl e i piccoli centri rimangono tagliati fuori.Evviva la Telecom che non fornisce l'Adsl alla maggior parte del territorio italiano;Evviva Telecom per aver eliminato le flat-rate così potrà ancora, per decenni, guadagnare dalle semplici connessioni dial-up.
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL ATTIVO IN SOLO 200 CITTA'
      In realtà le città coperte dal servizio sono 336, e c'è da dire anche un'altra cosa. Spesso nei centri di piccola-media grandezza le centrali telecom sono già predisposte al collegamento, ma ovviamente, cosa che accade credo, solo in Italia, le amministrazioni comunali non danno la liberalizzazione lasciando le pratiche in polverosi archivi, è anche per questo che si va a rilento, non solo per le difficoltà logistiche e la proverbiale lentezza telecom...- Scritto da: Com. Riker-Startrek
      Ben venga l'Adsl, mentre in America si parla
      già di Hdsl che fornisce dati 40 volte
      maggiori del Adsl, in Italia sono solamente
      200 le città da dove si può usufruire del
      Adsl e i piccoli centri rimangono tagliati
      fuori.
      Evviva la Telecom che non fornisce l'Adsl
      alla maggior parte del territorio italiano;
      Evviva Telecom per aver eliminato le
      flat-rate così potrà ancora, per decenni,
      guadagnare dalle semplici connessioni
      dial-up.
      • Anonimo scrive:
        Re: ADSL ATTIVO IN SOLO 200 CITTA'
        - Scritto da: Prezioso84
        In realtà le città coperte dal servizio sono
        336, e c'è da dire anche un'altra cosa.
        Spesso nei centri di piccola-media grandezza
        le centrali telecom sono già predisposte al
        collegamento, ma ovviamente, cosa che accade
        credo, solo in Italia, le amministrazioni
        comunali non danno la liberalizzazione
        lasciando le pratiche in polverosi archivi,Hai ragione. Risiedo in provincia di Milano, in un comune che confina con Milano. Siccome stanno cablando il mio comune da circa un anno (lasciamo stare la lentazza e i cantieri chiusi, poi riaperti e le cause con le ditte appaltatrici) e per questo motivo è da circa un anno che ADSL non si vede. Il motivo: il comune ha interessi nel mantenere buoni rapporti con la società che sta calblando perchè fornirà servizi al comune stesso.CiaoP.S. Per chi già sta pensando Berlusca di qua, berlusca di la, il comune è retto da una giunda si Sinistra, che io ho votato e che non voterò più (ma questo a voi sicuaramente non interessa)Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: ADSL ATTIVO IN SOLO 200 CITTA'
          la prossima volta allora vota berlusca che ti fa arrivare l'adsl, no anzi, la fibra ottica a casa, e ti regala anche il pc...
          • Anonimo scrive:
            Re: ADSL ATTIVO IN SOLO 200 CITTA'
            - Scritto da: quelo
            la prossima volta allora vota berlusca che
            ti fa arrivare l'adsl, no anzi, la fibra
            ottica a casa, e ti regala anche il pc...Come al solito risposte intelligenti.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: ADSL ATTIVO IN SOLO 200 CITTA'
            la mia era una provocazione, magari a te sembra piu' intelligente il post scriptum a cui ho risposto, questione di gusti...chiudiamo qui gli off topic, please...
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL ATTIVO IN SOLO 200 CITTA'
      A dire il vero le citta` sono di piu`, e le centrali abilitate sono gia` piu di ottocentohttp://www.wireline.telecomitalia.itinoltre l'HDSL c'e` gia`, basta pagare!Inoltre la copertura HDSL e` maggiore: se in un comune c'e` l'ADSL a maggior ragione c'e` l'HDSL, e questo e` disponibile in tutte le centrali di quel comune.Fra un po arriva pure la HDSL su teconologia asincrona SDH che arriva anche a 655 MBit e oltre!
  • Anonimo scrive:
    TELECOM RITARDA APPOSTA ATTIVAZIONI ADSL?
    Mi domando se TELECOM ritadi apposta attivazioni ADSL offerte da altri PROVIDER per far migrare la potenziale Clientela ADSL sulla stessa TELECOM.Qualcuno condivide questo sospetto?
    • Anonimo scrive:
      Re: TELECOM RITARDA APPOSTA ATTIVAZIONI ADSL?
      - Scritto da: abbasso TELECOM
      Mi domando se TELECOM ritadi apposta
      attivazioni ADSL offerte da altri PROVIDER
      per far migrare la potenziale Clientela ADSL
      sulla stessa TELECOM.
      Qualcuno condivide questo sospetto? Non c'è alcun dubbio che telecom faccia il suo tornaconto. Il comportamento è truffaldino in tutti i tipi di servizii. Non c'è mai nulla di chiaro a partire dalle bollette telefoniche! Sono dei ladri.
  • Anonimo scrive:
    QUI L'ADSL ARRIVERA' FRA 10 ANNI!!!
    la flat era l'unica soluzione... peccato abbandonero' internet per 10 anni...
  • Anonimo scrive:
    Curiosita' ADSLeggianti
    Salve, vorrei far presente una cosa curiosa: abito in Via della Storta, a Roma, ed il mio numero di telefono e' attestato alla centrale AXE di Primavalle.Un mio amico abita a Casalotti (2 km di distanza) ed anche il suo numero e' attestato alla stessa centrale.Perche' il mio numero risulta fuori copertura ed il suo invece e' coperto?Nella centrale di Primavalle ci sono due ASAM Alcatel, un A1000 ed un A7300, che possono servire un numero elevato di richieste.Non sara' perche' io abito in una zona con poche case, scomoda da raggiungere?So queste cose grazie ad un amico che lavora in Telecom, e posso provarlo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosita' ADSLeggianti
      - Scritto da: Benito
      Salve, vorrei far presente una cosa curiosa:

      abito in Via della Storta, a Roma, ed il mio
      numero di telefono e' attestato alla
      centrale AXE di Primavalle.
      Un mio amico abita a Casalotti (2 km di
      distanza) ed anche il suo numero e'
      attestato alla stessa centrale.
      Perche' il mio numero risulta fuori
      copertura ed il suo invece e' coperto?E' tutta questione di culo ;-)Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosita' ADSLeggianti
      Effettivamente Primavalle e` una delle decine di centrali di roma abilitate (controllare wireline.telecomitalia.it) e quindi io insisterei dicendo che sai che e` abilitata la centrale.Sempre che tu sia certo di essere attestato li`.Altrimenti prova a contattare un carrier diverso da Telecom (che so Infostrada) magari si preoccupano loro di far si` che il tuo numero sia accettato in una centrale che e` abilitata.Per un cliente in piu` si fa questo e altro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Curiosita' ADSLeggianti
      Se sei attestato a quelle centrali, entrola distanza limite (di circa 8Km di filo) edil doppino in rame non e' troppo maffo DEVONOdarti la connessione.Insisti!!!Oltretutto per dirti che sei fuori limitedevono venire li' e provare l'attivazionecon un modem e per avere 512k ci vuole proprio poco...
  • Anonimo scrive:
    Copertura ADSL?
    Se tutti coloro in Italia, che non dispongono della copertura ADSL e che sbavano per essa rispondessero a questo post, intaseremmo il povero server di P.I. in pochi istanti.Spero davvero che la copertura ADSL avanzi più velocemente, altrimenti rimarrà un sogno per soli pochi "fortunelli", tutti gli altri, rimangono a rodersi il fegato dall'invidua...Tutti coloro che godono di copertura ADSL, DEVONO SAPERE DI ESSERE MOLTO FORTUNATI!!!Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Copertura ADSL?
      - Scritto da: Abbonato FA AUP 6.

      Tutti coloro che godono di copertura ADSL,
      DEVONO SAPERE DI ESSERE MOLTO FORTUNATI!!!

      Ciao!Mica vero.Io l'ho richiesta dal lontano 15/05 e a tutt'oggi la cara TeleKoz non mi ha neanche degnato di una telefonata.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Copertura ADSL?

        Io l'ho richiesta dal lontano 15/05 e a
        tutt'oggi la cara TeleKoz non mi ha neanche
        degnato di una telefonata.io mi rivolgerei a un negozio punto 187, io a 4 giorni dalla richiesta avevo tutto funzionanteammettendo che ho perso un giorno aspettando il tecnico per la configurazione, pensavo ci fosse da fare chissà che cosa ed invece stanco di aspettare ho configurato da solo il tutto in 5 minutidopo 7 giorni telefona un tizio della telecom e mi dice che la mia linea adsl è già utilizzata senza che sia ancora uscito il tecnico ....
        • Anonimo scrive:
          Re: Copertura ADSL?

          io mi rivolgerei a un negozio punto 187, io
          a 4 giorni dalla richiesta avevo tutto
          funzionante

          ammettendo che ho perso un giorno aspettando
          il tecnico per la configurazione, pensavo ci
          fosse da fare chissà che cosa ed invece
          stanco di aspettare ho configurato da solo
          il tutto in 5 minuti

          dopo 7 giorni telefona un tizio della
          telecom e mi dice che la mia linea adsl è
          già utilizzata senza che sia ancora uscito
          il tecnico .... A me hanno annullato il contratto senza nemmeno far sapere che lo avevano fatto.....contratto stipulato in aprile in un punto 187...
  • Anonimo scrive:
    ADSL ??? Utopia !!!
    Roma ! 3.000 metri di distanza dal quartiere EUR, appena la di fuori del G.R.A. (...la tangenziale) ed in un quartiere da 20.000 abitanti !!!ADSL ??? Utopia ! Servizio non disponibile !Anno 2001 (a.C. o d.C. ???)...ecco signori il modello TLC che ci propongono ...opss PROPINANO i sigrorotti della TeleKozz !...e per collegarsi ad Internet non rimane chela tariffa TUT a tempo (...che i signorotti continua ad ingrassare !)Buona bolletta a tutti !
    • Anonimo scrive:
      Re: ADSL ??? Utopia !!!
      - Scritto da: Telekozz Dragasaccoccie
      ...e per collegarsi ad Internet non rimane
      chela tariffa TUT a tempo (...che i
      signorotti continua ad ingrassare !)
      Buona bolletta a tutti !Ma è ovvio, a loro conviene che la gente stia collegata per ore ad Internet con tariffa TUT e bollette che superano il mezzo milione, in modo da farli ingrassare e diventare ancora più porci di quel che sono.Ma piuttosto, appena mi strapperanno la tariffa flat che sto utilizzando, ridurrò drasticamente la mia permanenza su Internet (e del resto, non potrei fare diversamente, a differenza loro, non rubo soldi ai contribuenti).Così l'Italia resterà sempre il fanalino di coda della connessione digitale, e conoscerà come novità quel che in altri stati è noto da anni se non decenni.
Chiudi i commenti