Provini per gli update di Firefox

Mozilla Foundation ha rilasciato una patch per Firefox che corregge una vulnerabilità piuttosto seria del browser. Il fix è il primo ad essere disponibile attraverso la recente funzionalità di aggiornamento di Firefox


Roma – La scorsa settimana la Mozilla Foundation ha rilasciato un importante fix per la Preview Release (PR) di Firefox che aggiorna il browser open source alla versione 0.10.1.

La patch stucca una falla di sicurezza che, stando a quanto spiegato nell’ advisory ufficiale , può essere sfruttata da un sito malevolo per cancellare uno o più file contenuti all’interno della cartella dei dowload.

“Sebbene questa sia una vulnerabilità di sicurezza potenzialmente grave, affinché un cracker la possa sfruttare è necessaria l’interazione dell’utente”, si spiega nell’advisory. “Questo aggiornamento di sicurezza è un altro esempio di come la Mozilla Foundation identifichi e corregga le vulnerabilità di sicurezza prima che queste possano essere sfruttate dai cracker”.

Chi dispone già di Firefox PR 0.10 (disponibile solo in lingua inglese) può scaricare e installare la patch semplicemente avvalendosi della funzione Software Updates presente all’interno delle opzioni del browser (un’icona di acceso rapido può essere aggiunta alla toolbar). Questa funzione, che fino a poco tempo fa era inattiva, potrà d’ora in avanti essere utilizzata per scaricare tutti gli aggiornamenti per Firefox o una delle estensioni installate dall’utente. Un sistema simile è presente anche nelle ultime versioni del client di e-mail Thunderbird.

Negli scorsi giorni, all’interno dei forum di supporto, la Mozilla Foundation ha ribadito come Firefox sia immune dalla vulnerabilità di Windows legata alle immagini JPEG : il browser open source, infatti, non utilizza la libreria GDI+ per visualizzare le immagini.

Nella roadmap del progetto di sviluppo di Firefox il rilascio della versione 1.0 finale è stato fissato per l’11 di ottobre, ma difficilmente gli sviluppatori riusciranno a rispettare tale data: nelle ultime due settimane, infatti, erano attese due release candidate del browser che, invece, non sono ancora state annunciate.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    che schifo
    qui si leggono molti interventi di pedofili chiaramente distrurbati.a parte lo schifo, spero proprio che la polizia postale faccia una bella incetta dei loro ip.
    • Anonimo scrive:
      Re: che schifo

      il tuo schifo verso la pedofilia è
      condiviso e fino a qui siamo daccordo
      ma questo non giustifica
      assolutamente il tuo pensiero dissento tolatmente da quanto hai scritto, democrazia non significa anarchia, se io adoro tagliare e collezionare teste coloro che sono deputati dal sistema democratico del potere di legiferare, indagare e giudicare mi legifereranno contro, mi indagheranno, mi condanneranno, e GIUSTAMENTE.Si può disquisire quando scatti la capacità di intendere e di dare consenso (e nei processi si fanno perizie, non si va con il calendario e basta) si può disquisire quali siano i metodi giusti o sbagliati (e il contatto di un popup è fuor di ogni dubbio un metodfo sbagliato, totalmente), ma io ho l'impressione che qui ci sia una pericolosa e schifosa lobby di pedofili che appigliandosi ai casi eclatanti di mala indagine e travisando i diritti del bambino tentino di fare passare la pedofilia per un "gusto", come potrebbe essere l'omosessualità o il bondage, solo che in quei casi (e tanto più ad esempio nel sadomaso o pratiche ancora più estreme) è il CONSENSO ad essere il discriminante essenziale.Mi dispiace, ma se credi che non si possa dimostrare, caso per caso, quando un bambino è sessualmente E psicologicamente ancora immaturo ti sei perso almeno 100 anni di psicologia, o sei solo un lobbysta di questo gruppo che tenta di usare la scarsa conoscenza del pubblico di queste tematiche per supportare la tua lobby e che è il primo a sbattere il mostro in prima pagina, inteso come mostro il caso di mala indagine, come se qualche lobbista dei testimoni di Geova venisse qui a esporci i tanti casi di morti per malasanità dopo trapianti o trasfusioni o parti cesarei e cercasse di fare mettere al bando quelle pratiche scientifiche come se fossero assurde e stregonesche appoggiandosi alla scarsa conoscenza del pubblico per quelle pratiche.Stando così le cose, e vedendo sempre qui, sempre allo stesso modo, questi vergognosi tentativi di paragonare la pedofilia ad un qualunque orientamento sessuale non posso non sospettare che ci sia dietro una forte lobby e non posso non dire che mi piacerebbe che chi di dovere indagasse su chi fa disinformazione in questo modo vergognoso, perchè siamo tutti liberi di parlare fino a che ci prendiamo la responsabilità di ciò che diciamo.
      • Anonimo scrive:
        Re: che schifo
        - Scritto da: Anonimo

        il tuo schifo verso la pedofilia
        è

        condiviso
        e fino a qui siamo daccordo


        ma questo non giustifica

        assolutamente il tuo pensiero
        dissento tolatmente da quanto hai scritto,
        democrazia non significa anarchia, se io
        adoro tagliare e collezionare teste coloro
        che sono deputati dal sistema democratico
        del potere di legiferare, indagare e
        giudicare mi legifereranno contro, mi
        indagheranno, mi condanneranno, e
        GIUSTAMENTE.
        Si può disquisire quando scatti la
        capacità di intendere e di dare
        consenso (e nei processi si fanno perizie,
        non si va con il calendario e basta) si
        può disquisire quali siano i metodi
        giusti o sbagliati (e il contatto di un
        popup è fuor di ogni dubbio un
        metodfo sbagliato, totalmente), ma io ho
        l'impressione che qui ci sia una pericolosa
        e schifosa lobby di pedofili che
        appigliandosi ai casi eclatanti di mala
        indagine e travisando i diritti del bambino
        tentino di fare passare la pedofilia per un
        "gusto", come potrebbe essere
        l'omosessualità o il bondage, solo
        che in quei casi (e tanto più ad
        esempio nel sadomaso o pratiche ancora
        più estreme) è il CONSENSO ad
        essere il discriminante essenziale.
        Mi dispiace, ma se credi che non si possa
        dimostrare, caso per caso, quando un bambino
        è sessualmente E psicologicamente
        ancora immaturo ti sei perso almeno 100 anni
        di psicologia, o sei solo un lobbysta di
        questo gruppo che tenta di usare la scarsa
        conoscenza del pubblico di queste tematiche
        per supportare la tua lobby e che è
        il primo a sbattere il mostro in prima
        pagina, inteso come mostro il caso di mala
        indagine, come se qualche lobbista dei
        testimoni di Geova venisse qui a esporci i
        tanti casi di morti per malasanità
        dopo trapianti o trasfusioni o parti cesarei
        e cercasse di fare mettere al bando quelle
        pratiche scientifiche come se fossero
        assurde e stregonesche appoggiandosi alla
        scarsa conoscenza del pubblico per quelle
        pratiche.Qui è completamente diverso. Nessuno obbliga un testimone di Geova a subire trapianti e un testimone di Geova non obbliga la gente a non subirli. Ognuno fa quello che crede dando delle giustificazioni a quello che fa o non fa.Liberissimi loro di argomentare a sfavore dei trapianti, così come altri argomentano a favore.In questo caso però è colui che vuole vietare il trapianto che sbaglia. perchè a questo punto verrebbe meno la libertà di chi vuole farsi trapiantare.Se il trapianto invece fosse vietato, comprenderei coloro che argomentassero per autorizzarlo.Idem per l'aborto. Sbaglia chi vuole vietarlo, ha ragione chi vuole autorizzarlo (o al regolamentarlo).Nel caso della pedofilia c'è chi vuole vietarla ad oltranza e chi vuole autorizzarla (o regolamentarla).Adesso capisci perchè il tuo esempio è contrario alla logica?
        Stando così le cose, e vedendo sempre
        qui, sempre allo stesso modo, questi
        vergognosi tentativi di paragonare la
        pedofilia ad un qualunque orientamento
        sessuale non posso non sospettare che ci sia
        dietro una forte lobby e non posso non dire
        che mi piacerebbe che chi di dovere
        indagasse su chi fa disinformazione in
        questo modo vergognoso, perchè siamo
        tutti liberi di parlare fino a che ci
        prendiamo la responsabilità di
        ciò che diciamo.
        • Anonimo scrive:
          Re: che schifo
          Ho capito, ho capito.Ho capito che qui c'è gente che fa parte di una lobby che mira a mettere in cattiva luce TUTTE le indagini contro la pedofilia e pedopornografia.Ho capito che è gente con risorse e tempo, che fa disinformazione mirata e in grande stile per fare passare sotto silenzio 100 e più anni di biologia, medicina e psicologia che possono stabilire scientificamente quando uno specifico individuo è maturo sessualmente (dal punto di vista fisico E psicologico) oppure no.Ho capito che c'è gente che non è interessata al dialogo, nonostante questo sia un forum e non il palco di un comizio, che usa questo strumento come un megafono per gli interessi per la propria lobby.Ho capito che non devo perdere il mio tempo a rispondere a questa gente, che deve essere aiutata da un medico o uno psicologo, e non sono nessuna delle due cose... quindi posso impiegare molto più profiquamente il mio tempo a denunciare alla PP o Finanza ogni sito, ng o ftp o altro con contenuti pornopedofili che malauguratamente mi capiti sott'occhio.Non ti preoccupare, ho capito perfettamente, e lo farò.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            Ho capito, ho capito.
            Ho capito che qui c'è gente che fa
            parte di una lobby che mira a mettere in
            cattiva luce TUTTE le indagini contro la
            pedofilia e pedopornografia.
            Ho capito che è gente con risorse e
            tempo, che fa disinformazione mirata e in
            grande stile per fare passare sotto silenzio
            100 e più anni di biologia, medicina
            e psicologia che possono stabilire
            scientificamente quando uno specifico
            individuo è maturo sessualmente (dal
            punto di vista fisico E psicologico) oppure
            no.Se la scienza che citi avesse mai deciso in maniera unilaterale che sia giusto un limite preciso senza considerare che si è diversi da individuo a individuo, allora sarebbe sbagliata.Di teorie scientifiche sbagliate è pieno il mondo, basti pensare che fino a non molti anni fa l'omosessualità era considerata, così come la pedofilia oggi, una disfunzione mentale. E fino a qualche secolo fa si pensava fosse il Sole a girare intorno alla Terra. Erano teorie, appunto, mai dimostrate in maniera scientifica.Domani mi sveglio e decido che su Plutone c'è vita. E' una teoria, finché non mandi laggiù quantomeno delle sonde non potrai saperlo con certezza: può darsi di sì come può darsi di no.Cos'è scienza? C'è qualcosa di SCIENTIFICO nel dire "nel momento in cui compiono 14 anni gli individui sono pienamente pronti al sesso e fino a un attimo prima non lo sono per niente"?
            Ho capito che c'è gente che non
            è interessata al dialogo,Veramente sei TU che non sei interessata al dialogo, altrimenti avresti risposto punto per punto a chi ha fatto argomentazioni *LOGICHE*.Ma evidentemente non hai le capacità per farlo. Va bene, non tutti hanno conoscenze di psicologia e può darsi che qualcuno sia abbastanza cretino dal credere che gli individui hanno una sveglia interna, magari per te è stato così e credi che tutto il mondo sia come te. Ma fai intervenire su questo forum uno psicologo o uno psichiatra che venga a confutare in maniera COSTRUTTIVA le mie teorie (che sono semplicemente LOGICHE), *POI* ne riparliamo.COSTRUTTIVA non vuole dire sparare cazzate tipo "No ti sbagli, no no no tu appartieni alla lobby di pedofili" (che sei per caso don sfortunato di noto? Ti faccio notare che lui dopo quella sparata si fece piccolo piccolo e non ha mai dato a nessuno i NOMI, perché NON LI AVEVA), ma vuol dire "E' così perché" e dare una motivazione VALIDA o quantomeno ARGOMENTATA, GIUSTIFICATA.
            nonostante
            questo sia un forum e non il palco di un
            comizio, che usa questo strumento come un
            megafono per gli interessi per la propria
            lobby.La rete è piena di siti sull'argomento, che danno ragione all'una o anche all'altra parte, ma che ARGOMENTANO.Lo scopo dei miei interventi non è far cambiare idea, ma porre il BENEFICIO DEL DUBBIO, concetto che è alla base dell'intelligenza umana.Perché vedi, finché la gente ragionerà dicendo "E' così perché è così" non si potrà mai andare avanti, e questo vale per QUALSIASI argomento.Questi sono i concetti che hanno fatto progredire l'intelligenza umana.Galileo dovette abiurare per aver contrastato una teoria che all'epoca la Chiesa appoggiava, ma da Galileo a oggi sono trascorsi un bel po' di secoli.Cristoforo Colombo ipotizzò che la terra non fosse piatta e che si potesse raggiungere l'estremo Oriente navigando verso Ovest. Non raggiunse il suo scopo di raggiungere l'Oriente, ma scoprì l'America.Prima del suo viaggio, molti gli davano contro, sbeffeggiandolo, ma lui, caparbio, si pose il beneficio del dubbio, disse che non avevano prove scientifiche che la terra fosse piatta e che FORSE avrebbe potuto essere tonda.Tutti i grandi progressi dell'umanità sono sempre venuti da qualcuno che si è chiesto "Ma invece di essere così, non potrebbe essere in quest'altro modo" su concetti che fino ad allora erano accettati a priori ma non dimostrabili in maniera assoluta.Il tuo concetto non è dimostrabile in maniera assoluta. D'accordo, neanche il mio lo è. Ma puoi dire SENZA LA MINIMA OMBRA DI DUBBIO che il tuo concetto sia SEMPRE valido?Nessuno vuole negare i casi di violenze, che ci sono stati e ci sono.
            Ho capito che non devo perdere il mio tempo
            a rispondere a questa genteEvidentemente non sai come controbattere in maniera costruttiva e quindi ti defili.Forse perché sai che POTRESTI sbagliarti su certi argomenti? Altrimenti di cosa hai paura?
            che deve essere
            aiutata da un medico o uno psicologo, e non
            sono nessuna delle due cose...Ah adesso dovrei essere aiutato da un medico o uno psicologo? E perché? Se proprio ci tieni a saperlo, mi piacciono le donne mature sui 40 anni (io ne ho poco meno di 30), e i bambini non m'interessano. Ma mi pongo il dubbio se sia giusto o meno che possa esserci tutta questa discriminazione assurda, mi pongo il dubbio se TUTTI i bambini non siano in grado di dare un consenso liberamente, mi pongo il dubbio se TUTTE queste operazioni non siano solo specchietti per le allodole e per avere scuse per avere soldi. Se tu queste domande non te le poni, sei tu ad avere bisogno di uno psicologo, non io.
            quindi posso
            impiegare molto più profiquamente il
            mio tempo a denunciare alla PP o Finanza
            ogni sito, ng o ftp o altro con contenuti
            pornopedofili che malauguratamente mi capiti
            sott'occhio.Auguri, ne avrai bisogno.Preferisco passare il mio tempo in maniera molto più proficua (senza q), soprattutto senza andare alla ricerca di siti illegali e SOPRATTUTTO lasciando agli organi competenti il loro lavoro, senza andarmi a impegolare in denunce e segnalazioni che sono sempre armi a doppio taglio. In pratica, facendomi i cazzi miei.
            Non ti preoccupare, ho capito perfettamente,
            e lo farò.No, non hai capito proprio niente.Comunque se ritieni di dovermi denunciare, fai pure, tanto so benissimo che non ho fatto (né visitato) nulla di illegale.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            Se la scienza che citi avesse mai deciso in
            maniera unilaterale che sia giusto un limite
            preciso senza considerare che si è
            diversi da individuo a individuo, allora
            sarebbe sbagliata.Oh minch**, è da ieri che ti parlo di perizie individuali! O ignori 100 e più anni di PROVE scientifiche, studi su migliaia di individui reali vittime di violenze private o militari, non teorie astratte, o non riesci proprio a capire che le valutazioni auxologiche e psicologiche vengono fatte sul singolo individuo... sempre che ci sia un ragionevole dubbio, per chi viene trovato col boxer calato su un bambino in fasce o biologicamente impubere NON sono dell'idea che sia necessario spendere soldi della cuminità in perizie psicologiche nè sul bambino nè su di lui.Ma come dicevo nel post precedente, è inutile parlare con chi è online solo per difendere una parte, cioè non per dialogare ma per tenere comizi.
            In pratica, facendomi i cazzi miei.Si, come no, è questo il messaggio che volete passare, che la gente tenga gli occhi e le orecchie chiuse, che se collabora passa dei guai, che SEMPRE le indagini sono condotte da incompetenti forcaioli esaltati, che tanto non cambia nulla, che anche un prete famoso che fa una sparata lo riducete al silenzio (la lobby dei pedofili evidentemente c'è anche in Vaticano, e non solo a giudicare da questo episodio, ma anche a giudicare dai processi statunitensi sui preti pedofili).Io non ci sto, e come me tanti altri.Le segnalazioni continueranno, gli errori ci saranno sempre come in ogni campo, così come ci saranno incompetenti che conducono indagini in modo vergognoso, o abberrazioni giuridiche o leggi poco chiare, ma la società non può accettare la pedofilia (intesa come sopra, NON come nei casi sbattuti in prima pagina ad arte per tirare fango su TUTTE le indagini) come può accettare un orientamento sessuale qualunque, per qaunto estremo (e non parlo per sentito dire), basato su un PROVABILE bilanciamento dei ruoli, responsabilità e consensi, che INDIVIDUALMENTE nei casi di pedofilia si può dimostrare manchi, se non addirittura è mancante in tutti i casi di pedofilia estrema.Le leggi, si spera, diventeranno più puntuali e meno condizionate dalla morale cattolica (o musulmana o altro) del momento storico, le indagini meno approssimative, chi cerca di cavalcare la caccia alle streghe risponderà del suo operato ed eventuali abusi d'ufficio, ma la pedofilia non verrà mai sdoganata in quanto fondata sulla prevaricazione e non sul consenso (provabile caso per caso, o sempre, in casi estremi, es neonati) e la maggior parte dei cittadini di ogni orientamento sessuale continueranno a combatterla nei parametri di legge, tenendo gli occhi aperti sui propri figli (naturali o adottivi) nel mondo fisico come in internet.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            Oh minch**, è da ieri che ti parlo di
            perizie individuali! Ma QUANDO vengono fatte queste perizie individuali? Quante volte i bambini vengono indotti a confessare cose che non sono mai avvenute?Esempio di un interrogatorio americano:ADULTO. Ti ha infilato una forchetta nel sedere? Sì o no?BAMBINO. Non lo so, mi sono dimenticato.ADULTO. E dai, se rispondi puoi andare via.BAMBINO. Ti odio.ADULTO.No, non è vero.BAMBINO. Sì che è vero.ADULTO.Lo so che mi vuoi bene. È tutto qui quello che ti ha fatto? Cos'ha fatto al tuo culetto?ADULTO 2. Cos'ha fatto al tuo culetto? Poi puoi andare via.BAMBINO. Mi sono dimenticato.ADULTO 2. Dimmi cosa ti ha fatto Kelly nel culetto poi puoi andare via. Se ce lo dici, ti lasciamo andare via.BAMBINO. No.ADULTO. Per piacere.BAMBINO. E va bene, va bene, va bene!ADULTO. Adesso dimmelo... Cosa ti ha infilato Kelly nel culetto?BAMBINO. La forchetta.
            O ignori 100 e più anni di PROVE
            scientifiche, studi su migliaia di individui
            reali vittime di violenze private o
            militari, non teorie astratte, o non riesci
            proprio a capire che le valutazioni
            auxologiche e psicologiche vengono fatte sul
            singolo individuo...ESISTONO altrettante migliaia di studi su migliaia di individui vittime di "violenze" che tali non si sono dimostrate, che hanno avuto rapporti sessuali con adulti e ne hanno ricavato un'esperienza positiva, o quantomento non negativa.Questi studi ESISTONO ed accusarli di connivenza con i pedofili è la stessa cosa che accusare quegli studi (i tuoi) di connivenza con i poliziotti.Esistono gli uni, ed esistono gli altri. Per quanto siano minimizzabili.
            sempre che ci sia un
            ragionevole dubbio, per chi viene trovato
            col boxer calato su un bambino in fasce o
            biologicamente impubere NON sono dell'idea
            che sia necessario spendere soldi della
            cuminità in perizie psicologiche
            nè sul bambino nè su di lui.Nessuno ha parlato di bambini in fasce o impuberi. Anzi ho specificamente parlato di persone subito prima dei 14 anni che sarebbe il limite legale.Queste persone, almeno a livello biologico (possibilità di procreazione) sono sessualmente mature. Affermare che nessuno di loro lo sia a livello psicologico equivale a dire che tutti i 14enni sono maturi psicologicamente. Cioè in entrambi i casi sarebbe una grande cavolata buona solo per la massa belante.
            Ma come dicevo nel post precedente, è
            inutile parlare con chi è online solo
            per difendere una parte, cioè non per
            dialogare ma per tenere comizi.Io non difendo nessuno, io ho solo avanzato dei dubbi, e tu non li hai smentiti anzi li hai rafforzati.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            Ma QUANDO vengono fatte queste perizie
            individuali? Quante volte i bambini vengono
            indotti a confessare cose che non sono mai
            avvenute?Strategia 1, sbattere in prima pagina le indagini svolte con frode o negligenza (oggettive) per discreditare tutte le altre indagini dello stesso tipo, e difenere la categoria incriminata.Occorre ricordare il linciaggio morale dei pentiti di mafia?
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            Diciamo combattere la VIOLENZA,
            perché combattere un semplice impulso
            (e non la sua messa in pratica) è
            alquanto stupido, Che str*** che hai detto.Tutte le civiltà sono fondate sull'incentivare alcuni impulsi (tollero il mio vicino, faccio quello che gli altri fanno, accetto di stre in fila, mi lavo) e disincentivare altri (mi piacerebbe davvero tanto collezionare una collana di teste rimpicciolite, adoro gicare con gli esplosivi, mi piace da morire andare in autostrada contromano completamente ubriaco guidando un'autocisterna di gasolio...).Se non pensi al fatto che ci siano impulsi utili o neutrali per la convivenza ed altri inutili o deleteri, non sei nemmeno in grado di parlare in pubblico, torna a studiare.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            E'solo un fatto di gradazioni, mi spiego, uno può avere un impulso a rapinare una banca (anche indipendente dalle necessità materiali, e guarda che è successo) e riuscire ad ignorarlo tranquillamente, in altri casi può avere bisogno di fantasticarci su, o avere bisogno di fare sopralluoghi e comprarsi il materiale adatto per sentirsi soddisfatto, o sentire il bisogno dell'adrenalina che gli può dare entrando in una banca con un arma giocattolo in tasca, o, un giorno, di mettere in pratica tutto questo. Non che una cosa porti sempre e necessariamente all'altra, ma al primo avviso di una necessità ricorrente e impulsiva che condiziona prima i pensieri, poi i comportamenti a vari livelli, come fa quell'individuo in coscenza a dirsi tranquillo di poter sempre ecomunque controllare quello stimolo? Che sempre e comunque lo manterrà ai livelli a cui è abituato, indipendentemente dall'occasione, dallo stato d'animo o da chissà cosa?E si tratta di uno stimolo criminoso, anche se in alcuni casi si può portare l'esempio di chi abbia "campato la famiglia" in quel modo, cavandoci comunque qualcosa di buono, non si tratta comunque di uno stimolo che si possa soddisfare in modo non criminoso (già lo abbiamo discusso, sono quello che inneggiava alla necessità di una valutazione auxologica e psicologica caso per caso).Quindi un individuo che senta l'impulso di fantasticare sempre e impulsivamente sul rapinare banche (o di entrarci con una pistola giocattolo, o di fare sopralluoghi e piani dettagliati, o di seguire il direttore...), meglio che cerchi o di risolvere questo problema e se da solo non riesce meglio che ne parli con qualcuno, meglio se qualificato.Ignorarlo sarebbe un errore, mai rifiutare di conoscere un lato di se stesso.E, il succo dei miei post è questo, altro grande errore è quello di equipararlo (nei modi innegabilmente abberranti che abbiamop discusso) ad un desiderio di natura sessuale risolvivile con un rapporto consenziante, perchè nei casi veramente propri di pedofilia questo consenso non ci può essere. E ripeto, visto che il fraintendimento è facile, è necessaria una metodica di indagine medico-psicologico-scientifica valida, non prendere 4 c*** di log e accusare migliaia di innocenti falsi positivi per forse prendere un colpevole.Ma tornando alla mia opinione personale (e non dimostrabile) sulla lobby (è mai stato risolto chi stava dietro Dutroux? Perchè non si fa nulla di concreto per il mercato del sesso in Thailandia e altri paesi poveri?), forse uno dei modi migliori per sdoganare il fenomeno è quello di farlo diventare una tragica farsa... ogni indagine si prende il procuratore, il giudice, l'ufficiale di ps con mire di carriera e lo si butta avanti imbeccandolo "guarda che così becchi migliaia di criminali in un colpo solo e ti fai un gran bene alla carriera" per poi fargli fare figure come ogni persona di buon senso può giudicare da solo con indagini che portano prevalentemente o solo a falsi positivi, mentre chi tira le file fa sempre la figura del bello, del buone, del ragionevole...
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            Guarda, i rispettivi pensieri ce li siamo chiariti, ma rimango dell'opinione che:1) segnalare alle forze dell'ordine sia un diritto costituzionale del cittadino (spesso le forze dell'ordine sono le prime a ricordarlo ai cittadini) - ma anche che non sempre le associazioni "spontanee" hanno fini trasparenti, chi si espone, come in tutti i campi, di solito, spesso, lo fa con una contropartita. Sono perfettamente daccoro con te che sia incivile e dannoso tanto per la giustizia quanto per la società "cavalcare" una caccia alle streghe, ma questo non mi basta per credere che sia opportuno rinunciare al nostro diritto costituzionale e naturale dell'autodifesa, di cui la segnlazione alle forze dell'ordine è l'espressione più civile2) le "minacce" reiterate in numerosi post di questo tread, e che hanno provocato la mia indignazione, erano rivolte ai magistrati, inquirenti e segnalatori, non ai pedofili, ma chiunque fossero rivolte si tratta di minacce gravi e indegne di stare su un sito che censura parole come "c4zz0" e "f1g4" ma consente di dire "se esco e gli sparo sono giustificato"3) la maturazione di una persona è un fenomeno lento e progressivo, che probabilmente non si ferma mai, ma, caso per caso ove ci sia dubbio, si può stabilire (come in parte anche tu concordi) che non ci possa essere consenso nella misura in cui manca la comprensione della domanda.Anche se la comprensione è parziale, e il consenso è qualificato solo in parte, sono del parere che l'individuo in questione (e come tale valutabile singolarmente) vada tutelato diversamente de un individuo che può dare un consenso molto più qualificato, come un adulto che ha fatto le proprie scelte sessuali anche se diverse dalla maggioranza (anzi, in questi casi spesso c'è stata una ulteriore maturazione e riflessione), per questo non posso parificare la pedofilia, anche come pulsione, ad un orientamento sessuale, anche se per tutta la vita, anche dopo la pubertà, l'individuo continuerà a maturare e forse anche a cambiare orientamento, gusti o opinioni.4) credo che un individuo con pulsioni non accettabili dalla società sia pericoloso per gli altri ma anche per se stesso, un motivo in più per farsi aiutare.5) per pulsioni non accettabili da una società civile non considero quelle che non siano in linea con una tradizione o religione, ma quelle che non reggono al vaglio della semplice logica, tenendola per quanto ci è ragionevolmente possibile (quindi, ovvio, non in senso assoluto, in legge non si parla di assoluti) scevra dalle influenze che nascono dalla sedimentazione culturale e non dal vaglio del provabile-non provabile. Lo sviluppo celebrale, l'organizzazione delle sinapsi, la semplice prova dell'aumento del QI e della ritenzione e rielaborazione delle esperienze, la progressività della consapevolezza e quindi della possibilità di dare consensi non è un fatto culturale (non si parla di scontri di culture) ma un fatto medico scientificamente dimostrabile, questo implica che ci sia una valutazione scientifica medica, e come ogni medico sa non si possono fare diagnosi a distanza, o per categorie, la si può fare con l'esame diretto del singolo caso.Per questo metto insieme le due cose: si può dimostrare in modo univoco se un dato INDIVIDUO è in grado di dare un consenso sulla base di una consapevolezza che chi di dovere riterrà opportuna, si può dimostrare che senza un consenso consapevole il sesso e stupro.Tutto qua, non si tratta di tirare in ballo lo scontro di culture.L'unico modo in cui la nostra cultura inquina tutto questo è nel fatto che appunto qualcuno dovrà giudicare quando la consapevolezza è ragionevole o meno, e come te sono giustamente preoccupato del fatto che un clima da caccia alle streghe non favorisce certo un giudizio equilibrato nè imparziale.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            3) la maturazione di una persona è un
            fenomeno lento e progressivo, che
            probabilmente non si ferma mai, ma, caso per
            caso ove ci sia dubbio, si può
            stabilire (come in parte anche tu concordi)
            che non ci possa essere consenso nella
            misura in cui manca la comprensione della
            domanda.
            Anche se la comprensione è parziale,
            e il consenso è qualificato solo in
            parte, sono del parere che l'individuo in
            questione (e come tale valutabile
            singolarmente) vada tutelato diversamente de
            un individuo che può dare un consenso
            molto più qualificatoGuarda, io penso che prima della prima esperienza nessun consenso possa essere pienamente "qualificato".Ma perché ci sia un'esperienza dev'esserci un consenso, e se nessun consenso è pienamente qualificato come si fa ad avere un'esperienza? ;)Poi comunque dipende dall'esperienza (leggi: da COSA esattamente si vuole fare). Anche questo conta molto, anzi direi che è quello che conta di più.
            come un adulto
            che ha fatto le proprie scelte sessuali
            anche se diverse dalla maggioranza (anzi, in
            questi casi spesso c'è stata una
            ulteriore maturazione e riflessione),La mia apertura mentale mi ha fatto conoscere diversi omosessuali e bisessuali. Di questi, alcuni hanno capito di esserlo fin da bambini, altri in piena adolescenza, altri ancora da adulti magari dopo una vita da "solo etero".In realtà mi hanno spiegato che non esiste un vero e proprio momento, che in realtà lo sono sempre stati ma quello che mi hanno descritto come momento è solo la presa di coscienza di ciò (e la successiva accettazione, che a quanto ho capito è lunghetta, specie per chi lo scopre alla soglia dell'adolescenza).
            5) per pulsioni non accettabili da una
            società civile non considero quelle
            che non siano in linea con una tradizione o
            religione, ma quelle che non reggono al
            vaglio della semplice logica, tenendola per
            quanto ci è ragionevolmente possibile
            (quindi, ovvio, non in senso assoluto, in
            legge non si parla di assoluti) scevra dalle
            influenze che nascono dalla sedimentazione
            culturale e non dal vaglio del provabile-non
            provabile.
            Lo sviluppo celebrale, l'organizzazione
            delle sinapsi, la semplice prova
            dell'aumento del QI e della ritenzione e
            rielaborazione delle esperienze, la
            progressività della consapevolezza e
            quindi della possibilità di dare
            consensi non è un fatto culturale
            (non si parla di scontri di culture) ma un
            fatto medico scientificamente dimostrabile,D'accordo, ma resta squisitamente soggettivo, e l'individuo è (volente o nolente) condizionato dalla società in cui vive. Diverse culture sia nel passato sia nel presente hanno accettato senza alcun problema i riti, i costumi (anche sessuali) e in generale i comportamenti che a noi possono apparire a volte curiosi, a volte scandalosi, a volte proprio obbrobbriosi. Tra questi, anche la pedofilia è stata riscontrata come "passabile", "accettabile" se non addirittura "consigliata" e "positiva", in molte culture anche assai distanti geograficamente tra loro ed anche, in qualche caso, piuttosto evolute culturalmente, filosoficamente e tecnologicamente.Quindi ribadisco che la disapprovazione della stessa è una prerogativa di questo contesto storico, di questa cultura, di questa parte del mondo e di questo stadio di avanzamento di tecnologia.Credere che la situazione rimanga tale per sempre è non solo inutile, ma anacronistico. La civiltà, la morale e di conseguenza le leggi cambiano continuamente, così come ciò che ieri poteva essere accettabile non sempre lo è anche oggi, ma potrebbe esserlo domani. Certamente il "ieri" "oggi" e "domani" non si riferiscono a spazi di 24 ore, ma anche solo restando al giro di una generazione (30-40 anni) la morale si evolve, o si involve secondo alcuni, di continuo. E i costumi sessuali non fanno eccezione, anzi dopo la tecnologia forse è quello che cambia più velocemente.Quando Raffaella Carrà mostrò l'ombelico in televisione destò scandalo, oggi si può dire che sia comunemente accettato e molte persone appartenenti al gentil sesso (in certi casi anche molto giovani, per non dire vere e proprie bambine) lo mostrano fiere e orgogliose.Per questo avevo parlato di scontro di culture. :)
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            La civiltà, la morale
            e di conseguenza le leggi cambiano
            continuamente, così come ciò
            che ieri poteva essere accettabile non
            sempre lo è anche oggi, ma potrebbe
            esserlo domani. Guarda, ne sono convinto anche io, ma tali cambiamenti sono e rimangono "fenomeni di cultura", inteso nel senso di scelte di comodo, di moda, di religione, di politica, ecc sedimentate a livello di usanze, tabu ecc... e non analizzate razionalmente.Anche nella grecia classica, dove era un fenomeno approvato, un cinque-enne, anche con decine di esperienze sessuali alle spalle rimaneva-rimane molto diversamente consapevole di un decenne, e questi di un quindicenne... e tra di loro la differenza di consapevolezza è qualitativamente ben diversa da quella, certamente notevole, che ci può essere un 30enne sia diversamente consapevole di un 40enne o 50 enne. Fermo restando che il paragone si può fare solo individuo per individuo, non con il solo calendario alla mano (l'ho sempre sostenuto).Forse qui in Italia tra 30 anni sarà considerata una pratica normale e tra 100 invece peggio che oggi, non lo possiamo sapere, ma questo non cambia l'auxologia del bambino (repetita: unica, fino ad un certo punto, da un essere umano all'altro) e cambia in minima parte il suo sviluppo psicologico.Se vogliamo discutere di principi meno soggettivi, meno legati a questa o quell'altra cultura o periodo storico l'unico strumento che abbiamo a disposizione è il metodo scientifico (non *scientista*!) cioè di dubitare di tutto quello che non possiamo, caso per caso, sperimentare. Non sarà verità assoluta perchè l'osservatore è figlio del suo tempo, ma è meno relativa di fatti accettati per buoni perchè ereditati dalle generazioni precedenti o perchè detti da un pensatore o religioso del passato... ipse dixit.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda, ne sono convinto anche io, ma tali
            cambiamenti sono e rimangono "fenomeni di
            cultura", inteso nel senso di scelte di
            comodo, di moda, di religione, di politica,
            ecc sedimentate a livello di usanze, tabu
            ecc... e non analizzate razionalmente.
            Anche nella grecia classica, dove era un
            fenomeno approvato, un cinque-enne, anche
            con decine di esperienze sessuali alle
            spalle rimaneva-rimane molto diversamente
            consapevole di un decenne, e questi di un
            quindicenne...Ti correggo, o meglio ti preciso, solo su questo: nella Grecia antica (che avevo volutamente evitato di citare esplicitamente perché fare un discorso per bene sarebbe lungo e complesso, e non ne ho il tempo) il ragazzino iniziava ad avere il rapporto con l'adulto (dopo il lungo cerimoniale che riguardava il vero e proprio corteggiamento) intorno ai 12 anni e finiva intorno ai 16-17, al momento della comparsa dei peli sulla parte del corpo normalmente esposta.Questo però non vuol dire che prima dei 12 anni fosse vietato dalla legge né che lo fosse dopo i 17. Semplicemente, in entrambi i casi, era malvisto (più o meno come lo era l'omosessualità negli anni 50), ma nessuna fonte riporta che vi fosse una condanna o punizione per questo. Paradossalmente (ma neanche tanto) nel secondo caso (rapporto tra 2 maschi adulti) si hanno molte più notizie di accuse di depravazione (solo e soltanto verso la persona più giovane o comunque che assumeva la parte passiva nel rapporto) se era fuori dai canoni di età più o meno chiari. Ripeto, però, la "condanna" era soltanto sociale.Per approfondimenti consiglio di leggere "Secondo natura" di Eva Cantarella, edito da Rizzoli (si trova in qualunque libreria, anche in versione economica da 8,52 euro).
            Forse qui in Italia tra 30 anni sarà
            considerata una pratica normale e tra 100
            invece peggio che oggi, non lo possiamo
            sapere, ma questo non cambia l'auxologia del
            bambino (repetita: unica, fino ad un certo
            punto, da un essere umano all'altro) e
            cambia in minima parte il suo sviluppo
            psicologico.Lo cambia comunque. Non dimentichiamoci poi che gli stessi limiti di legge sono legati ai singoli Paesi e che se anche così non fosse la vita media degli individui tende a cambiare col tempo, generalmente verso l'alto.
            Se vogliamo discutere di principi meno
            soggettivi, meno legati a questa o
            quell'altra cultura o periodo storico
            l'unico strumento che abbiamo a disposizione
            è il metodo scientifico (non
            *scientista*!) cioè di dubitare di
            tutto quello che non possiamo, caso per
            caso, sperimentare.E' quello che faccio da sempre e quello che spero di aver fatto capire a tutti in questo forum.Se qualcuno lo applica e lo applicherà grazie ai miei messaggi vuol dire che, tutto sommato, il mio tempo non è andato perduto :)
            Non sarà
            verità assoluta perchè
            l'osservatore è figlio del suo tempo,
            ma è meno relativa di fatti accettati
            per buoni perchè ereditati dalle
            generazioni precedenti o perchè detti
            da un pensatore o religioso del passato...
            ipse dixit.Quoto, e con questo penso che possiamo chiudere. Mi fa piacere aver trovato una persona intelligente, e anche se non condivido proprio tutto quello che hai scritto negli ultimi post, in generale ho trovato i tuoi spunti interessanti e ci ho riflettuto sopra a lungo.L'importante è che da questi dialoghi ci sia una crescita culturale, o quantomeno la considerazione del concetto "Ma non potrebbe essere invece così?" che io stesso (bastian contrario da sempre) a volte dimentico di applicare.Ti auguro un buon week-end e spero prima o poi di avere con te altre discussioni interessanti e ad alto livello come questa (domani do' un'ultima occhiata al thread, se vuoi dirmi ancora qualcosa fallo pure, se sarà il caso di rispondere lo farò).CiaoBrontoleus (sì lo so lo dimentico sempre, prima o poi mi decido a registrarlo sto nick)
          • Brontoleus scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            Brontoleus (sì lo so lo dimentico
            sempre, prima o poi mi decido a registrarlo
            sto nick)Ecco, detto fatto, ora devo capire come mettere l'avatar comunque prima o poi...
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            E'solo un fatto di gradazioni, mi spiego,
            uno può avere un impulso a rapinare
            una banca (anche indipendente dalle
            necessità materiali, e guarda che
            è successo) e riuscire ad ignorarlo
            tranquillamente, in altri casi può
            avere bisogno di fantasticarci su, o avere
            bisogno di fare sopralluoghi e comprarsi il
            materiale adatto per sentirsi soddisfatto, o
            sentire il bisogno dell'adrenalina che gli
            può dare entrando in una banca con un
            arma giocattolo in tasca, o, un giorno, di
            mettere in pratica tutto questo.
            Non che una cosa porti sempre e
            necessariamente all'altra, ma al primo
            avviso di una necessità ricorrente e
            impulsiva che condiziona prima i pensieri,
            poi i comportamenti a vari livelli, come fa
            quell'individuo in coscenza a dirsi
            tranquillo di poter sempre ecomunque
            controllare quello stimolo?
            Che sempre e comunque lo manterrà ai
            livelli a cui è abituato,
            indipendentemente dall'occasione, dallo
            stato d'animo o da chissà cosa?
            E si tratta di uno stimolo criminoso, anche
            se in alcuni casi si può portare
            l'esempio di chi abbia "campato la famiglia"
            in quel modo, cavandoci comunque qualcosa di
            buono, non si tratta comunque di uno stimolo
            che si possa soddisfare in modo non
            criminoso (già lo abbiamo discusso,
            sono quello che inneggiava alla
            necessità di una valutazione
            auxologica e psicologica caso per caso).
            Quindi un individuo che senta l'impulso di
            fantasticare sempre e impulsivamente sul
            rapinare banche (o di entrarci con una
            pistola giocattolo, o di fare sopralluoghi e
            piani dettagliati, o di seguire il
            direttore...), meglio che cerchi o di
            risolvere questo problema e se da solo non
            riesce meglio che ne parli con qualcuno,
            meglio se qualificato.
            Ignorarlo sarebbe un errore, mai rifiutare
            di conoscere un lato di se stesso.E allora cosa proporresti? un sistema alla Minority Report per beccare coloro che hanno l'impulso?Proponi di perquisire tutti quelli che entrano in banca per essere sicuri che non abbiano pistole giocattolo in tasca per sbatterli in prigione per 10 anni?Oppure che tutti i cittadini si sottopongano a una perizia psichiatrica (per conoscere se stessi) e tutti quelli che non corrispondono alla tua idea della persona normale venga o messa in prigione se la giudichi pericolosa o curata se non troppo pericolosa?Allora perchè non ti proponi come nuovo dittatore dell'Iraq? mi pare che abbiano perso il loro ultimo dittatore. C'è un posto vacante.
            E, il succo dei miei post è questo,
            altro grande errore è quello di
            equipararlo (nei modi innegabilmente
            abberranti che abbiamop discusso) ad un
            desiderio di natura sessuale risolvivile con
            un rapporto consenziante, perchè nei
            casi veramente propri di pedofilia questo
            consenso non ci può essere. E ripeto,
            visto che il fraintendimento è
            facile, è necessaria una metodica di
            indagine medico-psicologico-scientifica
            valida, non prendere 4 c*** di log e
            accusare migliaia di innocenti falsi
            positivi per forse prendere un colpevole.
            Ma tornando alla mia opinione personale (e
            non dimostrabile) sulla lobby (è mai
            stato risolto chi stava dietro Dutroux?
            Perchè non si fa nulla di concreto
            per il mercato del sesso in Thailandia e
            altri paesi poveri?), forse uno dei modi
            migliori per sdoganare il fenomeno è
            quello di farlo diventare una tragica
            farsa... ogni indagine si prende il
            procuratore, il giudice, l'ufficiale di ps
            con mire di carriera e lo si butta avanti
            imbeccandolo "guarda che così becchi
            migliaia di criminali in un colpo solo e ti
            fai un gran bene alla carriera" per poi
            fargli fare figure come ogni persona di buon
            senso può giudicare da solo con
            indagini che portano prevalentemente o solo
            a falsi positivi, mentre chi tira le file fa
            sempre la figura del bello, del buone, del
            ragionevole...I tribunali hanno concluso che non c'era un'organizzazione criminale dietro a Dutroux.Adesso sei tu che metti in dubbio la capacità e la competenza dei tribunali.Vedi che in fondo i tuoi ragionamenti non sono poi diversi da quelli a cui ti opponi?Se la polizia arresta centinaia di persone sospette allora è bene.Se la polizia rilascia dei sospetti allora stanno sbagliando.Se la polizia trova che esiste una lobby allora è bene.Se la polizia trova che non esiste una lobby allora stanno sbagliando.Per me:Se la polizia arresta centinaia di persone sospette stanno sbagliando perchè dovrebbero concentrarsi solo sui veri criminali.Se la polizia rilascia dei sospetti allora è che non erano ragionevolmente sospettati ma erano innocenti.Se la polizia trova che esistano o non esistano lobby allora è una conclusione che accetto e basta.Secondo te chi esagera in questa situazione? io o tu?
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            non ditemi nulla se da domani vado in giro
            a sparare, ho gia pagatoPer omicidio sono 30 anni di carcere, tu li hai fatti?Ne hai fatti 30? Che c**zo pensi di avere pagato?E pensi che dopo 30 anni quello resuscita èperchè "hai pagato" e scurdammoce o'passato?Pensaci bene prima di scrivere certe cose, cresci.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            Ho capito, ho capito.
            Ho capito che qui c'è gente che fa
            parte di una lobby che mira a mettere in
            cattiva luce TUTTE le indagini contro la
            pedofilia e pedopornografia.
            Ho capito che è gente con risorse e
            tempo, che fa disinformazione mirata e in
            grande stile la tua ignoranza e offesa è talmente ignobile che sto meditando di sporgere querela nei tuoi confronti.NESSUNO DIFENDE I PEDOFILI !!!!quello che no va e' la forma di indagine che va modificata in modo radicale .io ne sot uscendo "per no aver commesso il fatto" , chi mi ripaga dei danni subiti perchè idioti no sanno fare l einagini che in soli pochi minuti avrebbero risolto tutto?.e domani quale certezza si ha a che cio non capito anche per altri reati ???.mi sei talmente simpatico che quasi quasi faccio in modo a che il tuo pc generi spamming , volgio veder edopo quando hai finito dipagare avvocati, periti e altro cosa dici.e sappi che sapere chi sei è piu facile di quanto immagini.ed e' questo il punto. posso con estrema facilitò fare atti asociali e adossare la colpa a terzi; se le metodologie di indagine cambiassero stile tale rischio sarebbe ENORMEMENTE ridotto.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            la tua ignoranza e offesa è talmente
            ignobile che sto meditando di sporgere
            querela nei tuoi confronti.Strategia 2, fare impressione alla gente per indurla a farsi gli affari propri, e disincentivarla dal collaborare con gli organi democratici deputati a svolgere funzioni di controllo.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            quindi posso
            impiegare molto più profiquamente il
            mio tempo a denunciare alla PP o Finanza
            ogni sito, ng o ftp o altro con contenuti
            pornopedofili che malauguratamente mi capiti
            sott'occhio.Esatto, altro che chiacchierare sui forum. Quando capita, su il telefono e niente paura, segnalare e collaborare, se il responsabile del contenuto lo ha messo volontariamente, pagherà nei modi che la legge prevede, se ne è estraneo la prossima volta starà più attento a come sia potuto succedere (non solo sicurezza, ma anche selezione degli inserzionisti e dei "subappalti" dello spazio).Altro che stare a demonizzare o santificare il fatto.Per il resto, speriamo sempre in tipi di indagine migliori e più precisi, Internet bisogna conoscerlo prima di poter giudicare e indagare, come speriamo in tempi di attesa di giudizio meno biblici, ma questo è un altro discorso ancora. Ce ne sarebbe da dire.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo
            Esatto, altro che chiacchierare sui forum.
            Quando capita, su il telefono e niente
            paura, segnalare e collaborare, se il
            responsabile del contenuto lo ha messo
            volontariamente, pagherà nei modi che
            la legge prevede, se ne è estraneo la
            prossima volta starà più
            attento a come sia potuto succedere (non
            solo sicurezza, ma anche selezione degli
            inserzionisti e dei "subappalti" dello
            spazio).
            Altro che stare a demonizzare o santificare
            il fatto.
            Per il resto, speriamo sempre in tipi di
            indagine migliori e più precisi,
            Internet bisogna conoscerlo prima di poter
            giudicare e indagare, come speriamo in tempi
            di attesa di giudizio meno biblici, ma
            questo è un altro discorso ancora. Ce
            ne sarebbe da dire.Visto che si parlava di bambini, l'atteggiamento che fate è lo stesso del bambino che dice "Lo dico alla maestra" (Francesco Tricarico direbbe "Put**na la maestra").Se sei questo tipo, però devi denunciare QUALUNQUE reato di cui vieni a conoscenza, a cominciare dalla violazione di copyright che *probabilmente* tu stesso commetti.E non dire che sono reati di gravità differente, perché è proprio Punto Informatico a dire che la legge Urbani punisce più severamente la violazione di copyright che non la detenzione di materiale pedopornografico.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo

            quindi posso

            impiegare molto più
            profiquamente il

            mio tempo a denunciare alla PP o Finanza

            ogni sito, ng o ftp o altro con
            contenuti

            pornopedofili che malauguratamente mi
            capiti

            sott'occhio.
            Esatto, altro che chiacchierare sui forum.
            Quando capita, su il telefono e niente
            paura, segnalare e collaborare, se il
            responsabile del contenuto lo ha messo
            volontariamente, pagherà nei modi che
            la legge prevede, se ne è estraneo la
            prossima volta starà più
            attento a come sia potuto succedere (non
            solo sicurezza, ma anche selezione degli
            inserzionisti e dei "subappalti" dello
            spazio).Questo significa colpire i server e provider . OK questo si che è corretto. chi pubblica le pagine è responsbaile non chi le legge anche senza volerlo.
        • Anonimo scrive:
          Re: che schifo

          Nel caso della pedofilia c'è chi
          vuole vietarla ad oltranza e chi vuole
          autorizzarla (o regolamentarla).e chi vuole regolamentarla???????? qui si vuole difendere chi non ha fatto nulla e si trova per cause non sotto il proprio controllo coinvolto in cose molto gravi che hanno conseguenze pesantissime.La pedofilia è un fatto ignobile PUNTO.la lotta all apedofilia via internet E' UN FATTO SOCIALE GESTITO MALISSIMO che crea piu danni ch ebenefici ( eliminazione o riduzione della pedofilia) e' questo il punto ,il resto sono scemenze..
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo

            La pedofilia è un fatto ignobile
            PUNTO.Siamo daccordo.
            la lotta all apedofilia via internet E' UN
            FATTO SOCIALE GESTITO MALISSIMO che crea piu
            danni ch ebenefici ( eliminazione o
            riduzione della pedofilia)
            e' questo il punto ,il resto sono scemenze.L'ho ricordato in tutti i miei post che le metodologie di indagine, IMHO, sono sbagliate, e quindi perchè ci scaldiamo tanto?Che interesse abbiamo a scannarci su questioni liminari quando non siamo noi a fare le leggi, almeno non qui e non ora, quando siamo daccordo che:la pedofilia è ignobilealcune metodologie di indagine sono semplicemente abberranti e senza risultati positivi concretiQuello che mi dispiace è che il fatto venga molto strumentallizzato dalla stampa a sbattere i mostri in prima pagina, una volta gli indagati (che sono innocenti fino a prova contraria) una volta gli inquirenti, senza mai focalizzarsi sulle cose che contano: 1) (e mi sembra doveroso che sia il punto uno) i minori (dove non è inteso solo un limite d'età, anche questo l'ho sempre detto) vanno tutelati; 2) servono metodi di indagine più precisi e che lascino spazio a meno errori.Tutto questo la stampa lo traduce in "daje ar mostro" in un caso quanto nell'altro, riducendo il problema (entrambi i problemi, gli abusi e gli errori giudiziari) ad una caciara da stadio.Quindi sono contro i post che difendono a spada tratta una versione o l'altra senza cogliere la complessità del problema, magari solo per l'impressione che siano di parte (l'una o l'altra), ma quando sento difendere una delle due parti senza appello, facendo di tutta l'erba un fascio (sia per la protettività che per la liberalità) mi suonano campanelli di allarme, o meglio di disgusto per il modo di fare notizia.
      • Anonimo scrive:
        Re: che schifo

        dissento tolatmente da quanto hai scritto,
        democrazia non significa anarchia, se io
        adoro tagliare e collezionare teste coloro
        che sono deputati dal sistema democratico
        del potere di legiferare, indagare e
        giudicare mi legifereranno contro, mi
        indagheranno, mi condanneranno, e
        GIUSTAMENTE.Nessuno parla di anarchia sia ben chiaro e non confondiamo le cose .nessuno dice che certi atti siano leciti e nessuno vuole impedire la giusta difesa della società.SIA BEN CHIARO.
        Si può disquisire quando scatti la
        capacità di intendere e di dare
        consenso (e nei processi si fanno perizie,
        non si va con il calendario e basta) si
        può disquisire quali siano i metodi
        giusti o sbagliati (e il contatto di un
        popup è fuor di ogni dubbio un
        metodfo sbagliato, totalmente), ma io ho
        l'impressione che qui ci sia una pericolosa
        e schifosa lobby di pedofili che
        appigliandosi ai casi eclatanti di mala
        indagine e travisando i diritti del bambino
        tentino di fare passare la pedofilia per un
        "gusto", come potrebbe essere
        l'omosessualità o il bondage, solo
        che in quei casi (e tanto più ad
        esempio nel sadomaso o pratiche ancora
        più estreme) è il CONSENSO ad
        essere il discriminante essenziale.ATTENZIONE stai facendo grande confusione ,intanto il fatto che asociali tentino di dire che il loro mondo è sociale fa parte dell'equilibrio quindi non mi fa ne caldo ne freddo. in lacuni posti è lecito uccidere e mangiare il nemico qui no.quello che non si deve confondere e quello che deve esseremodificato con estrema urgenza e' il metodo di indagine .oggi si eseguono fati con estrema facilità TROPPA e le conseguenze sociali sono nettamente superiori al danno creato dai malfattori.questo no significa lasciamoli andare, non persequiamoli . significa solo MODIFIVHAMO LE METODOLOIGIUE DI INDAGINE tenento conto delle caratteristiche del mondo informatico che sono profondamente diverse dal mondo reale.se uno di un azienda tramite un'operazioen lecitia, ricerca su virgilio) entra in contatto con un sito sotto controllo , e non vi accede ma vi entra soo in contatto , e tecnicamente la deifferenza è facilmente evidenziabile, rimane coinvolto nellindagine.vengono fatti i sequestri e si bolocca l'azienda. il blocco porta ad altre conseguenze dirette ed indirette, i clienti non ottenogno quello che hanno richiesto etc etc. si apre un acatena enorme che , tanto per cominicare ad abituarsi coinvolge anche aspetti relativi alla protezione dei dati personali , quind scattano anche richieste di danno da parte di teri danneggiati e tutto questo non per perseguire il reato ma perch' NON SI SANNO FARE LE INDAGINI.perche' non si gestisce il diritto di tutti.e il problema no riguarda solo i pedofili la stessa metodologia viene usata ed è stata usata per i virus, incriminando inncoenti che hano avuto il solo difetto di aver eusato programmi che rendono facilmente disponibile le agende; programmi ufficiali e addirittura forzati dalle grandi case..
        Mi dispiace, ma se credi che non si possa
        dimostrare, caso per caso, quando un bambino
        è sessualmente E psicologicamente
        ancora immaturo ti sei perso almeno 100 anni
        di psicologia, o sei solo un lobbysta di
        questo gruppo che tenta di usare la scarsa
        conoscenza del pubblico di queste tematiche
        per supportare la tua lobbyINTANTO NON TI PERMETTERE DI METTERMI DENTRO UNA LOBBY O AFFERMARE CHE APPARTENGO A CERTE LOBBY O A GRUPPI DI CERTI PERSONAGGI.secondo del bambino non mi frega nulla in questo contesto , quello che mi frega è il sistema di indagine che crea solo ed unicamente danni e non colpisce chi fa certe, per me schifose, cose.
        Stando così le cose, e vedendo sempre
        qui, sempre allo stesso modo, questi
        vergognosi tentativi di paragonare la
        pedofilia ad un qualunque orientamento
        sessuale non posso non sospettare che ci sia
        dietro una forte lobby Ripeto io ho iniziato il theard "indagini sbaligate " e ho dato la prima risposta a questo, NON DIFENDO i pedofili , Difendo in diritto a usare inetrnet con tutti i suoi maledetti pericoli, il diritto a non subire danni per colpe e azioni che no sono direttamente gestibili da me come utente. se il programma apre una finestre perche' il programmatore ha cosi deciso e questa finestra finisce in un posto maledetto , IO CHE COLPA NE HO???????, perchè dimostrare cio che e evidente mi deve costare oltre 20.000 euro e altri accidenti morlai e materiali? quando certe cose sono facilmente comprensibili da chi ha un minimo di istruzione in materia ?.questa non è una guerra contro i pedolfili ma è diventata una guerra contro inernet e le nuove tecnologie e questo NON MI STA BENE . per niente non dite nulla se da domani vado in giro sparando io ho gia pagato.
        • Anonimo scrive:
          Re: che schifo

          significa solo MODIFIVHAMO
          LE METODOLOIGIUE DI INDAGINE tenento conto
          delle caratteristiche del mondo informatico
          che sono profondamente diverse dal mondo
          reale.Guarda, in tutti i miei post ho detto esplicitamente che indagini come quella dell'articolo (e di tanti altri esempi portati nei 3ad) sono condotte su basi errate.Se vogliamo parlare di questo, specificatamente, sono al 100% daccordo con te, è che purtroppo in prima pagina vanno a finire le cose fatte con i piedi, vedi malasanità, vedi inchieste in tanti altri campi in cui la magistratura o gli inquirenti hanno fatto pessime figure.Ho letto anche il link del pdf sul sw usato, e mi sembra proprio un software estremamente st**ido ed anacronistico che lascia troppo adito a falsi positivi e si affida troppo alla valutazione a braccio dell'inquirente, ed ovviamente con migliaia di persone tirate in ballo è abberrante usare strumenti così imprecisi ed irrealistico pensare che gli inquirenti attuino un sufficiente filtro ai tanti falsi positivi.Le mie considerazioni sulla pedofilia e sull'eventuale movimento a difesa di *alcuni tipi e casi limite* di pedofilia sono a parte da tutto questo, mi aspetterei una maggiore precisione nella scelta degli strumenti di indagine da parte delle forze dell'ordine, ancora prima dell'arrivare alle denuncie e tantopiù ai processi.
          • Anonimo scrive:
            Re: che schifo
            - Scritto da: Anonimo

            significa solo MODIFIVHAMO

            LE METODOLOIGIUE DI INDAGINE tenento
            conto

            delle caratteristiche del mondo
            informatico

            che sono profondamente diverse dal mondo

            reale.
            Guarda, in tutti i miei post ho detto
            esplicitamente che indagini come quella
            dell'articolo (e di tanti altri esempi
            portati nei 3ad) sono condotte su basi
            errate.
            Se vogliamo parlare di questo,
            specificatamente, sono al 100% daccordo con
            te, è che purtroppo in prima pagina
            vanno a finire le cose fatte con i piedi,
            vedi malasanità, vedi inchieste in
            tanti altri campi in cui la magistratura o
            gli inquirenti hanno fatto pessime figure.
            Ho letto anche il link del pdf sul sw usato,
            e mi sembra proprio un software estremamente
            st**ido ed anacronistico che lascia troppo
            adito a falsi positivi e si affida troppo
            alla valutazione a braccio dell'inquirente,
            ed ovviamente con migliaia di persone tirate
            in ballo è abberrante usare strumenti
            così imprecisi ed irrealistico
            pensare che gli inquirenti attuino un
            sufficiente filtro ai tanti falsi positivi.
            Le mie considerazioni sulla pedofilia e
            sull'eventuale movimento a difesa di *alcuni
            tipi e casi limite* di pedofilia sono a
            parte da tutto questo, mi aspetterei una
            maggiore precisione nella scelta degli
            strumenti di indagine da parte delle forze
            dell'ordine, ancora prima dell'arrivare alle
            denuncie e tantopiù ai processi.Anche se questo non è del tutto sifficiente GRAZIE per quello che hai detto.Quello che mi preoccupa, e' anche il fatto che tanta gente non si rende conto che i criteri usati per questo tipo di crimine sono usati in egual mondo per tutti glialtri crimini informatici.e la gente stupida non si rende conto che cio' é MOLTO PERICOLOSO.
    • Anonimo scrive:
      Re: che schifo
      Sei probabilmente un trolletto. Ti rispondo comunque con una sola parola: Ignorante.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    indagini idiote
    sono uno dei 2000 (DUEMILA) indagati di un anno fa in italia.in questi giorni le indagini preliminari si sono concluse e si sta decidendo sull'eventuale rinvio.Finalmente ho potuto vedere gli atti di accusa , ho rifiutato l'interrogatorio, e ho potuto vedere come e' stata condotta l'indagine.E' SCANDALOSO!!!!!!!!!dopo che si sono collegati ai siti pedofili ( tramite carte di credito false) hanno intercettato alcuni siti che avevano al loro interno il link per i siti pedofili ( a PAGAMENTO) e hanno posto sotto sorveglianza tali siti di "rilancio".hanno incriminato TUTTI quelli che ad una certa ora sono transitati sui siti di rilancio e non solo quelli che hanno avuto accesso ai siti pedofili (ho in mano i verbali autentici) .dopo di che hanno intercettato l'origine delle chiamate e si sono fatti dare i decreti di perquisizione e sequestro (2000 persone e un morto suicida!).ho in mano il log degli accessi e si capisce LONTANO UN KM che erano tutti accessi non voluti , le solite maledette pop-up.tra parentesi l'indagine ha avuto origine da un cretino che cercando materiali pdi gioco per bambini(dice che fa l'educatore) partendo da VIRGILIO si è ritrovato dentro un sito del geenre e dopo esserci andato per ben TRE volte ha deciso di stampare le immagini e correre (dopo) a denunciare il tutto.il perito e gli intellliggenti investigatori CC AT ha letto i contenuti dei dischi e senza andare nel merito ha dichiarato che esistevano immagini pedopornografiche . ha considerato valide anche le immagini contenute nelle direcotry temporanee di explorer ed altri programmi e le ha considerate valide anche se il programma di analisi SCRIVE CHIARAMENTE CHE SONO CANCELLATE, cioe' e' evidente la volonta' di non averle.Negli interrogatori sono state conseiderate prove di volonta a detenere il fatto che le date di creazioen e ultimo accesso siano diverse. OGNI CRETINO SA CHE SOPRATUTTO WIN98 HA DEIPROGRAMMI CHE ACCEDONO ANCHE SOLO PER LA GESTIONE DEL SISTEMA OPRRATIVO MA OGNI CRETINO SA CHE ANCHE LA STESSA SCANSIONE ANTIVIRALE ACCEDE AL FILE E MODIFICHA LA DATA DI ULTIMO ACCESSO!!!!!!!!!!!!.Ecco queste sono le indagini sui pedofili.MA ANDATE A FARVI BENEDIRE TUTTI 2000 persone e un morto stanno pagando un prezzo enorme per cose che non hanno mai fatto.perche' non ho mai visto indagini sui laboratori di sviluppo imamgini????????perchè non ho mai visto indagini sui provider o sui prorietari dei server??????????????Le pagine a cui hanno avuto accesso i 2000 indagati contengono molte istruzioni javascrip che aprono altre finestre e questo ha trasformato il reati in reitterato (aggravanti di pena pari al massimo) .SE DA DOMANI VADO IN GIRO AD AMMAZZARE CHI PARLA DI INDAGINI SULLA PEDOFILIA NON OSATE DARMI TORTO !!!!!!!!!!!! ho pagato profondamente questo diritto.
    • Anonimo scrive:
      Re: indagini idiote
      - Scritto da: Anonimo
      sono uno dei 2000 (DUEMILA) indagati di un
      anno fa in italia.
      in questi giorni le indagini preliminari si
      sono concluse e si sta decidendo
      sull'eventuale rinvio.
      Finalmente ho potuto vedere gli atti di
      accusa , ho rifiutato l'interrogatorio, e ho
      potuto vedere come e' stata condotta
      l'indagine.
      E' SCANDALOSO!!!!!!!!!
      dopo che si sono collegati ai siti pedofili
      ( tramite carte di credito false) hanno
      intercettato alcuni siti che avevano al loro
      interno il link per i siti pedofili ( a
      PAGAMENTO) e hanno posto sotto sorveglianza
      tali siti di "rilancio".
      hanno incriminato TUTTI quelli che ad una
      certa ora sono transitati sui siti di
      rilancio e non solo quelli che hanno avuto
      accesso ai siti pedofili (ho in mano i
      verbali autentici) .
      dopo di che hanno intercettato l'origine
      delle chiamate e si sono fatti dare i
      decreti di perquisizione e sequestro (2000
      persone e un morto suicida!).
      ho in mano il log degli accessi e si capisce
      LONTANO UN KM che erano tutti accessi non
      voluti , le solite maledette pop-up.
      tra parentesi l'indagine ha avuto origine da
      un cretino che cercando materiali pdi gioco
      per bambini(dice che fa l'educatore)
      partendo da VIRGILIO si è ritrovato
      dentro un sito del geenre e dopo esserci
      andato per ben TRE volte ha deciso di
      stampare le immagini e correre (dopo) a
      denunciare il tutto.
      il perito e gli intellliggenti investigatori
      CC AT ha letto i contenuti dei dischi e
      senza andare nel merito ha dichiarato che
      esistevano immagini pedopornografiche . ha
      considerato valide anche le immagini
      contenute nelle direcotry temporanee di
      explorer ed altri programmi e le ha
      considerate valide anche se il programma di
      analisi SCRIVE CHIARAMENTE CHE SONO
      CANCELLATE, cioe' e' evidente la volonta' di
      non averle.

      Negli interrogatori sono state conseiderate
      prove di volonta a detenere il fatto che le
      date di creazioen e ultimo accesso siano
      diverse. OGNI CRETINO SA CHE SOPRATUTTO
      WIN98 HA DEIPROGRAMMI CHE ACCEDONO ANCHE
      SOLO PER LA GESTIONE DEL SISTEMA OPRRATIVO
      MA OGNI CRETINO SA CHE ANCHE LA STESSA
      SCANSIONE ANTIVIRALE ACCEDE AL FILE E
      MODIFICHA LA DATA DI ULTIMO
      ACCESSO!!!!!!!!!!!!.
      Ecco queste sono le indagini sui pedofili.

      MA ANDATE A FARVI BENEDIRE TUTTI
      2000 persone e un morto stanno pagando un
      prezzo enorme per cose che non hanno mai
      fatto.

      perche' non ho mai visto indagini sui
      laboratori di sviluppo imamgini????????
      perchè non ho mai visto indagini sui
      provider o sui prorietari dei
      server??????????????
      Le pagine a cui hanno avuto accesso i 2000
      indagati contengono molte istruzioni
      javascrip che aprono altre finestre e questo
      ha trasformato il reati in reitterato
      (aggravanti di pena pari al massimo) .

      SE DA DOMANI VADO IN GIRO AD AMMAZZARE CHI
      PARLA DI INDAGINI SULLA PEDOFILIA NON OSATE
      DARMI TORTO !!!!!!!!!!!!

      ho pagato profondamente questo diritto.

      non dirlo a me, qualche volta (per sbaglio !) ho scaricato da edonkey dei files che non avevano nulla di strano nel nome, (ok, cercavo materiale per adulti ma legale !) e mi sono ritrovato con filmini pedofili, meno male che ho subito interrotto il download appena me ne sono accorto (per cui i files erano al più parziali), ma vivo con la paura che mi arrivino a casa !
      • Anonimo scrive:
        Re: indagini idiote


        non dirlo a me, qualche volta (per sbaglio
        !) ho scaricato da edonkey dei files che non
        avevano nulla di strano nel nome, (ok,
        cercavo materiale per adulti ma legale !) e
        mi sono ritrovato con filmini pedofili, meno
        male che ho subito interrotto il download
        appena me ne sono accorto (per cui i files
        erano al più parziali), ma vivo con
        la paura che mi arrivino a casa !Ti do un consiglio , visto quello che mi e' capitato.DISTRUGGI FISICAMENTE IL DISCO, cancellare le immagini non serve a dimostrare ne che non le vuoi avere ne che ti fanno schifo.Quindi apri il disco e mandalo in fonderia , non vorrei che un investigatore cretino , magari spinto da un imbecille di prete, inventasse anche il sistema di riunire i pezzzi del disco e rileggerlo..
        • Anonimo scrive:
          Re: indagini idiote
          - Scritto da: Anonimo



          non dirlo a me, qualche volta (per
          sbaglio

          !) ho scaricato da edonkey dei files
          che non

          avevano nulla di strano nel nome, (ok,

          cercavo materiale per adulti ma legale
          !) e

          mi sono ritrovato con filmini pedofili,
          meno

          male che ho subito interrotto il
          download

          appena me ne sono accorto (per cui i
          files

          erano al più parziali), ma vivo
          con

          la paura che mi arrivino a casa !

          Ti do un consiglio , visto quello che mi e'
          capitato.
          DISTRUGGI FISICAMENTE IL DISCO, cancellare
          le immagini non serve a dimostrare ne che
          non le vuoi avere ne che ti fanno schifo.
          Quindi apri il disco e mandalo in fonderia ,
          non vorrei che un investigatore cretino ,
          magari spinto da un imbecille di prete,
          inventasse anche il sistema di riunire i
          pezzzi del disco e rileggerlo.
          .ho usato bcwipe che usa l'algoritmo di Guntmann per l'eliminazione sicura dei dati, ma penso di fare come dici tu, distruggerò il disco fisso
          • Anonimo scrive:
            Re: indagini idiote
            Hai tutta la mia solidarietà , la paranoia del pedoporno sta annebbiamdo molte menti.
          • Anonimo scrive:
            Re: indagini idiote
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            esistono dei microscopi elettronici che

            possono ricostruire i valori magnetici
            in

            sequenza di passaggio, quindi regolati.
            Se li sovrascrivi 30 volte con valori
            pseudocasuali è assolutamente
            IMPOSSIBILE.Si ma che senso ha dover fare tale maledetto lavoro per cnacellare prove di cose non fatte?ti rendi conto di quello che dici? di quello che si deve fare per poter vivere?.CANCELLARE LE PROPRIE TRACCE Non ha senso , non ha senso che ci si debba difendere da tali cose.
    • Anonimo scrive:
      Re: indagini idiote
      Guarda non sai quanto posso comprendere la tua posizione... Qualche mese fa mi sono entrati in casa i militari della finanza alle 6 del mattino... mi hanno preso tutto, pc, cd, tutto.. Ma al diavolo il pc.. e i cd.. hanno svegliato mia madre, i miei fratelli... hanno rovistato tutto... e perchè? perchè 1 anno e mezzo fa circa "passai" (LORO SI REGOLANO IN BASE A DEI LOG CON INDIRIZZO IP E ORA) per una comunità di Pedofili OSPIATA DA MSN Groups (era una sezione del sito msn della microsoft che ti permetteva di creare delle comunità virtuali e parteciparvi...). Ora che ci penso pubblicò quella MAXIOPERAZIONE CONTRO I pedofili anche punto-informatico ( http://punto-informatico.it/p.asp?i=48824 )Bene.. ora mi sento uno schifo.. non ho fatto nulla. sono un ragazzo normale di 18 anni appena compiuti (e quando passai per quella comunità ne avevo poco di più di 16) che frequenta una normale scuola statale e che ora è in vista di un futuro universitario.. e lavorativo.. e che ora sta tentanto di fare i primi passi nella società... che esce il sabato sera con gli amici... che NON si permetterebbe mai di toccare o guardare con aria sospetta un bambino...E ora.. ho un'indagine con accusa PENALE sulle mie spalle (e su quelle dei miei genitori)... come posso trovare fiducia nel mio paese e nelle sue istituzioni... mi sento tradito.. Firmato Anonimo.
      • Anonimo scrive:
        Re: indagini idiote
        Mi dispiace tantissimo per entrambi (tu e l'original poster).È chiaro che è ora di incominciare a fare qualcosa contro questi soprusi... e bisogna farlo infretta.Pare evidente che la follia di alcuni incapaci sta trascinando persone innocenti nel fango e questo non è ammissibile.Bisogna trovare un sistema per far pagare a chi sbaglia, sia esso un investigatore, o giudiche o chicchessia. Finché potranno fare tutte le cazzate di questo mondo e passarla liscia non impareranno mai a fare il loro lavoro e rovineranno la vita a moltissime persone. È ora che paghino.Mi chiedo se vi è possibile fare causa a questi investigatori per danni morali e farli pagare di loro tasca per i danni che vi hanno causato.
  • Anonimo scrive:
    giustissimo, anzi
    ...pene + severe!!!!!!Prendiamocela con queste persone, e lasciamo perdere chi condivide musica!E' meglio perseguire duramente chi compie questi reati contro natura invece che perseguire chi pecca...contro le mayor ed il dio denaro!!
    • Anonimo scrive:
      Re: giustissimo, anzi
      - Scritto da: Anonimo
      ...pene + severe!!!!!!
      Prendiamocela con queste persone, e lasciamo
      perdere chi condivide musica!
      E' meglio perseguire duramente chi compie
      questi reati contro natura invece che
      perseguire chi pecca...contro le mayor ed il
      dio denaro!!ma cerca di crescere cretino idiota
    • Anonimo scrive:
      Re: giustissimo, anzi
      - Scritto da: Anonimo
      E' meglio perseguire duramente chi compie
      questi reati contro natura invece che
      perseguire chi pecca...contro le mayor ed il
      dio denaro!!"Contro natura"?E' evidente che non hai mai visto documentari sugli animali.I rapporti sessuali tra individui maturi e cuccioli sono cosa perfettamente normale tra numerose specie, dai leoni marini ai vari tipi di felini (gatti compresi) alle scimmie. Quindi definirli "contro natura" è errato, perché si trovano in natura.
      • Anonimo scrive:
        Re: giustissimo, anzi
        - Scritto da: Anonimo
        E' evidente che non hai mai visto
        documentari sugli animali.
        I rapporti sessuali tra individui maturi e
        cuccioli sono cosa perfettamente normale tra
        numerose specie, dai leoni marini ai vari
        tipi di felini (gatti compresi) alle
        scimmie. Quindi definirli "contro natura"
        è errato, perché si trovano in
        natura.Ricordati di pensarlo quando scoprirai che qualcheadulto (che anche lui sapeva quello che sai tu) avra'rapporti naturali con tua figlia di pochi anni.
        • Anonimo scrive:
          Re: giustissimo, anzi
          - Scritto da: Anonimo
          Ricordati di pensarlo quando scoprirai che qualche
          adulto (che anche lui sapeva quello che sai
          tu) avra' rapporti naturali con tua figlia di pochi
          anni.Non lo penso, l'ho visto: ho visto più volte un gatto adulto farsi micetti e micette di poche settimane. Se non hai mai avuto animali o non ci sei mai stato vicino, non puoi capire.A questo punto mi verrebbe da dirti "Ricordati di pensarlo quando scoprirai di avere tendenze un figlio, un parente, o un amico che si scopre tendenze sessuali pedofile".
  • Anonimo scrive:
    La curiosita' uccise il gatto...
    Ecco puniti quelli che curiosavano fra le foto vietate, ho sentito dire che i piu' furbi oltre a curiosare a volte anche denunciano questi siti in modo da potersi dichiarare paladini della moralita' nel caso venissero coinvolti in qualche indagine di questo genere.In ogni caso, furbi o non furbi penso che convenga subito denunciare il fatto appena si viene a conoscenza di materiale del genere almeno per bloccarne la diffusione e sopratutto il business.Questo materiale non e' solo scandaloso e quindi come tale prima o poi potrebbe diventare normale, ma e' pericoloso in quanto compromette le vita di molti giovani.
  • Anonimo scrive:
    695 innocenti e 5 pedofili
    e` il solito copionecredono di aver "intercettato" su internet chissa` che cosa, qualche imbecille si e` figheggiato coi giornalisti prima del tempo, ma adesso devono filtrare le cazzate dalle segnalazioni valide.. e scopriranno che il 99% sono appunto cazzate fra casualita` e granchi colossali (che e` fisiologico nelle indagini basate su internet)il problema e` che nel processo di "scoperta" sono requisiti computer e attrezzature da quei poveri 700, a tempo indeterminatospero che gli australiani siano meno dementi degli italiani e mandino a casa chi di dovere per questa bella impresa
    • Anonimo scrive:
      Re: 695 innocenti e 5 pedofili
      Se hanno investigato su www.4chan.org sono andati alla grande.Peccato che li si tratta solo di stupidaggini che "dovrebbero" far ridere e non di veri pedofili...Non bisognerebbe scherzare su certe cose.
      • Anonimo scrive:
        Re: 695 innocenti e 5 pedofili
        - Scritto da: Anonimo
        Se hanno investigato su www.4chan.org sono
        andati alla grande.
        Peccato che li si tratta solo di
        stupidaggini che "dovrebbero" far ridere e
        non di veri pedofili...LOL, visto l'orso in ascii-art? :D
        Non bisognerebbe scherzare su certe cose.Lo so ma quel sito è troppo divertente ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: 695 innocenti e 5 pedofili
      Le indagini in questo senso sono cose delicatissime, sbagliare vuoi dire rovinare la vita alle persone non farle vuol dire rovinare la vita a dei giovani. :|
      • Anonimo scrive:
        Re: 695 innocenti e 5 pedofili
        - Scritto da: Anonimo
        Le indagini in questo senso sono cose
        delicatissime, sbagliare vuoi dire rovinare
        la vita alle persone non farle vuol dire
        rovinare la vita a dei giovani. :|Basta fare le indagini usando il cervello e la professionalità., e non pescando nel mucchio.
  • Anonimo scrive:
    Continuiamo così
    Si, continuiamo ad arrestare tutti quelli che alimentano questo mercato ma perche', allo stesso tempo, non cerchiamo di sensibilizzare l'opinione pubblica sull'altro vero problema della pedofilia? Parlo del fatto che anche i pedofili sono esseri umani, un concetto quasi scomodo di questi tempi
    • Anonimo scrive:
      Re: Continuiamo così
      i pedofili sono esseri umani ed è vero ma, così come puniamo gli assassini ke teoricamente sono esseri umani, bisogna punire pure loro!- Scritto da: Anonimo
      Si, continuiamo ad arrestare tutti quelli
      che alimentano questo mercato ma perche',
      allo stesso tempo, non cerchiamo di
      sensibilizzare l'opinione pubblica
      sull'altro vero problema della pedofilia?
      Parlo del fatto che anche i pedofili sono
      esseri umani, un concetto quasi scomodo di
      questi tempi
      • Anonimo scrive:
        Re: Continuiamo così
        - Scritto da: Anonimo
        i pedofili sono esseri umani ed è
        vero ma, così come puniamo gli
        assassini ke teoricamente sono esseri umani,
        bisogna punire pure loro!Punirli perche' sono pedofili o punire chi di loro abusa dei minori? C'e' una non sottile differenza...
        • Anonimo scrive:
          Re: Continuiamo così
          ...sottile come la cruna di un ago direi! :
        • Anonimo scrive:
          Re: Continuiamo così

          Punirli perche' sono pedofili o punire chi
          di loro abusa dei minori? C'e' una non
          sottile differenza...Preferibilmente andrebbero curati i primi, limitandone comunque la loro libertà finchè non siano guariti, e giustiziati a morte i secondi
          • Anonimo scrive:
            Re: Continuiamo così
            - Scritto da: Anonimo

            Punirli perche' sono pedofili o punire
            chi

            di loro abusa dei minori? C'e' una non

            sottile differenza...

            Preferibilmente andrebbero curati i primi,
            limitandone comunque la loro libertà
            finchè non siano guariti, e
            giustiziati a morte i secondiHai ragione, come si faceva con gli omosessuali un tempo e che ora purtroppo non si fa più.L'omosessualità è una perversione contro natura come la pedofilia e come essa va punita.Io propongo l'instituzione di una nuova "commissione di purezza" che come l'inquisizione cerchi e punisca in modo esemplare tutti questi pervertiti.Solo gli eterosessuali monogami e che hanno rapporti sessuali dopo il matrimonio hanno il diritto di vivere....devo continuare?
          • Anonimo scrive:
            consenso

            Hai ragione, come si faceva con gli
            omosessuali un tempo e che ora purtroppo non
            si fa più.Cosa NON CAPISCI del concetto che è necessaria la consensienza e di conseguenza una età e sviluppo biologico celebrale sufficiente per dare il consenso?Si può parlare di bigottismo solo quando c'è la censura di alcune azioni consezienti (come c'è purtroppo contro i gay, travestiti, il bondage, s/m, masking, fetish ecc), ma le azioni non consenzienti sono sempre equiparabili alla violenza, indipendentemente dalle conseguenze psicofisiche, perchè non ci può essere un consenso reale e qualificato.I minori vanno difesi, meglio qualche gonzo che si spaventa per una indagine piuttosto che un mostro pervertito a piede libero.Perchè se non c'è il consenso, e con un bambino non ci può essere vero consenso, non si parla di gusti, ma di violenza, di individui non con gusti diversi, ma di individui ammalati e pericolosi, da cui la società deve proteggersi e che deve anche proteggere, non lasciandoli a piede libero o quqlunque maniera altrettanto efficiente si trovi.
          • Anonimo scrive:
            Re: consenso
            - Scritto da: Anonimo

            Hai ragione, come si faceva con gli

            omosessuali un tempo e che ora
            purtroppo non

            si fa più.
            Cosa NON CAPISCI del concetto che è
            necessaria la consensienza e di conseguenza
            una età e sviluppo biologico
            celebrale sufficiente per dare il consenso?Cosa NON CAPISCI del concetto che l'essere umano non è una macchina preprogrammata che al momento del compimento dei 14 anni diventa sempre perfettamente in grado di dare un libero consenso all'atto sessuale anche con un 80enne e fino al minuto prima era un perfetto imbecille che non capiva nulla del sesso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Continuiamo così
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Punirli perche' sono pedofili o
            punire

            chi


            di loro abusa dei minori? C'e' una
            non


            sottile differenza...



            Preferibilmente andrebbero curati i
            primi,

            limitandone comunque la loro
            libertà

            finchè non siano guariti, e

            giustiziati a morte i secondi

            Hai ragione, come si faceva con gli
            omosessuali un tempo e che ora purtroppo non
            si fa più.
            L'omosessualità è una
            perversione contro natura come la pedofilia
            e come essa va punita.

            Io propongo l'instituzione di una nuova
            "commissione di purezza" che come
            l'inquisizione cerchi e punisca in modo
            esemplare tutti questi pervertiti.

            Solo gli eterosessuali monogami e che hanno
            rapporti sessuali dopo il matrimonio hanno
            il diritto di vivere.

            ...

            devo continuare?No non continuare , sparisci pure e torna nella caverna dalla quale sei uscito.
          • Anonimo scrive:
            Re: Continuiamo così
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo



            Punirli perche' sono pedofili
            o

            punire


            chi



            di loro abusa dei minori?
            C'e' una

            non



            sottile differenza...





            Preferibilmente andrebbero curati i

            primi,


            limitandone comunque la loro

            libertà


            finchè non siano guariti, e


            giustiziati a morte i secondi



            Hai ragione, come si faceva con gli

            omosessuali un tempo e che ora
            purtroppo non

            si fa più.

            L'omosessualità è una

            perversione contro natura come la
            pedofilia

            e come essa va punita.



            Io propongo l'instituzione di una nuova

            "commissione di purezza" che come

            l'inquisizione cerchi e punisca in modo

            esemplare tutti questi pervertiti.



            Solo gli eterosessuali monogami e che
            hanno

            rapporti sessuali dopo il matrimonio
            hanno

            il diritto di vivere.



            ...



            devo continuare?

            No non continuare , sparisci pure e torna
            nella caverna dalla quale sei uscito.Rileggi bene, e se non riesci a capire il tono sarcastico allora è meglio che nella caverna ci vai tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: Consenso 4
          Anche nei casi di non passare all'atto e di alimentare il mercato della pornografia di settore il problema rimane, ed è 1)* quello di una pulsione che potrebbe portare a commettere un crimine e 2) quello di essere mandanti, ricettatori, sfruttatori di un crimine (come chi va con le prostitute, diventa complice da chi le sfrutta e viene puntio anche se fossero "freelancer"). * come abbiamo discusso prima, nel caso che la pulsione porti a commettere l'atto anche senza il consenso o senza che il soggetto possa essere oggettivamente qualificato per esprimere un consenso (o nelle condizioni di esprimere pariteticamente un non-consenso o adottar una difesa ragionevole, come un minorato, un dipendente, un subordinato... ci sono anche questi casi, in cui la legge è molto severa) Quindi è criminosa anche una "normale" pulsione sessuale se arriva al punto o alla dirzione di portare a richiedere rapporti non consenzienti o di non curarsi a distinguere se il parthner è consenziente o meno, se può difendersi o meno, se può esprimere pariteticamente un diniego (c'è lo stupro anche nei matrimoni!)Questo è quello che ti invito a considerare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Consenso 4
            - Scritto da: Anonimo
            Anche nei casi di non passare all'atto e di
            alimentare il mercato della pornografia di
            settore il problema rimane, ed è 1)*
            quello di una pulsione che potrebbe portare
            a commettere un crimine e 2) quello di
            essere mandanti, ricettatori, sfruttatori di
            un crimine (come chi va con le prostitute,
            diventa complice da chi le sfrutta e viene
            puntio anche se fossero "freelancer").
            * come abbiamo discusso prima, nel caso che
            la pulsione porti a commettere l'atto anche
            senza il consenso o senza che il soggetto
            possa essere oggettivamente qualificato per
            esprimere un consenso (o nelle condizioni di
            esprimere pariteticamente un non-consenso o
            adottar una difesa ragionevole, come un
            minorato, un dipendente, un subordinato...
            ci sono anche questi casi, in cui la legge
            è molto severa)
            Quindi è criminosa anche una
            "normale" pulsione sessuale se arriva al
            punto o alla dirzione di portare a
            richiedere rapporti non consenzienti o di
            non curarsi a distinguere se il parthner
            è consenziente o meno, se può
            difendersi o meno, se può esprimere
            pariteticamente un diniego (c'è lo
            stupro anche nei matrimoni!)
            Questo è quello che ti invito a
            considerare.Giusto, ma in alcuni di quei casi il consenso poteva essere dato e non è stato dato, per quello c'è stupro anche nei matrimoni.È chiaro che se qualcuno sfrutta la posizione dominante per ottenere qualcosa allora si può parlare di una forzatura e quindi di stupro.Ma la questione è se l'adulto è sempre dominante sul bambino?E non dirmi che un bambino è inferiore ad oltranza o che un'adulto sano di mente sia superiore ad oltranza. Come dicevi in un'altro messaggio, molto dipende dall'educazione e dallo sviluppo della persona. Inoltre anche tra adulti ci sono differenze notevoli tra i partners, non per questo si parla di stupro, altrimenti la metà della popolazione sarebbe in galera.Inoltre quel limite del consenso fisso a x anni non spiega perchè qualcuno sia capace a x anni e incapace a x-1 anni. Quando si ha x anni si è equiparati a un adulto sano di mente e si è considerati pari livello. A x-1 anni si è considerati bambini e automaticamente inferiori all'adulto sano di mente.Non bisognerebbe valutare caso per caso? p.e. con un'esame tipo quelli che vengono fatti nelle scuole? Una persona è considerata scolasticamente matura quando supera gli esami, altrimenti ripete l'anno. Perchè non fare la stessa cosa con il "consenso"?In fondo un tempo c'erano dei riti di passaggio che portavano il bambino all'età adulta. Oggi non ci sono più. Semplicemente si è deciso che si diventa adulti a x anni.
        • Anonimo scrive:
          Re: Continuiamo così
          - Scritto da: Anonimo
          Da un lato hai dei potenziali stupratori che
          però rimangono in libertà
          perché non hanno mai commesso alcun
          crimine, dall'altra parte hai persone che a
          loro volta non hanno mai commesso crimini
          che però vengono sbattute in galera
          solo per il possesso di foto scattate da
          altri.E che una volta usciti si faranno molti meno scrupoli a passare all'azione (penseranno "Galera per galera tanto vale trombare e non limitarsi a guardare", e come dargli torto)
        • Anonimo scrive:
          Re: Continuiamo così
          - Scritto da: Anonimo
          Se possiedono foto, immagini, scrivono o
          disegnano delle loro fantasie...mi viene da
          pensare che lo facciano per avere con
          sè qualcosa che si "tocca" della
          propria fantasia, per "immergersi" nella
          situazione rappresentata od immedesimarsi.
          Il passo verso il contatto autentico, per il
          mio modo di pensare, è davvero troppo
          breve.Sei l'esempio perfetto della società bigotta e della massa belante di cui è composta.Cosa cazzo c'entra quello che scrivono o disegnano? Lo scopo non è tutelare i minori? E se il minore NON ESISTE (e se è un racconto o un disegno NON ESISTE) il disegno o il racconto va TUTELATO e va considerato LIBERA ESPRESSIONE di chi l'ha fatto.Informati sul "caso" della Topolin Edizioni e di Psychopatia Sexualis, e poi chiediti se è stato giusto mandare quasi alla chiusura (per fortuna non avvenuta) una casa editrice.Non ti piace? Non lo guardi. Nessuno ti obbliga.Ma allora, prima di accusare costoro, vai pure nelle chiese a dipingere i vestiti sopra tutti i quadri con tutti quegli angioletti col pisellino da fuori, perché sconvolgono l'ordine sociale.E i vasi greci con tutti quei ragazzini che vengono bellamente inc**ati dai loro precettori?Distruggiamoli tutti, non sia mai che qualcuno pensi che una volta la pedofilia possa essere stata considerata una cosa accettabile!La pena di morte ci vuole per questi pervertiti!...Spero che un giorno tu ti svegli in una società composta al 99% da pedofili e tu faccia parte di quell'unico 1%, e i pedofili ti faranno quello che tu vuoi fare loro.Ricorda, la legge del taglione non è MAI giusta.Brontoleus
        • Anonimo scrive:
          Re: Consenso 4
          - Scritto da: Anonimo
          Lo sviluppo _mediamente_ necessarioEcco il primo errore.Non puoi basare la maturazione sul concetto di "mediamente". Ogni individuo è diverso.Non sto mica parlando di bambini di 2 anni.Ci sono dei 20enni che hanno deficit mentali al punto di non poter dare un libero consenso, perché non dovrebbero esserci 12enni in grado di darlo?E perché la legge glielo dovrebbe impedire?Ci sono bambini di 8 anni che sono LAUREATI.Sono una minoranza? E allora? Anche i pedofili sono una minoranza. Perché la legge dovrebbe impedirglielo?QUALSIASI limite preciso è SEMPRE sbagliato, questo vale per il voto, per la patente, per il sesso.Questi sono DIRITTI, non DOVERI.La differenza è che i diritti si dovrebbero avere non appena si prenda coscienza di cosa significhi quello specifico diritto.I doveri si dovrebbero avere quando si vogliono prendere o quando si è costretti a prenderli per avere dei diritti, e comunque AL PIU' TARDI ai limiti attuali (esempio la responsabilità penale, se prendi la patente prima dei 14 anni accetti di prenderla prima di 14 anni perché se commetti un omicidio con l'auto devi poter essere punibile).Negli Stati Uniti d'America la patente per l'auto si può prendere già a 16 anni. Non mi pare che gli USA abbiano persone mediamente più intelligenti degli italiani (semmai il contrario).Se Mozart invece di essere un genio della musica fosse stato un genio del sesso, che faceva, gli si diceva "No, piccolo, mi dispiace ma la legge ti impedisce di fare sesso"?HA SENSO TUTTO QUESTO? Manco per niente.Quindi ti dico che tu sei un bigotto perché fai quello che i bigotti fanno: GENERALIZZI. Generalizzi il comportamento di TUTTI i bambini senza fare distinzione tra un neonato di poche ore e un ragazzo di 13 anni 364 giorni 23 ore e 59 minuti, generalizzi il comportamento di TUTTI i pedofili ritenendo che se ne freghino sempre tutti del consenso del minore, generalizzi il comportamento in generale dell'essere umano perché ritieni che tutti siano macchinette che aprano il rubinetto degli istinti sessuali al compimento dei 14 anni.Non funziona così.
        • Anonimo scrive:
          Re: Continuiamo così
          - Scritto da: Anonimo
          se io dovessi anche solo lontanamente capire
          che qualcuno, che so, un passante, ha delle
          fantasie su mio figlio, che magari incrocia
          ogni mattina prima di entrare alle scuole
          elementari, ti assicuro che prima sarei
          impietrita dal terrore, poi inzierei a
          volere che questo qualcuno sparisse
          immediatamente dalla mia vista e dalla
          strada del mio bambino. Per andare dove, non
          mi importerebbe un fico secco. Lui non lo so, probabilmente nulla, ma tu sicuramente potresti finire MOLTO male, ce ne sarebbero di denunce e querele da fare nei confronti di una persona paranoica come te.Pensare NON E' REATO.Ti fa schifo che pensare non è reato?Non mi importerebbe un fico secco.Ma ti metto in guardia dall'attuare i tuoi biechi propositi, nei confronti di chiunque.Se non ti sta bene che il tuo bambino sia visto da qualcuno che possa farci fantasie sopra, chiudilo a chiave in una stanza buia e non farlo più uscire.
      • Anonimo scrive:
        Re: Continuiamo così

        i pedofili sono esseri umani ed è
        vero ma, così come puniamo gli
        assassini ke teoricamente sono esseri umani,
        bisogna punire pure loro!Le vittime degli assassini non rischiano di diventare, crescendo, assassini pure loro (ovviamente).Per i pedofili invece si, quindi si da l'ergastolo di base.Ma bisogna essere sicuri sicuri, altrimenti scatta la parte più divertente della caccia alle streghe, ovvero "denunciamo chi mi stà sulle scatole"....
        • Anonimo scrive:
          Re: Continuiamo così
          [cut]
          Ma bisogna essere sicuri sicuri, altrimenti
          scatta la parte più divertente della
          caccia alle streghe, ovvero "denunciamo chi
          mi stà sulle scatole"....Tipo scrivere una denuncia anonima sul sito della BSA?Un tutor che mi ha fatto dei corsi si è ritrovato i canarini (+ BSA) a casa DUE volte e tutte e due le volte non gli hanno trovato niente di illegale. La seconda volta gli chiesero addirittura se aveva dei nemiciciaop.s. tutte e due le volte i canarini e i BSA gli rimisero casa a posto
          • Anonimo scrive:
            Re: Continuiamo così

            Un tutor che mi ha fatto dei corsi si
            è ritrovato i canarini (+ BSA) a casa
            DUE volte e tutte e due le volte non gli
            hanno trovato niente di illegale. La seconda
            volta gli chiesero addirittura se aveva dei
            nemici

            ciao

            p.s. tutte e due le volte i canarini e i BSA
            gli rimisero casa a postoMa magari fosse sempre così... :/
        • Anonimo scrive:
          consenso 2
          Che schifo questa difesa della pedofilia che periodicamente appare su PI.Prova a rispondere sensatamente al post "consenso" e forse potremmo prenderti sul serio.Il fatto è che la pedofilia prescinde dal consenso del bambino, che comunque non è in grado di dare un consenso perchè non è sufficientemente maturo (può dare il consenso per comprare una caramella certo, non fare un contratto per migliaia di euro, firmare per farsi espiantare un rene o per dare via il c***, detto come va detto), e quello che prescinde dal consenso è violenza carnale, non sesso, come è violenza carnale praticare sesso con un parthner non consenziente indipendentemente dal fatto che sia omo/etero sessuale o che abbia qualunque altro tipo di gusto sessuale.Poi magari uno stupro può in qualche remoto caso essere considerato come una esperienza non siacevole, o piacevole per qualcuno, ma questo non toglie che ci sia stata violenza e non consenso. E le violenze, di qualunque genere, sui minori hanno di norma (e non in qualche remoto caso) effetti psicologici molto gravi e duraturi.
          • Anonimo scrive:
            Re: consenso 2
            - Scritto da: Anonimo
            Che schifo questa difesa della pedofilia che
            periodicamente appare su PI.
            Prova a rispondere sensatamente al post
            "consenso" e forse potremmo prenderti sul
            serio.
            Il fatto è che la pedofilia prescinde
            dal consenso del bambino, che comunque non
            è in grado di dare un consenso
            perchè non è sufficientemente
            maturo (può dare il consenso per
            comprare una caramella certo, non fare un
            contratto per migliaia di euro, firmare per
            farsi espiantare un rene o per dare via il
            c***, detto come va detto), e quello che
            prescinde dal consenso è violenza
            carnale, non sesso, come è violenza
            carnale praticare sesso con un parthner non
            consenziente indipendentemente dal fatto che
            sia omo/etero sessuale o che abbia qualunque
            altro tipo di gusto sessuale.
            Poi magari uno stupro può in qualche
            remoto caso essere considerato come una
            esperienza non siacevole, o piacevole per
            qualcuno, ma questo non toglie che ci sia
            stata violenza e non consenso.
            E le violenze, di qualunque genere, sui
            minori hanno di norma (e non in qualche
            remoto caso) effetti psicologici molto gravi
            e duraturi.Proprio quello che dicevo nel post precedente. Non c'è nessuno che effettua degli studi seri. E chi prova a farlo notare è immediatamente criticato e accusato.Le violenze sui minori hanno sicuramente degli effetti negativi e duraturi, ma non sempre c'è violenza. È questo che non capisci tu.Quando c'è violenza si tratta di stupro e il criminale va punito.Quando non c'è violenza si definisce comunque criminale dicendo che la violenza c'è stata e in seguito si punisce la persona.Solo che la maggior parte delle persone in prigione sono quelli che hanno fatto violenza, quelli che non ne hanno fatta normalmente non finiscono in prigione perchè nessuno ha interesse ad accusare. Di questi casi nessuno ne è a conoscenza.Poi si parla di vincere l'omertà. Giusto, perchè molti casi in cui la violenza c'è stata vengono taciuti per paura o per vergogna. Ma i casi in cui la violenza non c'è stata verranno taciuti lo stesso, appunto perchè non c'è stata violenza.Inoltre perchè mi compari cose come fumare la sigaretta o della droga, firmare contratti, comperare una caramella e fare sesso?Ok, forse perchè l'ho fatto io per primo.Ma il fare sesso è più o meno dannoso di fumarsi una sigaretta?A me pare che i medici consiglino alla gente di fare sesso perchè sembrerebbe che sia salutare per il morale e per il sistema cardio circolatorio. Mi pare anche che sconsigliano la sigaretta per gli effetti contrari.Un contratto ti lega finanziariamente e un bambino non è sicuramente in grado di onorarlo. Rischia invece di diventare schiavo del contratto e finire male.Per una caramella invece un bambino può dare il consenso, ma può dare il suo "consenso" per mangiarne 10Kg?Tutto è questione di misura. E il sesso non mi sembra quella cosa così orribile come viene spesso descritto.Ma il problema è che il sesso viene assimilato a qualcosa di diabolico (a causa dell'influenza della religione) e quindi i bambini devono essere protetti dal diavolo e quindi dal sesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: consenso 2
            - Scritto da: Anonimo
            Che schifo questa difesa della pedofilia che
            periodicamente appare su PI.Mi fa più schifo la difesa alla teoria bigotta del "TUTTI I BAMBINI FINO AL COMPIMENTO DEI 14 ANNI SONO ASSOLUTAMENTE IMMATURI E POI DIVENTANO IMPROVVISAMENTE MATURI", che poi puntualmente si zittisce quando si tirano fuori argomentazioni valide come quelle che sto portando da un po' di post a questa parte.
            Prova a rispondere sensatamente al post
            "consenso" e forse potremmo prenderti sul
            serio.L'ho fatto io. Ti basta?
            Il fatto è che la pedofilia prescinde
            dal consenso del bambino,Falso nella stragrande maggioranza dei casi.I casi in cui viene richiesto il consenso nei rapporti pedofili non sono inferiori a quelli in cui viene richiesto il consenso nei rapporti eterosessuali.
            che comunque non
            è in grado di dare un consenso
            perchè non è sufficientemente
            maturoQuesto è falso perché generalizzante. Di che bambino si parla? Di che età? E perché compiuti i 14 anni dovrebbe diventare *IMPROVVISAMENTE* maturo?Aspetto una tua risposta, sensata, visto che ritengo la mia obiezione alla tua teoria un'obiezione *LOGICAMENTE* valida.Ripeto ancora quanto ho detto altrove: nessuno sta parlando di bambini di 2 anni.
  • Anonimo scrive:
    "Ma l'inchiesta continuerà"...
    "Queste morti sono terribili ma l'inchiesta continuerà e perseguiremo i pedofili e i pervertiti coinvolti nella pornografia infantile su Internet"Tradotto:"Sappiamo che stiamo andando a indagare persone che si guardano bene dal toccare i minori, ma visto che è molto più facile preferiamo prendere i tanti pipparoli, e pazienza se ci scappa il morto, tanto anche se sono innocenti li avremo ammazzati socialmente lo stesso"
    • Anonimo scrive:
      Re: "Ma l'inchiesta continuerà"...

      ... preferiamo prendere i
      tanti pipparoli, e pazienza se ci scappa il
      morto, tanto anche se sono innocenti li
      avremo ammazzati socialmente lo stesso"In Italia invece si sarebbero fermati al primo avvocato/notaio/banchiere scoperto e poi vai con l'insabbiamento.w i canguri
      • Anonimo scrive:
        Re: "Ma l'inchiesta continuerà"...
        - Scritto da: Anonimo

        ... preferiamo prendere i

        tanti pipparoli, e pazienza se ci
        scappa il

        morto, tanto anche se sono innocenti li

        avremo ammazzati socialmente lo stesso"

        In Italia invece si sarebbero fermati al
        primo avvocato/notaio/banchiere scoperto e
        poi vai con l'insabbiamento.E per il povero cristo invece?? Anche per lui sono previste le sabbiature??
        w i canguriHai detto bene w i caguri perchè certamente più intelligenti di certi investigatori australiani.
  • Anonimo scrive:
    700 indagati?!?
    O_oOh, ma sono una cifra! L'Australia mica è gli USA...Secondo Google fa 19 milioni e mezzo di persone. Tra questi ci devi contare pure gli aborigeni, che dubito abbiano Internet...Sarà bene che si preoccupino anche del fenomeno a priori, mi paiono cifre allarmanti...Oppure la gente da dietro un monitor da sfogo ai peggiori istinti? Boh...
    • Anonimo scrive:
      Re: 700 indagati?!?
      - Scritto da: Quelo
      O_o

      Oh, ma sono una cifra! L'Australia mica
      è gli USA...

      Secondo Google fa 19 milioni e mezzo di
      persone.Se in Australia ci sono 19 milioni e mezzo di persone, i pedofili mediamente sono 39.000. TRENTANOVEMILA (uno ogni 500).
      • Anonimo scrive:
        Re: 700 indagati?!?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Quelo

        O_o



        Oh, ma sono una cifra! L'Australia mica

        è gli USA...



        Secondo Google fa 19 milioni e mezzo di

        persone.
        Se in Australia ci sono 19 milioni e mezzo
        di persone, i pedofili mediamente sono
        39.000. TRENTANOVEMILA (uno ogni 500).Io scommetto che la percentuale è più alta. 1/500 mi pare un po' pochino.
  • Anonimo scrive:
    magari...
    magari tutti i pedofili in un sprazio di lucidità si suiciderebbero tutti , magari davvero !!!!e spero anche in un ' unformazione che metta in risalto il danno che possomo davvero fare ad essere innocenti e puri come i bambini e che poi certe tare le portano con loro per tutta la loro vita forza pedofili un mimomo di coraggio e toglietivi questo schifoso peso ammazzatevi forza
    • Anonimo scrive:
      Re: magari...
      - Scritto da: Anonimo
      magari tutti i pedofili in un sprazio di
      lucidità si suiciderebbero tutti ,
      magari davvero !!!!Ottimo: comincia tu.
      • Anonimo scrive:
        Re: magari...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        magari tutti i pedofili in un sprazio di

        lucidità si suiciderebbero tutti
        ,

        magari davvero !!!!

        Ottimo: comincia tu.Ti riferisci allo strafalcione, eh...! Finora più che suicidi vedo un omicidio: quello della lingua italiana! :oPslackb0y
    • Anonimo scrive:
      Re: magari...
      - Scritto da: Anonimo
      magari tutti i pedofili in un sprazio di
      lucidità si suiciderebbero tutti ,
      magari davvero !!!!
      e spero anche in un ' unformazione che metta
      in risalto il danno che possomo davvero fare
      ad essere innocenti e puri come i bambini e
      che poi certe tare le portano con loro per
      tutta la loro vita   forza
      pedofili un mimomo di coraggio e toglietivi
      questo schifoso peso ammazzatevi forzacapisco il furore antipedo (peraltro sempre un po' inquietante, al pari di quanti si vorrebbero combattere) ... pero' mioddio di inquietante nel tuo post c'e' solo il modo di scrivere ...
    • Anonimo scrive:
      Re: magari...
      - Scritto da: Anonimo
      magari tutti i pedofili in un sprazio di
      lucidità si suiciderebbero tutti ,
      magari davvero !!!!
      e spero anche in un ' unformazione che metta
      in risalto il danno che possomo davvero fare
      ad essere innocenti e puri come i bambini e
      che poi certe tare le portano con loro per
      tutta la loro vita   forza
      pedofili un mimomo di coraggio e toglietivi
      questo schifoso peso ammazzatevi forzaSPRAZIO?SUICIDEREBBERO?UNFORMAZIONE?POSSOMO?MIMOMO?TOGLIETIVI?:|
    • Anonimo scrive:
      Re: magari...
      - Scritto da: Anonimo
      magari tutti i pedofili in un sprazio di
      lucidità si suiciderebbero tutti ,
      magari davvero !!!!
      e spero anche in un ' unformazione che metta
      in risalto il danno che possomo davvero fare
      ad essere innocenti e puri come i bambini e
      che poi certe tare le portano con loro per
      tutta la loro vita forza
      pedofili un mimomo di coraggio e toglietivi
      questo schifoso peso ammazzatevi forzaMagari alle lementarri era melio se studiavi gramatica invecie di farti dele pipe, almeno se sapesti dire cose piu giuste le dicevi.In uno sprazio di lucidita'.
  • Anonimo scrive:
    un ministro serio
    in italia qualcuno avrebbe detto di andarci + piano per non far venire una crisi di nervi ai "poveri" pedofili... per me sono costi in meno che lo stato deve sostenere per mantenere in galera una persona
    • Anonimo scrive:
      Re: un ministro serio

      Propongo una soluzione... diversi dei
      bambini che all'epoca furono soggetto di
      queste foto oramai sono adulti... si
      potrebbe chiedere loro il permesso di
      pubblicare tali foto in siti liberiAssolutamente no.Che si spipazzino sui fumetti se vogliono, ma chi diffonde quella roba va fermato.La lesione della dignità va fermata anche dopo anni.Se una pornostar vuole mostrarsi nuda, lo faccia con le foto di adesso, non di quando aveva 8 anni.Se sono solo "osservatori casuali" non sentiranno la mancanza di quegli obrobri.
      • Anonimo scrive:
        Re: un ministro serio
        - Scritto da: Anonimo
        Se una pornostar vuole mostrarsi nuda, lo
        faccia con le foto di adesso, non di quando
        aveva 8 anni.Se io avessi foto di me stesso nudo a 8 anni (cosa che purtroppo non ho) e sapessi che postandole limiterei i crimini sui bambini lo farei anche subito... e voglio proprio vedere chi potrebbe impedirmi di fare questo. Si tratta di una MIA foto, e IO decido cosa farci. Non sei tu, né un legislatore che può decidere cosa IO devo fare della MIA roba. La foto mi riguarda, sono io e se io ritengo di doverla pubblicare questo è esattamente quello che farò.
        • Anonimo scrive:
          Re: un ministro serio

          Se io avessi foto di me stesso nudo a 8 anni
          (cosa che purtroppo non ho) e sapessi che
          postandole limiterei i crimini sui bambini
          lo farei anche subito... e voglio proprio
          vedere chi potrebbe impedirmi di fare
          questo. Qui però si parla di "tu con un c****o in c**o", il che, permettimi, é un pò degradante...
          • Anonimo scrive:
            Re: un ministro serio
            - Scritto da: Anonimo
            Qui però si parla di "tu con un
            c****o in c**o", il che, permettimi,
            é un pò degradante...Questo è certamente vero, ma se un adulto decide di pubblicare tale sua foto (specie se consideri che è a fin di bene) non vedo perché impedirglielo. Io sinceramente non so se avrei il fegato di farlo... però se qualcuno il fegato ce l'ha ben venga.
      • Anonimo scrive:
        Re: un ministro serio
        - Scritto da: Anonimo
        La lesione della dignità va fermata
        anche dopo anni.La dignità di chi? Se il soggetto della foto acconsente alla sua pubblicazione evidentemente non ritiene che essa sia offensiva per la sua dignità.Chi sei tu per decidere che una foto è lesiva per la dignità di qualcun'altro?Come una pornostar (citando il tuo esempio) non ritiene offensivo il fatto di pubblicare una sua foto pornografica non vedo perché dovrebbe ritenere offensivo pubblicare la foto di quando era bambina/o... considera inoltre che le differenze fisiche sono comunque tali che difficilmente si potrebbe associare tale foto a tale persona dopo tanti anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: un ministro serio
      E che cazzo questi si che sono problemi..., ma vergognati
      • Anonimo scrive:
        Re: un ministro serio
        - Scritto da: Anonimo
        E che cazzo questi si che sono problemi...,
        ma vergognatiTipico dei bigotti: quando non hanno argomenti per confutare i fatti e i ragionamenti logici che fanno gli altri, insultano l'interlocutore.Di cosa dovrei vergognarmi, scusa?
Chiudi i commenti