PS3, un corso al MIT

Il celebre Institute di Boston decide di dedicare un corso alla programmazione per la Playstation 3 di Sony

Boston – Con una decisione che rende omaggio all’importanza del mercato videoludico per il mondo dell’industria informatica e della programmazione, il Massachussets Institute of Technology ha attivato un corso online interamente dedicato alla programmazione della Playstation 3.

Sul sito del MIT , navigando nelle risorse di e-learning gratuite, si accede alle pagine che mettono a disposizione tutto ciò che serve per conoscere le architetture multicore e tutte le altre risorse con tanto di esercizi pratici da eseguire direttamente su PS3.

Il MIT ci investe sopra, tanto che è prevista una competizione per il miglior progetto: una volta concluso, gli studenti potranno beneficiare di tutto il codice sorgente di tutti i progetti mesis a disposizione dagli studenti. Tra i progetti cose come portare Linux su PS3, development kit per Cell, il processore “chiave” della Playstation e molto altro.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • rospo scrive:
    e con questo dite ciao ciao al nuovo
    a parte sony, microsoft, ubi e gli altri dell'ESA non verrà mai più sviluppato un gioco da software house indipendenti.Dite ciao a guru stile karmak che non avranno più possibilità di pubblicare le loro creazoni.E' stato bello videogiocare, da oggi sarà la solita minestra lobotomizzante e condizionante.Un nuovo passo verso il governo globale? Direi proprio di si.
  • pippo lacoca scrive:
    le lobby....
    .....in un sistema politico decente non solo non dovrebbero esistere, ma dovrebbe essere vietato (e sanzionato con una severita' estrema) fare qualsiasi donazione/lascito/regalo da parte di privati e aziende a qualsiasi parlamentare/ministro/simili. Il cittadino comune puo' permettersi di regalare soldi ai politici? no! e allora vietatelo anche a chi puo'!!!! USA del c...o (non che noi siamo meglio...almeno li queste cose le fanno alla luce del sole...)
    • Get Real scrive:
      Re: le lobby....
      Cioè, se tu non puoi permetterti una cosa, allora deve essere vietato per tutti?Le lobby sono sempre esistite ed esisteranno comunque visti gli interessi in gioco. Meglio che le cose siano conosciute e visibili, piuttosto che condotte di nascosto.
      • Snoopy scrive:
        Re: le lobby....
        - Scritto da: Get Real
        Cioè, se tu non puoi permetterti una cosa, allora
        deve essere vietato per
        tutti?
        a casa mia lo stato deve intervenire quando ci sono delle disparità di forza tra due parti in causa, quindi si
  • Number 6 scrive:
    Bene
    Perchè mentre il collegamento tra videogiochi e atti di violenza è ancora da provare, il fatto che i videogiochi SALVINO DELLE VITE è ora PROVATO oltre ogni dubbio!http://gamernode.com/news/5647-gamer-uses-virtual-medic-training-to-help-save-a-life/index.htmlAmerica's Army. F**k, YEAH! :)
Chiudi i commenti