PSP e la lingua dei segni

Ha successo un esperimento compiuto in una scuola del Regno Unito: con la console è più facile per gli alunni apprendere la lingua dei segni
Ha successo un esperimento compiuto in una scuola del Regno Unito: con la console è più facile per gli alunni apprendere la lingua dei segni

Una delle carte vincenti della console portatile di casa Sony è senz’altro la versatilità: così la PSP si è reinventata come telecamera e navigatore GPS . Ma non è tutto: nel Regno Unito la PSP si sta dimostrando un valido sostegno didattico per insegnare ad alcuni bambini affetti da sordità o da mutismo la lingua dei segni.

la cam della PSP Accade alla Longwill primary school di Birmingham: la dirigenza scolastica ha deciso di munire gli alunni diversamente abili di console PSP equipaggiata con videocamera.

Il tutto per permettere agli alunni di filmare gli insegnamenti dei docenti in maniera da poterli rivedere in seguito, facilitando il processo di apprendimento del linguaggio dei segni. Ma non solo: grazie al dispositivo gli alunni possono migliorarsi, traducendo in lingua scritta i gesti di insegnanti e compagni.

L’iniziativa sta riscuotendo molto successo: “Alcuni alunni mostravano alcune difficoltà nel riportare in lingua scritta il linguaggio dei segni” ha dichiarato Alison Carter, vice direttore dell’istituto scolastico. “Grazie al nuovo metodo abbiamo notato alcuni progressi nella lingua scritta. Possiamo affermare che si tratta di un successo”. (V.G.)

fonte immagine

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

27 11 2008
Link copiato negli appunti