PSP, l'homebrew ha il suo DRM

Nel panorama dei software amatoriali per PSP se n'è aggiunto uno che può essere utilizzato dagli sviluppatori per proteggere le proprie applicazioni homebrew, le stesse che girano su PSP aggirando le protezioni di Sony. Un paradosso?

Roma – Un programmatore della comunità homebrew di PSP ha sviluppato un programma proof of concept per dimostrare come sia possibile proteggere le applicazioni per PSP “fatte in casa”. Lo scopo del programma, sviluppato da un certo Xart, è quello di crittare l’immagine di un’applicazione per impedire ad altri di modificarne il codice attraverso un editor esadecimale.

Alcuni hanno definito il programma una sorta di “DRM degli hacker”, sottolineando così in modo ironico il paradosso insito nell’uso, da parte degli sviluppatori di software homebrew, di sistemi di protezione simili a quelli da loro stessi bypassati per far girare i propri programmi su PSP.

Xart afferma di aver sviluppato il proprio sistema di crittazione, chiamato Data Array Scrambling (DAS), con la sola intenzione di proteggere il software amatoriale da coloro che lo copiano e ne cancellano le attribuzioni di proprietà (credit), ridistribuendolo magari sotto un proprio nick.

Lo sviluppatore ha anche precisato che il proprio tool non è completo, ed è stato creato solo a titolo dimostrativo. Nonostante questo, il software può essere utilizzato per crittare e decrittare l’immagine di un programma homebrew per PSP.

DAS può essere scaricato da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Alucard scrive:
    Ce l'ho più piccolo di te
    Ecco finalmente un campo in cui averlo piccolo è un vanto (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ce l'ho più piccolo di te

      Re: Ce l'ho più piccolo di teNon ci credo, voglio le prove. :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Ce l'ho più piccolo di te
        - Scritto da: Wakko Warner

        Re: Ce l'ho più piccolo di te

        Non ci credo, voglio le prove. :D
        Ecco la foto
        • Alucard scrive:
          Re: Ce l'ho più piccolo di te
          - Scritto da:

          - Scritto da: Wakko Warner


          Re: Ce l'ho più piccolo di te



          Non ci credo, voglio le prove. :D



          Ecco la foto(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Ce l'ho più piccolo di te
            - Scritto da: Alucard

            - Scritto da:



            - Scritto da: Wakko Warner



            Re: Ce l'ho più piccolo di te





            Non ci credo, voglio le prove. :D






            Ecco la foto
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)Ma davvero ce l'hai così piccolo? [img]http://punto-informatico.it/images/emo/4.gif[/img]
          • Alucard scrive:
            Re: Ce l'ho più piccolo di te
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Alucard



            - Scritto da:





            - Scritto da: Wakko Warner




            Re: Ce l'ho più piccolo di te







            Non ci credo, voglio le prove. :D









            Ecco la foto

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Ma davvero ce l'hai così piccolo?
            [img]http://punto-informatico.it/images/emo/4.gif[Sono un anno avanti ad Intel.looool (rotfl)(rotfl)(rotfl)(troll)
  • Guybrush scrive:
    50W, bello, ma per tutto il procio...
    ...o per ogni core?Perche' allora un quad core assorbira' 200W, dei quali 198 saranno tutti da dissipare e gli alimentatori da 1KW non saranno piu' tanto rari.Mi sto sbagliando?
    GT
    • ilgorgo scrive:
      Re: 50W, bello, ma per tutto il procio..
      - Scritto da: Guybrush
      ...o per ogni core?
      Perche' allora un quad core assorbira' 200W, dei
      quali 198 saranno tutti da dissipare e gli
      alimentatori da 1KW non saranno piu' tanto
      rari.

      Mi sto sbagliando?


      GT
    • Anonimo scrive:
      Re: 50W, bello, ma per tutto il procio..
      50 watt sono per 2 core, quindi col 4-core dovrebbero essere circa 100, + memory controller che è esterno nel chipset e che già dis uo consuma un botto
      • Anonimo scrive:
        Re: 50W, bello, ma per tutto il procio..
        - Scritto da:
        50 watt sono per 2 core, quindi col 4-core
        dovrebbero essere circa 100, + memory controller
        che è esterno nel chipset e che già dis uo
        consuma un
        bottoIl controller della memoria Intel lo integrerà nelle CPU a partire dal 2008 quando le motherboard avranno il nuovo bus CSI seriale punto-punto.
  • avvelenato scrive:
    6 mb di cache l2
    seriamente non riesco a capirne l'utilità in campo consumer.
    • Anonimo scrive:
      Re: 6 mb di cache l2
      - Scritto da: avvelenato
      seriamente non riesco a capirne l'utilità in
      campo
      consumer.avere un pc più veloce?
      • m00f scrive:
        Re: 6 mb di cache l2
        nei videogiochi ;)
      • Anonimo scrive:
        Ma quando mai...
        - Scritto da:

        - Scritto da: avvelenato

        seriamente non riesco a capirne l'utilità in

        campo

        consumer.

        avere un pc più veloce?Ma quando mai... nei benchmark dei core2 duo testando modelli con cache diversa clockati identici hanno scoperto che le performance cambiano si e no del 5% (rispetto a un salto spropositato di prezzo).
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quando mai...
          mentre il prezzo.....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma quando mai...

          Ma quando mai... nei benchmark dei core2 duo
          testando modelli con cache diversa clockati
          identici hanno scoperto che le performance
          cambiano si e no del 5% (rispetto a un salto
          spropositato di
          prezzo).quale benchmark? prova a fare un po' di calcoli: povray, encoding vari e poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quando mai...
            - Scritto da:


            Ma quando mai... nei benchmark dei core2 duo

            testando modelli con cache diversa clockati

            identici hanno scoperto che le performance

            cambiano si e no del 5% (rispetto a un salto

            spropositato di

            prezzo).

            quale benchmark? prova a fare un po' di calcoli:
            povray, encoding vari e poi ne
            riparliamo.Guarda che ingigantire la cache non e' neanche considerata un'evoluzione dell'architettura. Ad aumentarla spendendo soldoni, son capaci tutti. Evolvere l'architettura e' un'altra cosa, vedi controller di memoria integrato...
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma quando mai...
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            Ma quando mai... nei benchmark dei core2 duo


            testando modelli con cache diversa clockati


            identici hanno scoperto che le performance


            cambiano si e no del 5% (rispetto a un salto


            spropositato di


            prezzo).



            quale benchmark? prova a fare un po' di calcoli:

            povray, encoding vari e poi ne

            riparliamo.

            Guarda che ingigantire la cache non e' neanche
            considerata un'evoluzione dell'architettura. Ad
            aumentarla spendendo soldoni, son capaci tutti.
            Evolvere l'architettura e' un'altra cosa, vedi
            controller di memoria
            integrato...Beh insomma non e' il massimo come idea.Preferisco il paragone con L3.
        • Shu scrive:
          Re: Ma quando mai...
          - Scritto da:
          Ma quando mai... nei benchmark dei core2 duo
          testando modelli con cache diversa clockati
          identici hanno scoperto che le performance
          cambiano si e no del 5% (rispetto a un salto
          spropositato di
          prezzo).E tu guardi i benchmark?Se e` per quello, con benchmark singlethread il core duo e` una m***a in confronto ai normali P4.La cache piu` grossa (e il multicore) serve quando hai piu` applicazioni in esecuzione, o quando elabori strutture dati grandi e sparse, per esempio nei rendering, nelle compilazioni, nei server con molti client, ecc.Certo che un utente che usa solo Word non se ne accorge, ma uno appena piu` evoluto inizia a sfruttarle, e sui server sono fondamentali.
      • Anonimo scrive:
        Re: 6 mb di cache l2
        - Scritto da:

        - Scritto da: avvelenato

        seriamente non riesco a capirne l'utilità in

        campo

        consumer.

        avere un pc più veloce?Esiste un rapporto ideale fra dimensioni cache e tempi di accesso.Conviene che stiano attenti e frenino l'aumento delle dimensioni.Meglio che si concentrino sulle L3 piuttosto.
        • Anonimo scrive:
          Re: 6 mb di cache l2
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da: avvelenato


          seriamente non riesco a capirne l'utilità in


          campo


          consumer.



          avere un pc più veloce?

          Esiste un rapporto ideale fra dimensioni cache e
          tempi di accesso.Conviene che stiano attenti e
          frenino l'aumento delle dimensioni.Meglio che si
          concentrino sulle L3
          piuttosto.E' quello che volevo dire. poi considerando che molto probabilmente si tratta di processori quad-core con cache condivisa a due a due, in realtà il quantitativo da considerare è 3+3mb, tanti ma ancora non "esagerati" in ambito consumer.I processori con la l3 li ho sempre visti più per le server farm che per starsene in un mid-tower, magari è un mio pregiudizio, ma vorrei proprio vedere degli studi di applicazione dove un'aumento così esasperato della cache produce innalzamenti prestazionali degni dell'aumento del prezzo (e dei problemi di dissipazione aggiuntivi che la cache comporta).
          • Anonimo scrive:
            Re: 6 mb di cache l2
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da: avvelenato



            seriamente non riesco a capirne l'utilità in



            campo



            consumer.





            avere un pc più veloce?



            Esiste un rapporto ideale fra dimensioni cache e

            tempi di accesso.Conviene che stiano attenti e

            frenino l'aumento delle dimensioni.Meglio che si

            concentrino sulle L3

            piuttosto.

            E' quello che volevo dire. poi considerando che
            molto probabilmente si tratta di processori
            quad-core con cache condivisa a due a due, in
            realtà il quantitativo da considerare è 3+3mb,
            tanti ma ancora non "esagerati" in ambito
            consumer.
            I processori con la l3 li ho sempre visti più per
            le server farm che per starsene in un mid-tower,
            magari è un mio pregiudizio, ma vorrei proprio
            vedere degli studi di applicazione dove
            un'aumento così esasperato della cache produce
            innalzamenti prestazionali degni dell'aumento del
            prezzo (e dei problemi di dissipazione aggiuntivi
            che la cache
            comporta).Si infatti.Alla fin fine cosi' tanta cache realizza incrementi prestazionali molto bassi.I watt invece peggiorano.Di memoria tampone inve ce ne abbiamo sempre bisogno vista la sproporzione fra il clock del processore e del BUS di memoria.Meglio valutare un nuovo livello.
  • Anonimo scrive:
    AMD, quando sarà a 65nm...
    ...potrebbe già tenere testa a intel egregiamente, non dimentichiamoci che i Presler, pur essendo a 65nm, avevano consumi spaventosi e tuttavia venivano battuti per prestazioni da degli Athlon che pur essendo ancora a 90nm consumavano un 30% meno nelle versioni normali e un 50% in meno nelle versioni Energy Efficient.AMD ha davvero bisogno urgente di passare ai 65nm, per permettersi dimensioni di cache L2 e rendimenti dei wafer in linea con intel, ma una volta fatto questo passo, se il ritardo sui 45nm non si dilaterà rispetto ai piani, non ci dovrebbero essere più problemi.
    • Anonimo scrive:
      Re: AMD, quando sarà a 65nm...
      purtropo e un sogno,i sogni sono diversi da realta
    • Anonimo scrive:
      Re: AMD, quando sarà a 65nm...
      Intel non dorme più come ai tempi del P4 in cui tanti manager si sono rubati miliardi di dollari che dovevano andare in R&D e non hanno prodotto alcun risultato. I licenziamenti in Intel sono serviti a molto ed il team israeliano che ha dato vita alla tecnologia Centrino sembra inarrestabile.- Scritto da:
      ...potrebbe già tenere testa a intel
      egregiamente, non dimentichiamoci che i Presler,
      pur essendo a 65nm, avevano consumi spaventosi e
      tuttavia venivano battuti per prestazioni da
      degli Athlon che pur essendo ancora a 90nm
      consumavano un 30% meno nelle versioni normali e
      un 50% in meno nelle versioni Energy
      Efficient.
      AMD ha davvero bisogno urgente di passare ai
      65nm, per permettersi dimensioni di cache L2 e
      rendimenti dei wafer in linea con intel, ma una
      volta fatto questo passo, se il ritardo sui 45nm
      non si dilaterà rispetto ai piani, non ci
      dovrebbero essere più
      problemi.
Chiudi i commenti