Pubblicità ingannevole anche per Tele2

Everyday.com è lo spot che non va giù all'Antitrust che lo ritiene pubblicità ingannevole. Due giorni fa la stessa sorte era toccata da Infostrada. Condanne senza multe o reprimende. Quante le decisioni inutili?


Roma – La crociata dell’Autorità garante per la concorrenza e il mercato contro gli operatori telefonici che troppo spesso “si lasciano trasportare” nelle pubblicità, finendo per ingannare gli utenti, ha prodotto anche ieri la sua sentenza. Una pubblicità Tele2 è stata dichiarata ingannevole.

Secondo l’Antitrust, da sempre molto attiva nel censurare le attività promozionali illecite degli operatori, promuovere il sito “www.everyday.com”, che fa capo a Tele2, come un sito che consente di accedere ad Internet gratuitamente ha costituito “un inganno”, perché all’utente sono comunque addebitati i costi del collegamento telefonico.

Va detto che questa pubblicità-promozione risale al giugno scorso, quindi a molti mesi fa, e la “formula” utilizzata era comune a numerose iniziative che in quel periodo, ma anche prima, spacciavano per gratuite connessioni che non lo erano. La decisione dell’Antitrust appare dunque decisamente in ritardo rispetto ai fatti ma anche priva di una reale utilità, non decretando nei confronti di Tele2 alcuna sanzione.

Ormai da tempo, inoltre, Everyday.com avverte i propri utenti che: “Everyday.com offre l’accesso a Internet in tutta l’Italia attraverso i suoi 675 nodi. L’accesso non prevede alcun canone di abbonamento annuale, ma solo il costo della telefonata”.

Situazione analoga si era avuta due giorni fa con la “condanna” di una pubblicità di Infostrada relativa all’opzione SpazioZero. La decisione di dichiarare ingannevole quella pubblicità comparativa è arrivata molto a posteriori rispetto alla diffusione della pubblicità stessa, né ha previsto sanzioni a carico dell’azienda colta in fallo.

Le sanzioni, in questi casi, scattano infatti soltanto se le imprese persistono nell’utilizzare quel linguaggio e quei mezzi per promuovere le proprie attività. Visto poi che pressoché tutti i grandi operatori di TLC sono finiti almeno una volta nel mirino dell’Antitrust, viene da chiedersi quale effetto si spera che abbiano decisioni di questo genere, che costano tempo e denaro all’erario…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    a quando sui cellulari ?
    sono molto ansioso di vedere quando ricevere un sms potrà cambiare il codice pin del telefono.. chissà se qualcuno riuscirà a dare la colpa a ZioBill ... ;)
  • Anonimo scrive:
    cmq non viene detto come...
    ...come farebbe un virus di ELF a infettare un sistema con permessi rigidi come linuz.Non mi pare una roba meritevole di tanta pubblicita`, un simile viruz non ha alcuna chance di diffondersi.Sara` da applaudire piuttosto quello che scoprira` un modo per fregare i permessi.
    • Anonimo scrive:
      Re: cmq non viene detto come...
      - Scritto da: last boyscout
      ...come farebbe un virus di ELF a infettare
      un sistema con permessi rigidi come linuz.

      Non mi pare una roba meritevole di tanta
      pubblicita`, un simile viruz non ha alcuna
      chance di diffondersi.

      Sara` da applaudire piuttosto quello che
      scoprira` un modo per fregare i permessi.Secondo me prima o poi accadrà! Non sono contro Linux perchè lo uso anch'io però non mi ostino a dire che è inviolabile. Anche il Titanic era inaffondabile!
    • Anonimo scrive:
      Re: cmq non viene detto come...
      - Scritto da: last boyscout
      ...come farebbe un virus di ELF a infettare
      un sistema con permessi rigidi come linuz.

      Non mi pare una roba meritevole di tanta
      pubblicita`, un simile viruz non ha alcuna
      chance di diffondersi.

      Sara` da applaudire piuttosto quello che
      scoprira` un modo per fregare i permessi.si chiama exploit, ed esiste anche quello su tutti i sistemi operativi... tuttavia se sei un paranoico della sicurezza, oppure non puoi permetterti il lusso di essere bucato, allora puoi installare medusaDS9 (http://medusa.fornax.sk) e li' nemmeno gli exploit ce la fanno. Ovviamente, solo sotto linux
      • Anonimo scrive:
        Re: cmq non viene detto come...
        - Scritto da: munehiro
        si chiama exploit, ed esiste anche quello su
        tutti i sistemi operativi... No scusa eh ma si exploitano le applicazioni, quello che fanno Ramen e Lion, ma si parlava di un semplice viruz che possa diffondersi senza bisogno di questo o quell'altro daemon attivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: cmq non viene detto come...
      - Scritto da: last boyscout
      ...come farebbe un virus di ELF a infettare
      un sistema con permessi rigidi come linuz.è sottointeso che l'autore del virus approfitta di tutti quegli utenti che non avendo alcuna nozione sistemistica usano il root per leggere la posta elettronica..
  • Anonimo scrive:
    Dubbi...
    1)Ma voi che scrivete che Linux è più sicuro di Windows perchè è più configurablie, siete sicuri che tutti gli utenti Linux riescano a configurarlo alla perfezione?2)Sul fatto che un problema, in un sistema Linux, possa essere risolto anche "a casa" sono d'accordo con voi, ma siete sicuri che tutti sappiano dove e come mettere le mani?3)Chi sparla di Windows2000 lo ha usato qualche volta? Ha provato a configurarlo? O si è limitato a giocarci un pò in un centro commerciale?Con stimaSkin_Bracer
    • Anonimo scrive:
      Re: Dubbi...
      - Scritto da: Skin_Bracer
      1)
      Ma voi che scrivete che Linux è più sicuro
      di Windows perchè è più configurablie, siete
      sicuri che tutti gli utenti Linux riescano a
      configurarlo alla perfezione?No
      2)
      Sul fatto che un problema, in un sistema
      Linux, possa essere risolto anche "a casa"
      sono d'accordo con voi, ma siete sicuri che
      tutti sappiano dove e come mettere le mani?No
      3)
      Chi sparla di Windows2000 lo ha usato
      qualche volta? Ha provato a configurarlo? O
      si è limitato a giocarci un pò in un centro
      commerciale?Lo sto usando tutti i giorni, ed è molto instabile, ma credo sia colpa del mio PC.Quanto ai punti 1 e 2 ti rivolgo questa domanda:1a)Tu che dici che la ferrari F1 è più veloce della mia Peugeot 205, sei sicuro che tutti sappiano guidare una macchina da F1?Conclusione: il fatto che molti non sappiano fare una cosa, non vuol dire che quella cosa non vada fatta.CiaoDiego
  • Anonimo scrive:
    i veri virus
    sono outlook e la stupidita' di chi ancora credealle catene di sant'antonio e ai vari britneyspearsfucking.mpeg.exepero', nonostante tutto questo, Evolution, il client di posta sviluppato per Ximiam gnome ha praticamente copiato outlook...non capisco... ma mi adeguosapporo
    • Anonimo scrive:
      Re: i veri virus
      - Scritto da: maks
      pero', nonostante tutto questo, Evolution,
      il client di posta sviluppato per Ximiam
      gnome ha praticamente copiato outlook...è stato copiato l'aspetto e l'integrazione ad es del calendario, ma nelle funzioni sono molto diversi.
  • Anonimo scrive:
    altra considerazione...
    ammettiamo per un attimo che win possa accedere alle partizioni ext2. Ovviamente, non avendo lo stesso meccanismo di acl, non rispettera' i permessi, e probabilmente (in una ipotetica winME/linux dual boot con suppoto ext2 sotto win) li rendera' tranquillamente leggibili e alterabili dall'utente.L'utente che usa win, e' sostanzialmente root della partizione linux. Un virus che infetta win puo' riconoscere la partizione linux, modificarsi per lavorare sull'elf e infettare tutti gli eseguibili.Possiamo considerarla una vulnerabilita' di linux? sicuramente no. Sul fatto che una macchina single boot linux non possa essere infettata non ci piove. Il kernel sega le gambe alla possibilita' di replicazione del virus su altri eseguibili, a meno che voi non siate root. Ovviamente, installando (come root) software non fidato, si puo' avere un virus. Mettere un rm -rf / in un rpm o in un make install e' possibile e fattibile, ed e' ben piu' distruttivo di un virusino. Siamo perfettamente d'accordo che un sistema di qualsiasi tipo (linux win macos eccetera) e' potenzialmente vulnerabile a questo tipo di attacchi. Come difendersi? - con l'intelligenza in primis (che dovrebbe esserci con tutti i sistemi operativi)- con un minimo di certificazione di cio' che si installa (la verifica della firma digitale esiste su linux come su windows, anche se su windows il meccanismo passa comunque sempre per un solo soggetto (verisign, che e' controllata da M$) mentre sotto linux passa da soggetti diversi ma sempre autorevoli, come redhat suse caldera eccetera)- con un minimo di autoprotezione: uso di account di test (tutto il software che non controllo gira sotto un utente diverso dal mio utente normale) e non eseguo mai roba come root a meno che non sia veramente necessario.- Con la gestione dell'installazione di nuovi pacchetti da parte di un personale esperto (una tipa mi ha fatto penare 2 giorni fa perche' non riusciva a vedere una png, le ho detto di cliccare sul menu' avvio e mi ha chiesto "cos'e' il menu' avvio?".. credete davvero che sia capace di installare qualcosa? se ha un problema lo porta al negozio. Se installa qualcosa lei deve farlo da root sia sotto linux sia sotto win, ma al contrario di win, sotto linux hai la possibilita' di relocare i pacchetti, e installare gli rpm come utente non privilegiato, nella tua home.)- con la garanzia di poter vedere i sorgenti. Un troiano sotto win e' un compilato che funziona in un certo modo. Sotto linux se hai i sorgenti puoi controllare visivamente se fa qualcosa di pericoloso, e quindi non installarlo se vedi che al make install ti pialla tutto l'hd. Su pacchetti non trusted, questa possibilita' e' fondamentale, e puoi sempre accertarti dell'esistenza di qualcosa che non va. Se non hai i sorgenti invece, puoi solo scaricare il binario, eseguirlo, e sperare che non faccia nulla. Certo che se un sito un domani si mette a dare via rpm che piallano tutto l'hd quando li installi, i polli che lo scaricheranno e lo installeranno sicuramente ci saranno. Con linux hai un qualche meccanismo di protezione in piu' e puoi usarlo se sai usarlo. Se non sai usarlo vai incontro agli stessi rischi che affronti se ti metti alla guida di un'auto a 10 anni.Regola ultima: chi sa fare, faccia. Chi non sa fare, lo faccia fare a chi e' esperto. Questo vale per win e per linux. Con Linux pero' metti l'utente nella condizione di non fare danni (almeno al sistema stesso) e di non affrontare tentativi azzardati se non ne e' in grado.
    • Anonimo scrive:
      Re: altra considerazione...
      questa non è una considerazione, ma un papiro :)cmq, perchè immaginare un sistema win98 che accede a ext2 e non un sistema w2k?
  • Anonimo scrive:
    Un sistema Linux gestito "con la testa"
    E' stupenda la risposta all'osservazione"un disinformato o incauto utente potrebbe credere che il virus W32.Winux rappresenti l'inizio di quella grande valanga di virus per Linux".Se la risposta alla domanda "perché su Windows girano così tanti virus e su Linux no?" è che non si devono "eseguire file di incerta origine" - ma non è sempre stato così anche per Windows? - è evidente che, se Linux si diffonderà a livello di Windows, ci saranno altrettanti virus anche per Linux.Corollario ISe Windows ha tanti virus è perché è molto diffuso.Corollario II (con riserve)L'apparente assenza di difetti nei sistemi Linux è dovuta solamente alla sua scarsa diffusione.Corollario IIIPrima di paragonare Windows con Linux ottenere la diffusione dei sistemi Linux sul 92% dei PC, e osservarla per 5 anni.Giampaolo Bellavite
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema Linux gestito
      Osservazione intelligente! Finalmente!- Scritto da: Giampaolo Bellavite
      E' stupenda la risposta all'osservazione
      "un disinformato o incauto utente potrebbe
      credere che il virus W32.Winux rappresenti
      l'inizio di quella grande valanga di virus
      per Linux".

      Se la risposta alla domanda "perché su
      Windows girano così tanti virus e su Linux
      no?" è che non si devono "eseguire file di
      incerta origine" - ma non è sempre stato
      così anche per Windows? - è evidente che, se
      Linux si diffonderà a livello di Windows, ci
      saranno altrettanti virus anche per Linux.

      Corollario I
      Se Windows ha tanti virus è perché è molto
      diffuso.

      Corollario II (con riserve)
      L'apparente assenza di difetti nei sistemi
      Linux è dovuta solamente alla sua scarsa
      diffusione.

      Corollario III
      Prima di paragonare Windows con Linux
      ottenere la diffusione dei sistemi Linux sul
      92% dei PC, e osservarla per 5 anni.

      Giampaolo Bellavite
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sistema Linux gestito
        - Scritto da: Skin_Bracer
        Osservazione intelligente! Finalmente!

        - Scritto da: Giampaolo Bellavite

        E' stupenda la risposta all'osservazioneSbagliato. Un utente non puo' infettare glieseguibili di sistema. Se si considera che molti"comandi" non sono ELF...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema Linux gestito
      Ciao,- Scritto da: Giampaolo Bellavite

      Se la risposta alla domanda "perché su
      Windows girano così tanti virus e su Linux
      no?" è che non si devono "eseguire file di
      incerta origine" - ma non è sempre stato
      così anche per Windows? - è evidente che, se
      Linux si diffonderà a livello di Windows, ci
      saranno altrettanti virus anche per Linux.Errore di fondo: in windows tutti gli utenti posso fare tutto in linux no solo root puo' fare tutto per cui se uno ha la testa di usare un utente con pochi dirritti per le cose di tutti i giorni e a posto al massimo il virsu potra' infettare pochi file e non prendere il possesso del sitema. Se poi si ha l'accortezza di mettere tutti gli eseguibili di proprirta' diversa di chi li usa o cosa simili si e posto.Ci vuole solo testa e' divrso il meccanismo di fondo.

      Corollario I
      Se Windows ha tanti virus è perché è molto
      diffuso.Errore ha molti virus perhce:1)Tutti posso fare tutto2)Non ha protezione di nessun tipo vedi i virsu in vbs o gli activeX

      Corollario II (con riserve)
      L'apparente assenza di difetti nei sistemi
      Linux è dovuta solamente alla sua scarsa
      diffusione.Non conosci ne Linux ne i permessi di Linux o di unix in genreale. Sai cos'e' la Multiutenza?Ciao Francesco Da Riva
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sistema Linux gestito
        - Scritto da: Francesco Da Riva

        Ciao,
        - Scritto da: Giampaolo Bellavite



        Se la risposta alla domanda "perché su

        Windows girano così tanti virus e su Linux

        no?" è che non si devono "eseguire file di

        incerta origine" - ma non è sempre stato

        così anche per Windows? - è evidente che,
        se

        Linux si diffonderà a livello di Windows,
        ci

        saranno altrettanti virus anche per Linux.

        Errore di fondo: in windows tutti gli utenti
        posso fare tutto in linux no solo root puo'
        fare tutto per cui se uno ha la testa di
        usare un utente con pochi dirritti per le
        cose di tutti i giorni e a posto al massimo
        il virsu potra' infettare pochi file e non
        prendere il possesso del sitema. Se poi si
        ha l'accortezza di mettere tutti gli
        eseguibili di proprirta' diversa di chi li
        usa o cosa simili si e posto.

        Ci vuole solo testa e' divrso il meccanismo
        di fondo.




        Corollario I

        Se Windows ha tanti virus è perché è molto

        diffuso.

        Errore ha molti virus perhce:
        1)Tutti posso fare tutto
        2)Non ha protezione di nessun tipo vedi i
        virsu in vbs o gli activeX




        Corollario II (con riserve)

        L'apparente assenza di difetti nei sistemi

        Linux è dovuta solamente alla sua scarsa

        diffusione.

        Non conosci ne Linux ne i permessi di Linux
        o di unix in genreale. Sai cos'e' la
        Multiutenza?


        Ciao
        Francesco Da RivaLa concessioni di permessi esiste anche in Windows2000, è possibile vietare agli utenti di eseguire file, installare o rimuovere periferiche, insomma Windows2000 è gestibile come Linux. Se però fate un paragone fra Linux e Windows98... no comment!
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito

          ..
          La concessioni di permessi esiste anche in
          Windows2000, è possibile vietare agli utenti
          di eseguire file, installare o rimuovere
          periferiche, insomma Windows2000 è gestibile
          come Linux. Beh, non proprio come Linux ...Intanto sotto windows puoi proteggere le directory e non i singoli files, poi sotto Windows non c'e' il meccanismo della proprieta' di un file o una directory per un utente, infine sotto Windows non e' possibile cambiare utente senza fare il logout (se non ho capito male sara' pero' possibile farlo con XP) quindi se tu fai il login con un utente generico e poi ti accorgi che hai bisogno di qualche privilegio in piu' (per installare un sw o per gestire il sistema) devi uscire da tutti i programmi, eseguire il logout,fare il login come administrator, fare quello che vuoi, rifare il logout, rifare il login ed infine ricaricare i programmi che stavi utilizzando originariamente. Ovvio che alla fine ti rompi le balle e lavori come administrator.Sotto Linux invece puoi in qualsiasi momento aprire un file manager o un terminale con i privilegi di un altro utente, compreso l'utente root.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: TeX
            Intanto sotto windows puoi proteggere le
            directory e non i singoli files, poi sotto
            Windows non c'e' il meccanismo della
            proprieta' di un file o una directory per un
            utenteCoff, coff.. una cosa buona di WiNT (ovviamente anche W2k) che eredita da VMS, sono le ACL (Access Control List) che permettono un controllo dei file e delle directory alla lunga superiore a quella di Unix.Solo i sistemi su FAT non hanno questo controllo.
            infine sotto Windows non e'
            possibile cambiare utente senza fare il
            logout (se non ho capito male sara' pero'
            possibile farlo con XP)Sbagliato nel resource kit di NT c'e' il su come per unix.
            login con un utente generico e poi ti
            accorgi che hai bisogno di qualche
            privilegio in piu' (per installare un sw o
            per gestire il sistema) devi uscire da tutti
            i programmi, eseguire il logout,
            fare il login come administrator, fare
            quello che vuoi, rifare il logout, rifare il
            login ed infine ricaricare i programmi che
            stavi utilizzando originariamente.Sbagliatissimo, quando installi in Win2k (non XP) ti viene chiesto con quale user (e pass) vuoi fare l'installazione.bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito

            ...
            Coff, coff.. una cosa buona di WiNT
            (ovviamente anche W2k) che eredita da VMS,
            sono le ACL (Access Control List) che
            ..OK. Mi sono sbagliato.
            ..
            Sbagliato nel resource kit di NT c'e' il su
            come per unix.
            ..Il Resource Kit e' una guida tecnica di MS. Fra i programmi allegati magari c'e' il sw che dici. Pero' mi sembra poco serio non includerlo direttamente nel s.o..


            login con un utente generico e poi ti

            accorgi che hai bisogno di qualche

            privilegio in piu' (per installare un sw o

            per gestire il sistema) devi uscire da
            tutti

            i programmi, eseguire il logout,

            fare il login come administrator, fare

            quello che vuoi, rifare il logout, rifare
            il

            login ed infine ricaricare i programmi che

            stavi utilizzando originariamente.

            Sbagliatissimo, quando installi in Win2k
            (non XP) ti viene chiesto con quale user (e
            pass) vuoi fare l'installazione.
            Provero'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: TeX
            OK. Mi sono sbagliato. [...]
            Provero'. Scusa TeX, un'osservazione che ovviamente non ha nulla di personale (anche perché sei solo uno pseudonimo :-)Leggendo i messaggi arrivati in questo forum stupisce la disinformazione relativa ai sistemi Windows2000. Non dovrebbe stupire più di tanto (se ci sono continuamente IIS craccati, l'ignoranza, la disinformazione e l'apparente semplicità di Windows gioca un ruolo fondamentale), anche perché la tendenza comune è guardare sempre i difetti e ignorare i pregi. Però...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: Giampaolo Bellavite
            - Scritto da: TeX

            OK. Mi sono sbagliato. [...]

            Provero'.


            Scusa TeX, un'osservazione che ovviamente
            non ha nulla di personale (anche perché sei
            solo uno pseudonimo :-)

            Leggendo i messaggi arrivati in questo forum
            stupisce la disinformazione relativa ai
            sistemi Windows2000.

            Non dovrebbe stupire più di tanto (se ci
            sono continuamente IIS craccati,
            l'ignoranza, la disinformazione e
            l'apparente semplicità di Windows gioca un
            ruolo fondamentale), anche perché la
            tendenza comune è guardare sempre i difetti
            e ignorare i pregi. Però...Beh, sai, chi usa Linux e' ignorante su Windows, mentre chi usa Windows e' ignorante su Linux ....Poi, magari, entrambi parlano e dicono fesserie ...Comunque due cose:1) La maggior parte delle installazioni Windows e' 95/98/Me e non NT/2000, quindi ...2) Mi piacerebbe sapere su quante installazioni Windows NT sono attivate le protezioni (tanto e vero che io a lavoro uso un sistema NT configurato da altri e non sapevo neanche che si potessero proteggere i files ...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: why
            Coff, coff.. una cosa buona di WiNT
            (ovviamente anche W2k) che eredita da VMS,
            sono le ACL (Access Control List) che
            permettono un controllo dei file e delle
            directory alla lunga superiore a quella di
            Unix.Peccato che i permessi standard di unix sono ottimali nella stragrande maggioranza delleoccasioni. Inoltre le ACL esistono anche pervari unix, tra cui Solaris, Linux (non di default), ecc...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: pippo
            Peccato che i permessi standard di unix sono
            ottimaliPerchè dovrebbe essere peccato scusa?
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: why
            - Scritto da: pippo

            Peccato che i permessi standard di unix
            sono

            ottimali

            Perchè dovrebbe essere peccato scusa?Non e' un peccato la gestione dei permessi, maserviva come replica al msg sopra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sistema Linux gestito

        Errore di fondo: in windows tutti gli utenti
        posso fare tutto in linux no solo root puo'
        fare tutto per cui se uno ha la testa di
        usare un utente con pochi dirritti per le
        cose di tutti i giorni e a posto al massimo
        il virsu potra' infettare pochi file e non
        prendere il possesso del sitema. Se poi si
        ha l'accortezza di mettere tutti gli
        eseguibili di proprirta' diversa di chi li
        usa o cosa simili si e posto.E' giusto, ma pensa un attimo al perché della diffusione di Windows. Se Windows (parlo anche del 2000) necessitasse sempre di un utente "Amministratore" per poter eseguire dei file e dei programmi, mi dici come farebbe l'utente casalingo? Deve rivolgersi sempre a "chi se ne intende di più"? Windows si usa anche a casa, ed è largamente diffuso tra persone che non sanno nemmeno cosa sia un "utente", ed è questo il motivo della sua diffusione, e del perché per sviluppare dei programmi per Windows non è necessario chissà quale conoscenza informatica.Ovvio che lo svantaggio di tutto questo è una maggiore facilità di accesso al sistema operativo (e in cinque anni è stata brillantemente risolta con Windows ME e Windows2000) anche da parte di mani inesperte. E che proprio perché Windows è così diffuso allora ha "senso" creare dei virus informatici. Ma d'altra parte è anche vero che, proprio grazie ad una diffusione così elevata e nonostante Windows non sia open source, il patch per un bug, la protezione da un virus, etc. vengono sviluppati in maniera veloce tanto quanto la correzione di un file sorgente di un'applicazione open source.Per non contare che lo svantaggio della maggior "bucabilità" di Windows viene equilibrato dalla vastità di risorse on line per risolvere o aggirare ogni difetto del sistema.Se Windows ha un problema, al 99% dei casi lo riesce a risolvere anche un inesperto cercando informazioni su Internet, anche perché non ha bisogno di un accesso "root". Possiamo dire la stessa cosa per i sistemi MacOS, Linux o - ancora peggio - OS/2 e quelli ancor meno diffusi?
        Ci vuole solo testa e' divrso il meccanismo
        di fondo.Il meccanismo di fondo stesso spiega perché Windows sia così diffuso.

        Corollario I

        Se Windows ha tanti virus è perché è molto

        diffuso.

        Errore ha molti virus perhce:
        1)Tutti posso fare tuttoTutti possono fare tutto.Conseguenze positive: enorme diffusione, informatizzazine veloce, facilità di risolvere problemi, facilità di programmazione.Conseguenze negative: ampliamento della possibilità di diffusione di virus e di errori di programmazione.
        2)Non ha protezione di nessun tipo vedi i
        virsu in vbs o gli activeXNon è vero.Il VisualBasic Scripting e gli ActiveX possono essere controllati facilmente con le protezioni di Internet Explorer.

        Corollario II (con riserve)

        L'apparente assenza di difetti nei sistemi

        Linux è dovuta solamente alla sua scarsa

        diffusione.

        Non conosci ne Linux ne i permessi di Linux
        o di unix in genreale. Sai cos'e' la
        Multiutenza?Certo che so cos'è, ma non c'entra. Windows non è solo un sistema a multiutenza. E' molto di più.Giampaolo Bellavite
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito
          - Scritto da: Giampaolo Bellavite

          2)Non ha protezione di nessun tipo vedi i

          virsu in vbs o gli activeX

          Non è vero.
          Il VisualBasic Scripting e gli ActiveX
          possono essere controllati facilmente con le
          protezioni di Internet Explorer.Hai ragione, peccato che le protezioni possonoessere saltate agevolmente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: ghia
            Hai ragione, peccato che le protezioni
            possono
            essere saltate agevolmente...Come ad esempio?Giampaolo Bellavite
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: Giampaolo Bellavite
            - Scritto da: ghia

            Hai ragione, peccato che le protezioni

            possono

            essere saltate agevolmente...

            Come ad esempio?Segui discussioni tecniche o leggi articoli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito

          Ma d'altra parte è anche vero che, proprio
          grazie ad una diffusione così elevata e
          nonostante Windows non sia open source, il
          patch per un bug, la protezione da un virus,
          etc. vengono sviluppati in maniera veloceSiiii veloce,patch x linux veloci e fatte da chiunque e gratis,patch x windows devi aspettare un sacco di tempo e le fà solo la microsoft
          Per non contare che lo svantaggio della
          maggior "bucabilità" di Windows viene
          equilibrato dalla vastità di risorse on line
          per risolvere o aggirare ogni difetto del
          sistema.Peccato che a volte certe risorse online o non servono a nulla o fanno anche casini
          Se Windows ha un problema, al 99% dei casi
          lo riesce a risolvere anche un inesperto
          cercando informazioni su Internet, anche
          perché non ha bisogno di un accesso "root".Anche se è una cavolata risolvere i problemi,gli inesperti possono darsi la mazzata sul piede facendo da soli


          Corollario I


          Se Windows ha tanti virus è perché è
          molto


          diffuso.



          Errore ha molti virus perhce:

          1)Tutti posso fare tutto

          Tutti possono fare tutto.
          Conseguenze positive: enorme diffusione,
          informatizzazine veloce, facilità di
          risolvere problemi, facilità di
          programmazione.
          Conseguenze negative: ampliamento della
          possibilità di diffusione di virus e di
          errori di programmazione.E ti pare poco ?Informatizzazione veloce ?Peccato che poco ci manca che ms non elimini il java,già vanno lenti gli applet ........


          2)Non ha protezione di nessun tipo vedi i

          virsu in vbs o gli activeX

          Non è vero.
          Il VisualBasic Scripting e gli ActiveX
          possono essere controllati facilmente con le
          protezioni di Internet Explorer.Altrettanto facilmente possono essere tolti



          Corollario II (con riserve)


          L'apparente assenza di difetti nei
          sistemi


          Linux è dovuta solamente alla sua
          scarsa


          diffusione.Anche se è poco diffuso non vuol dire che sia x questo che sia quasi esente da virus
          non è solo un sistema a multiutenza. E'
          molto di più.

          Giampaolo BellaviteMa lavori alla ms che lecchi tanto così ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema Linux gestito
      - Scritto da: Giampaolo Bellavite
      Se la risposta alla domanda "perché su
      Windows girano così tanti virus e su Linux
      no?" è che non si devono "eseguire file di
      incerta origine" - ma non è sempre stato
      così anche per Windows? - è evidente che, se
      Linux si diffonderà a livello di Windows, ci
      saranno altrettanti virus anche per Linux.Sicuramente hai ragione, ma non sarei cosi' sicuro del contagio...Linux, come tutti gli Unix, e' un sistema per gente "esperta" e chi lo usa lo sa benissimo.Non credo che, nonostante tutti i vari programmi per semplificare la vita, l'utente "tapino" di Windows possa migrare agevolmente a un sistema Unix.Questo per dire che, anche se svilupperanno Virus per Linux (e sono praticamente certo che, appena Linux avra' ottenuto una buona percentuale dell'installato questo avverra'), l'utente sapra' come prevenirlo molto meglio dell'utente Windows.Conosco tante persone "all'inizio" con Linux, ma nessuna usa il sistema come "root", quindi le possibilita' di contagio sono ridotte.
      Corollario I
      Se Windows ha tanti virus è perché è molto
      diffuso.Non si puo' replicare! Hai perfettamente ragione!
      Corollario II (con riserve)
      L'apparente assenza di difetti nei sistemi
      Linux è dovuta solamente alla sua scarsa
      diffusione.Non e' vero! Chi si tiene informato del mondo Linux, sa che anch'esso di bugs ne ha una valanga... Solo vengono corretti piu' velocemente di quelli di Windows...
      Corollario III
      Prima di paragonare Windows con Linux
      ottenere la diffusione dei sistemi Linux sul
      92% dei PC, e osservarla per 5 anni.Non credo proprio sia possibile... Come ho detto nell'introduzione, hanno due mercati differenti.Anche se, ultimamente, Linux viene usato spesso anche come macchina Workstation, e' e resta sempre un sistema studiato per i server, dove Windows ha poco da controbattere. WinNT e Win2000 sono TOTALMENTE inaffidabili per un sistema Server con un minimo di pretese.Conclusione:- Sono praticamente certo che questo e' solo il primo di una lunga serie di Virus che girano anche su Linux.- Sono altresi' praticamente certo che solo pochi sprovveduti potranno essere infettati, poiche' chi installa Linux (specie se e' un "novellino") si ricordera' per molto tempo le fatiche dell'installazione e, prima di eseguire un programma sconosciuto, ci pensera' su una dozzina di volte.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sistema Linux gestito


        Sicuramente hai ragione, ma non sarei cosi'
        sicuro del contagio...
        Linux, come tutti gli Unix, e' un sistema
        per gente "esperta" e chi lo usa lo sa
        benissimo.
        Non credo che, nonostante tutti i vari
        programmi per semplificare la vita, l'utente
        "tapino" di Windows possa migrare
        agevolmente a un sistema Unix.
        Questo per dire che, anche se svilupperanno
        Virus per Linux (e sono praticamente certo
        che, appena Linux avra' ottenuto una buona
        percentuale dell'installato questo
        avverra'), l'utente sapra' come prevenirlo
        molto meglio dell'utente Windows.
        Conosco tante persone "all'inizio" con
        Linux, ma nessuna usa il sistema come
        "root", quindi le possibilita' di contagio
        sono ridotte.
        non c'e' niente che possa fermare una scimmia parlante dal cliccare su pamela.jpg(.vbs) se il sistema nasconde l'estensione o non guardi l'icona....e se linux diverra desktop ready andra' in contro agli stessi problemi di windows..

        Non si puo' replicare! Hai perfettamente
        ragione!in realta' si puo' replicare.. win e' molto diffuso fra i non esperti...e questo fa la differenza
        Non e' vero! Chi si tiene informato del
        mondo Linux, sa che anch'esso di bugs ne ha
        una valanga... Solo vengono corretti piu'
        velocemente di quelli di Windows...
        e' vero..ma tutte le societa' emettono le patch a scadenzeovvero collezionano una serie di bug non gravi e li risolvono tutti insiemequelli risolti in fretta riguardano i critical updates..
        Non credo proprio sia possibile... Come ho
        detto nell'introduzione, hanno due mercati
        differenti.
        Anche se, ultimamente, Linux viene usato
        spesso anche come macchina Workstation, e' e
        resta sempre un sistema studiato per i
        server, dove Windows ha poco da
        controbattere. WinNT e Win2000 sono
        TOTALMENTE inaffidabili per un sistema
        Server con un minimo di pretese.
        sul totalmente non sono d'accordolinux e' ottimo come server di posta, come server web, ma sempre come stand alone server...prova a dare un'occhiata a come puoi gestire le risorse di un intero network tramite Active Directory che per quanto fuori standard proprietario quello che vuoi, funziona una meraviglia e ti da immediatamente una visione globale delle risorse in gioco siano esse utenti, pc, virtual web di ISS, zone dns e tutto quello che ti viene in mente.Puoi impostare policy del tipo "tutti gli utenti del gruppo sales devono avere word e excel installati" e, al primo logon, su QUALSIASI macchina della rete, se non ci sono gli vengono automaticamente installati.Mi pare una cosa non da poco...
        Conclusione:
        - Sono praticamente certo che questo e' solo
        il primo di una lunga serie di Virus che
        girano anche su Linux.
        - Sono altresi' praticamente certo che solo
        pochi sprovveduti potranno essere infettati,
        poiche' chi installa Linux (specie se e' un
        "novellino") si ricordera' per molto tempo
        le fatiche dell'installazione e, prima di
        eseguire un programma sconosciuto, ci
        pensera' su una dozzina di volte.io invece penso che i virus su linux avranno vita breve per due motivi: 1) pine non supporta scripting ;)) non digersice neanche l'html!2) se mi serve qualcosa faccio apt-get jesus e me la trovo installata.. non ho bisogno di eseguire programmi sconosciuti per vedere cosa fanno...baibai
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito


          Anche se, ultimamente, Linux viene usato

          spesso anche come macchina Workstation,
          e' e

          resta sempre un sistema studiato per i

          server, dove Windows ha poco da

          controbattere. WinNT e Win2000 sono

          TOTALMENTE inaffidabili per un sistema

          Server con un minimo di pretese.



          sul totalmente non sono d'accordo
          linux e' ottimo come server di posta, come
          server web, ma sempre come stand alone
          server...

          prova a dare un'occhiata a come puoi gestire
          le risorse di un intero network tramite
          Active Directory che per quanto fuori
          standard proprietario quello che vuoi,
          funziona una meraviglia e ti da
          immediatamente una visione globale delle
          risorse in gioco siano esse utenti, pc,
          virtual web di ISS, zone dns e tutto quello
          che ti viene in mente.
          Puoi impostare policy del tipo "tutti gli
          utenti del gruppo sales devono avere word e
          excel installati" e, al primo logon, su
          QUALSIASI macchina della rete, se non ci
          sono gli vengono automaticamente installati.
          Mi pare una cosa non da poco...
          Queste sono cose riproducili facilmente sotto unqualsiasi UNIX.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito

            Queste sono cose riproducili facilmente
            sotto un
            qualsiasi UNIX.certo .. su HPUX, su Solaris magari...ma con la stessa facilita'?con la stessa integrazione?da MMC piloto tutto e non devo usare nessun programma esterno...e poi era piu' un post rivolto al "win TOTALMENTE inaffidabile come server"non credo sia cosi'...www.microsoft.com serve piu' di 20 milioni di pagine al giorno.. non mi pare scarsamente affidabilee non mi tirate fuori la storia dei dns ;))quella e' una scarsa pianificazione della rete..windows ancora non si trova sui router ;)))bella
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: MaKs

            Queste sono cose riproducili facilmente

            sotto un

            qualsiasi UNIX.

            certo .. su HPUX, su Solaris magari...Su solaris di sicuro.
            ma con la stessa facilita'?E' soggettivo, ma la risposta e' si.
            e poi era piu' un post rivolto al "win
            TOTALMENTE inaffidabile come server"
            non credo sia cosi'...Pero' i server che fanno piu' fatica a stare suproprio quelli di M$
            www.microsoft.com serve piu' di 20 milioni
            di pagine al giorno.. non mi pare
            scarsamente affidabile
            e non mi tirate fuori la storia dei dns ;))Gia`. Ma quando sono stati bucati attraverso illoro programma peggiore?
            quella e' una scarsa pianificazione della
            rete..Scarsa? Da principiante!
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito


            certo .. su HPUX, su Solaris magari...
            Su solaris di sicuro.
            er quello che volevo dire ;)HPUX e Solaris pero' sono sistemi commercialie costano una svariata in piu' di un w2kun server HPUX supera facilmente i 50 milioni dilire (compreso HW)

            ma con la stessa facilita'?
            E' soggettivo, ma la risposta e' si.
            ok.. ma la stessa interfaccia te la trovi ovunque vai?una delle cose che ha reso win user friendly e' proprio il fatto che copia incolla e' sempre CTRL+C CTRL+v per ogni programma!che i menu sono sempre nella stessa identica posizionel'uniformita' di interfaccia e' essenziale per nondover ogni volta reimparare tutto da capo

            e poi era piu' un post rivolto al "win

            TOTALMENTE inaffidabile come server"

            non credo sia cosi'...
            Pero' i server che fanno piu' fatica a stare
            su
            proprio quelli di M$
            lo dici o ne sei sicuro?io gli unici problemi che ho avuto negli ultimi 3anni su macchine MS (NT e 2k ovviamente) sono stati prevalentemente HW (dischi rotti, schede di rete fritte)certo poter fare il backup della configurazione di apache mettendo su un floppy httpd.conf e' indubbiamente un vantaggio...NT4 su questo aspetto non brillava di certo

            www.microsoft.com serve piu' di 20 milioni

            di pagine al giorno.. non mi pare

            scarsamente affidabile

            e non mi tirate fuori la storia dei dns
            ;))
            Gia`. Ma quando sono stati bucati attraverso
            il
            loro programma peggiore?
            questa non l'ho capita :P

            quella e' una scarsa pianificazione della

            rete..
            Scarsa? Da principiante!direi che mio cugino 15enne avrebbe fatto meglioquesto non toglie che il danno non e' stato provocato dal SO
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            - Scritto da: maks



            e poi era piu' un post rivolto al "win


            TOTALMENTE inaffidabile come server"


            non credo sia cosi'...

            Pero' i server che fanno piu' fatica a
            stare

            su

            proprio quelli di M$



            lo dici o ne sei sicuro?
            io gli unici problemi che ho avuto negli
            ultimi 3
            anni su macchine MS (NT e 2k ovviamente)
            sono stati prevalentemente HW (dischi rotti,
            schede di rete fritte)Lo dicono le statistiche...


            www.microsoft.com serve piu' di 20
            milioni


            di pagine al giorno.. non mi pare


            scarsamente affidabile


            e non mi tirate fuori la storia dei dns

            ;))

            Gia`. Ma quando sono stati bucati
            attraverso

            il

            loro programma peggiore?Un hacker e' riuscito a penetrare www.microsoft.com attraverso un trojan inviatoad un dipendente di M$ che usava outlook
            questa non l'ho capita :P



            quella e' una scarsa pianificazione
            della


            rete..

            Scarsa? Da principiante!

            direi che mio cugino 15enne avrebbe fatto
            meglio
            questo non toglie che il danno non e' stato
            provocato dal SODal SO in se no, ma dalla mentalita' che inculca si.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito
          - Scritto da: MaKs

          io invece penso che i virus su linux avranno
          vita breve per due motivi:
          1) pine non supporta scripting ;)) non
          digersice neanche l'html!Neppure mutt o slrn :-P
          2) se mi serve qualcosa faccio apt-get jesus
          e me la trovo installata.. non ho bisogno di
          eseguire programmi sconosciuti per vedere
          cosa fanno...Eh eh eh ... Debian docet!
          baibaigudbai
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sistema Linux gestito
        - Scritto da: Luca Bertoncello
        Questo per dire che, anche se svilupperanno
        Virus per Linux (e sono praticamente certo
        che, appena Linux avra' ottenuto una buona
        percentuale dell'installato questo
        avverra'), l'utente sapra' come prevenirlo
        molto meglio dell'utente Windows.No, perché non tutti gli utenti di Windows sono dei tecnici. Si parla tanto di rendere più ampia la diffusione di Linux, realizzando interfacce e installazioni meno ostiche. Benissimo, ma se l'utente che installerà Linux nel futuro sarà lo stesso che installa Windows oggi, quanti di questi si sbaglieranno ad eseguire il file che è arrivato via mail?Un'ipotetico futuro potrebbe prevedere Linux e Windows con le parti invertite. E' ovvio, perché chi sa usare Windows, non si fa certo gabbare facilmente da un eseguibile inviato in una mail, e anche se così non andasse saprebbe già come risolvere il problema.Esattamente come fanno gli utenti "root" in Linux.
        Non e' vero! Chi si tiene informato del
        mondo Linux, sa che anch'esso di bugs ne ha
        una valanga... Solo vengono corretti piu'
        velocemente di quelli di Windows...Non ne sarei così sicuro. Vengono corretti velocemente anche perché le variabili da tenere in considerazioni sono minori. E perché sono minori? Perché è meno diffuso.(PS. il mio corollario II era più rivolto ai "deificatori" (da non confondere con defecatori :-) di Linux.)
        Anche se, ultimamente, Linux viene usato
        spesso anche come macchina Workstation, e' e
        resta sempre un sistema studiato per i
        server, dove Windows ha poco da
        controbattere. WinNT e Win2000 sono
        TOTALMENTE inaffidabili per un sistema
        Server con un minimo di pretese.No, come ti hanno già scritto, non sono totalmente inaffidabili - anzi. Bisogna solo essere capaci. Come sempre, d'altronde.
        - Sono praticamente certo che questo e' solo
        il primo di una lunga serie di Virus che
        girano anche su Linux.Beh, è buon segno per Linux.
        - Sono altresi' praticamente certo che solo
        pochi sprovveduti potranno essere infettati,
        poiche' chi installa Linux (specie se e' un
        "novellino") si ricordera' per molto tempo
        le fatiche dell'installazione e, prima di
        eseguire un programma sconosciuto, ci
        pensera' su una dozzina di volte.Spero però che "le fatiche dell'installazione" siano presto annullate. Ma ci ricorderemo di quante volte abbiamo insultato Windows, quando avremo gli stessi problemi con Linux?Giampaolo Bellavite
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito
          - Scritto da: Giampaolo Bellavite

          Non e' vero! Chi si tiene informato del

          mondo Linux, sa che anch'esso di bugs ne
          ha

          una valanga... Solo vengono corretti piu'

          velocemente di quelli di Windows...

          Non ne sarei così sicuro. Vengono corretti
          velocemente anche perché le variabili da
          tenere in considerazioni sono minori. EE quali sono queste variabili di cui non si tieneconto?
          perché sono minori? Perché è meno diffuso.
          (PS. il mio corollario II era più rivolto ai
          "deificatori" (da non confondere con
          defecatori :-) di Linux.)E il bug di Active Directory che M$ ha deciso dinon correggere fino a XP?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito
          - Scritto da: Giampaolo Bellavite
          No, perché non tutti gli utenti di Windows
          sono dei tecnici. Si parla tanto di rendere
          più ampia la diffusione di Linux,
          realizzando interfacce e installazioni meno
          ostiche. Benissimo, ma se l'utente che
          installerà Linux nel futuro sarà lo stesso
          che installa Windows oggi, quanti di questi
          si sbaglieranno ad eseguire il file che è
          arrivato via mail?
          Un'ipotetico futuro potrebbe prevedere Linux
          e Windows con le parti invertite. E' ovvio,
          perché chi sa usare Windows, non si fa certo
          gabbare facilmente da un eseguibile inviato
          in una mail, e anche se così non andasse
          saprebbe già come risolvere il problema.
          Esattamente come fanno gli utenti "root" in
          Linux.Mmmmh....Linux si diffonderà veramente come ipotizzi tu a livello desktop, solo se e quando la maggior parte degli utenti di PC avranno acquisito una maggiore "Cultura informatica". Questo non perchè "Linux è più bello e più intelligente", ma perchè, essendo nato come sistema server, ed essendo ancora un sistema server, richiede all'utente una maggiore conoscenza "di base" per fare cose che con windows sono più immediate (non ho detto semplici).E' anche vero che esistono strumenti per Linux che si avvicinano sempre di più a quelli che ci sono per Windows, ma io credo poco alla loro diffusione.Credo però che questa maggiore "Cultura informatica" non si instaurerà mai, non perchè le persone sono stupide, ma perchè altrimenti le grandi mulitnazioneli dell'Hardware (e del software) non possono venderci un PC nuovo ogni 2 anni.
          Non ne sarei così sicuro. Vengono corretti
          velocemente anche perché le variabili da
          tenere in considerazioni sono minori. E
          perché sono minori? Perché è meno diffuso.
          (PS. il mio corollario II era più rivolto ai
          "deificatori" (da non confondere con
          defecatori :-) di Linux.)Vengono corretti più rapidamente, perchè i "beta tester" e gli sviluppatori sono di più.
          No, come ti hanno già scritto, non sono
          totalmente inaffidabili - anzi. Bisogna solo
          essere capaci. Come sempre, d'altronde.Sono mediamente meno affidabili degli equivalenti server *nix sui servizi di rete.CiaoDiego
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema Linux gestito

      ..
      Se la risposta alla domanda "perché su
      Windows girano così tanti virus e su Linux
      no?" è che non si devono "eseguire file di
      incerta origine" - ma non è sempre stato
      così anche per Windows? - è evidente che, se
      Linux si diffonderà a livello di Windows, ci
      saranno altrettanti virus anche per Linux.Ovvio che non bisogna eseguire programmi di incerta origine con nessun s.o.Detto questo Linux (e Unix in genere) offre maggiori protezioni di Windows non per arcani motivi ma semplicemente perche', se non sei cosi' fesso da lavorare sempre come utente root, al massimo riesci ad infettare la home dell'utente attivo. Se vuoi far girare programmi dubbi puoi anche creare un utente bidone diverso dall'utente che usi normalmente. Anche in Windows 2000 e' possibile impostare delle protezioni alle directory (non pero' ai singoli files !!!) che rendono impossibile l'accesso ad un utente generico, pero' l'impossibilita' di cambiare utente "al volo" rende abbastanza scomodo lavorare con un utente normale, quindi alla fine uno crea un utente con i privilegi di administrator infischiandosene delle protezioni. Sotto Linux invece e' possibile fare il login come utente generico e poi aprire un terminale o un file manager come utente di root digitando la relativa password.

      Corollario I
      Se Windows ha tanti virus è perché è molto
      diffuso.
      Sicuramente.Ma anche perche' funzionano bene. (meglio di molti applicativi :-) )

      Corollario II (con riserve)
      L'apparente assenza di difetti nei sistemi
      Linux è dovuta solamente alla sua scarsa
      diffusione.
      Nulla e' senza difetti !

      Corollario III
      Prima di paragonare Windows con Linux
      ottenere la diffusione dei sistemi Linux sul
      92% dei PC, e osservarla per 5 anni.Beh, i paragoni si possono sempre fare, anche perche' ormai Linux, almeno in ambito server, ha gia' una certa diffusione (come web server Linux supera io 50% del mercato !!!)Linux arrivera' al 92% delle installazioni su PC ?Tutto sommato spero di no !!Vorrebbe dire rifare lo stesso errore che e' stato fatto con Windows.Io spero che un giorno si arrivi ad un numero di installazioni significative di Windows, Mac OS, Linux, BSD, BeOS e magari anche altro.In tal modo si avrebbe una grande possibilita' di scelta ed un regime di concorrenza a tutto vantaggio per l'utente.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un sistema Linux gestito
        Scusa, dici delle cose sensate ma fai un grosso errore: in Windows NT e Windows 2000 i permessi li hai anche a livello file, per l'esattezza tutte le operazioni di tutti i tipi passano prima per un modulo che ne verifica se l'operazione è lecita o meno (non entro nei particolari). Non per niente i due SO sono classificati in base all'Orange Book al livello C2. Qualcuno potrebbe obbiettare che per arrivare a quella classe bisogna avere una configurazione particolare e tra queste è inclusa la formattazione del file system in NTFS, ma questo mi sembra implicito in una installazione server.Ci sono tante altre cose da dire, io volevo solo specificare il discorso sulle permission sui file e non fare una crociata pro Windows.- Scritto da: TeX



        ..

        Se la risposta alla domanda "perché su

        Windows girano così tanti virus e su Linux

        no?" è che non si devono "eseguire file di

        incerta origine" - ma non è sempre stato

        così anche per Windows? - è evidente che,
        se

        Linux si diffonderà a livello di Windows,
        ci

        saranno altrettanti virus anche per Linux.

        Ovvio che non bisogna eseguire programmi di
        incerta origine con nessun s.o.
        Detto questo Linux (e Unix in genere) offre
        maggiori protezioni di Windows non per
        arcani motivi ma semplicemente perche', se
        non sei cosi' fesso da lavorare sempre come
        utente root, al massimo riesci ad infettare
        la home dell'utente attivo. Se vuoi far
        girare programmi dubbi puoi anche creare un
        utente bidone diverso dall'utente che usi
        normalmente.
        Anche in Windows 2000 e' possibile impostare
        delle protezioni alle directory (non pero'
        ai singoli files !!!) che rendono
        impossibile l'accesso ad un utente generico,
        pero' l'impossibilita' di cambiare utente
        "al volo" rende abbastanza scomodo lavorare
        con un utente normale, quindi alla fine uno
        crea un utente con i privilegi di
        administrator infischiandosene delle
        protezioni.
        Sotto Linux invece e' possibile fare il
        login come utente generico e poi aprire un
        terminale o un file manager come utente di
        root digitando la relativa password.




        Corollario I

        Se Windows ha tanti virus è perché è molto

        diffuso.



        Sicuramente.
        Ma anche perche' funzionano bene.
        (meglio di molti applicativi :-) )




        Corollario II (con riserve)

        L'apparente assenza di difetti nei sistemi

        Linux è dovuta solamente alla sua scarsa

        diffusione.



        Nulla e' senza difetti !




        Corollario III

        Prima di paragonare Windows con Linux

        ottenere la diffusione dei sistemi Linux
        sul

        92% dei PC, e osservarla per 5 anni.

        Beh, i paragoni si possono sempre fare,
        anche perche' ormai Linux, almeno in ambito
        server, ha gia' una certa diffusione (come
        web server Linux supera io 50% del mercato
        !!!)
        Linux arrivera' al 92% delle installazioni
        su PC ?
        Tutto sommato spero di no !!
        Vorrebbe dire rifare lo stesso errore che e'
        stato fatto con Windows.
        Io spero che un giorno si arrivi ad un
        numero di installazioni significative di
        Windows, Mac OS, Linux, BSD, BeOS e magari
        anche altro.
        In tal modo si avrebbe una grande
        possibilita' di scelta ed un regime di
        concorrenza a tutto vantaggio per l'utente.



        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito
          - Scritto da: Alessandro
          Scusa, dici delle cose sensate ma fai un
          grosso errore: in Windows NT e Windows 2000
          i permessi li hai anche a livello file, per
          ..
          Ooopss !!!Ho appena verificato su NT !!!Hai ragione. Sorry.
        • Anonimo scrive:
          Re: Un sistema Linux gestito
          .....
          (non entro nei particolari). Non per niente
          i due SO sono classificati in base
          all'Orange Book al livello C2. .....Vorrei corregerti nell'affermare che le "particolari" condizioni per cui NT ha ricevuto il livello C2 praticamente si basano sul fatto che questo non sia connesso ad una rete.Per 2000 non so se invece ha ottenuto la certificazione
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            Inoltre la certificazione C2 NT4 l'ha avuta solo ultimamente, anche se la pubblicizzata fin dall'inizio (l'aveva ottenuta per il 3.5), tanto che si vociferava che l'esercito avrebbe potuto fare causa alla M$ perche' aveva "tecnicamente" mentito riguardo la certificazione.in ogni caso il grosso problema dei virus sotto linux e' che in linux gli eseguibili sono installati come root e eseguiti da utente e questo e' il procedimento di default (root non esegue mai (o meglio non dovrebbe) applicativi non di sistema, quindi anche se root installa un file virato questo non potra' diffondersi perche' non avra' accesso a nessun altro eseguibile!Mentre win di default viene installato senza permessi (anche in NTFS di default la \winnt e' full controll everyone) e anzi alcune applicazioni ti costringono a lasciare le dir di sistema aperte o non funzionano, quindi i virus si diffondono. (E non venitemi a dire che l'utonto puo' sempre cambiare i permessi, non sa' nenache cosa sono...)- Scritto da: l
            .....

            (non entro nei particolari). Non per
            niente

            i due SO sono classificati in base

            all'Orange Book al livello C2.
            .....

            Vorrei corregerti nell'affermare che le
            "particolari" condizioni per cui NT ha
            ricevuto il livello C2 praticamente si
            basano sul fatto che questo non sia connesso
            ad una rete.
            Per 2000 non so se invece ha ottenuto la
            certificazione
          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            Quando dicevo ci sono tante altre cose da dire intendevo proprio queste, non per altro ho ribadito alla fine che il mio commento si riferiva in particolar modo alle permission del dei file. In ogni caso permetti che ti dica due cose: in primo luogo quando si parla di Win sono utonti, quando si parla di Linux sono tutti esperti e su questi ho i miei dubbi; in secondo luogo la maggior parte dei virus per NT non blocca certo il sistema, sono tuuti virus per Word Excel e Outlook e gli altri arrivano solo dove può arrivare anche l'utente.- Scritto da: Id
            Inoltre la certificazione C2 NT4 l'ha avuta
            solo ultimamente, anche se la pubblicizzata
            fin dall'inizio (l'aveva ottenuta per il
            3.5), tanto che si vociferava che l'esercito
            avrebbe potuto fare causa alla M$ perche'
            aveva "tecnicamente" mentito riguardo la
            certificazione.

            in ogni caso il grosso problema dei virus
            sotto linux e' che in linux gli eseguibili
            sono installati come root e eseguiti da
            utente e questo e' il procedimento di
            default (root non esegue mai (o meglio non
            dovrebbe) applicativi non di sistema, quindi
            anche se root installa un file virato questo
            non potra' diffondersi perche' non avra'
            accesso a nessun altro eseguibile!

            Mentre win di default viene installato senza
            permessi (anche in NTFS di default la \winnt
            e' full controll everyone) e anzi alcune
            applicazioni ti costringono a lasciare le
            dir di sistema aperte o non funzionano,
            quindi i virus si diffondono. (E non
            venitemi a dire che l'utonto puo' sempre
            cambiare i permessi, non sa' nenache cosa
            sono...)

            - Scritto da: l

            .....


            (non entro nei particolari). Non per

            niente


            i due SO sono classificati in base


            all'Orange Book al livello C2.

            .....



            Vorrei corregerti nell'affermare che le

            "particolari" condizioni per cui NT ha

            ricevuto il livello C2 praticamente si

            basano sul fatto che questo non sia
            connesso

            ad una rete.

            Per 2000 non so se invece ha ottenuto la

            certificazione

          • Anonimo scrive:
            Re: Un sistema Linux gestito
            Uhei superesperti di tutto; tutte ste madonnate che state dicendo da tutto il giorno, le ho ricevute Via mail ieri e comunicate a PI per informazioni approfondite, vedo che qualcuna ne arriva.Meno male.Ecco tutti i dati sul VIRUS per chi ne vuole sapere di più.ciao da AlienCentral Command Discovers W32.Winux The First Virus That Can Infect Both Windows And Linux Systems MEDINA, Ohio March 27, 2001 - Central Command, a leading provider of PC anti-virus software and computer security services, and its partners today announced the discovery of W32.Winux, the world's first cross platform virus capable of infecting computers using both the Microsoft Windows and Linux operating systems. "Today with the discovery of W32.Winux, we have received the world's first known virus capable of spreading on both Windows and Linux computer systems. While people do not share executables between these operating systems, this new proof of concept virus represents a technology innovation that may lead to more destructive viruses in the future. Our Emergency Virus Response Team Ô discovered this new virus and has analyzed it," said Steven Sundermeier, Product Manager at Central Command Inc. Details:Name: : Win32.Winux / Linux.WinuxAliases :Detection added: March 27, 2001Spread Method : by infecting files under both Windows and Linux operating systemComments:W32.Winux is a non-memory resident virus. It can replicate under Windows 95/98/Me/NT/2000 (Win32) and Linux systems and infects PE files (Windows executable) and ELF files (Linux executable). The infection method is basic. It searches for all files located in current folder and it's parent folders and opens every file. If a target file is a PE or ELF executable the appropriate infection routine is called: Win32 infection routine:Infection is done by overwriting the. reloc section of PE executable. If the .reloc section size is not large enough to hold the virus body, the file is not infected. It uses the following API functions to infect other files: FindFirstFileA, FindNextFileA, FindClose, CreateFileA, CreateFileMappingA, MapViewOfFile, UnmapViewOfFile, CloseHandle, VirtualAlloc, VirtualFree, WriteFile, SetFilePointer, GetCurrentDirectoryA, SetCurrentDirectoryA Linux infection routine:ELF executables are infected by the overwriting instructions at the entry point. The original code is then stored at the end of ELF executable. When an infected ELF application is executed, the virus code takes control, spreads further and then passes control to the host file. "It is believed to have originated out of the Czech Republic and does not have a destructive payload." concluded Sundermeier. W32.Winux contains internal text strings. It also contains the following text: "[Win32/Linux.Winux] multi-platform virus by Benny/29A" and "'This GNU program is covered by GPL." Please visit www.avx.com for a complete virus description.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un sistema Linux gestito
      - Scritto da: Giampaolo Bellavite
      Corollario I
      Se Windows ha tanti virus è perché è molto
      diffuso.Questo è uno e non l'unico dei motivi per il quale Win ha tanti di virus.
      Corollario II (con riserve)
      L'apparente assenza di difetti nei sistemi
      Linux è dovuta solamente alla sua scarsa
      diffusione.Linux ha dei difetti e vengono corretti costantemente (attualmente 13 patch del kernel 1.2, 38 patch del kernel 2.0, 19 del kernel 2.2 e quasi 3 per il kernel 2.4).
      Corollario III
      Prima di paragonare Windows con Linux
      ottenere la diffusione dei sistemi Linux sul
      92% dei PC, e osservarla per 5 anni.Non vedo l'ora :)
  • Anonimo scrive:
    ... e OS/400?
    :-)
  • Anonimo scrive:
    Linux non e' infettabile
    Al contrario degli utenti Windows, che sono inevitabilmente dei lamer, Linux non puo' essere infettato, perche' chi lo usa ha inevitabilmente testa, e dunque col cavolo che fa entrare quel virus...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non e' infettabile
      Certo perchè sono tutti sistemisti esperti! Prendi l'utente medio che trova Linux in una rivista, lo installa, anche con qualche difficoltà ma lo installa, ed inizia ad usarlo. Come password di root usa il suo nome o addirittura la parola root, manda in esecuzione tutto ciò che trova, senza curarsi di cosa succederà... non imposta demoni di sicurezza perchè non lo sa fare, non si cura di ciò che scrive a riga di comando sparando comandi random presi da qualche libro su Linux... mi fermo qui? E' la gente come questa che al mondo incrementa la diffusione dei virus.- Scritto da: Linus
      Al contrario degli utenti Windows, che sono
      inevitabilmente dei lamer, Linux non puo'
      essere infettato, perche' chi lo usa ha
      inevitabilmente testa, e dunque col cavolo
      che fa entrare quel virus...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non e' infettabile
        - Scritto da: Skin_Bracer
        Certo perchè sono tutti sistemisti esperti!
        Prendi l'utente medio che trova Linux in una
        rivista, lo installa, anche con qualche
        difficoltà ma lo installa, ed inizia ad
        usarlo. Come password di root usa il suo
        nome o addirittura la parola root, manda in
        esecuzione tutto ciò che trova, senza
        curarsi di cosa succederà... non imposta
        demoni di sicurezza perchè non lo sa fare,
        non si cura di ciò che scrive a riga di
        comando sparando comandi random presi da
        qualche libro su Linux... mi fermo qui? E'
        la gente come questa che al mondo incrementa
        la diffusione dei virus...e di Linux!!

        - Scritto da: Linus

        Al contrario degli utenti Windows, che
        sono

        inevitabilmente dei lamer, Linux non puo'

        essere infettato, perche' chi lo usa ha

        inevitabilmente testa, e dunque col cavolo

        che fa entrare quel virus...
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non e' infettabile
        - Scritto da: Skin_Bracer
        Certo perchè sono tutti sistemisti esperti!
        Prendi l'utente medio che trova Linux in una
        rivista, lo installa, anche con qualche
        difficoltà ma lo installa, ed inizia ad
        usarlo. Come password di root usa il suo
        nome o addirittura la parola root, manda in
        esecuzione tutto ciò che trova, senza
        curarsi di cosa succederà... non imposta
        demoni di sicurezza perchè non lo sa fare,
        non si cura di ciò che scrive a riga di
        comando sparando comandi random presi da
        qualche libro su Linux... mi fermo qui? E'
        la gente come questa che al mondo incrementa
        la diffusione dei virus.Hai fatto l'identikit dell'utente windows.
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux non e' infettabile
          - Scritto da: icarus


          - Scritto da: Skin_Bracer

          Certo perchè sono tutti sistemisti
          esperti!

          Prendi l'utente medio che trova Linux in
          una

          rivista, lo installa, anche con qualche

          difficoltà ma lo installa, ed inizia ad

          usarlo. Come password di root usa il suo

          nome o addirittura la parola root, manda
          in

          esecuzione tutto ciò che trova, senza

          curarsi di cosa succederà... non imposta

          demoni di sicurezza perchè non lo sa fare,

          non si cura di ciò che scrive a riga di

          comando sparando comandi random presi da

          qualche libro su Linux... mi fermo qui? E'

          la gente come questa che al mondo
          incrementa

          la diffusione dei virus.

          Hai fatto l'identikit dell'utente windows.Certo! E'l'utente Windows che si comporta così, ma ragionate un attimo: dite che Linux implica la profonda conoscenza dell'informatica, OK! Però dovete ammettere che anche il + ignorante in materia possa avere un PC con Linux installato e fare casini! mi riferisco alla brutta abitudine degli utenti Win di installare tutto ciò che trovano in riviste e in rete senza sapere perchè lo fanno; queste persone farebbero lo stesso con Linux, credetemi! E' di loro che si deve avere paura e non del sistemista che vive in Linux, per chè costui sa benissimo cosa deve fare (si spera!)
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux non e' infettabile


          non si cura di ciò che scrive a riga di

          comando sparando comandi random presi da

          qualche libro su Linux... mi fermo qui? E'

          la gente come questa che al mondo
          incrementa

          la diffusione dei virus.

          Hai fatto l'identikit dell'utente windows.No. Ha fatto l'identikit dell'utente medio. Altrimenti occorre ammettere che Linux non è per l'utente medio.Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Linux non e' infettabile
            - Scritto da: mmm
            No. Ha fatto l'identikit dell'utente medio.
            Altrimenti occorre ammettere che Linux non è
            per l'utente medio.Esatto. Come dicevo in un altro messaggio, Linux si diffonderà SOLO dopo l'innalzamento della media. Se mai ci sarà.CiaoDiego
        • Anonimo scrive:
          Re: Linux non e' infettabile

          Hai fatto l'identikit dell'utente windows.Ha fatto l'identikit di uno che il computer lo usa. Uno che controlla attentamente qualsiasi cosa e poi non la installa perche' ha un dubbio e' un paranoico (utente linux? ) .
      • Anonimo scrive:
        Re: Linux non e' infettabile
        Ok,poi magari si accorge di avere il virus,oppure no ma se ne accorgerà quando una variazione ipotetica del virus gli spianerà gli inode,e allora cosa pensi che farà dopo avere reinstallato il pinguino?che continuerà a usare le pratiche deprecabili di prima?beh,se è così,peggio per lui!!ma se ha un minimo di sale comincerà a comportarsi da utente e non da utonto!!!e linux ha sempre un adepto in + ;^))- Scritto da: Skin_Bracer
        Certo perchè sono tutti sistemisti esperti!
        Prendi l'utente medio che trova Linux in una
        rivista, lo installa, anche con qualche
        difficoltà ma lo installa, ed inizia ad
        usarlo. Come password di root usa il suo
        nome o addirittura la parola root, manda in
        esecuzione tutto ciò che trova, senza
        curarsi di cosa succederà... non imposta
        demoni di sicurezza perchè non lo sa fare,
        non si cura di ciò che scrive a riga di
        comando sparando comandi random presi da
        qualche libro su Linux... mi fermo qui? E'
        la gente come questa che al mondo incrementa
        la diffusione dei virus.

        - Scritto da: Linus

        Al contrario degli utenti Windows, che
        sono

        inevitabilmente dei lamer, Linux non puo'

        essere infettato, perche' chi lo usa ha

        inevitabilmente testa, e dunque col cavolo

        che fa entrare quel virus...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non e' infettabile
      Ha fatto entrare Linux, credendo che fosse un SO, e quindi può fare di tutto.- Scritto da: Linus
      Al contrario degli utenti Windows, che sono
      inevitabilmente dei lamer, Linux non puo'
      essere infettato, perche' chi lo usa ha
      inevitabilmente testa, e dunque col cavolo
      che fa entrare quel virus...
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux non e' infettabile
      fammi capire: secondo te basta guardare che so uno usa per decidere se e' un lamer o no?mah,.....- Scritto da: Linus
      Al contrario degli utenti Windows, che sono
      inevitabilmente dei lamer, Linux non puo'
      essere infettato, perche' chi lo usa ha
      inevitabilmente testa, e dunque col cavolo
      che fa entrare quel virus...
  • Anonimo scrive:
    Evviva!
    Ben vi sta Linuxiani! dovete schiattare con le vostre belle macchine stabili e sicure!
    • Anonimo scrive:
      Re: Evviva!
      - Scritto da: ____________
      Ben vi sta Linuxiani! dovete schiattare con
      le vostre belle macchine stabili e sicure!Non prima di avervi seppellito con tutta la M$!
      • Anonimo scrive:
        Re: Evviva!
        - Scritto da: UNIX the S.O.

        - Scritto da: ____________

        Ben vi sta Linuxiani! dovete schiattare
        con

        le vostre belle macchine stabili e sicure!UHEI DRAGASACCOCCE.IL BANDITO DI REDMOND NON BECCA PIU' 1 PALANCA DA ME.

        Non prima di avervi seppellito con tutta la
        M$!
    • Anonimo scrive:
      Re: Evviva!
      - Scritto da: ____________
      Ben vi sta Linuxiani! dovete schiattare con
      le vostre belle macchine stabili e sicure!Ci puoi girurare ... vedremo quando dovrai aggiornare per l'ennesima volta il tuo "serverino" Win2000 ... per mettere su Windows XP !!! ehm .. .mi raccomando ... spendi un po' di soldini anche per le licenze .. mi raccomando non fare come i bimbi cattivi che si duplicano i cd di installazione ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Evviva!

        mi raccomando ... spendi un po' di soldini
        anche per le licenze .. mi raccomando non
        fare come i bimbi cattivi che si duplicano i
        cd di installazione .... 6 milioni all'anno e sono msdn universal subsriber e ricevo a casa tutto il software MS in comodi cd...non mi sembra una cifra esorbitante...qualcuno vuole Office in polacco? ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Evviva!
          - Scritto da: @#$#%^%

          - Scritto da: masterizzatore









          6 milioni all'anno e sono msdn

          universal



          subsriber e ricevo a casa tutto il


          software



          MS in comodi cd...
          Uhmm ... li paga lui ?! ...
          a casa vuol dire dove vuoi...ovvio che se li compri per l'ufficio li fai arrivare in ufficio..
          Uhmm .. ho questo dubbio ... ma Win2000 ci
          gira su questa macchina ... che prendo a
          "calci" :( uhmm .. aspe' che quardo meglio
          ... uhm .. qua' dice
          E450 .. mah ... sara' 'na fetecchia ... come
          la scheda grafica ... gFX mi pare ... mah
          ...

          :)))))io ho speso poco piu di 2 milioni per un pc dicui 1.250 solo per il monitor...e 2000 advanced server ci gira da dio...certo ci sono 768 mega di ram... ma la ram ormai te la tirano




          e poi tanto.. mica pago io ;)

          Beh ... che ti porti a casa l'MSDN e ti
          installi
          sul PC di casa Win2000 ADVsrv che hai
          "ciulato" dal lavoro !?!??! ... uhm ... mi
          puzza di losco ... attento che la BSA ci
          spia :))))
          no.. le copie casalinghe vengono da altri ehm... lidi ;)ma quasi nessuno paga il software che usa a casa.. o no? ;Pe poi non sono un libero professionista.. al massimo posso lavorare sul mio sitarello ;)

          se stai sempre a scrivere sul forum.. e'
          un

          po' difficile..

          mica cadono dal cielo quelli come me ;)))


          Gia' ... vanno a fare i sistemisti .... :)
          hahahahaha 8| ehmm ..

          :)))))
          dio ce ne scampi e liberi! ;)i sistemisti in Italia sono visti come quelli che installano i driver per la stampante al commerciale di truno... purtroppo..io + modestamente faccio il programmatore ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Evviva!
      che diavolo vai dicendo?sei contento che il fesso di turno abbia tirato fuori il nuovo virus di turno?
      Ben vi sta Linuxiani! dovete schiattare con
      le vostre belle macchine stabili e sicure!
  • Anonimo scrive:
    Eppur si muove...
    Ciò che è successo è la conferma che un sistema sicuro non esiste! Come ho già scritto + volte, il fatto che nascano virus per piattaforme Linux è solo questione di tempo, poi toccherà anche a Mac, Solaris, ecc... questi sistemi stanno diventando popolari, la gente si è stancata del solito Win che promette il mondo e ti regala un atlante e cerca alternative. Questo virus è opera di qualche giovane programmatore che vuole diventare famoso per aver creato il primo virus multipiattaforma... mah!?!Mi rivolgo ora a chi, come Alien (ciao, come va?), sostiene Linux in tutti i modi... cosa hai da dire? non voglio provocarti è solo che non è più possibile negare l'evidenza, Linux sta cominciando ad attirare l'attenzione di tutti, occhi aperti!
    • Anonimo scrive:
      Re: Eppur si muove...
      Il tuo cervello invece è fermo e statico come il tuo Windows! Ma non hai letto l'articolo? Il virus infetta Linux dopo essere passato per macchine Windows e non viceversa.E poi chi è quel pollo Linux lo usa come root?- Scritto da: Skin_Bracer
      Ciò che è successo è la conferma che un
      sistema sicuro non esiste! Come ho già
      scritto + volte, il fatto che nascano virus
      per piattaforme Linux è solo questione di
      tempo, poi toccherà anche a Mac, Solaris,
      ecc... questi sistemi stanno diventando
      popolari, la gente si è stancata del solito
      Win che promette il mondo e ti regala un
      atlante e cerca alternative. Questo virus è
      opera di qualche giovane programmatore che
      vuole diventare famoso per aver creato il
      primo virus multipiattaforma... mah!?!
      Mi rivolgo ora a chi, come Alien (ciao, come
      va?), sostiene Linux in tutti i modi... cosa
      hai da dire? non voglio provocarti è solo
      che non è più possibile negare l'evidenza,
      Linux sta cominciando ad attirare
      l'attenzione di tutti, occhi aperti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Eppur si muove...
        - Scritto da: UNIX the S.O.
        Ma non hai letto
        l'articolo? Il virus infetta Linux dopo
        essere passato per macchine Windows e non
        viceversa.Rileggi l'articolo. Il virus porta con se le due versioni dell'eseguibile e da una piattaforma è in grado di infettare la seconda.Quindi il virus muta su quelle macchine che hanno il dualboot e condividono le partizioni.
        E poi chi è quel pollo Linux lo usa come
        root?L'era di Linux so per esperti è finita, tutta la gente che usa Linux pensi che abbia esperienza come sistemista? Basta leggere le cazzate di alcuni che si spacciano per linuxisti esperti su questo forum...
        • Anonimo scrive:
          Re: Eppur si muove...

          Rileggi l'articolo. Il virus porta con se le
          due versioni dell'eseguibile e da una
          piattaforma è in grado di infettare la
          seconda.
          Quindi il virus muta su quelle macchine che
          hanno il dualboot e condividono le
          partizioni.In effetti l'articolo diceva proprio questo.Pero' un sistema dual-boot con due s.o. che condividono una partizione (FAT32 presumo ....) con sopra degli eseguibili per entrambi i s.o. ?Di peggio c'e' solo il lavorare abitualmente come root ...


          E poi chi è quel pollo Linux lo usa come

          root?

          L'era di Linux so per esperti è finita,
          tutta la gente che usa Linux pensi che abbia
          esperienza come sistemista? Basta leggere le
          cazzate di alcuni che si spacciano per
          linuxisti esperti su questo forum...Me compreso.Pero' obiettivamente Linux favorisce piu' di Windows un approccio alla sicurezza nella gestione del sistema.
          • Anonimo scrive:
            Re: Eppur si muove...
            - Scritto da: TeX
            Pero' un sistema dual-boot con due s.o. che
            condividono una partizione (FAT32 presumo
            ....)
            con sopra degli eseguibili per entrambi i
            s.o. ?
            Di peggio c'e' solo il lavorare abitualmente
            come root ...Ti faccio un esempio classico. Un PC con i due so installati. Sulla partizione Win in C:\Programmi\Napster\MyMusic ci sono tutti gli mp3, come li ascolti quando booti da Linux?Semplice, monti la partizione C: di Win come \findus sotto Linux. Ci sono 1000 motivi per condividere le partizioni, c'e' solo un limite, Win non vede le partizioni ext2. Personalmente non ho mai installato Linux su FAT, ma non sembra essere la regola per chi dal mondo Win vuole provare quello Linux.
            Pero' obiettivamente Linux favorisce piu' di
            Windows un approccio alla sicurezza nella
            gestione del sistema.Sicuro, Unix è nato come server, mentre il Win eredita la sicurezza dal DOS..bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Eppur si muove...
            - Scritto da: why
            - Scritto da: TeX

            Pero' un sistema dual-boot con due s.o.
            che

            condividono una partizione (FAT32 presumo

            ....)

            con sopra degli eseguibili per entrambi i

            s.o. ?

            Di peggio c'e' solo il lavorare
            abitualmente

            come root ...

            Ti faccio un esempio classico. Un PC con i
            due so installati. Sulla partizione Win in
            C:\Programmi\Napster\MyMusic ci sono tutti
            gli mp3, come li ascolti quando booti da
            Linux?ehmmm ... (leggere piu' sotto .. :)
            Semplice, monti la partizione C: di Win come
            \findus sotto Linux.
            Ci sono 1000 motivi per condividere le
            partizioni, c'e' solo un limite, Win non
            vede le partizioni ext2. Personalmente non
            ho mai installato Linux su FAT, ma non
            sembra essere la regola per chi dal mondo
            Win vuole provare quello Linux.Beh ... si puo' installare Linux su una "partizione" UMsDoS ... ma ormai chi lo fa' piu' eppoi scusa se devi ascoltare gli MP3 contenuti in una partizione FAT l'esecuzione ti serve !?!?!? Cioe' mettendo il _noexec_ nel fstab relativa alla partizione DOS ... si risolve il problema ?! .. :)uhmm ...

            Pero' obiettivamente Linux favorisce piu'
            di

            Windows un approccio alla sicurezza nella

            gestione del sistema.

            Sicuro, Unix è nato come server, mentre il
            Win eredita la sicurezza dal DOS..Beh.... anche OutLook e/o MacroScripting etc ... ci mettono anche del loro se per quello ... Continuo a NON piangere semplici programmi di posta tipo mutt, elm, etc ... :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Eppur si muove...
            - Scritto da: Max3232
            Beh ... si puo' installare Linux su una
            "partizione" UMsDoS ... ma ormai chi lo fa'
            piu'
            eppoi scusa se devi ascoltare gli MP3
            contenuti in una partizione FAT l'esecuzione
            ti serve !?!?!?
            Cioe' mettendo il _noexec_ nel fstab
            relativa alla
            partizione DOS ... si risolve il problema ?!no il virus si copia ugualmente, dovresti montare la partizione read only, in questo caso risolvi il problema se vuoi leggere o ascoltare, ma sei sempre a terra se vuoi copiare dei file tra i due sistemi.
            Continuo a NON piangere semplici programmi
            di posta tipo mutt, elm, etc ... :)Io infatti uso il mutt :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Eppur si muove...

            ...

            condividono una partizione (FAT32 presumo

            ....)

            con sopra degli eseguibili per entrambi i

            s.o. ?

            Di peggio c'e' solo il lavorare
            abitualmente

            come root ...

            Ti faccio un esempio classico. Un PC con i
            due so installati. Sulla partizione Win in
            C:\Programmi\Napster\MyMusic ci sono tutti
            gli mp3, come li ascolti quando booti da
            Linux?
            Semplice, monti la partizione C: di Win come
            \findus sotto Linux. Non sapevo che fossero usciti dei virus per mp3 !!Io parlavo di eseguibili.Ha senso condividere dei dati frai due sistemi, ma degli eseguibili ....Chiaro che montando sotto Linux un intera partizione Windows un virus sotto Linux potrebbeinfettare gli eseguibili Windows, ma non viceversa.
            Ci sono 1000 motivi per condividere le
            partizioni, c'e' solo un limite, Win non
            vede le partizioni ext2. Esiste un programma (se non ricordo male explore2fs) che permette di accedere alle partizioni Linux da Windows, ma e' un accesso che serve unicamente a trasferire dei dati (ed inoltre di default e' di sola lettura).
            Personalmente non
            ho mai installato Linux su FAT, ma non
            sembra essere la regola per chi dal mondo
            Win vuole provare quello Linux.Che io sappia non si puo' installare Linux su una partizione FAT. Si puo' installare su una partizione UMSDOS che e' praticamente un file ricavato su una partizione FAT. Ma WIndows la vede per quello che e': un unico file. Comunque come installazione e' sconsigliabile poiche' rallenta molto il sistema. Va bene solo per provare Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Eppur si muove...
            - Scritto da: TeX
            Non sapevo che fossero usciti dei virus per
            mp3 !!
            Io parlavo di eseguibili.Anche io. Il fatto è che se vuoi condividere qualsiasi file, implica che monti tutta la partizione con documenti ed eseguibili, non è possibile montare solo C:\MyMusic :)Potresti separare i documenti su un altro disco o partizione, questo ti permetterebbe di salvare un sistema operativo nel caso prendi un virus mutante di questo tipo..
            Esiste un programma (se non ricordo male
            explore2fs) che permette di accedere alle
            partizioni Linux da Windows, ma e' un
            accesso che serve unicamente a trasferire
            dei dati (ed inoltre di default e' di sola
            lettura).Beh non è male.bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Eppur si muove...
        - Scritto da: UNIX the S.O.
        E poi chi è quel pollo Linux lo usa come
        root?l'utonto windows.
  • Anonimo scrive:
    Non è GPL
    Non può essere rilasciato con licenza GPL, mancano i sorgenti. :PPP
    • Anonimo scrive:
      Re: Non è GPL
      - Scritto da: DPY
      Non può essere rilasciato con licenza GPL,
      mancano i sorgenti. :PPPCOOOSAAAAAA!????? I sorgenti???? Ma non hai letto l'articolo??? Il virus è stato scritto in assembler, non servono i sorgenti, lo decompili con un disassemblatore!Ma è possibile che ti senti un Hacker perchè usi Linux e non sai queste cose?!?
  • Anonimo scrive:
    Finalmente DEMOCRAZIO!!!!!
    Questo ci voleva proprio. Era ora che finiva l'era dei sorridi maliziosi di tutti i Linuxisti ... ehehehe.Sto aspettando che qualche ragazzetto in gamba sviluppa un VERO virus multipiattaforma: Uno che include anche la grande mela ... così finalmente avremo peace on earth ;o)))
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente DEMOCRAZIA!!!!!
      Scusate l'errore di battitura :o)- Scritto da: Anonimus
      Questo ci voleva proprio. Era ora che finiva
      l'era dei sorridi maliziosi di tutti i
      Linuxisti ... ehehehe.
      Sto aspettando che qualche ragazzetto in
      gamba sviluppa un VERO virus
      multipiattaforma: Uno che include anche la
      grande mela ... così finalmente avremo peace
      on earth ;o)))
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente DEMOCRAZIA!!!!!
        Visto che la mia cara mela arcobaleno s'è appena Unix-izzata (aiut..), chissà... anche se un virus veramente cazzuto per SO unix based mi stupirebbe più di una nevicata in Agosto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente DEMOCRAZIA!!!!!
        - Scritto da: Anonimus
        Scusate l'errore di battitura :o)e non solo quello...

        - Scritto da: Anonimus

        Questo ci voleva proprio. Era ora che
        finivache finisse, che finisse

        l'era dei sorridi maliziosi di tutti i

        Linuxisti ... ehehehe.

        Sto aspettando che qualche ragazzetto in

        gamba sviluppa sviluppi, vedi...

        un VERO virus

        multipiattaforma: Uno che includeincluda...

        anche la

        grande mela ... così finalmente avremo
        peace

        on earth ;o)))forse quando avrai imparato a scrivere in italiano corretto, riuscirai anche a esprimere concetti unpo' più elevati....;-))ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente DEMOCRAZIO!!!!!
      - Scritto da: Anonimus
      Questo ci voleva proprio. Era ora che finiva
      l'era dei sorridi maliziosi di tutti i
      Linuxisti ... ehehehe.Be' io continuo a sorridere. :) Hanno già provato a fare virus per Linux, e il problema è il solito: se non hai i privilegi di root puoi al massimo infettare l'utente che ha scaricato il virus e basta, se cerchi di ottenere i privilegi di root fai un virus che è specifico per una certa versione del kernel o di un programma...Certo, in questo momento ci sono una serie di nuovi utenti che fanno tutto da root, "perché è più comodo"...saranno giustamente puniti. 8)A proposito, sono andato sul sito delle "specifiche tecniche": mentre le funzioni utilizzate dalla "parte Win32" (chiamiamola così ;) del virus sono chiaramente elencate, nulla si dice della "parte Linux"...ma siamo sicuri che quest'ultima funzioni 8) ?
      Sto aspettando che qualche ragazzetto in
      gamba sviluppa un VERO virus
      multipiattaforma: Uno che include anche la
      grande mela ... così finalmente avremo peace
      on earth ;o)))
      • Anonimo scrive:
        Re: Finalmente DEMOCRAZIO!!!!!
        - Scritto da: Lollo
        Certo, in questo momento ci sono una serie
        di nuovi utenti che fanno tutto da root,
        "perché è più comodo"...saranno giustamente
        puniti. 8)..infatti..;-)Basta con ste cazzate di virus... il peggior virus e' l'utente che dice che fare tutto da r00t e' meglio! Cosi prima o poi fara' un bel rm -fr / e poi sara contento... magari avra' montata anche la partizione win cosi fara pulizia di tutto ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente DEMOCRAZIO!!!!!
      - Scritto da: Anonimus
      Questo ci voleva proprio. Era ora che finiva
      l'era dei sorriSi maliziosi di tutti i
      Linuxisti ... ehehehe.MI spiace veramente per i complessi di inferiorita' che ti abbiamo creato... pero' prima di parlare di un "certo" argomento dovresti almeno avere un "minimo" di cognizione di causa, ergo, prima di parlare informati e documentati... sai e' alla base di un minimo di intelligenza umana.E poi, devo ancora capire come mai ci sia radicata in certi utenti windows questa deleteria voglia di difendere tale OS, quando la tanto amata M$ cerca in tutti i modi di lucrare nella vendita di un OS che e' stato creato per tutt'altro motivo del "bene" comune... enjoynon si tratta di difendere Linux o WIndows... ognuno fa le sue scelte , le QUALI sono condividibilissime e NESSUNO (con un minimo di intelligenza) dice ad un utente Windows che non capisce niente solo perche' non usa Linux...Attenzione a non essere schiavizzati da un certo "SISTEMA DI MENTALITA'"... cerchiamo di aprire i propri orizzonti intellettuali, superando la classica etichetta che il mondo consumistico cerca di inculcarci nel cervello.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finalmente DEMOCRAZIO!!!!!
      - Scritto da: Anonimus
      Questo ci voleva proprio. Era ora che finiva
      l'era dei sorridi maliziosi di tutti i
      Linuxisti ... ehehehe.
      Sto aspettando che qualche ragazzetto in
      gamba sviluppa un VERO virus
      multipiattaforma: Uno che include anche la
      grande mela ... così finalmente avremo peace
      on earth ;o)))Peccato che linux giri su piu' piattaforme...
  • Anonimo scrive:
    GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
    Sto ancora ridendo! Mi congratulo vivamente con l'autore dell'immagine Gates-Torvalds!!!Bravo!Lorenzo "TAD" Di Gaetano
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
      Ah, l'altro era Torvalds? Grazie per l'informazione. Sai com'è è meglio guardare ora la sua foto. Tra un paio di anni sarà buona per "Meteore".- Scritto da: Lorenzo "TAD" Di Gaetano
      Sto ancora ridendo! Mi congratulo vivamente
      con l'autore dell'immagine Gates-Torvalds!!!

      Bravo!

      Lorenzo "TAD" Di Gaetano
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
        - Scritto da: Darth Vader
        Ah, l'altro era Torvalds? Grazie per
        l'informazione. Sai com'è è meglio guardare
        ora la sua foto. Tra un paio di anni sarà
        buona per "Meteore".non ci scommetterei.

        - Scritto da: Lorenzo "TAD" Di Gaetano

        Sto ancora ridendo! Mi congratulo
        vivamente

        con l'autore dell'immagine
        Gates-Torvalds!!!



        Bravo!



        Lorenzo "TAD" Di Gaetano
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
        - Scritto da: Darth Vader
        Ah, l'altro era Torvalds? Grazie per
        l'informazione. Sai com'è è meglio guardare
        ora la sua foto. Tra un paio di anni sarà
        buona per "Meteore".e l'altra per "un giorno in pretura"
      • Anonimo scrive:
        Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
        - Scritto da: Darth Vader
        Ah, l'altro era Torvalds? Grazie per
        l'informazione. Sai com'è è meglio guardare
        ora la sua foto. Tra un paio di anni sarà
        buona per "Meteore".
        Le meteore saranno i dinosauri che non sanno da che parte girarsi quando hanno in mano un sitema Linux.
        • Anonimo scrive:
          Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
          - Scritto da: icarus


          - Scritto da: Darth Vader

          Ah, l'altro era Torvalds? Grazie per

          l'informazione. Sai com'è è meglio
          guardare

          ora la sua foto. Tra un paio di anni sarà

          buona per "Meteore".



          Le meteore saranno i dinosauri che non sanno
          da che parte girarsi quando hanno in mano un
          sitema Linux.I dinosauri si sono estinti a causa di una meteora ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: icarus





            - Scritto da: Darth Vader


            Ah, l'altro era Torvalds? Grazie per


            l'informazione. Sai com'è è meglio

            guardare


            ora la sua foto. Tra un paio di anni
            sarà


            buona per "Meteore".






            Le meteore saranno i dinosauri che non
            sanno

            da che parte girarsi quando hanno in mano
            un

            sitema Linux.

            I dinosauri si sono estinti a causa di una
            meteora ;)mi scuso per il quoting bastardo (anche se qui nessuno sembra farci caso). ma con risposte intelligenti e sottile umorismo non posso che ritenere che tu non sia un tex qualunque ma il mio amico tex :DDDDDDciao caro se sei te ;P
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!

            ...
            mi scuso per il quoting bastardo (anche se
            qui nessuno sembra farci caso). ma con
            risposte intelligenti e sottile umorismo non
            posso che ritenere che tu non sia un tex
            qualunque ma il mio amico tex :DDDDDD

            ciao caro se sei te ;PMi dispiace deluderti, ma non sono il tuo amico tex, e neanche un tex qualunque. Sono TeX (e non mi si e' rotto il caps lock :-))Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
            - Scritto da: TeX
            Mi dispiace deluderti, ma non sono il tuo
            amico tex, e neanche un tex qualunque. Sono
            TeX (e non mi si e' rotto il caps lock :-))Quello che mi ha aiutato a scrivere la tesi? :-)Salutami Knuth (oddio, non mi ricordo come si scrive) quando lo vedi.CiaoDiego
          • Anonimo scrive:
            Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
            - Scritto da: Diego


            - Scritto da: TeX

            Mi dispiace deluderti, ma non sono il tuo

            amico tex, e neanche un tex qualunque.
            Sono

            TeX (e non mi si e' rotto il caps lock
            :-))

            Quello che mi ha aiutato a scrivere la tesi?
            :-)ESATTO !!!!Proprio lui .... P.S. A suo tempo ha aiutato anche me a scrivere la tesi !
    • Anonimo scrive:
      Re: GRANDIOSA IMMAGINE! COMPLIMENTI!
      - Scritto da: Lorenzo "TAD" Di Gaetano
      Sto ancora ridendo! Mi congratulo vivamente
      con l'autore dell'immagine Gates-Torvalds!!!sentitamente ringrazio ;)Luca S
  • Anonimo scrive:
    GOOD ARTICLE
    TNX.by Alien
Chiudi i commenti